Sei sulla pagina 1di 28

Decisioni di produzione II

Protti
Nadia Burani
Universit di Bologna

A.A. 2014/15

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

1 / 28

In sintesi

Il problema decisionale dellimpresa:


il problema diretto

La massimizzazione del protto


La funzione di protto
La funzione di oerta delloutput
Le funzioni di domanda degli inputs

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

2 / 28

Limpresa

Dopo avere esaminato i vincoli (tecnologici) che limpresa fronteggia,


si comincia ad analizzare il comportamento dellimpresa.
Si assume che limpresa produca un solo output y combinando K 1
fattori xk e che la tecnologia dellimpresa sia descritta dalla funzione
di produzione f (x ) .
Si assume che limpresa fronteggi il prezzo p > 0 per loutput e il
vettore w
0 di prezzi degli inputs che sono dati.
Si assume che lobiettivo dellimpresa sia la massimizzazione del
protto, ovvero della dierenza tra i ricavi derivanti dalla vendita
delloutput e i costi necessari per acquisire i fattori.

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

3 / 28

La massimizzazione del protto

Per massimizzare il protto limpresa deve decidere congiuntamente:


1
2

quanto output y produrre


quale combinazione dei fattori utilizzare per produrre loutput
desiderato y

Se f (x ) = y una funzione di produzione che rappresenta una


tecnologia regolare, monotona e convessa, il problema dellimpresa si
riduce a:
max pf (x ) w x
(PMP)
x 0

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

4 / 28

La massimizzazione del protto


La soluzione al PMP x caratterizzata dalle condizioni di
primordine (Kuhn-Tucker) per ogni k = 1, ..., K 1:
p
e
p
Se xk > 0 allora

f (x )
xk

f (x )
xk

wk

wk

xk = 0

f (x )
w
= k
xk
p

ovvero il prodotto marginale del fattore k deve eguagliare il suo


prezzo in termini di output.

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

5 / 28

La massimizzazione del protto

Se due fattori k e l sono entrambi utilizzati in quantit positive e


quindi xk , xl > 0, allora
SMSTk ,l

f (x )
xk
f (x )
xl

wk
wl

ovvero il saggio marginale di sostituzione tecnica deve essere uguale al


rapporto tra i prezzi dei fattori (il rapporto al quale i due fattori
vengono scambiati sul mercato).

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

6 / 28

La massimizzazione del protto


La condizione del secondo ordine per la massimizzazione del protto
con un solo output stabilisce che la matrice delle derivate seconde
della funzione di produzione sia semidenita negativa, ovvero
z D 2 f (x ) z
per qualsiasi z 2 RK

dove
D 2 f (x ) =

2 f (x )
xk xl

La funzione di produzione deve essere localmente concava nellintorno


di una scelta ottima (la funzione di produzione deve giacere al di
sotto delliperpiano ad essa tangente)

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

7 / 28

La funzione di protto
La soluzione del problema di massimizzazione del protto dipende dal
vettore dei prezzi (p, w ) .
La scelta ottima degli inputs x = x (p, w ) fornisce le funzioni di
domanda degli inputs
La scelta ottima del livello di output si trova sostituendo le funzioni di
domanda degli inputs nella funzione di produzione
La scelta ottima del livello di output data da
y = y (p, w ) = f (x (p, w )) e si chiama funzione di oerta
delloutput
Funzione di protto La funzione di protto dipende soltanto dai prezzi dei
fattori e delloutput ed data dalla funzione valore
(p, w ) = py

w x

= pf (x )
Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

w x
A.A. 2014/15

8 / 28

La funzione di protto
La funzione di protto ben denita soltanto se esiste un massimo
del protto.
Un massimo esiste soltanto se la tecnologia mostra rendimenti di
scala decrescenti.
Se la tecnologia mostra rendimenti di scala costanti o crescenti, allora
il protto illimitato:
sia x il vettore di domande dei fattori e sia y = f (x ) loutput
ottimo ai prezzi (p, w ) . La funzione di protto data da
= pf (x )

w x

Si supponga di aumentare la scala della produzione del fattore > 1.


