Sei sulla pagina 1di 4

RINNOVATO CCNL LAPIDEI

ED ESCAVAZIONE INDUSTRIA
Cara Lavoratrice, Caro Lavoratore,

nella giornata di ieri, 24 maggio, è stato sottoscritto il verbale di


rinnovo del Contratto Nazionale dei settori Lapidei ed Escavazione,
scaduto lo scorso 31 marzo.
Si è giunti al rinnovo dopo una lunga pausa di riflessione
(ricordiamo che l’ultimo incontro di trattativa si era tenuto il 9 aprile) e
diversi incontri nel corso dei quali non si era riusciti ad entrare
pienamente nel merito degli istituti con contenuti economici.
Non ultima, la difficoltà di procedere nella trattativa in presenza di
una pesante contrazione di mercato che sta interessando il settore che
ha registrato nell’ultimo anno una contrazione di -17% in quantità e -20%
nei valori di produzione ed estrazione.
Infine, da segnalare la richiesta insistente da parte di Assomarmi di
pretendere una modifica normativa sulla gestione degli straordinari,
piuttosto che una maturazione di permessi e riduzione d’orario in
proporzione al lavoro effettivamente svolto, in cambio di un aumento
contrattuale più consistente che sarebbe arrivato così a 110 euro,
confermando che gli incrementi retributivi erano l’unico problema da
affrontare.
Nonostante le posizioni a volte distanti si è riusciti a portare la
controparte ad abbandonare la via degli “scambi” e convenire su un
aumento contrattuale che contemplasse, insieme al salario, anche
previdenza complementare, sanità integrativa ed elemento di garanzia
retributiva.

In sintesi i punti salienti dell’intesa:


 Sistema di relazioni industriali: nuovi compiti del CPN e
attivazione di un Gruppo di Studio Paritetico sui temi del mercato
del lavoro, della formazione professionale, della sicurezza sul
lavoro, del welfare integrativo, la Responsabilità Sociale
dell’Impresa e la definizione di un percorso contrattuale che
stabilisca le modalità di partecipazione dei lavoratori all’impresa; le
parti sono impegnate a dare piena operatività al CPN attraverso la
formale costituzione dell’Organismo, con la designazione dei
rappresentanti da parte delle varie componenti e l’individuazione
del Presidente pro-tempore; infine, sarà esaminata la possibilità di
richiedere che le attività produttive e di lavorazione del comparto
lapideo passino alla gestione della Cig ordinaria, di cui alla legge n.
164/1975, ferma restando l’applicazione della legge 1058/1971 per
le sole attività di estrazione dei materiali;
 Sistema contrattuale: nel rispetto delle nuove regole, il CCNL
avrà durata triennale (1° aprile 2010 - 31 marzo 2013), così come
la contrattazione di secondo livello, tenendo conto del principio
della “non sovrapponibilità dei cicli negoziali”; abbiamo ottenuto la
possibilità di attivare un tavolo di confronto territoriale nel
caso in cui non sia possibile rinnovare o stipulare nuovi accordi di
secondo livello aziendale;
 Elemento di garanzia retributiva: riconoscimento dell’elemento
di garanzia retributiva ai lavoratori delle aziende prive di accordi di
secondo livello, pari a € 150,00 annue, a partire dal 2011
(erogazione con mensilità di giugno per i dipendenti di aziende
prive di contrattazione integrativa); il nuovo istituto sostituisce il
premio di cui all’ultimo comma dell’art. 24;
 Orario: nuovo sistema di calcolo dell’orario medio giornaliero per
gli autisti;
 Banca ore: a richiesta del lavoratore, le ore accantonate in banca
ore, potranno essere godute per ulteriori sei mesi oltre l’anno
successivo a quello di maturazione;
 Ferie: possibilità per i lavoratori migranti di usufruire di un utilizzo
cumulativo delle ferie e dei permessi accantonati in Banca Ore;
 Congedi: il diritto ai congedi è stato meglio regolamentato nei casi
di grave handicap del figlio;
 Contratto a tempo determinato: l’istituto è stato adeguato alla
normativa di legge;
 Contrattazione di Secondo Livello: tutti gli accordi con
scadenza anteriore al 24 maggio avranno un’ultrattività fino al 31
dicembre 2010; a partire dal 1° gennaio 2011 sarà possibile avviare
la negoziazione per la stipula degli accordi aziendali o territoriali,
previa presentazione delle piattaforme nel rispetto delle nuove
regole;
 Previdenza complementare: la quota di contribuzione paritetica
al Fondo Arco è elevata all’1,30% a partire dal 1° gennaio 2011;
 Assistenza sanitaria integrativa: si concretizza l’avvio della
sanità integrativa nel settore, con un contributo a carico delle
aziende, definito in 5,00 € mensili, dal 1° aprile 2012, per i
lavoratori che aderiranno;
 Incrementi retributivi: l’aumento di € 120,00, calcolate al
parametro 136 (livello C), copre adeguatamente l’incremento del
costo del vita, ed è suddiviso in quattro tranches:

incremento 1^ tranche 2^ tranche 3^ tranche 4^ tranche


livelli parametro
totale 1.04.10 1.04.11 1.09.11 1.09.12
AS 200 176,47 36,76 44,12 44,12 51,47
A 184 162,35 33,82 40,59 40,59 47,35
B 150 132,35 27,57 33,09 33,09 38,60
C Super 144 127,05 26,47 31,76 31,76 37,06
C 136 120,00 25,00 30,00 30,00 35,00
D 128 112,95 23,53 28,24 28,24 32,94
E 118 104,12 21,69 26,03 26,03 30,37
F 100 88,24 18,38 22,06 22,06 25,74
NUOVI MINIMI TABELLARI MENSILI
Livello dal 01/04/10 dal 01/04/11 dal 01/09/11 dal 01/09/12
AS  1.403,61 1.447,73 1.491,85 1.543,32
A  1.291,24 1.331,83 1.372,42 1.419,77
B  1.052,66 1.085,75 1.118,84 1.157,44
CS  1.010,80 1.042,56 1.074,32 1.111,38
C  954,64 984,64 1.014,64 1.049,64
D  901,27 929,51 957,75 990,69
E  830,84 856,87 882,90 913,27
F  703,08 725,14 747,20 772,94