Sei sulla pagina 1di 15

3.

LASPETTO PSICOLOGICO IN OTHELLO


La questione della diversit sociale, etnica ed anagrafica
Othello uno dei pi complessi personaggi tragici di Shakespeare;
particolare linteresse riguardo la psicologia delleroe, il quale subisce una
radicale trasformazione nel corso dellopera in seguito allinfluenza delle
diaboliche manipolazioni di Iago, che agiranno profondamente sulla sua
psiche al punto da condurlo allestremo atto finale.
A. C. Bradley fornisce una pittoresca descrizione di Othello,
sottolineandone lessenza quasi extra-terrena dovuta al mistero che avvolge
le sue imprese passate ed al fascino dei suoi racconti dalle sfumature
fiabesche che lo rendono la figura pi romantica fra gli eroi shakespeareani:
Othello is, in one sense of the word, by far the most romantic figure among
Shakespeare's heroes; and he is so partly from the strange life of war and
adventure which he has lived from childhood. He does not belong to our
world, and he seems to enter it we know not whence - almost as if from
wonderland. There is something mysterious in his descent from men of
royal siege; in his wanderings in vast deserts and among marvellous
peoples; in his tales of magic handkerchiefs and prophetic Sibyls; in the
sudden vague glimpses we get of numberless battles and sieges in which he
has played the hero and has borne a charmed life; even in chance references
to his baptism, his being sold to slavery, his sojourn in Aleppo.
(Shakespearean Tragedy, 1904)
Nonostante lapparenza tranquilla e razionale presentata nella parte iniziale
dellopera, sottolineata anche da un uso consapevole di un linguaggio
forbito ed appropriato al contesto, Othello assume col tempo caratteristiche
che lo rendono pi umano, quasi come se la rivelazione dellinfedelt
della moglie da parte di Iago riescano a risvegliare in lui degli istinti
primordiali che innescano nella sua mente la necessit di riscattare
lorgoglio ferito. Ci testimoniato dallutilizzo da parte di Iago di
espressioni quali our raging motions, the blood and baseness of our
natures, Theres many a beast then in a populous city | And many a civil

monster; la padronanza degli istinti e della propria natura non una


prerogativa immutabile, qualsiasi essere umano soggetto ad un processo
simile a quello che coinvolge il protagonista: tutti, in sostanza, possono
tramutarsi in barbarians.
Emblematico il suo raffinato discorso di fronte ai senatori, in cui
racconta come ha ottenuto lamore di Desdemona, attraverso il quale
dimostra immediatamente la sua affascinante stranezza caratterizzata da una
spiccata capacit emozionale, e lo delinea come emblema dellideale
rinascimentale delleroe o uomo completo: un individuo valoroso ed
eloquente, dotato della capacit di disarmare, commuovere e persuadere il
prossimo attraverso il suo ammaliante linguaggio.
Herfatherlovedme;oftinvitedme;
Stillquestion'dmethestoryofmylife,
Fromyeartoyear,thebattles,sieges,fortunes,
ThatIhavepassed.
Iranitthrough,evenfrommyboyishdays,
Totheverymomentthathebademetellit;[]
Thistohear
WouldDesdemonaseriouslyincline:
Butstillthehouseaffairswoulddrawherthence:
Whicheverasshecouldwithhastedispatch,
She'ldcomeagain,andwithagreedyear
Devourupmydiscourse:whichIobserving,
Tookonceaplianthour,andfoundgoodmeans
Todrawfromheraprayerofearnestheart
ThatIwouldallmypilgrimagedilate,
Whereofbyparcelsshehadsomethingheard,
Butnotintentively:Ididconsent,
Andoftendidbeguileherofhertears,
WhenIdidspeakofsomedistressfulstroke
Thatmyyouthsuffer'd.Mystorybeingdone,
Shegavemeformypainsaworldofsighs:
Sheswore,infaith,'twasstrange,'twaspassingstrange,
Twaspitiful,'twaswondrouspitiful:
Shewish'dshehadnotheardit,yetshewish'd
Thatheavenhadmadehersuchaman:shethank'dme,

