Sei sulla pagina 1di 56

Ingegneria del Software

(Ing.Informatica Nuovo Ord.)


Canale M-Z / A.A. 2005-06
Marco Cadoli
Universit di Roma La Sapienza
Dipartimento di Informatica e Sistemistica
www.dis.uniroma1.it/~cadoli

SECONDA PARTE

Economia del SW
Esercitazione: Function Point
Versione definitiva
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Sommario
1. Specifiche del problema
2. Calcolo FP non pesati
3. Calcolo FP pesati

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Specifiche dati
Una gestione delle vendite prevede che per
ciascun cliente vengano mantenute le seguenti
informazioni:

Ragione sociale
Codice fiscale
Partita iva
Indirizzo sede legale
Indirizzo corrispondenza
Numero di telefono
Fatture emesse

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Specifiche dati (2)


Per ciascuna fattura debbono essere mantenute
le seguenti informazioni:

Numero fattura
Data di emissione
Data di pagamento
Elenco degli articoli forniti

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Specifiche dati (3)


Per ciascun articolo dellelenco vengono riportate nella
fattura le seguenti informazioni:

Descrizione
Numero pezzi
Aliquota iva
Costo unitario

delle quali Descrizione, Aliquota iva e Costo unitario


provengono dai dati gestiti da una applicazione di
magazzino, separata da quella delle vendite e non
inclusa nellattuale conteggio
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Specifiche applicative
Stimare il costo ed il tempo di sviluppo di una
applicazione che consenta linserimento,
visualizzazione, cancellazione e modifica dei clienti e
delle fatture, verificando, al momento dellinserimento
di una nuova fattura, lesistenza del cliente
corrispondente e consentendo, in caso negativo,
linserimento del nuovo cliente attraverso la medesima
funzione usata per linserimento diretto del cliente. La
ricerca dei clienti viene effettuata in base al codice
fiscale, mentre quella delle fatture tramite il numero
fattura.
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Specifiche applicative (2)


Lapplicazione effettua anche la stampa di una
fattura, selezionata attraverso la funzione di
visualizzazione, producendo un documento nel
quale sono contenute le seguenti informazioni:

Ragione sociale cliente


Codice fiscale cliente
Partita iva cliente
Indirizzo sede legale cliente
Numero fattura
Data di emissione

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Specifiche applicative (3)


Vengono stampate inoltre:
Elenco degli articoli forniti, per ciascuno dei quali
viene indicato:

Descrizione
Numero pezzi
Aliquota iva
Costo unitario
Imponibile complessivo
Imposta complessiva

Imponibile totale fattura


Imposta totale fattura
Importo totale da pagare
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Schema dei dati


ragione sociale
CF
Iva
Telefono
Ind legale
Ind. corrispondenza

Cliente

Articolo
0,N

0,N

desc
aliquota
costo
n.pezzi

1,N
1,1

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Fattura

#fattura
data emissione
data pagamento

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

Schema funzionale
Info
ARTICOLI
gestione
Fatture
Info
FATTURE

Operatore
gestione
Clienti

visualizzazione
e stampa fatture

Info
CLIENTI

Operatore

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

10

FP: Tipi di funzioni


File Interni
Logici

ILF

File Esterni
di Interfaccia

EIF

Input
Esterni

EI

Output
Esterni

EO

Interrogazioni
Esterne

EQ

Funzioni di
Tipo Dati
Numero di
Function Point
non Pesati
Funzioni di
Tipo Transazione

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

11

Identificazione
Gli insiemi di informazioni significativi dal
punto di vista dellutente sono due: clienti e
fatture; entrambi sono gestiti nel confine
dellapplicazione e corrispondono perci ad ILF
In aggiunta occorre considerare un EIF che
corrisponde alle informazioni relative agli
articoli utilizzate nella fatturazione, che
gestito da unapplicazione esterna.
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

