Sei sulla pagina 1di 22

Diritto Costituzionale

Secondo semestre
Abbiamo visto che per Hervada i tre elementi importanti sono:
1. Popolo
2. Comunit
Cap V del manuale
Devo individuare quale la dimensione giuridica della Chiesa in quanto comunit
Ci sono due aspetti:
(i) solidariet cristiana;
(ii) autorit morale, in realt non ha una valenza giuridica
(1. fenomeno della direzione spirituale,
2. figura del fondatore di un istituto, non un elemento giuridico, dopo quando si espliciter
in una entit determinata, troveremo dei rapporti giuridici ,
3. altri carismi).
Riguardo la SOLIDARIET cristiana, quando pu avere una dimensione giuridica?
Istituzionalizzazione. Quando da origine a un ente. Esempio costituisco una associazione per una finalit
di solidariet. L'ente sar giuridico
Strumenti giuridici. Si pensi a una donazione, anche adozione. Il bene in se non giuridico, ma lo
strumento adoperato per renderlo efficace s.
23 feb '15

3. Societ
molto relazionato con l'aspetto comunitario
quali sono questi fattori in cui confluiscono aspetti comunitari e di societ (organicamente strutturato)?
(i) culto eucaristico
(ii) azione caritativa e apostolica che possono essere istituzionalizzati
(iii) rapporto pastore - fedele (che non lo stesso ministro - fedele, sebbene si identificano nella figura del
ministro sacro; ma questo non implica preposizione in senso giuridico, invece il pastore s ha un potere
sul fedele). Ne derivano fenomeni comunitari: Ministerium caritatis (calore umano e fraterno,
avvicinamento), opere di pacificazione (contribuzione alla soluzione dei conflitti), foro interno
(sacramentale o non sacramentale).
I diritti fondamentali delle comunit minori (la Chiesa stessa una comunit)
Dunque, tale diritti hanno un rilievo personale e istituzionali.
d. delle comunit:
(i) finalit e attivit
(ii) spiritualit, c. 214
(iii) autonomia interna; statutaria e di governo
(iv) opinione pubblica 212 3
(v) d di petizione 212 2
(vi) cura pastorale
___
ELABORATO ESAME SECONDA PARTE
Comporre una voce per un dizionario giuridico, alla luce del manuale e altri breve fonti. Dunque, vedere per
esempio Dizionario di Navarra.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Def. dell'istituto.
Spiegare se possibile. Come presenterei la voce. Come spiegarlo.
2 facciate. Non di pi.
Consegnato in forma cartaccia, firmandolo.
Evitando ogni forma di plagio.
Sar 1/5 della seconda parte.
Adesso vedremo il governo centrale della Chiesa... RP, Collegio Episc., poi chiese particolare.

Il governo della Chiesa Universale


Siamo al capitolo VII del manuale.
Vedremo gli organi primari fondamentali, cio, RP, Collegio Episcopale.
Utile avere chiara la sistematica del Codice sul tema.
Cio:
LIBRO II

Il popolo di Dio

PARTE II. LA COSTITUZIONE GERARCHICA DELLA CHIESA


SEZIONE I. LA SUPREMA AUTORIT DELLA CHIESA (Cann. 330 367)
CAPITOLO I. IL ROMANO PONTEFICE E IL COLLEGIO DEI VESCOVI
Articolo 1. Il Romano Pontefice
Articolo 2. Il Collegio dei Vescovi

CAPITOLO II. IL SINODO DEI VESCOVI


CAPITOLO III. I CARDINALI DI SANTA ROMANA CHIESA
CAPITOLO IV. LA CURIA ROMANA
CAPITOLO V. I LEGATI DEL ROMANO PONTEFICE
Noi studiamo quello che essenziale per la Chiesa, cio, RP & Coll. V.
Il resto sono creazione storiche. Invece i primi due sono di diritto divino, sono parte della volont
fondazionale di Cristo.
Nel Cod Orientale (del 1990) CCEO diviso per titoli. Il Titolo III parla della suprema autorit della
Chiesa. Praticamente lo stesso contenuto regolato.
CIC 331-341 sono canoni che vengono dalla LEF.
RP
Can. 331 - Il Vescovo della Chiesa di Roma, in cui permane l'ufficio concesso dal Signore singolarmente a
Pietro, primo degli Apostoli, e che deve essere trasmesso ai suoi successori, capo del Collegio dei Vescovi,
Vicario di Cristo e Pastore qui in terra della Chiesa universale; egli perci, in forza del suo ufficio, ha
potest ordinaria suprema, piena, immediata e universale sulla Chiesa, potest che pu sempre esercitare
liberamente.

Quale sono le denominazione del Papa:


Romano Pontefice

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Capo del Collegio dei Vescovi


Pastore della Chiesa Universale
Vescovo di Roma
Successore di Pietro
Vicario di Cristo
Sommo Pontefice - Santo Padre
Servo servorum Dei

Quelli che sottolineiamo:


Capo del Collegio dei Vescovi
Vescovo di Roma
Vicario di Cristo
Successore di Pietro
Pastore della Chiesa Universale
Sapendo che CIC parla anzitutto del RP.
Uno tolto: Patriarca di Occidente.

Dunque:
- Vicario di Cristo per antonomasia. Anche i vescovi sono vicari di Cristo.
- Centro di comunione in una duplice linea:
a. fedeli
b. chiese
Nell'ordine misterico - sacramentale.
Fidei
Sacramentorum (tutti i succesori degli apostoli trovano il suo fondamento nella nomina del RP)
Prima non era cos, oni comunit nominava il suo, ma questo doveva essere in comunione con vescovo di
Roma.
Regiminis
legislatore, amministratore, giudicie della Chiesa Universale.

Fondamento scritturisti
Mt 16,18-19
tu sei Pietro...
Gv 21,15-17 conferma... dopo risurrezione seconda pesca miracolosa, pasce le mie pecore...
26 feb 15
RP Ufficio stabile e permanente
Legame fra Primato e Sede Romana
Poi c' il tema da approfondire: lui Papa e Vescovo di Roma, sono due o uno ufficio. Cio, pastore della
Chiesa Universale, di una chiesa particolare.
Un altra questione: di diritto divino o apostolico che sia successore di Pietro?
Trasferibilit o meno sede romana...
Primato e Sede Romana prima di venire a Roma, stato in altri posti: Gerusalemme, Antiochia, ecc.
Allora perch non fissare la sede del papato a una di questi posti.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Perch successione in Roma...