Andbademe,ifIhadafriendthatlovedher,
Ishouldbutteachhimhowtotellmystory.
Andthatwouldwooher.UponthishintIspake:
ShelovedmeforthedangersIhadpass'd,
AndIlovedherthatshedidpitythem.
ThisonlyisthewitchcraftIhaveused:
Herecomesthelady;letherwitnessit.
[I.iii.128-170]
Il linguaggio di Othello differente da quello degli altri personaggi:
nonostante laffermazione Rude am I in my speech, le parole di Othello
sono ben lontane dalla cruda volgarit a cui si abbandona solo in seguito alle
sollecitazioni di Iago. Egli non si perde in inutili giri di parole, a differenza
dei senatori che prendono parola prima di lui, e ci che intende non mai
dubbio. Il suo modo di parlare caratterizzato da una grazia peculiare,
ottenuta sia attraverso il ritmo che tramite luso di un vocabolario preciso e
potente. La risposta del Duca emblematica: I think this tale would win
my daughter too: Othello ha realmente vissuto, possiede esperienza e
saggezza dovute alle sue vicende passate, la scelta di Desdemona una
conseguenza naturale e giustificata agli ascoltatori.
Pi di qualsiasi altro personaggio shakespeareano, Othello si conf al
modello delleroe archetipico dal quale dipende la comunit e che ne
rappresenta il protettore e salvatore, che gode di stima e rispetto. Persino
Iago, i cui sentimenti nei confronti del generale sono tuttaltro che positivi,
riconosce la sua constant, loving, noble nature; quando Cassio riceve una
punizione per cattiva condotta da parte di Othello, egli non pone accezione
sulla gravit della sua sanzione quanto sul rimprovero a s stesso per aver
deluso so good a commander.
Othello sicuro dei suoi meriti e della certezza della sua posizione:
sollecitato a nascondersi dallinfuriato padre di Desdemona, egli rifiuta di
scappare, affermando My parts, my title, and my perfect soul | Shall
manifest me rightly. Analogamente, minacciato dallarmato Brabantio ed i

suoi ufficiali, Othello calmo e rilassato al punto da allentare la tensione


con una battuta: Keep up your bright swords, for the dew will rust them.
Quando Brabantio ne chiede larresto e sembra che stia per scoppiare una
lotta fra gli ufficiali ed i sostenitori di Othello, il generale mantiene la pace
con nobile dignit: Hold your hands, | Both you of my inclining and the
rest. | Were it my cue to fight, I should have known it | Without a prompter.
Pur collocandosi culturalmente ed etnicamente come outsider rispetto
alla comunit veneziana, le sue abilit da soldato e comandante sono
preziose e necessarie allo stato; egli richiesto dal duca e dal senato, come
evidenziato dal commento di Cassio che il senato sent about three several
quests per cercare Othello (I.ii.46). Il governo veneziano ha fiducia in
Othello al punto da affidargli pieno comando marziale e politico di Cipro; i
mercenary Moors1 erano infatti molto comuni in quel tempo.
Tuttavia alcune particolari qualit del suo carattere come la naturale
fiducia verso il prossimo possono rappresentare gravi debolezze oltre che
virt, nonch fattori in grado di nascondere potenziali disastri, cos come la
sicurezza che lo ha reso un efficiente comandante in situazioni di aperto
conflitto diventa invece sinonimo di arroganza in relazione alle nuove
circostanze. Ci espresso dal sopracitato Bradley, il quale sottolinea la
mancata capacit di osservazione ed introspezione di Othello, la cui natura
tende allesteriorit; egli non ha esperienza della corruzione della vita
civilizzata e della mentalit europea, e la sua eccesiva dignit ed inalterabile
calma finiranno col diventare degli ostacoli piuttosto che delle virt:
So he comes before us, dark and grand, with a light upon him from the sun
1 I Mori neri, molto pi conosciuti con il termine Haratines, ovvero schiavi,
facevano parte delle comunit della Mauritania. Essi erano fortemente legati
alla popolazione Bidan in termini di cultura e lingua, in seguito a secoli di
asservimento e generazioni di schiavizzazione; vengono quindi chiamati
Mori neri per distinguerli dai Mori bianchi che li hanno schiavizzati e dai
neri Africani, che non sono stati resi schiavi dai Mori. (Kevin Bales, I nuovi
schiavi. La merce umana nelleconomia globale, 80-88)