12

Complessit ILF e EIF


ILF
ILF
EIF

Clienti
Fatture
Articoli

Ing. del SW: Eserc. Function Point

RET
RET
RET

1
1
1

DET 6
DET 4
DET 3

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

13

Determinazione della complessit


DET
RET
1
2-5
6-

1-19

20-50

51-

BASSA
BASSA
MEDIA

BASSA
MEDIA
ALTA

MEDIA
ALTA
ALTA

Sia i due ILF che lELF hanno complessit BASSA

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

14

Attribuzione del punteggio


Compl essi t
BASSA
MEDIA
ALTA

ILF
7
10
15

Due ILF a complessit bassa


Un EIF a complessit bassa
Funzioni dati
Ing. del SW: Eserc. Function Point

EIF
5
7
10

14
5
19

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

15

Input
Esterni
Calcolare le
Funzioni di Tipo
Transazione

Output
Esterni
Interrogazioni
Esterne

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

16

Identificazione
Gli EI sono 6 e corrispondono alle operazioni di
inserimento,
cancellazione, e
modifica,

rispettivamente dei clienti e delle fatture.

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

17

Determinare la complessit e il contributo


FTR Tipo di file referenziato
un ILF manipolato o un EIF letto

DET Elemento di tipo dati


campo unico riconoscibile dallutente e non
ricorrente in un ILF o EIF

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

18

Complessit EI

Ins
Can
Mod
Ins
Can
Mod

Clienti
Clienti
Clienti
Fatture
Fatture
Fatture

Ing. del SW: Eserc. Function Point

FTR
FTR
FTR
FTR
FTR
FTR

1
2
1
3
1
3

DET 6
DET 1
DET 5
DET 6
DET 1
DET 6

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

19

Determinazione della complessit


DET
FTR
0-1
2
3-

1-4

5-15

16-

BASSA
BASSA
MEDIA

BASSA
MEDIA
ALTA

MEDIA
ALTA
ALTA

Inserimento e modifica fatture hanno


complessit ALTA
Gli altri BASSA
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

20

Attribuzione del punteggio


Compl essi t
BASSA
MEDIA
ALTA

UF P
3
4
6

Due EI a complessit alta


12
Quattro EI a complessit bassa 12
Funzioni EI
24
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

21

Output
Esterni

Input
Esterni
Calcolare le
Funzioni di Tipo
Transazione
Interrogazioni
Esterne

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

22

Identificazione
Deve essere conteggiato un EO che corrisponde
alla stampa della fattura completa.
Stampa fatture

Ing. del SW: Eserc. Function Point

FTR

DET

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

13

23

Determinazione della complessit


DET
FTR
0-1
2-3
4-

1-5

6-19

20-

BASSA
BASSA
MEDIA

BASSA
MEDIA
ALTA

MEDIA
ALTA
ALTA

Stampa fatture ha complessit MEDIA

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

24

Attribuzione del punteggio

Compl essi t
BASSA
MEDIA
ALTA

UF P
4
5
7

Un EO a complessit media
Funzioni EO

Ing. del SW: Eserc. Function Point

5
5

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

25

Input
Esterni
Calcolare le
Funzioni di Tipo
Transazione

Output
Esterni

Interrogazioni
Esterne

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

26

Regole di identificazione
interrogazione esterna

Una richiesta di input entra nel confine dellapplicazione.


Un risultato di output esce dal confine dellapplicazione.
Sono reperiti dei dati.
I dati reperiti non contengono dati derivati.
La richiesta di input e il risultato di output costituiscono
insieme un processo che la pi piccola unit di attivit
che significativa per lutente finale del sistema.
Il processo elementare autonomo e lascia lapplicazione
che si sta misurando in uno stato di coerenza funzionale.
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

27

Regole di identificazione
interrogazione esterna (2)
Lelaborazione non aggiorna alcun ILF.
Per il processo individuato, deve essere applicabile
almeno una delle seguenti due regole:
Il trattamento logico del lato dellinput o del lato delloutput
unico rispetto ad altre interrogazioni esterne
dellapplicazione.
I dati che costituiscono il lato dellinput o il lato delloutput
sono differenti rispetto ad altre interrogazioni esterne
dellapplicazione.
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

28

Identificazione
Ci sono 2 EQ che corrispondono alla
visualizzazione del cliente e della fattura e
contengono al loro interno la funzione di ricerca
delluno o dellaltra, che pertanto non debbono
essere conteggiate anche per la cancellazione e
la modifica.

