Sei sulla pagina 1di 40

Il Creberg Teatro Bergamo :

Gestione

Main Sponsor

Partner

Supporter

Con il patrocinio

Bergamo, 22 settembre 2016

Al via la nuova stagione teatrale 2016/2017 del CrebergTeatroBergamo, gestito dallEnte Fiera Promoberg, che per il
sesto anno consecutivo proporr al pubblico orobico un fitto cartellone di spettacoli e concerti di ogni genere, dal
pop alla melodia italiana.

La stagione teatrale 2016/2017 del CrebergTeatroBergamo sar presentata oggi alla stampa alla presenza del Dr.
Luigi Trigona, Segretario Generale Ente Fiera Promoberg, del Dr. Angelo Piazzoli, Segretario Generale della
Fondazione Credito Bergamasco, dellAssessore alla Cultura di Bergamo Nadia Ghisalberti e di Paolo Scotti,
Direttore Artistico del CrebergTeatroBergamo.
Affidato per il sesto anno consecutivo alla gestione dellEnte Fiera Promoberg, attore chiave del settore fieristico
bergamasco, il CrebergTeatroBergamo ha il piacere di presentare la nuova stagione teatrale che da ottobre 2016 a
maggio 2017, offrir al pubblico orobico e non solo, un cartellone ricco e diversificato con grandi mattatori del
palcoscenico. In cartellone pi di venti spettacoli e concerti di ogni genere: dal musical al recital, dai concerti alla
comicit, dalla danza al variet, dalla commedia ai classici.
Per la COMICITA aprir il cartellone della nuova stagione teatrale 2016-2017, Virginia Raffaele, in performance
con la regia di Giampiero Solari che sar sul palco del CrebergTeatro il 23 ottobre. Dopo il sold out fatto registrare
in tutti i teatri nella stagione scorsa, torna a grande richiesta sui palcoscenici pi importanti dItalia il one-woman show
con il quale listrionica Virginia Raffaele ha confermato il suo straordinario talento. Evento speciale per la notte di
Capodanno sar lo show creato ad hoc per il pubblico bergamasco da Enrico Bertolino che presenter Buon
2042. Il 9 febbraio Andrea Pucci sar in scena con il suo nuovo spettacolo Intolleranza zero. Lartista con la
sua comicit travolgente, racconta le assurde porte che bisogna superare ogni giorno per tornare a casa sani e salvi
a colpi di un intolleranza. Uno spettacolo dalla comicit energica e devastante. Il 24 febbraio sar la volta di Paolo
Migone in Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere. E in questo contesto che lartista interviene con la
sua comicit surreale e irridente sull'adattamento teatrale del best seller di John Gray. Una cosa sicura, gli uomini
e le donne vengono da due pianeti diversi!. Il 17 marzo sul palco del CrebergTeatro Giuseppe Giacobazzi, il
comico romagnolo che sar in scena con il suo nuovo spettacolo io ci sar. Questo spettacolo mi ha portato a
creare un ponte con lo spettacolo precedente, praticamente ricominciando da dove abbiamo finito, ma con una
domanda in pi
L8 aprile rivedremo, dopo il sold out del capodanno della stagione scorsa, Angelo PIntus in Ormai sono una
MILF, la vita a 40anni raccontata e vista con gli occhi di chi si sente sempre quel bambino che quando vedeva gli
amici quarantenni dei propri genitori diceva. Mamma mia che vecchi! Pazzesco quanto possano vivere i grandie
poiORMAI SONO UNA MILF!
Terminer il ciclo della comicit il 5 maggio Maurizio Battista in Che sar, Sar uno spettacolo work in progress,
quasi un last minute...oh e poi sar quel che sar. "Che sar", con evidente rimando alla canzone del Sanremo del
71 dei Ricchi e Poveri, racchiude in s tutta l'essenza della vita e dello spettacolo. Come di consuetudine, Maurizio
Battista terr fede alla promessa di far divertire il pubblico!

Per la sezione MUSICA, il 18 novembre Raphael Gualazzi con Love Life Peace ripercorrer, con estro nuovo, i
generi musicali pi cari allartista, rivestendoli con grande creativit.
Il 1 dicembre salir sul palco del Creberg Teatro Fiorella Mannoia, che a distanza di due anni dal suo ultimo
progetto discografico, il 28 ottobre uscir COMBATTENTE, il nuovo album di inediti anticipato dallomonimo
singolo, Tutti combattiamo Per un'idea, un amore, un'ingiustizia, un traguardo... in generale per il diritto di essere
felici.
A seguire il 3 febbraio 2017 Niccol Fabi in Una somma di piccole cose tour. Il cantautore, produttore e
polistrumentista torner in tour con il nuovo album che rappresenta il ritorno alla produzione solista.
Niccol Fabi, con Una somma di piccole cose, si aggiudicata la Targa Tenco per lanno 2016, come miglior
album dellanno. Le Targhe verranno consegnate nell'ambito della nuova edizione del Premio Tenco, la Rassegna
della canzone d'autore in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 20 al 22 ottobre.
Chiuder con la musica il 23 febbraio 2017 con il concerto di Samuele Bersani. Lartista torna nelle principali citt
italiane con La fortuna che abbiamo Tour.
Il MUSICAL sar al CrebergTeatro il 5 novembre con Cabaret il musical vincitore degli Italian Musical Awards
2016 come migliore disegno luci, Valerio Tiberi. Protagonista Giampiero Ingrassia/Maestro di Cerimonie.
Cabaret il musical uno spettacolo molto caro al regista Saverio Marconi, che lo aveva gi portato in scena in
precedenza in due edizioni molto diverse. Linvito del Maestro di Cerimonie agli spettatori ad affrontare la realt e ad
abbandonare lindifferenza racchiuso il senso profondo dello spettacolo: Vi emozionerete, piangerete,
sicuramente, e vi farete molte domande. A seguire il 3 dicembre il musical Sister Act vincitore degli Italian
Musical Awards 2016 come migliore regia, firmata da Saverio Marconi e come migliore attrice non
protagonista, Francesca Taverni. Special guest del musical sar Suor Cristina nel ruolo di Suor Maria Roberta.
Accanto a lei due attori deccezione come Pino Strabioli e Francesca Taverni. Lo spettacolo un concentrato di
allegria e divertimento: un musical per tutti, unoccasione per trascorrere due ore spensierate e lasciar aprire il cuore
alle emozioni. Una storia dinamica, piena di ritmo tra gangster e novizie, inseguimenti, colpi di scena, rosari, paillettes
e con un finale davvero elettrizzante. Il 16 dicembre il musical Jersey Boys vincitore degli Italian Musical
Awards 2016, come migliore Musical Nuovo Anno 2016 e come migliore attore protagonista Alex
Mastromarino. La storia narra la storia del gruppo musicale The Four Seasons. L'ascesa, i momenti difficili, gli
scontri personali e il trionfo finale dei Four Seasons, un gruppo di amici la cui musica diventata il simbolo di
un'intera generazione. Solo a Broadway, in undici anni di repliche lo spettacolo stato applaudito da 2.500.000
spettatori.
Il 10 e 11 marzo la stagione proseguir con il musical La febbre del sabato sera, tratto da una delle pellicole pi
celebri e importanti nella storia del cinema e omaggio alla disco music ed al glam dominante degli anni70. Uno
spettacolare juke box musical in cui rivivere i successi disco in voga allepoca tra cui spiccano le canzoni originali dei
Bee Gees.
Per il RECITAL il cartellone inizier il 28 gennaio con Gli enigmi del Sistina, di Corrado Augias e Giovanni Carlo
Federico Villa che sar lappuntamento della 20^ edizione di Dai credito alla solidariet, consolidato progetto a
scopo benefico ideato e promosso da Fondazione Credito Bergamasco. Il 4 febbraio Simone Cristicchi con Il
secondo figlio di Dio per la regia di Antonio Calenda, nuovo spettacolo teatrale ispirato alla vicenda incredibile, ma

