Sei sulla pagina 1di 4

Vigonza Democratica La nostra parola d’ordine è Partecipazione 1

Circolare informativa del PD di Vigonza

Circolo di Vigonza
via Padova, 87
35010 Vigonza

http://www.partitodemocraticovigonza.org

nuove zone produttive l'attuale amministrazione, in barba a tut-


Il Punto to e a tutti (quasi tutti, qualcuno di favorevole c'è), ce ne
di Renato Cappon propone una nuova.
Contratto di quartiere II.
Chi ha vissuto a Vigonza negli ultimi 3 anni, si è accorto be- A fronte delle costanti richieste da parte del nostro gruppo con-
nissimo che questa è una città ferma, da ogni punto di vista. Le siliare, il sindaco mantiene la prassi di annunciare l'avvio dei
opere pubbliche non sono andate avanti, la viabilità non è stata lavori che puntualmente non partono. Dopo tre anni di annun-
migliorata e sul campo dell’innovazione l’azione politica è sta- ci, con una società (Vigonza servizi spa) che, non facendo
ta praticamente inesistente. niente, produce solo debiti, e con i tecnici incaricati dei proget-
Le prospettive per il nostro territorio, inoltre, appaiono del tut- ti che chiedono, e giustamente, di essere pagati, Vigonza
to approssimative e confuse e mentre ci si crogiola su poche e rischia di perdere 9 milioni di euro di finanziamento a fondo
insignificanti iniziative quali: il corso di difesa personale per le perduto e un progetto premiato a livello regionale per la qualità
donne, il batimarso e lo sportello energia, intorno a noi si agi- urbanistica.
tano spettri quali la Peschiera-Vigonza e la Camionabile, opere Scuola palestra a Busa Perarolo
che avranno un impatto devastante sulla qualità della nostra Anche in questo caso le richieste di discussione e chiarimenti
vita e che non dovrebbero consentire un sonno tranquillo a da parte nostra sono cadute nel vuoto. Rimangono impresse,
nessuna forza politica. spero, nei molti cittadini presenti alle assemblee pubbliche le
E’ per questo che il Partito Democratico dichiara questa am- promesse del sindaco di iniziare lavori che puntualmente non
ministrazione tecnicamente fallita. si sono concretizzati. E purtroppo non sono state adeguata-
mente pubblicizzate dalla stampa padovana le figuracce che
questa amministrazione ha fatto fornendo scuse fantasiose che
3 anni di Consiglio Comunale il nostro partito ha smascherato.
di Antonino Stivanello - Capogruppo Consigliare del PD di Vigonza - Ex caserma di Pionca
In questo caso addirittura si è fatto il passo del gambero. Nel
Un grande onore rappresen- bilancio 2007 avevamo previsto l'acquisto della ex caserma
tare la cittadinanza nella dalla provincia trovando le somme necessarie. Con la promes-
sede istituzionale più impor- sa (ancora promesse...) che la provincia ce l'avrebbe regalata,
tante del Comune, il l'attuale maggioranza ha cancellato l'acquisto dal bilancio e da
Consiglio Comunale appun- quel momento dello stabile non se ne è più parlato ma è visibi-
to. Una grande umiliazione le a tutti in quale stato si trovi.
da tre anni a questa parte Ecocentro comunale
perché il Consiglio decide, Rifiuto totale di discutere sull'ubicazione e successivamente di
praticamente sempre, senza accettare proposte per migliorare il progetto. Apprendiamo
che i consiglieri sappiano dalla stampa che il sito individuato è sotto osservazione per la
veramente di cosa si parla e presenza di rifiuti che potrebbero essere inquinanti e il sindaco
cosa si vota. ai giornali ha espresso le sue considerazioni: ai consiglieri, che
Alcuni esempi affinché sia chiedevano informazioni in merito, ha risposto di non aver
chiaro a tutti che non si rac- niente da dire.
contano favole. Comitati di partecipazione frazionale
Piano di Assetto Territoriale. E' evidente che sono considerati una cassa di risonanza per
Si tratta dello strumento che programma lo sviluppo della no- l'amministrazione. Nessun progetto rilevante arriva in consi-
stra città per i prossimi anni. glio comunale corredato del parere del comitato frazionale.
