Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 26 ottobre 2016 Anno XXix N. 244 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006
www.libertasicilia.it

Vicenda Fiera del Sud, si chiusa ieri unaltra parentesi giudiziaria Si attende modifica Art. 3 del comma F

Dirigente e legale del Comune assolti


perch il fatto non sussiste

Ribaltata laccusa della Procura dando ragione alla difesa


Vicenda

turismo

giudiziaria sul
caso Fiera del Sud, per il
Comune di Siracusa una
vittoria. Il Gup del tribunale Michele Consiglio
ha ribaltato l'accusa della Procura dando ragione alla difesa del legale
esterno che sta seguendo
la vicenda fin dall'inizio,
Nicol D'Alessandro, e
del dirigente dell'Ufficio
Urbanistica del Comune,
Emanuele Fortunato. Entrambi erano stati iscritti
nel registro degli indagati.

Siracusa, capitale
dellUmanit
guarda oltre i suoi
primi 2750 anni

A
lla vigilia delle celebrazioni dei 2750 anni della sua

fondazione ed a conclusione
di una stagione turistica positiva, Siracusa si interroga sul
suo futuro. E lo fa nel corso
del convegno SIRACUSA
.2750: il turismo in Italia da
Dionisio a Franceschini... ed
oltre, in programma sabato
29 ottobre, alle 9, presso il
Salone Borsellino di Palazzo
Vermexio, insieme adesperti
di settore, operatori e rappresentanti istituzionali.
Tra antico e moderno,
tra storia ed innovazione,
Siracusa oggi un brand di
successo forte di un passato
che la pone, per storia, tradizioni, insediamenti archeologici e culturali, tra le grandi
Capitali dell'Umanit.
A pagina dodici

In foto, il Tribunale di Siracusa.

polizia

A pagina tre

Il sindaco

Si fatta giustizia
su un atto della mia
Amministrazione

con grande soddisfazione che apprendo


dell'assoluzione dell'ingegnere Fortunato e dell'avvocato D'Alessandro dalle
accuse di falso ideologico
e abuso d'ufficio per avere quantificato.

A pagina cinque

A pagina cinque

tania, Siracusa e Ragusa stato oggetto di discussione ieri


mattina al ministero per la Semplificazione e la PA, presso
la sede del ministero presso Palazzo Chigi, dove erano presenti il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo.
A pagina due

Delitti

Cassibile
lavvocato Giambattista Rizza ha concluso ieri mattina la sua
difesa al processo a
carico di Giuseppe
Raeli, il pensionato
in carcere.

a Guardia di Finanza di
Siracusa ha eseguito il 24
ottobre una serie di controlli
nei confronti di societ.

Il tema dellaccorpamento delle camere di commercio di Ca-

Delitti di Cassibile, tre ore


di arringa della difesa: assolvetelo

fiamme gialle

poliziotti in servizio al
Commissariato di Pachino, hanno arrestato Massimo Vizzini 43 anni.

Sopra, la Camera di Commercio di Siracusa.

A pagina tre

Arrestato un uomo Sequestrano 800


tra gusci e chiavi
a Pachino e una
donna denunciata contraffatte

Revoca accorpamento
CamCom, a Roma
un incontro fiducioso

La merce sequestrata dalla Guardia di Finanza.

A pagina cinque

Focus 2

Sicilia 26 ottobre 2016, mercoled

Revoca accorpamento CamCom


A Roma un incontro fiducioso

Positivo lazione svolta dai deputati a livello nazionale


e della nostra volont del territorio di poter contrastare un
indirizzo regionale che praticamente va contro il territorio

Il

tema dellaccorpamento delle camere di


commercio di Catania,
Siracusa e Ragusa
stato oggetto di discussione ieri mattina al ministero per la
Semplificazione e la
PA, presso la sede del
ministero presso Palazzo Chigi, dove erano presenti il sindaco
di Siracusa, Giancarlo
Garozzo, delegato dal
consiglio comunale di
Siracusa a definire la
soluzione, Pippo Gianninoto e Arturo Linguanti rappresentanti
della giunta camerale
ed Aldo Garozzo componente del consiglio
camerale in rappresentanza di Confindustria Siracusa. Ad
accoglierli il Capo segreteria del Sottosegretario dipartimento
della Funzione Pubblica, Annalisa DAmato,
facente funzione del
Sottosegretario assente per ragione di salute, Angelo Rughetti, il
quale era in collegamento telefonico nel
corso
dellincontro.
Si fatta una disamina riguardante lart. 3
comma F della legge il
quale non chiaro nelle funzioni di distinguere rettamente le fasi
preparatorie
dellaccorpamento e della facolt di scegliere possibili opzioni. Abbiamo
spiegato quale erano
le motivazione del nostro incontro per richiedere una modifica, in
un comma, dellarticolo
3 delle norme attuate
dal decreto Madia che
dice che tutti quegli
accorpamenti che non
sono arrivati alla fine
si bloccano per ricominciare daccapo con
le funzioni del nuovo
decreto argomenta
cos Pippo Gianninoto
-. Come sappiamo,
completamente diverso da come si era partiti due anni fa, perch
il nuovo decreto parla
di 75mila imprese, parla di nuove funzioni, di
nuove regole nellambito delle elezioni, di
branciamenti del ter-

ritorio, praticamente
unaltra cosa rispetto
a quello con cui abbiamo discusso sullimpostazione di due anni fa
che era una cosa completamente diversa da
questa. Sia il sottosegretario Rughetti, sia
la dottoressa DAmato
hanno preso atto della
buona presentazione,
di quello che abbiamo
detto, che praticamente una questione di
giustizia, nel senso
che non possibile che 85 camere in
tutta Italia aspettano
il decreto Madia per
potersi accorpare e
invece alcune camere
lo hanno fatto volontariamente su parametri
completamente
opposti, i quali possono
essere penalizzati
prosegue Gianninoto
-. Gli abbiamo lasciato
la documentazione, lei
stessa ha detto che
necessario che questa
nostra proposta possa

essere regolata alla


Camera e al Senato;
sappiamo che stata
gi recepita al Senato,
stesso iter dovrebbe
farlo alla Camera. Della vicenda dovremmo
interessare il ministero
allo Sviluppo Economico. Confidiamo con
i nostri deputati: Sofia
Amodio, Stefania Prestigiacomo e Pippo
Zappulla i quali stanno
pressando il ministero
affinch possa prendere atto della bont della

In foto, la Camera di Commercio con i suoi 150 anni di storia


sotto, la sede del ministero presso Palazzo Chigi.

nostra proposta. Anche


deputati di Ragusa si
stanno impegnando su
questo aspetto, lon.le
Nino Minardo e il sen.
Giovanni Mauro, anche
altri deputati si stanno
impegnando
perch
vedono una cosa molto
importante, la camera
di commercio si realizza per essere vicina ai
territori e si fa per 150

anni, quindi questa


unoccasione da non
perdere. E quasi tutti
ci hanno detto, visto
che le impostazioni di
decreto Madia sotto
le 75mila imprese, noi
con Ragusa ne raggiungiamo le 84mila
chiaro che una camera
di commercio enorme,
Catania, Siracusa, Ragusa, non riesce neanche a stare a passo
con le nuove funzioni
del decreto Madia. Il
decreto Madia, sta e

Sicilia 3

26 ottobre 2016, mercoled

deve stare sui territori,


laccorpamento pu essere giusto, la sinergia,
ma non questo genere
di accorpamento che
poi finirebbe per depotenziare il senso della
riforma e con essa tutti
il territorio.
Noi vogliamo parlare
con il territorio di Ragusa conclude Pippo Gianninoto - con la

stragrande maggioranza del territorio ibleo e


alla stragrande maggioranza delle imprese
a nostro fianco, che
occorre sfruttare il nuovo decreto Madia, che
praticamente ti dice
che la camera di commercio pu essere fatta
fra Siracusa e Ragusa,
non ci sono discussioni
su questo. Anche qui,
a livello romano, a livello di Unioncamere,
sostengono che una
pura follia fare una

camera di commercio
cos ampia, perch non
riesci a stare al passo
con il decreto Madia.
Tutti i deputati regionali devono impedire
il governo regionale
che emani il decreto
di accorpamento con
Catania, nonostante la
nostra opposizione in
quanto c una contestazione violenta sulle
modalit di elezione
di questo nuovo consiglio, la Regione lo
vuole fare comunque,
e questa unassurdit perch una violenza nei confronti del
nostro territorio. Allora
tutti i deputati nostri
regionali che sono gi
impegnati, ma lo devono essere ancora di pi
per contrastare questo
decreto, anche perch
non si pu fare un tale
accorpamento quando
ci sar una legge fra un
mese.
- Quindi vi hanno dato
contezza quando verr
emanato il nuovo comma?
Abbiamo constatato
sia alla Camera, al Senato che la Ministero
alle attivit produttive
una forte apertura sulla nostra posizione,
che una posizione
di giustizia, nel senso
che noi stiamo dicendo questo, perch 85
camere di commercio
in Italia hanno aspettato la nuova riforma
e si muoveranno di
conseguenza per la
nuova riforma, quindi
la proposta di essere

diffuse sul territorio


nazionale sar fatta
in maniera unitaria da
Unioncamere con tutte
queste camere di commercio e invece qui da
noi labbiamo fatto su
unimpostazione
volontaria su cui ci dicevano che le camere di
commercio dovevano
scomparire. Praticamente c un modo di
elezione, di eleggere i
nuovi organismi completamente fuori passo
rispetto alla normativa
nuova. Allora mi pare
ovvio, e lhanno riconosciuto tutti che la
giustizia, la trasparenza, la regolarit ti porta
a dire, scusa stiamo
facendo una legge
nuova, chiaro che
tutti debbano muoversi
secondo le indicazioni della legge nuova
e non su unindicazione che fu fatta due
anni fa completamente sbagliata. Il senso
questo, poi bisogna
mettere a fuoco il fatto che la nuova legge,
da compiti e ruoli veramente nuovi alle camere, pensa alla digitalizzazione, la questione
dei rapporti alternanza
scuola-lavoro, la questione legata alla cultura e al turismo, ma
scusate, la camere di
commercio hanno acquisito nuove funzioni
molto pi interessanti
rispetto a prima e queste nuove funzioni si
possono fare su area
vaste cos grandi? Mi
pare una cosa assurda, allora chiaramente,
con Ragusa superiamo abbondatemente
le 75mile imprese che
necessit.
- Come definire questo
incontro, positivo o negativo?
Noi diciamo che diamo
un giudizio fortemente positivo dellazione
che stata svolta dai
deputati a livello nazionale e della nostra
volont del territorio di
poter contrastare un
indirizzo regionale che
praticamente va contro
il territorio. Abbiamo
percepito che c una
volont sia del Senato
che della Camera, per
adesso anche da parte del ministero della
funzione pubblica di
attenzionare la nostra
proposta e quindi noi in
questi giorni dobbiamo
lavorare affinch possa diventare realt e
quindi dobbiamo essere ancora pi compatti
come territorio perch
dobbiamo far valere la
nostra ragione.
G.B.

