Sei sulla pagina 1di 1

Febbraio,

tra un the alla menta e un biscotto all'arancia, mi guardo scorrere lentamente il tempo, in questo
sabato scuro e freddo di un inverno germogliato tardi.
Sorseggio il caldo infuso, nella luce soffusa di questo luogo ormai il mio riparo dalla tempesta che
imperversa li fuori.
Uragani di sentimenti umani, si scatenato anche oggi, dopo una settimana di stanchezza e le
mie povere ossa gridano vendetta ormai, di freddo e di tristezza. Sono stanche, di sopportare
questo peso inquieto, questo tremendo mondo di follia.
Ti cerco infine, tra le pieghe di una coperta sfatta, nel calore umido di questo divano, che ancora
non ha conosciuto il tuo profumo. Mi perdo tra i pensieri, mi perdo tra mille sbuffi di questa tazza
calda, annego tra le increspature di questo the provocate dal mio soffio, per non scottarmi
ancora, per non soffrire di piu' di quanto non dovrei.
Mi tuffo, annullandomi del tutto, sciogliendomi nel suo abbraccio.