Sei sulla pagina 1di 2

Gaetano Cantalini

Via della Libert n. 2 - 67020 Navelli (AQ)


cell. 333.9674874 email: gaetanocantalini@alice.it
sito web: http://gaetanocantalini.wordpress.com/

Navelli, 16 settembre 2016

Al Sig. Sindaco del Comune di Navelli

Ai Sigg. Capigruppo consiliari


c/o sede municipale

Oggetto:

proposta

di

raccolta

di

indumenti,

scarpe

accessori

di

abbigliamento usati

Sempre pi Comuni effettuano il servizio di raccolta di abiti, scarpe ed indumenti


usati mediante il posizionamento di appositi raccoglitori sul territorio comunale al fine di
incentivare la raccolta differenziata di materiali recuperabili e ridurre i quantitativi di
rifiuti da destinare allo smaltimento, in ottemperanza a quanto previsto e disposto dalla
normativa europea e da quella nazionale italiana, in particolare dal D.Lgs n. 152/2006 e
s.m.i.
Diverse sono le associazioni e cooperative sociali che si occupano, a proprie spese
e sotto la propria responsabilit, di tutte le attivit inerenti e conseguenti alla raccolta
degli indumenti usati: i cassonetti, conformi alle normative di sicurezza e alle normative
CE, rimangono di propriet e in uso della ditta che provvede mediante operatori
specializzati,

senza

alcun

onere

carico

dell'amministrazione

comunale,

allo

svuotamento periodico di ogni singolo contenitore, nonch alla loro pulizia e


manutenzione, sono posizionati sul territorio comunale, in luoghi preventivamente
individuati in accordo con l'Ufficio Tecnico, e hanno copertura assicurativa, per eventuali
danni verso terzi, esonerando cos il Comune da qualsiasi pretesa, azione o richiesta di
danni.

Ritengo, pertanto, che tale iniziativa possa tornare utile al Comune perch
contribuisce, senza oneri, alla formazione del quantitativo minimo di rifiuti da raccogliere
con il sistema differenziato, diminuendo necessariamente lapporto di tale materiale che
altrimenti andrebbe conferito in discarica, con conseguente risparmio economico per
lamministrazione e, dunque, sulle imposte per i cittadini, dovuto alla eliminazione dei
costi per il conferimento dei suddetti rifiuti in discarica e con la certezza che gli stessi
non finiscano in cicli non autorizzati. Si compie, inoltre, un gesto di solidariet sociale
perch, unitamente al risparmio di risorse, si sostengono posti di lavoro in particolare
per persone svantaggiate o socialmente deboli impiegate nelle varie fasi di raccolta e
riciclo degli abiti usati, senza alcun costo per la collettivit.
Certo che la suddetta proposta venga presa dalle SS.LL. in debita considerazione,
ringraziando per la cortese attenzione, invio cordiali saluti

Gaetano Cantalini