Sei sulla pagina 1di 1

22

Urbino

VENERD 30 SETTEMBRE 2016

DISCARICA CA LUCIO QUESTA SERA INCONTRO A MONTESOFFIO


QUESTA sera alle ore 21 nella sala civica di Montesoffio si svolger un incontro per
parlare di rifiuti e in particolare della riorganizzazione del sistema di smaltimento e
del nuovo progetto di conduzione degli impianti e delle discariche.
Interverranno il sindaco di Urbino Maurizio Gambini, lad di Marche Multiservizi
Tiviroli, il presidente Ata Tagliolini, il presidente dellUnione Montana Pierantoni, il
sindaco di Tavullia Paolucci.
Si prevede una importante presenza dei cittadini per un tema che tiene banco
dallepoca della precedente giunta comunale.

Urbino Capoluogo, si parla di sanit


OGGI alle 17 lassociazione Urbino Capoluogo offrir ai
suoi iscritti e ai cittadini loccasione per approfondire i
temi sempre scottanti della sanit: nella sede in via del
Popolo 9 (ex aule dellErsu) il presidente Giorgio Londei
presenter il dottor Alessandro Bedini, Dirigente Psicologo e il dottor Enrico Canducci, Direttore del Dipartimento
Materno-Infantile dellArea Vasta 1 che interverranno
sul tema Sanit e salute dei cittadini: lospedale di rete
di Urbino e Territorio. Al termine, il vicepresidente vicario di Urbino Capoluogo, Ferruccio Giovanetti, doner
agli ospiti unopera dellartista urbinate Sante Arduini.

Da sinistra,
Giuseppe
Petrosino e
Sandro
Banci.
A destra, i
container
che ospitano
la
Protezione
civile

Protezione civile, le tensioni vengono a galla


Lex coordinatore accusa: Troppe cose non vanno. La responsabile: Non vero
di LARA OTTAVIANI

LA PROTEZIONE civile di Urbino in difficolt: litigi, incomprensioni da un lato per la gestione delle attivit, attriti per una sede che non arriva mai dallaltro.
ALCUNE questioni sono rimaste, fino ad ora, interne al gruppo
di volontari, altre sono finite in
consiglio comunale. Alla citt di
Urbino di sicuro non pu far bene scoprire che il gruppo dei volontari della Protezione civile,
quelli che intervengono nelle situazioni di emergenza vera e negli scenari di tragedie, oppure
svolgono compiti di supporto in
vari settori, possano avere dei dissidi o trovarsi in condizioni di disagio, ma secondo Giuseppe Petrosino, coordinatore fino ad aprile 2015, e Sandro Banci, volontario da qualche anno, i problemi ci

sono: La Protezione civile di Urbino non funziona pi bene come


un tempo: non si fanno pi attivit, molti volontari se ne sono andati spiega Petrosino . Io ho
preso in mano il gruppo nel 2013
e da allora siamo cresciuti, abbia-

che non lavoravano, non facevano i servizi. C stata una rottura


interna e io mi sono dimesso
nellaprile 2015: sono state fatte le
elezioni per il nuovo coordinatore, ma alcuni hanno deciso di andarsene dal gruppo.

IL CASO DELLA SEDE


Ora in un container: manca
internet e il segnale radio
non si capta in modo adeguato

SANDRO Banci uno dei volontari che in rotta con il gruppo:


Sono stato in diverse situazioni,
come a Senigallia, anche con incarichi di responsabilit, ma adesso
non posso pi fare niente: mi sento emarginato, ho chiesto pi volte di partire come volontario per
il terremoto di agosto, ma non mi
stato permesso. Nella Protezione civile queste cose non esistono, aggiunge Banci.

mo fatto corsi di abilitazione


alluso delle attrezzature, abbiamo collaborato con altri gruppi
come quello di Fermignano che
uneccellenza, siamo arrivati a 19
volontari iscritti. Io volevo portare avanti un progetto incentrato
sulla professionalit e sulla presenza sul territorio ma a qualcuno
non era gradito: cerano alcuni