realmente accaduta, di David Lazzaretti, detto il Cristo dellAmiata. Dopo il grande successo di Magazzino 18 (200
repliche e decine di migliaia di spettatori), Simone Cristicchi, torna a stupire il pubblico con una storia poco
frequentata, ma di grande fascino.
Per il TEATRO FISICO Il 25 e 26 ottobre al CrebergTeatro saranno gli STOMP, uninimitabile combinazione di
percussioni, movimento e visual comedy, a portare in scena adrenalina pura!
Per la DANZA MODERNA in cartellone ci saranno tre appuntamenti da non perdere, il 9 e 10 dicembre MOMIX in
Opus Cactus di Moses Pendleton, lo spettacolo che, scandito da ritmi tribali, rituali col fuoco e danze iniziatiche
provenienti dai pi remoti luoghi della terra, ci proietta dal deserto dellArizona a tutte le pi importanti superfici
desertiche, rendendolo un tributo a queste aree misteriose ed affascinanti. Il 18 febbraio ci faremo incantare
dallaffascinante tango Argentino interpretato da Roberto Herrera Tango Company con El Tango che racconta un
viaggio ipnotico dove i corpi si fanno leggeri nellabbraccio universale del tango argentino e percorre le strade di
Buenos Aires fino alle immensit della Terra del Fuoco. Roberto Herrera, incarnazione della pi profonda cultura
popolare argentina, rivive il viaggio sul palco. Il 25 febbraio torner in Italia Parsons Dance, la compagnia
americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere. Parsons Dance, nata
dal genio creativo delleclettico coreografo David Parsons e del light designer Howell Binkley, tra le poche
compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena internazionale con successo sempre rinnovato, sono riuscite a
lasciare un segno nellimmaginario teatrale collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri cult della danza
mondiale.
L11 febbraio sar la volta di una commedia divertente interpretata da un duo deccezione, Giobbe Covatta e Enzo
Iacchetti in Matti da slegare portato in scena da Gioele Dix con lattento rigore che deve avere un comico che
dirige altri comici, torner nei teatri italiani e per il pubblico bergamasco, uno spettacolo divertente ed esilarante.
Dal 13 e 14 gennaio reale e surreale, verit e finzione, magia e realt: tutto possibile insieme ad Arturo
Brachetti, il grande maestro internazionale di quick change che ritorna con un nuovo one man show: SOLO. Un
variet surrealista in cui incanta il pubblico con le sue abilit di trasformista e le molte arti in cui eccelle, dal sand
painting al laser show, fino ad alcune straordinarie novit.
Per i CLASSICI limmancabile appuntamento con I Legnanesi, che affezionati al pubblico bergamasco saranno in
scena dal 22 al 26 marzo con il nuovo spettacolo I Colombo viaggiatori.

Info e biglietti su www.crebergteatrobergamo.it e www.ticketone.it

Alessandra Paoli
Ufficio Stampa CrebergTeatro Bergamo
Tel. 02.67.07.12.16
email: ufficiostampa@crebergteatrobergamo.it

Intervento del Segretario Generale di Ente Fiera Promoberg

Luigi Trigona

Cari amici,
permettete che, nel rinnovare lappuntamento per la presentazione della nuova stagione del Creberg Teatro, possa
rivolgermi in questo modo, non solo ai presenti ma idealmente a tutto il pubblico che da sei anni a questa parte
abbiamo avuto il piacere di ospitare in questa struttura.
Per noi di Promoberg anche, o meglio ancora, una stagione nuova. Una nuova stagione e una stagione nuova, un
gioco di parole che sottende al rinnovo contrattuale sottoscritto per il prossimo quadriennio. Riteniamo che
lassegnazione della

gestione, al di l dei tecnicismi burocratici,

possa configurarsi non solo come un

riconoscimento agli sforzi profusi per un rilancio della struttura comunale che ci ospita, ma anche come un
viatico nellaffrontare e nellapprontare nuove sfide artistiche nei prossimi anni.
Siamo, dunque, a riprendere un percorso che ci ha visti consolidare ed incrementare laffezione alla struttura e
procedere ad unattenta proposizione della programmazione. Come giusto che sia, non mi sostituir, dunque, a
Paolo Scotti nellanticiparvi quello che, sotto la sua direzione artistica, il cartellone proporr ma mi limiter ad
osservare come anche questanno, grazie alla combinazione di generi diversi in ununica proposta, il risultato
scaturito e che avrete modo di apprezzare sia espressione di una competenza che , essa stessa, frutto dei
precedenti anni contrassegnati da unappassionata esperienza.
Quella stessa passione che, con rinnovato slancio, alla base del nuovo quadriennio, che rafforza ed intensifica il
sostrato organizzativo di Promoberg in campo artistico e teatrale. Nel confezionare una nuova stagione teatrale
occorre far quadrare diversi fattori e molteplici esigenze: la qualit di quanto verr messo in scena, la
rappresentazione di situazioni capaci di coinvolgere lo spettatore per la centralit e l'attualit dei temi trattati,
il puro e semplice divertimento come strumento di evasione dalla quotidianit e dalle problematiche.
Compito particolarmente difficile, tenuto conto della difficolt dei nostri tempi e della diminuita capacit di spesa
dellutente. Penso si possa tranquillamente affermare che Paolo Scotti nellapprontare le ultime stagioni teatrali del
Creberg Teatro in qualit di direttore artistico, ci sia pienamente riuscito: le migliaia di spettatori, fidelizzati con
cartelloni di alto livello, sono l a dimostrarlo. La linea guida stata un semplice convincimento che nei momenti di
crisi il teatro, oltre ad assolvere una funzione terapeutica, fieramente rialza la testa, ti guida verso un futuro migliore,
non ti regala solo due ore di svago, ti risveglia la mente, ti obbliga a pensare. Seguendo queste linee guida stato
modellato il cartellone per la stagione teatrale 2016-17, cartellone che possiamo

denominare,

per quanto

evidenziato prima, Una Nuova Stagione, segno di apertura e di speranza in un tempo futuro. Federico Garca Lorca
cos si esprimeva sul ruolo del teatro: Il teatro una scuola di pianto e di riso, una tribuna libera dove gli uomini
possono mettere in evidenza morali vecchie o equivoche e spiegare con esempi vivi norme eterne del cuore e del
sentimento umano. Un popolo che non aiuta e non favorisce il suo teatro, se non morto, moribondo; cos il teatro
che non raccoglie il palpito sociale, il palpito storico, il dramma delle sue genti e il colore genuino del suo paesaggio e
del suo spirito, col riso o col pianto, non ha diritto di chiamarsi teatro ma sala da giuoco o luogo per fare quella
orribile cosa che si chiama uccidere il tempo.

Mi pare questa una riflessione cos piena del significato, del ruolo che riveste la gestione di una struttura come
questa. Vi si legge, insita, la pienezza non solo semantica, ma reale della mission teatrale. Di stagione in stagione,
abbiamo maturato, in modo sempre pi convinto, la consapevolezza che questo teatro costituisca un ponte
culturale con il territorio, una fucina di idee nuove per il futuro e che queste idee siano, a loro volta, frutto
della mediazione di diversi punti di vista sulla realt, oltre che di una politica sistematica che promuove la
partecipazione.
Quando con partecipazione intendo il coinvolgimento di tutte le forze in campo, come in questo caso, cio degli
attori, ma nel significato pi ampio del termine; dal Comune al Banco Popolare- Credito Bergamasco ed alle varie
realt imprenditoriali e culturali che credono in questo progetto teatrale di ampio respiro. Alla luce dei risultati maturati
nelle precedenti stagioni non vi dubbio che, nellarticolato panel teatrale cittadino, il ruolo del Creberg Teatro
giochi un suo ruolo per laggiornamento e il rafforzamento delle politiche di promozione della crescita
sociale e culturale della comunit.
Con un orizzonte che comprende e abbraccia lintera Lombardia, in virt di una trasversalit di generi e di proposte.
Resta di fondo ed emerge con forza, l'idea di unenergia diffusa finalizzata a realizzare un panel di qualit, condiviso
con il pubblico. Continuiamo, dunque, un percorso orientato a traguardi che avremo il piacere di condividere con tutti
gli altri attori. E, quando dico attori, non mi riferisco solo a quanti calcheranno le scene. Ognuno infatti attore su
quel grande palcoscenico chiamato vita.

