Sei sulla pagina 1di 16

18 Maggio 2014

Chiesa san Gregorio


Magno
RITI DI INTRODUZIONE
1

Celebrante: Nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen
Celebrante: La grazia del Signore nostro Ges Cristo, lamore di Dio
Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti voi
E con il tuo spirito
Genitore: Noi genitori, a nome di tutti i genitori di questi bambini,
chiediamo a Te, Padre Mauro, e alla Chiesa di donare a questi nostri
figli Pane e il Vino, che sono il Corpo e il sangue del Signore, perch da
oggi partecipino alla Cena del Signore, siano rafforzati nella fede e
camminino verso la vita come discepoli di Cristo.
Celebrante: E grande cosa quella che voi chiedete alla Chiesa. Sapete
se essi sono pronti a ricevere il Corpo e il Sangue di Cristo?
Genitore: Dalla tua testimonianza, da quella delle catechiste, ma
soprattutto dalla nostra fede, noi posiamo affermare che i nostri figli
sono pronti ad avvicinarsi al Signore che poi li guider e li sosterr
nella loro crescita
Celebrante: Siano rese grazie a Dio. Egli nella sua bont vi conceda
quello che avete chiesto. Questa festosa circostanza permette anche a
tutti noi presenti di verificare il nostro atteggiamento di fede e ci ricorda
che leucaristia la fonte e il culmine della vita cristiana. Prima di
accostarci ad incontrare Ges alla mensa della Parola e del Pane di vita,
vogliamo chiedere perdono delle nostre mancanze, dei tanti No che
abbiamo detto a Ges, ai genitori e agli amici. Chiediamo perdono
anche a nome di tutte quelle persone che fanno del male e non si
pentono.

Confesso a Dio onnipotente e a voi fratelli che ho molto peccato in


pensieri, parole, opere e omissioni per mia colpa, mia colpa, mia
grandissima colpa. E supplico la beata sempre Vergine Maria, gli
angeli, i santi e voi fratelli di pregare per me il Signore Dio nostro.
Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona
volont. Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo, ti
rendiamo grazie per la tua gloria immensa.
Signore Dio, Re del cielo, Dio Padre Onnipotente, Signore Figlio
unigenito Ges Cristo, Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre
Tu che togli i peccati del mondo abbi piet di noi, Tu che togli i peccati
del mondo accogli la nostra supplica,
Tu che siedi alla destra del Padre abbi piet di noi, perch Tu solo il
Santo, Tu solo il Signore, Tu solo l'Altissimo Ges Cristo, con lo Spirito
Santo, nella gloria di Dio Padre. Amen.
COLLETTA
Celebrante: O Padre, che ci hai donato il Salvatore e lo Spirito Santo,
guarda con benevolenza i tuoi figli di adozione, perch a tutti i credenti
in Cristo sia data la vera libert e leredit eterna.
Per il nostro Signore Ges Cristo...
LITURGIA DELLA PAROLA
PRIMA LETTURA
Dagli Atti degli Apostoli
In quei giorni, aumentando il numero dei discepoli, quelli di lingua
greca mormorarono contro quelli di lingua ebraica perch,
nellassistenza quotidiana, venivano trascurate le loro vedove. Allora i
Dodici convocarono il gruppo dei discepoli e dissero:
3

Non giusto che noi lasciamo da parte la parola di Dio per servire alle
mense. Dunque, fratelli, cercate fra voi sette uomini di buona
reputazione, pieni di Spirito e di sapienza, ai quali affideremo questo
incarico. Noi, invece, ci dedicheremo alla preghiera e al servizio della
Parola. Piacque questa proposta a tutto il gruppo e scelsero Stefano,
uomo pieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, Prcoro, Nicnore,
Timone, Parmens e Nicola, un proslito di Antichia. Li presentarono
agli apostoli e, dopo aver pregato, imposero loro le mani. E la parola di
Dio si diffondeva e il numero dei discepoli a Gerusalemme si
moltiplicava grandemente; anche una grande moltitudine di sacerdoti
aderiva alla fede. Parola di Dio
Rendiamo grazie a Dio
SALMO RESPONSORIALE
Ripetiamo insieme e diciamo:
Il tuo amore, Signore, sia su di noi: in te speriamo.
Esultate, o giusti, nel Signore;
per gli uomini retti bella la lode.
Lodate il Signore con la cetra,
con larpa a dieci corde a lui cantate.
Perch retta la parola del Signore
e fedele ogni sua opera.
Egli ama la giustizia e il diritto;
dellamore del Signore piena la terra.
Ecco, locchio del Signore su chi lo teme,
su chi spera nel suo amore,
per liberarlo dalla morte
e nutrirlo in tempo di fame.
4

