Sei sulla pagina 1di 15

INCANTOINCORO

2010

diClaudiaGiunta1

NelCircoloDidatticodiCattolica(RN),perilquartoannoconsecutivo,viene
propostounlaboratoriodicantocoraleinorarioextrascolasticochesirivolgea
bambini,adolescentieadultidelterritorioperuntotaledicirca120partecipanti
chehannospontaneamentesceltodicondividerequestaoccasioneformativa,di
crescita personale, oltre che musicale. Le voci del coro non sono, quindi,
selezionate,masonolevocidichicredenellefficaciacomunicativadelcanto,di
chi disponibile a mettersi in gioco per lasciarsi coinvolgere in unesperienza
capaceditrascinareglianimi,rinnovareesocializzarelevoci,lementi,icorpi.

Lemotivazionieleazioni
IlcoroINCANTO,cossichiamailnostrocoro,nasceaMarzo2008,allinterno
delprogettoScuoleapertepromossodalMinisteroacuiilCircoloDidatticodi
Cattolica,doveinsegno,avevaaderito.
Lobiettivodiquestainiziativaeraquellodiaprireleportedellascuolaatuttala
cittadinanza,grandiepiccoli,per

ampliareloffertaformativa

esviluppareilsensodiappartenenzaallacomunitscolastica.

AllinputnormativodiScuoleaperteoccorreaggiungernealtridueperarrivare
acapireperchsiprivilegiato,comestrumentounificante,ilCANTOcheciha
permesso di valorizzare la diversit, di favorire le relazioni, di generare
consonanzeeaccordifrapersone:

laCircolareMusicadelMinistroFioroni(marzo2007)

eilProgettoregionaleMusicafinalizzatoalladiffusionedellacultura
e della pratica musicale nelle scuole e strettamente collegato ai

ClaudiaGiuntasidiplomatainviolinopressoilConservatorioG.RossinidiPesaronel1990edinsegnante
di scuola primaria, in ruolo dal 1992. Ha recentemente conseguito la laurea in Scienze della Formazione
PrimariapressolUniversitCarloBodiUrbinodiscutendounaRelazionedilaboratoriointitolataCoroIn
canto(relatore:prof.MaurizioSpaccazocchi),dacuistatoestrapolatoilpresentecontributo.Lavora,inoltre,
dacirca5anni,comeSupervisorediTirocinioatempoparzialepressolastessaUniversit.
Datemposioccupadididatticadellamusicanellascuolaprimaria.

INCANTOINCORO

2010

lavori del Comitato Nazionale per lapprendimento pratico della


musicapresiedutodallonorevoleBerlinguer.
Illaboratoriocorale,centratosullavorodigruppoeispiratoaiparadigmidelle
didattiche attive e dellapprendimento cooperativo, si attuato grazie
allinterventoditreprofessionistiinambitodidatticomusicale:
dueperlasezionedeibambini(ioelinsegnanteEleonoraMartina)
eunoperlasezionedegliadulti(ilmaestroGiorgioSanti).
Illaboratorio
viene proposto ogni anno nel II quadrimestre, una volta a settimana, alla
sera,frale20.15ele21.45;lasceltaditaleorariodovutaallanecessit
diandareincontroalleesigenzesiadeibambinichedegliadulti;
presenta un repertorio misto, graduale e diversificato per genere,
provenienza e difficolt che tenga conto dellestensione vocale e delle
caratteristiche dei componenti delle varie sezioni. Attualmente il
repertoriodelcoropucontaresucirca50branidicuialcunicanoni,canti
a1,2o3voci,darealizzarsiacappellaoconbasimusicali,alcunideiquali
conlinterventodisolisti.
Gli incontri serali prevedono un primo momento a sezioni separate (quella
formatadagliadultiequellacostituitadabambinieadolescenti)che,nellultima
partediogniincontro,siunisconoperviverelagioiadipotercantareinsieme.

