Sei sulla pagina 1di 25

GENERALITA

Le ossa sono connesse tramite le articolazioni formano lo scheletro dispositivo di sostegno


del corpo
Sulle ossa si inseriscono i muscoli striati volontari insieme allo scheletro forma lapparato
locomotore e ne costituisce la parte attiva
Le ossa si dividono in:
Lunghe
-

Sono quelle in cui prevale la lunghezza sulla larghezza e sullo spessore


Sono formate da una diafisi e due epifisi (prossimale e distale)
La metafisi la zona di passaggio tra epifisi e diafisi
la diafisi formata formata da un cilindro osseo cavo occupato da midollo osso
le epifisi sono costituite da tessuto spugnoso rivestito da un sottile strato di tessuto osseo
compatto
nelle areole del tessuto spugnoso contenuto tessuto osseo contenuto midollo osseo che si
continua con la cavit midollare
le epifisi si saldano alle diafisi a 20 anni circa, quando la cartilagine ialina tra epifisi e diafisi
si ossifica completamente (cartilagine di coniugazione o di accrescimento)

Piatte
-

sono sviluppate in larghezza e hanno uno spessore ridotto


sono formate da due tavolati ossei di tessuto osseo compatto che contiene al suo interno uno
strato di tessuto osseo spugnoso. Tavolati esterno ed interno. Tra i due decorrono i canali
venosi detti canali diploici

Corte
-

lunghezza, larghezza e spessore si equivalgono (vertebre, ossa del tarso e del carpo)
formate da spugnoso rivestito di compatto

Pneumatiche
-

contengono una cavit tappezzata da una mucosa


le ossa dello splacnocranio in continuit con quelle delle cavit nasali (mascellare, frontale,
etmoide e sfenoide), la porzione mastoidea dellosso temporale comunicante con la cassa del
timpano che in continuit mediante la rinofaringe.
I segmenti scheletrici sono ricoperti da un membrana connettivale detta periostio
La membrana interna che tappezza cavit non comunicanti con lesterno lendostio
Nellendostio e nel periostio decorrono i vasi e i nervi che irrorano losso
Esiste un rapporto tra forma, architettura e sollecitazioni meccaniche delle ossa
La struttura cava delle ossa lunghe conferisce maggiore resistenza alla flessione e alla
pressione rispetto ad un cilindro pieno
La struttura lamellare offre maggiore resistenza alla flessione e alla torsione
I sistemi lamellari nelle epifisi sono disposti secondo linee direttrici in modo da opporre
resistenza alla flessione e alla trazione che si esercita su esse.
Anche le trabecole dellosso spugnoso sono disposte in modo da opporre maggiore
resistenza alle forze chiamate traiettori (si nota soprattutto sulle epifisi distali e prossimali
delle ossa degli arti inferiori poich su essi grava il peso corporeo).
1

Sulle superfici delle ossa possiamo trovare rilievi come: processi, tubercoli, tuberoit,
apofisi, creste, linee. Inoltre vi sono zone di aspetto rugoso come: impronte, solchi, fori,
canali, incisure dovuti allinserzione di tendini o che permettono il passaggio di vasi e nervi
nel caso di solchi e fori.
Superficie in cui si trova articolazione tra due ossa liscia e regolare rivestita da cartilagine
articolare o faccette articolari.
Midollo osseo nelle areole dello spugnoso di consistenza gelatinosa di colorito giallo-roseo
generare le cellule del sangue
Ossa sesamoidi ossa corte, irregolarmente sferiche, nei pressi di articolazioni della mano e del
piede
Ossa wormiane piccole ossa accessorie variabili per numero, forma e grandezza lungo le
suture del cranio o in corrispondenza delle fontanelle
Fori e vasi nutritizi orifici che si aprono sulla superficie delle ossa, soprattutto lunghe che
danno passaggio a vasi sanguigni dellosso. Al foro segue un canale nutritizio che attraversa il
guscio diafisario e raggiunge la cavit midollare della diafisi. Arteria nutritizia percorre il canale
si divide in due rami uno maggiore verso una epifisi e uno minore verso laltra epifisi
Cartilagine di coniugazione fertile quello a cui arriva il ramo pi sottile
Cartilagine meno fertile corrisponde allepifisi opposta irrorata dal ramo pi grande e quindi
pi vascolarizzata.
Lobliquit del canale osseo rivolta verso lepifisi meno fertile ossia verso gomito, epifisi
distale dellomero e prossimale di radio e ulna. E verso lanca per il femore e verso il collo del
piede per tibia e perone (ossia verso lepifisi prossimale del femore e verso quelle distali nella
tibia e nel perone)
Larteria nutritizia al termine dello sviluppo del segmento scheletrico irrora il midollo osseo
essendo losso diafisario irrorato soprattutto dai vasi del periostio.
Nelle ossa corte non ci sono i canali nutritizi. I vasi arteriosi provengono dal periostio e si
immettono direttamente nella materia ossea. Un foro nutritizio pu osservarsi in alcune ossa
piatte. Il sangue venoso si raccoglie nel midollo osseo nei sinusoidi che fanno capo a vene
plessiformi che accompagnano larteria nutritizia e le arterie epifisarie.

Lo scheletro si divide in:


-

Assile: cranio, colonna vertebrale, coste e sterno


Appendile: cingolo scapolare che connette alla parte assile i segmenti ossei dellarto
superiore e il cingolo pelvico che connette alla parte assile i segmenti ossei dellarto
inferiore.

I segmenti scheletrici sono 213, sono cos suddivisi:


2

Ossa del cranio: 28 (neurocranio 8, splacnocranio 14, 6 ossicini delludito)


Osso ioide: 1
Colonna vertebrale: 23
Gabbia toracica: 25 (coste e sterno)
Cingolo scapolare: 4
Arti superiori: 60
Cingolo pelvico: 2
Arti inferiori: 60

CRANIO
Neurocranio: delimitano cavit cranica in cui contenuto encefalo e contribuiscono a formare
cavit orbitali e nasali
Splacnocranio: ossa che formano lo scheletro della faccia

OSSA DEL NEUROCRANIO: parietale e temporale (pari) frontale,


occipitale, etmoide e sfenoide (impari)

1) OSSO FRONTALE
Piatto, impari e mediano. Nella parte anteriore del neurocranio. Formato da SQUAMA (parte
superiore) convessa anteriormente che corrisponde alla fronte e da una inferiore, PARTE
ORBITALE che con le porzioni laterali chiamate LAMINE ORBITARIE forma la volta della cavit
orbitaria. La sua regione mediana invece corrisponde alla parte nasale.
Squama
-