Intervento del Segretario Generale della Fondazione Creberg


Responsabile del Patrimonio Artistico del Banco Popolare

Angelo Piazzoli

Con il preciso intendimento di dotare la comunit locale di uno spazio culturale di assoluto rilievo, il Credito
Bergamasco (ora Divisione del Banco Popolare) ha accompagnato, sin dagli esordi nel 2004, le attivit svolte presso
il Teatro Tenda di Bergamo, assumendo negli anni, la qualit di main e naming sponsor (prima come
PalaCreberg e poi come Creberg Teatro).

La convinzione della grande valenza socio/culturale che il teatro ha rappresentato in questi anni ci determina
fermamente nella prosecuzione della proficua collaborazione sin ora intrattenuta con Promoberg, la quale ha sempre
saputo garantire sia la massima qualit di programmazione che l assoluta efficacia nella gestione e
valorizzazione delle attivit teatrali proposte. E il caloroso riscontro di pubblico ne la riprova.

Inoltre, quale 20^ edizione della manifestazione Dai credito alla solidariet rassegna ideata dalla
Fondazione e periodicamente organizzata dalla stessa per scopi benefici nella nuova stagione del Creberg Teatro
il 28 gennaio 2017 si inserito lo spettacolo Gli enigmi della Sistina di (e con) Corrado Augias e Giovanni
C.F. Villa, uno spettacolare e intenso racconto fatto dallo scrittore e dallo storico dellarte i quali, ognuno con il
proprio ruolo, illustrer, svelandoli, i tanti tesori e le numerose e affascinanti storie che lambiente unico e
straordinario della Cappella Sistina racchiude in s.
La serata sar promossa dalla Fondazione Creberg a sostegno del Progetto IORT dellOspedale Papa
Giovanni XXIII di Bergamo, volto allaggiornamento della tecnologia dellAcceleratore lineare per radioterapia intraoperatoria (IORT) utilizzata dal nosocomio cittadino.

Segnalo inoltre che sempre nellambito della suddetta rassegna solidale (21^ edizione) la Fondazione Credito
Bergamasco sosterr il 18 febbraio 2017 anchesso con finalit benefiche lo spettacolo El Tango con
Roberto Herrera, coinvolgente esibizione in cui il ballerino argentino cattura il pubblico con le sue coreografie in un
caleidoscopio di suoni e colori.

Intervento del lAssessore alla Cultura del Comune di Bergamo

Nadia Ghisalberti

Il CrebergTeatroBergamo un'altra struttura teatrale pubblica, affidata alla gestione dallEnte Fiera Promoberg,
capace di proporre una programmazione che completa lofferta di spettacoli dei teatri cittadini. Il suo fitto cartellone,
sotto la competente direzione artistica di Paolo Scotti, punta a un intrattenimento di qualit e propone un ampio
ventaglio di scelte.
Avr certamente una grande successo e sapr conquistarsi un pubblico sempre pi vasto.

Intervento del Direttore Artistico del Creberg Teatro Bergamo

Paolo Scotti

Il nostro Teatro accumula la sua storia, vive la sua comunit, si rivolge ad essa con la consapevolezza di essere una
grande forza civile capace di raccontare le storie della vita per arricchire il patrimonio di conoscenza di tutti.

Il Teatro il Luna Park del pensiero, lacquedotto della conoscenza. Un bene indispensabile.

Porta a tutti i racconti dellanima, delle ferite della vita, delle emozioni dellamore, della sofferenza dei contrasti, dello
stupore e della bellezza.

Eccomi qua, sono venuto a vedere lo strano effetto che fa la mia faccia nei vostri occhi, e quanta gente ci sta- cos
canta Francesco de Gregori lemozione dellartista a ogni apertura di sipario quando comincia la storia damore con il
pubblico.

Perch quel sentimento che nasce fra gli artisti sul palcoscenico e il pubblico seduto in platea una lunga storia
damore, che comincia e finisce ogni sera, che non mai uguale.

Una storia fatta di suggestioni, di malinconia e di felicit, di suoni e di silenzi, di riso e di pianto, una storia che unisce
perch il Teatro la festa dellanima e ti fa scegliere di vivere con il sorriso, perch il Teatro toglie la vigliaccheria
del vivere, toglie la paura del diverso, dellaltro, dellignoto, della vita e della morte.

Perch l che qualcuno ha bisogno di stare ad ascoltare qualcosa che qualcun altro ha da dire a lui.

E ogni sera lo spettacolo finisce, di quanto avvenuto in scena non rimane traccia, se non quelle lasciate nellanima.

calendario spettacoli
duemilasedici.duemiladiciassette

23 ottobre 2016 Virginia Raffaele in Performance


25 e 26 ottobre 2016 STOMP
5 novembre 2016 Cabaret Il Musical
18 novembre 2016 Raphael Gualazzi in Love Life Peace
1 dicembre 2016 Fiorella Mannoia in Combattente il Tour
3 dicembre 2016 Sister Act Il Musical
9 e 10 dicembre 2016 Momix in Opus Cactus
16 dicembre 2016 Jersey Boys Il Musical
31 dicembre 2016 Enrico Bertolino in Buon 2042!
13 e 14 gennaio 2017 Arturo Brachetti in Solo
28 gennaio 2017 Corrado Augias in Gli enigmi della Sistina
3 febbraio2017 Niccol Fabi in Una somma di piccole cose - Tour
4 febbraio 2017 Simone Cristicchi in Il secondo figlio di Dio
9 febbraio 2017 Andrea Pucci in Intolleranza zero
11 febbraio 2017 Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti in Matti da slegare
18 febbraio 2017 Roberto Herrera Tango Company in El Tango
23 febbraio 2017 Samuele Bersani in La fortuna che abbiamo - Tour
24 febbraio 2017 Paolo Migone in Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere
25 febbraio 2017 Parsons Dance Italian Tour 2017
10 e 11 marzo 2017 La Febbre del Sabato Sera ll Musical
17 marzo 2017 Giuseppe Giacobazzi in Io ci sar
18 marzo 2017 Federico Buffa in Le Olimpiadi del 1936
dal 22 al 26 marzo 2017 I Legnanesi in I Colombo viaggiatori
8 aprile 2017 Angelo Pintus in Ormai sono una MILF
5 maggio 2017 Maurizio Battista in Che sar

23 ottobre 2016 | ore 21.00


Terry Chegia gestione e organizzazione spettacoli presenta

Virginia Raffaele in Performance


Scritto da Virginia Raffaele, Giampiero Solari, Piero Guerrera e Giovanni Todescan
Regia di Giampiero Solari

Dopo il sold out fatto registrare in tutti i teatri nella stagione del debutto, torna sui palcoscenici pi importanti
dItalia Performance, il one-woman-show con il quale listrionica Virginia Raffaele ha confermato il suo
straordinario talento. Le maschere pi popolari, da Ornella Vanoni e Belen Rodriguez, cos come i personaggi
liberamente tratti dalla realt come leterna esclusa dai talent show musicali Giorgia Maura o la poetessa
transessuale Paula Gilberto Do Mar, sono donne molto diverse tra loro che sintetizzano alcune delle ossessioni
ricorrenti della societ contemporanea: la vanit, la scaltrezza, la voglia di affermazione e, forse, la scarsa
coscienza di s. Il tutto raccontato attraverso la lente deformante e irriverente dellironia e della satira, tipici
elementi che compongono lo stile di Virginia Raffaele.