Fig.1,2Leduesezioni(bambinieadulti)mentreprovanoseparatamente

INCANTOINCORO

2010

Fig.3,4Leduesezioni(bambinieadulti)checantanoinsieme

Literlaboratorialeprevedeunciclodicirca13incontricheconfluisconoindue
opiconcertirealizzatialterminedellannoscolasticoiqualivengonoeffettuati,
secondounasceltaprecisadinoiorganizzatori,nonallinternodellascuolama
allesterno, presso le piazze della nostra cittadina e la residenza per anziani di
Cattolica.

Fig.5,6ImmaginidelconcertopressolaresidenzaperanzianiViciGiovanninidiCattolica

Fig.7,8ImmaginidelconcertopressolapiazzadelMercatodiCattolica(Maggio2008)

INCANTOINCORO

2010

Fig.10ConcertoinpiazzaIMaggioaCattolica(Maggio2010)

Iprocessi,icambiamenti,leconquiste
Che cosa accade quando, proprio grazie al canto, si riesce ad instaurare un
rapportoverofrascuolaedextrascuola?
Chesuccedequandoalunni,insegnanti,genitori,nonni,bidellisiincontrano
percantareinsieme?
Qualiconquiste,qualicambiamentiequaliprocessisisonoinnescatidurante
questianni?
Possiamosintetizzarecon4parolechiaveilsignificatodiquestaesperienza:
1. INCANTO:lamusica,enellospecificoilcantocorale,nonsolounarte,ma
un formidabile strumento pedagogico e formativo che d origine a magie, a
incanti,appunto.INCANTOsignificacantofattoinsieme,propostoinuna
dimensione di gruppo dove il singolo diventa parte del tutto e, nella pratica
corale attiva, intuisce larmonia dello stare insieme per giungere ad una
bellezzapigrandediquellachesipucostruiredasoli.

INCANTOINCORO

2010

2. INCORO:secondoquantocihainsegnatoRobertoGoitre2ilcoro,nelsensodi
cantare insieme, oltre che fornirci occasioni di crescita musicale, di
educazione dellorecchio e della vocalit, educa anche alla convivenza, alla
tolleranza, alla cooperazione, allaccettazione reciproca. Non possibile,
infatti,cantareinuncorosenzaascoltareglialtriprimaancorachesestessi.
La pratica corale innesca quindi, potenti antidoti nei confronti
dellindividualismo, del conformismo, dellomologazione e consente di
raggiungere una meta ambita: lArmonia delle singole parti nel tutto. In
unorchestradimusicisti,coscomeinuncoro,ognitantosistona,siperdeil
ritmo, si litiga... ma poi la sfida vera trovare laccordo comune, lintesa, la
democraziadelsingoloneltutto.Infamiglia,coscomeascuola,ognisoggetto
ha un ruolo diverso e possiamo affermare che non ci sono le stesse
opportunit per ciascuno. Nel coro, invece, il bambino, cos come ladulto,
hanno la possibilit di esprimersi e di avere pari opportunit degli altri
componentidelcoro.
3. INCONTRO:perchsitrattatodiveriepropriincontrifrapersonedentroe
fuorilascuola:
dentro la scuola perch 70 fra bambini e adolescenti e 50 adulti si sono
incontrati.Sitrattadisoggettitutticontraddistintidaidentit,provenienza
e culture differenti, et e ruoli diversi (il coro infatti formato genitori,
nonni,bambini,bidellieinsegnantichecantanoinsieme);
fuori la scuola perch proprio la Scuola, intesa come Istituzione, ha
incontratoilTerritorio.Infattiabbiamovolutamentesceltodiorganizzarei
concerti del coro non nei due teatri cittadini, bens allaperto, nelle piazze
dellanostracitt,proprioperfavorirelincontroconlaltro.Macisonostati
2

RobertoGoitrefuunadellepersonalitpieminentinelmondodelcantocorale,scomparsoimprovvisamente
nel1980.Durantelasuavitasidedicaricercheestudiapprofonditisullapedagogiamusicalecheloportarono
fino in Ungheria dove rimase piacevolmente sorpreso dal fatto che, grazie al metodo di Zoltn Kodly, tutti
fossero in grado di leggere la musica con facilit a prima vista. Per questo motivo decise di reintrodurre il
metododellasolmisazionediGuidodArezzotrasformandolodaesacordaleasolmisazioneperottavaeideando
ilsuofamosometododidatticodelCantarleggendo.