Faccia esterna o frontale convessa


Bozze fontaliai due lati della linea mediana
Arcate sopracciliari sotto alle bozze frontali
Glabella rilievo in basso, sulla linea mediana al limite con la porzione nasale
Sutura metopicalungo la linea mediana, nella vita fetale e fino alla nascita divide il
frontale in due met
Faccia temporale superfici lisce con cui il frontale si continua lateralmente da entrambi i
lati
Linea temporale limite tra faccia temporale e faccia anteriore, una linea rilevata diretta
in alto e indietro
Arcate orbitarie o margini sopraorbitari limite inferiore della faccia esterna della squama
ai due lati della linea mediana (si continuano indietro con la parte orbitale o tetto della cavit
orbitaria)
Incisura sopraorbitale dellarcata orbitaria, nella sua porzione mediale, percorsa da vasi e
da nervo sopraorbitale
Processo zigomatico la prosecuzione laterale della cavit orbitaria, esso si articola con
losso zigomatico
3

Incisura etmoidale determinata dal margine inferiore della parte nasale (visibile
osservando la faccia inferiore dellosso frontale) che dentellata per articolarsi con le ossa
nasali e sulla linea mediana si prolunga la spina nasale
Seni frontali corrispondono in profondit alla regione della glabella, fanno parte delle
cavit o seni paranasali. Sono cavit pari. Occupano la parte inferiore della squama sulla
linea mediana e lateralmente a questa. Scavati tra i due tavolati ossei. Dimensioni variabili.
Comunica con cavit nasale mediante orificio ai lati della spina nasale.
Foro cieco sulla faccia interna della squama, subito sopra allincisura etmoidale. Vi passa
una vena attraverso.
Cresta ossea o frontale segue al foro cieco
Solco sagittale lo si trova procedendo nella parte posteriore della cresta frontale. Lungo il
solco sagittale decorre il seno longitudinale superiore
Fosse frontali ai due lati della linea mediana
Etmoide nellincisura etmoidale
Fossette etmoidali lungo il margine dellincisura etmoidale, a cui corrispondono fossette
simili del labirinto etmoidale dove si formano le cellette etmoidali

Lamine orbitarie
Si staccano dal margine inferiore della squama e si portano indietro. Hanno una faccia superiore
convessa cerebrale, con rilievi e impronte determinate dalle circonvoluzioni cerebrali. Faccia
inferiore concava forma la volta della cavit orbitaria.
-

Fossetta lacrimale nella volta della cavit orbitaria, lateralmente, vicino al margine
sopraorbitale. Contiene la ghiandola lacrimale.
Fossetta trocleare medialmente, al limite tra la volta e la parete mediale delle cavit
orbitarie, dove si attacca la troclea attraverso cui passa il tendine del muscolo obliquo
superiore dellocchio
Sutura coronale con cui margine dentellato dellosso frontale si articola con le ossa
parietali. Lateralmente invece si articola con la grande ala dello sfenoide. Il margine
posteriore delle parti orbitali si articola con le piccole ali dello sfenoide.

2) OSSO TEMPORALE
Pari e simmetrico. Formato da squama, porzione mastoidea e rocca petrosa o piramide. Nella parte
laterale e inferiore del cranio. Nella parte petrosa contiene lorgano delludito.
Squama
Parte superiore dellosso, una lamina appiattita.
Faccia esterna: convessa, dalla sua porzione inferiore si diparte lo zigomatico che con la sua
estremit anteriore si articola allosso zigomatico formando larcata zigomatica.
-

Processo zigomatico si stacca dalla faccia esterna mediante due radici


Radice TRASVERSA (o TUBERCOLO ARTICOLARE) del processo zigomatico diretta
medialmente e delimita anteriormente la fossa mandibolare in cui si articola con il condilo
della mandibola.

Radice LONGITUDINALE decorre indietro al di sopra del meato acustico esterno. Le


due radici delimitano una FOSSA MANDIBOLARE O CAVIT GLENOIDEA in cui si
articola il condilo della mandibola per costituire larticolazione temporo-mandibolare.
Scissura petro timpanica di Glaser nel fondo della fossa mandibolare, delimita la
porzione anteriore, porzione articolare in cui si articola il condilo della mandibola, da una
porzione posteriore non articolare

Faccia interna:
-

Solchi dovuti a vasi sanguigni accollati alla superficie ossea, come i rami dellarteria
meningea media

Margine della squama:


-

tagliente, tagliato di sbieco. Si articola anteriormente con la grande ala dello sfenoide,
posteriormente con il parietale.

Porzione mastoidea
-

Cospicuo rilievo osseo, situato posteriormente alla squama


Termina con apice mammellato

Faccia esterna (esocranica):


-

Superficie irregolare, rugosit dovute allinserzione di muscoli


Cavit o celle mastoidee scavate intorno allantro mastoideo

Faccia interna:
-

Incisura digastrica: nella parte inferiore vicino allapice, in cui si inserisce ventre posteriore
del muscolo digastrico
Solco sigmoideo: al limite con la piramide, in esso decorre il seno sigmoideo
Foro mastoideo: nella parte media del solco sigmoideo. Attraverso questa passa una vena
che si porta sulla superficie esterna (vena emissaria mastoidea), anastomosi tra circolazione
venosa extracranica ed intracranica

Margine posteriore del processo mastoideo:


-

Dentellato
Con il tratto superiore si articola al parietale
Con il tratto inferiore si articola alloccipitale

Rocca petrosa (o piramide)


-

Forma di una piramide triangolare


Diretta medialmente con direzione lievemente obliqua in avanti
Forma base del cranio
Contiene cavit in cui si trovano organi delludito e dellequilibrio
Canale faciale attraversato dal nervo faciale
Canale carotideo attraversato dalla carotide interna
Base della rocca, apice, faccia antero-superiore, faccia postero-superiore, faccia inferiore
Le facce superiori guardano verso la cavit cranica endocraniche
Le facce inferiori corrispondono alla superficie inferiore della base del cranio esocranica.
5

