Sei sulla pagina 1di 1

Si definisce grado di dissociazione () di un elettrolita e si indica con il simbolo la frazione di moli di elettrolita che

ha subito la dissociazione ovvero il rapporto fra le moli dissociate nd e quelle iniziali no: = nd/no
Consideriamo ad esempio una soluzione acquosa di acido acetico e sia il suo grado di dissociazione secondo la
reazione:
CH3COOH + H2O CH3COO- + H3O+
Se no sono le moli iniziali di acido, le moli dissociate saranno sulla base della definizione di grado di dissociazione n d =
no. si pu costruire la seguente:
CH3COOH CH3COO- + H+
Moli iniziali

no

Variazione

- no

Allequilibrio

no no

no
no

no
no

Le moli di acido acetico allequilibrio sono pari a no no = no( 1-)


Se V il volume della soluzione la concentrazione di acido acetico allequilibrio vale: n o( 1-) /V
Le concentrazioni di acetato e ione H+ allequilibrio valgono entrambe no /V
posto no/V = C si ha:
[CH3COOH] = C(1-) ; [CH3COO-]= [H+] = C
Sostituendo tali dati nellespressione della costante di equilibrio si ha:
Ka = (C)( C)/ C(1-) = 2C2/ C(1-) = 2C/ (1-)
Se lelettrolita sufficientemente debole si pu trascurare rispetto a 1 e si ha: Ka= 2C
Esercizi svolti:
1) Calcolare il grado di dissociazione di un acido debole HA 0.0500 M sapendo che Ka = 1.60 x 10-5
Applicando la formula si ha: = Ka/C = 1.60 x 10-5/ 0.0500 = 0.0179
() Il grado di dissociazione percentuale = 0.0179 x 100= 1.79%
2)

Un acido debole HA ha una Ka pari a 9.2 x 10-7. Calcolare grado () in una soluzione 0.10 M.

Applicando la formula si ha: = Ka/C = 9.2 x 10-7/0.10 = 0.00303


() Il grado di dissociazione percentuale = 0.00303 x 100 = 0.303
Pi la soluzione diluita tanto pi il grado di dissociazione () aumenta.