Sei sulla pagina 1di 2

Meditazione

La meditazione secondo TroppeParole.


Cosa la meditazione?
Io, comincierei con una definizione tratta da Wikipedia:
La meditazione (dal latino meditatio, riflessione) , in generale, la pratica di concentrazione della
mente su uno o pi oggetti, immagini, pensieri (o talvolta su nessun oggetto) a scopo religioso,
spirituale, filosofico o semplicemente di miglioramento delle proprie condizioni psicofisiche.
Molto
bene.
La meditazione una condizione per cui un essere umano si pone nudo verso se stesso e verso il
mondo. E un momento in cui il se viene completamente svestito e ci si prende cura dellanima, in
maniera
contemplativa.
Partendo da questo presupposto, converrete con me che a livello religioso, nel senso cattolico del
termine,
non
ce
nulla
di
blasfemo.
Pongo particolare attenzione a questo particolare poich molti preti (sopratutto esorcisti) sono
convinti che la meditazione sia una pratica esclusivamente orientale e che, a loro dire, possa farvi
entrare in contatto con il maligno, o comunque, sia una forma distorta di preghiera. Lo stesso
prete dimentica che la preghiera essenzialmente un momento di comunione con Dio, un
momento in cui lui stesso si mette nelle mani dellaltissimo e, nudo, chiede perdono dei propri
peccati e chiede la risoluzione dei mali del mondo. La preghiera uno dei tanti modelli di
meditazione, meditazione non il Buddha seduto sorridente, non nemmeno il Cristo sofferente.
La meditazione uno stato mentale che ci aiuta ad affrontare la propria vita.

Logicamente, ogniuno tira lacqua al proprio mulino. Lumanita intera costretta dentro una
scatola chiamata individualismo, sia essa personale che di gruppo (pensate la mafia, o le
organizzazioni criminali) atte sopratutto ad escludere le persone o cerchie di persone dalla propria
sfera protettiva. Sfera che esiste solo nel loro cervello, ancora poco evoluto dallo stado animale,
in cui il piu forte il capobranco e il branco, haim, segue il capobranco e se ce un elemento
debole,
lo
esclude.
Lo esclude come noi emarginiamo le persone in difficolta, o con un diverso colore della pelle, o
solo perche la pensa diversamente da noi.
Ma non tutta lumanita cieca a questo meccanismo ed appunto con la meditazione non religiosa
possiamo capire il nostro stato animale, accettarlo, persino elevarlo a qualcosa di ultraterreno se
proprio vogliamo. Ma solo una parafrasi di quello che succede a nostro modo di pensare, di
percepire il mondo e lumanita che lo popola.
Noi ci eleviamo ad uno stadio diverso, tutto qui. Con la meditazione non entriamo in contatto con
fantasmi,
con
le
anime,
con
le
cose
ultraterrene.
Con la meditazione possiamo pero entrare in empatia con la natura che ci circonda, capire il loro
stato terreno, possiamo curarci capendo i movimenti del nostro corpo. Linfluenza che ha la mente
sul
nostro
corpo

ancora
un
grosso
punto
di
domanda.
Con la meditazione non si riesce a vedere le auree delle piante o parlare con gli animali, nemmeno
volare per aria. Ma possiamo sicuramente affrontare la vita da un punto di vista differente, piu

easy, piu in sintonia con lambiente che ci circonda, sia esso ostile o positivo verso i nostri
pensieri.
Questo un piccolo prologo dei miei pensieri. Navigando (non ad oggi 26/12/11) troverete altri
articoli che tratteranno di questo particolare argomento, spiegando anche il mio approcio e come
sono arrivato a tutto questo. Ovviamente non mi pongo sulla questione religiosa della Meditazione,
non credo che la meditazione tradizionale orientale sia da accettare completamente, ci sono molte
forme errate di incontrarsi con questo metodo di apprendimento di se stessi. Lasciamo stare
addirittura la postura che ci impongono, con le mani cosi e le gambe cosa. Assolutamente
negative, tanti studi sulla postura indicano che addirittura dannoso! Un comodo materasso, o
meglio ancora, un tappeto di foglie e morbida erba, potrebbe essere piu producente e sopratutto,
divertente, come inizio per star bene con noi!
Ricordate che la locuzione mens sana in corpore sano, puo essere un buon inizio per il vostro
percorso di salute mentale.
Buona continuazione.