1) Base della rocca petrosa foro acustico esterno (orificio di ingresso al condotto uditivo
esterno o meato acustico esterno. Termina nella cavit timpanica o cassa del timpano)
2) Apice delimita con la parte basilare dellosso occipitale, il corpo e la grande ala dello
sfenoide il FORO LACERO. FORO CAROTICO INTERNO orificio endocranico del
canale carotico attraversato dalla carotide interna
3) Faccia antero-superiore (procedendo in senso latero-mediale):
o Tegmen timpani superficie liscia, volta della cavit timpanica, medialmente ad
esso si trova il rilievo delleminenza arcuata (canale semicircolare superiore)
o Solco che si continua in un CANALICOLO o IATO DEL CANALE FACIALE (di
Falloppio) in cui passa il nervo grande petroso superficiale, ramo del nervo faciale e
lateralmente ilo IATUS ACCESSORIO
o Una superficie depressa, allapice della piramide, detta IMPRESSIONE DEL
TRIGEMINO, contiene il Ganglio semilunare del Glasser del nervo trigemino.
4) La faccia postero-superiore presenta, in senso latero-mediale:
o Solco sigmoideo al limite con la porzione mastoidea
o Orificio esterno dellacquedotto del vestibolo in comunicazione con il vestibolo
dellorecchio internoin cui passa CANALE ENDOLINFATICO
o Foro acustico interno tramite il quale si penetra nel meato acustico interno,
percorso da NERVO FACIALE e NERVO ACUSTICO
o Cresta trasversa divide il fondo del meato acustico interno in una porzione
superiore e una inferiore.
o La parte superiore divisa da una cresta verticale in una fossetta anteriore (area
faciale) che presenta un orificio tramite cui si penetra nellacquedotto di Falloppio o
canale faciale percorso dal nervo omonimo, e in una fossetta posteriore (area
vestibolare), con fori per il passaggio dei rami del nervo vestibolare
o La parte inferiore presenta crestolina che delimita:
Anteriormente, superficie lievemente depressa, con fori a spirale vi
passano i rami del nervo cocleare TRACTUS SPIRALIS
FORAMINOSUS, corrisponde alla base del modiolo
Posteriormente, AREA VESTIBOLARE INFERIORE con forellini
passaggio del nervo vestibolare
5) Faccia inferiore, in senso latero mediale:
o Superficie liscia triangolare parte antero-inferiore del meato acustico esterno
o Processo stiloideo posteriormente alla superficie sopra citata
o Foro stilomastoideo dietro allomonimo processo orificio esterno del canale
faciale o acquedotto di Falloppio attraverso cui esce dal cranio il nervo faciale
o Fossa giugulare ampia cavit delimita forame giugulare (foro lacero
posteriore) estremit superiore della vena giugulare interna.
o Orificio esterno del canale carotico tramite cui carotide interna penetra nel canale
carotico
o Tra fossa giugulare e orificio carotico esterno piccola fossetta sul cui fondo si
aprono due orifici quello esterno dellacquedotto della chiocciola e quello esterno
del canalicolo timpanico in cui penetra NERVO TIMPANICO DI JACOBSON
(ramo del nervo glossofaringeo) per portarsi alla cassa del timpano
Facce della rocca petrosa delimitate da margini che si distinguono in:

Margine superiore delimita le due facce endocraniche lungo cui si nota AOLCO
PETROSO SUPERIORE percorso dal seno petroso superiore
Margine anteriore articolato con grande ala dello sfenoide delimita FORO LACERO
con la sua estremit anteriore
Margine posteriore delimita faccia postero-superiore da quella inferiore articolata con
osso occipitale, delimita forame giugulare

Formazioni ossee inerenti alludito:


-

Foro acustico esterno


Meato o condotto acustico esterno che comunica con cavit timpanica
Cavit timpanica (o cassa del timpano

Cavo o cassa del timpano


parte dellorecchio medio. Volta, pavimento, 4 pareti. Martello, incudine, staffa. La volta
corrisponde alla superficie della faccia antero-superiore della rocca petrosa (tegmen timpani).
Pavimento in rapporto con la parte iniziale della vena giugulare interna.
Parete mediale:
-

Rilievo del promontorio: parte anteriore della parete determinato da giro basale della
chiocciola
Prominenza del canale faciale
Fossetta della finestra ovale, nella parte posteriore della parete, sopra al promontorio, al
fondo la finestra ovolare o del vestibolo. Questo orificio mette in comunicazione cassa del
timpano con vestibolo dellorecchio interno
Fossetta della finestra rotonda in basso e dietro al promontorio nel fondo si trova
finestra rotonda o finestra della chiocciola fa comunicare finestra del timpano con scala
timpanica della chiocciola

Parete laterale:
-

Corrisponde a orificio interno del meato acustico esterno, chiuso da membrana del timpano

Parete posteriore:
-

Orificio detto aditus ad antrum nella met superiore della parete, fa comunicare cassa
timpanica con antro timpanico e celle mastoidee scavate nella porzione mastoidea del
temporale
Canale faciale (acquedotto di Falloppio) inizia da orificio nel fondo del meato acustico
interno (area faciale) decorre in avanti, poi lateralmente, direzione verticale in basso,
forma il GINOCCHIO, fino al foro stilo-mastoideo che rappresenta il suo orificio esterno.
Canale carotico inizia da ORIFICIO CAROTICO nella faccia inferiore della rocca
petrosa diretto in alto, poi medialmente, termina allapice della rocca

3) OSSO PARIETALE
- nella parte supero-laterale del cranio
- lamina quadrangolare con superficie esterna esocranica convessa, una endocranica concava
e quattro margini (superiore, anteriore e posteriore sono dentellati, inferiore tagliato
obliquamente)
- sutura sagittale li articola sulla linea mediana
7

sutura coronale li articola davanti alla squama dellosso frontale


sutura lambdoidea li articola posteriormente con losso occipitale
in basso si articola con squama del temporale, grande ala dello sfenoide, porzione mastoidea
del temporale
superficie o faccia esterna convessa al centro contiene rilievo o bozza parietale, due linee
temporali superiore e inferiore per inserzione della fascia temporale e del muscolo
temporale.
Foro parietale poco al di sotto del margine superiore, nel tratto posteriore
Superficie interna concava, impronte e solchi ramificati dal basso allalto in cui decorrono
ramificazioni dei vasi meningei medi
Solco del seno sagittale sulla faccia endocranica del margine superiore in cui decorre
seno sagittale superiore
Granulazioni aracnoidee di Pacchioni fossette ai lati del solco

4) OSSO OCCIPITALE
Impari, a forma di conchiglia, nella parte posteriore e inferiore del cranio.
Si articola con 1 vertebra cervicale.
-

Foro occipitale nella parte inferiore, in esso passa bulbo


Corpo o parte basilare davanti al foro
Parti condiloidee ai lati del foro
Squama posteriormente al foro (ha lamina concava verso linterno)

Parte basilare:
-

Articolata in avanti con corpo dello sfenoide con cui si fonde per sinostosi al 15 anno
Tubercolo faringeo nella superficie esocranica (vi si attacca estremit superiore della
faringe)
Clivus doccia diretta sagittalmente sulla superficie endocranica su di essa poggia il
ponte

