Sei sulla pagina 1di 2

Gaetano Cantalini

Via della Libert n. 2 - 67020 Navelli (AQ)


cell. 333.9674874 email: gaetanocantalini@alice.it
sito web: http://gaetanocantalini.wordpress.com/

Navelli, 14 Ottobre 2016

Al Sig. Sindaco del Comune di Navelli

Ai Sigg. Capigruppo consiliari


c/o sede municipale

Oggetto: proposta di aggiornamento del piano di emergenza comunale in


materia di protezione civile ai sensi della L. 225/1992

Negli ultimi anni sensibilmente aumentata lattenzione verso le problematiche


attinenti alla protezione civile, da parte sia del legislatore nazionale che regionale, i quali
hanno approntato una serie di norme tese a fronteggiare in modo sempre pi adeguato le
calamit

naturali

e/o

antropiche,

assegnando

un

ruolo

fondamentale

alle

amministrazioni comunali, ciascuna delle quali chiamata ad adottare il piano di


emergenza comunale di protezione civile.
Il piano di emergenza comunale di protezione civile rappresenta uno strumento
con il quale l'amministrazione comunale si prefigge di fronteggiare e gestire le emergenze
che possono verificarsi nel territorio comunale, al fine di fornire una risposta adeguata,
tempestiva ed efficace. Lart.15 della legge 24 Febbraio 1992 n. 225 Istituzione del
servizio nazionale di protezione civile, individua nel sindaco lautorit comunale di

protezione civile e stabilisce che, al verificarsi di unemergenza, egli assume la direzione


ed il coordinamento dei servizi di soccorso e assistenza delle popolazioni colpite e
provvede agli interventi necessari; lart.108 D.Lgs. n.112 del 31 Marzo 1998 attribuisce
ai Comuni in materia di protezione civile le funzioni relative alla predisposizione dei piani
di emergenza, lattuazione dei primi soccorsi alla popolazione e gli interventi urgenti e
necessari a fronteggiare lo sviluppo di eventi calamitosi sul proprio territorio.
Considerato che il piano rappresenta uno strumento dinamico, che deve essere
periodicamente revisionato ed aggiornato al fine di operare in caso di emergenza con
cognizione di causa, dandone la pi ampia diffusione anche tramite pubblicazione sul
sito internet istituzionale, mi permetto di suggerire alle SS.LL. di voler procedere al pi
presto ad una verifica ed integrazione del piano di emergenza in materia di protezione
civile di cui il nostro Comune sarebbe dotato in quanto risulterebbe ormai datato e
carente in pi parti alla luce di elementi intervenuti successivamente alla sua presunta
approvazione, comunque anteriore al 2010, come la variazione della popolazione, la
realizzazione di nuove infrastrutture, la normativa di riferimento, le nuove esperienze
maturate a livello nazionale dalla Protezione Civile nellultimo decennio, che lo rendono
evidentemente non pi attuale.
Certo che la suddetta proposta venga presa dalle SS.LL. in debita considerazione,
specialmente dopo gli ultimi drammatici eventi che hanno colpito le popolazioni del
Centro Italia, ringraziando per la cortese attenzione, invio cordiali saluti

Gaetano Cantalini

Interessi correlati