SECONDA LETTURA
Dalla prima lettera di san Pietro apostolo
Carissimi, avvicinandovi al Signore, pietra viva, rifiutata dagli uomini
ma scelta e preziosa davanti a Dio, quali pietre vive siete costruiti anche
voi come edificio spirituale, per un sacerdozio santo e per offrire
sacrifici spirituali graditi a Dio, mediante Ges Cristo. Si legge infatti
nella Scrittura: Ecco, io pongo in Sion una pietra dangolo, scelta,
preziosa, e chi crede in essa non rester deluso.
Onore dunque a voi che credete; ma per quelli che non credono la pietra
che i costruttori hanno scartato diventata pietra dangolo e sasso
dinciampo, pietra di scandalo.
Essi vinciampano perch non obbediscono alla Parola. A questo erano
destinati. Voi invece siete stirpe eletta, sacerdozio regale, nazione santa,
popolo che Dio si acquistato perch proclami le opere ammirevoli di
lui, che vi ha chiamato dalle tenebre alla sua luce meravigliosa.
Parola di Dio
Rendiamo grazie a Dio
CANTO AL VANGELO
Alleluia, Alleluia
Io sono la via, la verit e la vita, dice il Signore; nessuno viene al Padre
se non per mezzo di me.
Alleluia, Alleluia
VANGELO
Celebrante: Il Signore sia con voi
Assemblea: E con il tuo spirito
Celebrante: Dal vangelo secondo Giovanni
Assemblea: Gloria a te o Signore
5

In quel tempo, Ges disse ai suoi discepoli: Non sia turbato il vostro
cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del
Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: Vado a
prepararvi un posto? Quando sar andato e vi avr preparato un posto,
verr di nuovo e vi prender con me, perch dove sono io siate anche
voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via.
Gli disse Tommaso: Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo
conoscere la via?. Gli disse Ges: Io sono la via, la verit e la vita.
Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto
me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete
veduto.
Gli disse Filippo: Signore, mostraci il Padre e ci basta. Gli rispose
Ges: Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto,
Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire:
Mostraci il Padre? Non credi che io sono nel Padre e il Padre in me?
Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che
rimane in me, compie le sue opere.
Credete a me: io sono nel Padre e il Padre in me. Se non altro,
credetelo per le opere stesse. In verit, in verit io vi dico: chi crede in
me, anchegli compir le opere che io compio e ne compir di pi
grandi di queste, perch io vado al Padre. Parola del Signore
Lode a te, o Cristo
BREVE OMELIA
RINNOVO DELLE PROMESSE BATTESIMALE
(i bambini accendono le candele)
Celebrante: Bambini, il giorno del vostro battesimo i vostri genitori
hanno fatto a nome vostro, la loro rinuncia al male e la loro professione
6

di fede. Ora tocca a voi rinunciare al male e dire che credete nel signore,
per ricevere il pane di vita e far si che porti frutto.
Celebrante: Rinunciate al peccato, cio al male e ad ogni desiderio
cattivo per vivere come veri figli di Dio?
Rinuncio
Celebrante: Credete in Dio, creatore e Signore del cielo e della terra?
Credo
Celebrante: Credete in Ges Cristo, suo unico figlio, nostro Signore,
che nacque da Maria Vergine, mori e fu sepolto, risuscitato dai morti e
siede alla destra del Padre?
Credo
Celebrante: Credete nello Spirito Santo, nella Santa Chiesa Cattolica,
nella comunione dei santi, nella remissione dei peccati, nella
risurrezione della carne e nella vita eterna?
Credo
Celebrante: Questa la nostra fede. Questa la fede della Chiesa e noi
la professiamo con gioia in Cristo nostro Signore.
Amen
PREGHERA DEI FEDELI
Celebrante: O Signore, attraverso la bocca dei bambini, ti presentiamo
le nostre preghiere. Sei tu che ci inviti con fiducia e ci assicuri che
ascolti chi si rivolge a te. La nostra preghiera oggi vuole allagarsi alla
felicit di tutto il mondo.
Preghiamo insieme e diciamo:
Signore, via, verit e vita, ascoltaci