Ragione storica: era la capitale o il centro dell'impero. Ma non si ferma qua...
Quali altri ragione ne abbiamo
Morte di Pietro a Roma. Il martirio l'ultima sede di Pietro, dove mor martire. Dunque, primato
martirologico.
Poi Provvidenza fece coincidere martirio di Paolo.
Dunque: morte di Pietro e morte di martirio.
Questo il motivo per cui primato e sede romana sono connessi.
Allora, 1 o pi uffici? deve distinguere come agisce in ogni caso?
L'ufficio unico. Si possono distinguere le dimensioni, ma un solo ufficio.
L'aspetto di vescovo molto importante.
l vescovo di Roma ha associato l'elemento di unit.
L'uno inscindibile dall'altro.
Hervada parla di vescovo di tutta la Chiesa, con potere primaziali.
Quando si parla di funzione primaziali alcuni dicono che anche viene esercitata dai vescovi diocesani nella
sua diocesi... Comunque sia, in assoluto quella di primaziali.
Seconda questione: unione del primato con la Sede Romana.
Dogmaticamente Pastor Aeternus ha parlato.
Non ha chiarito si di diritto divino o apostolico.
Dai fondamenti scritturistici possiamo ricavare l'esistenza di un ufficio stabile e permanente. Invece, la
localizzazione non chiara. Dunque, la fissazione sarebbe dopo.
Molti pensano che di diritto apostolico.
In realt se un ufficio permanente c' implicito il criterio di successione. Semplicemente che questo viene
determinato dopo da un fatto: la morte del principe degli apostoli...
Conclusione di Hervada:
Diritto divino, in quanto veniva implicito il fatto della successione, determinato mediante il fatto storico della
morte di Pietro.
Trasferimento della Sede romana?
Si pensi al fatto di Avignone.
Ubi Pietro, ibi Roma...
La Sede di Roma non sarebbe trasferibile... ( di diritto divino o al meno apostolico). Il criterio non
geografico o politico. Dunque, non trasferibile. A meno di un fatto storico oggettivo: la distruzione per
esempio di una citt inesistente...
Potest del RP Ha delle caratteristiche chiare. C. 331
Can. 331 - Il Vescovo della Chiesa di Roma, in cui permane l'ufficio concesso dal Signore singolarmente a
Pietro, primo degli Apostoli, e che deve essere trasmesso ai suoi successori, capo del Collegio dei Vescovi,
Vicario di Cristo e Pastore qui in terra della Chiesa universale; egli perci, in forza del suo ufficio, ha
potest ordinaria suprema, piena, immediata e universale sulla Chiesa, potest che pu sempre esercitare
liberamente.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Dunque, le caratteristiche della potest sono:


1. Ordinaria Vuol dire che la potest del RP ex ufficio, deriva dallo svolgimento ed viene legato a un
ufficio, non alle sue caratteristiche proprie.
2. Suprema non c' nessuna al di sopra.
La prima sede non pu essere giudicata da nessuno.
3. Piena
4. Universale
5. Libera
2 marzo '16
________________________
Nb Elaborato:
La relazione gerarchica
1 foglio in versione cartaccia, per le due facciate (non di pi)
Si deve fare una voce di un dizionario giuridico.
A. Definizione / Nozione
B. Articolazione secondo l'argomento. Due tre paragrafi per sistemare
Importante: sono tema dell'ampio capitolo di Hervada. Ma non si tratta di copiare.
________________________
331 Studiarlo nel confronto con il 381, la potest del vescovo diocesano ordinaria, propria e immediata...
Propria - non esercitata in nome di altra persona (solo di Cristo). Tutti due ne condividono tale caratteristica.
Piena
interno.

vuol dire che cumula tutte le materia. Sia nel foro esterno (include legis., esc., giud.) che

Immediata
non ha bisogno di una mediazione ulteriore per l'esercizio della potest. Anche quella del
vescovo immediata.
Anche come canale d'accesso. Qualunque fedele si pu rivolgere direttamente al Papa.
In tanto immediata:
pu agire direttamente riguardo ogni fedele, pastore, Chiese, raggrupp. di chiese.
Universale
Estensivamente - ogni territorio, tutto il mondo
Intensivamente - in qualunque situazione equivale grosso modo alla pienezza.
Aggiunge Hervada:
Vere episcopalis, implica che la natura della potest del RP di rango episcopale. Nel Codice attuale RP
entra in carica se gi vesocovo, Altrimenti viene consacrato immediato come vescovo.
Invece, nella storia abbiamo avuto degli esempi di persone che non erano vescovi. Per esempio un diacono.
Questo importante in tanto ogni tanto pu capitare che il capo di una comunit speciale non fosse vescovo.
Dunque, per queste casi e altri in cui fosse carenza, viene la supplenza dal RP.
Libera

Vuol dire che non soggetta a nessuna coazione, esercitabile semper et ubique.

Vediamo adesso I LIMITI della potest del RP

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Validit - se non vengono rispettati, l'atto non sarebbe valido. Esempio non pu modificare la sostanza dei
sacramenti, o sopprimere qualcuno
Alcuni limiti:
Dir Naturale, divino - positivo;
in realt tutto divino, il primo scritto nell'ordine della creazione, il secondo esplicitato...
Esempi: rispettare che ci siano vescovi, i diritti fondamentali
Natura e fine della Chiesa

Liceit - derivano dalla prudenza e dall'agire per l'edificazione dell'anime.


Non mettono in dubbio la validit
Fatto
5 Marzo '14
Tema dei limiti della potest primaziale.
Ci sono di validit, liceit e per fino limiti di fatto, dunque non una questione morale. Si possono
elencare: spirito di mansuetudine, l'indole dei tempi (occorre distinguere iniuria temporum, che non si deve
fare, s cogliere i segni di tempi).
Contenuti - distinguere:
a. Necessariamente riservate
- Funzione di unit: (i) comporta alla fede. Che Papa sia suggello della fede. A questo si
associa il carisma di infallibilit; (ii) culto (intima connessione con fede; ortodossia vuol dire retto modo di
onorare Dio); (iii) essere pastore supremo (alla fine communio fidei, sacramentorum e vincolis).
b. Non necessariamente riservate
Quelli che rientrano nelle funzione dei vescovi diocesano. C. 87 percepisce uno dei principi
direttivi per la riforma del Codice. Prima la legge universale soltanto poteva dispensare il RP, adesso ogni
vescovi. Ma, c' una riserva: leggi processali, penali.
Non di diritto divino che d processuale sia uguale per tutti. Ma opportuno che lo sia adesso e perci RP
ha riservato.
Esercizio della funzione primaziale:
Bisogna distinguere esercizio personale e vicario.
Per esempio i dicastero hanno potest esecutiva, non hanno per s legislativa n giudiziaria.
Papa pu esercitare la sua funzione di maniera personale o vicaria.
Anche se per esempio emana una legge, non che lui la redatta, si avvale di un supporto di lavoro, un ausilio
della funzione. Ma comunque, la legge la emana lui.
Funzione di ausilio di Hervada:
Staff (Curia Romana)
Organo di collaborazione - Collegio di Cardenali.
Funzione di maniera vicaria: una competenza non esercitare personalmente, ma attraverso altra persona, un
decentramento.
Esercita una funzione sempre in nome e in rapporto al RP.
Principi da tener in conto: la indecentrabilit (non tutto pu essere decentrato, esempio infallibilit non pu
cederlo o trasmetterlo), avocazione (Il RP conferisce la potest, ma la conserva sempre e la pu esercitare
direttamente quando lo consideri opportuno, il termine vuol dire chiamare a s; non soltanto ambito

PAGE 22 di NUMPAGES 25

giudiziario, ma anche amministrativo), revoca (se non c' bisogno del decentramento si pu cancellare senza
dare spiegazioni ulteriori).