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

29

Complessit EQ

VisClienti
VisClienti
VisFatture
VisFatture

Ing. del SW: Eserc. Function Point

input
output
input
output

FTR
FTR
FTR
FTR

1
1
1
3

DET 1
DET 6
DET 1
DET 10

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

30

Determinazione della complessit


Lato input

DET

FTR
0-1
2
3-

1-4

5-15

16-

BASSA
BASSA
MEDIA

BASSA
MEDIA
ALTA

MEDIA
ALTA
ALTA

1-5

6-19

20-

BASSA
BASSA
MEDIA

BASSA
MEDIA
ALTA

MEDIA
ALTA
ALTA

Lato output
DET
FTR
0-1
2-3
4-

Vis Fatture ha complessit MEDIA


Vis Clienti ha complessit BASSA
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

31

Attribuzione del punteggio


Compl essi t
BASSA
MEDIA
ALTA

UF P
3
4
6

Un EQ a complessit bassa
Un EQ a complessit media
Funzioni EQ

Ing. del SW: Eserc. Function Point

3
4
7

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

32

Riassumendo

2 ILF a complessit bassa


1 EIF a complessit bassa
4 EI a complessit bassa
2 EI a complessit alta
1 EO a complessit media
1 EQ a complessit bassa
1 EQ a complessit media

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

33

Quadro riassuntivo FP non pesati

Funzioni dati ILF ELF


Funzioni EI
Funzioni EO
Funzioni EQ
TOTALE

Ing. del SW: Eserc. Function Point

19
24
5
7
55

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

34

Procedure per calcolare lAF


Valutare le 14 caratteristiche generali del sistema in una scala da
zero a cinque per determinare il grado di influenza (Degree of
Influence: DI) in base a ciascuna delle descrizioni delle
caratteristiche generali del sistema
Sommare i gradi di influenza di tutte le 14 caratteristiche
generali del sistema per ottenere il grado di influenza totale
(Total Degree of Influence: TDI).
Sostituire il TDI nella seguente formula per ottenere il valore
del fattore di aggiustamento.

AF = (TDI * 0.01) + 0.65


Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

35

Caratteristiche generali del sistema


1. Comunicazione dati
2. Distribuzione
dell'elaborazione
3. Prestazioni
4. Utilizzo intensivo della
configurazione
5. Frequenza delle transazioni
6. Inserimento dati interattivo
7. Efficienza per l'utente finale

Ing. del SW: Eserc. Function Point

8.
9.
10.
11.
12.

Aggiornamento interattivo
Complessit elaborativa
Riusabilit
Facilit di installazione
Facilit di gestione
operativa
13. Molteplicit di siti
14. Facilit di modifica

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

36

Gradi di influenza

0
1
2
3
4
5

Non presente, o di nessuna influenza


Influenza secondaria
Influenza moderata
Influenza media
Influenza significativa
Influenza forte generalizzata

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

37

Comunicazione dati
Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

L'applicazione una semplice elaborazione batch o risiede su un PC che


opera autonomamente.

L'applicazione batch ma ha inserimento dati o stampa remoti.

L'applicazione batch ma ha inserimento dati e stampa remoti.

L'applicazione utilizza una raccolta dati interattiva o un front-end TP


(TeleProcessing) verso un processo batch o un sistema di
interrogazioni.

L'applicazione pi di un front-end, ma supporta solo un tipo di


protocollo di comunicazione TP.

L'applicazione pi di un front-end e supporta pi di un tipo di


protocollo di comunicazione.

3
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

38

Distribuzione dellelaborazione
Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

L'applicazione non fornisce ausili al trasferimento dei dati o delle


funzioni di elaborazione fra componenti del sistema.

L'applicazione prepara i dati per l'elaborazione da parte dell'utente finale


su un altro componente del sistema come un foglio elettronico o un
DBMS per PC.

I dati sono preparati per il trasferimento, poi sono trasferiti ed elaborati


su un altro componente del sistema (non per elaborazioni da parte
dell'utente finale).

La distribuzione di dati ed elaborazioni interattiva ed unidirezionale.