Ebbene, è stato deciso che per guadagnare tempo si teneva Ricordo che erano stati istituiti per dare un punto di vista di-
conto delle assemblee fatte dall'Amministrazione precedente verso alle problematiche del territorio e invece si sono ridotti a
(guidata da me, scusate la precisazione) salvo poi non tener dare man forte alla maggioranza di governo e chi non si ade-
conto per niente delle osservazioni fatte dai cittadini. E quindi gua viene dimissionato come è successo a Peraga. Triste.
sulle cartografie Delega all'ULSS dei servizi sociali
• non c'è traccia del piano delle piste ciclabili, Uno dei momenti più importanti dell'attività politica del Consi-
• del parco agrario del Tergola (ridotto a una fascia arginale), glio comunale “sarebbe” stata l'approvazione della delega
• di riqualificazione delle aree urbane come l'area lungo la ri- all'ULSS dei servizi sociali e socio-sanitari per un valore supe-
viera del Brenta. riore ai 500.000 euro. Purtroppo nessun Consigliere di
Al contrario, anche se la grande maggioranza dei cittadini at- maggioranza e nessun membro di Giunta sapeva di cosa si par-
traverso circa 1.500 questionari aveva espresso contrarietà a lava e di quale fosse la qualità dei servizi svolti dall'ULSS per
conto dei Comuni associati.
Vigonza Democratica La nostra parola d’ordine è Partecipazione 2

L'argomento è stato rinviato con la motivazione che ciò avreb- sulla gente e ormai, quando nomini la scuola di Busa e Pe-
be messo pressione all'ULSS per potenziare i servizi sanitari rarolo la gente sorride malinconica. E allora noi la diciamo
del distretto. Risultato: chiara: se quelle opere partono domani ne siamo felici per i
• delega scaduta da Dicembre 2009 non approvata, cittadini tutti, ma partono comunque con tre inspiegabili
• servizi sanitari del distretto come prima peggio di prima; anni di ritardo di cui dovranno rendere conto. Se non parto-
• Comune di Vigonza che non conta più nulla nella confe- no: siamo pronti alla sollevazione popolare.
renza dei Sindaci dell'ULSS. Sul secondo tema: libertà di scegliere il luogo di rico-
Venite in Consiglio Comunale: non si può parlare di di- vero quando ne abbiamo bisogno. Chi lo ha provato
vertimento ne' di occasione formativa, ma ci si può sulla propria pelle o su quella
rendere conto direttamente dell'incapacità dell'attuale dei propri cari il problema lo
maggioranza di governare il comune di Vigonza. conosce bene. Negli ultimi
due anni (non succedeva pri-
ma!) chi viene ricoverato con
l’ambulanza viene portato
Meno male che ... d’ufficio a Camposampiero
o, peggio, a Cittadella. Noi ci
... sono arrivati loro opponiamo. È una nostra bat-
di Francesco Alibrandi - Segretario del Circolo PD di Vigonza - taglia, ci hanno presi in giro
per questo in Consiglio Co-
Non bastava il periodico del Comune “la Mia Città” in cui munale. Ci hanno detto che
l’amministrazione Tacchetto se la canta e se la suona e con raccogliere firme è populi-
simpatici faccioni sorridenti si auto-celebra in ogni pagina. smo, ci hanno detto che non
Non bastava il giornaletto “Vigonza Viva “ in cui i poeti di si poteva fare nulla. Poi un certo giorno Tacchetto annun-
turno sottolineano le straordinarie capacità amministrative cia che ha risolto tutto. Bene, abbiamo detto noi. Quello
che stanno dimostrando, senza mai dimenticare attacchi che ci interessa è, come sempre, il bene dei cittadini. Noi
scomposti a chi li ha preceduti. Non bastava una stampa lo- sappiamo di essere stati quelli che hanno sollevato il pro-
cale, almeno in parte, diciamo accondiscendente che non fa blema, quelli che hanno raccolto le firme, quelli che hanno
passare giorno senza un annuncio di grandi cose in prepa- parlato con l’USL. Se il buon Tacchetto si appropria della
razione (in preparazione, si badi bene…). Ora a tutto battaglia vuol dire che lo abbiamo convinto dell’opportuni-
questo si aggiunge un altro foglietto “Diario di Bordo” in tà di farla: prima di tutto il bene dei cittadini. Alle
cui le autoesaltazioni del Sindaco si moltiplicano. Aspettia- scorrettezze nei nostri confronti siamo abituati e non ce la
mo con ansia qualche slogan del tipo: Tacchetto Santo prendiamo troppo.