Formalizzazione e gerarchizzazione degli atti primaziali


uno dei problemi sottolineati si dovrebbe curare non soltanto sostanza, ma anche la redazione degli atti, che fosse pi tecnico.
NB Correggere manuale che dice Sacra Romana Rotta.
Universis Dominicis Gregis del 22. feb.1996 (Non quella cost. del 1975) una costituzione apost.
Come si sceglie il Papa.
Anche norme integrati da BXVI
Motu Proprio 11 aprile 2007
De Aliquibus mutationibus (alcuni cambiamenti), ritorna a
preservare 2/3 dei voti anche nelle votazione successive. Per garantire un maggiore consenso.
Motu Proprio 2013
Normas non nullas
9 marzo '14
Chi sono gli elettori?
I cardinali (quelli che non hanno 80 anni al momento in cui la sede vacante)
Tutto quanti sono stati nominati, senza esclusione (esempio Papa pu deporre un cardinale, oppure non
nominato perch soltanto era in pectore, oppure un cardinale che abbia rinunciato al suo carattere di
cardinale).
Procedura elettorale: per scrutinio
11 aprile 2007 BXVI riprende maggioranza di 2/3 anche nelle votazioni successive.
Non sempre stato cos: acclamazione oppure per compromesso: viene designata una commissione ristretta
che sceglier il pontefice.
Per validit del voto si richiede: segreto.
Ovviamente con capacit di emettere un voto.
Si richiede l'accettazione.
Momento di esercizio della potest:
Una volta eletto si considerava iniziata.
Dopo con sviluppo teologico si vide l'importanza del carattere episcopale (talvolta qualche laico ha
governato, si programmava l'ordinazione e non arrivava) Non si mise in dubbio la validit del loro ministero,
ma oggi si pensato di pi nel rapporto tra sacram. + missio canonica. Dunque, nell'ambito dell'ufficio
primaziale molto importante il sacramento, in quanto non un super - vescovo, ma un vescovo. Perci
elemento giuridico molto importante. Anche se nella pratica molto difficile che non ci sia eletto un
vescovo.
Dunque: l'ordinazione episcopale necessaria per l'esercizio della potest. Di fatti, si prevede l'ordinazione
immediata.
Requisiti ad validitatem per l'eletto:

Vir (maschio)
Uso di ragione
Comm. ecclesiastica

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Ad licitatem
- Maggiore et
- Scienza
Integrit costumi
La questione del successore...
degno che venga designato il successore? Esempio Felipe IV design diacono Bonifacio
In principio una questione morale. Diversi Papi si oppongono. Graziano in poi neppure d'accordo.
Cmq al XVI alcuni autori ammettono la possibilit. Nuovi posture in contrario. Non si risolto in
definitiva...

Cessazione dell'ufficio
a. Morte
b. Rinuncia (dove c' accettazione c' la possibilit della rinuncia, riguardo la forma si diceva che doveva
essere dinanzi al Collegio -cardenalizio o C Ecumenico- adesso dice: libera ed espressa)
c. Eresia manifesta, cio come dottore privato, perch nell'ambito pubblico del magistero assistito e
garantito dall'infallibilit. (Causale che veniva pensata nel clima conciliarista)

Il Collegio Episcopale
Una delle questione aperte: abbiamo detto un solo organo di autorit suprema oppure due...
Non del tutto risolta.
Massimo del Pozzo pensa che sono due autorit supreme.
Cos intensa nella nota introduttiva.
Non sono due organi inadeguatamente distinti.
Dunque, il fatto che non ci possa essere nessuna contraddizione non vuol dire che non possano essere
distinte.
Riguardo il C Episcopale
possiamo vedere la NOTA PREVIA
Struttura episcopale.
I vescovi hanno una funzione
personale
collegiale o collettiva
Le prerogative sono diverse, soltanto nel secondo caso costituiscono autorit suprema.
16 marzo '15
Coll. Episcopale

struttura episcopale della Chiesa.


(Succ. apostolica).

Spiegazione:
NEP +

LG22

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Ep.

Personale
Collegiale...

Sollicitudo omnium ecclesiarum


Pu funzionare riunito oppure sparso...

CIC
Si parla di agire da sua iniziativa o indizione (ovviamente non contro il Papa, la quale dopo viene
recepita), oppure eseguendo una iniziativa dal RP.
Il concilio Ecumenico
Interessa sapere che cosa :
- la riunione plenaria e solenne del collegio episcopale...
Che potest ha il C Ecumenico?
Suprema e piena di magistero e giurisdizione
Che cosa non pu fare il Concilio E?
Potest personale vicaria di Cristo. Riguardo matrimonio rato e non consumato o consumato e non rato, pu
sciogliere. Mentre Concilio E non possiede tale facolt.
Rapporto tra RP & C Ecumenico
338
Spetta RP:
(i) convocazione,
(ii) presidenza (per s oppure inviare un delegato),
(iii) trasferimento (esempio quello di Trento fu trasferito l),
(iv) sospensione (anche Trento in cui un Papa sospende e soltanto il
successore lo riprende; con la morte del RP si interrompe in automatico il concilio),
(v) scioglimento (esempio Costanza),
(vi) approvazione dei decreti (approvazione -con gli altri vescovi-, conferma
-di maniera individuale, ambito pi ampio di libert- e promulgazione -rendere conosciuto il risultato-).
Dunque, si tratta un rapporto stretto in cui il RP ha un ruolo preponderante e sempre sotto il suo consenso.
Membri del Concilio Ecumenico
"Tutti e soli" i vescovi in comunione... cio che conformano il collegio episcopale...
Esempio un vescovo consacrato ma non in comunione, allora non membro di diritto.
Papa potrebbe chiamare altre persone. Esempio i superiori maggiori... vita clericale...
Il RP li ha chiamato come membri con voto deliberativo.
Oltre i membri con voto deliberativo ci sono dei consultori o esperti; anche gli osservatori (per esempio
membri di altre confessione religiose)
MANCA LEZIONE. Si cominciata lezione sulla Chiesa particolare.