La distribuzione di dati ed elaborazioni interattiva e bidirezionale.

Le funzioni di elaborazione sono eseguite dinamicamente sul


componente pi appropriato del sistema.

0
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

39

Prestazioni
Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

Nessun particolare requisito prestazionale stato espresso dall'utente.

Sono stati dichiarati requisiti prestazionali e di progettazione che non


comportano azioni particolari.

Il tempo di risposta o il throughput sono critici durante le ore di picco.


Non richiesta alcuna progettazione per l'utilizzo della CPU.
L'elaborazione pu essere completata per il successivo giorno
lavorativo.

Il tempo di risposta o il throughput sono critici durante tutte le ore


lavorative. Non richiesta alcuna progettazione specifica per l'utilizzo
della CPU. I requisiti di completamento dell'elaborazione verso i
sistemi interfacciati sono vincolanti.

In aggiunta, i requisiti prestazionali dichiarati dall'utente sono cos


stringenti da richiedere un passo di analisi delle prestazioni durante la
fase di progettazione.

In aggiunta, per soddisfare i requisiti prestazionali dichiarati dall'utente


sono stati usati degli strumenti per l'analisi delle prestazioni durante le
fasi di progettazione, sviluppo e/o realizzazione.

0
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

40

Utilizzo intensivo della configurazione


Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

Non si hanno vincoli operativi impliciti od espliciti.

Esistono vincoli operativi, ma sono meno restrittivi di quelli di una


applicazione tipica. Non necessario alcuno sforzo particolare per
soddisfare tali restrizioni.

Sono prese in esame considerazioni su sicurezza e tempi.

Si hanno requisiti particolari sul processore per una parte specifica


dell'applicazione.

Limitazioni operative esplicite impongono per l'applicazione vincoli


particolari sull'unit centrale ovvero un elaboratore dedicato.

In aggiunta, ci sono vincoli particolari per l'applicazione nei componenti


distribuiti del sistema.

0
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

41

Frequenza delle transazioni


Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

Non stato previsto un periodo di picco delle transazioni.

E' previsto un periodo di picco delle transazioni (es.: mensile,


quadrimestrale, semestrale, annuale).

E' previsto un picco settimanale di transazioni.

E' previsto un picco giornaliero di transazioni.

L'alta frequenza di transazioni dichiarata dall'utente nei requisiti


dell'applicazione o gli accordi sui livelli di servizio, sono tali da
richiedere un passo di analisi delle prestazioni nella fase di
progettazione.

L'alta frequenza di transazioni dichiarata dall'utente nei requisiti


dell'applicazione o gli accordi sui livelli di servizio, sono tali da
richiedere un passo di analisi delle prestazioni e, in pi, richiesto l'uso
di strumenti per l'analisi delle prestazioni durante le fasi di
progettazione, sviluppo e/o installazione.

0
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

42

Inserimento dati interattivo


Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

Tutte le transazioni sono elaborate in modalit batch.

Le transazioni per l'inserimento dati in modalit interattiva sono


comprese tra 1% e 7%.

Le transazioni per l'inserimento dati in modalit interattiva sono


comprese tra 8% e 15%.

Le transazioni per l'inserimento dati in modalit interattiva sono


comprese tra 16% e 23%.

Le transazioni per l'inserimento dati in modalit interattiva sono


comprese tra 24% e 30%.

Le transazioni per l'inserimento dati in modalit interattiva sono


superiori al 30%.

5
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

43

Efficienza per lutente finale

Aiuti navigazionali (per esempio: tasti


funzionali, salti, menu generati
dinamicamente)
Menu
Help e documentazione in linea
Spostamento automatico del cursore
Scorrimento
Stampe remote (via transazioni
interattive)
Tasti funzionali pre-definiti
Richiesta di attivazione di job batch
attraverso transazioni interattive
Selezione con cursore dei dati in una
videata

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Uso intensivo di reverse del video,


evidenziazione, sottolineatura a colori
e altri indicatori
Documentazione mediante hard copy
delle transazioni interattive
Mouse
Finestre che si aprono (Pop-up
windows)
Minimizzazione del numero di videate
necessarie per completare una
funzione applicativa
Supporto per due lingue (va contato
come quattro voci)
Supporto multilingue (va contato come
sei voci)

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

44

Efficienza per lutente finale (2)


Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

Nessuna delle voci precedenti.