where he was born; but no longer young, and now grave, self-controlled,
steeled by the experience of countless perils, hardships and vicissitudes, at
once simple and stately in bearing and in speech, a great man naturally
modest but fully conscious of his worth, proud of his services to the state,
unawed by dignitaries and unelated by honours, secure, it would seem,
against all dangers from without and all rebellion from within. []
The sources of danger in this character are revealed but too clearly by the
story. In the first place, Othello's mind, for all its poetry, is very simple. He
is not observant. His nature tends outward. He is quite free from
introspection, and is not given to reflection. Emotion excites his
imagination, but it confuses and dulls his intellect. On this side he is the
very opposite of Hamlet, with whom, however, he shares a great openness
and trustfulness of nature. In addition, he has little experience of the corrupt
products of civilised life, and is ignorant of European women.
In the second place, for all his dignity and massive calm (and he has greater
dignity than any other of Shakespeare's men), he is by nature full of the
most vehement passion. (Shakespearean Tragedy, 1904)
Nonostante la sua autoidentificazione con Venezia e la cristianit, Othello
non pu dissociarsi dal mistero che avvolge la sua persona, dal fatto che
provenga da un mondo diverso, non definito minuziosamente ma
semplicemente accennato; la credulit, la superstizione, lassassinio, listinto
primitivo di adorare se stessi sono elementi collegabili al concetto di
otherness, il temperamento volubile descritto da viaggiatori in relazione a
razze non-europee, fra cui i Barbarians, e che accomuna Othello ad un
altro personaggio shakespeareano, Caliban, presentato come un selvaggio,
un uomo mostruoso, qualcosa di altro. (The Tempest, 1623)
Inizialmente estremamente fiducioso nei confronti del prossimo, in
seguito alle manipolazioni mentali di Iago Othello si ritrova a dubitare di
tutti, inclusa la donna per la quale ha sempre dimostrato il massimo rispetto,
Desdemona. Tuttavia egli non nutre alcun dubbio sino alla fine dellopera
sul suo honest Iago, proprio colui che ha instillato il sospetto nellanimo
del generale grazie a dei piani diabolicamente architettati e basati su una
totale assenza di prove.

La chiave del successo di Iago risiede nel fatto che Othello non riesca ad
accettare instabilit, incertezza o inconsistenza: per il generale tutto deve
essere fisso, certo, conosciuto, provato. La sua onorevolezza arriva a
diventare testardaggine: egli un comandante militare che non pu minare
la sua stessa autorit ammettendo di aver irrimediabilmente sbagliato. Tale
mentalit lo porta ad enunciazioni illogiche come To be once in doubt | Is
to be resolved e Ill see before I doubt; when I doubt, prove.
La ristrettezza del linguaggio di Othello lo rende vulnerabile; Iago a
conoscenza delle limitatezze delleroe e la sua malvagit si nutre del
puritanesimo sessuale che individua in lui: fa leva pertanto sul disgusto di
Othello allidea che Desdemona possa averlo tradito con Cassio, una
ripugnanza che raggiunge presto la mente del generale. Le parole di Iago lo
disorientano in quanto insinuano lessere dove vi solo apparenza,
offuscando la realt e conducendolo ad uno stato di trance.
Othello inoltre limitato poich non ha senso dellumorismo o ironia,
irrimediabilmente serio; non ha capacit di osservare gli avvenimenti da
diversi punti di vista, egli usa le parole come se fossero mattoni con
definizioni stampate sopra, ostile alla molteplicit dei significati e alle
instabilit riguardanti il linguaggio. Leroe utilizza la logica militare del
comando irrifiutabile ed obbedienza assoluta, egli infatti semplicistico,
inflessibile, estremo, un assolutista in amore e guerra: amico o nemico,
vittoria o sconfitta, bianco o nero, amore o odio, purezza o tradimento;
pensa attraverso opposti assoluti, ma tale logica binaria inadeguata ad
affrontare il complesso mondo di Iago.
La tragedia legata principalmente al sentimento di insicurezza che
induce Othello, fino ad allora irremovibile, a temere ci che sconosciuto e
non visto direttamente;, la sensazione di trovarsi improvvisamente in un
altro mondo, in cui il supporto di un amico di vecchia data caratterizzato da
exceeding honesty considerato prezioso.