23 marzo '15
13 marzo '15

Totalit
Immago operativa
Pienezza liturgico - sacramentale
Limti della totalit della Chiesa particolare:
1. Natura beni salvifici: (i) la fede e la dottrina sono intrinsecamente universali, la fede unica per tutta la
Chiesa; (ii) ordinamento sacramenti (la sostanza dei sacramenti di istituzioni divina, non pu
modificarsi ne meno dall'autorit suprema); (iii) governo universale.
2. Criterio stesso di circoscrizione della potest a livello particolare.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

3. Pastorale ordinaria (non una azione universale di pastorale, esempio ci sono molte realt di carattere
universale che non sono ristretti a una chiesa particolare, ricordare Comunionis Notio 16).
Tipi di Chiese particolari
Manuale individua 4 tipo di chiese particolari.
1. Prototipo o il modello di chiesa particolare:
La Diocesi. NB fino adesso conosciamo territoriali,
ma secondo CVII e CIC (criterio generale: 372 1; possibilit di stabilire chiese per il rito dei fedeli o
altro criterio: 2) si potrebbe pensare a una diocesi personale. Dunque, il criterio generale la
territorialit, ma esiste la possibilit che dove esiste gi una territoriale si potrebbe stabilire un altra
chiesa con altro criterio.
Ordinariati personali (AC) normalmente le giurisdizioni personale sono cumulative, in
questo caso esclusiva. Si appartiene soltanto all'ordinariato e non alla diocesi. Dunque sembrano una
chiesa particolare, quasi come una chiesa sui iuris. Non si detto che c' un rito anglicano (vengono fuori da
una scisma)
2. (Diocesi peculiari)
3. Quasi diocesi
4. Diocesi in formazione
Questa classifica corrisponde grosso modo al c 368
Quasi diocesi
Ci sono 3 figure che sono l'abbazia territoriale (non ci sono molti, stano
scomparendo e rimangono soltanto come centro di spiritualit), prelatura territoriale (di solito zone molto
ampie) e amm. ap. (per motivi gravi non possono essere erette diocesi, sono come 9)
Diocesi in formazione
Stano in preparazione. un passaggio verso. Invece le quasi diocesi sono
alternative alla diocesi.
Sono: Prefettura e Vicariato Apostolici.
Annuario: Missio sui iuris (non sono stati percepite dal CIC) dopo diventa prefettura e vicariato apostolico
(in questo ultimo caso di solito presieduta da un vescovo)
16 aprile '15

Governo della Chiesa particolare


Funzione governo e presidenza:
Piena
Vescovo diocesano (c. 381 potest
ordinaria, propria e immediata, invece quando abbiamo visto RP era c 331). Si potrebbe pensare che oltre
ordinaria, propria e immediata si pu parlare anche di pienezza della potest (nell'ambito della sua
competenza), forse il CIC non lo dice perch segue le caratteristiche annoverate da LG per il vescovo.
Implica vicariet. Cio, il vescovo
vicario di Cristo. Invece nella semi-piena non c' questa vicariet riguardo Cristo.
Difatti quando abbiamo visto potest primaziale c 331 abbiamo parlato di "vere episcopalis"
Semi-piena
Gi la terminologia potest quasi
episcopalis, vuol dire che non quella di un vescovo. una differenza di piani, pu non avere la pienezza
del sacerdozio (non potr ordinare sacerdoti, non crisma, ecc.) non si pu concedere giuridicamente quello
che sacramentale.
Nel piano giurisdizionale s sono attribuite le stesse funzioni....

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Quasi episocpalis dal punto di visto ontologico sacramentale


vere episcopalis dal punto di vista di natura episcopale (nell'ambito del governo), normalmente viene
nominata "potest prelatizia" anche se adesso il termine prelato ha diversi accezione.
Si tratta dunque di una potest vicaria del RP, invece la piena vicaria di Cristo.
La potest vicaria del RP pu assumere due modalit:
a. Come forma di "participatio a iure" un pastore proprio, integra la sua carenza. Pur non avendo funzione
di governo piena, lo assume dal RP. Riguarda due fenomeni: (i) prelature territoriale; (ii) abazie
territoriale. Si tratta di un pastore proprio e ordinario. Ma in senso proprio la potest derivata o
partecipata dal RP
b. Vicariet, quando compare il termine apostolica... Indica la vicariet, la dipendenza dal RP. (Cio,
Prefettura, Vicariato, Amministrazione, Apostoliche).
Pastore Immediata
RP
Mediata
Non necessario il carattere di vescovo. Questo si vede soprattuto nell'abate che viene dalla vita religiosa
(lui anzitutto superiore della comunit e dopo si estende il suo potere....)
Nella pratica:
Prefetto di solito non vescovo. Vic. e Amm. di solito sono vescovi
STRUTTURE COMPLEMENTARI:
(Siamo nel sezione 3)
abbastanza felice per integrare il fenomeno pastorale...
Guardiamo la dimensione della Chiesa particolare... in molti casi questi strutture sono espressione della
chiesa universale al servizio della chiesa particolare.
Forse si potrebbe parlare di strutture necessarie e non necessarie. Questi cosiddetti complementari sono non
necessarie alla Chiesa, ma significano un arricchimento e anzitutto non vuol dire che non sono di natura
costituzionale. Ricordiamo che diritto costituzionale non identifico a diritto divino, pur non essendo
necessarie sono parte della struttura primaria della Chiesa.
Dunque sono strutture complementari, non necessarie, ma s di natura costituzionale. Perch si basano sulla
struttura primaria e fondamentale della Chiesa: integrazione comunione fidelium, comunio gerarchica...
Poi Hervada fa una distinzione: con popolo e senza popolo
Cio corpi ministeriali oppure vere e proprie comunit.
Del Pozzo: sinceramente non possono essere strutture costituzionale senza popolo. Sempre il ministro
celebra a vantaggio di qualcuno... Sembra che questa visione molto legata all'analisi dei c. 294-297
La realt un altra: pensare una struttura senza popolo non funziona...
20 aprile '15
I tre elementi di
Ordo - Plebs:
a. Pastore
b. Presbiterio
c. Popolo
Secondo Hervada potrebbe esserci un corpo ministeriali di ordinati. Verrebbe meno la logica della struttura
di Ordo - Plebs.
Secondo Del Pozo una struttura del genere non costituisce una struttura gerarchica.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Riguardo l'elemento popolo c' una condizione attiva e passiva. La seconda in quanto destinatari dell'attivit
dei ministri. Nelle strutture complementare c' anche una condizione attiva.
Sono portiones populi Dei
dunque questa nozione non si applica soltanto alla Chiesa
particolare, ma anche a queste strutture complementare (anche se non hanno la pienezza liturgico
sacramentale della chiesa particolare). Sono portiones in quanto rappresentano la struttura primaria di ordo plebs.
Un altro fenomeno oltre la complementariet sarebbe la DOPPIA (o pluri) appartenenza. Vuol dire che si
membro di una struttura complementare ma allo stesso tempo di una struttura necessaria. Esempio fa parte di
una struttura complementare e al contempo di una diocesi.
Non si pu appartenere a due chiese particolari, ma s a una chiesa particolare e diverse strutture
complementare.
Alla fine l'ordinamento vuole la maggior assistenza, cura, per i fedeli.
Adesso vediamo una certa TIPOLOGIA delle strutture complementare (anche in questo punto, il manuale
superato)