Galleria Sr Ct.
Sofia Amoddio (Pd):
la Camera
ha approvato legge
su furto di rame

Per

contrastare gli innumerevoli


casi di furto di rame e di altro materiale elettrico che avvengono su
tutto il territorio italiano e che nella
nostra provincia raggiungono il loro
culmine nellincresciosa situazione
delle gallerie della Siracusa Catania, la Camera dei Deputati, ha
approvato una legge che rende il
furto di rame autonoma fattispecie
di reato punendolo con la reclusione da uno a sei anni e con la multa
da euro 1.000 a 5.000. A dichiarar-

lo e Sofia Amoddio, deputato nazionale PD. Il furto di rame e di altri


metalli, bench diminuito negli ultimi
anni, ha delle pesanti conseguenze
sulleconomia del paese, causando
decine di milioni di euro di danni e
disservizi nella fornitura di energia
elettrica e nelle telecomunicazioni.
Tenuto conto che in molti casi il furto di rame diventato business della
criminalit organizzata, si prevede
la punibilit espressa con pena detentiva pi aspra se il reato com-

SiracusaCity

messo da organizzazioni criminali.


Nel nostro territorio ci sono vere
e proprie bande strutturate, dedite
a questo tipo di reato. Inutile dire
che, senza bicameralismo perfetto,
il provvedimento in questione sarebbe gi legge dello Stato invece, dovr andare al Senato, passare dalle
commissioni, essere calendarizzato
per il voto in aula e se ne verr cambiata anche solo una virgola, dovr
tornare alla Camera nel solito, estenuante, gioco di rimbalzi.

Falso ideologico, assolti dirigente


e consulente del Comune di Siracusa

Il procedimento prendeva spunto da una


determina in cui si attestava che il Comune
di Siracusa nulla doveva alla societ Open Land

icenda giudiziaria
sul caso Fiera del
Sud, per il Comune di Siracusa una
vittoria. Il Gup del
tribunale
Michele
Consiglio ha ribaltato l'accusa della
Procura dando ragione alla difesa del
legale esterno che
sta seguendo la vicenda fin dall'inizio,
Nicol D'Alessandro, e del dirigente
dell'Ufficio Urbanistica del Comune,
Emanuele Fortunato.
Entrambi erano stati iscritti nel registro
degli indagati per il
reato di falso ideologico e sono stati
difesi
rispettivamente dagli avvocati Bruno Leone ed
Ettore Randazzo. Il
procedimento prendeva spunto da una
determina in cui si
attestava che il Comune di Siracusa
nulla doveva alla
societ Open Land.
A seguito della sentenza del 2013,
che condannava il
Comune al risarcimento dei danni in
favore della ditta
Open Land, il Cga
di Palermo aveva
dato 120 giorni di
tempo per effettuare
il pagamento. Il Comune, per, aveva
chiesto al privato di
quantificare il danno nominando nel
frattempo una commissione speciale.
Open Land non ha
mai risposto, impedendo anzi alcuni
sopralluoghi
degli
uffici sul posto e
cos la commissio-

ne aveva concluso
la sua attivit con
l'approvazione della
determina in cui si
attestava appunta
che "nulla dovuto alla ditta Open
Land".
Il caso arriv in
Consiglio comunale
dove venne affrontata una mozione
presentata da Simona Princiotta finalizzata alla creazione di un capitolo
di bilancio per il pagamento dovuto e
criticando il lavoro
svolto dalla commissione tecnica.
Alla fine la magistratura
aveva

In foto, lingresso del palazzo di Giustizia di Siracusa.

chiesto la condanna
di D'Alessandro e
Fortunato per aver
espresso il parere

(l'uno) che avrebbe


determinato l'emissione di un provvedimento (firmato

dall'altro) secondo
cui non doveva essere pagato nulla al
privato. "Spero che

Assolutamente corretto stato loperato della mia amministrazione e del quale rivendico fortemente la paternit

Sentenza Open Land


soddisfatto il sindaco

con grande soddisfazione che apprendo dell'assoluzione dell'ingegnere


Fortunato e dell'avvocato
D'Alessandro dalle accuse di
falso ideologico e
abuso d'ufficio per
avere quantificato in
zero euro il presunto danno patito dalla
societ Open Land
argomenta cos il
sindaco, Giancarlo
Garozzo
sull'assoluzione del dirigente
Emanuele Fortunato Sopra, il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo nella sala di rappresentanza
e dell'avvocato Nico- 'perch il fatto non in attesa delle mo- ro Giancarlo Longo.
l D'Alessandro nel sussiste', cio la for- tivazioni, la decisio- Oggi una giornata
processo Open Land mula pi ampia pos- ne desta ancora pi importante in questa
-. Una soddisfazione sibile poich nega impressione perch incredibile vicenda,
resa ancora maggio- che lo stesso fatto si ribalta la richiesta di e posso solo augurare dalla formula utiliz- sia mai verificato.
condanna avanzata re che presto possa
zata nel dispositivo, Posto che restiamo dal pubblico ministe- essere portata all'at-

questa vicenda le
parole, dure, dell'avvocato Leone - non
si chiuda n in sede
amministrativa
n
penale per individuare gli autori di
gravi irregolarit denunciate da tutti gli
organi amministrativi e da me personalmente alla Procura
di Siracusa".
Certo, a questo
punto facendo due
calcoli dal punto di
vista penale emerge
prima l'assoluzione
piena per i dirigenti
accusati per vario
titolo di concussione, occultamento di
atti e abuso d'ufficio
aggravato e adesso l'assoluzione per
quanti avevano determinato che nulla
era dovuto a Open
Land. Qualche buon
tempone si chiede
se ci sono stati errori involontari nelle
sentenze penali oppure in quelle amministrative? E difficile
dirlo, per intanto si
chiusa una vicenda
giudiziaria importante.
tenzione, sotto ogni
aspetto, delle autorit giudiziarie competenti.
Attendo
fiducioso
e rafforzato dalla sentenza di oggi
nuovi momenti di
questa storia, convinto come sono che
la parola fine non
stata ancora scritta
e, soprattutto, che
assolutamente corretto stato l'operato
dell'Amministrazione
da me guidata e del
quale rivendico fortemente la paternit.
Ma oggi anche la
giornata dal silenzio
e della vergogna per
quanti in questi mesi
hanno blaterato in
giro: onorevoli, consiglieri comunali e non.
La regia unica.
Spero che un giorno, presto, qualcuno
sappia metterla in
evidenza. Sono convinto che siamo solo
all'inizio.

SiracusaCity 4

Sicilia 26 ottobre 2016, mercoled

Ex Provincia, rientra la protesta


a breve lo stipendio di luglio

l commissario straordinario del Libero


Consorzio,
Giovanni
Arnone, ieri mattina,
presso la sede dellEnte
in via Roma, ha chiarito ai dipendenti dellex
Provincia e a quelli di
Siracusa Risorse, qual
al momento attuale, lo
scenario complessivo.
Argomento, ovviamente, la situazione legata
alla mancanza degli stipendi: quattro quelli che
devono ricevere i dipendenti del Libero Consorzio, sette le mensilit
avanzate dai lavoratori
di Siracusa Risorse, societ attualmente senza
contratto.
Arnone ha sottolineato
come si tratti di lavoratori tutti sulla stessa barca, per cui per ogni stipendio che sar pagato
ai dipendenti dellEnte,
una fattura sar onorata
con Siracusa Risorse.
Ieri mattina ha detto
Arnone ho firmato dei
bonus per laccreditamento, presso la nostra
tesoreria, da parte della
Regione, di settecentomila euro che serviranno per pagare gli stipendi di luglio.
Posso comunicarvi
ha aggiunto il dott. Arnone che andata
in porto, in seguito alla
conferenza
RegioneAutonome locali,
la

Ieri mattina firmato dei bonus per laccreditamento


presso la nostra tesoreria da parte della Regione

La riunione di ieri mattina.

manovra che assegna


nove milioni di euro alle
ex Province, di cui uno
e mezzo per lassistenza ai disabili. Dei sette
milioni e mezzo circa
uno sar assegnato a
Siracusa e potr servire
per pagare un altro stipendio. Il Dipartimento
Autonomie Locali sta
preparando il decreto
e la somma sar disponibile tra quindici, venti
giorni.
Il passaggio importante ha proseguito Arnone per un altro:
la Giunta ha approvato
un assestamento di bi-

lancio di venti milioni.


Abbiamo avuti dei contatti con il presidente
Crocetta e gli assessori Baccei e Lantieri e il
Governo regionale ha
deciso di venire incontro alle esigenze delle
tre Province in crisi,
vale a dire Siracusa,
Enna e Ragusa.
Naturalmente la Provincia pi disastrata
quella aretusea, che al
momento ha uno squilibrio finanziario di 25
milioni di euro, per cui il
provvedimento torner
in Giunta e la manovra
da venti milioni riguar-

der soltanto le tre Province. Siracusa dovrebbe ricevere una cifra tra
i dieci e i quindici milioni
che consentiranno di
saldare gli arretrati ai
dipendenti entro lanno.
Infine il Commissario
Arnone ha rassicurato
Siracusa Risorse sulla problematica legata
allipotesi di risparmiare
circa un milione di euro
sui cost della partecipata. Si tratta ha concluso Arnone di una
previsione di massima,
non abbiamo ancora
effettuato conti analitici.
Per si tratta di un messaggio che abbiamo
voluto dare, cio che
questa Amministrazione, cos come abbiamo
programmato con i fitti
attivi, con quelli passivi,
con le alienazioni, con
le partecipate, va nella
direzione del risparmio.
Inoltre noi pensiamo
che Siracusa Risorse
possa essere gestita da
un solo amministratore
e non da tre come accade adesso. Per quanto riguarda la firma del
contratto con Siracusa
Risorse, questo potr
avvenire allorch ci
sar la copertura finanziaria.