INCANTOINCORO

2010

anche intrecci con le associazioni (musicali e non) del territorio. Per


esempio sono stati organizzati, negli anni, diversi concerti presso la
residenzaperanzianiViciGiovanninidiCattolica.Tuttaquestafittatrama
dirapportichesigeneratascaturitadallINCONTRO,unincontro,quindi,
chehageneratounnuovomododiavvicinarsiallaltro,unprocedereverso
laltrosenzadubbiopisuggestivoepicostruttivopoichveicolatodalla
musicacorale.
4. DIALOGO:nelcoroognisingolavoce,portatricediidentit,importante;ma
soprattutto la voce del gruppo che si carica di nuovi significati e orizzonti
ontologici. Attraverso la pratica del laboratorio corale la nostra Scuola ha
sceltounanuovamodalitdidialogoconlefamiglieeilTerritorio;assemblee,
riunioni, patti formativi forse non erano pi sufficienti! Lesperienza di
coralit integrante messa in atto ha dimostrato che il coro, attraverso il
DIALOGO SONORO, innesca nuovi intrecci, nuove relazioni e genera senso di
appartenenzaallacomunitediaggregazione.
Leggere la realt che si originata pu, a mio modo di vedere, aprire nuove
prospettive:laScuolacertamenteilluogodelloscrivereedelfardiconto;ma
anche il luogo in cui ci si incontra, ci si conosce, si dialoga, si cresce insieme,
grandi e piccoli, genitori e insegnanti, anche, come in questo caso, grazie alla
Musica.
Il progetto INCANTO, oltre ad aver ricevuto nel Maggio 2009, presso il Teatro
ManzonidiBologna,lamenzionespecialeperilconcorsoCreativitinmusica
diffusione della pratica musicale nelle scuole in Emilia Romagna, stato
recentementeinseritonellabancadatidiGOLDINDIREepartecipaalprogetto
nazionalediricercaazioneMUSICA2020acuiafferiscono100scuoleitaliane
selezionate in base alla migliori pratiche della didattica musicale nella scuola
primaria.

INCANTOINCORO

2010

Ilrepertoriodelnostrocoro
Le diverse identit, provenienze, et e ruoli dei soggetti coinvolti nel coro ci
hanno dato lopportunit di poter offrire, nel corso dei tre anni, un repertorio
vasto e diversificato per genere e difficolt. Si pu affermare che i percorsi
affrontati,propostiinmodograduale,sonostaticomplessivamenteotto.
1. Percorsopropedeuticoattraversocantiritmiciperlusodellavoceparlata
utilizzando conte, filastrocche, detti della tradizione popolare. Il tutto
giocato attraverso lapproccio verso alcuni aspetti della musica quali il
ritmoeilcambiamentodivelocit,lalternarsifrasoloetutti,ledinamiche:
Inuncoppo3
Pianissimo4
Lalfabetodellamicizia(diBenedettieCrivellante)
FA
Rit. Dellamicizia lABC
SOL 7
che bellalfabeto
DO
questo qui (2 v.)

DO

DO
SOL
A: come AMICIZIA
SOL 7
DO
B: ma proprio BELLO
DO
SOL
C: quando CARNEVALE
SOL 7
DO
D: noi ci DIVERTIAMO
FA
DO
E: e se vien lESTATE
SOL 7
DO
F: con la FANTASIA
FA
DO
SOL 7/DO
G: giocheremo INSIEME in allegria
Rit.

H: meglio dire HELLO!


I: allamica INGLESE
L: quando sei LONTANO
M: tu mi MANCHERAI
N: guarda quanta NEVE
O: ora OPPORTUNO
P: fare un PUPAZZONE che
divertimento
Rit.
Q: guarda QUANTI amici
R: di tutte le RAZZE
S: SPARSI in tutto il mondo
T: noi TROVEREMO
U: se tutti UNITI
V: VERSO lamicizia
Z: con lo ZAINO andremo in
compagnia
Rit.

