Sei sulla pagina 1di 129
PEETTRONICA Anno 36 - n. 221 RIVISTA MENSILE ISSN 1124-5174 EpRoc: mene Sioa a8) SCY tne 1,808 (oon) OTTOBRE 2004 ! il DUTY-CYCLE di un’ONDA QUADRA AUDIO-METER per MISURE di BF TESTER per PORTA PARALLELA 10 SEMPLICI SCHEMI di PREAMPLIFICATORI UN ANEMOSTATO analogico VCO FM da 80-110 MHz ANEMOMETRO PROGRAMMABILE eal Soe ety | 49220> | ] Ill | | | I AUTO SWITCH per evitare i CORTOCIRCUITI aleriiewtst 002 RIVISTA MENSILE N.221 / 2008 [ANNO XXXVI OTTOBRE 2004 ELETTRONIGA ABBoNAMENTI alia 12 amet € 41,00 Numero singolo € 4.10, Estero 12 numeh © 56,00 Arve 410 SOMMARIO 40 SEMPLICI SCHEMI di PREAMPLIFICATORI da LX.1590 a LX.1599 ‘Semplice ANEMOMETRO PROGRAMMABILE. L‘ONDA QUADRA e il suo DUTY-CYCLE. LPT tester per la porta PARALLELA.. Un ANEMOSTATO analogico AUTO SWITCH per evitare i CORTOCIRCUITI di rete ‘Come PROGRAMMARE i micro ST7 LITE 09. strumento AUDIO-METER utile per MISURE di BF..LX.1600-LX.1601 78 Un VCO FM da 80-110 MHz a DOPPIO MODULO PLL LX.1603-LX.1604. 104 PROGETTI in SINTONIA e124 SSESREwW y" Lezione 66 Aasocialo a USP (Unione stampa prog ton Anche se @ azzardato fare delle provisioni, dob- biamo dite onestamente che © assat probabile che tra qualche anno i ritroveremo con | cassett pie ni di transistor, perché le Industrie ne abbandone- anno progressivamente la produzione a favore di integrati al cui interna possono trovare posto com- plessi circuiti elettronic! in grado di svolgere le pit svariate funzioni Per questo motivo diverra sempre pitt difficile re perire schemi che utlizzano soltanto transistor, € gia molt insegnant di Istituti Teenfei ci chiedono, 50 abbiamo previsto qualche valida soluzione per questo problema, Infati, dal punto di vista dldattica nessun profes: sore ritiona istrutivo presentare agi allievi un pi colo rettangolo prowisto di un certo numero di pi ini, dicendo “in questo integrato é racchiuso un ricevitore supereterodina completo, quindi ba- sta applicare sul suo piedino dingresso un segna- le RF per prelevare dal suo piedino uscita un s2- {gnalo di bassa frequenza da applicare ad un am- Plificatore BF in grado di pilotare un piccolo alto- parlante’ Poiché in campo elettronico sempre pi spesso I grado di svolgere qualsiasi funzione, é probabile che presto ci ri- integrat tarsi a qualsiasi ipo di transistor in modo da soc: disfare sia le esigenze degli insegnanti degi Isti- tuti Teenie che quelle dei nostri lettori non @ sta~ to un compito facile e comunque siamo soddisfat- 1i del risultato raggiunto, che consiste in una serie {di semplici preamplificatori in classe A, tutti pio- vati ¢ collaudati che potrete utlizzare per qualsiasi applicazione, perché presentano il vantaggio di for hire in uscita del segnali con una bassissima di- storsione, Negli schemi che vi presentiamo troverete riporta- te le sigle dol transistor inserti nel kit, ma pos siamo assicurarvi che so li sostituirete con qual siasi altro tipo di transistor di bassa potenza, non importa se europeo, giapponese o americano, tal sschemi funzioneranno ugualmente. Poiché questi circuiti verranno realizzati anche da molt giovani alle “prime arm’, ritoniamo utile for- nire alcuni consigli, pur sapendo che piu espert ti giudicheranno owi e supertui = controllate altentamente la polarita del transistor che utlizzerete, perché se lo schema richiede un Icorre all'uso di complessi troveremo con una Infinita di transistor e nessuno schema elettrico affidabi- le in cui utilizzarli. Per questo motivo abbiamo pensato di presentarvi si schemi di preamplificatori BF che prevedono I'uso di questi component. Anche se Tintegrato svolge effettivamente questa ‘complessa funzione, ben diverso far vedere ad Un allievo uno schema particolareggiato di una su- pereterodina, come quella che abbiamo presen- fato nel 2° volume ci “Imparare lelettronica par- tendo da zero’, spiegando le funzioni svolte da o- gni singolo stadio. Dopo essere! consultati con diversi professori di Istituti Tecnici, abbiamo deciso di presentare de: gli schemi che utiizzano due o tre transistor per- ha, oltre ad essere molto semplici, sono anche decisamente economici. Ricercare delle applicazioni che potessero adat 2 transistor npn @ vol ne inserite uno pnp o vicever- «a, il preampliicatore non funzionera; - controliato la disposizione dei piedini E-B-C per- ‘che 9¢ ne inserite uno che ha | piedini disposti in modo diverso rispetto alla foratura del circuito stam- pato, il preamplificatore non funzionera in tutti gli schemi proposti abbiamo scelto un va~ lore di tensione ai alimentaziono di 12 volt, ma vi ricordiamo che questo valore pud essere variato da un minimo di9 volt ad un massimo di 18 volt + se alimenterete il preamplificatore con una tensione 4:9 volt, offerete in uscita un segnale con una am-