26 ottobre 2016, mercoled

Garante dei detenuti


Emanato lavviso
pubblico
per la selezione
E

stato diffuso ieri l'avviso pubblico a firma


del sindaco, Giancarlo Garozzo, e dell'assessore alle Politiche sociali, Giovanni Sallicano
per la selezione del Garante dei diritti delle
persone private della libert, figura introdotta
dal consiglio comunale lo scorso febbraio.
L'incarico a titolo gratuito; la sua durata
legata a quella del sindaco e resta in regime
di prorogatio fino alla scelta del nuovo Garante. Pu partecipare alla selezione chi ha
esperienza o competenza nel campo della
tutela dei diritti delle persone e delle attivit
sociali negli istituti di prevenzione e pena. Gli
interessati non devono trovarsi nella situazioni di incandidabilit e ineleggibilit previste
per i consiglieri comunali; il Garante decade
se dovessero ricorrere tali condizioni durante il mandato. L'incarico incompatibile con
professioni svolte nell'ambito della giustizia e
della sicurezza pubblica, con la professione
forense e con le cariche elettive o di amministratore in enti, aziende o societ partecipate
del Comune.
I candidati devono presentare domanda e curriculum entro 30 giorni al settore Politiche sociali (via Italia 105) e la nomina avviene con
decreto del sindaco.
La figura nasce per tutelare i diritti fondamentali dell'individuo detenuto o limitato della libert personale anche nel periodo di reinserimento sociale, finalit che vanno perseguite
collaborando con le istituzioni penitenziarie
per una reale funzione educativa della pena.
Il Garante assume iniziative per l'inserimento
nel mondo del lavoro dei detenuti una volta tornati in libert; supporta i detenuti e le famiglie
nell'accesso ai servizi garantiti dal Comune e
nell'accesso agli atti amministrativi; si rivolge
alle autorit competenti in caso di violazione
dei diritti; promuove iniziative di sensibilizzazione pubblica; a disposizione delle famiglie
e di quanti si occupano della rieducazione e
del reinserimento sociale dei detenuti.

Zappulla, Munaf: Collega eccezionale, Abbiamo condiviso anni di grande


sempre rapporti unitari di grande livello impegno sindacale in questa provincia

aolo Zappulla lascia


la Cgil, arrivano i saluti
e gli auguri di Stefano Munaf, segretario
generale
territoriale
della Uil SiracusaRagusa-Gela. E doveroso esprimere un
ringraziamento per il
lavoro svolto da Paolo
Zappulla in tutti questi
anni ha detto Munaf
in ambito sindacale
e nel mantenimento
dei rapporti personali
e unitari. Allo stesso
modo ricambio i ringraziamenti che lo stesso
segretario della Cgil ha
rivolto ai segretari confederali e gli formulo i
miei migliori auguri per
i suoi nuovi incarichi.
Zappulla al pari di
Munaf e Sanzaro della Cisl sempre in prima
linea in questi anni nelle innumerevoli questioni sindacali legate
al lavoro, alla sicurezza e allunitariet fra

Stefano Munaf con Paolo Zappulla.

organizzazioni proprio
per fronteggiare meglio
tutte le problematiche.
Zappulla stato un
collega e un punto di
riferimento importante
per la confederazione
e la categoria ancora Munaf -, abbiamo
condiviso
identiche
esperienze a livello industriale con rapporti
eccezionali a livello
personale,
ognuno
nel suo ruolo e nella
sua posizione politica

ma sempre nel pieno rispetto di ci che


ognuno di noi ricopriva
allinterno del sindacato. Allo stesso tempo
formulo i migliori auguri al nuovo segretario
della Cgil, con lauspicio che ci possa essere la stessa politica nel
mantenimento dei rapporti unitari e personali,
perch il rapporto personale facilita un sempre pi solido rapporto
unitario.

Con
Paolo
Zappulla
abbiamo
condiviso anni di
grande impegno sindacale in questa provincia. Siamo riusciti, pur ognuno nella
piena e totale autonomia, a tenere dritta la barra dell'unit
sindacale. Lo abbiamo fatto con grande
determinazione, certi che la nostra missione debba guardare all'unico bene
possibile: quello dei
lavoratori e di quanti
rappresentiamo.
Paolo stato un attento
osservatore
dei fenomeni economici che ci hanno
visti in prima linea.
Un rapporto di stima
reciproca, maturata
al di l della singola
appartenenza.
Lo ringrazio per le
parole usate nel suo
commiato da segre-

Paolo Sanzaro con Paolo Zappulla.

tario generale della Cgil di Siracusa.


Parole rivolte a tutta
l'organizzazione che
rappresento e al sottoscritto.
Non posso che ricambiare, sinceramente, il saluto di
Paolo e ringraziarlo
per tutto quello che
ha dato al mondo del
lavoro.
Un saluto e un augu-

rio a chi succeder a


Paolo Zappulla, certo che l'azione intrapresa sar continuata per dare risposte
concrete ai tantissimi
lavoratori, cittadini,
giovani e pensionati, che si affidano al
nostro sindacato per
vedere rispettati i
principi fondamentali
della dignit di ognuno."

Interessate autovetture conosciute a livello mondiale: Mercedes, Audi e Bmw

La Guardia di Finanza sequestra


800 tra gusci e chiavi contraffatte

Sicilia 5

SiracusaCity

Il difensore ha passato in rassegna i vari omicidi che vengono


attribuiti a Raeli, sostenendo le poche certezze a suo favore

Delitti di Cassibile,
tre ore di arringa
della difesa: assolvetelo

elitti Cassibile lavvocato Giambattista


Sigilli su attrezzature varie utilizzate per porre in essere lillecita attivit D
Rizza ha concluso ieri mattina la sua dife-

a Guardia di Finanza di Siracusa ha eseguito il


24 ottobre una serie di controlli nei confronti di societ operanti nel settore della duplicazione delle
chiavi. Lattivit info investigativa ha permesso di
individuare tre societ riconducibili a due soggetti,
residenti a Siracusa e Lentini, dediti alla contraffazione dei gusci in plastica delle chiavi di autovetture di case costruttrici conosciute a livello mondiale: Mercedes, Audi e Bmw.
Lattivit delle Fiamme Gialle ha portato al sequestro di 800, tra gusci e chiavi contraffatte,
nonch di attrezzature varie utilizzate per porre
in essere lillecita attivit. Tutti i soggetti coinvolti
nella vicenda sono stati denunciati a piede libero
alla locale A.G. perch ritenuti responsabili della vendita di prodotti industriali recanti marchi e
loghi palesemente contraffatti (art 474 c.p.), nonch del reato di ricettazione per aver detenuto
merce di dubbia provenienza (art. 648 c.p.). Labusivismo commerciale e la vendita di beni con
i marchi contraffatti genera concorrenza sleale e
rappresenta una distorsione del mercato ed una
perdita di competitivit economica per quei commercianti che, nella rigorosa osservanza delle
normative, adottano comportamenti leciti negli
approvvigionamenti di merce regolare a prezzi di
costo pi elevati. A conferma del ruolo di centralit del Corpo nello specifico comparto operativo, si
evidenzia lutilizzo del portale S.I.A.C. (Sistema

Pachino, arrestato un uomo


e denunciata una donna

I poliziotti in servizio al Commissariato di Pa-

chino, hanno arrestato Massimo Vizzini 43


anni di Pachino, gi noto alle forze di polizia,
per inosservanza delle prescrizioni inerenti la
sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno cui sottoposto. In particolare, larrestato
veniva denunciato nella stessa giornata per il
reato di ricettazione di un oggetto prezioso, un
anello doro, risultato provento di furto ai danni di una donna ultrasettantenne di Pachino. Il
furto del prezioso risale al 21 settembre scorso quando in unabitazione di Pachino ignoti,
dopo essersi introdotti furtivamente, asportavano una serie di oggetti preziosi, tra questi
anche un anello in oro giallo. A seguito delloperazione volta al recupero dei preziosi rubati,
in un compro oro locale si rinveniva, a distanza di due settimane circa, lanello in questione
venduto dallodierno arrestato. Trattandosi di
soggetto sottoposto a sorveglianza speciale di
P.S. con obbligo di soggiorno, il Vizzini veniva
tratto in arresto per inosservanza della sorveglianza e denunciato, altres, per ricettazione.
Inoltre, nello stesso contesto investigativo,
nella giornata di ieri, Agenti del Commissariato di Pachino denunciavano una ragazza
A.L. 23enne di Pachino, gi nota alle forze di
polizia, per il reato di ricettazione. Da accertamenti risultava che la donna aveva venduto,
presso alcuni esercizi compro oro, una serie
di monili doro (collane, orecchini, ciondoli).
Gli oggetti in questione sono risultati provento
del furto commesso sempre ai danni di una
donna di 71 anni. La denunciata, gi arrestata
per furto e rimessa in libert, faceva parte di
un gruppo dedito alla commissione di furti e
ricettazioni come hanno dimostrato le indagini
e le denunce dei soggetti eseguite da questo
Commissariato nei giorni scorsi e che hanno
permesso di bloccare tale attivit delittuosa.

La merce sequestrata dalle Fiamme gialle.


