Sei sulla pagina 1di 2
Ailfattenzione del Sindaco Pasquale Aliberti del Presdente del Consiglio Comunale Pasquale Coppola della Segretaria generale Immacolata Di Saia epc. dell'Ordine dei giornalisti della Campania del CORECOM Campania del!’ AGCOM - Autorita per le Garanzie nelle Comunicazioni del Prefetto di Salerno Oggetto: interrogazione a risposta scritta Con la presente, awalendomi delle facolta concesse dall'articolo 56 dello Statuto del Comune di Scafati, chiedo di essere orientato in forma scritta sul seguente argomento: comunicazione istituzionale del Comune di Scatfati. Premesso che: - la comunicazione istituzionale € un diritto dei cittadini: informazione, assistenza, conoscenza, semplificazione, costituiscono le fondamenta di valori quali la trasparenza e la democrazia; - questi diritti per il cittadino imoongono tobbligo dell'amministrazione di fare informazione, escludendo altre forme di comunicazione che comprendono la propaganda; - per comunicazione publica deve intendersi, quindi, quella gestita dall’Ente pubblico con precipue finalita pubbliche e non private; - con deliberazione de! consiglio comunale N. 26 del 08.06.2016 veniva approvata — pur con il parere ed il voto contrario dell'amministrazione - la mozione presentata dal sottoscritto Consigliere relativamente alla interpellanza Prot. n, 19892 del 17.05.2016, impegnando cosi “/a Giunta a predisporre il servizio di diretta streaming dei Consigli Comunali di Scafati, con la pubblicazione delle riprese effettuate (sia in diretta che in differita) sul sito web del Comune"; - che il Sindaco di Scafati, assieme al di lui fratello e a Gennaro Ridosso - uomo indicato dalla magistratura inquirente come organico alomonimo clan Ridosso/Loreto, organizzazione criminale egemone a Scafati negli ultimi anni - risultano indagati dalla della Direzione Investigativa Antimafia di Salerno, con | Vaccusa di aver compiuto una serie di atti al fine di limitare la liberta di stampa e il diritto alla cronaca di un quotidiano locale Considerato che: con determina dirigenziale N. 14 del 22.07.2016 avente oggetto “Piano di comunicazione delle attivita istituzionali programmate fin a dicembre 2016" lamministrazione comunale ha impegnato circa 10.000 euro di spesa per tale attivita; di questi 10.000 euro 1.500 euro sono destinati all'emittente Lira TV ; di questi 10.000 euro 600 euro sono destinati all'associazione culturale “Salerno News’, con lobbligo — si legge nella determina - di “pubblicazione giomaliera dei comunicati stampa inviati dal nostro ufficio stampa con dovuto risalto’; il direttore responsabile di “Salerno News’ risulta essere il giornalista Antonio Esposito, lo stesso autorevole giornalista che ogni settimana ‘intervista’ il Sindaco di Scafati durante la trasmissione “ll punto di Pasquale Alliberti’, trasmessa dalla emittente Lira TV; nel contenitore settimanale “Il punto di Pasquale Aiberti’, trasmesso da Lira Tv, & assente qualsiasi forma di comunicazione istituzionale, nel mentre i! Sindaco di Scafati, senza contraddittorio alcuno, illustra le sue vicende giudiziarie, le sue vicissitudini personali, attacca ferocemente e con violenza stampa locale e membri del'opposizione; che al tempo stesso, ad oggi non risulta sia stato dato seguito alla deliberazione del Consiglio comunale n. 26 del 08.06.2016. Tanto premesso e considerato Si chiede di essere messi a conoscenza 1) 2) 3) 4) Di quale sia la spesa effettiva sostenuta dal Comune di Scafati in merito alla cosiddetta “comunicazione istituzionale", nell'arco dell'anno 2015 e nel'arco del'anno 2016 In base a quali criteri e valutazioni siano stati selezionati lemittente Lira TV e Tassociazione “Salerno News” quali canali preposti alla comunicazione istituzionale del Comune di Scafati Se la Segretaria Generale dottoressa Immacolata di Saia, il responsabile del! Ufficio di gabinetto de! Sindaco ed il responsabile comunicazione dell'Ente ritengano 0 meno i monologhi settimanali del Sindaco trasmessi da Lira TV confacenti e corrispondenti ai canoni e agli obblighi imposti dalla dicitura “comunicazione istituzionale’. Perché non risulta ancora attivo il servizio di trasmissione in streaming ~ sia in diretta che in differita - dei Consigli comunali da parte dell’Ente. Cordiali saluti i consigliere comunale