25 e 26 ottobre 2016 | ore 21.00


Cipiesse presenta

Stomp
STOMP, uninimitabile combinazione di percussioni, movimento e visual comedy, nasce a Brighton, Gran
Bretagna, nellestate del 1991 come risultato di dieci anni di collaborazione tra i suoi creatori, Luke Cresswell
e Steve McNicholas. Luke e Steve avevano gi lavorato assieme nel 1981, come membri della street band
Pookiesnackenburger e del gruppo teatrale Cliff Hanger, gruppi che agli inizi degli 80 avevano presentato
allEdinburgh Festival una serie di musical di strada. Dopo due album, una serie TV e tour europei,
Pookiesnackenburger produsse anche lacclamatissimo spot pubblicitario Bins per la birra Heineken.

5 novembre 2016 | ore 21.00


Compagnia della Rancia presenta

Cabaret il Musical
con Giampiero Ingrassia (Maestro delle cerimonie) e Giulia Ottonello (sallu Bowles)
Testo JOE MASTEROFF
Basato sulla commedia di John Van Druten e sui racconti di Christopher Isherwood
Traduzione Michele Renzullo Adattamento Saverio Marconi
Musiche: JOHN KANDER - Liriche: FRED EBB

Sulla scia dellunanime consenso di pubblico e critica raccolto nella stagione appena trascorsa, CABARET il
Musical prosegue il tour anche nella stagione 2016/17.Cabaret uno spettacolo molto caro al regista Saverio
Marconi, che lo aveva gi portato in scena in precedenza in due edizioni molto diverse. Il testo di Joe Masteroff,
basato sulla commedia di John Van Druten e sui racconti di Christopher Isherwood, con le musiche di John
Kander e le liriche Fred Ebb (tradotto da Michele Renzullo) un classico del teatro musicale (famosissimo
anche per il film del 1972 con Liza Minnelli).
Un Maestro di Cerimonie ammiccante, ammaliante, tentatore, che apre agli spettatori le porte del club
berlinese, sempre pronto a ridere e scherzare, ma con una morale corrotta e decadente, sottolineata anche dal
trucco sapiente (un misto tra Joker, il Corvo e il cantante dei Kiss Gene Simmons), una maschera che trasuda
inquietudine. Ingrassia si cimenta in un ruolo complesso e dalle mille sfaccettature: recita ma soprattutto canta,
con un momento di particolare intensit in I dont care much/Non importa. E nellinvito del Maestro di
Cerimonie agli spettatori ad affrontare la realt e ad abbandonare lindifferenza racchiuso il senso profondo
dello spettacolo: Vi emozionerete, piangerete, sicuramente, e vi farete molte domande.

18 novembre 2016 | ore 21.00


Cipiesse presenta

Raphael Gualazzi in Love Life Peace


"Love Life Peace", tre parole, attuali e di speranza: sar questo il titolo del nuovo album di inediti di Raphael
Gualazzi, in uscita il prossimo 23 settembre (su etichetta Sugar) che dar anche il nome al successivo
travolgente tour. Lartista ha postato la cover del disco con questa frase Lamore, la vita, la pace: non vorrei
niente di pi per noi, svelandone cos anche la data di uscita.
Anticipato dal singolo Lestate di John Wayne, un brano versatile e originale che si tuffa in sonorit rnb ed
echi vintage, Love Life Peace ripercorrer, con estro nuovo, i generi musicali pi cari allartista, rivestendoli
con grande creativit.
In tour Gualazzi sar accompagnato da una eccezionale band: sei musicisti (alcuni anche coristi) tutti
polistrumentisti con una sezione fiati composta da tromba, sax e trombone ed una sezione ritmica con chitarra,
contrabbasso (o basso elettrico), batteria, e Raphael che si alterner tra piano e tastiera.
La setlist spazier dai nuovi brani di Love Life Peace fino ai grandi successi contenuti negli album "Reality and
Fantasy" e "Happy Mistake". Il repertorio sar riarrangiato da Gualazzi nella sua usuale dimensione di
'divertissement' musicale, sfiorando l'unicit dei colori del jazz, la dolcezza di alcune pop ballad, il ritmo
incalzante delle sonorit latine tradizionali, l'intensit della musica soul e RnB. Alcuni brani saranno da ballare
sulla sedia e altri da sentire dentro il cuore.

1 dicembre 2016 | ore 21.00


F&P Group presenta

Fiorella Mannoia

in

Combattente il Tour

Partir proprio dal Creberg Teatro Bergamo il Combattente il Tour che vedr Fiorella live sui palchi
dei pi prestigiosi teatri italiani da dicembre.
A distanza di due anni dal suo ultimo progetto discografico, il 28 ottobre esce COMBATTENTE, il nuovo album
di inediti di Fiorella Mannoia anticipato dallomonimo singolo, in radio e in digitale dal 23 settembre.
Tutti combattiamo dichiara Fiorella Mannoia Per un'idea, un amore, un'ingiustizia, un traguardo... in
generale per il diritto di essere felici.
Molte le firme che hanno collaborato alla realizzazione dellalbum, autori della nuova generazione, ma anche
storici nomi del cantautorato italiano: Ivano Fossati, con il quale Fiorella torna a collaborare dopo qualche
anno, poi Giuliano Sangiorgi, Federica Abbate, Cheope, Fabrizio Moro, Amara, ma anche la stessa Fiorella
Mannoia insieme a Bungaro e Cesare Chiodo.
Nellalbum Combattente sar contenuta anche Perfetti Sconosciuti, il brano scritto da Fiorella Mannoia con
Cesare Chiodo e Bungaro e che le valso (al suo debutto come autrice e interprete di una colonna sonora) il
Nastro DArgento 2016 per la Migliore Canzone Originale nellomonimo film diretto da Paolo Genovese.
Una ritrovata passione, quella per il cinema, per Fiorella, che presto torner sul grande schermo nel film di
Michele Placido 7 Minuti, nelle sale dal 3 novembre, in cui recita il ruolo di una delle protagoniste.
Combattente arriva dopo il successo dei due precedenti progetti discografici: Fiorella (2014), il doppio album
certificato Platino che raccoglie grandi successi del repertorio di Fiorella, cover di significativi brani della musica
italiana e preziosi duetti, e A te (2013), lalbum interamente dedicato alle straordinarie canzoni di Lucio Dalla,
anchesso certificato Platino e recentemente proposto in tour.

3 dicembre 2016 | ore 21.00


Viola Produzioni e Alessandro Longobardi in collaborazione con La Compagnia della Rancia presentano

Sister Act il Musical


Musiche Alan Menken
Liriche Glenn Slater
Testo Cheri Steinkellner e Bill Steinkellner
dialoghi aggiunti Douglas Carter Beane
basato sul film Touchstone Picture Sister Act scritto da Joseph Howard
Regia Saverio Marconi

Suor Cristina nel ruolo di Suor Maria Roberta e con Belia Martin, Pino Strabioli e Francesca Taverni
SISTER ACT, il musical, tratto dallomonimo film del 92 che consacr Whoopi Goldberg nellindimenticabile
ruolo di Deloris, una svitata in abito da suora, sar in scena al Creberg Teatro Bergamo il 3 dicembre 2016.
Produzione firmata da Alessandro Longobardi (direttore artistico del Teatro Brancaccio) che ha dato vita al
progetto firmato Viola Produzioni in collaborazione con Compagnia della Rancia, SISTER ACT un grande
successo internazionale sia a Londra che a Broadway.
Lo spettacolo un concentrato di allegria e divertimento: un musical per tutti, unoccasione per trascorrere due
ore spensierate e lasciar aprire il cuore alle emozioni. Una storia dinamica, piena di ritmo tra gangster e novizie,
inseguimenti, colpi di scena, rosari, paillettes e con un finale davvero elettrizzante. Venticinque splendidi brani
musicali scritti dal premio Oscar Alan Menken (autore delle pi celebri colonne sonore Disney come La Bella e
la Bestia, La Sirenetta, Aladdin e tante altre) che spaziano dal soul al funky, dalla disco anni 70 alle ballate
pop, dai cori gospel alle armonie polifoniche.