Informativo Anti Contraffazione), progetto co-finanziato dalla Commissione Europea ed affidato
dal Ministero dellInterno alla Guardia di Finanza. La recente piattaforma tecnologica consente
unattivit di analisi e controllo in tema di contrasto e lotta alla contraffazione, realizzata mediante
applicativi che assolvono funzioni informative per
i consumatori, di collaborazione tra le istituzioni e
le aziende, nonch di cooperazione tra gli attori
istituzionali (Forze di polizia e Polizie Municipali),
che consente alla Guardia di Finanza di estrapolare una serie di informazioni e dati statistici strutturati.

sa al processo a carico di Giuseppe Raeli, il


pensionato in carcere dal novembre 2010 e
condannato dalla corte dassise di Siracusa
alla pena del carcere a vita, per sei omicidi
e due tentati omicidi. Il processo, che si sta
tenendo davanti alla Corte dassise dappello
di Catania, ormai alle battute conclusive e
gi domani potrebbe arrivare la sentenza.
Lavvocato Rizza, che completa la difesa sostenuta da Stefano Rametta la scorsa settimana, ha puntato tutto sulla mancanza di
prove schiaccianti sul conto di Raeli e quegli
indizi emersi e sostenuti dalla pubblica accusa sarebbero cos labili da imporre ai giudici il
pi che ragionevole dubbio sulla colpevolezza dellex palista cassibilese. Il legale difensore ha ripercorso le varie tappe processuali, partendo dal- lesito della perizia balistica
dei super consulenti nominati lo scorso anno
dalla Corte, che stata conte- stata dal perito di parte, nominato dalla difesa.
Ha, quindi, passato in rassegna i vari omicidi
che vengono attribuiti a Raeli, sostenendo
le poche certezze a suo favore, emerse nel
corpo del processo.
Per lavvocato Giambattista Rizza tre ore di
arringa per sostenere la difesa del suo assistito, per fargli evitare la condanna allergastolo.

Nel

Siracusano 6

26 ottobre 2016, mercoled

Sicilia 26 ottobre 2016, mercoled

Occorrono misure concrete per la provincia


di Siracusa come quelle proposte dal M5S
Depositata uninterrogazione alla Camera per
chiedere ai ministri competenti di rideterminare
gli obiettivi di spesa pubblica della Regione
siciliana e rivedere le somme che le province
devono versare allo Stato centrale

La

situazione
della Provincia di
Siracusa rimane allarmante pertanto
urgente attuare misure che consentano allente di riorganizzare le funzioni,
reperire le risorse
necessarie per assicurare gli stipendi
ai dipendenti e garantire ai cittadini i
servizi come l'assistenza ai ragazzi
e alle ragazze con
disabilit e la manutenzione
delle
strade e degli edifici
scolastici" afferma
la Deputata Maria
Marzana, che ha
depositato un'interrogazione alla Camera per chiedere
ai ministri competenti di rideterminare gli obiettivi di
spesa pubblica della Regione siciliana
e rivedere le somme che le province
devono versare allo
Stato centrale.
L'interrogazione
precisa Marzana -

l'ultimo di una serie


di atti presentati dal
MoVimento 5 stelle
in Parlamento per
dare una boccata
di ossigeno agli enti
locali che si trovano in situazione
di difficolt come
la
Provincia
di
Siracusa: a luglio,
infatti, in occasione
della discussione
del cosiddetto decreto "enti locali",
abbiamo proposto
per questi enti la
sospensione
dei
mutui e la riduzione
del prelievo forzoso
per effetto della legge Delrio, la quale
si preoccupata
solo di svuotare le
province delle sue
funzioni ma non di
attribuirle ad altri
enti.
Solo
questanno la Provincia di
Siracusa
dovr
versare quasi 12
milioni di euro. E
deprecabile
ottenere risparmi di
bilancio, continua

il momento delle scelte giuste, ponderate e condivise per dare un futuro al


Libero Consorzio, perch la
situazione talmente grave che nei prossimi giorni
si decide il destino stesso
dell'Ente - argomenta cos
Giovanni Cafeo -.
C' un punto di partenza che
conduce ad un punto di arrivo. Il punto di partenza la
gravit della situazione che
attraversa l'ex Provincia.
Perch non basta dire che ci
sono responsabilit del passato legate all'aspetto della
stabilizzazione
eccessiva
e degli eccessivi mutui. Argomenti che sicuramente ci
sono ma che oggi non possono essere utilizzati per
scaricare la colpa su qualcuno mentre va preso atto
di situazione che, all'epoca,
al di l dello schieramento,
andava bene a tutti.
Ora il tema un altro, ossia
come affrontare la questione rispetto ad alcune scelte
tampone pericolose compiute dai commissari che non

Sopra: lex Provincia di Siracusa di via Malta.


la Deputata, con la
solita logica dei tagli lineari senza una
valutazione di merito, soprattutto quando in ballo ci sono
centinaia di famiglie
dei dipendenti, nonch tutti i cittadini
che sono in attesa
di servizi e non vogliono subire disagi.
Nonostante ci la
maggioranza parlamentare e il governo hanno bocciato
le nostre proposte.
Complice di questa
difficile situazione,

non solo la cattiva


gestione che si
protratta negli anni,
ma anche la politica del governo
regionale che ha
accettato di recepire la legge di riforma delle province
a distanza di quasi
tre anni. Tale ritardo sta aggravando
il caos in ordine al
mancato
trasferimento delle funzioni, comportando
pesanti ripercussioni nellerogazione
dei servizi, nonch

I sindaci devono valorizzare il ruolo del partito andando oltre i singoli nomi

Ex Provincia, trovare soluzioni


alternative che vanno oltre il Pd
risolvono il problema ma che
anzi rendono il malato pi
malato. Si sta trasformando,
infatti, la loro azione politica
in una mera gestione di bilancio in cui pur di dare gli
stipendi ai dipendenti, sottolineando che giusto che
siano pagati considerato
che da 7 mesi non ricevono
la busta paga, si utilizzano
fondi destinati ad altra opere che non si realizzeranno
pi perch da spese per investimenti vengono trasformati in spesa corrente. Una
scelta compiuta senza che il
problema sia affrontato con
una visione prospettica. Un
esempio?
Da diversi anni si paga il
mutuo per completare Teatro Verga senza che i lavori siano iniziati e si stanno

utilizzando i fondi per dare


una obolo ai dipendenti che
restano comunque senza
stipendio. Mentre sono convinto che vada valorizzato
il patrimonio dell'ex Provincia e quindi i lavori vadano
completati perch meglio
dargli un valore completandolo piuttosto che lasciarlo
impantanato. Per cui se questo il modo con cui si intende risolvere la questione
Provincia sia chiaro che lo si
fa con un atteggiamento che
non tiene conto di volont di
stabilizzare l'Ente. Il motivo
per cui occorre fare presto
non solo la sopravvivenza
dell'Ente e dei dipendenti
ma per far ripartire i servizi
come scuole, strade, sostegno ai disabili etc, che i cittadini devono riavere. Il fine

un cronico ritardo
nel pagamento degli stipendi dei dipendenti.
"La legge di bilancio, che a breve
sar esaminata in
parlamento,
sar
un'ennesima occasione per dare un
sostegno a questi
enti e risposte ai
cittadini. Ci attendiamo che governo e maggioranza
finalmente la colgano" conclude la
deputata pentastellata.

non l'ente in s ma i servizi


che riesce ad erogare. Per
questo necessario un accordo istituzionale che non
teso a beghe o cordate tra
sindaci per sapere chi se ne
avvantaggia, ma che passa
da ragionamenti politici che
devono passare dal Pd nella consapevolezza che gran
parte dei consiglieri non rispondono e non sono inquadrati in una disciplina di partito. E allora i sindaci devono
valorizzare il ruolo del partito
andando oltre i singoli nomi e
pensando a una piattaforma
politica che interpreti ci che
occorre adesso ossia lo spirito dello stare tutti insieme.
Ritengo che a maggior ragione per le difficolt interne al
Pd l'unico passo avanti che
si pu fare, assieme al segretario provinciale, quello
di trovare soluzioni alternative che vanno oltre il Pd nella
logica di essere trascinatori
di un processo politico che
parte da posizione di forza
ma con un atteggiamento
aperto e non di supremazia.

Mancata vendita
del Palazzo di vetro
la propriet cita il
Comune di Siracusa
per 600mila euro

Ifissata
l Tribunale di Siracusa ha
per il 18 gennaio

prossimo l'udienza riguardante la vicenda del palazzo di vetro di via Brenta


che la propriet reclama di
averlo indietro dal Comune.
E stata richiesta la somma
di seicentomila euro di risarcimento per la mancata
delledificio. Attualmente,
infatti, l'immobile di via
Brenta tra i civici 75 e 81
utilizzato dal Comune per
ospitare in affitto i settori
Urbanistica e Lavori pubblici.
Attualmente, infatti, l'immobile di via Brenta tra i
civici 75 e 81 utilizzato
dal Comune per ospitare in
affitto i settori Urbanistica e
Lavori pubblici.
La propriet dell'immobile
aveva promesso in vendita
il palazzo a un'altra societ, la Im.Pa. srl, assicurando che lo stesso venisse
liberato nel 2015. La societ di Pa- via e l'impresa
siracusana si sarebbero
fatti forti di una nota firmata
dai dirigenti comunali alla
fine del 2014 secondo cui
l'ente municipale avrebbe
lasciato libero l'e- dificio.
Impossibile,
nonostante
l'atto firmato proprio dai
funzionari, perch il Comune non ha altri immobili a
disposizione in cui trasferire tutti i dipendenti. L'affare
quindi prevedibilmente
saltato, solo che nel contratto preliminare era prevista una penale pari al 10%
del valore dell'edificio. A un
costo di vendita fissata per
6 milioni di euro, la penale
da pagare ammonta a 600
mila euro. E ora l'acquirente ha chiesto al venditore,
la famiglia Corso, di rispettare il contratto preliminare
di compraven- dita, che a
sua volta ha chiesto i soldi
al Comune.
Il dirigente dell'ufficio Legale del Comune, Salvatore Bianca sostiene che
il Comune non pu rispondere della penale che, ingenuamente, Corso, si
obbligato a corrispondere
sulla base di una volont
riconducibile ad altri soggetti impegnandosi a consegnare l'immobile libero
da persone e cose in luogo
del Comune. Ragion per
cui l'amministrazione non
pu rispondere della penale, ripeto ingenuamente, contrattata dai Corso.
Stranamente, comunque,
l'avvocato Giuseppe Cassia, legale di Corso anche rappresentante della
societ che si obbligata
ad acquistare l'immobile.
Ma c' anche un'altra impasse giudiziaria in corso
tra Comune e Fin.Imm a
causa del taglio dell'affitto
del 15%. Il palazzo di vetro
costa 352 mila euro/anno,
ma sulla sede degli uffici
Lavori pubblici e Urbanistica il Comune aveva ricevuto un decreto ingiuntivo
per pagare la som- ma di
77.766 euro per differenze
di canoni di locazione relative all'immobile in questione. Insomma i problemi si
moltiplicano.

