Sei sulla pagina 1di 6

Elogio delle Mandorle

Benefici e virt della mandorla: la regina della frutta secca.


Le Mandorle hanno innumerevoli propriet benefiche per la salute ed il
benessere del corpo.
Non tutti sanno che le mandorle mantengono capelli sani, pelle elastica, basso
livello di colesterolo.
La mandorla, regina della frutta secca, viene utilizzata in varie forme: come
olio di mandorle o pasta di mandorle e di seguito vi offriamo una panoramica
dei suoi preziosi benefici:
- Le Mandorle contengono grassi monoinsaturi e polinsaturi che contribuiscono
a ridurre il colesterolo cattivo. Possono quindi essere integrate nella dieta di chi
soffre di colesterolo.
- Le mandorle prevengono la prematura comparsa di rughe, punti neri, brufoli:
un massaggio regolare con olio di mandorle vi aiuter ad ottenere una pelle
brillante e morbida.
- L'Olio di mandorle usato anche per il trattamento delle occhiaie e delle
"borse" sotto gli occhi poich aiuta a ri-vitalize le cellule e a migliorare il flusso
sanguigno.
- L'Olio di mandorle estremamente utile per il trattamento di tutti i tipi di
problemi dei capelli: caduta dei capelli, forfora e capelli bianchi precoci.
- Le Mandorle hanno un altissimo valore nutritivo poich contengono, ferro e
vitamine e sono quindi un ottimo rimedio per l'anemia.
- Le Mandorle sono positive anche nel trattamento dei raffreddori.
- Non tutti sanno che nell'industria farmaceutica l'Olio di mandorle dolci
usato come un vettore di medicine iniettabili che si deteriorano nell'acqua.
- Per le neomamme le mandorle sono un must: aiutano a migliorare
l'inestetismo delle smagliature (olio di mandorle) e (come alimento) aiutano a
mantenere alto il livello di zuccheri nel sangue. I massaggi con olio di mandorle
aiutano ad alleviare lo stress.
- Le mandorle hanno anche propriet antiossidanti e sono quindi molto
benefiche per la salute.
- Ai neonati che hanno intolleranza al lattosio, pu essere data da una miscela
di mandorle in polvere con acqua calda.

- Le Mandorle contengono alfa-tocoferolo, che una fonte importante di


vitamina E, ottima per la salute dei capelli e della pelle.
- Le Mandorle sono in grado di aumentare il flusso sanguigno verso gli organi
vitali e sono utilizzati anche come afrodisiaco.
- Le Mandorle forniscono le sostanze nutritive che aiutano ad aumentare la
densit minerale ossea. Ne beneficiano le ossa e tutto il sistema scheletrico,
per questo sono indicate nella dieta degli anziani e di tutti coloro che soffrono
di osteoporosi.
- Nell'aromaterapia l'olio di mandorle dolci l'olio di base a cui vengono
miscelati gli altri olii essenziali.
- L'Olio di mandorle possiede anche propriet lassative e contribuisce a
produrre feci morbide ed evitare altri problemi del sistema digestivo.

Mandorle: uno scrigno di principi nutritivi


La mandorla un prezioso seme commestibile straricco di vitamine e
soprattutto di minerali che risultano essere un vero toccasana in primo luogo
per il benessere delle ossa (in particolare contro losteoporosi) ma anche per
mantenere stabile la glicemia in chi soffre di diabete. Ci dobuto allalto
contenuto di magnesio, un minerale importantissimo per la nostra salute e il
nostro equilibrio psicofisico: il magnesio infatti favorisce la fissazione del calcio
nelle ossa, promuove la produzionei di energia a partire da zuccheri e grassi,
blocca la penetrazione di sostanze tossiche dallesterno allinterno delle cellule.
In momenti di particolare stress per lorganismo si ha fuoriuscita di magnesio
dalle cellule e ingresso di calcio, con conseguenti fenomeni di contratture a
livello muscolare. In questi momenti il consumo di mandorle pi aiutare a
ristabilire lequilibrio organico.
Oltre al magnesio nelle mandorle sono presenti ferro, calcio, fosforo, vitmaina
E, vitamina B1 e vitamina B2. Inoltre, le mandorle sono ricche di grassi,
soprattutto insaturi, proteine , carboidrati e fibre utili per regolarizzare la
funzinoe intestinale, lubrificare il sistema digerente e depurare il sangue.
Una bevanda particolarmente digeribile, energetica, immunostimolante e
adatta agli ultimi freddi il latte di mandorla. Si prepara con mandorle dolci e
zucchero. Le mandorle vengono immerse in acqua bollente per togliere la
pelliccina che riveste il seme. Una volta spellate vengono pestate e lasciate a
riposare per circa 12 ore in un contenitore di terracotta, coperte da acqua