Tantissima musica, dunque, voci straordinarie (la direzione musicale di Stefano Brondi) e coreografi originali,
firmate da Rita Pivano, che trascinano il pubblico e trasmettono la voglia di ballare. Centinaia di costumi
(disegnati da Carla Accoramboni) per i 22 artisti in palcoscenico, con gli abiti delle suore che si accendon
piano piano di luci e di colori, fino allo sfavillio finale, quasi accecante grazie allutilizzo di migliaia di paillettes.
Imponenti e suggestive le scenografie di Gabriele Moreschi, con ben 24 cambi scena: una complessa
macchina teatrale che permette di passare nel tempo di poche note musicali dal nightclub al refettorio delle
suore, dalla stazione di polizia allufficio della superiora, mantenendo il ritmo incalzante che caratterizza tutto lo
spettacolo. Il testo e le liriche sono tradotti da Franco Travaglio, completano il team creativo Valerio Tiberi al
disegno luci, Emanuele Carlucci al disegno fonico e il direttore di produzione Carlo Butt.

9 e 10 dicembre 2016 | ore 21.00


Cipiesse presenta

Momix in Opus Cactus


di Moses Pendleton

Il ritorno di un grande successo!


Ancora una volta sulle scene italiane Opus Cactus, lo spettacolo che , scandito da ritmi tribali , rituali col fuoco
e danze iniziatiche provenienti dai pi remoti luoghi della terra, ci proietta dal deserto dellArizona a tutte le pi
importanti superfici desertiche, rendendolo un tributo a queste aree misteriose ed affascinanti.
Moses Pendleton,con la firma inconfondibile del suo magico stile dalla fantasia illimitata, tramuta qui di volta in
volta i suoi strepitosi ballerini in strani rettili striscianti, in variopinte specie di flora e fauna , in imponenti cactus e
minacciosi uccelli- totem che si innalzano fendendo albe poetiche ed inquietanti tramonti di fuoco, svelando le
insidie, i pericoli, ma al contempo la straordinaria sensualit ,mista a humour e bellezza , di un mondo celato
dietro la propria vastit.
Straordinariamente sofisticato nella sua ricerca creativa, Opus Cactus conserva una pura essenza primordiale.

16 dicembre 2016 | ore 21


Teatro Nuovo presenta

Jersey Boys il Musical


Testi Marshall Brickman & Rick Elice
Musiche Bob Gaudio, liriche Bob Crewe
Scene Roberto e Andrea Comotti costumi Graziella Pera
Coreografie Valeriano Longoni regia Claudio Insegno
con Alex Mastromarino, Flavio Gismondi, marco Stabile, Claudio Zanelli, Felice Casciano. Alice MIstroni, Brian
Boccuni, Giulio Pangi, Giada DAuria, Gloria Miele, Massimo Francese

Il musical ha ispirato il celebre Film diretto da Clint Eastwood, edito in Italia nellagosto 2014; Solo a Broadway,
in undici anni di repliche lo spettacolo stato applaudito da 2.500.000 spettatori ed ha incassato 240.000.000 di
dollari! Alla bella et di 84 anni Clint Eastwood vuole raccontare a modo suo la storia dei "brillantinati"
giovincelli grazie anche alla produzione di Bob Gaudio, nel film JERSEY BOYS, uscito nelle sale italiane
nellagosto 2014. Frankie Valli il nome darte di Francesco Stefano Castelluccio, nato nel 1937.
Il film narra la storia del gruppo musicale The Four Seasons. L'ascesa, i momenti difficili, gli scontri personali e il
trionfo finale dei Four Seasons, un gruppo di amici la cui musica diventata il simbolo di un'intera generazione.
Con un'attenzione particolare nei confronti del frontman Frankie Valli, "il piccolo bambino dal grande falsetto", si
seguono le vicissitudini dei quattro ragazzi, fedeli a un codice d'onore imparato tra le strade del New Jersey e

chiamati a una moltitudine di sfide, provocate loro dai debiti di gioco, dalle minacce mafiose e dai disastri
familiari.
Il primo nome del gruppo era The Varietones e The Lovers ma avevano una diversa line-up.
Il 1964, quando negli USA scoppi la 'Beatlesmania', stato lanno in cui i Four Season vendettero il maggior
numero di dischi della loro carriera Il gruppo stato ben 16 volte al vertice della top 40 hit negli Stati Uniti in soli
28 mesi tra il 1962 e il 1964.
Sono stati introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1990. Nel dicembre 1963 (Oh What a Night)'
diventato il singolo di maggior successo nella storia dei singoli musicali, anche grazie allutilizzo di questo brano
nella colonna sonora del film Forrest Gump.
Frankie e The Four Seasons stavano per rilasciare il singolo 'Do not Be Cruel', ma gli stato portato via
all'ultimo momento, diventando un grande successo per Elvis.

31 dicembre 2016 | ore 22.30


ITC 2000 presenta

Enrico Bertolino in Buon 2042!


Testi di Enrico Bertolino e Luca Bottura
Musicisti in scena I Ridillo

Quarantadue non un numero normale.


Quarantadue, secondo il libro cult Guida galattica per autostoppisti, la risposta alla domanda fondamentale
sulla vita, luniverso e tutto quanto.
Quarantadue anche lo show radiofonico di Radio Capital, ogni sabato alle 10, con Enrico Bertolino, Luca
Bottura, Bengi dei Ridillo.
"Buon 2042" la festa di capodanno di chi ha letto il libro, di chi ascolta il programma radio, o semplicemente
di chi vuole passare allanno che verr con la comicit e la buona musica. Prima, un game show di massa sul
meglio e sul peggio dellanno che appena trascorso. Durante, i personaggi e i monologhi satirici di Enrico, su
quel che stato e quel che verr.
Dopo, il concerto dei Ridillo: funk allitaliana che arreda e diverte.
Buon 2042!
E anche tu potrai dire: un Capodanno cos non mi era mai capitato.

13 e 14 gennaio 2017 | ore 21.00


AB ArteBrachetti presenta

Arturo Brachetti in Solo


di e con Arturo Brachetti

Siamo sicuri che il quadro appeso al muro sia solo un quadro? Chi ha la certezza che una volta chiusa la porta
e spenta la luce, i libri non prendano vita? E la televisione solo un apparecchio che trasmette immagini o un
varco spazio temporale?
Reale e surreale, verit e finzione, magia e realt: tutto possibile insieme ad Arturo Brachetti, il grande
maestro internazionale di quick change che ritorna con un nuovo one man show: SOLO. Un variet surrealista
in cui incanta il pubblico con le sue abilit di trasformista e le molte arti in cui eccelle, dal sand painting al laser
show, fino ad alcune straordinarie novit.
Dentro ciascuno di noi esiste una casa segreta, senza presente, passato e futuro, in cui conserviamo i sogni e i
desideri Arturo ci condurr fino alla soglia per mostrare la meraviglia che in ognuno di noi.
Prima del debutto internazionale, Brachetti vuole portare al pubblico italiano il suo spettacolo che approder ai
palcoscenici mondiali nel 2017.