Pachino, verde pubblico


avviati lavori potatura

Sono

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Solidariet ai lavoratori
di Siracusa Risorse
e della ex Provincia
di Siracusa

Gli interventi verranno effettuati in piazza Vittorio


Emanuele a Marzamemi e nelle vie Pascoli e Cirinn

iniziati ieri i
lavori di potatura degli alberi nelle piazze e nelle rotatorie
comprese nel verde
pubblico di competenza comunale. Il
servizio partito da
piazza Vittorio Emanuele in cui in corso unoperazione di
sfoltita della chioma
degli alberi e, successivamente, sono
previsti due interventi di disinfestazione, cos come in
tutte le altre piante.
Le altre zone interessate sono quelle di via Giovanni
Pascoli, piazza Colonna, via Cirinn
(piazzale antistante listituto scolastico Silvio Pellico), Marzamemi e
il quartiere di San
Francesco.
Un altro importante intervento di
pulizia ha dichiarato
lassessore
allEcologia, Andrea
Nicastro -, potatura e manutenzione
delle aree verdi di
pertinenza comunale che si svolger
secondo uno speci-

fico e spedito programma


seguito
dalla ditta aggiudicataria dellappalto.
Continua il lavoro
di valorizzazione e
di
riqualificazione
delle aree verdi gi
presenti.
Ad aggiudicarsi i
lavori di potatura
e trattamento antiparassitario stata limpresa Isola
Verde, con sede
legale a Siracusa, a
cui stato affidato
lintervento a segui-

In

Amenta: Non si possono lasciare questi lavoratori e le loro famiglie senza reddito per cos lungo tempo

merito ai notevoli ritardi, anche pi di


cinque mesi, che si
stanno
registrando
allInps di Siracusa
nella liquidazione delle domande per lerogazione della Naspi,
lex indennit di disoccupazione, ai lavoratori che hanno perso il lavoro, interviene
il Vicepresidente di
AnciSicilia e Sindaco
di Canicattini Bagni,
Paolo Amenta.
Non pensabile che
si debba aspettare anche pi di cinque mesi
per poter ottenere lindennit di disoccupazione - afferma Paolo
Amenta - da parte dei
tanti lavoratori della
provincia di Siracusa
che in estate hanno
perso il lavoro.
La Naspi, come si
chiama adesso lindennit che va erogata a questi lavoratori che ne hanno i
requisiti, sostitutiva
ad una reddito che

Piazza Vittorio Emanuele di Pachino.

to della migliore offerta pervenuta tra


le cinque ditte che
hanno presentato
negli uffici comunali
la propria offerta. Il
costo del servizio
di 9 mila 843 euro,
comprensivo di iva.
, non sarebbe il caso
di rimodulare i giorni
e gli orari della stessa, soprattutto nei
mesi invernali? A tal
proposito, io personalmente feci una
proposta nel febbraio del 2015, perch

non la prendete in
considerazione?
Confido molto nella
disponibilit e nelle
capacit dell'assessore alla Viabilit".
Per tutti gli altri, invece, la regola resta
sempre la stessa: si
potr parcheggiare
nei due parcheggi
comunali del Molo
Sant'Antonio e Talete, oppure al parcheggio della Marina, raggiungibile e
utilizzabile anche in
caso di Ztl attiva.

eri notte sono rimasto accanto ai lavoratori di Siracusa Risorse e della ex Provincia di Siracusa che, giustamente, protestano per il mancato pagamento degli
stipendi loro dovuti dal mese di giugno ad
oggi. Lo dichiara lOn. Vincenzo Vinciullo,
Presidente della Commissione Bilancio e
Programmazione allARS.
Gi sabato avevo inviato un comunicato
stampa in cui, con la mia abituale franchezza, sostenevo le tesi dei lavoratori, avvertendo il Governo regionale che, se non si
fosse cambiato lassestamento proposto,
lunica scelta che i lavoratori avevano era
quella di scendere in piazza a manifestare
per un diritto che nessuno pu mettere in
discussione.
Del resto, ha concluso lOn. Vinciullo, era
evidente che la Manovra Finanziaria, cos
come presentata, fosse assolutamente iniqua nei confronti della provincia di
Siracusa che al momento lunico territorio mortificato nellassestamento di bilancio e che non tiene assolutamente in alcun
conto le giuste rivendicazioni dei lavoratori.

Lunga attesa per lerogazione della Naspi ,


lindennit di disoccupazione per i lavoratori

La sede dellInps di Siracusa.

venuto meno, per


cui i ritardi da parte
dellInps nel definire
le domande presen-

tate creano forti disagi economici allinterno delle famiglie.


Disagi che, ancora

una volta, si ripercuotono sui Comuni,


unico front office istituzionale con i cittadi-

ni, gi drasticamente
penalizzati dai rilevanti tagli alle risorse
finanziarie, anche nel
settore sociale e di
sostegno alle famiglie, effettuate dallo
Stato e in particolare
dalla Regione.
LIstituto Nazionale di
Previdenza Sociale
- aggiunge il Vicepresidente di AnciSicilia,
Amenta -, dovrebbe
comprendere ed essere sensibile pi di
altri alla crescita del
disagio soc+iale e
della povert in questa provincia segnata da oltre il 40% di
disoccupazione regolare, oltre il 60%
di quella giovanile
e con oltre 100 mila
cittadini inattivi per-

ch privi di un lavoro.
I ritardi di procedure
che potrebbero essere superate con una
diversa organizzazione del lavoro, magari
con limpiego da subito di una task force
apposita quando si
in presenza di un
numero maggiore di
domande - conclude
Paolo Amenta -, sono
dunque ingiustificabili
per una prestazione
che dovrebbe essere
erogata in tempi pi
che ragionevoli per
non privare i lavoratori anche di quel 75%
di reddito che gli spetta in attesa di essere
ricollocati. Voglio augurare, pertanto, che
lInps di Siracusa abbia provveduto in tal
senso per eliminare
questo inconveniente che pesa sulle famiglie e sui Comuni,
ai quali, nellattesa,
sono costretti a rivolgersi i lavoratori per
avere un sostegno.

Nel

Siracusano 8

Federottica Siracusa nel


progetto occhiali riutilizzabili

ederottica Siracusa,
associazione ottici optometristi
provinciale
aderente alla Confcommercio Siracusa, e
Lions Club Siracusa
"Archimede" hanno siglato luned scorso una
convenzione tra parti
che rende operativo sul
nostro territorio il programma Riciclaggio per
la vista Lions, gi attivo
anche in ambito internazionale attraverso le
varie sedi del Club Service. I vizi di refrazione,
infatti, possono essere
corretti facilmente con
gli occhiali ma milioni di
persone nei paesi a reddito medio-basso non
hanno accesso ai servizi oculistici fondamentali. I Lions hanno dunque
riconosciuto l'urgenza di
procurare lenti correttive
e, per questa ragione,
raccolgono occhiali utilizzabili nelle loro comunit per sostenere il
programma Riciclaggio
per la vista Lions.
Il progetto consiste nel
raccogliere gli occhiali
da vista usati per essere
conferiti al Centro Italiano Riciclaggio Occhiali
Lions di Chivasso (TO);
nel centro, gli occhiali
vengono esaminati per
stabilire se sono utilizzabili o meno, lavorati e

Lo scorso gioved,
presso il Comando
Marittimo della Marina Militare in Sicilia,
stato presentato alle
scolaresche degli istituti Megara e Principe di Napoli lintervento di restauro
su una tela settecentesca raffigurante la
Crocifissione di Cristo
la quale dalla chiesa
di San Sebastiano
di Augusta stata
trasferita, dopo il terremoto del 1990, nei
locali di Marisicilia.
Lintervento di restauro stato finanziato
dallassessorato
regionale dei Beni
Culturali e testimonia
ancora un volta la
stretta collaborazione
tra la Marina Militare e Regione Sicilia
registrando il pieno
sostegno del Comandante Marittimo
Sicilia alla Soprintendente dei Beni Culturali ed Ambientali di
Siracusa dott.ssa Rosalba Panvini.
Il quadro di autore

Cattedrale S. Nicol di Noto


un concerto di musica sacra
Alma Beata, a Lucia
virgini saragusana
L

L'Associazione
Ninphea
Onlus,
in collaborazione
con
l'associazione Ensemble Voce
di Metz'A (Francia), l'associazione Dante Alighieri, l' associazione
ED.A.S., con i patrocini del Comune
di Siracusa, Noto
ed Avola, lieta di
presentare il concerto di musica
sacra Alma Beata, a Lucia virgini
saragusana. Primo appuntamento , mercoled 26
ottobre, alle 20.00,
nella
Cattedrale
S. Nicol di Noto.
Poi gioved 27, alle
19.30, nella Chiesa
dellAngelo Custode a Francofonte,
venerd 28, alle
19.30 nella Chiesa
di Santa Maria del
Ges ad Avola e
domenica 30, alle
20, chiusura tra lo
scenario della Cattedrale di Siracusa.
Il programma musicale ideato dal M
Jean-Pierre Aniorte, direttore artistico ed ex direttore
del Coro del Teatro

dellOpera di Metz,
comporter brani
francesi ed italiani.
La musica polifonica rinascimentale
affonda le sue radici nel canto monodico medievale
della liturgia gregoriana in lingua
latina (canto gregoriano).
Il titolo del concerto Alma Beata
ripreso dai versi
di Claudio Maria
Arezzo e da una
nota a tergo ai versi letterati viene
definita Lucia Virgini
Saragusana
(Essendo grata a
dio, mostra chi po,
& catta di un persona di issa, Mostra
essiri in issa li tri
uirtuti). I versi sono
stati musicati da
Andrea
Schiavo,
cultore della musica sacra e dello
stile della musica
rinascimentale. Il
testo tratto dal libro Osservando di
Lingua Siciliana et
Canzuni in lo proprio idioma ,fornito
dall'editore Santino
Amenta dell'Associazione ED.A.S..

