Sei sulla pagina 1di 12

SCENARI MACROECONOMICI

CORSO DI LAUREA: _______


CLASSE: ____________
Cognome: _________________
Nome:
_________________
Matricola: _________________

SINTESI SOLUZIONI
SCENARI MACROECONOMICI
Cod. 20503
18 MAGGIO 2015
(durata della prova: 1 ora e 30 minuti)

Il compito si compone di 5 domande. Ciascuna domanda utilizza concetti, ipotesi e simboli che
devono essere noti allo studente. Rispondere a tutte le domande. Ogni domanda vale 6 punti. Ogni
domanda poi divisa in due parti: ogni parte vale 3 punti (criterio assegnazione dei punti: risposta
corretta = 3 punti; risposta con almeno un errore, incoerenza, omissione o imperfezione, anche di
calcolo = 2 punti; risposta con pi di un errore, incoerenza, omissione o imperfezione, anche di
calcolo = 1 punto; risposta sbagliata o assente = 0 punti).
Il docente presente in aula responsabile esclusivamente del regolare svolgimento dellesame;
nessuna spiegazione sulla domande dovr essere richiesta; in ogni caso, le sue affermazioni non
hanno alcune rilevanza ai fini della correzione.
Si motivi sempre la risposta data. Saranno valutate come sbagliate le risposte prive di
argomentazione. Per i calcoli lo studente non pu utilizzare alcuno strumento (diverso dalla penna).
Il voto finale ottenuto dalla somma dei punti conseguiti in ciascuna domanda.
Per la consegna/ritiro lo studente tenuto a firmare nellapposito spazio. I compiti non firmati nello
spazio consegna non verranno corretti. La mancata firma nello spazio ritiro implica la
registrazione del voto. Non sono ammessi errori nelle firme.
E consentito uscire dallaula solo agli studenti che intendono consegnare o ritirarsi, e comunque non
oltre 15 minuti dal termine della prova.
Alla fine della prova lavvenuta consegna del compito viene protocollata dal docente, assegnando un
numero a ciascun compito. Lo studente tenuto a prendere nota di tale numero. Lunica prova della
consegna tale protocollo.
Firmare le Norme di comportamento nella pagina seguente

Si usino solo i presenti fogli per le risposte, scrivendo solo negli appositi spazi. Nellultimo foglio
presente uno spazio che pu essere eventualmente sfruttato per completare le risposte. Come brutta copia
ci si serva del retro di ciascun foglio.
Buon lavoro!

Consegna
_____________________
(firma studente)

Ritiro
_________________ (firma studente)
_________________ (firma docente)

Domanda 1
A) Il Paese Alfa ha una economia conforme al Sistema Classico. Rispetto alle solite ipotesi, nel Paese
Alfa sul mercato del lavoro vi massima flessibilit e la produttivit del lavoro uguale allunit.
Individuate algebricamente il livello di equilibrio della crescita economica, delloccupazione e
dellinflazione, illustrando passo dopo passo le caratteristiche economiche dellofferta e della
domanda aggregata.
*) offerta aggregata: landamento dei prezzi dipende dai salari, dal grado di concorrenza sui mercati
dei beni e dei servizi e dallincertezza:

= + ( 1) + u

(1)

Dove = tasso di inflazione; = tasso di crescita del salario, = fattore di rendita and u = incertezza.
*) mercato del lavoro: nel Sistema Classico, il salario reale il prezzo di equilibrio; l salario reale
dipende dal livello di occupazione, data la flessibilit del mercato del lavoro: in questo caso b = 1 (nb: nel
mercato del lavoro c massima flessibilit). Dunque:

= n

(2)

*) funzione di produzione: la crescita della produzione dipende dalla crescita delloccupazione e del
capitale: y = n + k
Con k=0 i.e. orizzonte medio periodo la relazione chiave tra output e occupazione identificata.
Dunque, la dinamica delloccupazione diviene (con =1/= fattore di inefficienza, in questo caso uguale ad
1):

n= y

(3)

Lequazione del mercato del lavoro (2) diventa:

= y
Lequazione dellofferta aggregata (1) diviene:

= + y + ( 1) + u
Lequazione dellofferta aggregata definisce loutput di equilibrio y*:

y* = 1 ( + u )
*) domanda aggregata: nel Sistema Classico la AD dipende solo da due componenti reale e
monetaria - essendo il sistema bancario e finanziario sempre stabile:

y = a + m

(4)

*) moneta: nel sistema classico la crescita della moneta m dipende dalla crescita delle riserve auree:
^

m=g

(5)

Quindi si ottiene:

y* = 1 ( + u )

(6)

* = a + g y *

(7)
(8)

n* = y *

B) La politica monetaria non pu essere utilizzata per perseguire obiettivi di crescita economica: i)
quando un Paese conforme al Sistema Classico; ii) quando un Paese aderisce ad un regime di
cambi fissi; iii) quando un Paese aderisce ad un regime di cambi flessibili. Vero o Falso? Segnate
la risposta giusta per ogni domanda e poi motivatela economicamente.
i) VERO X
ii) VERO X
ii) VERO

FALSO
FALSO
FALSO X

Nel Sistema Classico, equiparabile ad un Gold Standard, la politica monetaria pu avere solo effetti
nominali; in un regime di cambi fissi la politica monetaria ha come unico obiettivo il mantenimento della
parit di cambio; in un regime di cambi flessibili la politica monetaria pu avere obiettivi di crescita.

ERRORI PIU FREQUENTI:


1) non calcolare la crescita delloccupazione in equilibrio

Domanda 2
A) Il Paese Beta ha una economia conforme al Sistema Tradizionale. Rispetto alle solite ipotesi,
lincertezza non influenza la dinamica dei prezzi. Inoltre un eccesso di indebitamento privato
provoca un effetto depressivo sulla domanda aggregata. Individuate algebricamente il livello di
equilibrio della crescita economica e dellinflazione, illustrando passo dopo passo le caratteristiche
economiche dellofferta e della domanda aggregata.
*) offerta aggregata: landamento dei prezzi dipende dai salari e dal grado di concorrenza sui mercati
dei beni e dei servizi:

= + ( 1)

(1)

Dove = tasso di inflazione; = tasso di crescita del salario, = fattore di rendita


*) mercato del lavoro: nel Sistema Tradizionale il salario nominale il prezzo di equilibrio nel mercato
del lavoro, che dipende dal livello di occupazione, data la flessibilit. Dunque:

= bn

(2)

*) Funzione di produzione: la crescita della produzione dipende sia da quella delloccupazione che da
quella del capitale:

y = n + k
Con k=0 i.e. orizzonte medio periodo la relazione chiave tra output e occupazione identificata.
Dunque, la dinamica delloccupazione diviene (con =1/= fattore di inefficienza):

n = y

(3)

Lequazione del mercato del lavoro (2) diviene:

= by
Lequazione dellofferta aggregata (1) diviene:

= by + ( 1)
Lequazione dellofferta aggregata perci:

y=

+1
b

*) domanda aggregata: nel Sistema Tradizionale del Paese Beta la domanda aggregata dipende da tre
componenti: domanda per beni e servizi; offerta reale di moneta; shock negativo da eccesso di
indebitamento:

y = a + m l

(4)

Nel Sistema Tradizionale la crescita monetaria nominale una variabile controllata dalla banca
centrale:
^

m=m

(5)

Quindi loutput di equilibrio y* determinato anche dalla domanda aggregata:

y* =

(6)

a + m l + 1

Mentre il tasso di inflazione di equilibrio sar uguale a:

* =

(a + m l )( 1) + 1

con

= (b +(7)
1)

B) Nel Paese Beta una restrizione monetaria: i) provoca una recessione


ii) con effetti
disinflazionistici; inoltre iii) tenendo conto del prezzo della crescita, gli effetti disinflazionistici saranno tanto
maggiori quanto pi sar flessibile il mercato del lavoro; infine iv) in un ottica di breve periodo (modello IS
LM), la restrizione monetaria provoca invece una espansione economica. Vero o Falso? Segnate la risposta
giusta per ogni domanda e poi motivatela economicamente:
i) VERO X
ii) VERO X
iii) VERO
iv) VERO