Parti condiloidee:
-

Condilo delloccipitale parte liscia a forma di suola, sulla faccia esocranica, lateralmente
al foro per articolazione con Atlante
Orificio condiloideo anteriore anteriormente al condilo foro esterno di corto canale
attraverso cui passa nervo ipoglosso per fuoriuscire dal cranio (canale dellipoglosso)
Foro condiloideo interno accede al canale dellipoglosso si trova sulla faccia interna
endocranica
Foro o canale condiloideo dietro al condilo vi passa vena emissaria. Lateralmente vene
condiloidee delimitano piccolo rilievo chiamato PROCESSO GIUGULARE (foro giugulare
o foro lacero posteriore)

Squama:
posteriormente al forame occipitale.
Faccia esterna:
-

convessa e irregolare
8

PROTUBERANZA OCCIPITALE ESTERNA sulla linea mediale


Linea nucale superiore linea rilevata a concavit inferiore ai due lati della protuberanza
Linea nucale inferioreinferiormente alla precedente

Faccia endocranica o interna:


-

Concava
Due rilievi lineari a forma di croce EMINENZA CROCIATA delimita quattro fosse
sulla faccia endocranica: due superiori (cerebrali, accolgono lobi occipitali degli emisferi
cerebrali) due inferiori (fosse cerebellari accolgono emisferi cerebellari)
Protuberanza occipitale interna al centro delleminenza crociata verso lalto percorsa da
solco sagittale superiore in cui scorre seno sagittale superiore
Cresta occipitale interna rilievo che si diparte dalla protuberanza occipitale interna e si
porta verso il basso
Solco laterale o trasverso in cui scorre seno omonimo nel rilievo che si diparte dalla
protuberanza ai due lati

Margine superiore:
-

Dentellato
Si articola con la parte inferiore e laterale con il processo mastoideo
Nella parte superiore si articola con osso parietale sutura lambdoidea

Margine inferiore:
-

Contorno postero-mediale del foro giugulare (o foro lacero posteriore)

5) SFENOIDE
impari, nella parte mediana della base del cranio.
Formata da: corpo, grandi ali, piccole ali, processi pterigoidei.
Corpo:
-

Forma cuboidea
Due seni sfenoidali
Faccia superiore endocranica:
o Solco del chiasma (contiene chiasma otticopoi foro ottico)
o Sella turcica dietro al colco
o Tubercolo della sella tra il solco e la sella
o Lamina quadrilatera dello sfenoide o dorso della sella delimita la sella
posteriormente
o Processi clinoidei posteriori rilievi laterali sul margine posteriore della lamina
quadrilatera
Faccia inferiore:
o Porzione anteriore: corrisponde alle cavit nasali
o Parte posteriore: porzione della faringe
o Rostro sfenoidale: sulla linea mediana nel tratto anteriore cresta sagittale + cresta
mediale su quella anteriore
9

o Rostro si articola con margine superiore a doccia del vomere e pi in alto con la
lamina perpendicolare delletmoide
o Lateralmente faccia inferiore continua con base di processi pterigoidei
Faccia anteriore:
o Cresta sagittale
o Orifici dei seni sfenoidali
o Lateralmente in comunicazione con le cellette etmoidali posteriori
Faccia posteriore:
o Articolata con corpo dellosso occipitale
o Dopo 15 anno di vita ossa si fondono tra loro
Faccia laterale:
o Si continua indietro e in basso con le grandi ali, in avanti e in alto con le piccole ali
o Doccia carotidea al limite dellimpianto delle grandi ali vi scorre arteria
carotidea interna

Grandi ali:
-

Faccia cerebrale endocranica:


o concava, forma pavimento della fossa endocranica media
o solchi
o foro rotondo nervo mascellare del trigemino
o foro ovale pi in basso nervo mandibolare del trigemino
o foro spinale nella spina dello sfenoide arteria meningea media
Faccia esocranica o laterale:
o Cresta zigomatica rugosa e dentellata
o Superficie orbitale rivolta medialmente forma parete laterale della cavit
orbitale
o Fessura orbitale superiore margine mediale con piccola ala dello sfenoide cavit
cranica in comunicazione con orbitaria nervi oftalmico del trigemino,
oculomotore, trocleare, abducente, vena oftalmica.
o Faccia temporale lateralmente fossa temporale con la sua faccia interna
genera fossa infratemporale
o Foro lacero inferiore margine postero-mediale delle grandi ali contribuisce alla sua
formazione insieme alla rocca petrosa

Piccole ali:
-

Di forma triangolare
Si staccano dalla faccia superiore dello sfenoide e terminano con estremit appuntite
Foro ottico alla base mette in comunicazione cavit orbitaria e cranica nervo ottico e
arteria oftalmica
Faccia superiore corrisponde a cavit cranica (fossa cranica anteriore)
Processo clinoideo anteriore margine posteriore della faccia superiore
Fessura orbitale tra grande e piccola ala

Processi pterigoidei:
-

Si staccano dalla faccia laterale, diretti verso il basso


Due lamine: una laterale e una mediale fuse tra loro nella porzione superiore, separate da
INCISURA PTERIGOIDEA nella loro porzione inferiore
10

Canale vidiano zona di impianto dello sfenoide vi passano nervi e vasi vidiani orifici
su faccia anteriore e posteriore della base del processo
Fossa pterigoidea data dalle due lamine che si divaricano allindietro muscolo
pterigoideo interno

Etmoide
-

Osso impari e mediano nella parte rostrale della base del cranio al confine tra splacnocranio
e neurocranio
Contribuisce a cavit orbitarie e fosse nasali
Lamina verticale
Lamina orizzontale o cribrosa
Masse laterali o labirinti etmoidali appesi alla lamina cribrosa

Lamina verticale:
-

Apofisi cristagalli porzione della lamina verticale sopra alla lamina cribrosa, forma
triangolare
Lamina perpendicolare si articola con vomere, porzione inferiore della lamina forma il
setto. orientata sagittalmente si articola in avanti con spina frontale (osso frontale) e
cresta formando ossa nasali; in basso con cartilagine del setto e vomere; indietro con cresta
dello sfenoide

Lamina cribrosa:
-

Nellincisura etmoidale dellosso frontale


Indietro si articola con sfenoide
Apofisi cristagalli divide la sua faccia superiore in due due docce olfattive in cui
poggia bulbo olfattivo
Numerosi fori
Passaggio ai filamenti nervosi del nervo olfattivo
Fessura etmoidale o foro etmoidale nella parte anteriore

Masse laterali (o labirinti etmoidali):