Presentata agli istituti Megara e Principe di Napoli la tela raffigurante la Crocifissione di Cristo

indirizzare gli studenti verso le scelte


dei corsi di studio da
intraprendere anche
per future occasioni
occupazionali.
Il lavoro di restauro,
che continuer nelle aree predisposte
allinterno del comprensorio Terravecchia, espressione
del forte legame tra
le istituzioni locali
e la Marina Militare
impegnate fianco a
fianco in attivit di
interesse
comune:
tutela dellambiente
marino, cultura marinara, progetti di collaborazione umanitaria
e ricerca in ambito
marittimo.
Questo anche a testimonianza del continuo impegno della
Marina Militare, con
personale, mezzi e
professionalit,
a
servizio della collettivit oltre ai consueti
compiti istituzionali
per la Difesa delle coste e la Sicurezza degli interessi nazionali.

Insieme con il Lions Club Siracusa Archimede hanno siglato


una convenzione che rende operativo il nostro territorio

Lincontro di luned mattina presso la sede di Confcommercio.

inseriti a magazzino per


poi distribuirli nel corso di missioni ottiche
nel mondo. In questo
modo, il progetto Lions
contribuisce a minimizzare anche la quantit
di rifiuti nelle discariche
supportando il riciclaggio di prezioso metallo
e il trattamento dei rottami per occhiali danneggiati e inutilizzabili.
Il presidente del Lions
Club Archimede Ottavio
Palazzolo dichiara orgoglioso al termine del-

la firma del protocollo:


Questo primo progetto
del nostro club service
nato solo lo scorso luglio dimostra la reale volont di essere presenti
sul territorio avviando
azioni concrete di partecipazione sociale. A
siglare laccordo il Direttore di Confcommercio
Siracusa,
Francesco
Alfieri, per conto della
Federottica provinciale aderente allassociazione. Con questa
convenzione afferma

Alfieri - le parti intendono sviluppare la propria collaborazione in


forma di supporto alla
comunit siracusana
per essere parte attiva
del benessere civico,
culturale e sociale. La
raccolta di occhiali usati da rigenerare e conferire ai pi bisognosi
attraverso il supporto
degli ottici aderenti a
Federottica vuole essere solo il primo passo di
una collaborazione costruttiva.

La Marina Militare e la soprintendenza ai Beni Culturali


promuovono il restauro di un dipinto del XVIII secolo

La presentazione del restauro su una tela settecentesca.

ignoto, di presunta
origine siciliana, risalente alla prima met
del XVIII secolo, raffigura la Crocifissione

Nel

Siracusano

Riprende la sua attivit artigianale


il Gruppo Donne Creative di Siracusa

Libriamoci - Giornate di lettura


nelle scuole, il Liceo
polivalente Quintiliano partecipa
alliniziativa

di Cristo con ai piedi


la Madonna, San Giovanni e la Maddalena.
E un dipinto olio su
tela con cornice li-

gnea policroma e indorata ad argento e


mecca. I lavori sono
stati affidati alla restauratrice Giovanna

Sicilia 9

26 ottobre 2016, mercoled

Sicilia 26 ottobre 2016, mercoled

Comes mentre Eugenio


Caponnetto,
Direttore del Dipartimento di Scienze Diagnostiche,
Biologiche e Farmaceutiche
dellUniversit di Palermo, ha effettuato le
indagini diagnostiche
preliminari allesecuzione degli interventi
ed indispensabili per
comprendere le tecniche pittoriche ed i
materiali utilizzati al
tempo della realizzazione del dipinto.
Lincontro, che stato molto apprezzato
dagli studenti e dai
docenti accompagnatori, ha rappresentato
una preziosa occasione di conoscenza
e di studio allo scopo
di stimolare linteresse verso larte ed il
restauro nonch per

Nei locali messi a disposizione dalla Chiesa di Ges Cristo


dei santi degli ultimi giorni
finalizzata allinformazione e
allapprendimento

l Gruppo Donne Creative di


Siracusa dopo la
lunga pausa estiva ha aperto la
stagione
lavorativa
2016-2017
nei locali messi a
disposizione dalla Chiesa di Ges
Cristo dei santi degli ultimi giorni. La
loro attivit artigianale finalizzata
allinformazione e
allapprendimento
reciproco.
Nellimminente festa di halloween,
che si riallaccia alla
festa dei morti dalle radici greco-romane, nel loro primo incontro hanno
confezionato piccole, medie, grosse zucche gialle
come ornamento
casalingo o per attaccarlo allabito o
al cappello dei piccoli in occasione
dei festeggiamenti

a scuola.
Il Gruppo composto da venti donne
di et diversa, unite
dalla passione per
le attivit culinarie,
di taglio e cucito, a
uncinetto, dallarte
del decoupage ed
pronto ad accogliere quante vogliono imparare e
condividere le loro
conoscenze
ed
esperienze con le
altre in un cerchio
di amicizia attorno
al tavolo da lavoro.
Ripiano, che ogni
volta diventa un
immenso quadro
di colori per i fili, le
stoffe, le guarnizioni, che servono per
creare un idea, un
modello, fra quel
pacato chiacchierio tanto usuale in
un laboratorio, nel
necessario scambio di vedute sul
prodotto da definire e in questo caso

lma beata: a Lucia


Virgini Saragusana il
concerto che lensemble
vocale francese MetzA
Voce, diretta dal maestro
Jean Pierre Aniorte, terr a
Siracusa, in Cattedrale, domenica 30 ottobre, alle 20.
Gi nel 2014- dichiara
Joseph Silesi, portavoce
dellEnsamble- abbiamo tenuto dei concerti nel Val di
Noto. Adesso proponiamo
Alma beata, che il prossimo anno, alla presenza
delle nostre massime autorit e di quelle della Regione Siciliana, sar eseguita
nella nostra basilica di San
Vincenzo dove per secoli
sono state custodite le reliquie di Santa Lucia.
Il concerto ha il patrocinio
dellassessorato alla Cultura del Comune. Dichiara
il vice sindaco, Francesco
Italia: Si rinnova un legame tra la nostra citt e
Metz, nel segno di Lucia, le
cui reliquie, collocate dap-

Il

Sopra: Gruppo Donne Creative

sulle zucche,un alimento tanto caro


in certe nazioni
dellEuropa come
in alcune regioni
dellItalia.
A proposito vogliamo ricordare la rinomata Festa della Zucca di Foiano
della Chiana in provincia di Arezzo
dove si costituito un club Amici
della zucca gialla,
il quale per la sua
attivit affiliato

al Great Pumpkin
Commonwealth
la federazione che
comprende i club
similari del mondo.
Da 14 anni il Club
organizza il concorso
a
premi
Pesa la zucca e
una Fiera gastronomica di alimenti
derivati da questo
prodotto della natura dalle tante benefiche qualit per
salvaguardare
le
tradizioni locali le-

Concerto di ensemble vocale francese in Cattedrale

Omaggio a Lucia
Virgini Saragusana

Un momento del Concerto

prima nella basilica di San


Vincenzo, di recente sono
state translatate nella chie-

sa di San Clemente. Metz,


peraltro, ospita unimportante colonia di siracusani,

gate alla terra e riscoprire il suo uso


in cucina.
Infatti la zucca
una alleata contro
il diabete, il colesterolo ed fra gli
integratori naturali
di ferro.
I suoi semi, (a simenza) tanto gustosi sono ricchi di
minerali contro infiammazioni e cistiti
oltre ad essere un
potente vermifugo.
Giovanna Marino

emigrati in Francia negli


anni 50 e 60.
Lensemble di Metz, nata
nel 2012, si gi esibita
nei siti Unesco della Sicilia.
Il suo repertorio si estende
dal Rinascimento ad oggi,
ed abbraccia musiche non
solo religiose. Questi i brani
che saranno eseguiti:
Salmo 42 Sicut cervus
(Giovanni-Pierluigi da Palestrina); Rex gloriae (Luca
Marenzio); La Sestina Lagrime damante al sepolcro
dell'amata(Claudio
Monteverdi); Lodate Dio
(Giovanni Animuccia); In
tua patientia (Claudio Monteverdi); If ye love me
(Thomas Tallis); Lamento
della ninfa (Claudio Monteverdi); Soror mea Lucia (Giuseppe Palazzotto
Tagliavia); Ecco momorar
londe (Claudio Monteverdi); Musiciens qui chantez
plaisir (Hubert Waelrant);
Alma
beata
(Andrea
Schiavo).

Liceo polivalente
Quintiliano partecipa anche questanno
alliniziativa nazionale Libriamoci - Giornate di lettura nelle
scuole.
Lobiettivo della manifestazione - indetta
dal MIUR e il Ministero dei Beni e delle
Attivit Culturali, insieme al Centro per
il libro e la lettura, e
giunta alla sua terza
edizione - quello di
coinvolgere gli studenti in prima persona, allo scopo di "catturare" sempre nuovi
lettori, avvicinandoli
ai libri attraverso attivit di lettura ad alta
voce organizzate con
gli insegnanti.
Con la complicit di
scrittori, intellettuali,
studenti, docenti e
lettori volontari la lettura entra ancora una
volta nelle aule dellistituto di via Tisia.
Tra le diverse attivit
organizzate e registrate nella piattaforma di Libriamoci, ieri
- a cura delle docenti
Giarrizzo e Guarino
avvenuto lincontro con lo scrittore
Luciano Modica, il
quale si intrattenuto con docenti, studenti e famiglie, per
una riflessione a tutto
tondo sulla legalit,
a partire dal suo romanzo Piove cenere
Todaro edizioni.
Lospite amministratore
giudiziario
di aziende confiscate dalla magistratura
e ascoltare la sua
esperienza
sar,
soprattutto per gli
studenti pi grandi, unopportunit di
orientamento e di
analisi di alcuni meccanismi presenti sul
territorio.
Presente la dott.ssa
Luisa Fiandaca, lettrice volontaria.
Venerd 28 la dott.
ssa Giulia Conigliaro
terr una conferenza
sul tema dellidentit
dal titolo Donne siciliane dAmerica attraverso gli occhi di Kim
Ragusa, che sar replicata il giorno dopo,
sempre nei locali del
Liceo.

