Sei sulla pagina 1di 11

I

METODI C
OLORE
A CURA DI E

LISA DELLA

CHIESA

I METODI DI COLORE
0 Lo scopo di un metodo quello di facilitare la speci@ica di
0 un colore in un modo standard e condiviso.
0 Ci sono standard diversi per applicazioni diverse:
0 RGB (Red, Green, Blue), usato nei monitor e telecamere
0 CMY (Cyan, Magenta, Yellow), usato nella stampa
0 YUV, usato nella trasmissione TV

Sintesi Addittiva (rgb)

Sintesi Addittiva (rgb)


La sintesi additiva dei colori quella usata dall'occhio umano e da molti

dispositivi che imitano la visione dell'occhio umano , come le


fotocamere digitali, le telecamere e i monitor, che sintetizzano i colori
af@iancando punti colorati. In pratica un'immagine scomposta in tanti
puntini (pixel) alternativamente rossi, verdi, blu. I colori fondamentali
per la sintesi additiva sono il rosso, il verde, il blu (in inglese Red-Green-
Blue: RGB).
Le unit colore che usano il modello cromatico addittivo producono una
gamma di colori combinando quantit variabili di luce rossa, verde e blu.
Questi colori vengono detti COLORI ADDITTIVI PRIMARI.
I colori misti sono visti come somma delle loro componenti RGB.

Sintesi SOTTRATTIVA
(CMYK)

Sintesi SOTTRATTIVA
(CMYK)
Il modello cromatico sottrattivo viene usato nella stampa a colori e nei

lucidi. Il modello sottrattivo utilizza una sorgente luminosa neutra o


bianca contenente luce di molte lunghezze donda.
I colori primari sottrattivi sono: cyano, magenta e giallo, che assorbono
rispettivamente la luce rossa, verde e blu (vedere @igura pagina
precedente).
Il colore nero (K) viene aggiunto per compensare la de@icienza dei
coloranti CMY , che mescolati darebbero darebbero vita non ad un nero
puro, ma ad un marrone-grigiastro.
Luso dellinchiostro nero contribuisce a creare un nero pieno e
migliorare di conseguenza la resa del testo nero.

I metodi colore
CMYK la modalit di riproduzione del colore utilizzata nelle

tecnologie di stampa (digitale e offset).


RGB la modalit di comunicazione del monitor.
E questo il motivo per cui:
Ci che viene visualizzato a monitor non corrisponde fedelmente

la prodotto stampato;
necessario convertire le immagini da RGB a CMYK per la
stampa.

Spazio colore Adobe RGB



0 Lo spazio colore Adobe RGB uno spazio colore

RGB sviluppato dalla Adobe Systems nel 1998. stato


progettato per comprendere molti dei colori ottenibili
con le stampatrici a colori CMYK, ma attraverso
l'utilizzo dei colori primari RGB su una periferica
quale il display di un computer. Lo spazio colore
Adobe RGB contiene approssimativamente il 50% dei
colori visibili speci@icati attraverso lo spazio colore
LAB, con un aumento di gamma (gamut) rispetto allo
spazio colore sRGB principalmente sul ciano e verde.

Srgb e Adobe 1998

I primari

0 La posizione dei primari sul diagramma delle cromaticit

determina due cose:


0 lestensione del gamut
0 il comportamento del pro@ilo.
0 Il gra@ico a lato mostra che lo spazio sRGB copre un area
limitata di diagramma che in seguito stata estesa da
Adobe con lo spostamento del primario verde. Kodak
invece, per estendere le capacit di codi@ica, ha ridisegnato
in toto la posizione dei primari abbandonando la scelta dei
primari secondo le caratteristiche dei dispositivi di input o
output, andando a spingersi oltre i con@ini del diagramma.
Il primo risultato che il 13% dei colori mappati dallo
spazio non sono visibili allocchio umano.

I primari