Sei sulla pagina 1di 3

Raffaele Mirabelli 2 A C.A.T.

1) Il cavaliere inesistente di Italo Calvino, Oscar Mondadori.


2) Italo Calvino nasce il 15 ottobre 1923 a De Las Vegas, nellisola di
Cuba. Dopo due anni si trasferisce con la famiglia in Italia a Sanremo
dove trascorrer tutta la sua infanzia. Nel 1942 allet di 20 anni si
trasferisce a a Torino per studiare Agraria alluniversit. Nel settembre
del 1943 interrompe gli studi per arruolarsi in guerra, unendosi alla
brigata Garibaldi, ma i suoi veri interessi erano la letteratura, il teatro e
il cinema.
Nel 1947 infatti si laure in Letteratura a Torino.
Muore allet di 62 anni a Siena a causa di un Ictus.
La sua prima opera Il sentiero dei nidi di ragno (1947) alcune sue
opere importanti sono: Ultimo viene il corvo, Ti con zero, Le
cosmicomiche, Il barone rampante, ecc..
3.a) La vicenda si svolge prevalentemente in Francia, altri luoghi della
vicenda sono: Bretagna,
Scozia e Marocco.
3.b) Campi di battaglia, villaggi, castelli, foreste e citt.
4.a) La vicenda ambientata nel Medievo ai tempi di Carlo Magno.
4.b) La durata della vicenda secondo me dura qualche mese
5) Il protagonista Agilulfo un cavaliere perfetto ma inesistente che
riesce a combattere grazie alla sua forza di volont. Ha una armatura
tutta bianca con dei contorni neri, questa armatura in grado di
trasformare i suoi movimenti in qualcosa di quasi perfetto.
Il cavaliere non ha bisogno ne di mangiare, ne di dormire, per questo
unanima sofferente nel vedere quello che possono fare i suoi
compagni.
6) Rambaldo: un giovane cavaliere entrato nellesercito per
vendicare la morte del padre e prende come esempio il cavaliere
inesistente (Agilulfo).
Bradamante: un cavaliere donna, abilissima e coraggiosissima,
innamorata follemente di Agilulfo perch amante dei suoi movimenti
perfetti. Alla fine del racconto si dichiara la monaca narratrice del
romanzo.
Torrismondo: Giovane cavaliere pessimista, non sopporta la figura del
cavaliere inesistente e non per niente motivato, non si ricorda
nemmeno il motivo per cui combatte.
7) Il libro Il cavaliere inesistente racconta le avventure di un certo
cavaliere di nome Agilulfo che aveva una bianchissima armatura, il
quale per aveva una particolarit, non esisteva!
Infatti dentro allarmatura non cera niente. Questo cavaliere era un
paladino dellesercito di Carlo Magno, aveva la capacit di svolgere
tutti i compiti che gli venivano assegnati in modo perfetto, lui non

aveva il bisogno ne di mangiare, ne di bere e ne di riposare.


Purtroppo per per questi motivi non era visto tanto bene dai suoi
compagni. Di notte durante uno dei suoi allenamenti incontra un
cavaliere di nome Rambaldo che voleva il titolo di cavaliere per poter
vendicare la morte del padre.
Rambaldo scopr che in realt il cavaliere non esisteva e che era solo
un ammasso di ferraglia, ma ben presto i due diventarono amici.
In seguito Rambaldo riusc a uccidere lassassino di suo padre,
privandolo dei suoi occhiali da vista. Al termine della battaglia per
viene attaccato improvvisamente da due cavalieri, ma fortunatamente
viene salvato da un misterioso cavaliere, che scapp subito via.
Rambaldo incuriosito da colui che lo aveva salvato lo insegu, una volta
raggiuto, scopr che era una bellissima donna di nome Bradamande
della quale si innamor. Ma la donna a sua volta era gi innamorata del
cavaliere inesistente.
Durante un banchetto, il cavaliere Torrismondo mette in discussione
lidentit di Agilulfo, perch secondo lui non si meritava il titolo di
paladino in quanto la donna che aveva salvato quindici anni prima
era sua madre e non una vergine. Cos Agilulfo part disperato, assieme
a lui part Gurdul (un contadiono un po particolare, eletto scudiero
dal Re), Bradamante a sua volta seguita da Rambaldo, per trovare la
donna di nome Sofronia che aveva salvato, per dimostrare di aver
ragione. Anche Torrismondo decise di partire per cercare suo padre per
essere riconosciuto come figlio e dimostrare a tutti la verit. Purtroppo
venne rifiutato dal padre. Nel frattempo dopo vari disavventure Agilulfo
riesce a trovare la bella Sofronia in Marocco, riuscendo cos a liberarla
dal suo destino e nasconderla in una grotta. Mentre il cavaliere
inesistente si allontana, Torrismondo si trova a rifugiarsi nella stessa
grotta di Sofronia. I due non si riconoscono e cadono in tentazioni.
Quando torna Agilulfo assiste alla scena e si sente tradito, scappa nel
bosco e sparisce nel nulla, lasciando larmatura inanimata allamico
Rambaldo.
Sofronia e Torrismondo vengono a sapere la verit e sono liberi di
vivere assieme perch non sono imparentati. Rambaldo trova
larmatura e la indossa, a sua volta Bradamande non sapendo che
dentro allarmatura non ci fosse Agilulfo ma Rambaldo si concede a lui,
scoprendo in seguito che non si trattava del cavaliere inesistente. Ma
pi avanti si innamora anche lei di Rambaldo.
8) Romanzo storico, Fantasy.
La voce narrante interna ed la monaca Bradamante.
9) Se infelice linnamorato che invoca baci di cui non sa il sapore,
mille volte pi infelice chi questo sapore gust appena e poi gli fu
negato. Il significato di questa frase secondo me, significa che
brutto un amore che non ricambiato per niente, ma ancora peggio
perderlo.
Quando una si tolta la voglia di tutti gli uomini esistenti, l'unica
voglia che le resta pu esser solo quella d'un uomo che non c' per
nulla. Secondo me Italo Calvino con questa frase vuole dire che
quando una donna si concede a tutti gli uomini, lunico modo per farla
cambiare farla innamorare di un uomo che non si concede a lei.

10) Questo romanzo avventuroso e un po comico, mi piaciuto molto


perch sotto una storia che sembra un po banale, si nasconde una
storia molto significativa, cio la ricerca dellessere.
Calvino parlando del cavaliere inesiste, senza un corpo ma solo una
maschera, vuole rappresentare luomo moderno, sempre pi
superficiale e attaccato alle cose materiali, senza valorizzare i propri
desideri e volont, dando meno importanza ai valori fondamentali della
vita. Agilulfo anche se il protagonista della vicenda, secondo lautore
un modello da non imitare, perch luomo deve essere completo.
Secondo me un bellissimo romanzo per noi adolescenti che siamo
ancora alla ricerca della nostra vera identit.