Subito. I creativi in quella compagine non mancano. Dopo due giorni siamo andati a verificare: solo chiacchie-
Peccato che con le chiacchiere e gli slogan non si vada lon- re, annunci, proclami, dichiarazioni di intenti. Fatti: zero,
tano perché la gente di Vigonza è intelligente e, come si come sempre.
diceva: la Fiducia è una cosa seria. I cittadini di Vigonza continuano ad essere ricoverati a
Oggi vogliamo richiamare la vostra attenzione, cari Camposampiero e Cittadella quando interviene il servizio
concittadini, su due piccole grandi cose: La scuola e la di emergenza (il 118, per intenderci). Chi se ne frega se i
palestra di Busa-Perarolo e la battaglia per potere scegliere nostri concittadini non hanno mezzi pubblici per raggiun-
dove ricoverarci quando, purtroppo, è necessario. gere quegli ospedali e prestare assistenza ai famigliari. Chi
Sul primo tema che dire? se ne frega se da S.Vito a Cittadella ci sono 40 chilometri?
Che la scuola di Busa e Chi se ne frega. Tanto i giornali li hanno riempiti con gli
annunci e qualche televisione locale è venuta persino a rac-
Perarolo sia necessaria lo
cogliere interviste soddisfatte: sempre faccioni sorridenti.
sanno anche i sassi, lo han-
Ma cosa ci sarà da ridere?
no capito persino le pecorelle
Noi intanto continuiamo a raccogliere firme e a fare pres-
che pascolano ad ogni tran-
sione perché pensiamo che anche questa battaglia debba
sumanza negli spazi destinati
essere vinta. I cittadini lo pretendono!
a quelle opere. Ma loro: Tac-
Oggi ci fermiamo qui:
chetto e i suoi amici (Lega
compresa che non perde mai • della scandalosa modalità con cui è stato gestito il Piano
occasione per dirvi quanto ha Regolatore (lo chiamo così perché voglio che tutti capisca-
a cuore i bisogni dei cittadi- no),
ni) si sono persi in • dei nove milioni di euro del finanziamento per la piazza di
chiacchiere e in mille distin- Vigonza,
guo. Sono tre anni che aspettano, migliorano, affinano, per- • della mancanza di soldi per tutte le opere pubbliche richie-
fezionano quello che quei poveri incapaci che li hanno ste dai cittadini fuorché per un palazzetto nel quartiere
preceduti (noi, per capirci) avevano già approntato. Sono Alpini,
tre anni che i cittadini si sentono dire in assemblee sopori- • delle idee costose e inutili per gestire la raccolta dei rifiuti,
fere che hanno dovuto rimediare a mille errori e • dei trattori comprati senza aver chiaro chi li guiderà,
inadempienze (commesse da noi, per capirci) e che comun- di tutte queste e di mille altre cose e cosucce avremo tempo
que siamo prossimi all’inizio dei lavori. Intanto i prezzi per parlare.
lievitano, intanto la rassegnazione incomincia ad aleggiare
Vigonza Democratica La nostra parola d’ordine è Partecipazione 3

da di “facilitatori”, ossia di persone in grado di elimi-


Il Confronto Creativo nare le tensioni e favorire la comunicazione tra gli
[articolo di approfondimento] elementi dei gruppi. Solo a questo punto gli ammini-
di Daniela Corso stratori intervengono, scegliendo la soluzione più
adatta, apportando eventuali migliorie e consegnando
Il 2010 è un anno importante il progetto ai tecnici affinché lo realizzino.
