Sei sulla pagina 1di 1

don giussani ricerca la belezza, ma non una belezza semplice ed effimere

Noi stiamo ricercando la belezza con tutti noi stessi. Oggi non si parla pi della
belezza. Invece sbagliato la belezza la ragione della nostra vita.
Un professore di architettura deve parlare di architettura per essere capita non come
un guru.
Un creatore, tutti gli artisti ricercano la belezza. Anche gli antichi, come vitruvio, parla
di venustas con utilitas e firmitas. Noi vogliamo recuperare il paradiso perduto con la
belezza.
Il fine principale l' utulitas, bisogna far felice le persone che vivono. Anche la firmitas
importante nopn deve piovere dentro.
La venustas una belezza non stupida che viene dopo la funzione e la firmitas.
In questa societ, estremameente ignorante pensa che un architetto bravo capace di
fare forme strane, edifici a forma di balena.
I francescani quando cercano la belezza guardano a dio.
goya ci dice con il suo acquaforte che il sonno della ragione produce mostri, come le
architetture.
Gli architetti di oggi pensano a fare solo nuove architetture che no guardano alla
ragione solo a fare qualcosa di nuovo, di unico.
La ragione il principale strumento che va unito dopo all' intuzione.
La belezza non una cosa dimenticata. E' il compito dell' architettura.
Il mio compito cercare e trovare la belezza con tutte le mie forze.
Tutti noi facciamo il nostro lavoro per essere amati. Io faccio l' architetto per essere
amato.
La belezza lo splendore della verit. Lo dice sant' agostino, ma prima di lui platone
a dirlo. Un architettura belisssima quando vera.
La belezza sta nelle cose semplici. nella casa malaparte e lo sapeva anche brigitte
bardot.
L' architettura deve essere poetica. La belezza dell' architettura precisa.
Lo scheletro deve essere perfeto e poi pu diventare belisssima la donna. Cos' come l'
architettura.
La nostra opera va atrascendere la nostra vita. Rimane nel tempo. Tutto possibile
vale per tutti noi, non solo per i grandi architetti. La nostraa opera pu rimanere nella
memoria.