Da una a tre delle voci precedenti.

Da quattro a cinque delle voci precedenti.

Sei o pi delle voci precedenti, ma non ci sono specifici requisiti utente


legati all'efficienza.

Sei o pi delle voci precedenti, ed i requisiti di efficienza dichiarati


dall'utente finale sono abbastanza forti da richiedere una fase di
progettazione orientata ai fattori umani (per esempio: minimizzare il
cambiamento di chiavi, massimizzare i valori pre-definiti, uso di
modelli).

Sei o pi delle voci precedenti, ed i requisiti di efficienza dichiarati


dall'utente finale sono abbastanza forti da richiedere strumenti e
procedure particolari per dimostrare che gli obiettivi sono stati
raggiunti.

4
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

45

Aggiornamento interattivo
Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

Nessuno.

E' previsto l'aggiornamento interattivo da uno a tre dei file di controllo.


Il volume di aggiornamenti basso ed il ripristino facile.

E' previsto l'aggiornamento interattivo di quattro o pi file di controllo.


Il volume di aggiornamenti basso ed il ripristino facile.

E' previsto l'aggiornamento della maggior parte dei file interni logici.

In aggiunta, la protezione contro la perdita di dati essenziale ed stata


progettata e realizzata in modo specifico nel sistema.

In aggiunta, elevati volumi portano a tenere conto dei costi nel processo
di ripristino.
Sono previste procedure di ripristino altamente
automatizzate che minimizzano l'intervento da parte dell'operatore.

3
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

46

Complessit elaborativa
Controlli delicati (per esempio speciali elaborazioni di
verifica) e/o particolari elaborazioni di sicurezza
dell'applicazione
Notevole elaborazione logica
Notevole elaborazione matematica
Molte eccezioni nelle elaborazioni si risolvono in
transazioni non completate che devono essere nuovamente
elaborate, per esempio: transazioni ATM incomplete
causate da una interruzione TP, valori di dati mancanti o
controlli falliti
Elaborazione complessa che gestisce pi possibilit di
input/output, per esempio I/O multimediale o indipendente
dal dispositivo.
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

47

Complessit elaborativa (2)


Assegna

Descri zi oni per Determi nare i l G rado di Infl uenza

Nessuna delle voci precedenti.

Una qualsiasi delle voci precedenti.

Due qualsiasi delle voci precedenti.

Tre qualsiasi delle voci precedenti.

Quattro qualsiasi delle voci precedenti.

Tutte le cinque voci precedenti.

1
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

48

Riusabilit
Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

Non esiste codice riusabile.

Il codice riusabile utilizzato all'interno dell'applicazione.

Meno del 10% dell'applicazione tiene conto di pi di una necessit


dell'utente.

Il dieci percento (10%) o pi dell'applicazione tiene conto di pi di una


necessit dell'utente.

L'applicazione stata specificatamente realizzata e/o documentata per


un facile riuso, l'applicazione personalizzabile dall'utente a livello di
codice.

L'applicazione stata specificatamente realizzata e/o documentata per


un facile riuso, l'applicazione personalizzabile per l'uso attraverso la
modifica di parametri utente.

1
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

49

Facilit di installazione
Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

L'utente non ha espresso considerazioni particolari e l'installazione non


richiede particolari inizializzazioni.

L'utente non ha espresso considerazioni particolari ma l'installazione


richiede particolari inizializzazioni.

L'utente ha espresso requisiti per la conversione e l'installazione, sono


state fornite e verificate guide per la conversione e l'installazione.
L'impatto della conversione sul progetto non considerato importante.

L'utente ha espresso requisiti per la conversione e l'installazione, sono


state fornite e verificate guide per la conversione e l'installazione.
L'impatto della conversione sul progetto considerato importante.

In aggiunta al 2 precedente, sono stati forniti e verificati strumenti


automatici per la conversione e l'installazione.

In aggiunta al 3 precedente, sono stati forniti e verificati strumenti


automatici per la conversione e l'installazione.