fredda. Trascorse queste ore si filtra il composto ottenuto e si porta a


ebollizione con lo zucchero per 10 minuti.
In commercio si trova dellottimo latte di mandorle biologico: uno scrigno di
sali rimineralizzanti. Bevine un bicchiere la mattina, caldo o tiepido, per
colazione.
Le mandorle sono anche delle valide alleate in caso di stipsi e di pigrizia
intestinale: unevacuazioe non regolare, infatti, riempie lorganismo di tossine
che poco per volta migrano nei tessuti periferici ma anche nelle ossa, nel
midollo e nel connettivo, favorendo i fenomeni infiammatori ma anche una
minore resistenza al freddo.
Per ottenere questo effetto riattivante e depurativo, per tutto il mese a
merenda abiutati a mangiare un vasetto di yogurt bianco naturale con una
decina di mandorle pestate e, se lo gradisci, un cucchiaino di miele grezzo: fai
scorta di fibre, enzimi e fermenti, ripulisci la mucosa dellintestino e incameri
calcio prezioso per le ossa.
Lultimo freddo favorisce contratture permanenti che, a lungo andare, finiscono
per innescare un processo infiammatorio cronico nelle zone in cui i tendini si
inseriscono sulle ossa. Tuttavia, va ricordato che una buona parte dei dolori
invernali non trova un pieno corrispettivo in una reale alterazione organica:
un p come se il corpo, attraverso questi dolori osteomuscolari, esprimesse il
desiderio di cambiare posizione e di ritrovare la leggerezza e lelasticit
indispinsabili per affrontare limminente fioritura primaverile.

come si producono le mandorle?


Il mandorlo un bell albero originario del medio oriente e presto diffuso in
tutto il bacino del mediterraneo. Pu raggiungere un altezza di 8-10 m e
fiorisce presto, gi tra gennaio e marzo, grazie al clima mite di queste aree e i
frutti sono maturi per la raccolta tra fine agosto e fine settembre.
La raccolta si fa manualmente o aiutandosi con reti alla base degli alberi ma, in
america, dove la coltura delle mandorle si molto sviluppata negli ultimi
decenni, si pratica la raccolta meccanizzata.
L industria le lavora con macchine automatiche che le liberano dai malli e dai
gusci e separano quindi i gusci dai semi mediante vagliatrici vibranti. In
california, l industria sfrutta il contenuto alto di carboidrati dei malli e dei gusci
per polverizzarli e produrre mangimi per animali.

quali sono le variet principali?


Ci sono 2 variet di mandorle: la pi importante quella delle mandorle dolci,
molto usate in pasticceria per dolci, gelati, e bevande come il tipico, nutriente,
saporitissimo e rinfrescante latte di mandorle e il marzapane, tipici della sicilia
e del sud italia.
Poi ci sono le mandorle amare, dall aspetto uguale a quello delle mandorle
dolci, che si usano solo in piccole dosi per dare sapore agli amaretti e non si
consumano crude perch tossiche; infatti, contengono un glicoside (l
amigdalina) che tende a decomporsi liberando acido cianidrico. In pratica, pi
queste mandorle hanno sapore amaro, pi sono tossiche.
Le mandorle amare sono invece usate in cosmetica per l olio grasso nella
produzione di saponi e per l olio essenziale, usato in profumeria. Quest olio,
se non raffinato, il componente pi concentrato in acido cianidrico; ne
contiene fino al 2-4% e solo 5-7 ml di olio ingeriti possono uccidere un uomo
adulto.
Il seme della mandorla ellissoidale e allungato. E contenuto in un guscio
rigido bivalve, a sua volta all interno del mallo, cio la polpa del frutto. Questo
verdastro, allungato e spesso coperto da una peluria molto leggera.

come acquistarle?
Se compriamo mandorle sgusciate, assicuriamoci che siano vendute in
confezioni di plastica sigillate e teniamole ben chiuse in recipienti di plastica o
vetro, oppure in freezer se per periodi molto lunghi per evitare che
irrancidiscano.
Se le troviamo come semi sfusi, assicuriamoci che siano ben fresche e non
facciano cattivo odore, prima di acquistarle.
Se invece sono nel guscio, comprarle sfuse o confezionate non fa gran
differenza e si conservano molto meglio se tenute, in ogni caso, lontano dall
umidit.