3SpaccazocchiM.,Crescereconilcanto1,ProgettiSonori,MercatellosulMetauro(PU)2003,p.14
4Ibidem,p.2

INCANTOINCORO

2010

2. Canti di prima intonazione per imparare a concentrare lattenzione sul


suonoesullesattaintonazionediunanotapervolta:
SoloDo5
SoloRe6
SoloMi7
3. Canti per iniziare gradualmente ad intonare pi note in successione e
sempliciintervallidisecondaediterza:

ReMi8

Girotondo9

4. Canti con semplici melodie ascendenti e discendenti e, progressivamente,


braniconlapropostadisaltiditerza,diquarta,diquintaedisesta:

Mipiacelamusica10

Aulul11
5SpaccazocchiM.,op.cit.,p.32
6Ibidem,p.34
7Ibidem,p.36
8Ibidem,p.46
9Ibidem,p.48
10Ibidem,p.56
11

Ibidem,p.62

INCANTOINCORO

2010

Piovepioviccica12
Collage13
Lelefanteconleghette14
Laperdrix15
Alamala16
BlueNote17
AiNinnora18
Chisa19
5. Una volta effettuato il percorso attraverso la proposizione dei precedenti
cantiallunisono,sisonopotutiproporrealcunisemplicicanoni:
Tumba(canoneebraico)

Ambarab

12SpaccazocchiM.,op.cit.,p.64
13Ibidem,p.68
14Ibidem,p.74
15Ibidem,p.88
16Ibidem,p.102
17Ibidem,p.106
18Ibidem,p.110
19Ibidem,p.112

INCANTOINCORO

2010

Ilgallomorto(canonefrancese)20
PlatoCicero

6. Poisipassatialavoraresulcantoadueotrevoci:
Gagona(cantoafricano)

20CarnovichE.,80canoniinfantili,edizioniCurci,Milano1992

10

INCANTOINCORO

2010

Levezzose21
Fiorellindelprato

Cucu22
7. Oltre a questi canti, via via che i coristi consolidavano gradualmente la
capacit di cantare correttamente in coro e raggiungevano una buona
padronanzaedelasticitvocale,sonostatipropostibranipicomplessidal
puntodivistamelodicoeritmico:
Tshiribim23
Skokian24
21SpaccazocchiM.,Crescereconilcanto2,ProgettiSonori,MercatellosulMetauro(PU)2004,p.30
22SpaccazocchiM.,Crescereconilcanto3,ProgettiSonori,MercatellosulMetauro(PU)2005,p.46
23SpaccazocchiM.,Crescereconilcanto2,cit.,p.74
24Ibidem,p.96

11

INCANTOINCORO

2010

Lacittdeibambini25
Vivalamamma(diEdoardoBennato)
Maramaoperchseimorto
Percolpadichi(diZuccheroFornaciari)
IWatussi(diEdoardoVianello)
Zumgaligali26
Gamgam27
Gaduribadurib28
8. Sono stati inseriti in repertorio anche canti che vedevano alternarsi al coro
alcunisolisti:
Manhamanh29
MatildaMatilda30
Baciamipiccina(delQuartettoCetra)
Permivuolebene(delQuartettoCetra)
CasettainCanad
Evenushalom
LacittdiPulcinella
Funiculfunicul31
Elavita,lavita(diPozzettoeJannacci).
Attraverso la pratica di canti in lingue diverse, unita alla conoscenza di nuovi
ritmi,diformemusicalicheprovengonodaaltrecultureecheappartengonosia
alpassatochealpresente,ibambiniegliadultihannoarricchitolalorocultura
musicale. In questo senso il coro si rivelato un mezzo per vedere nascere e
crescere piccoli e grandi coristi con la gioia, ogni giorno, di poter esplorare
repertorisemprepiimpegnativiegratificanti.
25SpaccazocchiM.,Crescereconilcanto2,cit.,p.58
26Ibidem,p.111
27SpaccazocchiM.,Crescereconilcanto3,cit.,p.73
28SpaccazocchiM.,Crescereconilcanto2,cit.,p.99
29Ibidem,p.94
30Ibidem,p.82
31

Ibidem,p. 77

12

INCANTOINCORO

2010

Lavocedeicoristieilloropercepitosuquestaesperienza:
Aseguireriportoalcunetestimonianzedallavivavocedeisoggetticoinvoltinel
progetto INCANTO IN CORO per capire perch hanno scelto di vivere
lesperienzadelcoroechecosahasignificatoperloro.

