Sei sulla pagina 1di 4

CENTRO STUDI CASSIA

CORSO INTENSIVO DI LINGUA ITALIANA PRESSO IL PONTIFICIO COLLEGIO PIO BRASILIANO


III test: 25 settembre 2015
Insegnante: Margherita Del Giudice
Nome e cognome dello studente: _____________________________________________________
1. Passato prossimo o imperfetto? Completa il testo con il testo con le forme corrette.
Stefania, per il suo compleanno, (andare) _______________ in vacanza in Marocco con Marco. (loro
stare) _______________a Marrakesh, una citt molto interessante. Tutte le mattine (loro svegliarsi)
_______________ presto perch (fare) _______________caldo. (loro visitare)_______________ i
monumenti e (fare) _______________ sempre un giro al mercato. Il giorno del compleanno, (loro fare)
_______________ un'escursione bellissima, (andare) _______________ nel deserto; di giorno (loro
visitare) _______________ dei villaggi e vedere _______________ delle oasi., la notte (dormire)
_______________ tra le dune. Che romantico!
2. Completa le frasi.
a. Mentre Marco ____________________________________________________________________
b. Vado a dormire perch _____________________________________________________________
c. Oggi Stefania ha studiato tanto, perci _________________________________________________
d. Antonio intelligente, eppure ________________________________________________________

3. Diretti o indiretti. Completa le frasi con i pronomi e fai l'accordo con il participio passato
quando necessario.
a. Maria, perch Marcello ____ ha regalato queste rose?
Perch oggi il mio compleanno.
b. Ieri ho incontrato Stefania e Nicoletta e ____ invitat____alla mia festa di laurea.
c. Professore, a che ora ____ posso telefonare?
_____ pu chiamare stasera verso le 20:00
d. Sandra, leggi il giornale ogni mattina?
No,____ leggo solo il fine settimana.
e. Poich Sandra e Marco stamattina erano assenti, dopo la lezione ____ ho chiamat____ e ____ ho
dato i compiti per domani.

4. Completa con le preposizioni: dal, a, per, negli, da, alla, fra, da, al, in, per, al.
a. Maria ha comprato delle nuove scarpe ____ ginnastica.
b. ____ estate gli italiani cenano sempre tardi.

c. ____ 2 settimane partit ____ Parigi.


d. Frequento il corso ___ francesce ___ luned ___ venerd.
e. A colazione Marta prende sempre un cornetto ___ crema, Paolo invece lo preferisce ___ cioccolato.
f. Mattia e Luisa hanno studiato inglese ___ 6 mesi, ___ Stati Uniti, ___ New York.

5. Completa con il futuro semplice o anteriore.


Martina parla dei suoi progetti futuri.
Dopo

il

liceo

(aprire)

___________________

un

negozio

di

fiori.

Non

(trasferirsi)___________________ come hanno fatto i miei fratelli ma (restare)___________________


nella mia citt. Non (vivere) ___________________ con i miei genitori. Ho deciso che
(andare)___________________

a vivere da sola. Dopo che (sposarsi) ___________________

(avere)___________________ dei bambini.


6. Completa i mini dialoghi con i pronomi combinati. Fai l'accordo con il participio passato.
a. Carlo, ci presti i tuoi appunti? _____ restistuiamo domani.
Mi dispiace ragazzi, ma non _____ posso prestare. Ce li ha Marco.
b. Ciao Marta, bella la nuova borsa. Quando l'hai comprata?
Maria, lo sai sono al verde in questo periodo! _____ hanno regalat_____ i miei per il mio
compleanno.
c. Allora Paola, com' andato il fine settimana a Firenze?
Benissimo, io e Luca abbiamo pernottato in un albergo niente male, economico e carino. _____
consigliato Alberto.