His soldierly authority is to such writers a faade masking a psychological


need to rely upon position because he is secretly unsure of himself and
hypersensitive to all challenge. (?)

Una testimonianza particolare del cambiamento delleroe nel corso


dellopera data dal linguaggio: originariamente fluido, sicuro, con un
vocabolario ampio, diventa interrotto, caratterizzato da frasi brevi,
domande, esclamazioni ed esitazioni, come Ha!, O misery!, Dost thou
say so?, Nay, say, thou shouldst be honest. Lo stesso processo si riflette
nel registro, che diventa irrimediabilmente basso, con un ampio ricorso a
volgarit ed intimazioni (Death and damnation! O!): un declino che non
coinvolge dunque solo laspetto mentale e fisico del personaggio ma anche
quello strettamente linguistico.
La caduta di Othello avviene nella terza scena del terzo atto, una delle
pi brillanti scene teatrali di Shakespeare. Si tratta di una manovra
abilmente studiata che fa leva sulla tentazione, e come tale ancorata al
mito cristiano della storia di Adamo ed Eva ed a secoli di leggende, sermoni
e saggi sullastuzia del demonio, che sottolineano come egli sia allapice del
male nel momento in cui appare come angel of light, presentandosi come
amico e consigliere e conducendo la sua vittima nel peccato presentandolo
come una soluzione legittima. Dopo aver causato la disfatta di Cassio, Iago
si identifica infatti come grande tentatore: When devils will their blackest
sins put on, | They do suggest at first with heavenly shows | As I do now.
Il compimento della trasformazione delleroe avviene nella sopracitata
scena nel momento in cui Iago ed Othello si piegano per pronunciare quello
che rappresenta contemporaneamente una fittizia promessa di matrimonio
ed un patto diabolico:
IAGO

Why, go to then;
She that, so young, could give out such a seeming,
To seel her father's eyes up close as oak,
He thought 'twas witchcraftbut I am much to blame;
I humbly do beseech you of your pardon
For too much loving you.
OTHELLO
I am bound to thee for ever.
[III.3.208-13]
Othello mette dunque in scena la versione naturalizzata di un mito affine,
quello del patto satanico o faustiano, in cui il mortale illuso ed il demonio
sono legati indissolubilmente per leternit. Il superbo realismo psicologico
della scena espresso tramite la capacit del drammaturgo di attribuire al
tentatore gran parte della sua acuta comprensione della natura umana.
Lanima di Othello appartiene ora a Iago in cambio di un servizio
presentato come legittimo e caritatevole ma che in realt ha scopi puramente
malvagi.
Othello inizia ad accettare lodio come unico modo per alleviare il
dolore per il tradimento e per lamore perso, ma allo stesso tempo
torturato dallincertezza: By the world, | I think my wife be honest, and
think she is not, | I think thou art just, and think thou art not.
La sua ira aumenta impetuosamente nei confronti Iago sospettando si
tratti di calunnia e chiedendo prove. Nel momento in cui Iago racconta al
generale di come Cassio si fosse avventato su di lui baciandolo, credendo si
trattasse di Desdemona, e di come si sia poi ripulito la barba con il famoso
fazzoletto, prezioso simbolo del loro amore, Othello totalmente infuriato
dalla rabbia: scivola nella bestialit con la frase Ill tear her all to pieces ,
per poi arrivare ad una perversa versione della precedente dignit e controllo
tramite le note profonde e lo stile elevato della promessa di vendetta like
the Pontic sea...
Una volta sicuro di aver convinto Othello con le sue diaboliche
insinuazioni, Iago suggerisce al generale che il suo pensiero a riguardo