-

Forma cuboidea
Cellette etmoidali intercomunicanti delimitate da sottili trabecole ossee
Faccia laterale liscia:
o Chiamata lamina papiracea
o Forma la maggior parte della parete mediale della cavit orbitaria
Faccia mediale:
o Forma parete laterale della fossa nasale
o Cornetti nasali superiori o medi lamine incurvate con faccia laterale concava e
mediale convessa
o Meato spazio tra cornetto e faccia mediale meato superiore (con orifici di
cellette etmoidali) e meato medio (processo uncinato: sottile e lunga lamella che si
stacca dallestremit anteriore delletmoide. Doccia semilunare: costeggia processo
uncinato sua dilatazione genera infundibolo meato medio in comunicazione con
seno frontale. Bolla etmoidale o promontorio rilievo a parete molto
sottilecelletta etmoidale anteriore)
11

Faccia superiore:
o Escavazioni che corrispondono alle cellette
o Osso frontale si articola con faccia superiore etmoide
Faccia inferiore
o Si articola con mascellare superiore
Faccia anteriore
o Processo frontale osso mascellare
Faccia posteriore
o Con corpo dello sfenoide e processo orbitale del palatino

** cellette etmoidali occupano masse laterali formano labirinto cellette anteriori si aprono
nel meato e cellette etmoidali posteriori si aprono nel meato superiore

OSSA DELLO SPLACNOCRANIO


Sei ossa pari (mascellare, zigomatico, lacrimale, cornetto inferiore, osso nasale,
osso palatino) e tre ossa impari (vomere, mandibola, osso ioide)
Osso mascellare
-

Impianto denti superiori


Pavimento fosse nasali
Volta cavit boccale
Pavimento cavit orbitaria

Corpo:
-

Faccia anteriore:
o Foro infraorbitario (orificio esterno del canale infraorbitario)
o Fossa canina (depressione sopra alla radice del dente canino)
o Fossetta incisiva
Faccia laterale
o Da cui si diparte processo zigomatico dalla parte di mezzo
o Da cui si diparte processo frontale verso lalto
Faccia superiore o orbitale
o Pavimento cavit orbitale
o Volta del seno mascellare
o Solco infraorbitale si apre nel foro infraorbitale nervo
infraorbitale
o Margine infraorbitale la delimita da quella anteriore
o Con margine posteriore delimita invece fessura orbitale inferiore
Faccia posteriore convessa
o la fossa infratemporale
o Tuberosit mascellare
o Fori per passaggio id nervi alveolari superiori e inferiori
o Fossa pterigo-palatina processo pterigoideo dello sfenoide e osso
palatino
Faccia mediale
o Iato mascellare
12

o Seno mascellare
o Processo palatino sporgenza a forma di lamina orizzontale diretta
medialmente pavimento della fossa nasale, palato
o Sutura mediana tra i due processi palatini
o Solco lacrimale (longitudinale) canale naso lacrimale
articolandosi con osso lacrimale e cornetto nasale
o Processo frontale dalla faccia laterale, poi si porta in alto e si
articola con porzione nasale del frontale
o Cresta lacrimale fossa del sacco lacrimale
Margine anteriore
o Parte superiore si articola con margine laterale dellosso nasale
o Incisura nasale delimita con margine anteriore del mascellare
dellaltro lato apertura piriforme
Margine inferiore
o Processo alveolare otto alveoli dentari setti intralveolari
Mascellare articolato con:
o Frontale in alto
o Etmoide e osso lacrimale medialmente
o Osso nasale in avanti
o Osso zigomatico in avanti e lateralmente
o Cornetto inferiore e osso palatinomedialmente
o Osso mascellare e controlaterale e vomere sulla linea mediana

Osso zigomatico
-

Faccia laterale liscia foro zigomatico faciale nervo mascellare


Faccia mediale fossa temporale
Margine anteriore forma parte infero-laterale del contorno dellorbita
nella parte superiore. Nella parte inferiore articolato con osso
mascellare
Margine posteriore delimita fossa temporale
Margine inferiore rettilineo
Processo frontale dallangolo superiore dellosso, diretto indietro, si
articola con lo zigomatico del temporale arcata zigomatica
Processo orbitale faccia mediale dellosso diretto medialmente, si
articola con faccia superiore del mascellare e grande ala dello sfenoide
forma parte della parete laterale e parte della parete inferiore della
cavit orbitaria
Osso zigomatico si connette con:
o Frontale in alto
o Mascellare in basso e in avanti
o Temporale dietro
o Sfenoide indietro e medialmente

Osso lacrimale
Piccolo osso, lamina quadrangolare.
Faccia laterale orbitale:
-

cresta lacrimale posteriore


13

doccia lacrimale
sacco lacrimale

Faccia mediale:
-

corrisponde alla faccia laterale delletmoide


completa cellette etmoidali

Cornetto o turbinato o conca nasale inferiore


Lamina ossea allungata, incurvata, applicata alla parete laterale della fossa
nasale.
Faccia laterale concava verso parete laterale fossa nasale meato inferiore
Faccia mediale convessa verso setto nasale
Osso nasale
-

Lamina ossea quadrilatera, regione supero-mediale della faccia tra il


frontale e il processo frontale del mascellare.
Faccia anteriore concava in alto, convessa in basso.
Faccia posteriore concava parte anteriore volta della cavit nasale
Margine mediale si articola in alto con spina nasale del frontale e
lamina perpendicolare etmoide, in basso con osso nasale dellaltro lato
Margine superiore si articola con osso frontale
Margine inferiore libero, apertura piriforme della cavit nasale
Margine laterale si articola con processo frontale del mascellare

Osso palatino
Forma:
-

Fosse nasali
Palato osseo
Pavimento orbita
Fossa pterigoidea

Due lamine una verticale e una orizzontale (ad angolo retto)


Lamina verticale: Faccia laterale, faccia mediale, quattro margini
-

Faccia laterale:
o Solco palatino maggiore nervo e vasi palatini anterioriparete
mediale della fossa pterigo palatina
o Processo piramidale che si articola con le lamine del processo
pterigoideo
Faccia mediale:
o Parte posteriore della parete laterale della fossa nasale
o Cresta etmoidale si sutura con il cornetto nasale medio
o Cresta concale articolata con parte posteriore del cornetto
inferiore
Margine anteriore:
o Foro del seno mascellare
14

Margine posteriore:
o Articolato con faccia mediale del processo pterigoideo dello
sfenoide
Margine superiore:
o Rilievo anteriore processo orbitale cavit orbitaria
o Rilievo posteriore processo sfenoidalesi articola con sfenoide
o Incisura sfenopalatina a dare foro sfenopalatinonervi e vasi
sfenopalatini
o Margine inferioreunito al margine laterale della lamina orizzontale