Prelatura personale (prevista nel CIC, l'unica prevista fino oggi P Personale dell'O D e Santa
Croce)

ordinariato militare (cost. apost. SMC, prima esistevano i vicariati castrensi; un fenomeno
pastorale conosciuto)

ordinariato rituale (anche esistono esar. apost. secondo CCEO tutto ci che non eparcia esarcato)
ord rituale sono strutture latine per i fedeli di riti orientali... Di solito l'ordinario rituale il primate.

amministrazione personale (quella di Campos, ex lefevriani tornati alla Chiesa)

(ordinariati personali - Angliconorum C.) (non chiaro la natura di struttura complementare...


perch non esiste una pluri - appartenenza, c' una collaborazione esterna con altre strutture, ma chi
appartiene a questo ordinariato, lo fa di maniera escludente)

missione di Francia (ha uno statuto molto particolare), ora chiariremo l'odierna configurazione...
adesso uno esempio storico...
Strutture complementari equivalente a criterio personale?
Non. Semplicemente si supera il criterio territoriale.
esempio diocesi personale non diventa struttura complementare...

La Chiesa Istituzione
- una parte della dimensione del mistero della Chiesa
perch non tutta la Chiesa?
mostra la Chiesa nel suo aspetto societario
come si mi riferisce all'apparato della Chiesa...
la Chiesa molto pi grande: tutti i battezzati formiamo parte della Chiesa,
Nella Chiesa istituzionale manca l'aspetto personale e anche l'autonomia del singolo fedele.
Dire Chiesa e Popolo quasi lo stesso
Invece dire Chiesa come comunit o come societ, stiamo limitando un aspetto del mistero unitario.
Difatti, prima del CVII si guardava molto la chiesa come societ giuridicamente perfetta, ma non
sufficiente per avvicinarsi al mistero complesso e unitario della Chiesa.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

L'idea di fondo alla base di questo capitolo: sono le due grande battaglie: (i) superare la concezione per stati
(che per moltissimo tempo stata l'unica visione della Chiesa), passare da una concezione personale o
soggettiva (i chierici erano classe superiore, dirigente) a una funzionale (non hai una superiorit personale,
ma una diversit funzionale, ti abilita a compiere diverse funzione).
23 aprile '15
NB secondo Hervada un laico potrebbe essere gerarchia in certo modo, secondo professore Del Pozzo non
possibile.
Struttura del capitolo:
1. Societ ecclesiastica
2. L'organizzazione ecclesiastica
3. La potest ecclesiastica
4. Governo eccl.
5. Posiz. fedele
Chiesa istituzione
Non soltanto riunione dei seguaci di Cristo o generazione ininterrota, qualcosa in pi.
Si tratta di un fenomeno "transpersonale permanente"
cio ci riferiamo a un ente collettivo, che ha una propria soggettivit
un distinto soggetto ai singoli che compongono...
traspersonale in quanto trascende le persone...
La Chiesa va al di l di quello che sono le necessit e vita sociale dei fedeli. Perpetuazione della salvezza di
Cristo...
Permanente - in quanto Cristo ha promesso di rimanere sino alla fine della storia...
Convocatio: convocato dalla Parola e i sacramenti
congregatio: viene radunato assieme attraverso la carit
Dunque i 3 beni essenziali della comunione sono quelli agreganti
Aspetto esterno dei discepoli di Cristo:
non solo fatto sociologico della loro perpetuazione ma c' un aspetto pubblico ufficiale che si potrae nel
tempo
tutto questo parte della chiesa istituzionale
In teologia si parla di Institum salutis (chiesa istituzione) e fructus salutis (chiesa comunione). Questo per
fa federe chiesa istituzione come un mezzo per arrivare il fino. Cio, in certo modo valido, ma non si pu
ridurre a mezzo il primo aspetto. Bisogna superare questo approccio
CHIESA ISTITUZIONE
Elemento da non dimenticare, decisivo perch la chiesa sia istituzione in senso proprio: la volont
fondazionale di Cristo.
Su che cosa si esprime questa volont fondazionale?
Vincoli... (communio fidelium, comunium ierarchica...) (la prima fonte il battessimo)
Organi... (esempio istituisci "i 12" per indicare un collegio... oppure il primato)
Dunque ci sono vincoli (derivano del b.), funzioni (legati all'ordo), fini & oggettivi comuni (salus
animorum).
SOCIET ECCLESIASTICA
la forma o categoria che corrisponde alla configurazione della Chiesa come istituzione quella di societ

PAGE 22 di NUMPAGES 25

(Prima infatti, si insisteva la chiesa societ giuridicamente perfetta)


Sappiamo che la realt della Chiesa non si riduce a essere societ, ma questo non vuol dire che non lo sia.
Difatti, LG 8 dice una societ organicamente strutturata...
(dal principio gerarchico in senso proprio)
dunque, non una societ soltanto in senso sociologico (come un insieme di persone con fine comune). In
questo caso c' una societ in SENSO PROPRIO
Cio con:
- Membri
- Vincoli
- Fini
Beni
NB
Istituzione ha diversi sensi: uno ampio (per intitolare il capitolo), poi in senso stretto: una societ
istituzionale... cio come specificazione del tipo di societ.
In questo caso genere societ specie istituzione (in senso stretto). Dunque, la Chiesa come una societ
istituzionale (in quanto esistente dalla volont fondazionale di Cristo)
Anche societ in senso ampio si pu intendere come istituzione ampio...

Proggessio verso interno ed esterno (in tutto il suo apparato esteriore)


non la gerarchia
Definizione: la chiesa istituzione sta al popolo di Dio, come lo stato alla nazione...
2 Org. Eccl.
Non ridurre n alla gerarchia n il clero.
L'orde e la gerarchia sono molto importante, ma non si pu ridurre org eccle a tali categorie.
Dunque superare concezione persona con una funzionale.

27 aprile '15

Chiesa istituzionale = Dimensione pubblica e ufficiale.