potrebbe cambiare, sfruttando la tecnica della psicologia inversa ed


ottenendo la perentoria risposta Never, Iago.
La conferma della perdita dellidentit, lessenza e lanima di Othello
confermata dalla risposta del generale alla domanda di Lodovico Where is
this rash and most unfortunate man?, seguita da Thats he that was
Othello. Here I am.
Nonostante rimanga legato per un tempo consistente allidea che
Desdemona sia colpevole, una parte di Othello desidera chiaramente
riposizionarla come essere dal valore incomparabile: si tratta dalla stessa
parte che riconosce la dannazione beneath all depth in hell come unica
posizione commisurata al suo crimine. Questo sentimento prende possesso
totale di lui nel momento in cui Iago viene smascherato ed espresso
tramite un linguaggio dalla forza sublime, che conferma come egli stia gi
soffrendo langoscia del dannato e che il suo dolore rappresentativo della
grandezza del suo cuore.
Questa sorta di oscillazione fra rabbia e parvenza di controllo continua
nel quinto atto fino alla scena dellassassinio, cos come lalternanza fra
lodio per Desdemona ed un dolce e risorgente amore. In tal modo,
frammenti dellOthello originale sopravvivono ed un parziale ristabilimento
della sua scena di morte viene reso immaginativamente possibile.
In seguito agli sforzi di Iago di aumentare i sospetti riguardo
allinfedelt della moglie, Othello sembra aver iniziato a credere di essere
inarticolato e barbarico, carente di those soft parts of conversation | That
chamberers have. Si tratta del primo episodio in cui lo stesso Othello
definisce negativamente la sua etnia ed et.
Haply for I am black,
And have not those soft parts of conversation
That chamberers have; or for I am declined
Into the vale of years - yet thats not much Shes gone. I am abused, and my relief

Must be to loathe her. O curse of marriage,


That we can call these delicate creatures ours
And not their appetites! I had rather be a toad
And live upon the vapor of a dungeon
Than keep a corner in the thing I love
For others uses. Yet tis the plague of great ones;
Prerogatived are they less than the base.
Tis destiny unshunnable, like death.
(III.iii.267279)
Il commento di Othello tis the plague of great ones mostra come lunico
potenziale conforto che leroe trova in questo momento di disperazione il
suo successo come soldato; egli tenta di considerare linfedelt della moglie
come una parte inevitabile dellessere un grande uomo, ma tale tentativo di
rassicurazione debole e inefficace, ed egli finisce col rassegnarsi al
tradimento come se fosse una vera e propria morte.
Un giustificabile orgoglio unito a necessaria umilt danno forma al suo
discorso finale: egli ha fornito some service allo stato, ma questo aspetto
offuscato dallincapacit di conservare un tesoro prezioso quale Desdemona.
Then must you speak
Of one that loved not wisely, but too well.
Of one not easily jealous, but being wrought,
Perplexed in the extreme. Of one whose hand,
Like the base Indian, threw a pearl away
Richer than all his tribe. Of one whose subdued eyes,
Albeit unused to the melting mood,
Drop tears as fast as the Arabian trees
Their medicinal gum. Set you down this,
And say besides that in Aleppo once,
Where a malignant and a turbaned Turk
Beat a Venetian and traduced the state,
I took by the throat the circumcisd dog,
And smote him, thus.
[V.ii.360-372]
Con queste parole finali, Othello si uccide pugnalandosi al petto. In questo
discorso conclusivo, egli riafferma la sua posizione come figura che

10

simultaneamente parte della societ veneziana ed emarginato da essa stessa.