28 gennaio 2017 | ore 21.00


Fondazione Credito Bergamasco presenta

Gli enigmi della Sistina di e con Corrado Augias e Giovanni C.F. Villa
Gli enigmi della Sistina, di Corrado Augias e Giovanni Carlo Federico Villa, sar lappuntamento della
20^ edizione di Dai credito alla solidariet, consolidato progetto a scopo benefico ideato e promosso da
Fondazione Credito Bergamasco. Troveremo dunque allinterno della nuova stagione teatrale 2016-2017 del
Creberg Teatro Bergamo, lo spettacolare racconto fatto da Augias e Villa, ognuno con il proprio ruolo, in
grado di coinvolgere ed affascinare il pubblico in questa serata tutta a scopo benefico, organizzata a sostegno
del Progetto IORT - Acceleratore lineare per radioterapia intraoperatoria per lOspedale Papa Giovanni
XXIII di Bergamo. Angelo Piazzoli, Segretario generale della Fondazione Creberg, sottolinea il senso della
manifestazione Dai credito alla solidariet: con questa iniziativa vogliamo testimoniare il consueto impegno
della nostra Fondazione per lo sviluppo ed il sostegno di iniziative meritorie a favore della ricerca medica e
scientifica e del benessere sociale e umanitario. Il nostro contributo al progetto IORT si aggiunge allo storico
sostegno che abbiamo assicurato negli anni allOspedale di Bergamo, sia per quanto riguarda il reparto di
Senologia (sostenendo lacquisto di fondamentali apparecchiature e strumentazioni mediche), sia per il progetto
di ricerca sullo scompenso cardiaco. Come per le precedenti edizioni di Dai credito alla solidariet, i biglietti
saranno posti in vendita a prezzi particolarmente contenuti rispetto al mercato, al fine di attirare tutti i segmenti
di pubblico in considerazione del particolare momento congiunturale.
La cappella Sistina non solo la pi grande opera darte mai eseguita a quel livello. anche uno straordinario
contenitore di storie, dinterpretazioni religiose, storiche, politiche.
esattamente ci che faranno lo scrittore Corrado Augias e lo storico dellarte Giovanni C.F. Villa che,
accompagnandosi con la proiezione dei dettagli pi affascinanti, mostreranno ai presenti i tesori che
quellambiente straordinario contiene.
Per alcuni sar come vedere davvero lopera per la prima volta.

3 febbraio 2017 | ore 21.00


BaGS Live presenta

Niccol Fabi in Una somma di piccole cose - Tour


Cantautore, produttore e polistrumentista Niccol Fabi ha alle spalle 9 progetti discografici, 1 raccolta e
numerose e importanti collaborazioni artistiche, la pi recente quella con i compagni e amici Max Gazz e
Daniele Silvestri. Negli anni ha inoltre continuato a lavorare sul rapporto tra parole e musica sia in termini
performativi con appuntamenti allinterno di rassegne culturali che in chiave formativa. E attualmente docente
allinterno della scuola Officina delle arti Pierpaolo Pasolini.
Impegnato nel sociale, il cantautore continua attivamente la collaborazione con lONG Medici con lAfrica
Cuamm e recentemente ha scritto insieme al geologo Mario Tozzi lo spettacolo Musica Sostenibile, indirizzato
alla comprensione e alla divulgazione di tematiche ambientali, spesso dimenticate.

4 febbraio 2017 | ore 21.00


CTB Centro Teatrale Bresciano / Promo Music con la collaborazione di Mittelfest 2016 e Dueffel Music presentano

Il secondo figlio di Dio Vita, morte e miracoli di David Lazzaretti


con Simone Cristicchi
Scritto da Manfredi Rutelli e Simone Cristicchi / Musiche originali Simone Cristicchi e Valter Sivilotti
con il Coro Ensemble Magnificat di Caravaggio preparato da Massimo Grechi / Direttore Valter Sivilotti,
Regia Antonio Calenda
Simone Cristicchi presenta Il secondo figlio di Dio, il suo nuovo spettacolo teatrale ispirato alla vicenda
incredibile, ma realmente accaduta, di David Lazzaretti, detto il Cristo dellAmiata.
Dopo il grande successo di Magazzino 18 (200 repliche e decine di migliaia di spettatori), Simone Cristicchi,
torna a stupire il pubblico con una storia poco frequentata, ma di grande fascino.
Ne Il secondo figlio di Dio , si racconta la grande avventura di un mistico, lutopia di un visionario di fine
ottocento, capace di unire fede e comunit, religione e giustizia sociale. Tra canzoni inedite e recitazione, il
narratore protagonista ricostruisce la parabola di Lazzaretti, da barrocciaio a profeta, personaggio discusso,
citato e studiato da Gramsci, Tolstoj, Pascoli, Lombroso e Padre Balducci; il suo sogno rivoluzionario per i
tempi, culminato nella realizzazione della Societ delle Famiglie Cristiane: una societ pi giusta, fondata
sullistruzione, la solidariet e luguaglianza, in un proto-socialismo ispirato alle primitive comunit cristiane. Il
cantattore Cristicchi racconta l ultimo eretico Lazzaretti, e quel piccolo lembo di Toscana (Arcidosso e il
Monte Amiata) che diventa lo scenario di una storia che mai uguale fu agitata sulla faccia della terra, ponendoci
una domanda pi grande, universale, che riguarda ognuno di noi: la divinit un'umanit all'ennesima
potenza?
Con l'ausilio di video-proiezioni e di una scenografia in continua mutazione, quella terra cos aspra e bella,
quella terra matrigna e madre diventa la co-protagonista, nel racconto della straordinaria vicenda di David
Lazzaretti, il secondo figlio di Dio. Una storia che se non te la raccontano, non la sai. La storia di unidea. La
storia di un sogno.

9 febbraio 2017 | ore 21.00


Zodiak presenta

Andrea Pucci in Intolleranza zero


Scritto con Daniele Ceva e Raffaele Skizzo

Quando Pucci deve aprire una porta e non trova le chiavi, non perde tempo a cercarle, sfonda la porta con un
calcio! Il rumore che genera non il tipico crash del legno che si rompe ma quello di una fragorosa risata.
INTOLLERANZA ZERO, il nuovo spettacolo in cui Andrea Baccan, (in arte PUCCI), rende esilarante la
fatica di vivere di chi, a 50 anni, si trova ad interagire con nuove e incomprensibili mode, nuove tecnologie, con
la scuola della figlia e le devastanti e dispendiose attivit extrascolastiche senza tralasciare gli acciacchi del
mezzo secolo che si porta sulle spalle, costretto ad esami clinici ed esercizi fisici, per rimanere vitale in un
mondo dove sono diventate indispensabili cose fino a poco tempo fa inutili e ridicole.
Lattore comico italiano con i ritmi pi incalzanti e lenergia a ciclo continuo, evita la satira politica, preferendo
quella di costume, la quotidianit largomento centrale:Non tollero quando vai in pizzeria a prendere le pizze
da portare a casa agli amici: sei l da solo e ordini 3 Margherite, 2 quattro stagioni, 1 coi funghi e 3 napoli e il
pizzaiolo ti fa : "da portare via?" - "no, me le mangio tutte io! guardi da bere solo un bicchiere d'acqua!"
Non tollero quando vai in aeroporto, al banco del check-in consegni due biglietti e l'impiegata ti fa: "siete in
due?" - "No siamo in 38, adesso arriva il pullman"
IN.TOLLERANZA ZERO Andrea Pucci sfonda le assurde porte che bisogna superare ogni giorno per
tornare a casa sani e salvi a colpi di un intolleranza dalla comicit energica e devastante.

11 febbraio 2017 | ore 21.00


Mismonda Creazioni Live presenta

Matti da slegare con Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti


e con Irene Serini e Gisella Szaniszl - Scene Francesca Pedrotti - Regia Gioele Dix

Dopo parecchi anni vissuti in una struttura psichiatrica protetta dove sono diventati amici inseparabili, Elia e
Gianni vengono promossi e mandati dal sistema sanitario a vivere da soli in un appartamento nel centro della
citt. Si tratta di un esperimento e di una prova molto importante per loro: dovranno provare a inserirsi nella
societ civile e dimostrare di saper badare a se stessi. Elia, che non ha mai conosciuto il proprio padre, aveva
vissuto sempre solo con la madre, imbastendo con lei un rapporto morboso ed esclusivo. Alla morte della
donna, si era perci rivelato totalmente incapace di prendersi cura di s e il suo ricovero era stato inevitabile. Il
lungo trattamento terapeutico non ha per fiaccato la sua profonda sensibilit e un senso innato dellautoironia.
Gianni, il compagno di avventura, al contrario un omaccione dai modi ruvidi e spicci, fissato col cibo e
soprattutto col sesso, che peraltro non ha ancora avuto modo di sperimentare. un uomo generoso e
impulsivo, la cui fragilit segno del disperato tentativo di cancellare le ferite procurategli da una madre
alcolista e un patrigno violento. Tratto dalla commedia Elling & Kjell Bjarne del norvegese Axel Hellstenius, lo
spettacolo racconta il percorso tortuoso, complicato ed esaltante che condurr i due matti a slegarsi dai tanti
fantasmi piccoli e grandi che li hanno resi infelici per gran parte della loro vita. Entrambi riusciranno a trovare
una strada personale per il reinserimento nel mondo. Il cocco di mamma trover nella poesia e nella forza
comunicativa delle parole la propria ragione di vita, mentre lo scimmione si accorger di poter essere utile agli
altri con il suo lavoro e il suo buon cuore.
questa lintuizione forte del testo: larte e lamore come strumenti di guarigione e riscossa, elementi
imprescindibili per unesistenza piena e felice. Particolarmente azzeccata la scelta di affidare a Giobbe Covatta
ed Enzo Iacchetti, diretti da Gioele Dix ovvero a tre dei pi apprezzati, riconoscibili, simpatici, popolari e
socialmente sensibili personaggi dello spettacolo italiano il trattamento di un tema rilevante e delicato come
quello della malattia mentale. Le loro caratteristiche attoriali e registiche garantiscono un approccio alla materia
fresco, ironico, addirittura spassoso e divertente.

