Sei sulla pagina 1di 1

Atene e Sparta

Ad Atene si realizz una democrazia, dove il popolo poteva prendere parte alla vita politica.
A sparta vi fu invece unoligarchia basata sul potere di una ristretta fascia di cittadini
privilegiati.
Nel corso dellet classica che va dal V al IV secolo a.c queste due citt e i loro modelli di
governo furono il punto di riferimento delle altre poleis.
Secondo lo storico Tucide, Atene esisteva gi dallet micenea, ospitava lacropoli ed era il
centro politico e religioso delle diverse comunit dellattica.
Di Atene prima del 7 secolo a.c sappiamo ben poco, per ci che certo che si formata
attraverso un sinecismo. Non dovette trattarsi di un processo del tutto pacifico, dato che alcuni
centri come Eleusi e Salamina si opposero, e vennero unite ad Atene solo nel 6 secolo a.C
La poleis ateniese coincideva praticamente con lintera attica.
Atene Aristocratica
Levoluzione politica di Atene segu pi o meno il percorso gi descritto per le altre poleis.
Il potere del re venne sostituito da quello degli aristocratici .
Le funzioni di governo che prima erano esercitate dal re vennero suddivise fra gli arconti,
larcontato era una magistratura collegiale, cio tenuta da pi persone.
A partire dal 628 a.c la carica divenne annuale.
I 3 arconti pi importanti erano :
larcontere: aveva poteri religiosi e giudicava i reati di empiet.
Larconte eponimo: era lamministratore della citt e dava il nome allanno.
Larconte polemarco: che guidava lesercito.
Vi erano poi 6 arconti tesmoteti, che avevano il compito di custodire le leggi.
Una volta decaduti dalla carica, gli arconti entravano a far parte del consiglio dellareopago.
(nominavano gli arconti e giudicavano i reati di sangue).
La prima legislazione scritta
Il demos, composto da contadini piccoli e medi, artigiani mercanti, non avevano poteri nell
Atene aristocratica, lassemblea che univa tutta la popolazione (ekklesia) aveva un ruolo
strettamente limitato.
Lo strapotere degli eupatridi fu causa di tensioni e scontri, in fatti nel 636 a.c ci fu il tentativo
da parte di Cilone di instaurare una tirannide.
Fu per pacificare la citt che nel 624 a.c si giunse allintroduzione di leggi scritte attribuite a
Dracone.
La normativa di Dracone era innovativa in quanto attribuiva allo stato il potere di punire e
giudicare i diritti.