FALSO
FALSO
FALSO X
FALSO X

In un sistema tradizionale una restrizione monetaria riduzione di m - riduce la domanda


aggregata, riducendo la crescita economica ed il tasso di inflazione; la riduzione del tasso di inflazione
dipender dal prezzo della crescita PC, che tanto minore quanto pi flessibile il mercato del lavoro b
tende ad 1:

PC =

IA
= ( 1) = b
OM

Anche in unottica di breve periodo livello dei prezzi costanti la restrizione monetaria causa una
recessione (caduta del livello della produzione).
ERRORI PIU FREQUENTI:
1) non considerare che leffetto depressivo sulla AD di un indebitamento privato uno shock bancario
negativo, quindi l<0

Domanda 3
A) Nel 2014 nel Paese Gamma la politica monetaria della banca centrale stata definita utilizzando la
Regola di Taylor. I valori del tasso di rendimento reale di lungo periodo, dellinflazione ottimale e
della crescita ottimale sono tutti uguali a due. Il tasso di inflazione effettivo stato pari a zero,
mentre la crescita economica effettiva stata pari a due. La banca centrale assegna pari
importanza alla crescita economica ed allinflazione. Calcolate il livello del tasso di interesse
nominale e del tasso di interesse reale nellanno in esame. Assumendo una stabile domanda di
moneta L, insensibile alle variazioni del tasso di interesse, illustrate graficamente lequilibrio sul
mercato monetario.

Data in generale la formulazione della regola di Taylor:

i = r + + ( *) + ( y y*)
Nel caso della banca centrale del Paese Gamma nel 2014 la regola diviene:

i = 2 + 0.5 * (0 2) + 0.5 * (1 1) =1
Per cui il livello del tasso di interesse sar uguale a 1, come pure il tasso di interesse reale.

i*=1

l,m
L

B) La politica monetaria della banca centrale del Paese Gamma ha effetti sulla crescita economica ma non
sul tasso di inflazione; questo significa che i) siamo in una trappola della liquidit; ii) il moltiplicatore della
politica monetaria positivo; iii) il prezzo della crescita economica negativo; inoltre: iv) in un ottica di
breve periodo (modello IS LM), in una trappola liquidit la politica monetaria non ha effetti sul livello della
offerta aggregata . Segnate la risposta giusta per ogni affermazione e poi motivatela economicamente:
i) VERO
ii) VERO
iii) VERO
iv) VERO

FALSO X
FALSO
FALSO X
FALSO X

Il Paese Gamma non in trappola della liquidit, poich la politica monetaria ha effetti reali, il
moltiplicatore - variazione della crescita causata da una variazione della moneta positivo, mentre il
prezzo della crescita variazione dei prezzi correlata alla variazione della crescita nullo. Nel breve
periodo, una trappola della liquidit implica che la politica monetaria non ha effetti sulla domanda
aggregata. Lofferta aggregata non toccata dalla politica monetaria.

ERRORI PIU FREQUENTI:


1) il tasso di interesse reale nellanno in esame (2014) uguale al tasso di interesse nominale meno il tasso
di inflazione, quindi =1
2) grafico: domanda di moneta inclinata negativamente, ovvero inclinata positivamente - !!! ovvero una
inesistente offerta di moneta inclinata positivamente, oppure negativamente - !!!.