18 febbraio 2017 | ore 21.00


Mauro Giannelli presenta

Roberto Herrera Tango Company in El Tango


Coreografie Roberto Herrera
Musiche Osvaldo Pugliese, Julio De Caro, Astor Piazzolla, Gotan Project, Ariel Rodriguez

IMMAGINAREun viaggio ipnotico dove i corpi si fanno leggeri nellabbraccio universale del tango argentino
Percorrere le strade di Buenos Aires fino alle immensit della Terra del FuocoRoberto Herrera, incarnazione
della pi profonda cultura popolare argentina, rivive il viaggio sul palco. Vibra, irrompe, innalza in un
caleidoscopio di colori.
Coreografia e suoni si toccano, maestria di arti e costume, incontrano il pubblico e lo catturano.

23 febbraio 2017 | ore 21.00


Cipiesse presenta

Samuele Bersani in La fortuna che abbiamo - Tour


Dal 14 ottobre Samuele Bersani torna in concerto nelle principali citt italiane con "La fortuna che abbiamo -Tour",
la nuova tourne prodotta da F&P Group che prende il nome dallultimo progetto discografico dellartista, uscito il 3
giugno e sin dal suo debutto al vertice delle classifiche.
La fortuna che abbiamo Tour ripercorrer 25 anni di canzoni di Samuele Bersani, tra sperimentazioni e
arrangiamenti inediti.

24 febbraio 2017 | ore 21.00


Enrico Porreca presenta

Paolo Migone in Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere


messo in scena con Carlo Neri

Una cosa sicura, gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi. Tutti si sono gi scontrati e irritati per i
comportamenti incomprensibili dell'altro sesso. Le ragioni? Si pensa troppo spesso che l'altro funzioni come noi,
dimenticando che fondamentalmente diverso.
in questi contesti che interviene Paolo Migone con la sua comicit surreale e irridente nell'adattamento
teatrale del best seller di John GRAY L'originalit dello spettacolo sta nel fatto che ricorda le principali
differenze di funzionamento tra uomo e donna, sostenendosi su situazioni quotidiane che conosciamo tutti,
tenendo presente il confronto di ogni generazione. Grazie al professore Paolo Migone, infine comprenderemo
come fare di queste differenze una fonte di complicit, e non di conflitto. Risultato; si ride molto, di s, della
propria coppia o dei propri genitori, ma soprattutto, si dispone di nuovi dati per comprendere l'altro sesso e
girare in scherno alcune situazioni che possono diventare fonte di discordia.
Lo spettacolo non ha lo scopo di condividere verit, ma soprattutto aiutare a comprendere lincomprensibile.
Gli uomini vengono da Marte, le donne vengono da Venere il libro pi conosciuto dello psicologo
americano John GRAY. Tradotto in quaranta lingue ha venduto 50 milioni di copie, fa parte dei libri pi venduti
al mondo.

25 febbraio 2017 | ore 21.00


BaGS Entertainment presenta

Parsons Dance - Italian Tour 2017


Torna in Italia Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e
vitale che trasmette gioia di vivere.
Bags Entertainment lieta di presentare il nuovo tour italiano di Parsons Dance che torna a grande richiesta
nei mesi di febbraio e marzo 2017 nelle maggiori citt italiane.
Parsons Dance, nata dal genio creativo delleclettico coreografo David Parsons e del light designer Howell
Binkley, tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena internazionale con successo
sempre rinnovato, sono riuscite a lasciare un segno nellimmaginario teatrale collettivo e a creare coreografie
divenute veri e propri cult della danza mondiale.
I loro show sono sempre richiestissimi e sono gi andati in scena in pi di 383 citt, 22 paesi nei cinque
continenti e nei pi importanti teatri e festival in tutto il mondo fra i quali il The Kennedy Center for the
Performing Arts di Washington, la Maison de la Danse di Lione, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro
dellOpera di Sydney e il Teatro Muncipal do Rio de Janeiro.
Parsons Dance incarna alla perfezione la forza dirompente di una danza carica di energia e positivit,
acrobatica e comunicativa al tempo stesso. E ormai un caposaldo della danza post-moderna made in Usa, che
pu mixare senza paura tecniche e stili per ottenere effetti magici e teatrali, creativi e divertenti. Una danza
elegante, ariosa e virtuosistica che continua comunque a essere accessibile a tutti.

10 e 11 marzo 2017 | ore 21.00


Teatro Nuovo presenta

La febbre del sabato sera


Adattamento teatrale Robert Stigwood
Collaborazione ai testi Bill Oakes
Scene Roberto e Andrea Comotti Costumi Graziella Pera
Coreografie Valeriano Longoni Regia Claudio Insegno

In occasione del 40 anniversario dalluscita del celebre film, Teatro Nuovo di Milano presenta la nuova
produzione italiana de LA FEBBRE DEL SABATO SERA. Il musical tratto da una delle pellicole pi celebri ed
importanti nella storia del cinema, un omaggio alla disco music ed al glam dominante degli anni70. Uno
spettacolare juke box musical in cui rivivere i successi disco in voga allepoca tra cui spiccano le canzoni
originali dei Bee Gees come Stayin' Alive, How Deep Is Your Love, Night Fever, You Should Be Dancing e
tante altre in voga tuttoggi quali Symphonie No 5, More than a woman e la celeberrima Disco Inferno.
Una travolgente colonna sonora, suonata dal vivo, far da sfondo alle vicissitudini del giovane e sensuale Tony
Manero che, cresciuto nel Brooklyn, ha voglia di riscatto come i suoi migliori amici. Tony ha un solo talento, il
ballo, ed cos che ogni sabato sera diventa il re della pista della discoteca Odissyy2001, ed insieme alla
bellissima partner Stephanie Mangano cercher le luci del successo di Manhattan!

17 marzo 2017 | ore 21.00


Zodiak presenta

Giuseppe Giacobazzi in Io ci sar


di e con Andrea Sasdelli
Collaborazione ai testi Carlo Negri

Il nostro un lavoro fatto anche di viaggi e durante i viaggi ti trovi inevitabilmente a pensare. Quando pensi,
pensi a te e a quello che stai vivendo, a quello che hai vissuto e a quello che eventualmente potr essere il tuo
futuro. Oggi mi rendo conto di essere un genitore di 53 anni con una figlia di 3 e quindi mi sono ritrovato a
pensare: Riuscir a vedere i miei nipoti e nel caso li riesca a vedere a rapportarmi come fa un nonno e quindi a
viziarli, a giocare con loro, a parlarci e raccontargli delle storie, cercando di dare consigli che non verranno
sicuramente ascoltati, a spiegargli anche questo buffo movimento di sentimenti che la vita. La vita, la mia vita,
per come l'ho vissuta , per dove l'ho vissuta, per gli anni che l'ho vissuta, per chi l'ha vissuta con me.
Insomma poter riuscire a comunicare a due generazioni interposte, che poi, di solito, dovrebbe essere il
mestiere dei nonni con i nipoti.
Questo mi ha portato a creare un ponte con lo spettacolo precedente, praticamente ricominciando da dove
abbiamo finito, ma con una domanda in pi. Per immaginarmi di poter parlare ai miei nipoti, penso sia
fondamentale adeguarmi ai tempi, o perlomeno provare ad usare, se non il loro linguaggio perlomeno le loro
tecnologie, cosciente che domani comunque saranno vecchie. Quindi, ho pensato di lasciare un
videomessaggio che possa spiegare ed eventualmente interagire con i miei possibili futuri nipoti.
E per farlo, l'unico modo che conosco, farlo davanti ad un pubblico.