Ordinazione organica (l'organizzazione ecclesiastica) assume questa dimensione pubblica e ufficiale.
Non dimenticare principio di diritto divino: PRINCIPIO GERARCHICO
L'organizzazione dell'ecclesiastica non il risultato di un processo di efficientizazzione della societ.
Ricordare che Cristo ha voluto la Chiesa e ha lasciato dei lineamienti o principi...
P Gerarchico ha due aspetti importanti:
a. Attribuzioni funzioni all'ordo o status clericorum (deriva dalla diversit funzionale) (esempio un lacio
mai potr esssere parrocco)
b. C' una gradualit di funzioni, secondo gradi sacramento dell'ordine. Quello che proprio strutturante
l'ordine episcoporum.
Regolamentazione nel CIC
Il popolo di Dio
Seconda Parte- costituzione gerarchia della Chiesa
(Invece nel CIC 1917 si trovava nella sezione di PERSONE, all'interno dei chierici, era appunto una
concezione personalista o di stati... per fino si parlava di riduzione allo stato laicale, come uno aspetto
peggiorativo...)
NB
Oggi si parla di ministeri istituiti (quelli che non hanno bisogno dell'ordine)
PUNTI DA CHIARIRE a proposito dell'organizzazione ecclesiastica:

PAGE 22 di NUMPAGES 25

1. L'org. eccles. deriva dalla volont fondazionale di Cristo.


2. Necessit dell'org eccl. Non c' Chiesa senza questa. Communio fedeli aspetto essenziale. Ma
necessario anche communio hierarchica, implica il principio che informa la comunit. importante che
siano funzioni pastorali esercitate in nome e con la potest di Cristo.
3. L'ordo o stato clericorum, come linea di organizzazione. Non series personarum -un insieme di persone
- ma una linea di organizzazione.
4. L'organizzazione ecclesiastica non si confonde con l'ordo o statis clericorum, ne supera, pi di tale
ordo.
SINTESI
Aspetti positivi: 1 e 2.
Aspetti negativi: 3 e 4. Non una riunione di persone.... una cosa pi ampia
3 Presupposti teologici e le loro conseguenze giuridiche...
LG 18 IDEA fondazionale di Cristo
19-20 completamento storica della volont fondazionale.
30 maggio '15
ORDO - PLEBS (prototipo dio ogni struttura o ente costituzionale)
Perch si adopera tale denominazione? Viene dalla configurazione romana, tipo SPQR, rapporto con
municipalit romana... qualche riferimento di Tertuliano.
Istituzione del sacerdozio ministeriale, sceglie 12... perch fossero con lui. Abbiamo detto che l'episcopato
ha una dimensione collegiale, ecc.
Quindi, indica due cose:
Che il ministero ordinato specificamente preposto al servizio del popolo.
Organiza cooperatio, la cooperazione organica tra ordinati e non, che contribuiscono all'edificazione della
Chiesa.
Communio hierarchica vincoli che troviamo in questa struttura:
1. Pastore - fedele
lo troviamo quando il soggetto preposto gerarchicamente; dunque l'ambito
della giurisdiz. e magistero
2. Clero - fedele
corrisponde la potest di ordine, in cui non c' preposizione soggettiva, ma
un ambito di servizio del clero ai fedeli. Dunque, nei sacramenti e nella predicazione autentica della
Parola (impegna la struttura istituzionale della Chiesa).
3. Ordo - fedele
qualunque altra relazione, che non rientrano strettamente nel primo...
esempio un chierico che vuole affidare casa di un fedele...
NB

Ordo non l'organizzazione ecclesiale, ma il suo nucleo centrale.

Un insieme di persone...
Hervada un complesso di ministeri.
Un altra idea: un corpo unitario...
III. L'istituzionalizzazione - vuol dire una volont traspersonale e che va al di l delle singole persone...
Risulta assai interessante il fatto che non riguarda semplicemente le funzioni, ma anche i soggetti & forme di
attribuzione

PAGE 22 di NUMPAGES 25

IV. Unit e decentramento delle funzioni:


Organicamente un tutt'uno. Corpo unitario. Le persone passano poi, ma le persone restano. Non va bene
per in un eccessivo personalismo (arriva il nuovo vescovo e cambia assolutamente ogni aspetto della
diocesi, pastorale, ecc.)
Sul decentramento non decentralizzazione. Nel primo, il titolare associa altri per esercitare una funzione,
non potendo fare tutto da solo.
Vescovo
funzione presidenza e governo
Presbiteri
funzione collaborazione
Diaconi funzione di ausilio
V. Ordo e organizzazione
Ordo fenomeno ontrologico: ordinato configurato con Cristo
Ma dopo che cosa fa, non detto nel sacramento (tutti i sacerdoti hanno lo stesso carattere, ma possono
essere diversi compiti: parroco, cappellano, vicario, ecc.)
Organizzazione sempre un fenomeno giuridico.
VI. Facolt di autoorganizarsi
Ci sono linee tracciate del diritto divino, che per tanto non cambiano, questo disegno non esaurisce
l'organizzazione e perci esiste la facolt di auto-organizzazione.
Esempio il Sinodo dei Vescovi stato ripristinato dal CVII, oppure la parrocchia, che stato molto utile, ma
non di diritto divino e non sappiamo se esister per sempre.
VII. Tipi di funzioni
Sempre nell'ambito dell'organizzazione ecclesiastica.
Sappiamo che ordo non esaurisce l'organizzazione. Per esempio tutti gli organi di collaborazione.
La stessa cosa nelle funzione vicarie.
11 maggio '15

PRINCIPI

(6) Strutturali

....
coordinamento
collegialit
subordinaz.

(2) Dinamici

Servizio ai fedeli e a tutti gli uomini


LG 18
Rispetto dell'autonomia (collegare con libert e responsabilit

personale)
6 funzioni
vedere manuale
servizi, potere, facolt di funzione...
sembra che per servizi intenda i beni essenziali, poteri (legislativo, esecutivo, giudiziario), facolt di gestione
(beni strumentali della Chiesa), funzioni i promozione (molto in linea con rispetto autonomia del fedele).

3 LA POTEST ECCLESIASTICA
Evitare riduzione delle seguente categorie:
PdD / org ecc. /ordo / gerar.
Nell'ambito dell'ordo importante capire il concetto di potest.
Tradizionalmente divisione tripartita della potest: ordine, giurisdizione, magistero.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Dopo il CVII ha sofferto una critica forte tale distinzione...


