Sei sulla pagina 1di 6

Gli Idrocarburi: I composti del carbonio con lidrogeno

Paloma Domenack IV liceo scientifico A

Colegio Italiano Antonio Raimondi

Relazione di Laboratorio N 1 del 02/04/2016

Gli Idrocarburi: I composti del carbonio con


lidrogeno

Studente

Docenti

Paloma Domenack J.

Prof.ssa Barbara Carletti

IV Liceo Scientifico A

Prof.ssa Maria Esther Zapana R

Gli Idrocarburi: I composti del carbonio con


lidrogeno
1

Gli Idrocarburi: I composti del carbonio con lidrogeno


Paloma Domenack IV liceo scientifico A

Gli idrocarburi sono composti organici che contengono soltanto atomi di carbonio e di
idrogeno. Gli atomi di carbonio (C) sono legati tra loro a formare lo scheletro della
molecola, mentre gli atomi di idrogeno (H) sporgono da questo scheletro.
Obiettivo: Avere una sintesi degli idrocarburi e riconoscere le sue propiet fisiche e
chimiche e le sue reazioni pi importanti.

I.

Gli Alcani: CnH2n+2

Esperienza: Combustione del propano

Materiali occorrenti:

Lampada (o becco) di bunsen


Acetilene (propano)
Capsula di porcellana pulita
Bunsen

Capsula di porcellana

Esecuzione dellesperienza:
1. Si accende un bunsen alimentato a propano e si pone sopra la fiamma una
capsula di porcellana pulita. Non si apre i fori dingresso dellaria del bunsen.

Il difetto di ossigeno possono, infatti, avvenire due reazioni:

Prima Combustione: Si ha solo lossidazione del


carbonio dellidrocarburo a monossido di carbonio.
Seconda Combustione: Lo stesso ossidato solo a
carbonio elementare.

Quello che si osserva in questa situazione una fiamma senza


forma prodotta con una piccola quantit di ossigeno. Il colore
che presenta giallo-arancio.
Questa fiamma ci produce un colore nero nella capsula di
porcellana quando gli avviciniamo.

2. Apriamo i fori dingresso dellaria del bunsen

Gli Idrocarburi: I composti del carbonio con lidrogeno


Paloma Domenack IV liceo scientifico A

In questo caso si presenta la combustione completa del


propano.
La fiamma che vediamo pi piccola, sibilante e azzurra.
Quando avviciniamo la capsula di porcellana questa non prende
il colore nero.

C3H8 + 5O2 3CO2 + 4H2O + calore

Esperienza: Reattivit del esano


1. Addizioni di alogeni
Materiali occorrenti:

Provetta
5ml di acqua di iodio
5ml di acqua distilata
2ml esano

In un becher si versano 5ml di acqua di iodio e si diluisce con 5 ml di acqua distilata,


dopo si pongono 2 ml di esano.

In questo esperimento si osserva una


decolorazione. Lacqua di iodio al avere
contatto con lesano si torna subito di un
colore viola.

C6H14 + I2 C6H11 + HCL

Gli Idrocarburi: I composti del carbonio con lidrogeno


Paloma Domenack IV liceo scientifico A

2. Ossidazione
Materiali occorrenti:
3 Provette
1 o 2ml di permanganato di potassio
1ml di esano
Gocce didrossido di sodio
Gocce di acido solforico
In tre provette si pongono 1 o 2ml di permanganatto di potassio. In una provetta si
aggiungono alcune gocce di idrossido di sodio e in unaltra alcune gocce di acido
solforico. A tutte tre le provette si aggiunge 1 ml di esano e si agita.

In questo esperimento non si verifica la decolorazione del permanganato di


potasio. Avviene una reazione negativa perch non c un cambiamento di
colore.

II.

Gli Alcheni (Olefine): CnH2n

Sintesi di un gel
Materiali Occorrenti:

Alcol polivinilico PVA, [-CH2CHOH-]n, idrolizzato all87-90%, 4g


Il borace, di sodio tetraborato decaidrato, Na2B4O7.10H2O, 4g
Coloranti alimentari o indicatore acido base
Acqua distillata
1 becher da 250 cm3 ed 1 da 100 cm3
1 beuta da 250 cm3
Piastra termica con agitatore magnetico
Bacchetta di vetro

Esecuzione dellesperienza

Il PVA solido viene miscelato in acqua per ottenere una soluzione al 4 per cento,
ossia 4g in 96g di acqua.
Il sodio tetraborato decaidrato dovr essere preparato ad una concentrazione
dellotto per cento in acqua. Misurare 4g di sodio tetraborato decaidrato e
sciogliere in 46g di acqua.
In un becher mescolate 50 cm3 di PVA al 4% con 10cm3 di sodio tetraborato
decaidrato allotto per cento.
4

Gli Idrocarburi: I composti del carbonio con lidrogeno


Paloma Domenack IV liceo scientifico A

Dopo alcuni minuti si forma il gel che pu essere lavorato con la bacchetta di
vetro.
Il colorante alimentare pu essere aggiunto al PVA nel becher. Esso dovrebbe
essere aggiunto prima di aggiungere il sodio tetraborato decaidrato.

III.

Gli Alchini CnH2n-2


Esperienza: Preparazione dellacetilene (etino) dal carburo di calcio
Materiali occorrenti:

1 Beuta
0.5g di carburo di calcio
Acqua
Carburo di calcio

Beuta
Riempire di acqua una beuta fino ai 2 cm e far cadere in
essa un pezzetto di 0.5g di carburo di calcio.

La reazione che avviene :

Ca + H2O C2H2 + Ca (OH)2

Si forma un triplo legame.

Gli Idrocarburi: I composti del carbonio con lidrogeno


Paloma Domenack IV liceo scientifico A

Lacetilene (C2H2) viene preparato per idrolisi del carburo di calcio e dopo infiammato
con un cerino.

Dopo fare questo esperimento arriviamo a la conclusione che il


gas risulta facilmete infiammabile.

Cerino

Conclusione totale:
Questi quattro esperimenti mi hanno aiutato per ricordare bene i tipi di idrocarburi come
gli alcani, gli alcheni e gli alchini. Adesso so gi che lacetilene un alchino che pu
essere preparato dal carburo di calcio e risulta un gas molto infiammabile. So che
aggiungendo a un alcheno come lalcol polivinilico o la colla, il borace si pu fare un
gel, e ho potuto vedere le diverse combustioni di un propano e come cambia la fiamma
se si aggiunge o no ossigeno.
Quello che mi piaciuto di pi e stato il terzo con il quale ho arrivato alla costruzione di
un gel.

Potrebbero piacerti anche