18 marzo 2017 | ore 21.00


TieffeTeatro Milano presenta

Federico Buffa in Le Olimpiadi del 1936


di Federico Buffa, Emiliano Russo, Paolo Frusca, Jvan Sica
pianoforte Alessandro Nidi, voce Cecilia Gragnani / Regia di Emilio Russo e Caterina Spadaro

Le Olimpiadi del 1936: una storia fatta di tante storie e dentro altre storie.
Noi le raccontiamo allinterno di un luogo senza tempo, un luogo dimenticato, sospeso tra il sogno e la realt.
Le raccontiamo con le parole di chi cera in quei giorni esaltanti e tremendi, le raccontiamo con lo stile narrativo
incalzante di Federico Buffa, le raccontiamo con la musica e le canzoni evocative di unepoca in bilico tra il
sogno e la tragedia, le raccontiamo con le immagini rivoluzionarie di Leni Riefensthal.
Le Olimpiadi del 1936 uno spettacolo che miscela differenti linguaggi teatrali per una narrazione civile
emozionale che non trascura gli accenti tragicomici.
In scena oltre Federico Buffa, che interpreta la parte di Wolgang Frstner, comandante del villaggio olimpico,
i musicisti Alessandro Nidi, Nadio Marenco e la giovane cantante Cecilia Gragnani, personaggi evocati dal
protagonista nel desiderio di poter rivivere quei giorni e quei luoghi della lontana estate del 1936, I giorni delle
Olimpiadi di Berlino.
Lo spettacolo, partendo dalla narrazione di una delle edizioni pi controverse dei Giochi Olimpici, quella del
1936, racconta una storia di sport e di guerra. Le storie dello sport, sono storie di uomini. Sono storie che
scorrono assieme al Tempo dellumanit, seguono i cambiamenti e i passaggi delle epoche, a volte li superano.
capitato a Berlino nel 36 quando Hitler e Goebbels volevano trasformare le loro Olimpiadi, o quello che
credevano che fossero le loro Olimpiadi, nellapoteosi della razza ariana e del nuovo corso. E invece quelle
Olimpiadi costruirono i simboli pi luminosi delluguaglianza.

dal 22 al 25 marzo 2017 | ore 21.00 25 e 26 marzo 2017 | ore 16 .00


CHI.TE.MA. presenta

I Colombo viaggiatori
con I LEGNANESI: Antonio Provasio, Enrico Dalceri, Luigi Campisi
Testi Felice Musazzi, Antonio Provasio musiche Arnaldo Ciato, Enrico Dalceri
Coreografie Sofia Fusco - direttore artistico Sandra Musazzi direttore di
produzione Enrico Barlocco Regia Antonio Provasio

Sono numeri da capogiro quelli de, I Legnanesi, una realt storica del panorama teatrale non solo lombardo,
che nella stagione 2015/2016 hanno toccato 31 teatri, con pi di 100 repliche e oltre 105.000 spettatori, di cui
50.000 solo a Milano.
I Colombo, nella stagione 2016/2017, con il nuovo spettacolo diventano viaggiatori e attraverseranno loceano
su una nave da crociera. Cosa li spinger ad andare dallaltra parte del mondo?
Nonostante le difficolt economiche e i problemi quotidiani che li attanagliano, infatti, Teresa, Mabilia e
Giovanni con grande generosit hanno adottato a distanza un bambino brasiliano.
Negli anni, il ragazzo - grazie alle donazioni de I Colombo - cresciuto con una buona educazione ed istruzione
e la curiosit di conoscere i genitori e "sorellina" adottivi tale da portare Paolo Roberto Jos Amarildo Santos
Do Nascimiento (detto Geg) a raggiungerli per una vacanza di qualche settimana in Italia.

L'accoglienza della famiglia Colombo, insieme a tutti gli abitanti del mitico cortile, sar davvero in perfetto stile
Legnanesi": affettuosa, coinvolgente e molto, molto divertente, tanto da spingere Geg ad invitare Teresa,
Mabilia e Giovanni in Brasile, solo dopo aver rivelato loro un segreto che lascer tutti a bocca aperta!
Come nella tradizione dei Legnanesi, non pu mancare un finale di primo tempo scintillante, coloratissimo e
piena di musica naturalmente a ritmo di samba!
Ma le avventure per la famiglia Colombo non finiscono qui: anche il viaggio di ritorno, su una meravigliosa nave
da crociera - dove Mabilia, assunta come soubrette, sar impegnata a intrattenere gli ospiti - riserver risate e
tante sorprese, con Teresa e Giovanni che, fra gran gal e mostre d'arte, si troveranno alle prese con le
abitudini dellalta societ.

8 aprile 2017 | ore 21.00


Enrico Porreca presenta

Angelo Pintus in Ormai sono una Milf


Come cambia la vita a 40anni?
Cambia che non puoi pi mangiare quello che mangiavi primacambia che sei ancora troppo giovane per fare
alcune cose, ma sei gi troppo vecchio per farne altre.
La vita a 40anni raccontata e vista con gli occhi di chi si sente sempre quel bambino che quando vedeva gli
amici quarantenni dei propri genitoridiceva.
Mamma mia che vecchi! Pazzesco quanto possano vivere i grandi
E che ora guardandosi allo specchio pensa
Mamma mia sono sempre pi in formadiciamoloanche se ormai sono un uomo, un uomo? Una signora!
Anzi
ORMAI SONO UNA MILF!

5 maggio 2017 | ore 21.00


AD Management presenta

Maurizio Battista in Che sar


di e con Maurizio Battista

MAURIZIO BATTISTA in Che sar "Sar uno spettacolo work in progress, quasi un last minute...oh e poi sar
quel che sar, dal 13 dicembre si vedr! Ma non avr sfoggiato troppo inglese?!" Maurizio Battista Il titolo "Che
sar", con evidente rimando alla canzone del Sanremo del 71 dei Ricchi e Poveri, racchiude in s tutta
l'essenza della vita e dello spettacolo. Come di consuetudine Maurizio terr fede alla sua pi grande capacit:
analizzare scorci di vita quotidiana con disinvoltura, armonia arrivando a toccare note profonde senza annoiare
e abbandonare la sua abilit comica. Tutto sar accompagnato dai virtuosismi canori dei quattro elementi dei
Baraonda. Dopo il grande successo della passata stagione, con pi di 30.000 spettatori, il mattatore romano
torna sul palcoscenico del teatro Olimpico per allietare le feste natalizie e traghettarci nel nuovo anno con
ironia, divertimento, entusiasmo. Uno spettacolo nuovo, attesissimo, imperdibile. Tra domande taglienti, gag,
battute brillanti. Un continuo divenire di idee, un botta e risposta spassoso e ininterrotto di trovate e curiosit
che spiazzeranno il pubblico. Uno show spumeggiante ed esplosivo, ma anche irriverente e sfrontato, che
come sempre far ridere, sorridere ma anche riflettere, come solo il nostro Maurizio sa fare.

Creberg Teatro Bergamo

Via Pizzo della Presolana 24125 Bergamo


T. 035.343434 info@crebergteatrobergamo.it
www.crebergteatrobergamo.it
..

Gestione

Ente Fiera Promoberg

Via Lunga c/o Fiera Bergamo 24125 Bergamo


T. 035.32330911 info@promoberg.it
www.promoberg.it