Sei sulla pagina 1di 37

Lezione

PONTIEGRANDISTRUTTURE
Prof. Pier Paolo Rossi
Universit degli Studi di Catania

Caricotermico

Azionisullecostruzioni
Azionitermiche

Leazionitermichesonoclassificatecomeazionivariabilieindirette.
Essedevonoesseredeterminateperognisituazionediprogetto
significativa,siaessapersistente,transitoria,eccezionaleosismica.

Azionisullecostruzioni
Azionitermiche

Alfinedideterminareglieffettidovutialleazionitermiche,
devonoessereconsideratiiseguentifattori:
condizioniclimatichedelsito
presenzadistrutturevicinechefungonodaschermiperlirraggiamento
orientamentodelledificio
finiturecheinfluenzanoilgradodiassorbimentodienergiasolare
riscaldamento,condizionamentodellaria,
eisolamentotermicodellacostruzione
formastrutturale,presenzaecaratteristichedeigiuntididilatazione
massacomplessivadellastruttura

Azionisullecostruzioni
Azionitermiche rappresentazionedelleazioni

Ladistribuzioneditemperatura,riferitaadunsingoloelemento
strutturale,puesseresuddivisain4componenticostituenti:
1) componenteditemperaturauniforme (Tu )
2) variazionelinearedidifferenzaditemperaturalungolassez (TMy )
3) variazionelinearedidifferenzaditemperaturalungolassey (TMz )
4) componentedivariazionenonlinearedidifferenzaditemperatura (TE )

baricentro
5

Azionisullecostruzioni
Azionitermiche

Lacomponenteuniformeditemperaturadiunelementostrutturale
Tu definitacomeTu =T T0
dove:

Tunatemperaturamediadiunelementostrutturale
dovutaatemperatureclimaticheininvernooinestate
edovuteatemperatureincondizionidiesercizio;

T0 latemperaturadiunelementostrutturaleadunastadiosignificativodella
formazionedelsuoschemastatico(completamento).
LeNTC08fissanoT0=15C.

Azionisullecostruzioni
Distribuzionedellatemperaturaneglielementi

Nelcasodielementicaratterizzatidastratidimaterialediverso
(strutturesandwich)Tlatemperaturamediadiunostratoparticolare.
Nelcasodiunelementocomposto,
unatemperaturaT(x)adunadistanzaxdallasuperficieinterna
puesseredeterminataassumendolarispostatermicastazionaria

R( x )
T ( x ) Tint
(Tint Test )
Rtot
dove:
R(x) laresistenzatermicaincorrispondenzadellasuperficieinternae
dellelementofinoalpuntox
Rtot laresistenzatermicatotaledellelemento
inclusalaresistenzatermicadientrambelesuperfici.
7

Azionisullecostruzioni
Distribuzionedellatemperaturaneglielementi

ESTERNO

30
20

INTERNO

Test

Tsup,int

Tsup,est

Tint

10
0
MATERIALE
ISOLANTE

ELEMENTO
STRUTTURALE

T ( x ) Tint

R( x )
(Tint Test )
Rtot
8

Azionisullecostruzioni
Distribuzionedellatemperaturaneglielementi
IvaloridellaresistenzaRtot eR[m2k/W]possonoesseredeterminati
utilizzandoilcoefficienteditrasmissionedelcaloreeicoefficientidi
conducibilittermicadellaENISO6946eENISO13370

Rtot Rint

hi

Rest

dove:
Rint laresistenzatermicaincorrispondenzadellasuperficieinterna;
Rest laresistenzatermicaincorrispondenzadellasuperficieesterna;
laconducibilittermicaehlospessore.
NegliedificilaresistenzatermicaRint compresatra0.10[m2k/W]e0.17[m2k/W]
(infunzionedellorientamentodelflussodicalore)eRest=0.04.
Laconducibilittermica perilcalcestruzzovariatra1.16[W/mk]e1.71[W/mk].
9

Azionisullecostruzioni
Distribuzionedellatemperaturaneglielementi

Quandosonoconsideratiglielementidiunostratoequandole
condizioniambientalidientrambiilatisonosimili,
T puessereapprossimativamentedeterminatacomelamediadella
temperaturaambientaleinternaeesterna

T Tint Test / 2
Secondolanormativaitaliana(NTC08)
Tint egualea20C,indipendentementedallastagione.