Se la tecnologia ha rendimenti di scala non-decrescenti, allora
f (x ) , pf (x )

f (x )

pf (x )

e, sottraendo w x da entrambi i lati,


pf (x )

Nadia Burani (Universit di Bologna)

w x

pf (x ) w x
[pf (x ) w x ] = >

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

9 / 28

La funzione di protto

In presenza di rendimenti di scala costanti, lunico caso di


massimizzazione dei protti in corrispondenza di un livello di output
positivo e di un utilizzo dei fattori in quantit positive, quando i
protti sono nulli
Ma allora il livello di output prodotto non ha importanza e il piano di
produzione che massimizza il protto non unico.
se, in corrispondenza dei prezzi (p, w ) e con di rendimenti di scala
costanti, la scelta ottimale (y , x ) d protti nulli, allora anche la
scelta (y , x ) dar protti nulli e massimizzer il protto.

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

10 / 28

La funzione di protto

Quando la funzione di protto esiste ed ben denita, soddisfa


alcune propriet.
Propriet funzione di protto Per p > 0 e w
0, la funzione di protto
(p, w ) continua in p e w ed :
1

omogenea di primo grado in p e w , ovvero


(p, w ) = (p, w ) per ogni > 0
non decrescente in p e non crescente in w , ovvero
(p,w )
(p,w )
0 e w k
0 per ogni k
p
convessa in p e w , ovvero
(p + (1 ) p 0 , w + (1 ) w 0 )
(p, w ) + (1 ) (p 0 , w 0 ) per ogni 2 [0, 1] .

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

11 / 28

La funzione di protto
Dimostrazione:
1. Omogenea di primo grado: (p, w ) = (p, w ) .
Siano y e x le quantit che massimizzano il protto ai
prezzi p e w ; dunque py w x py 0 w x 0 per ogni
( x 0 , y 0 ) 2 Y . Per ogni > 0 e ogni ( x 0 , y 0 ) 2 Y
vale py w x py 0 w x 0 . Dunque y e x sono
le quantit che massimizzano il protto ai prezzi p e
w da cui (p, w ) = py w x = (p, w ) .
2. Non decrescente in p e non crescente in w . Siano y e x
le quantit che massimizzano il protto ai prezzi p e w
con (p, w ) = py w x; siano y 0 e x 0 le quantit che
massimizzano il protto ai prezzi p 0 e w 0 con
(p 0 , w 0 ) = p 0 y 0 w 0 x 0 . Allora vale
p 0 y 0 w 0 x 0 p 0 y w 0 x; ma se p 0 p e wk0
wk
per ogni k = 1...K 1 allora vale anche (p 0 , w 0 ) =
p 0 y 0 w 0 x 0 p 0 y w 0 x py w x = (p, w ) .
Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

12 / 28

La funzione di protto
3. Convessa in p e w : siano y e x le quantit che massimizzano il
protto ai prezzi p e w e siano y 0 e x 0 le quantit che massimizzano il
protto ai prezzi p 0 e w 0 . Siano p 00 = p + (1 ) p 0 e
w 00 = w + (1 ) w 0 con 2 [0, 1] e siano y 00 e x 00 le quantit che
massimizzano il protto ai prezzi p 00 e w 00 . Allora
(p, w ) = py

py 00

w x

w x 00

(1)

e
p0, w 0 = p0y 0

w0 x0

moltiplicando la (1) per , la (2) per (1


(p, w ) + (1

) p 0 , w 0

p 0 y 00

py 00

Decisioni di produzione II

(2)

) e sommando

+ (1
p 00 y 00
Nadia Burani (Universit di Bologna)

w 0 x 00 ;

w x 00
) p 0 y 00

w 0 x 00

w 00 x 00 = p 00 , w 00
A.A. 2014/15

13 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori


Se la funzione di protto (p, w ) dierenziabile due volte e se
p>0ew
0, allora la funzione di oerta di output y (p, w ) e le
funzioni di domanda degli inputs x (p, w ) godono delle seguenti
propriet:
1. Omogeneit di grado zero nei prezzi p e w : per ogni > 0
y (p, w )
x (p, w )

