Sei sulla pagina 1di 1

CRONOLOGIA DEL FASCISMO

(dalla fondazione dei Fasci di combattimento al 25 luglio 1943)

23 marzo 1919

Mussolini fonda i Fasci di


Combattimento a piazza San
Sepolcro (Milano)

Novembre 1921

Fondazione del Partito nazionale


fascista

28 ottobre 1922

Marcia su Roma

1923/1924

Primi provvedimenti verso il


regime

1924

Elezioni politiche Delitto Matteotti

3 gennaio 1925

DISCORSO PARLAMENTARE DEL DUCE

1925/1926

LEGGI FASCISTISSIME E REPRESSIONE DEL


DISSENSO

1927

CARTA DEL LAVORO

1929

FIRMA DEI PATTI LATERANENSI

1931-1933

Fondazione di IMI e IRI

1935-1936

Campagna dEtiopia - autarchia

1936

ASSE ROMA-BERLINO

1938

LEGGI RAZZIALI

1939

PATTO DACCIAIO

10 giugno 1940

INGRESSO NEL SECONDO CONFLITTO


MONDIALE

1941-1942

Prime disfatte militari

Luglio 1943

Sbarco in Sicilia degli alleati

25 luglio 1943

CADUTA DI MUSSOLINI

IL programma politico di
Sansepolcro caratterizzato da
spiccato anticlericalismo e da
riforme politiche e sociali
Squadrismo, anticomunismo,
virata politica a destra, ingresso
in Parlamento con le elezioni
politiche di maggio.
Il re affida a Mussolini lincarico di
formare il governo; governo
conservatore; obiettivo politico: la
normalizzazione del paese.
Gran Consiglio del Fascismo
Milizia volontaria per la sicurezza
nazionale
Legge Acerbo Riforma Gentile
Fase critica e impopolare per Mussolini le opposizioni abbandonano il
Parlamento
Assunzione della responsabilit politica
del delitto Matteotti inizio della
dittatura
Accrescimento dei poteri governativi
limitazione delle autonomie locali
repressione delle opposizioni,
scioglimento dei partiti, istituzione della
polizia politica, del tribunale speciale e
del confino.
Primi passi verso linstaurazione di un
sistema corporativo
Trattato
Convenzione finanziaria
Concordato con la Chiesa cattolica
Partecipazione statale alleconomia;
politiche di sostegno allindustria
Spedizione militare-conquista di Addis
Abeba- proclamazione dellImpero;
reazione internazionale e sanzioni per
lItalia-autarchia
Avvicinamento politico alla Germania di
Hitler
Manifesto della Razza Esclusione degli
ebrei dalla vita politica e sociale
Patto di alleanza militare con Hitler
A fianco della Germania
successiva apertura dei fronti della
GUERRA PARALLELA (Africa e Grecia)
In Grecia, Africa e Russia
Perdita del controllo sul Mediterraneo;
gli alleati iniziano la liberazione della
penisola- Roma pesantemente
bombardata
Il Gran Consiglio del Fascismo vota un
ordine del giorno che sfiducia Mussolini.
Il re lo fa arrestare e affida il nuovo
governo al generale BADOGLIO