La linearit ed eloquenza di questo discorso e dei suoi riferimenti a
Arabian tress, Aleppo ed a un malignant and a turbaned Turk ci
ricordano le parole di Othello nella terza scena del primo atto (127-168) ed i
racconti di avventura e guerra con i quali ha affascinato Desdemona.
Non pi inarticolato dal dolore come quando gridava O fool! fool!
fool!,, Othello sembra essersi calmato ed aver recuperato la dignit e,
conseguentemente, il rispetto del lettore-spettatore. Egli ci ricorda ancora
una volta del suo valore militare, la qualit che lha reso famoso a Venezia.
Allo stesso tempo, tuttavia, uccidendosi mentre descrive luccisione di un
turco, Othello fallisce dunque nel mantenere il ruolo di uomo virtuoso,
onorevole e nobile e diventa un malignant Turk, il nemico di Venezia che
deve essere sconfitto, ammettendo nel modo pi potente e suggestivo che gli
e rimarr sempre un estraneo.
Il suo suicidio una sorta di martirio, un ultimo atto di servizio allo
stato; egli ha subito pertanto un processo di conversione che ne ha prodotto
il drammatico stereotipo del moro geloso ed ossessionato dalla sessualit 2 e
2 Lo stereotipo dei mori come popoli caratterizzati da passioni
ingovernabili viene enfatizzato in uno dei testi che Shakespeare ha
utilizzato come fonti, la traduzione del 1600 di John Pory di History and
description of Africa di Leone lAfricano; lopera include un passaggio che
descrive in tal modo i mori: What vices the foresaid Africans are subject
unto. Never was there any people or nation so perfectly endued with
virtue, but that they had their contrary faults and blemishes: now
therefore let us consider whether the vices of the Africans do surpass
their virtues & good parts. Those which we named the inhabitants of the
cities of Barbary are somewhat needy and covetous, being also very
proud and high-minded, and wonderfully addicted unto wrath; insomuch
that (according to the proverb) they will deeply engrave in marble any
injury be it never so small, & will in no wise blot it out of their
remembrance. So rustical they are & void of good manners, that scarcely
can any stranger obtain their familiarity and friendship. Their wits are
but mean, and they are so credulous that they will believe matters
impossible, which are told them. So igno- rant are they of natural
philosophy, that they imagine all the effects and operations of nature to
be extraordinary and divine. They observe no certain order of living nor
of laws. Abounding exceedingly with choler, they speak always with an
angry and loud voice. Neither shall you walk in the day-time in any of
their streets, but you shall see commonly two or three of them together

11

del crudele e violento turco: lunico gesto da compiere per compensare ai


suoi crimini uccidere lultimo nemico da conquistare: ci che egli stesso
diventato.
Fino alla fine del ventesimo secolo limportanza dellaspetto del colore della
pelle nella tragedia aveva assunto tratti contraddittori. Per quanto
problematico, era un aspetto che veniva spesso minimizzato: non a caso
black Othello era spesso trasformato in un nordafricano dalla pelle
leggermente scura.
Lavvento del cosiddetto New Historicist Criticism nel 1980 ha messo
in discussione queste assunzioni anacronistiche, dimostrando linstabilit
delle categorie che caratterizzavano la natura umana al tempo di
Shakespeare, in cui non vi era una definizione linguistica coerente
riguardante il problema della razza.
Nel suo Discoverie of Witchcraft del 1584, Reginald Scott riporta che A
damned soul may and doth take the shape of a black Moor. Nelle miracle
plays medievali le anime dannate erano rappresentate da attori che avevano
dipinto i loro corpi di nero o che indossavano costumi neri. Nelle
rappresentazioni medievali demoni e diavoli indossavano vestiti neri, spesso
con mantelli ed ali scure, ed avevano in testa delle corna, come
nellimmagine che Othello stesso si attribuisce di cuckold, luomo che ai
tempi di Shakespeare era considerato provvisto di corna a causa
dellinfedelt della moglie.
Le prime scene di Othello riaffermano lassociazione convenzionale tra
pelle scura e dannazione. Nella seconda scena dellopera, ad esempio,
by the ears. By nature they are a vile and base people, being no better
accounted of by their governors than if they were dogs. They have
neither judges nor lawyers, by whose wisdom and counsel they ought to
be directed. . . Their minds are perpetually possessed with vexation and
with strife, so that they will seldom or never show themselves tractable
to any man.