= y (p, w )
= x (p, w )

2. Lemma di Hotelling
(p, w )
p
(p, w )
wk

Nadia Burani (Universit di Bologna)

= y (p, w )
=

xk (p, w ) per ogni k = 1..K

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

14 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Propriet della funzione di oerta di output y (p, w ) e delle funzioni


di domanda degli inputs x (p, w ):
3. Eetti di prezzo diretti:
y (p, w )
p
xk (p, w )
wk

0
0 per ogni k = 1..K

4. Eetti di prezzo incrociati nelle domande degli inputs:


xk (p, w )
x (p, w )
= l
per ogni k, l = 1..K
wl
wk

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

15 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Propriet della funzione di oerta di output y (p, w ) e delle funzioni


di domanda degli inputs x (p, w ):
5. La matrice di sostituzione
0
y (p,w )
B
B
B
S=B
B
@

p
x1 (p,w )
p

..
.

x K

1 (p,w )
p

y (p,w )
w 1
x1 (p,w )
w 1

..
.

x K

..

1 (p,w )
w 1

y (p,w )
w K 1
x1 (p,w )
w K 1

..
.

xK 1 (p,w )
w K 1

1
C
C
C
C
C
A

semidenita positiva e
z Sz

per ogni vettore z 2 RK .

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

16 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Dimostrazione:
2. Il Lemma di Hotelling discende dal teorema
dellinviluppo.
1. Lomogeneit di grado zero deriva dal Lemma di
Hotelling e dallomogeneit di primo grado della
funzione di protto.

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

17 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori


3. Loerta delloutput non-decrescente nel prezzo delloutput (legge
delloerta) e la domanda di ciascun input e non-crescente nel prezzo
dellinput stesso. Per loerta delloutput y (p, w ) , si consideri il
Lemma di Hotelling e si derivino entrambi i membri per p, ovvero
2 (p, w )
y (p, w )
=
2
p
p
Per la domanda dellinput k, xk (p, w ), si consideri il Lemma di
Hotelling e si derivino entrambi i membri per wk , ovvero
2 (p, w )
=
wk2

xk (p, w )
.
wk

La funzione di protto (p, w ) convessa in (p, w ) , quindi tutti gli


elementi lungo la diagonale principale della matrice Hessiana di
2 (p,w )
2 (p,w )
0 da cui
(p, w ) sono non-negativi. Allora p 2
0 e w 2
k

y (p,w )
p

0e

xk (p,w )
w k

Nadia Burani (Universit di Bologna)

0.
Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

18 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Dimostrazione:
4. La simmetria degli eetti incrociati sulle domande degli
inputs deriva dalla simmetria della matrice Hessiana di
(p, w ) .
5. La matrice di sostituzione S la matrice Hessiana di
(p, w ) ed essendo la funzione di protto convessa in
(p, w ) allora la matrice Hessiana semidenita positiva.

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

19 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Esempio Funzione di produzione CES y = f (x1 , x2 ) = x1 + x2


con 0 6= < 1 e < 1.

Per ottenere una soluzione al problema della massimizzazione


del protto occorre che la funzione di produzione mostri
rendimenti di scala decrescenti:
f (x1 , x2 ) < f (x1 , x2 ) per > 1.

In questo caso

f (x1 , x2 ) = x1 + x2

= x1 + x2

= f (x )

dove f (x1 , x2 ) < f (x1 , x2 ) se e solo se < 1.

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

20 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Esempio Funzione di produzione CES y = f (x1 , x2 ) = x1 + x2


con 0 6= < 1 e < 1.

La funzione obiettivo (il protto da massimizzare) data


max

x1 ,x2 0

= p x1 + x2

w1 x1

w2 x2

e le condizioni del primo ordine per una soluzione interiore


sono

Nadia Burani (Universit di Bologna)

x1

=p

x1 + x2

x2

=p

x1 + x2

Decisioni di produzione II

w1 = 0

w2 = 0

x1
x2

A.A. 2014/15

21 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Esempio Funzione di produzione CES y = f (x1 , x2 ) = x1 + x2


con 0 6= < 1 e < 1.
Dividendo le condizioni del primo ordine si ottiene
w1
w2

x1 = x2
0

B
p @

1
1

e sostituendo nella seconda si ha

x2

w1
w2

1
1

+ x2

1C

x2

Risolvendo per x2 si ottiene


x2 (p, w ) = (p)

1
1

w1

+ w2

A = w2 .