10

Azionisullecostruzioni
Distribuzionedellatemperaturaneglielementi

LatemperaturadellambienteesternoTest determinatamediantela
relazione

Test Tmax Tirr


o

Test Tmin Tirr


dove:
Tmax valoredellatemperaturamassimaallombra
Tmin valoreminimodellatemperaturamassimaallombra
Tirr variazioneditemperaturadovutaadirraggiamento

Tmax eTmin sonovaloriconprobabilitdiesseresuperatidi0.02basatasuimassimio


minimivaloriorariregistrati.Ilperiododiritornomediodi50anni.
11

Azionisullecostruzioni
Distribuzionedellatemperaturaneglielementi

Secondolanormativaitaliana(NTC08)
Tmax=45C
Tmin=15C
Tirr (contributodiirraggiamentosolare)
valutatomediantelaseguentetabella:
Stagione

Naturadellasuperficie

Incrementoditemperatura
Superficiespostea
Nordest

Estate
Inverno

SuperficiesposteaSudovest
oorizzontali

Superficieriflettente

0 C

18 C

Superficiechiara

2 C

30 C

Superficiescura

4 C

42 C

0 C

0 C
12

Azionisullecostruzioni
Distribuzionedellatemperaturaneglielementi
Lacomponenteditemperaturavariabilelinearmente
caratterizzatadalladifferenzaTM tralatemperaturadella
superficieinternaeesternadellasezionetrasversaleosullesuperfici
delsingolostrato.

13

Azionisullecostruzioni
Distribuzionedellatemperaturaneglielementi
SecondolEurocodice 1,
leazionitermichesugliedificicausatedavariazioniditemperatureclimatichee
operativedevonoessereconsideratenellaprogettazionedegliedificidovecla
possibilitchelostatolimiteultimoodieserciziosianosuperatiacausadegli
spostamentitermicie/osforzitermici.
Secondolanormativaitaliana(NTC08),
nelcasoincuilatemperaturanoncostituiscaazionefondamentaleperla
sicurezzaoperlefficienzafunzionaledellastruttura,
consentitotenerconto,pergliedifici,dellasolacomponenteTu
Tipo distruttura

Tu

Strutture inc.a.ec.a.p.esposte

15C

Strutture inc.a.ec.a.p.protette

10C

Strutture inacciaio esposte

25C

Strutture inacciaio protette

15C

14

Azionisullecostruzioni
Azionitermichesugliedifici

IvaloridiTmax eTmin sonodefinitiallivellodelmare.


Senonsonodisponibiliinformazionipertenercontodellaltitudine,
ivalorialivellodelmarepossonoesserecorrettisottraendo

0.5Cper100mdialtitudineperletemperatureminimedellariaallombra
1.0Cper100mdialtitudineperletemperaturemassimedellariaallombra

15

Azionisullecostruzioni
Azionitermichesugliedifici

Selamassima(minima)temperaturadellariaallombra,Tmax,p (Tmin,p)
basatasuunaprobabilitannuadiesseresuperatapdiversada0.02,
essapuesseredeterminatamediantelerelazioni:

k ln ln 1 p

Tmax,p Tmax k1 k2 ln ln 1 p
Tmin,p Tmin

massimo

minimo

Senonsonodisponibili
altreinformazioni,
sipossonoassumereiseguentivalori:
k1

0.781

k2

0.056

k3

0.393

k4 0.156

rapporto

16

Azionisullecostruzioni
Effettidelleazionitermiche

Perlavalutazionedeglieffettidelleazionitermiche,
sipotrfareriferimentoaicoefficientididilatazionetermicaT
Materiale

T [10-6/C]

Alluminio

24

Cls alleggerito

Acciaio da carpenteria

12

Muratura

Cls strutturale

10

Legno (parallelo fibre)

Strutture acciaio-cls

12

Legno (ortog. fibre)

Materiale

T [10-6/C]
7
6 10
5
30 70

17

Azionitermichesuiponti

18

Azionetermicaneiponti
Classificazionedegliimpalcatidaponte

Aifinidellavalutazionedeglieffettitermici,
gliimpalcatidapontesonoclassificatiintretipi
Tipo

Impalcato

Impalcatodiacciaio

Impalcatoastruttura
composta

Struttura
Travescatolarediacciaio
Travereticolareoaparetepiena

Piastradicalcestruzzo

Impalcatodicalcestruzzo

Travedicalcestruzzo
Travescatolaredicalcestruzzo

tratto da: Eurocodice 1: Parte 1.5

19

Azionetermicaneiponti
Componenteditemperaturauniforme
Lacomponenteditemperatura
uniformedipendedallaminimae
dallamassimatemperaturacheun
ponteraggiunge.