SULLA QUESTIONE della sede, un tempo in via Salvemini poi


spostata in un container al Sasso

allinterno dellarea del magazzino comunale, per lasciare spazio


agli uffici comunali, Petrosino e
Banci dicono: Era una soluzione
concordata con il sindaco Gambini, che ci ha aiutato e sostenuto.
Noi eravamo daccordo perch sapevamo che era una collocazione
provvisoria. Non accettabile
inoltre che la Protezione civile,
che libera, sia usata per fare politica.
A TUTTE le critiche risponde il
nuovo coordinatore Emanuela
Gessaroli, che non vuole passare
come la cattiva di turno: La
Protezione civile di Urbino non
lacerata: siamo pochi, ma andiamo daccordissimo e io non ho
problemi con nessuno del gruppo. Facciamo le attivit come sempre e si dovrebbe sapere che alcune, come i corsi per luso delle attrezzature, sono indetti dalla Re-

gione Marche. Noi abbiamo fatto


sempre tutto quello che il decreto
81 riguardante il volontariato di
Protezione civile prevedeva dice Gessaroli che coordina 12 volontari . Petrosino da luglio 2015
non fa pi parte del nostro gruppo ed invece entrato in quello di
Fermignano. Banci mi aveva detto che sarebbe rimasto, poi invece
ha cambiato idea e voleva lasciare
il gruppo: io gli ho sempre inviato le comunicazioni fino a gennaio scorso, ma lui sparito per un
anno e si ricordato di avere una
divisa gialla solo al momento del
terremoto. Per quanto riguarda la
sede, invece, ribadisco che il container al Sasso non idoneo: non
abbiamo il segnale internet e anche quello radio non va bene. Dopo quasi un anno, inoltre, la nuova sede doveva essere pronta ma i
lavori allex Megas non si vedono.
RIPRODUZIONE RISERVATA

UNIVERSIT RIPRENDONO LE ATTIVIT DELLA NUOVA STAGIONE. IN PRIMO PIANO IL RAPPORTO COI GIOVANI

Il sipario di Teatro Cust2000 internazionale


IL TEATRO CUST2000 riparte
con le sue attivit e la stagione
2016-2017: in primo piano sempre i giovani, che vogliano imparare a calcare le scene o a vincere
le proprie paure grazie alla commedia dellarte, oppure vogliano
provare un gioved alternativo allo sballo, grazie al progetto Refresh/Notte che sar sostenuto dalla Commissione europea.

Ieri mattina Donatella Marchi, direttore artistico del Teatro Cust2000, con il grafico Francesca
Clini e alcuni allievi, alcuni in partenza per scuole di recitazione,
teatro, cinema, ha presentato il calendario di iniziative che inizier
luned 3 ottobre alle 18, nella sede, in via santa Chiara 15: questanno si svolgeranno i corsi di

Dizione e propedeutica teatrale,


Preparazione attoriale alla ripresa
video filmica, Commedia dellarte e uno stage intensivo di Teatro
comico con la presenza di un attore professionista. Inoltre, ci saranno gli eventi: il 25 febbraio ci sar
la Giornata europea dedicata alla
commedia dellarte in collaborazione con le compagnie del territorio, poi la tourne dello spettacolo Apocalisse della scrittura
con elementi da Le mosche del
Capitale di Volponi, un progetto
cui la famiglia Volponi tiene molto.
E STATO MOLTO apprezzato il nostro progetto i Refre-

sh/Notte. Giovent in cre/Azione che vuole essere una strategia


alternativa allo sballo del gioved
ha ricordato Marchi . E stato
voluto dal nostro gruppo, con
Consorzio Marche e la collaborazione di enti e gruppi, ci lavoriamo dal 2013, la domanda stata
inviata alla Commissione Europea e adesso abbiamo saputo che
stato accettato; gli appuntamenti si svolgeranno nel 2017: noi crediamo che non si pu combattere
lo sballo solo con le ordinanze e
lottiamo per questo. Per quanto riguarda i corsi, abbiamo gi una
ventina di iscritti e siamo molto
disponibili per concordare gli orari, visto che i nostri ragazzi sono

studenti, e garantiamo 20 ore di lezione al mese. Siamo disponibili


alla collaborazione con altri gruppi, come il nuovo Centro Teatrale
Universitario o la Resistenza della Poesia, che coprono segmenti
storici diversi dal nostro. Vorrei
anche ricordare che non siamo
un circolo ricreativo, ma una scuola di teatro e di formazione che va
dal Teatro della Parola al teatro
della Commedia dellArte.
INFO, scrivendo a cust2000@libero.it, www.teatrocust2000.com,
cell. 333 7238128.
RIPRODUZIONE RISERVATA