propriet nutritive
- le mandorle sono un frutto estremamente nutriente soprattutto per chi fa
attivit fisica, durante la gravidanza e l allattamento e per i bambini durante lo
sviluppo. Infatti, contengono molto olio (55,3%, nelle mandorle secche), fino al
22% di proteine e sono la frutta secca pi ricca di fibre (12,7%) che aiutano la
digestione e il regolare funzionamento dell intestino.
l olio di mandorle dolci si ottiene per spremitura dei semi ed particolarmente
ricco di vitamina-e e di polifenoli. E quindi molto utile per la sua azione

antiossidante e viene estratto e usato spesso in cosmesi perch considerato


benefico per la pelle.
le mandorle sono ricche di vitamine, soprattutto vitamina-e e quelle del
gruppo-b, come riassunto in questa tabella, in mg/100 g di semi sgusciati:
vit.-e: 23,6-26,0
vit.-b3: 3,1
vit.-b2: 0,8
vit.-b1: 0,2
sono inoltre ricche di fitosteroli che ostacolano l assorbimento e la produzione
del colesterolo ldl (nocivo per le arterie) nell organismo e prevengono cos l
insorgere dell arteriosclerosi.
sono molto ricche di minerali essenziali per la nostra dieta, come sintetizzato
nella tabella seguente dove i dati sono espressi in mg/100 g di semi sgusciati:
potassio: .780
fosforo: ..480
magnesio: .275
calcio: 216
sodio: ..14
ferro: 3,7

Effetto della masticazione sulle propriet


nutrizionali delle mandorle
Cassady BA, Hollis JH, Fulford AD, Considine RV, Mattes RD.
Am J Clin Nutr. 2009 Mar;89(3):794-800.
Il consumo di frutta secca viene raccomandato perch correlato ad una
riduzione del rischio cardiovascolare, ad un miglioramento del profilo lipidico,
della glicemia postprandiale e ad una riduzione del rischio di insorgenza di
Diabete. Nonostante questo, spesso le diete dimagranti escludono il consumo
della frutta secca a causa del loro elevato apporto calorico. Alcuni studi
epidemiologici hanno tuttavia evidenziato una Correlazione inversa o non
significativa tra la frequenza del consumo di frutta secca (mandorle in
particolare) e lindice di massa corporea. Tale risultato potrebbe essere in parte
dovuto alla resistenza della parete cellulare del parenchima della mandorla alla
degradazione enzimatica a livello gastrointestinale, con un conseguente ridotto
assorbimento del contenuto di lipidi. Daltra parte, laumentata presenza di
lipidi a livello intestinale induce un aumento nella produzione di ormoni
responsabili del senso di saziet, come la colecistochinina (CCK), il glucagon-

like peptide-1 (GLP-1) e altri.


Alla luce di queste considerazioni ipotizzabile che il grado di masticazione
delle mandorle potrebbe modificare la biodisponibilit dei lipidi in esse
contenuti, e di conseguenza il bilancio energetico, il senso di saziet e le
risposte ormonali legati al consumo di questo alimento.
Uno studio cross-over randomizzato condotto negli Stati Uniti ha messo in
relazione diversi gradi di masticazione delle mandorle (per 10, 25 o 40 volte)
con la biodisponibilit dei lipidi e il senso di saziet. Nei minuti
immediatamente successivi al consumo di 55 grammi di mandorle il senso di
fame stato ridotto e il senso di saziet significativamente aumentato nei
soggetti che hanno masticato pi a lungo le mandorle stesse. Le concentrazioni
iniziali di GLP-1, dopo lingestione delle mandorle, erano infatti
significativamente pi alte per il grado pi elevato di masticazione, mentre le
concentrazioni di insulina diminuivano meno rapidamente per il grado di
masticazioni pi basso. Infine, lescrezione fecale di grassi e la contemporanea
perdita di energia era maggiore per la masticazione pi breve.
I risultati ottenuti dallo studio sottolineano limportanza della masticazione su
processi che influenzano il controllo del peso, come lassorbimento di lipidi o il
senso di saziet. Conoscere il ruolo della masticazione nellassunzione del cibo
pu essere utile per valorizzare le diverse propriet degli alimenti a seconda
degli obiettivi da raggiungere. Nel caso riportato in questo studio, le mandorle
danno un ridotto apporto di energia se masticate brevemente, mentre sono
una miglior fonte di vitamine, acidi Grassi insaturi ed antiossidanti se ben
masticate.

Le mandorle sono molto ricche di proteine, grassi insaturi, vitamine


del complesso B, vitamina E, ferro, potassio, magnesio e rame. Le
mandorle contengono piccole quantit di laetrile, cui attribuita la
reputazione di sostanza anticancro; a differenza dei noccioli di
albicocche, per, le mandorle sono privi di tossicit, anche in
grande quantit. Le mandorle hanno un alto rapporto si argininalisina, quindi meglio non mangiarle se si suscettibili all'herpes
labiale o alle infezioni erpetiche; infatti l'arginina stimola
l'attivazione del virus e la lisina previene.
Le mandorle aiutano a ridurre il colesterolo.
Si scoperto che le persone colpite dal morbo di Parkinson avevano
una dieta povera di noci, nocciole e mandorle, prima che la malattia
si manifestasse.