Iodapiccolahosognatodicantareinuncoro,conoscerepersoneecatareconloro.
Questa esperienza del coro mi piace molto perch mi piace cantare con nuove
personeeconlamiamaestra...belloparteciparepercantare.
Emma,7anni

Noi veniamo al coro perch ci piace cantare e perch le musiche sono


meravigliosamentebelle.bellissimocantareinsiemeestareconglialtriperchci
sisentebene.
Giada,3anniesuasorellaFederica,7anni

Ho deciso di partecipare al coro perch mi piace moltissimo cantare, imparare


nuove canzoni, conoscere nuovi amici e stare tutti insieme, inoltre amo molto
anche le maestre di canto. Quest'anno, poi, sono particolarmente felice perch
insieme a me hanno partecipato anche i miei genitori e mio nonno. La mamma
canta mentre il pap e il nonno suonano. Per me partecipare al coro significa
superaredellepaurecomequelladifarelasolistaedicantaredasoladavantia
tante persone. Ad altri ioconsiglierei di venire perch siamo molto bravi e ci
divertiamo.
Giorgia,7anni

Mi piace cantare ed il coro unoccasione per rivedere alcuni amici delle


elementari.Permeparteciparealcorovuoldiresentirsipartediungruppoincui
tuttifannoinmododifarloandareavanti,facendolapropriaparte.
Se dovessi consigliare questa esperienza ad altri, direi che partecipare al coro
moltodivertentee,anchesenonsibravissiminelcanto,nonimportante,basta
impegnarsiefarequalcosachepiace.
Laura,12anni

Abbiamo deciso di partecipare al coro perch,a parer nostro, un'ottima


iniziativa peravvicinare e coinvolgereadulti e bambini al favoloso mondo della
musicaeperchcrediamochesiaimportantecimentarsiecreareunasimbiosicon
altre persone in qualcosa che nella vita non ci appartiene, provare qualcosa di
nuovo,trascorreredelleserateinallegria(usciredallaquotidianit)evedereche
altricondividonocontelestesseemozionicheforsenonavremmomaipensatodi
avere. Riteniamo che la scuola abbia dato un' opportunit a quelle persone che
come noi volevano intraprendere un nuovo cammino, ma non riuscivano (un po'
per la timidezza un po' per la difficolt nel cantare). Grazie ai bravi e pazienti
maestristatopossibileraggiungeretuttoquesto.
Silvia12anniesuopapDaniele

13

INCANTOINCORO

2010

Questoilsecondoannochepartecipoalcorodellascuola.Hodecisodiprendervi
parte, lanno scorso, perch ero incuriosita dal progetto che vedeva coinvolti i
bambinieilorogenitori.Eraanchepermeloccasioneperentrareafarpartedi
unambientecheprimadialloranonconoscevoecheavrebbe,inparte,influenzato
lo sviluppo di mio figlio. Lesperienza mi ha regalato la possibilit di far parte
attivamente di un progetto che vede coinvolte con passione e impegno molte
persone.Probabilmentemiofigliovivrilcorocomeunmomentodivertentedove
si canta e si balla, ma col tempo spero ricorder e capir pi profondamente il
significatodellesperienzachecidunapossibilitdicrescitaeconoscenzaverso
noistessieversoglialtri.
Stefania,mammadiMattia

Lamusicalamiapassione.Hosuonatoviolinodallaprimaelementarefinoallet
di15anni.Poihopartecipatoconilgruppodelladanzainmoltieventinazionali.
Parteciparealcoromidivertemolto,soprattuttoquandocilconfrontogenitori
bambini.ilterzoannocheioemiofigliopartecipiamoalcoroevedereibambini
chesidivertonotantopermesolounpiacere.
Ridvan,papdiKesly