Alcuni dicono non ha pi senso tale tripartizione. Se prendiamo LG non troviamo potest di giurisdizione.
Invece, una visione totalizzante di Sacra Potestas....
Cio, si vuole sottolineare che l'origine della potest: matrice sacramentale della potest. Questione che
non era molto chiara.
Secondo Hervada Sacra Potestas non cancella la distinzione classica tripartita.
NOZIONE DI POTEST
Hervada
Ordine e magistero non sarebbero potest in senso giuridico. Ma quella di
giurisdizione. Potest in senso giuridico la funzione di comando.
In senso teologico ha un contenuto pi ampio in cui entra quella di ordine e magistero....
Facolt o capacit di un soggetto di produrre degli effetti ontologici o giuridici da una posizione di
superiorit...
Dunque, c' potest quando c' sovraordinazione...
Per tanto si pu dire che potest = SUPERIORIT EFFICACE (per sintetizzare)
L'aggettivo "SACRA"
Aggiunge il fatto che c' una unione con il divino. Sacro ci che separato, segregato.
In questo caso, sacra potestas indica questa triplice accezione:
a. non si tratta di una superiorit meramente funzionale, ma ontologica, che rende presente in certo senso
Cristo stesso nell'ambito della comunit. Dunque, c' un riscontro personale e misterico (insesauribile
capire quello che stato operato, il mistero contrario alla ragione? non lo , la supera ma non la
cancella...)
b. intesa come partecipazione della potest di Cristo...
c. Riconduzione a Cristo Capo. (In collegamento con aspetto misterico)
Mentre nell'ordine statale c' la nozione di sovranit. Nell'ambito ecclesiastico si potrebbe parlare di una
VICARIETA in quanto tutti dipendono di Cristo. Qualsiasi potest una partecipazione di quella di Cristo.
Hervada
Non d'accordo con affermanre che una sola potestas sacra, che secondo la forma di esercizio si distingue.
Lui conserva la distinzione tripartita secondo: oggetto, indole, decentramento...
14 maggio '15
POTEST DI ORDINE
Potere di santificare e suoi mezzi di santificare. Atti di Cristo, della Chiesa e del ministro.
Il potere che uno ha sui mezzi di santificazione.
Contenuto della potest di ordine:
1. Preparare e amministrare i sacramenti
2. Preparare e applicare i meriti di Cristo (indulgenze)
3. Potere di intervenire sui sacramenti (potestas clavium)
nb
i laici non entrano nella potest di ordine, ci sono ad esempio ministeri ordinati e istituiti... nel primo
caso con sacramento dell'ordine...
assoluta incapacit del laico in questo ambito... in alcuni casi pu conferire sacramento, in quel caso non
esercizio potest di ordine
La donna e la potest di ordine

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Ragione
Cristo ha istituito soltanto varoni
Rappresentatit: attualiza azione e persona di Cristo. pi compieta nella rappresentanza degli uomini...
______
Gerachia di ordine dal punto di vista teologico
l'insieme di...
Da un punto di vista giuridico
partecipazione in atto e esercizio nella funzione di guida e governo
dunque presupposto di ordinazione
Relazione gerarchica:
Gerarchia di ordine in quanto ristretta al carattere sacramentale dell'ordine si esercita nell'azione liturgica in
cui non c' una relazione di uguaglianza
Ad esempio balaustra indicava limite del presbiterio, per manifestare distinzione...
NB
Diaconato esercizio potest di ordine
Ma non rappresentanza di Cristo Capo...

POTESTA DI MAGISTERO
La funzione di preminenza: dirimendo controversia, giudicando conformiat al Vangelol predicando
ufficialmente la Parola di Dio ( questa ultima ogni ordinato, "ufficialmente", legato alla potest di ordine)
Invece gli altri due non semplicemente della potest di ordine, qualcosa che richiede una funzione
giurisdizionale ben chiara
POTESTA DI GIURISDIZIONE
Guida della comunit.
Si ha parlato del munus regendi attualmente si qualifica come Munus pascendi.
Funzione pastorale pi che di governo.
Titolari della potest di giurisd.
Titolari primari: RP Col. Ves, per la chiesa universale
Singoli vescovi per le chiese particolari
Distinguere tra potest di governo (gov eccl.) e potest di giurisd.
L'accezione pi ampia
quella di giur., la di governo una parte
Il governo si riferisce soltanto al foro esterno...
Invece potest di giuris. anche foro interno sacramentale ed extra sacramentale...
nb potest delle chiave - non solo a Pietro e succ., si intede anche quella di tutti vescovi, insita nella succ
apost. legislativa, essec e giudz nel foro interno ed esterno...
18 maggio 2015
Organi primari Papa e Vescovi Titolarit
Organi secondari
Vicaria
Delegata

Esercizio (non necessariamente richiede ordine episcopale).

Non si richiede sacramento dell'ordine in pienezza.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Partecipata a iure
Che cosa vuol dire:
Potest episcopale di giurisdizione ma non di ordine? vuol dire che potest di natura episcopale, ma
non ha il grado corrispondente dell'ordine (tutti i casi in cui sia un prelato territoriale, qualsiasi forma
prelatizia)
Ne anche negli organi consultivi richiesta l'ordinazione.
Neppure nei concili, in cui possono avere voto deliberativo...
GOVERNO DELLA VITA SOCIALE DELLA CHIESA
La funzione di governo
Abbiamo detto che funzione di governo parte della potest di giurisdizione (che abbraccia fuori interno ed
esterno), invece governo solo foro esterno. In questo caso ambito del foro esterno della comunit....
Competenze del governo ecclesiastico:
- Direzione, controllo e coordinamento, ecc della dimensione pubblica, cio l'organizzazione ecclesiastica.
Capacit di emanare norme.
Decisione di controversie dottrinali e conformit al Vangelo.
Valutare la conformit di una spiritualit conforma al Vangelo.
Regolamentazione e promozione attivit privata aiuto. Deve rispettare l'autonomia e libert dei fedeli,
incentivare, promuovere. In pochi casi con carattere di supplenza (assumere qualcosa che si per s
appartiene a tutti fedeli) o sussidiariet (lo stesso concetto sotto altra visione, si intende che quando esiste
in ente superiore e uno inferiore, il primo deve permettere l'attivit del secondo; allo stesso tempo, aiuto
in quei casi in cui corpo minori non in grado di svolgere la propria attivit, sempre di maniera
provvisoria).
FINALIT DEL GOVERNO
Edificazione della Chiesa, nella libert. LG 9, 18
Insistono sul fatto che tutto il governo per il servizio dell'edificazione della Chiesa.
Funzione sociale mirante al bene comune, rispettando la condizione di uguaglianza e libert dei fedeli.
Aspetto dinamico della funzione di governo: troviamo 3 requisiti fondamentali, dati dalla:
[Aspetto positivo]
a. Delimitazione
b. Retto uso
c. Perizia

[Aspetto negativo]
(vizio opposto: straripamento)
(v o: abuso)
(v o: imperizia)

Riguardo il primo requisito, possiamo dire che i limiti del governo ecclesiastico:
L'autonomia del fedele.
Finalit e natura della Chiesa. Dunque, delimitazione endogena che deriva della incompetenza in materie
temporale.
Rispetto secondo requisito:
I diritti dei fedeli siano sempre osservati
I pastori esercitino la loro facolt entro i limiti per qui sono stati concessi. Non usare informazione di foro
interno in quello esterno.
Nella Perizia c'entra:

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Rationabilitas
intendiamo la razionalit che sempre in requisito intrinseco di ogni norma, in
questo ambito viene individuata in un duplice aspetto: conformit al messaggio Evangelico. In secondo
posto: il realismo.
Non solo del governo, ma anche razionalit nel processo della formazione delle decisioni di governo.
Esempio: consiglio, collegialit (di per s norma elementare di prudenza), formalizzazione degli atti di
imperio (da sicurezza, stabilit, ordine, capire rapporto tra loro); distinzione delle diverse funzioni di
governo.
ORGANI COSTITUZIONALI DI GOVERNO
L'ordo episcoporum.
l'unico vero proprio organo di governo
Di maniera unipersonale, di maniera collegiale...
21 maggio '15
Durante queste lezione, vediamo alcune nozioni che sono in stretto rapporto ma che non necessariamente si
identificano.
Soc. Ecclesiastica

Non coincide assolutamente con Org. Eccl. (posizione pubblica del fedele)

Org. Eccle.
Gerarchia

"
"

con Gerarchia.
con Clero.