Domanda 4
Nel Paese Epsilon la domanda aggregata B di titoli pubblici sul mercato primario rappresentata dalla
seguente equazione (PE il prezzo di emissione dei titoli, ove PN =100 il prezzo nominale):
B = Bo PE
a. Il Governo, per stabilizzare il costo del debito, annunzia che la sua politica di emissione sar quella di
offrire un rendimento uguale a 5 (in valore assoluto) e coprire la corrispondente domanda a quel prezzo
(asta a rubinetto). Sapendo che la domanda autonoma di titoli pari a 195 e che la sensibilit della
domanda al prezzo di emissione pari a 1, calcolate il prezzo di emissione e la quantit di titoli B* di
equilibrio. Rappresentate graficamente tale equilibrio.
Se il Governo stabilizza il rendimento, la quantit di equilibrio dei titoli viene determinata dalla domanda.
Se il rendimento 5, il prezzo di emissione sar 95. Per cui, sostituendo il livello del prezzo di emissione
nella funzione di domanda di titoli, si ha che B* = 100; (nota1: graficamente la stabilizzazione del
rendimento una linea orizzontale, non verticale) (nota2: nel testo specificato che il rendimento deve
essere utilizzato in termini assoluti, non percentuali).

PE

95

B*=100

b. Se nel Paese Epsilon la banca centrale partecipasse al mercato primario come acquirente residuale
il Governo sarebbe in grado di determinare ex ante: i) il livello del tasso di rendimento; ii) il livello
della quantit di titoli collocata; iii) il livello sia del rendimento che della quantit collocata.
Quale la risposta esatta? Barrate lapposito spazio, motivando la risposta:
i)
ii)
iii)X
Il Governo saprebbe che qualunque fosse il livello del prezzo di emissione e della quantit di titoli offerta, la
banca centrale comunque interverrebbe come acquirente residuale. Quindi libera di scegliere entrambe le
grandezze

Inoltre: Il Paese Epsilon assomiglierebbe alla situazione in atto nellUnione Economica e Monetaria a
partire dal marzo 2015, dove la Banca Centrale europea: i) al fine di ridurre la base monetaria; ii) pu essere
acquirente residuale dei titoli pubblici in sede dasta, iii) denominati in euro, dollari o sterline. Segnate la
risposta giusta per ogni affermazione e poi motivatela economicamente:
i) VERO
ii) VERO
iii) VERO

FALSO X
FALSO X
FALSO X

Dal marzo 2015 la BCE, al fine di far crescere la base monetaria, pu fare acquisti di titoli pubblici, ma
non sul mercato primario, e comunque sempre denominati in euro

ERRORI PIU FREQUENTI:


1) grafico: tracciare una inesistente offerta di titoli pubblici inclinata positivamente

Domanda 5
Nel Paese Eta il mercato dei beni nel breve periodo descritto dalle seguenti equazioni:
Z = C +G+ I

C = C0 + c1 Yd
I = I0

Yd = Y T
Lammontare della spesa pubblica, della tassazione, della componente autonoma degli investimenti privati e
della componente autonoma dei consumi identica. Ciascuna delle quattro componenti pari a 100. Il
reddito risparmiato uguale a reddito prodotto.
a. Calcolate il livello di equilibrio del reddito Y* e rappresentatelo graficamente.
Lequilibrio nel mercato dei beni uguale a Y = C+I+G. Quindi Y = c0 + c1 (Y T) + I + G. Risolvendo per Y
si ottiene: Y = 1/(1 c1) (C0 + Io + G-c1T). Il moltiplicatore dato da =1/(1 c1). Ma la propensione al
consumo nulla, per cui il moltiplicatore uguale a 1 ed il reddito di equilibrio a Y* = 300. Graficamente,
la domanda una retta orizzontale, con intercetta sullasse verticale pari a 300 e incontra la bisettrice
quando AD=Y*=2000.

Domanda
aggregata

____
AD=
300

Reddito

Y*=300

10

b.Nel Paese Eta il segno del moltiplicatore fiscale conforme i) alla visione a favore della
disciplina fiscale; ii) alla visione dei mercati perfetti; iii) alla visione tradizionale. Quale la
risposta esatta? Barrate lapposito spazio, motivando la risposta:
i)
ii)
iii)X
Il moltiplicatore negativo o nullo nella visione a favore della disciplina fiscale, nullo nella visione dei
mercati perfetti, positivo nella visione tradizionale.
ERRORI PIU FREQUENTI:
1) sbagliare il calcolo del moltiplicatore e/o della componente autonoma
2) grafico: una domanda aggregata inclinata negativamente- !!!

11

ULTIMO FOGLIO
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................

................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................

12