Sei sulla pagina 1di 4

Come si viveva nel Medioevo: Luoghi, autorit,

ruoli sociali

Lo spazio e la lingua

Le popolazioni parlavano lingue sempre pi


diversificate tra loro e diverse dal latino dette
''volgari'' perch usate dal popolo.
Il momento in cui nasce in un'area geografica una
nuova tradizione letteraria nazionale quello in cui
la lingua volgare comincia ad essere usata anche per
la scrittura dei testi letterari.

Il sistema feudale

Intorno all'anno Mille diffuso in tutta Europa il


sistema feudale
Ovunque si estende il particolarismo, cio
un'organizzazione del potere sempre pi
frammentata: i nobili guerrieri sono legati al sovrano
del ''vincolo vassallatico''.
In assenza di un autorit centrale forte, le persone
pi povere e indifese cercano protezione presso i
feudatari pi ricchi e potenti che vivevano in nei
castelli ed esercitano nei loro territori poteri sempre

pi estesi, l'attivit principale a cui si dedicano i


nobili quella delle armi.

La ricchezza crescente della Chiesa

La societ medievale strutturata rigidamente in tre


ordini: la nobilt, il clero e i contadini. Se alla nobilt
riservato lesercito delle armi e ai contadini il
lavoro produttivo, al clero affidato il compito di
diffondere il messaggio religioso. La religione
cristiana diventa il principale elemento di coesione
delle popolazioni europee e la Chiesa acquisisce un
crescente potere economico e politico.

Le eresie e gli ordini mendicanti

Il coinvolgimento crescente del clero del dominio


economico e politico determina una trasformazione
in un centro di interessi mondani che finiscono per
prelevare su quelli spirituali. Per opporsi alleccesiva
ricchezza dei papi e del clero si diffondono gruppi di
fedeli che si propongono di restaurare il messaggio
evangelico originario di povert; questi movimenti
pauperistici sono combattuti dalla Chiesa come
eretici e i loro membri vengono perseguitati.

I monaci

Gi a partire dal VI secolo i cristiani avevano iniziato


ad abbandonare le citt e i villaggi per riunirsi a
vivere insieme secondo una regola ispirata alla
preghiera e al lavoro. I monaci benedettini pregano e
lavorano i campi e copiano a mano su pergamena i
libri antichi.

Monasteri e castelli

Gli edifici dei monasteri non sono molto diversi dai


castelli. Sorgono anchessi in luoghi solitari ed
elevati e sono circondate da altre mura.

Il giullare

Nella considerazione sociale si colloca la figura del


giullare. Questultimi erano mimi, giocolieri, attori,
cantanti: giravano di castello in castello, di citt in

citt e raccontavano notizie vere e storie inventate


accompagnati dalla musica; con capriole, scherzi e
canzonature, o narrando storie eroiche e
drammatiche facevano ridere o piangere il popolo
nelle piazze ed erano disposti a pagarli.