per Vigonza perché, come in Durante l’amministrazione Stivanello, a Vigonza si è
tanti altri comuni veneti, è in parzialmente raggiunto questo risultato con l’indagine
fase di approvazione il (PAT) “La ricerca-Azione-Partecipata per le famiglie del Co-
Piano di Assetto Territoriale. mune di Vigonza” promossa dall’assessorato alla
Ma il PAT potrà essere motivo famiglia. Le indicazioni fornite dalle 233 persone
di vera rinascita per questo pae- coinvolte, appartenenti a 50 tra gruppi e associazioni
se, considerato che è stato redatto senza la partecipazione del paese, sono diventate punto di partenza per gli in-
della gente, in aperto contrasto con la legge urbanistica re- terventi sul territorio.
gionale? liv 3. Attraverso la co-progettazione gli amministra-
Ci troviamo di fronte allo scontro di due mondi. tori lavorano insieme ai cittadini.
Da un lato abbiamo i nostri rappresentanti in amministra- In questo livello, l’Ascolto Attivo diventa prassi quoti-
zione, che sono abituati a ragionare in termini di diana.
democrazia parlamentare, per cui ritengono che operare Scegliere di operare su un livello di partecipazione piutto-
al meglio significhi solo sto che su un altro non è ininfluente.
• esercitare il diritto di parola, In Italia, dove normalmente si amministra senza far parte-
• promuovere il contraddittorio e cipare la gente, si vedono spesso nascere comitati di difesa
• imporsi con voto di maggioranza. del cittadino.
Dall’altro c’è la gente che chiede di rapportarsi con i re- E’ facile che anche a Vigonza, l’arroganza con cui è stato
sponsabili del Comune attraverso un Confronto Creativo proposto il PAT, senza nessuna attenzione alle istanze de-
che le riconosca gli abitanti, porti all’istituzione di Comitati spontanei. E’
• il diritto ad essere ascoltata, chiaro che l’accettazione di sole tre osservazioni su più di
• il diritto a collaborare nelle scelte e 400 fa pensare. Dopo la conferenza dei Servizi il cittadino
• il diritto a essere co-protagonista nell’ideare soluzioni. farà le sue scelte e se sarà necessario andrà allo scontro.
A seconda di come si intende la politica, le decisioni, quin- Del resto c’è chi sostiene che la forma più alta di par-
di, vengono prese in modo diverso. tecipazione democratica è quella conflittuale.
Sono stati studiati 4 livelli di partecipazione democratica. Le nostre città tendono a cambiare con il mutare delle esi-
liv 0. Nel “processo decisionale classico” il cittadino genze dei cittadini. Se gli amministratori non riescono più
non partecipa alle decisioni. a soddisfare le istanze dei propri elettori, perché si dimenti-
Sotto l’amministrazione Tacchetto il PAT e il PATI cano o trovano inutile rapportarsi con loro, ecco che ai
sono stati studiati solo dai nostri amministratori e rea- cittadini non rimane che battersi con forza per raggiungere
lizzati con la consulenza tecnica di professionisti. Le tutti quegli obiettivi economici e sociali a cui non possono
stesse osservazioni sono state analizzate in un alone di e/o non vogliono rinunciare.
mistero. I consiglieri ne conoscono il numero, sanno Va da sé, quindi, che se si vogliono evitare i conflitti van-
che ne sono state accettate 3 e che un centinaio di esse no scelti i livelli due o tre di partecipazione democratica, in
sono state accantonate per il Piano degli Interventi, ma caso contrario è come dar fuoco alle polveri.
solo la maggioranza ne conosce i contenuti e i motivi
per cui sono state accolte o scartate. Approfondimenti si possono trovare ai link:
liv 1. Con l’“Ascolto passivo” il cittadino partecipa http://www.aiems.eu/Sclavi.pdf
http://cst.provincia.bologna.it/ptcp/_eventi/sabati_urb/091004/citt
ma non diventa co-protagonista.
