Sei sulla pagina 1di 1

VETRO - CERAMICI AVANZATI

Le ceramiche tecniche sono prodotti, a pasta bianca, non porosa, smaltati. Sono
porcellane ottenute con materie prime specifiche che possiedono notevoli caratteristiche
di rigidit dielettrica, resistenza chimica, resistenza agli shock termici ed elevata
refrattariet. Le materie prime di cui sono composte sono ricche di argilla, feldspati e
quarzi.
I ceramici avanzati sono materiali composti da ossidi, carburi, nitruri, boruri, ecc.. , che
tramite tecnologie avanzate permettono di realizzare prodotti con elevate caratteristiche
strutturali e funzionali. Hanno vasti settori d'impiego, sono utilizzati come abrasivi,
utensili, pastiglie per freni, catalizzatori, barre di controllo, moderatori, isolatori,
dielettrico, semiconduttori, magneti e altro.
Il vetro un materiale che si ottiene tramite la solidificazione di un liquido non
accompagnata da cristallizzazione. I vetri sono quindi solidi amorfi prodotti da liquidi
sottoraffreddati ad elevatissima viscosit, essi hanno legami intermolecolari che
mantengono inalterata la loro forma per moltissimo tempo.
Il vetro pu avere varie composizioni chimiche, la silice quasi sempre nellordine del
75%, poi possono essere presenti in percentuali diverse e per ottenere caratteristiche
precise altri ossidi come, Na2O , K2O , CaO (modificatori di reticolo) , Bo 2O3 , Al2O3
(formatori di reticolo come SiO2 ) e altri.
Le propriet fisiche del vetro dipendono dal tipo di composizione chimica dello stesso,
per esempio il vetro di silice che ha una composizione che si avvicina al 100% di silice ha
delle caratteristiche precise come: altissima temperatura di fusione, bassissimo
coefficiente di dilatazione e notevole resistenza agli shock termici; man mano che la
percentuale di silice diminuisce la temperatura di fusione scende notevolmente, per
esempio nel caso dei vetri sodico-calcico i quali vengono utilizzati per ottenere le comuni
lastre di vetro e contenitori, le percentuali di Na 2O e di CaO cambiano le caratteristiche
del vetro conferendogli una bassa temperatura di fusione, unottima lavorabilit ed una
buona durabilit. Un altro esempio sono le fibre di vetro, la componente di silice in
questo caso bassa, circa del 55%, sono presenti CaO 16% , Bo 2O3 10% , Al2O3 15% ,
MgO 4% , le caratteristiche della fibra di vetro sono ottima resistenza a trazione e
notevoli caratteristiche elettriche e termiche.
Il vetro fabbricato in modo industriale attraverso forni che ad alte temperature portano
le materie prime allo stato liquido, dopo di che ci sono diverse tecniche per la formatura
del vetro liquido, possono essere inseriti in degli stampi e formati a pressione oppure il
composto liquido viene soffiato allinterno di stampi oppure nel caso della produzione di
lastre di vetro vengono laminati e poi fatti galleggiare sopra a stagno liquido che ha la
funzione di perfezionare la lastra. Dopo la formatura il vetro viene ricotto a temperature
molto pi basse rispetto a quelle di fusione per eliminare le tensioni e rafforzarlo.
Esistono anche i vetri di sicurezza, che offrono una resistenza alle sollecitazioni
meccaniche e termiche superiore agli altri, hanno anche la caratteristica di essere meno
pericolosi in caso di rottura. Sono vetri di sicurezza i vetri temprati, i retinati e i vetri
stratificati. I vetri temprati sono trattati termicamente e chimicamente in modo da creare
negli strati superficiali delle tensioni permanenti di compressione, che servono per
bilanciare gli strati interi sottoposti a trazione. I vetri armati o retinati, sono ottenuti
colando il vetro fuso su reti metalliche o fili metallici. I vetri stratificati sono costituiti da
due o pi lastre di vetro incollate fortemente tra di loro per l'intera superficie.
Le vetroceramiche sono materiali vetro-cristallini, hanno una fase amorfa e una o pi fasi
cristalline e sono ottenute tramite una cristallizzazione controllata, queste fasi cristalline
risultano immerse in una matrice vetrosa. Le vetroceramiche in genere hanno
una cristallinit compresa tra il 30% e il 90% da cui si ottengono materiali con
interessanti propriet termomeccaniche.