12

Brabantio si riferisce ad Othello dicendo Damned as thou art. Lopera


incoraggia il pubblico ad interpretare il colore nero come simbolo di
peccato: ci sottolineato dal fatto che secondo il generale il nome di
Desdemona that was as fresh | as Dians visage, is now begrimed and black
| as mine own face. Nella scena finale dellopera la dannazione di Othello
annunciata esplicitamente; secondo le parole di Emilia, il colore della pelle
di Othello il simbolo di un oscuro diavolo: Oh, the more angel she, and
you the blacker devil!.
Lindignazione ed il disgusto per lunione di Othello e Desdemona
furono espressi, fra gli altri, da Rymer, che in un attacco derisorio sottoline
il carattere inappropriato della relazione fra la figlia di un senatore ed un
blackamoor, utilizzando un vocabolario che ricorda i termini razzisti
utilizzati da Iago; cit inoltre la teoria della mescolanza delle specie di
Orazio: non ut | Serpentes avibus geminentur, tigribus agni, ovvero i
serpenti non si uniscono agli uccelli, o gli agnelli con le tigri, enfatizzando
la natura mostruosa di tale legame. (A Short View of Tragedy, 1693)
La questione del colore della pelle di Othello riemerse durante il periodo
di fermento politico che segu gli anni della Rivoluzione Francese con il
rafforzamento dellabolizionismo. In particolare in Francia, Ducis,
collegando la sua versione della tragedia alla rivolta degli schiavi ad Haiti,
parl del sans-culotte Othello. In un contesto simile risulta comprensibile
il noto rifiuto di Coleridge del veritable negro Othello come qualcosa di
mostruoso.
Iago si riferisce ad Othello come come a Barbary horse e an erring
Barbarian; Roderigo sottolinea le sue thicklips. Lo stesso generale si
definisce come nero Haply for I am black.
Cos come Shylock intrinsecamente legato alla sua jewishness, che
lo definisce interamente e che la forza motrice delle sue azioni (The
Merchant of Venice, 1600), lessenza di Othello non pu essere scissa dalla
sua blackness, come testimoniano i numerosi commenti degli altri

13

personaggi a riguardo, in particolare gli sprezzanti riferimenti al generale da


parte di Iago.
Il fatto che un uomo di colore sia governatore di Cipro ed abbia sposato una
donna bianca appartenente alla borghesia contraddice tutte le nozioni di
decorum persistite sino alla fine del diciassettesimo secolo. La stessa
Desdemona si sente obbligata ad esplicitare il suo rifiuto delle norme
razziali dapparenza nella scelta del marito, annunciando al Senato di aver
visto Othellos visage in his mind, nonostante il padre della donna sia
convinto che la sua natura non avrebbe potuto sbagliare a tal punto da farle
sposare what she feared to look on.
Il problema delletnia viene sfruttato da Iago per la sua opera di
convincimento nei confronti di Othello, che arriva ad accettare senza
esitazioni che sia innaturale il modo in cui la donna abbia rifiutato many
proposed matches | Of her own clime, complexion, and degree per sposare
un individuo il cui aspetto la terrorizzava.
In principio dellopera Othello viene definito come black Ram,
lascivious Moor, rinforzando lo stereotipo del nero lussurioso che ben
poco si addice ai suoi modi pacati e rassicuranti. Tuttavia, in seguito alle
falsit perpetrate da Iago, egli arriva ad assumere proprio tale ruolo, quello
di un crudele selvaggio ben lontano dal suo essere cos come ci era stato
presentato e dal comportamento ritenuto accettabile dalla societ del luogo.
Per la maggior parte dellopera Othello resta indifferente ai riferimenti
razzisti nei suoi confronti da parte degli altri personaggi, ma finisce con
linteriorizzare lidea di Iago secondo cui la sua blackness lo rende un
barbaro. Questa convinzione, unita a quella del tradimento di Desdemona,
induce leroe ad uccidere la moglie: quando rivolge larma delletnia verso
s stesso segna la sua inevitabile disfatta.
Let di Othello una questione enigmatica tanto quanto quella delletnia.
Diversi riferimenti allinterno dellopera lasciano intender che il generale sia

14

pi grande di Desdemona, ma nellopera non viene quantificata la differenza


anagrafica tra i due protagonisti.
Othello parla di youthful desires now defunct in lui, e in seguito dice di
essere declined / Into the vale of years. I suoi viaggi ed il suo grado
militare suggeriscono una notevole differenza det.
Nel cercare di comprendere la vera essenza di Othello, bisogna tenere
a mente il fatto che egli sia un viaggiatore, appesantito come qualsiasi essere
umano da un bagaglio fisico ed emotivo, un uomo a noi nascosto da
calunnie, incomprensioni, idealizzazioni, illusioni e tutte le altre manovre
mentali che allinterno dellopera attribuiscono connotazioni positive e
talvolta mettono in cattiva luce il personaggio.

15