Bambino: Signore Ges, ti preghiamo per il Papa, per i vescovi e per


tutti i sacerdoti. Tu li hai scelti per donare , nel Tuo nome, il Pane della
vita. Concedi loro il tuo Spirito damore per costruire e guidare la Tua
Chiesa. Noi ti preghiamo.
Bambino: Signore Ges, ti preghiamo per i nostri genitori: il loro amore
ci ha donato la vita e ci ha fatto incontrare con Te. Benedicili e fa che,
insieme a noi, mettano in pratica la tua Parola nella vita di ogni giorno.
Noi ti preghiamo.
Bambino: Ges, fra poco entrerai nei nostri cuori che oggi per la prima
volta Ti accoglieranno: e un emozione bellissima! Aiutaci a non
dimenticare questo momento cosicch ogni volta che ci accosteremo a
Te, riusciamo a riceverti con altrettanto amore. Noi ti preghiamo
Bambino: Oggi per noi festa ma purtroppo tanti bambini nel mondo
sono tristi, perch vittime della violenza e dellegoismo dei grandi. Fa, o
Signore che incontrino un sorriso, una mano amica, una parola sincera,
un gesto damore. Noi ti preghiamo.
Bambino: Donaci oggi, o Signore, la grazia del Tuo amore e il coraggio
della fede, affinch possiamo amare i nostri fratelli ed essere buoni
testimoni della Tua Parola nel nostro piccolo grande mondo. Noi ti
preghiamo.
Bambino: Per tutti i fratelli della nostra comunit parrocchiale, perch
ogni giorno sappiano spezzare il pane della fraternit e dellamore
reciproco. Noi ti preghiamo.
Bambino: Signore Ges, ti preghiamo per i nostri catechisti e per quelli
di tutto il mondo che offrono un poco del loro tempo per la vita della
parrocchia. Essi ci hanno parlato di Te mettendosi a servizio della Tua
8

Chiesa. Concedi loro la forza di annunciare sempre il tuo amore con le


parole e con la vita. Noi ti preghiamo
Genitore: Signore, hai voluto riunire le nostre famiglie intorno alla
mensa dellaltare, la tavola della tua casa, in cui ti offri come cibo e
bevanda. Intorno a questo altare riscopriamo, Signore, il tuo desiderio
pi grande che tutti gli uomini siano un cuore e un anima sola. Ti prego
per questi nostri figli: hanno gioito nel conoscerti, nella loro semplicit
e innocenza ti amano e vogliono seguirti, aiutaci ad essere per loro
esempio e testimonianza di una sincera vita cristiana. Noi ti preghiamo.
Genitore: Signore, aiutaci ad essere piccoli che confidano in te, senza
troppe domande, quando la vita e pesante, con il tuo stesso slancio, con
la tua stessa fede: che i nostri figli imparino da noi il gusto della vita, la
meraviglia e il ringraziamento per tutto quello che ci dai: il sole, la notte
e il giorno, la vita, lamicizia, lamore Tieni unite le nostre famiglie,
guida i nostri passi sulla via del bene. Ci accompagni la madre Tua,
Maria, e insieme ai nostri figli, portaci un giorno nella tua casa. Noi ti
preghiamo
Celebrante: Signore, siamo venuti a te; grazie per il tuo Figlio che
oggi diviene, per la prima volta, cibo di vita per questi bambini.
Conferma tutti noi nei tuoi comandamenti, soprattutto nel
comandamento dellamore che Ges ci ha lasciato come suo
testamento. Per Cristo nostro Signore.
Amen
OFFERTORIO
Presentiamo ora i doni che sono il segno del nostro grazie per averci
riuniti qui, oggi, intorno al tuo altare.
9

Il pane sempre presente nella nostra tavola; lo spezziamo e lo


mangiamo ogni giorno. Per questo Ges, lo hai scelto, perch
diventi il tuo Corpo. Esso indica anche che ci sei vicino in ogni
attimo della nostra vita, condividi con noi i momenti sereni e ci
aiuti a superare quelli difficili
Ti offriamo Signore il vino; come le gocce dellacqua sono uniti
al vino, noi ci uniamo a Te, Ges, e ti offriamo i nostri sacrifici,
le nostre gioie, il nostro lavoro.
(genitore) Portiamo allaltare le nostre offerte, per la vita dei
nostri sacerdoti e come gesto di ringraziamento per il loro
servizio. Grazie Signore per i doni che ci doni, non far mancare
il necessario ad ogni uomo e rendici sempre sensibili ai poveri
LITURGI EUCARISTICA

Celebrante: Il Signore sia con voi


Assemblea: E con il tuo spirito
Celebrante: In alto i nostri cuori
Assemblea: Sono rivolti al Signore
Celebrante: Rendiamo grazie al Signore nostro Dio
Assemblea: cosa buona e giusta