7. Completa con l'imperativo informale o formale. Fai attenzione alla posizione del pronome
riflessivo.
Consigli per fare la spesa.
Roberto,

(leggere)

_______________

sempre

l'etichetta

sui

prodotti

confezionati,

(fare)

_______________ attenzione alla scadenza.


(Verificare) _______________ che la confezione non sia rovinata. Non (comprare) _______________
lattine ammaccate, (controllare)_______________ i sigilli di sicurezza.
Se compri prodotti sfusi, (accertarsi) _______________ delle pulizia dei banchi.
Consigli del medico.
Allora Signor Rossi, (stare) _______________ attento quando si muove e (usare)_______________
sempre le stampelle. Se ha dolori (stare) _______________ a letto. (Essere) _______________
paziente e (avere) _______________ fiducia. Guarir presto!
8. Leggi il testo e rispondi alle domande.
Papa Francesco a Napoli: "Il sangue di San Gennaro sciolto a met? Dobbiamo convertirci"

Il sangue di San Gennaro: la storia. Due ampolle contengono il sangue di San Gennaro, il liquido,
raccolto da una pia donna dopo la decapitazione del patrono di Napoli, a Pozzuoli nel 305 d.C.
Sono conservate nel duomo di Napoli, dentro una preziosa teca voluta da Roberto d'Angi.
Prima di lui, suo padre Carlo II le aveva sistemate in un prezioso busto-reliquiario d'argento e le aveva
esposte alla venerazione pubblica per la prima volta nel 1305, anno in cui il Santo non era ancora il
protettore di Napoli.
La prima liquefazione attestata avviene il 17 agosto del 1389, durante una processione solenne decisa
per una grave carestia ed letta subito come presagio benaugurante. in seguito alla pestilenza del
1526 che i napoletani fanno voto a San Gennaro di edificargli una cappella nel Duomo, dove poi
verranno riunite tutte le sue reliquie.
Tre volte all'anno il sangue viene esposto in attesa della sua liquefazione, considerata di buon auspicio
per le sorti della citt: il 19 settembre, il 16 dicembre e il sabato precedente la prima domenica di
maggio.
Nelle tre date stabilite, ma soprattutto il 19 settembre, la folla di fedeli sempre in trepidante attesa del
miracolo. Pi l'evento ritarda, pi cresce la tensione. Ogni anno la scena si ripete, e ogni anno la citt,
festeggia il miracolo con colombe in volo e rintocchi di campane.
Ma San Gennaro riserva anche sorprese. Durante la visita di papa Francesco nel Duomo di Napoli si
verificato in via straordinaria il "prodigio" dello scioglimento del sangue, che non si era sciolto n con
Giovanni Paolo II nel 1990 n con Benedetto XVI nel 2007.
Il sangue di San Gennaro si sciolto per met ha annunciato il cardinale Sepe dopo che il Pontefice
aveva preso la teca nelle sue mani.
"Il sangue met sciolto: si vede che il Santo ci vuole bene a met, dobbiamo convertirci un p tutti
perch ci voglia pi bene". quanto ha detto Papa Francesco, commentando la ripetizione del
'miracolo' di San Gennaro.
Il sangue si era sciolto solo al cospetto di Pio IX in fuga da Roma. Era il 1848. Un evento eccezionale
che Pio IX vuole sottolineare con un dono preziosissimo al Tesoro di San Gennaro: un calice in oro
zecchino che costituisce una tra le dieci meraviglie del Tesoro del Santo, il pi ricco del mondo.
Scettica la comunit scientifica sul miracolo della liquefazione ma secca sempre la replica della Curia
e della gente di Napoli: perch allora il sangue non si scioglie sempre? E perch a volte gi sciolto
quando le ampolle vengono esposte?
VERO o FALSO?
1. Roberto D'Angio e suo padre Carlo II erano devoti a San Gennaro

2. Le ampolle vengono esposte nella prima volta nel 1305 quando San Gennaro era gi il protettore di
Napoli

3. Il sangue viene esposto il primo sabato di maggio

4. Il sangue si era liquefatto a met anche alla presenza di Pio IX

5. Papa Fancesco in visita a Napoli ha detto "Il sangue met sciolto: si vede che il Santo ci vuole
bene a met, dobbiamo convertirci un p tutti perch ci voglia pi bene".

8. Descrivi l'immagine (in primo piano....., sono..., stanno facendo..., si trovano... a sinistra
/destra di..., sullo sfondo..., dietro...., davanti...etc...)

________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________