1
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

50

Facilit di gestione operativa


Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

L'utente non ha specificato particolari considerazioni nella gestione


operativa, fatta eccezione per le normali procedure di salvataggio.

1-4

Una, alcune, o tutte le seguenti voci sono valide per l'applicazione.


Seleziona tutte quelle che si applicano. Ciascuna voce vale un punto a
meno che non sia diversamente specificato.
Sono fornite procedure efficaci di avviamento, salvataggio e ripristino,
ma richiesto l'intervento dell'operatore.
Sono fornite procedure efficaci di avviamento, salvataggio e ripristino e
non richiesto l'intervento dell'operatore (conta come due punti).
L'applicazione minimizza la necessit di montaggio di nastri.
L'applicazione minimizza la necessit di gestione della carta.

L'applicazione disegnata per operazioni non presidiate. Operazioni


non presidiate significa che nessun intervento di operatore richiesto
per gestire il sistema, ad eccezione dell'avviamento o chiusura
dell'applicazione.
Il recupero automatico degli errori una
caratteristica dell'applicazione.

1
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

51

Molteplicit di siti
Assegna

Descrizioni per Determinare il Grado di Influenza

I requisiti utente non richiedono di considerare la necessit di pi sedi


di utenti/installazioni.

Nella progettazione stata considerata la necessit di pi siti e


l'applicazione progettata per operare solo in ambienti hardware e
software identici tra loro.

Nel progettazione stata considerata la necessit di pi siti e


l'applicazione progettata per operare solo in ambienti hardware e/o
software simili.

Nella progettazione stata considerata la necessit di pi siti e


l'applicazione progettata per operare in ambienti hardware e/o
software differenti.

Sono forniti e verificati documentazione e piani di supporto per gestire


l'applicazione in molteplici siti e l'applicazione descritta da 1 o 2.

Sono forniti e verificati documentazione e piani di supporto per gestire


l'applicazione in molteplici siti e l'applicazione descritta da 3.

0
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

52

Facilit di modifica

Sono fornite delle interrogazioni flessibili e ausili per la produzione di


prospetti che gestiscono semplici richieste, per esempio and/or logici
applicati solamente ad un file interno logico (conta come una voce).
Sono fornite delle interrogazioni flessibili e ausili per la produzione di
prospetti che gestiscono richieste di media complessit, per esempio and/or
logici applicati a pi di un file interno logico (conta come due voci).
Sono fornite delle interrogazioni flessibili e ausili per la produzione di
prospetti che gestiscono richieste complesse, per esempio combinazioni di
and/or logici su uno o pi file interni logici (conta come tre voci).
I dati di controllo per le funzioni sono registrati in tabelle che l'utente pu
mantenere con elaborazioni interattive, ma i cambiamenti hanno effetto a
partire dal successivo giorno lavorativo.
I dati di controllo per le funzioni sono registrati in tabelle che l'utente pu
gestire con elaborazioni interattive, ed i cambiamenti hanno effetto
immediato (conta come due voci).

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

53

Facilit di modifica (2)


Assegna

Descri zi oni per Determi nare i l G rado di Infl uenza

Nessuna delle voci precedenti.

Una qualsiasi delle voci precedenti.

Due qualsiasi delle voci precedenti.

Tre qualsiasi delle voci precedenti.

Quattro qualsiasi delle voci precedenti.

Tutti le cinque voci precedenti.

4
Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

54

Caratteristiche generali del sistema


Comunicazione dati
3
Distribuzione
dell'elaborazione
0
Prestazioni
0
Utilizzo intensivo della
configurazione
0
Frequenza delle transazioni 0
Inserimento dati interattivo 5
Efficienza per l'utente finale 4

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Aggiornamento interattivo
Complessit elaborativa
Riusabilit
Facilit di installazione
Facilit di gestione operativa
Molteplicit di siti
Facilit di modifica

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

3
1
1
1
1
0
4

55

FP pesati

TDI = 23
AF = TDI * 0,01 + 0,65
AF = 0,88
AFP = 55 * 0,88 = 48.4

Ing. del SW: Eserc. Function Point

Marco Cadoli, Universit La Sapienza, nov 2005

56