Il paragrafo 5 parla della Posizione Pubblica del fedele.


Altri aspetti da vedere:
Com. Gerarch.
Obbligo di obbedienza e condivisione con i pastori. Destinatario, seguace e
discepolo di Cristo. Posizione sottomissione, obbedienza
Partecipaz. attiva.

1. C' una posizione pubb. del fedele, personale.


2. Partecip si pu intendere che possano svolgere funzioni
nell'organizzazione ecc (uffici, funzioni non ordinati).
In qualche modo il fedele partecipa (in virt del battessimo) alla sfera
pubblica della Chiesa... mantenendo la qualit di suddito e destinatario.
Acclamazione - approvazione o meno di un comportamento.
(la massa come insieme sociologico)
Opinione pubblica: altra forma di esprimere approvazione o rifiuto.
Non confondere con sensus fidei che riguarda le verit di fede (infallibilit in credendo del popolo di Dio),
giudici esterni ed efficaci. Forma di pressione sociale non giuridica. Dovrebbe presupporre una informazione
sulla materia in dibattito.
Intervento nell'elezione dei pastori. C' la possibilit di alcuni medi
per coadiuvare l'elezione. Persona s. Funzione non.
Funzione sussidiaria e di supplenza.
Sussidiariamente possono intervenire nell'organizzazione ecclesiastica, quando questa non in grado di
svolgere. un aiuto temporaneo... Collaborazione anche con apostolato gerarchico.
Funzione di supplenza:
Posiz. Pubb. del fedele che supplisce una carenza. Esempio ambito liturgico. Ministro straordinario della
comunione, celebrazioni senza ministro sacro...

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Autonomia

Rinvia a quello gi detto. Sfera di libert pubblica.

LA PREISTORIA DEL DIRITTO COSTITUZIONALE PRIMA DEL CVII


Vedere Quale Futuro per il Diritto Canonico...
Prima del CVII non si pu parlare strettamente di Diritto Costituzionale.
Uno dei grandi tema la Chiesa (alcuni dicono che Dei Verbum la Scrittura).
CVII un elemento temporale, non che CVII abbia dato il Diritto Costituzionale. Esisteva prima? Certo
che esisteva.
C' un indicazione di OT 16. In parte seguito con nuovo CIC. Forse per non stato cambiamento del
metodo di studio del diritto costituzionale... a volta si rimane con approccio solo esegetico.
Quello che vorremo dire: prima del CV II non c' formalizzazione chiara di una formalizzazione scientifica
autonoma.
Un antecedente era lo Ius Pubblicum Ecclesiasticum... interno (veniva definito come diritto costituzionale)
Ma questa materia apologetica di taglio teologico.
28 maggio '15
Non dimenticare di leggere la lezione della SITUAZIONE ATTUALE DEL DIRITTO COSTITUZIONALE
che venuta inserita sulla piattaforma didattica.
Principali indirizzi della canonista contemporanea
(Non sono vere e proprie scuole, ma indirizzi o tendenze)
Teologico
Viene esplicitato: carattere soprannaturale della Chiesa e la sua specifica.
Un diritto specifica del diritto, diversa dei sistemi civili. Ha il pregio di collegare il diritto con il mistero della
Chiesa.
Il male principale che vede il naturalismo. Accusa il diritto canonico si
essere naturalistico, quando in realt viene sublimato dal soprannaturale...
sensibile al diritto costituzionale, ma diffidente riguardo una tecnica del
diritto.
Giuridico
riscoperta dell'essenza del diritto della Chiesa. Una istanza di
modernizzazione metodologica del diritto della Chiesa. Senza studio sistematico del diritto difficile parlare
di diritto costituzionale.
Rivista di Diritto Costituzionale Fidelium Iura (92-05) le articoli posteriori
sono stati inclusi in Ius Canonicum dell'Universit di Navarra.
Nemico (anti-giurisdismo di tutti e tre), in queso caso: il normativismo.
Pastorale

Sottolinea aspetto umano e pratico del diritto. Dunque, nemico la rigidit

legale...
Limite: pastoralismo. Cio, diritto diventa lo strumento attraverso cui
ottengo la salus animorum. Manca una concezione integrale in cui sono integrati: carit, giustizia e verit.
Riguardo diritto costituzionale: aspetto positivo del pastoralismo:
garantista. Negativo: non accettare una gerarchia delle fonte.
NB
Le 3 indirizzi sono venuti dagli anni 70's sino ai 90. Dopo pubblicazione del CIC 83 questi
approcci vengono meno contrapposti tra loro.
Apporto dalla SCUOLA DOGMATICA o LAICA ITALIANA al diritto canonico.

PAGE 22 di NUMPAGES 25

Dal 800, 900 e ancora.


Laica vuol dire non clericale n troppo confessionale.
Invece, la scuola sacerdotale sarebbe quella delle Facolt Pontificie.
Scuola laica difende la dignit del diritto costituzionale nella formazione di qualsiasi giuristi e dunque nelle
Facolt di Giurisprudenza in genere.
stato il grande merito il rivendicare dignit scientifica del diritto canonico.
Nel 900 non c'era facolt senza diritto canonico. Si diceva che per capire Diritto Ecclesiale c'era bisogno del
D Canonico (capire le radici del diritto: romano, canonico). Oggi per ragione economiche chiudono le
cattedre.
La scuola dogmatica italiana ha dunque un rapporto positivo con d canonico. Perch non segue metodo
esegetico per il diritto canonico, ma sistematico. C' spazio per il diritto costituzionale canonico.
LIMITE: la realt che hanno presente il diritto secondo normativismo, positivismo giuridico... Una grande
conoscenza formale tecnica, ma manca analisi profondo su cosa sia il diritto...
Principale Tappe della Cost.
C'erano molte prevenzione riguardo nozione della costituzione -come prodotto dell'illuminismo- di taglio
evidente anti - cattolico.
Cmq sia, il movimento costituzionale cambiato.
Fenomeno costituzionale: nasce sui diritti dei cittadini. Fa capire molto bene come i diritti vengono prima del
potere. Non tanto come una organizzazione del potere...
La seconda tappa -cost liberale- fino 800 a fine seconda guerra mondiale. Tutti i paesi hanno una
costituzione. Si crea una scienza, tecnica, ecc. Visione dello stato di diritto.
Dopo seconda guerra mondiale viene il costituzionalismo sociale, democratico. Esigenza di ripensare lo stato
e il diritto. Nuovi diritti cultura, sociali. Siamo arrivati a una degenerazione...

PAGE 22 di NUMPAGES 25