Te,max Te,min

Leminimeemassimecomponenti
ditemperaturauniforme
Te,min Te,max
sonodeterminate
infunzionedeltipodiimpalcato.
Nota:pertravidiacciaioreticolariaparete
pienailvaloremassimodatoperiltipo1pu
essereridottodi3C.

Tmax Tmin
20

Azionetermicaneiponti
Componenteditemperaturauniforme

Ilvalorecaratteristicodellintervallodimassimaconcentrazione
dellacomponenteditemperaturauniformedelponte

TN,con T0 Te,min
mentrequellodimassimaespansione

TN,exp Te,max T0

Perappoggiegiuntidiespansione
ivaloriraccomandatisono(TN,exp +20)Ce(TN,con +20)C.
Selatemperaturaacuigliappoggieigiuntidiespasione sonocalibratispecificata,
ivaloriraccomandatisono(TN,exp +10)Ce(TN,con +10)C.
21

Azionetermicaneiponti
ComponenteverticalediT approccio1

Leffettodiunavariazioneditemperaturainverticale
consideratoattraversolutilizzodiunacomponentedidifferenza
ditemperaturalineareequivalente(TM,heat eTM,cool).
Questivalori(TM,heat eTM,cool) devonoessereapplicati
tralasuperficiesuperioreedinferioredellimpalcatodaponte
esonovalutaticonlaseguenterelazione
base
TM,heat TM,heat
ksur
base
TM,cool TM,cool
ksur

22

Azionitermicaneiponti
ComponenteverticalediT approccio1

IvaloribasediTM,heat eTM,cool sono:


Tipo

1
Impalcatodiacciaio
2
Impalcatoastrutturacomposta
3
Impalcatodicalcestruzzo

travescatolaredicalcestruzzo
travedicalcestruzzo
piastradicalcestruzzo

Partesuperiorepicalda
dellaparteinferiore

Parteinferiorepicalda
dellapartesuperiore

TM,heat

TM,cool

18

13

15

18

10
15
15

5
8
8

Ivalorifornitisonobasatisuunaprofonditdirivestimentodi50mmperponti
ferroviariestradali.Peraltreprofonditdelrivestimento,questivaloridevonoessere
moltiplicatiperksur.
23

Azionitermicaneiponti
ComponenteverticalediT approccio1

Ivaloridelcoefficienteksur (mm)sono:
Tipo1
Spessoredella
superficie

Nonrivestito
Impermeabilizzato
50
100
150
Massicciata(750mm)

Tipo2

Tipo3

Parte
superiorepi
caldadella
parte
inferiore

Parte
inferiorepi
caldadella
parte
superiore

Parte
superiorepi
caldadella
parte
inferiore

Parte
inferiorepi
caldadella
parte
superiore

Parte
superiorepi
caldadella
parte
inferiore

Parte
inferiorepi
caldadella
parte
superiore

0.7
1.6
1.0
0.7
0.7
0.6

0.9
0.6
1.0
1.2
1.2
1.4

0.9
1.1
1.0
1.0
1.0
0.8

1.0
0.9
1.0
1.0
1.0
1.2

0.8
1.5
1.0
0.7
0.5
0.6

1.1
1.0
1.0
1.0
1.0
1.0

Ivalorifornitirappresentanoivalorilimitesuperioripercoloriscuri
24

Azionitermicasuiponti
ComponenteverticalediT approccio2

Leffettodiunavariazioneditemperaturainverticaleconsiderato
includendounacomponentedidifferenzaditemperaturanonlineare.

25

Azionetermicasuiponti
ComponenteorizzontalediT

Nelcasoincuiunlatodelpontepiespostoallalucedellaltro
siraccomandadiconsiderare
unacomponentedidifferenzaditemperaturaorizzontale.
Ilvaloreconsigliatodelladifferenzaditemperatura5C.