(1 )

( w2 )

1
1

che la funzione di domanda del fattore 2.


Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

22 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Esempio Funzione di produzione CES y = f (x1 , x2 ) = x1 + x2


con 0 6= < 1 e < 1.

x1 (p, w ) = (p) 1

w1

1
1

w1
w2

Sostituendo x2 (p, w ) in x1 = x2

si ottiene

(1 )

+ w2

( w1 )

1
1

che la funzione di domanda del fattore 1. La funzione di


oerta delloutput data da
y = f (x1 (p, w ) , x2 (p, w )) = x1 (p, w ) + x2 (p, w )

ovvero
y (p, w ) = (p)
Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

w1

+ w2

(1 )
(1 )

A.A. 2014/15

23 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Esempio Funzione di produzione CES y = f (x1 , x2 ) = x1 + x2


con 0 6= < 1 e < 1.

Sostituendo in le funzioni di oerta delloutput e di


domanda dei fattori si ottiene la funzione di protto
(p, w ) = py (p, w )

w1 x1 (p, w )

w2 x2 (p, w )

ovvero
(p, w ) = (1

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

1
1

w1

+ w2

(1 )
(1 )

A.A. 2014/15

24 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori


Esempio Funzione di produzione Cobb Douglas y = f (x1 , x2 ) = x1a x2b
con a, b > 0 e a + b < 1.
La funzione obiettivo data
max

x1 ,x2 0

= px1a x2b

w1 x1

w2 x2

e le condizioni del primo ordine sono

= pax1a
x1

1 b
x2

= pbx1a x2b
x2

Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

w1 = 0
w2 = 0

A.A. 2014/15

25 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori


Esempio Funzione di produzione Cobb Douglas y = f (x1 , x2 ) = x1a x2b
con a, b > 0 e a + b < 1.
Dividendo le condizioni del primo ordine si ottiene
1
x2 = x1 bw
e sostituendo nella prima si ha
aw 2
pax1a

x1

bw1
aw2

= w1

Risolvendo per x1 si ottiene


x1 (p, w ) =

a
w1

1 b

b
w2

1
1 (a +b )

che la funzione di domanda del fattore 1.


Nadia Burani (Universit di Bologna)

Decisioni di produzione II

A.A. 2014/15

26 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori


Esempio Funzione di produzione Cobb Douglas y = f (x1 , x2 ) = x1a x2b
con a, b > 0 e a + b < 1.
Sostituendo x1 (p, w ) in x2 = x1

x2 (p, w ) =

a
w1

bw 1
aw 2

si ottiene

b
w2

1 a

1
1 (a +b )

che la funzione di domanda del fattore 2. La funzione di


oerta delloutput data da
y = f (x1 (p, w ) , x2 (p, w )) = (x1 (p, w ))a (x2 (p, w ))b
ovvero
y (p, w ) =
Nadia Burani (Universit di Bologna)

p a +b

a
w1

Decisioni di produzione II

b
w2

1
1 (a +b )

A.A. 2014/15

27 / 28

Le funzioni di oerta delloutput e domanda dei fattori

Esempio Funzione di produzione Cobb Douglas y = f (x1 , x2 ) = x1a x2b


con a, b > 0 e a + b < 1.
Sostituendo in le funzioni di oerta delloutput e di
domanda dei fattori si ottiene la funzione di protto
(p, w ) = py (p, w )

w1 x1 (p, w )

w2 x2 (p, w )

ovvero
(p, w ) =

Nadia Burani (Universit di Bologna)

a
w1

b
w2

Decisioni di produzione II

1
1 (a +b )

(1

(a + b ))

A.A. 2014/15

28 / 28