Lamina orizzontale:
-

Faccia superiore o nasale parte posteriore della fossa nasale


Faccia inferiore o palatina parte posteriore del palato duro
Margine anteriore si articola con il margine posteriore del processo
palatino del mascellare superiore
Margine posteriore termina medialmente con rilievo appuntito che si
articolo con analogo rilievo del palatino opposto spina nasale posteriore
Margine mediale si articola con margine mediale della lamina
orizzontale del palatino del lato opposto
Margine laterale continua con margine inferiore della lamina verticale
Osso palatino si articola:
o Medialmente con osso palatino del lato opposto e con cornetto
inferiore
o Avanti con mascellare superiore
o Indietro con sfenoide
o In alto con etmoide
o In basso con vomere

Vomere
-

Osso impari mediano, sottile lamina quadrangolare


Setto
Margine superiore:
o Doccia longitudinale si articola con rostro dello sfenoide
Margine inferiore:
o si unisce a cresta nasale (articolazione tra processi palatini e
lamine orizzontali delle palatine)
margine anteriore:
o si articola mediante sua parte superiore con margine inferiore della
lamina perpendicolare delletmoide
o con parte inferiore si articola con cartilagine setto nasale
margine posteriore:
o libero, separa le coane, orifici posteriori delle fosse nasali le
fanno comunicare con la rinofaringe
due facce:
o destra e sinistra, lisce superfici settali delle fosse nasali destra e
sinistrasolco in cui passa nervo naso-palatino

MANDIBOLA
15

Osso impari mediano.


-

Due met fuse sinfisi del mento

Corpo:
-

Forma a ferro di cavallo


Faccia antero-mediale:
o Sinfisi del mento
o Protuberanza mentale
o Tubercoli mentali
o Linea obliqua rilevata
o Foro mentale sotto al secondo dente premolareorificio anteriore
del canale mandibolare
Faccia postero-mediale
o Apofisi geni, piccola sporgenza sulla linea mediana inserzione
muscoli genioioideo e genioglosso
o Fossetta digastrica inserzione ventre anteriore del muscolo
digastrico
o Fossetta sottolingualeghiandola sottolinguale
o Linea miloioideamuscolo miloioideo
o Nel margine inferiore di questa facciafossetta
sottomandibolareghiandola sottomandibolare
Margine superiore:
o Alveoli
o Juga alveolaria sporgenze formate dagli alveoli
Margine inferiore liscio

Rami:
-

Lamine quadrilatere
Faccia laterale:
o Muscolo massetere
Faccia mediale:
o Orificio del canale mandibolareda dietro in avanti, sotto al
margine alveolare, comunica con alveoli mediante forellini da cui
passano vasi e nervi per denti inferiori. Delimitato da LINGULA
MANDIBULARIS.
o Canale mandibolare si divide in due canalicoli canale mentale
(foro mentale) e canale incisivo (fondo cieco presso sinfisi del
mento)
o Margine anteriore incavato, formato da due labbri
o Margine posteriore arrotondato si continua con linferiore
angolo della mandibola
o Margine superiore incisura a concavit verso lalto incisura
sigmoidea o semilunare. Processo coronoideo delimita incisura
semilunare vi si inserisce muscolo temporale. Condilo della
mandibola(ellisse, forma articolazione temporo-mandibolare)
delimita posteriormente incisura sigmoidea. Condilo in basso si
continua con il ramo della mandibola.
16

Osso ioide
piccolo osso impari e mediano. Ferro di cavallo. Concavo posteriormente. Non
articolato, tenuto in posizione da legamenti e muscoli.
Corpo:
-

Parte centrale
Grandi corni
Piccoli corni

CRANIO IN GENERALE:
-

Neurocranio (calva)
Splacnocranio

Calvaria o teschio cranio privo di mandibola


Neurocranio in generale
Ha forma ovoidale. Superficie esocranica ed endocranica. Volta cranica e base
cranicatra glabella e protuberanza occipitale esterna piano obliquo che le
divide
Volta cranica (o calotta)
Superficie esterna liscia e convessa squama frontale, ossa parietali, squama
dellosso occipitale
Sutura coronale tra squama del frontale e parietali
Sutura sagittale tra ossa parietali sulla linea mediana
Sutura lambdoidea ossa parietali con squama occipitale
Parete cranica lateralmente squama temporale
Fossa temporale tra linea temporale superiore e arcata zigomatica
prosegue con fossa infratemporale
Fronte- convessit squama frontale
Vertice alla sommit
Occipite convessit squama temporale
Cresta frontale solco sagittale decorre seno longitudinale superiore
BASE CRANICA
Base osservata dalla superficie esocranica:
Linea bizigomatica da un tubercolo zigomatico allaltro
Linea bimastoidea da un processo mastoideo allaltro
Regione anteriore:
17

Scheletro del palato processi palatini del mascellare, arcata dentale


superiore, processi orizzontali delle palatine
Coane lamina ossea del vomere
Lateralmente alle coane processi pterigoidei dello sfenoide, faccia
esterna della grande ala dello sfenoide

Regione media:
-

Corpo dello sfenoide fuso con osso occipitale e lateralmente con facce
inferiori del temporale seguono fossa mandibolare e processi
mastoidei, faccia inferiore rocca petrosa con processo stiloideo e foro
stilo-mastoideo

Regione posteriore:
-

Foro occipitale con i condili


Faccia esterna della squama delloccipitale con rilievo mediano, cresta
esterna linee nucali superiore e inferiore delloccipitale

ORIFICI DELLA SUPERFICIE ESOCRANICA DELLA BASE: (pg.294 per descrizione


dettagliata di ogni foro)
-

Foro
Foro
Foro
Foro
Foro
Foro

lacero anteriore
ovale
spinoso
carotico
stilomastoideo
laceroposteriore o giugulare

Base osservata dalla superficie endocranica:


-

Fossa cranica anteriore:


o Limitata posteriormente:
Linea mediana sutura tra corpo sfenoide e lamina cribrosa
etmoide
Lati del margine posteriore piccole ali dello sfenoide
o Cresta frontale
o Foro cieco
o Apofisi cristagalli
o Docce olfattive
o Fessura etmoidale
o Foro etmoidale
o Solco del chiasma
o Fori ottici
o Bozze orbitarie
o Piccola ali dello sfenoide
Fossa cranica media:
o Limite anteriore:
Limite posteriore della fossa anteriore
o Limite posteriore:
18