Ho deciso di partecipare al coro per vivere una nuova esperienza insieme ad


Emanuele,miofiglio,perchmipiacecantareefarenuoveamicizie.
Partecipare al coro per me significa staccare dalla quotidianit, anche se solo
qualcheora,ungiornoallasettimana,esfogarmicantando.
Sicuramente consiglierei questa esperienza ad altri descrivendola come un
momentodivertente,dacondividereconilpropriofiglio.
Laura,mammadiEmanuele

Ho deciso di partecipare perch volevo condividere un'esperienza insieme a mia


figlia, inoltre, vivendo da sempre nel mondo della musica (con marito e padre
musicisti) ho voluto, per una volta, mettermi alla prova in questo campo in una
cosacheamomoltofare:cantare.
Ho gi consigliato questa esperienza a tantissime persone perch, al di l
dell'aspettocanoro,trovodivertenteespassosoilmomentogoliardicodiincontro
con gli altri partecipanti...ci stiamo cio divertendo un mondo ... e quest'anno
ancordipi.
La cosa pi strabiliante che, con l'andare degli anni, arrivano sempre nuove
persone che mettono in gioco le loro competenze (ballo, canto, strumenti) in
manierasemprepidisinvoltaepartecipativa.
Mi rende infine estremamente orgogliosa mia figlia che in tale esperienza
cresciuta mettendosi in gioco e superando paure e timidezze varie: quest'anno,
addirittura,haaccettatounruolodisolista...equestotuttoundire!
Barbara,mammadiGiorgiainsegnante

14

INCANTOINCORO

2010

Cantare insieme unesperienza unificante, ti senti parte di un tutto, ti senti


rassicurato,sostenuto...tipuoiesprimere,conletuepossibilit,nonseigiudicato,
sei importante, anche con i tuoi limiti. Consiglierei a tutti di vivere questa
esperienza perch cantare insieme gioia, espressione, condivisione, piacere,
allenamentoallautocontrollo,allattenzione,adunacorrettarespirazione,alluso
dellavoce:unmomentointensoeformativo.
Eleonora,insegnante

Hodecisodiparteciparealcoroperchamocantare,masolisifiniscepercantare
semprelestessecose,piomenoamet.
Parteciparealcorosignificacondividereconglialtriilpiaceredelcantoeottenere
risultatimoltobelliproducendoarmonieinaspettate.Sedovessiconsigliarequesta
esperienza, direi che divertente, emozionante e fa star bene. Inoltre ci si sente
parte importante di un progetto comune. Far musica d sensazioni pi forti del
soloascoltarla.
Giorgio,docentedellaboratoriocorale,sezioneadulti

Cantareunagioiae,mentrecanti,liberilamentedaqualsiasialtropensiero.Nel
coro non riesci a valutare se sei pi o meno bravo di altri, senti solo linsieme di
tuttelevocichecreanouneffettodiforzaedibellezza...etutisentipartecipedi
quelleffetto, a pari merito con tutti gli altri. Quando consiglio di partecipare al
corodicosoloProva!,sicurochenonsirimanedelusi.
Romina,insegnante

Permeparteciparealcorosignifica...
- cantareanchesenzaavereunabellissimavoce,
- cantarecongliamici,
- cantareconpersonenuove,
- cantareinallegria,
- cantareperunsorriso(anziani),
- cantareconibambini,vederenegliocchidichiascoltaunpodiinvidiaesapere
concertezzachenellaloromentepensanoilprossimoannociprovoanchio.
Claudia,EleonoraeGiorgio,grazieavoichevioccupatedinoi.
Sabina,bidellaemammadiEdoardo

Perulterioriinformazioni:
visitare

il

sito

del

Circolo

Didattico

di

Cattolica

allurl

http://ddcattolica.scuolerimini.it/index.php?idinfo=506
visitareilsitodiMusica2020http://www.indire.it/musica2020/?p=1697
oppurerivolgersiaClaudiaGiuntatramitemail:andreabaroni@libero.it
15

Potrebbero piacerti anche