Speciale 10

Sicilia 26 OTTOBRE 2016, MERCOLED

Federico II e il suo tempo, in un libro


di Maurici, Raffaele, Ruta e Sardella

Federico II di Sve-

via: una figura di


monarca complessa, che non ha mai
smesso di alimentare
discussioni,
sin dal tempo in cui
egli visse e domin
la scena dellImpero romano-germanico, quando per
i papi e i loro partigiani guelfi era
la bestia dellApocalisse e lanticristo mentre per
altri era lo stupor
mundi. Chi fu realmente? Un cristiano autentico o un
laico e illuminista
ante litteram? Un
campione dellinterculturalit? Un
anticipatore dello
Stato moderno o
un regnante del
medioevo? Quale il peso effettivo
che egli ebbe nella
vicenda intellettuale del XIII secolo?
Questi i quesiti cui,
traendo spunto da
un convegno tenutosi a Buccheri
(SR) lestate scorsa,
rispondono
Ferdinando Maurici,
Ferdinando
Raffaele,
Carlo
Ruta e Teresa Sardella, autori del
libro Federico II e
il suo tempo. Il Regnum e limpero,
il papato, le etnie,
le culture, appena
uscito in libreria
per le Edizioni di
Storia e Studi Sociali.
Teresa
Sardella,
docente universitaria di Storia medievale, esamina
le radici storiche e
giuridiche dellimpero federiciano e
alla luce di questo
excursus spiega le
ragioni del lungo
contenzioso politico che oppose il
regnante svevo ai

Chi fu realmente? Un cristiano autentico


o un laico e illuminista ante litteram?

pontefici di Roma,
nel duplice ruolo
di imperatore e di
signore feudale del
Regnum Siciliae,
che formalmente
restava dominio
dei papi. La stu-

mantenere il loro
dominio sui loro
patrimoni peninsulari e insulari.
A partire da una
disamina
sulla
discussione storiografica di et

Ravvisando in tali
elementi un rilievo
paradigmatico, il
saggista focalizza
il rapporto difficile dellimperatore
con i pontefici di
Roma, ma anche

Ferdinando Maurici, storico e archeologo medievalista,


propone un esame
a tutto campo della vicenda federiciana, da una serie
antefatti di epoca

Ferdinando Maurici,
storico e archeologo
medievalista, propone
un esame a tutto campo
della vicenda federiciana, da una serie antefatti
di epoca normanna alla
decadenza del disegno
universalistico dellimperatore svevo

diosa fa il punto,
in particolare, sui
conflitti politici e
militari che corsero, per vari decenni, tra Federico,
che mirava a incorporare il Regnum
nellimpero, e i
pontefici Gregorio
IX e Innocenzo IV,
che richiamavano
il monarca al rispetto dei patti, per

contemporanea
su Federico II, da
Kantorowicz ad
Abulafia,
Carlo
Ruta, saggista e
studioso di storia del Mediterraneo,
definisce
le complessit, le
ambivalenze e gli
eclettismi che caratterizzarono la
condotta dellimperatore
svevo.

i contatti ondosi e
ambivalenti con
altre religioni e altri mondi culturali,
densi di contaminazioni intellettuali e agevolati forse,
in qualche misura,
dal lungo tirocinio giovanile del
monarca nella Palermo multietnica,
capitale del Regnum.

normanna alla decadenza del disegno universalistico


dellimperatore
svevo. Lautore intende porre nondimeno laccento
sui rapporti travagliati che Federico
di Hohenstaufen
ebbe con la Sicilia:
dalla lunga guerra
contro i musulmani in rivolta, che

si concluse con
lo
sradicamento
dellIslam dallisola e la deportazione dei superstiti
a Lucera, alla rivolta di Messina e
di altre citt dopo
la promulgazione
delle Constitutiones Augustales di
Melfi del 1231, che
ridefinivano in maniera rigidamente
centralistica lordinamento giuridico
del Regnum Siciliae.
Delle politiche culturali di Federico
II e, in particolare,
della Scuola poetica siciliana, che
con il sostegno
dellimperatore
si espresse dagli
anni trenta fino alla
met del secolo,
argomenta infine
Ferdinando Raffaele, filologo e storico di letterature
romanze, ponendo
in risalto i contenuti di questa lirica,
incardinati soprattutto sullamor cortese, a fronte di una
maggiore variet di
temi proposta da
quella provenzale.
Lautore focalizza
inoltre il problema
delle fonti, dei testi
dei poeti federiciani, che giungono
in una certa misura
tradotti e toscanizzati: cosa che
rende ancora oggi
difficile una esaustiva definizione
morfologica e filologica del volgare
illustre dei Siciliani.
Ferdinando Maurici, Ferdinando Raffaele, Carlo Ruta,
Teresa
Sardella,
Federico II e il suo
tempo. Il Regnum
e lImpero, il papato, le etnie, le culture, pp. 144, con 35
ill. b/n.

Baiocco convocato per spiegazioni da parte dei tifosi inviperiti

vevamo
quasi dimenticato le
penosissime
immagini dei giocatori del Monopoli
processati a fine
gara dai loro tifosi. A ricordarcele
bastata la convocazione di capitan
Baiocco da parte
della ventina di tifosi siracusani al
termine dellincontro di Fondi, malamente
perduto
dal Siracusa, ed
unimmagine che
merita un commento, amaro per
quanto sia, ma comunque doveroso.
Il calcio un gioco
e non pu essere
lontanamente paragonabile ai problemi seri che non
sono quelli di un
gol mancato o di
un calcio di rigore
sbagliato. Ci sono
problemi di ben altra caratura come
la
disoccupazione, le famiglie che
non arrivano a fine
mese, le mense
della Caritas sempre pi affollate in
maggioranza
da
italiani, pensionati
al minimo abbandonati a s stessi,
anziani che non
hanno i mezzi per
curare i loro acciacchi. Per non
parlare di intere

Un penoso episodio a Fondi


pi grave della stessa sconfitta
Il tifoso non deve mai dimenticare che il calcio un gioco e che i problemi sono ben
altri e ben pi gravi di un gol mancato o di un calcio di rigore banalmente sbagliato

Sopra, capitan Baiocco


popolazioni
alla
fame, altre sconvolte dalle guerre,
altre perseguitati
da regimi sanguinari.
Ci sono vecchi,
donne e bambini,
fuggiti dagli orrori
che percorrono a
piedi decine e decine di chilometri
alla ricerca di un

varco fra muri e fili


spinati. Ci sono esseri umani ostaggio di scafisti senza scrupoli, che
rischiano giornalmente la vita. Ed
venuto il momento
che anche coloro,
giovani e meno
giovani, che non
perdono occasione di drammatiz-

Siamo al traguardo finale per aggiudicarsi il titolo

zare anche un avvenimento sportivo


si accostino a queste realt per guadagnare in senso
della misura. In
quanto a Baiocco,
ha tutta la nostra
considerazione. Il
suo singolarissimo
modo di battersi
fuori discussione e
proprio per questo

Sport
Prima vittoria
stagionale
per lUsd Noto
calcio con
lo Scicli

Sicilia 11

26 ottobre 2016, mercoled

non avrebbe meritato quel finale,


lui che la maglia la
suda e la onora.
Che poi il tifoso
per altri versi non
abbia tutti i torti
un fatto inconfutabile.
Come dargli torto, ad esempio,
quando critica chi
ha organizzato la
trasferta a Fondi,
interrompendola
il primo giorno a
Cosenza? E come
dargli torto quando sostiene che la
campagna acquisti non stata delle
migliori o quando
si sorprende per
la frequenza degli
infortuni o di una
prestazione infelice? Solo che non
bisognerebbe mai
superare i limiti di
un civile confronto,
com
avvenuto
purtroppo alla fine
dellincontro di domenica scorsa.
Armando Galea

llo stadio G.
Palatucci i granata colgono la prima
vittoria stagionale
battendo per 2-1 il
Per Scicli. Dimenticate le sconfitte di
inizio campionato,
il Noto sceso in
campo con un piglio diverso e ha
fatto risultato. Vittoria che consente
ai granata di abbandonare lultimo
posto in classifica
e iniziare a risalire
la china. La squadra di casa chiude
il match in poco pi
di un quarto dora
andando in vantaggio prima con
Lentini e raddoppiando poi con una
splendida punizione di Maieli. Il Noto
ha amministrato il
vantaggio per tutta
la gara, nei minuti
di recupero il Per
Scicli ha accorciato le distanze con
Guastellini.

