Sei sulla pagina 1di 17

Ambiente

Biologia umana

Organizzazione

Cultura

Storia
sociale

Salute

Comportamento

Storia
naturale

Educazione
(rinforzo)

Norme

Attitudine
Valori

Storia individuale
Convinzioni

Esperienza

Adattamento

Educazione alla salute


Approccio comunitario
Impiega una combinazione di metodi

per
Facilitare lassunzione di comportamenti

che
Conducono verso (o mantengono) una condizione di salute
Si occupa di:

- Educazione della popolazione


Salute pubblica
Scuola
Alimentazione
Ecc.
- Educazione dei pazienti

I cambiamenti che si vogliono ottenere sono:


- volontari
- ben accettati
- ottenuti con consenso (quando si usano metodi
comportamentali)
- partecipati

I cambiamenti di comportamento devono essere volontari


Leducazione alla salute uno degli strumenti di
promozione della salute.
Gli altri:
- strategie di controllo ambientale
- norme e convenzioni
- destinazione delle risorse
- rinforzi di azioni, decisioni
- .., ecc.
I contenuti degli interventi educativi possono riguardare:
Azioni preventive: fattori di rischio (contrasto)
fattori proteggenti (potenziamento)
Controllo sanitario: diagnosi precoce
Uso corretto servizi
Compliance prescrizioni
Basi future salute: attitudini - valori

Principi nelleducazione alla salute


 Apprendimento cumulativo
Il comportamento

-si basa su: patrimonio genetico


circostanze ambientali
economiche
sociali

Per modificare il comportamento bisogna pianificare una serie


di esperienze (o sequenze di attivit) strettamente collegate con
il vissuto del gruppo

Principi nelleducazione alla salute


 Bersagli multipli
 Pi fattori di rischio (cause) contemporaneamente affrontati

- conoscenze
 Pi obbiettivi intermedi

- attitudini
- convinzioni

comportamenti
 Pi fattori sociali

Principi nelleducazione alla salute


 Aggregazione bersagli educativi
La comunit ha una sua variabilit interna, poich
conoscenze, attitudini, ecc. variano.
necessario che lintervento sia adattabile alle diverse realt
Flessibilit caratteristica dellapproccio comunitario

 Partecipazione
Il successo degli interventi dipende dalla co-azione delle persone
Membri della comunit devono essere inclusi
nello staff che programma lintervento

Principi nelleducazione alla salute


 Bersagli intermedi
Il cambiamento dei comportamenti il risultato ultimo
dellazione di educazione alla salute.
Importanti risultati intermedi sono:
 Cambiamenti di: conoscenze
attitudini
percezioni
valori
 Rinforzo sociale comportamento corretto
 Aumento risorse mobilitate per il problema

 Metodi multipli
A obbiettivi multipli devono corrispondere metodi multipli

Principi nelleducazione alla salute


 Diversit
La combinazione di metodi e messaggi migliore per una
comunit, non necessariamente la migliore per unaltra

Politica di promozione della salute


Leducazione pu dare motivazione perch un comportamento
venga assunto, ma perch sia realmente attuato necessario
che la comunit abbia le risorse necessarie
Importanza di adeguate politiche
di promozione della salute

Principi nelleducazione alla salute

Amministrazione
Un programma di educazione alla salute di approccio
comunitario deve avere:
A. Il piano educativo scritto nel contesto del pi
globale programma di promozione della
salute
B. Definite le responsabilit
(locali)
C. Disponibili le risorse

generali (centrali)
specifiche

Diagnosi comportamentale
1 passo

Linee guida

 Inventario di tutti i comportamenti che possono entrare


nella catena causale di una malattia; di tutti i comportamenti
che sono connessi con un problema di salute
 Inventario di tutti gli altri fattori non comportamentali (es.
ambientali, della biologia umana, fattori tecnologici, ecc.) che
contribuiscono a determinare il problema di salute affrontato
e determinazione delle strategie non di educazione sanitaria
che devono contemporaneamente essere sviluppate
 Revisione delle evidenze che portano ad identificare tra tutti i
fattori comportamentali quelli suscettibili di cambiamenti
connessi con un miglioramento dello stato di salute

 Per ognuno dei comportamenti identificati descrivere:


a. quando compare (tempo)
b. frequenza con cui si manifesta
c. tipologia del comportamento identificata (fare/non fare,
ma anche cosa fare fra tante)
d. range dei comportamenti desiderati
e. periodo durante il quale il comportamento
deve essere tenuto:
sempre
fino a..
durante
in quel momento

2 passo

Fattori di causa dei comportamenti

A. Fattori predisponenti conoscenze


attitudini
convinzioni
valori
motivazioni

B. Fattori facilitanti

C. Fattori di rinforzo

accessibilit
disponibilit
pulsioni
attitudine collettiva
norme
cultura
organizzazione
famiglia
gruppo
ecc.

Portano a fare

Fanno fare

Portano a
rinnovare il
comportamento

Componenti di educazione
alla salute

Diagnosi amministrativa

Comunicaz. diretta

Diagnosi educazionale

Diagnosi sociologica

Comunicaz. indiretta

Fatt. predisponenti

Fatt. che fanno fare

Motivazione

Facilitazione

Diagnosi comportamentale

Diagnosi epidemiologica

Formazione

Fatt. di rinforzo

Rinforzo

Cause comportamentali

Problemi di salute

Problemi sociali

Fattori ambientali

Fattori non sanitari

Tappe nella pianificazione di interventi


di educazione alla salute
 Individuazione dei gruppi bersaglio (destinatari intervento)
A. Diretti

B. Indiretti

Chi presenta il problema di salute

Chi non presenta il problema, ma lo influenza


chi pu dare rinforzo
(genitori, compagni, insegnanti,
colleghi, opinione leader, ecc.)
responsabili delle agenzie che
orientano le risorse
personale sanitario e non che deve
supportare e collaborare con
lintervento

 Obbiettivi comportamentali (outcomes dellintervento)


 La loro formulazione deve considerare
- i limiti di tempo e di risorse
- i criteri di misura di quanto raggiunto
- le possibilit di selezione, preparazione e
supervisione dello staff che far lintervento
- le possibilit di cooperazione con le altre agenzie comunitarie
 Per ciascun obbiettivo bisogna rispondere alle domande:
CHI: destinatari per i quali ci si aspetta il cambiamento
(%)
QUANTO: lentit di quanto deve essere ottenuto
che

CHE COSA: lazione, il cambiamento di comportamento


deve essere ottenuto
QUANDO: il tempo per ottenere leffetto desiderato
DOVE: il luogo dove si otterr leffetto

 Obbiettivi educativi (obbiettivi intermedi, derivanti dallanalisi


dei fattori predisponenti, facilitanti e di rinforzo)
- informazione, conoscenza
- attitudine
- competenze
- organizzazione comunitaria
- formazione educatori
 Evidenza di barriere e facilitazioni allimplementazione del
programma
A. Barriere:
- sociali, culturali, psicologiche
- comunicazione
- economiche
- fisiche
- legali, amministrative
B. Facilitazioni: - esperienza, credibilit, copertura ruolo
- supporto leaders