Celebrante: veramente cosa buona e giusta,


nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Padre santo,
per Ges Cristo, tuo dilettissimo Figlio.
Egli la tua Parola vivente,
per mezzo di lui hai creato tutte le cose,
10

e lo hai mandato a noi salvatore e redentore,


fatto uomo per opera dello Spirito Santo
e nato dalla Vergine Maria.
Per compiere la tua volont
e acquistarti un popolo santo,
egli stese le braccia sulla croce,
morendo distrusse la morte e proclam la risurrezione.
Per questo mistero di salvezza,
uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo a una sola voce la tua gloria:
Santo, Santo, Santo...
MEMORIALE - CONSACRAZIONE
Celebrante: Padre veramente santo, fonte di ogni santit,
santifica questi doni con leffusione del tuo Spirito,
perch diventino per noi il corpo e il sangue
di Ges Cristo nostro Signore.
Egli, offrendosi liberamente alla sua passione,
prese il pane e rese grazie, lo spezz, lo diede ai suoi discepoli, e disse:
PRENDETE, E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO IL MIO CORPO
OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI.
Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice e rese grazie,
lo diede ai suoi discepoli, e disse:
11

PRENDETE, E BEVETENE TUTTI:


QUESTO IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.
FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.
Mistero della fede.
Annunziamo la tua morte, Signore,
proclamiamo la tua risurrezione,
nellattesa della tua venuta.
Celebrante: Celebrando il memoriale della morte e risurrezione del tuo
Figlio, ti offriamo, Padre, il pane della vita e il calice della salvezza, e ti
rendiamo grazie per averci ammessi alla tua presenza a compiere il
servizio sacerdotale.
Ti preghiamo umilmente: per la comunione al corpo e al sangue di
Cristo lo Spirito Santo ci riunisca in un solo corpo.
Ricordati, Padre, della tua Chiesa diffusa su tutta la terra:
rendila perfetta nellamore in unione con il nostro Papa Francesco il
nostro Vescovo Luigi, e tutto lordine sacerdotale.
Ricordati dei nostri fratelli, che si sono addormentati nella speranza
della risurrezione, e di tutti i defunti che si affidano alla tua clemenza:
ammettili a godere la luce del tuo volto. Di noi tutti abbi misericordia:
donaci di aver parte alla vita eterna, insieme con la beata Maria, Vergine
e Madre di Dio, con gli apostoli e tutti i santi, che in ogni tempo ti
furono graditi: e in Ges Cristo tuo Figlio canteremo la tua gloria.
12

Per Cristo, con Cristo e in Cristo,


a te, Dio Padre onnipotente,
nellunit dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria per tutti i secoli dei secoli.
Amen
RITI DI COMUNIONE
Celebrante: Obbedienti alla parola del Salvatore e formati al suo
divino insegnamento, osiamo dire:
Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno, sia fatta la tua volont,
come in cielo cos in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male.
Celebrante: Liberaci, o Signore, da tutti i mali,
concedi la pace ai nostri giorni;
e con l'aiuto della tua misericordia,
vivremo sempre liberi dal peccato e sicuri da ogni turbamento,
nell'attesa che si compia la beata speranza,
e venga il nostro Salvatore Ges Cristo.
Tuo il regno, tua la potenza
e la gloria nei secoli.

13

Celebrante: Signore Ges Cristo, che hai detto ai tuoi apostoli:


"Vi lascio la pace, vi do la mia pace",
non guardare ai nostri peccati,
ma alla fede della tua Chiesa,
e donale unita e pace secondo la tua volont.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.
Amen.
Celebrante: La pace del Signore sia sempre con voi.
E con il tuo spirito
Celebrante: Scambiatevi un segno di pace
AGNELLO DI DIO
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi piet di noi.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi piet di noi.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, dona a noi la pace.
Celebrante: Beati gli invitati alla Cena del Signore. Ecco lagnello di
Dio che toglie i peccati del mondo
O Signore, non son degno di partecipare alla tua mensa ma di
soltanto una parola ed io sar salvato.

PREGHERA DI RINGRAZIAMENTO DOPO LA COMUNIONE


Bambino: Ti ringrazio, Signore, del grande dono che mi hai fatto. Tu sei
venuto in me perch mi ami. Anchio voglio amarti, o Ges, e ti dono
14

tutto quello che ho: il mio cuore, la mia anima e il mio corpo. Aiutami a
percorrere la via giusta, quella del bene. Amen.
Celebrante: Signore Dio nostro, la comunione al Tuo sacramento e la
professione della nostra fede in Te, unico Dio in tre persone, ci sia
pegno di salvezza dellanima e del corpo. Per Cristo nostro Signore.
Amen
BENEDIZIONE FINALE
Celebrante: Il Signore sia con voi
E con il tuo spirito
Celebrante: Vi benedica Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito
Santo
Amen

15

16