Centrata la seconda vittoria in altrettante gare

Campionati siciliani veterani: Premio Juniores regionali, goleada


Umberto Cortese alle battute finali del Real Siracusa Belvedere
Maratona del tennis Regionale sui
campi del T C Match Ball di Siracusa,
per aggiudicarsi il titolo di Campione
Siciliano Veterani del Premio Umberto
Cortese. Sono trascorse due settimane
importanti e impegnative per i tennisti
veterani di tutta la Sicilia, si sono disputate infatti 7 categorie: Over 35, Over
40, Over 45, Over 50, Over 55, Over 60,
Over 65-70 e la gara di doppio maschile.
Il titolo di "Campione Siciliano Veterani"
di tennis sar assegnato domani domenica 23 ottobre sui campi del T.C.
Match Ball Sr , Per la categoria over 35
si sfideranno Sammatrice Emanuele vs
Farina Marco, over 40 Inzirillo contro
Venezia finale gi disputata a favore
di Inzirillo 6/1 6/0 , si contenderanno
mentre il titolo nellover 45 il marsalese
De Vita contro Arcidiacono , saranno finalisti dellover 50 i vincitori delle sfide
delle semifinali che si disputeranno questo pomeriggio Augugliaro vs La Fiora
e Bellinghieri vs Brocato, mentre mette
di fronte nella finale over 55
Fama vs Ferreri , nellover 60 incroceranno le racchette con una motivazione

in pi per Greco Gaetano che dovr difendere il titolo di campione


siciliano conquistato lo scorso anno
contro Cugno Giuseppe. La finale
Over 65-70 gi disputata vedr premiato Greco Corrado vincitore su
Caracciolo Sergio con il risultato di
7/6 -6/3, mentre il doppio maschile
sar disputato dai fratelli Sammatrice Adriano e Emanuele contro la
coppia vincente della semifinale di
oggi Castelluccio C./Buccheri S. vs
De Vita A. /Albano L.
La manifestazione si concluder
quindi domenica 23 ottobre in una
mattinata veramente speciale e appassionante per il tennis siciliano: si
giocher su 6 campi.
I titoli saranno consegnati dal Presidente Regionale FIT Gabriele Palpacelli .
Il culmine della manifestazione si
raggiunger con la attesa consegna
del premio da parte della famiglia
Cortese. " Umberto Cortese", indimenticabile sportivo, fondatore del
circolo siracusano e grande dirigente
del tennis siciliano e italiano

F Tutto facile per il Real Siracusa

Belvedere che centra la seconda vittoria in altrettante gare del campionato


juniores regionale, dilagando contro
lEurosport Avola. Eppure ad andare
in vantaggio per primi sono proprio
gli ospiti con Zuppardi, che finalizza
unazione di contropiede. Reagisce
subito la squadra di casa e Fucile colpisce il palo su punizione dal limite.
Al quarto dora per Di Natale rimette
il risultato in parit, trasformando un
rigore concesso per fallo di Scaglione su Maieli. Tuccitto completa la rimonta con un tiro dal limite, anche se
poco prima Zuppardi aveva timbrato il
secondo legno della giornata (uno per
parte). Al 40 Di Natale fa tris mettendo a frutto un assist di Maieli.
Il Real Siracusa Belvedere vuole chiudere definitivamente la partita e al 55
raggiunge il suo intento, siglando il
quarto gol con Maieli che, in semirovesciata, batte il portiere avversario.
Al 25 Amore fa cinquina su punizione
e, poco dopo, ancora Maieli realizza
la sesta rete con una conclusione a fil
di palo. La squadra di casa padro-

na del campo e va ancora in gol con


Fucile, che spedisce la sfera sotto lincrocio dei pali. Lultima rete del pomeriggio porta la firma di Grimaldi, bravo
a superare il portiere con un diagonale di millimetrica precisione. La squadra di Gianni Bellaera a punteggio
pieno. Miglior avvio di campionato
non poteva esserci per gli aretusei.

SiracusaCity 12
A
lla vigilia delle celebrazioni dei 2750 anni

della sua fondazione


ed a conclusione di
una stagione turistica
positiva, Siracusa si interroga sul suo futuro.
E lo fa nel corso del
convegno SIRACUSA
.2750: il turismo in Italia da Dionisio a Franceschini... ed oltre, in
programma sabato 29
ottobre, alle 9, presso
il Salone Borsellino di
Palazzo Vermexio, insieme adesperti di settore, operatori e rappresentanti istituzionali.
Tra antico e moderno,
tra storia ed innovazione, Siracusa oggi
un brand di successo
forte di un passato che
la pone, per storia, tradizioni,
insediamenti
archeologici e culturali, tra le grandi Capitali
dell'Umanit.
Dalla citt aretusea, fortemente segnata dalla
tirannide di Dionisio nel
V secolo a.C., prende
vita un dibattito sulla
trasformazione del turismo nel nuovo millennio. Cambiano infatti
le mete, i gusti, le esigenze e la durata della
vacanza: il turismo per
sua natura mutevole
e gli operatori devono
intuire tendenze e metamorfosi per adeguarsi. Servono passione,
impegno preparazione,
cultura dimpresa, crea-

Spettacoli

Sicilia 26 ottobre 2016, mercoled

Siracusa, capitale dellUmanit


guarda oltre i suoi primi 2750 anni

Un convegno dibattito sabato 29 ottobre, alle 9, presso Palazzo


Vermexio, sulla trasformazione del turismo nel nuovo millennio

tivit e voglia di cimentarsi nel nuovo, ma


anche una rinnovata
capacit di governo a
tutti i livelli di cui il Ministro Dario Franceschini
espressione.
Un dibattito a cui partecipano quei professionisti del settore che
hanno fortemente voluto un turismo sostenibile e per tutti come
elemento di qualit e
volano di sviluppo e
che a tutti chiedono
di essere parte attiva
di una rinnovata strategia di rilancio delle
politiche di settore sia
a livello regionale che
nazionale.
Levento
rappresenta
dunque
unoccasione di incontro per analizzare
e discutere le nuove
prospettive di sviluppo
del turismo, anche accessibile, nel territorio
siciliano e siracusano
e pur sempre proiettato
nellambito di unofferta
nazionale.

In foto, Bernadette Lo Bianco, presidente associazione Sicilia Turismo per Tutti.


Relatori di punta fra i zo Asero, docente di tura di Siracusa; Romaggiori esperti di turi- economia allUniversit salba Panvini, soprinsmo in Italia saranno: di Catania; e Fillippo tendente BB.CC.AA. di
Emilio Becheri, profes- Grasso, docente allU- Siracusa; Bruno Maltese, presidente Lions
sore di Economia e Ge- niversit di Messina.
stione dei Beni Culturali Interverranno: Anthony Club Siracusa Host;
presso luniversit di Fi- Barbagallo, assessore Elisabetta Calandrino,
renze; Magda Antonioli, al Turismo delle Re- presidente dello Skal
direttore del master in gione Siciliana; Fran- International Palermo,
Economia del Turismo cesco Italia, vice-sin- Toti Piscopo, direttore
presso lUniversit Boc- daco e assessore al editoriale di Travelnoconi di Milano; Vincen- Turismo, Sport e Cul- stop.com; Bernadette

Sicilia 26 ottobre 2016, mercoled

Attualit su Rai 3 con Chi l'ha visto?; Rambo 3 su Rete 4

Grace di Monaco film su Rai 1, Nemo - Nessuno eslcuso su Rai 2


Bring the noise su Italia1, Rimbocchiamoci le maniche su Canale 5
"Grace di Monaco" film su Rai
uno alle 21,10. Nel
1962 Grace Kelly e'
sposata da sei anni
con il principe Ranieri III di Monaco quando tenta di
destreggiarsi tra la
sua professione di
attrice e il ruolo di
principessa e madre di due bambini.
Dopo aver ricevuto
una proposta per riprendere la carriera
in un film diretto
da Hitchcock (Roger, Grace affronta
una profonda crisi personale nello
stesso periodo in
cui il Principato e'
minacciato dalle ingerenze fiscali del
presidente francese
Charles De Gaulle.

Lo Bianco, presidente
associazione
Sicilia
Turismo per Tutti; Pucci Piccione, presidente
comitato
fondazione
Siracusa 2750; Filippo
Grasso, docente presso luniversit di Messina; Carmelo Conigliaro, presidente Agriturist
Siracusa e Ragusa;
Giuseppe Rosano, presidente di Noi Albergatori; Carlo Castello,
presidente associazione Guide Turistiche di
Siracusa; Irene Pisano,
gruppo ERGA s.r.l., e
Antonio La Spina, presidente dellUnione Pro
Loco Sicilia.
Il convegno, organizzato dal Lions Club
Siracusa Host in attuazione del tema di studio
distrettuale Promozione e sviluppo del nostro
territorio e patrocinato
dallassessorato al Turismo Regione Sicilia
e dallassessorato al
Turismo e Cultura del
Comune di Siracusa,
stato curato da Bernadette Lo Bianco e Toti
Piscopo in collaborazione con il comitato
Siracusa 2750, Agriturist Siracusa e Ragusa, Skal International
Italia,
Associazione
Noi Albergatori, Unione Pro Loco Sicilia,
ERGA s.r.l., associazione Guide Turistiche di
Siracusa e ArTU e Free
Wheeling Tour.

Attualit su Rai
2 alle 21.00 con
"Nemo - Nessuno
escluso" Il programma si presenta
come uno spazio
per raccontare "la
realta' attraverso le
storie delle persone. Alla ribalta e'
chiamato chiunque
abbia un punto di
vista, un sogno e
un vissuto da condividere: scienziati, persone comuni,
professori, donne e
uomini di spettacolo, scrittori, politici. Nessuno escluso. I volti di punta
di Nemo saranno
tre: Valentina Petrini, gia' ex inviata di
PiazzaPulita, l'ex
iena Enrico Lucci
e lo stand up come-

dian Giorgio MontaniniConduce:


Valentina Petrini,
Enrico Lucci, Giorgio Montanini.
Su Rai3 alle
21.05 con "Chi
l'ha visto?" Storica trasmissione di
servizio pubblico
dedicata alla ricerca di persone scomparse e ai misteri
ancora insoluti, con
ricostruzioni filmate e la possibilita' di
telefonare in diretta.Conduce: Federica Sciarelli
Azione su Rete
4 alle 21.15 con il
film Rambo 3
Rambo si trova in
un monastero buddista, ma dovr
andare a compattere in Afghanistan

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
MISTRESS AMERICA
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
INFERNO
ore 18:00 20:00 21:00
JACK REACHER - PUNTO DI NON RITORNO
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
I BABYSITTER

contro i russi per liberare il colonnello


Trautman fatto prigioniero.
Miniserie su Canale 5 alle 21.15
con "Rimbocchiamoci le maniche"
Rosa
(Francesca
Antonelli) guida un
gruppo di famiglie
nell'occupazione di
una palazzina abbandonata. Angela
(Sabrina Ferilli),
non potendo mi-

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

nimizzare quell'azione illecita, le


chiede di dimettersi dal consiglio
comunale ma fa in
modo che la Martini costruzioni destini per qualche
anno quegli appartamenti all'edilizia
popolare. Intanto
Delfino (Alberto
Molinari) presenta una mozione di
sfiducia verso la
Sindaca potendo

ormai contare oltre


che su Rosa anche
su Daniela (Monica
Dugo).
Show su Italia
1 alle 21.15 con
"Bring the noise"
Condotto da Alvin
Game show musicale in cui due
squadre formate da
personaggi famosi
si sfidano in una serie di prove divertenti che richiedono
di mettersi in gioco.