In senso medio-laterale dal margine superiore della lamina


quadrilatera dello sfenoide
Margini superiori delle rocche petrose del temporale
o Sella turcica nella parte mediale
o Fossa ipofisaria che accoglie ipofisi
o Sui lati fossa media formata da grandi ali dello sfenoide e faccia
antero-superiore delle rocche petrose
o Fessura orbitaria superiore
o Cavit orbitaria
o Foro rotondo
o Foro ovale
o Foro spinoso
o Foro lacero
o Orificio interno del canale aortico
Fossa cranica posteriore
o Delimitata:
Anteriormente da limite posteriore della fossa cranica media
Posteriormente da linea convenzionale che passa per
protuberanza occipitale interna separa regione della volta
da regione della base
o Sulla linea mediana:
Lamina quadrilatera dello sfenoide
Clivus dellosso occipitale
Foro occipitale
Cresta occipitale interna
o Sui lati:
Faccia postero-superiore delle rocche petrose:
Foro acustico interno
Orificio dellacquedotto del vestibolo
Fosse cerebellari
o Foro lacero posteriore o giugulare tra rocca petrosa e occipitale
o Foro condiloideo anteriore o canale dellipoglosso

PUNTI CRANIOMETRICI:
punti di repere cranici usati negli studi di craniometria e come punti di
riferimento topografici o descrittivi.
-

Glabella: prominenza dellosso frontale al di sopra della sutura


Naison: punto di incontro tra sutura nasofrontale e sutura ossa nasali
Bregma: punto di incontro tra sutura sagittale e coronale
Lambda: punto di incontro tra sutura sagittale e lambdoidea
Inion: protuberanza occipitale esterna
Spina nasale anteriore
Sellion: punto mediano dellestremit di sutura delle due ossa nasali
Basion: punto medio del margine anteriore del foro occipitale
Gonion: punto sporgente dellangolo della mandibola
Pterion: punto di mezzo del margine superiore della grande ala dello
sfenoide
19

Asterion: punto di incontro tra occipitale, parietale e porzione mastoidea


del temporale

DIAMETRI DEL CRANIO e capacit cranica


Pg.295

Cranio del neonato


Prevalenza neurocranio su splacnocraniodato da sviluppo cefalico
Ossa della volta e parte laterale del cranio sono incompletamente
ossificatefonanelle zone zone membranose di tessuto fibroso.
-

Fontanella bregmatica o anteriore: forma losangica sutura metopica,


sagittale e coronale
Fontanella lambdoidea o occipitale tra sutura sagittale e lambdoidea
forma triangolare
Fontanelle pteriche pari e antero-laterali poste nelle fosse temporali
nel punto di incontro tra frontale, parietale, squama temporale e grande
ala dello sfenoide
Fontanelle asteriche pari e postero-laterali, ognuna posta nel punto di
incontro tra parietale, occipitale e temporale

Cavit e fosse cranio faciali


-

Cavit orbitarie contengono bulbi e loro annessi


o Parete superiorevoltalamina orbitale dellosso frontale davanti,
piccola ala dello sfenoide dietrofossetta lacrimaleghiandola
lacrimale
o Parete inferiore pavimentoporzione mediale faccia superiore
dellosso mascellare, lateralmente dallo zigomatico, indietro dal
processo orbitale del palatino. Doccia infraorbitale canale
infraorbitale foro infraorbitale
o Parete medialeprocesso frontale osso mascellare, lacrimale,
lamina papiracea etmoide, faccia laterale corpo dello sfenoide,
fossetta del sacco lacrimale delimitata da osso lacrimale e processo
frontale del mascellare
o Parete laterale zigomatico, grande ala dello sfenoide
o Base della cavit orbitariaapertura orbitaleil suo contorno
(margine orbitale) formato da:
In alto: frontale o marginale sopraorbitario, incisura
sopraorbitale
In basso: mascellare e zigomatico
o Apicecorrisponde al fondo della cavit orbitaria
o Foro otticoorificio rotondo, apice dellorbita passaggio al nervo
ottico e arteria oftalmica

20

o Fessura orbitale superiore oculomotore comune, abducente,


trocleare, nasociliare, lacrimale e frontale del trigemino e vena
oftalmica
o Fessura orbitale inferiorechiusa da periostio
Cavit nasali
o Fosse nasali
o Setto nasale
o Apertura anteriore apertura piriformecircoscritta dai margini
anteriori delle due ossa mascellari e da quelli inferiori delle nasali
o Apertura posteriore coane forma ellittica separate dal
vomere, delimitate in alto dal corpo dello sfenoide, in basso dal
margine posteriore della lamina orizzontale dellosso palatino,
lateralmente dalla lamina mediale del processo pterigoideo dello
sfenoide, medialmente dal margine posteriore del vomere
o Parete laterale:
Irregolare
Parte media: faccia mediale della massa laterale delletmoide
In basso: faccia mediale del corpo mascellare
Anteriormente: processo frontale del mascellare
Indietro: faccia mediale della lamina verticale dellosso
palatino
Sporgono cornetti superiore, medio e inferiore
o Cornetto inferioreosso indipendente che si articola con
mascellare e palatino
o Tra cornetti e parete laterale
meato superiorecellette etmoidali posteriori
meato medio orifici delle cellette etmoidali anteriori e
medie, orificio del seno frontale e mascellare
meato inferiore canale naso-lacrimale fa comunicare
fossa nasale con cavit congiuntivale
foro sfeno-palatino
fossa pterigo-palatina
o Parete mediale:
Setto nasale:
In alto lamina perpendicolare delletmoide
In basso dal vomere
Chiuso dalla cartilagine del setto
o Parete superiore o volta delle fosse nasali:
Doccia o concavit rivolta verso il basso
Faccia posteriore delle ossa nasali
Faccia inferiore lamina cribrosa
Faccia anteriore dello sfenoide
Orificio del seno sfenoidale
o Parete inferiore o pavimento:
Concava
Faccia superiore delle lamine orizzontali del processo palatino
del mascellare, indietro dalla faccia superiore della lamina
21

orizzontale dellosso palatino. Anteriormente vicino al


settocanalicolo canale incisivo passaggio del nervo
naso-palatino
Fossa infratemporale
o Spazio tra mandibola e arcata zigomatica
o Parete laterale:
Faccia mediale del ramo della mandibola
In alto zigomatico del temporale e osso zigomatico
o Parete mediale
Faccia laterale del processo pterigoideo
Fessura che fa comunicare fosse infratemporale e pterigopalatina
o Parete inferiore:
Tuberosit mascellare
Fessura orbitale inferiore mette in comunicazione la fossa
con la cavit orbitale
o Parete superiore:
Parte della grande ala dello sfenoide
Foro ovale
Foro spinoso
Foro lacero
Questi fori permettono alla cavit infratemporale di
comunicare con la cavit cranica
Fossa aperta in basso, manca parete inferiore
Fossa pterigo palatina
o Spazio compreso tra tuberosit del mascellare in avanti e processo
pterigoideo indietro, osso palatino medialmente
o Tuberosit del mascellare in avantiestremit mediale della della
fessura orbitale inferiore
o Indietrofaccia anteriore del processo pterigoideo
o Medialmente porzione verticale osso palatinoforo sfenopalatinofa comunicare fossa pterigo-palatina con quella nasale,
attraversata da nervi e vasi sfeno-palatini
o Contiene ganglio sfeno-palatino
Cavit orale
o Volta palatina o palato duropavimento delle fosse nasalivolta
della cavit orale
Parte anteriore processi palatini delle ossa mascellari
Dietrolamina orizzontale delle ossa palatinequattro suture
che uniscono sulla linea mediale i processi palatini delle ossa
mascellari e lamine orizzontali delle ossa palatine. Ai lati della
linea mediana suture uniscono margine posteriore del
processo palatino del mascellare con margine anteriore
lamina orizzontale del palatino sutura crociata
Torus palatinus lungo la sutura mediale un rilievo
sagittale
Seni paranasali
22