26

Azionetermicasuiponti
ComponentediTallinternodisettiditraviscatolari

Nelcasoditraviscatolaridapontedicls moltolarghesiraccomandadi
consideraredifferenzeditemperaturatraparetiesterneedinterne.

Ilvaloreconsigliatopertaledifferenzaditemperaturadi15C.

27

Azionetermicasuiponti
Simultaneitdellecomponentiditemperatura

Senecessariotenerconto
siadellavariazioneditemperatura (TM,heat
siadellacomponenteuniforme
(TN,exp

o
o

TM,cool )
TN,con )

possonoessereutilizzateleseguentirelazionidicombinazione

TM,heat N TN,exp

M TM,heat TN,exp

dove:
N =0.35
M =0.75

28

Azionetermicasuiponti
Sollecitazionitermiche

Pereffettodiunadistribuzioneditemperatura,
possononascerenellimpalcato(intesocometrave):

Sollecitazionilongitudinali

Sollecitazionitrasversali

29

Sollecitazionitermichelongitudinali
Nascononellimpalcato(intesocometrave)pereffettodiuna
distribuzionenonuniformeditemperaturanellaltezzadellesezioni.

VariazionitermicheT variabililinearmente:

spostamentinellestruttureisostatiche

sollecitazioninellestruttureiperstatiche

VariazionitermicheT variabiliinmodononlineare:

sollecitazionianchenellestruttureisostatiche

30

Sollecitazionitermichelongitudinali
Esempio1
T
A

Esempio
Traveincastratasoggettaa
distorsionetermicavariabile
linearmente

MA

T L
h 2

MB

M EI
M

T
h

Lavariazionetermica
provocasollecitazioni
nellastrutturaiperstatica.
EssendoTvariabilelinearmente
ilmomentorisultacostantelungo
tuttalasezione.

tratto da: M.P. Petrangeli. Progettazione e costruzione di ponti

31

Sollecitazionitermichelongitudinali
Esempio2
T

Esempio
Ponteatrecampatesoggetto
adistorsionetermicavariabile
linearmente(T=10C)

h
L1=17

BC

MB

L1=17

L2=25
MC

Laltezzadellimpalcatovaria
linearmenteda1mad1.5m.
Perimaterialisiassume
E=30GPa e=105 1/C.
L/2

BC

T
dx
h

L/2

dx 8.33 10 4

M 2.05 MNm
tratto da: M.P. Petrangeli. Progettazione e costruzione di ponti

32

Sollecitazionitermichetrasversali
Nascononelpianoortogonaleallassedelponte
eriguardanoquegliimpalcatilacuisezionericonducibileadun
telaiochiuso,ciolesezioniacassone.

33

Sollecitazionitermichetrasversali
Esempio1

Esempio
Traveacassonesoggettaa
distorsionetermicavariabile
linearmente.

Sezione

tratto da: M.P. Petrangeli. Progettazione e costruzione di ponti

34

Azionetermicasullepile
Perpiledicalcestruzzo
siraccomandachesiaconsiderataunadifferenzalineareditemperatura
traleoppostefacceesterne.
Ilvaloresuggeritodidifferenzaditemperatura5C.

Perleparetidipilecave
siraccomandachesiaconsiderataladifferenzaditemperatura
tralefacceinternaedesterna.
Ilvaloresuggeritoperladifferenzaditemperaturadi15C.

35

Azionetermicaaggiuntiva
Differenzanellacomponenteuniformetradiversielementi

Nellestrutturedoveledifferenzenellacomponenteuniformedi
temperaturatradifferentitipidielementipucausareeffettidicarico
sfavorevoli,siraccomandachequestieffettisianoconsiderati.
Ivaloriraccomandati
perledifferenzenellacomponenteditemperaturauniformesono:

15C
traglielementistrutturaliprincipali(es.tiranteearco)
10Ce20C tracavisospesieimpalcato(otorre)
rispettivamentepercolorichiarioscuri.

Questieffettidevonoessereconsideratiinaggiuntaaquellirisultanti
dallacomponenteditemperaturauniformeintuttiglielementi.

36

FINE

37