%C3%A0%20e%20democrazia%20finale.pdf
Sotto l’amministrazione Stivanello, il Contratto di
Quartiere 2 è stato prima studiato dagli amministratori
e dai consulenti tecnici e poi valutato dai cittadini at-
traverso gruppi di lavoro, questionari e interviste Verso il Congresso
mirate. Sulla base dei dati raccolti sono state apportate di Tosca Bertin
parecchie modifiche, ma senza snaturare l’impianto
originale. Con le primarie del 25 ottobre 2009, che hanno visto la
liv 2. Grazie all“Ascolto attivo” il cittadino diventa partecipazione di 570 persone anche a Vigonza, abbiamo
co-protagonista nelle decisioni. eletto Pierluigi Bersani segretario nazionale del Partito De-
Vi sono pochi esempi in Italia di ascolto attivo. In que- mocratico, ma la fase congressuale si concluderà
sta modalità di lavoro, le persone interessate a effettivamente con l’espletamento dei congressi locali.
risolvere un problema, siano esse semplici cittadini o Anche a Vigonza infatti si terrà il Congresso del PD
tecnici del settore, si riuniscono in “comunità indagan- in data 19 giugno presso il Centro diurno Le Betulle
ti”. In questi gruppi tutti si rapportano alla pari, a Peraga dalle 15:00 alle 19:30.
espongono le proprie idee, valutano ogni proposta sul- Potranno esercitare il diritto di voto solo gli iscritti (la data
la base degli obbiettivi dati dall’amministrazione e limite non è ancora stata definita dagli organismi provin-
confezionano insieme una o più soluzioni sotto la gui- ciali e regionali).
Vigonza Democratica La nostra parola d’ordine è Partecipazione 4

L’assemblea e il dibattito saranno pubblici e tutti i cittadini dare uno sguardo al suo interno per capire quanto era am-
sono invitati a partecipare. pio il piano di piste ciclabili previsto dalla passata ammini-
Partecipare al Congresso del PD avrà un valore poli- strazione. Vi sono disegnati 50 km di percorsi ciclabili
tico importante. suddivisi per priorità e tipo d’intervento, di cui km 12.471
Sarà un momento in cui si confronteranno proposte diverse da inserire in ambientali, quali argini e .
atte a stimolare una discussione politica ampia, finalizzata Un disegno così ambizioso è frutto sia di una profonda
a rilanciare l’attività del partito che nel prossimo futuro si analisi del territorio e dei punti critici del territorio, che
dovrà concentrare sui temi importanti che l’assemblea na- dell'accoglimento di vecchi progetti prodotti da tante am-
zionale del 21/22 maggio ha ampiamente delineato, ma ministrazioni e di precise richieste dei cittadini.
che avrà anche come importante obiettivo l’attenzione ai E’ stato presentato in Consiglio Comunale, ai Comitati
temi della nostra realtà comunale, e la sfida alle prossime Frazionali e ai cittadini e, allo scadere del mandato, è stato
elezioni amministrative. lasciato in eredità all’amministrazione Tacchetto. Eppure,
Per tracciare quindi una nuova prospettiva per il nostro sebbene sia stato realizzato con grande oggettività da con-
partito anche a Vigonza ed in provincia è importante che sulenti esterni, si ha l’impressione che questa abbia accan-
tutti si sentano chiamati a dare il proprio contributo al tonato.
pensiero del Partito Democratico con passione e Del resto le piste ciclabili sono veramente una priorità
responsabilità, proprio per far crescere una proposta per l'attuale amministrazione? Quando il PAT è stato
programmatica alternativa all’attuale forza di governo adottato non erano citate nelle relazioni finali. Solo un for-
nazionale e locale. te malessere popolare ha obbligato gli amministratori ad
inserirle in quest’ultimo mese.
Se si vanno, poi, ad analizzare le piste che al termine della
Ma chi scrive sul giornale passata amministrazione erano già arrivate ad un stadio
avanzato di preparazione, si vede che poco o nulla è stato
"Vigonza Viva" ? realizzato.
riflessioni del gruppo di lavoro Pista ciclabile Vigonza Barbariga.