o Cavit paranasali che comunicano con fosse nasali scavati in


ossa del neurocranio e dello splacnocraniofrontale, mascellare,
etmoide e sfenoide
o Seni paranasali rivestiti da mucosa in continuit con quella che
tappezza cavit nasali.
o Alleggerimento massiccio facciale
o Aumento superficie della cavit nasale
o Riscaldare e umidificare aria inspirata
o Creare cassa di risonanza
o Seno frontale:
Si forma dopo la nascitacompleta sviluppo alla pubert
Nella diploe osseain rapporto con porzione orizzontale osso
frontale sopra allincisura nasalein continuit con cellette
etmoidali inferiori
Canale fronto-nasalepermette comunicazione delle due
cavit con la corrispondente fossa nasalesi apre nel meato
medio mediante parte terminale chiamata infundibolo
o Seno mascellare:
Cavit che occupa tutto il corpo del mascellare si estende
con propaggini a processi orbitario, alveolare e palatino
superiore o inferiore
Unico seno gi costituito alla nascitama subisce evoluzioni
e assottigliamento delle pareti
Comunica con fossa nasale corrispondente mediante iato
mascellare
o Seno etmoidale:
Nelle masse laterali delletmoide
Cellette intercomunicantida 8 a 12divise in gruppo
posteriore e anteriore
Gruppo anteriore comunica con meato medio
Gruppo posteriore comunica con meato superiore della fossa
nasale corrispondente
Rapporti con la cavit orbitaria
o Seno sfenoidale
Nello spessore del corpo dello sfenoide
Asimmetrico e irregolare
Separato da setto incomoleto
Suo sviluppo avviene insieme a quello dello sfenoide e in
particolare della sella turcicaparte superiore del seno
stesso
Apertura seno-sfenoidalefa comunicare seno con meato
nasale superiore al confine con coane nasali

23

COLONNA VERTEBRALE
Chiamata anche rachide, formata da vertebre scheletro assile
Vertebre ossa corte33-34 in successione e articolate tra loro7 cervicali, 12 toraciche, 5
lombari, 5 sacrali, 4-5 coccigee.
Vertebre sacrali fuse tra loroosso sacro
Vertebre coccigee fuse tra lorococcige
Regione vertebrale cervicale, toracica, lombare, sacro-coccigea della colonna vertebrale.
CARATTERI GENERALI DELLE VERTEBRE
corpo della vertebra:
-

In avanti, forma cilindrica, faccia superiore, inferiore, superficie interposta incavata tra le
due facce

Due peduncoli o radici:


-

Si staccano dalle porzioni postero-laterali del corpo


Si continuano con le lamine vertebralilamine ossee appiattite si uniscono
posteriormente formando processo spinoso diretto indietro e in basso
Peduncoli delle vertebre e le lamine formano arco della vertebradelimita foro vertebrale e
arco

Processi trasversi:
-

Sporgenze destra e sinistra che si portano lateralmente, nascono al limite tra peduncolo e
lamina

Processi articolari:
-

Si staccano tra peduncolo e lamina, si portano verso lalto e verso il basso


Processi articolari superiori: destro e sinistro, verso lalto
Processi articolari inferiori: due, diretti in basso
Servono per articolazione tra le vertebresuperficie articolare
Processi articolari inferiori di una vertebra si articolano con quelli superiori di unaltra
vertebra
Margine superiore e inferiore sono incavatiincisure
Incisura vertebrale superioremargine superiore del peduncolo
Incisura vertebrale inferioreMargine inferiore del peduncolo
Foro intervertebrale o foro di coniugazioneattraverso cui passano nervo spinale e vasi
sanguiferi

Caratteri regionali delle vertebre


Vertebre cervicali:
-

Di dimensioni minori
Corpo quadrangolare
Facce superiori e inferiori sono incavateapofisi semilunari sporgono dai margini superiori
Processi spinosibiforcati allestremit
24

Processi trasversiforo trasversariocanale trasversariovasi vertebrali (arteria e vena


vertebrale)
Tubercoli anteriori e posteriori del processo trasverso
Processi articolari superioririvolti in alto e indietro
Processi articolari inferioririvolti in basso e in avanti
Foro vertebrale ampioforma triangolarebase anteriore
o I vertebra cervicale atlante
sostiene la testa articolandola con occipitale
non ha corpo ma arco anteriore che si unisce allarco posteriore lateralmente
mediante la massa laterale
tubercolo anteriore sulla faccia opposta prospicente faccetta articolare su
cui si articola il dente dellepistrofeo
arco posteriore manca di processo spinosoal suo posto ha un tubercolo
posteriore
masse lateralihanno processo articolare superiore che si articola mediante
faccetta ellittica con condilo dellosso occipitale. E un processo articolare
inferiore che si articola con processo articolare dellepistrofeo. Un processo
trasverso con ampio foro trasversario e estremit con un solo tubercolo o due
tubercoli poco pronunciati.
o II vertebra cervicaleepistrofeo
Sporgenza cilindrico conicadente dellepistrofeocorpo dellatlante fuso
con il corpo dellepistrofeo
Faccetta articolare anteriore con cui dente dellepistrofeo si articola con
faccetta articolare sulla faccia posteriore dellarco anteriore dellatlante
Sulla faccia posterioreunaltra faccetta articolare per il legamento trasverso
dellatlante
Processo spinoso bifido
Processi trasversi poco sviluppatiterminano con un tubercolo unico
o VI vertebra cervicale
Tubercolo anteriore del processo trasverso molto sviluppatotubercolo
carotideocontrae rapporti con arteria carotide
o VII vertebra cervicaleprominente
Accentuata sporgenza del processo spinoso (estremit posteriore non bifida)

25