Per quanto gli accordi con la sociètà ItalFer e con i privati
Il confronto dialettico è la fossero praticamente conclusi, dopo tre anni di amministra-
vita stessa della politica, ma è zione Tacchetto non si vede ancora l’inizio dei lavori.
importante che si mantenga Pista ciclabile Barbariga-Fiesso.
sempre su un piano di corret- Gli accordi tra l’amministrazione Stivanello e la Provincia
tezza. E’ una grave mancan- hanno portato all’avvio dei lavori durante l’amministrazio-
za che, per recuperare ne Tacchetto, ma il fallimento della ditta che aveva vinto
credibilità, Vigonza Viva l’appalto, ha fermato la sua realizzazione. Ora ci si chiede:
continui a colpire l’ex-ammi- dopo quasi due anni di fermo delle attività, si sta facendo
nistrazione Stivanello diffon- qualcosa per accelerare la ripartenza?
dendo dati inesatti o Pista ciclabile Vigonza-Busa lungo la Noalese.
incompleti o addirittura non Per quanto già finanziata, l’amministrazione Tacchetto l’ha
aderenti al vero. cancellata buttando al vento tempo e denaro di tecnici co-
L’ultima di queste impre- munali e di consulenti esterni. Ora si afferma che l’opera
cisioni riguarda le piste ci- verrà realizzata lungo la nuova arteria che unirà Vigonza e
clabili. Nel giornalino di Perarolo dall’interno.
maggio 2010 ha avuto il co- A parte la discutibilità di costruire una strada ad alto traffi-
raggio di affermare che, con il recente aggiornamento al co in mezzo alle aree residenziali, ci si chiede
PRG, l’amministrazione Tacchetto ha finalmente dotato Perché chi abita lungo la Noalese non può uscire di casa in
Vigonza di un piano completo di piste ciclabili. sicurezza, Perché deve rimanere segregato in casa, se non
Ma come si può arrivare a tanto? ha la patente? Non c’è neanche un marciapiede a difendere
Per rispondere a questa ennesima maldicenza, prendiamo a gli abitanti dal traffico.
testimone il PAT (Piano di Assetto Territoriale). Perché per andare da Vigonza-Centro a Busa un ciclista
Probabilmente non tutti sanno che il PAT non è fatto dalle sole deve allungare di molto il percorso passando per Peraga o
tabelle e relazioni scaricabili dal sito del Comune, ma è costi- per Perarolo?
tuito da tutta la mole di documenti che è stata prodotta in tanti
anni di governo del territorio da tutte le amministrazioni che si Sapete che....
sono succedute. Questi dati sono stati la base di partenza del Per abbattere i costi di installazione, alcune associazioni venete stanno
proponendo ai privati di acquistare in gruppo gli impianti fotovoltaici
PAT stesso. domestici. Il vantaggio è consistente perché in questo momento, ai
In mezzo al PAT è facilmente rintracciabile il Piano soggetti che installano un impianto fotovoltaico, lo stato riconosce
Urbanistico Vigente. E' composto dal PRG vigente, 0,422€ per ogni kWh prodotto. Ciò significa che, in 20 anni, un impianto
dal PUT (Piano Urbanistico del Traffico) e dal PCA medio di 2,5 kWp riceverà un contributo medio di 24.000 euro. A
questo va poi aggiunto il risparmio in bolletta ed il ricavo per
(Piano di Classificazione Acustica). Questi due ultimi l'immissione dell'energia in rete.
piani sono stati emessi rispettivamente nel 2005 e nel 2006
durante la precedente amministrazione. Legambiente propone il GAS(Gruppo Acquisto Solare):
All’interno del PUT si trova una tabella chiamata tel. 393.71.72.147 ..... http://www.legambientepadova.it/node/3486
“P.011.a.04.01.01 Tav 11_Strategie_A02.pdf”. Basta Stam pato in proprio nella sede del PD di Vigonza in via Padova 87