Sei sulla pagina 1di 5

La chimica degli organismi viventi la chimica dei composti organici, cio dei

composti contenenti carbonio.


CARBONIO
H

...

Il carbonio adatto a svolgere questo ruolo perch pu formare legami


covalenti con al massimo altri 4 atomi; inoltre i suoi atomi possono anche
formare legami tra di loro.
Ogni atomo di carbonio che non impegnato con un altro atomo di carbonio
legato con pi atomi di idrogeno: tali composti, formati soltanto da carbonio
e idrogeno sono detti idrocarburi e sono i tipi pi semplici di composti
organici.
Nei sistemi viventi, i carboidrati, i lipidi, le proteine e gli acidi nucleici sono i
pi importanti tipi di molecole organiche.
I CARBOIDRATI
I carboidrati hanno una funzione essenzialmente energetica e si formano a
partire da piccole molecole dette zuccheri.
Ci sono 3 tipi principali di carboidrati classificati a seconda del numero di
molecole di zucchero che contengono:
1) monosaccaridi = contengono una sola molecola di zucchero
(ribosio, glucosio, fruttosio). Sono dei composti organici formati da
carbonio, idrogeno e ossigeno (un atomo di carbonio ogni due di
idrogeno ed uno di ossigeno). La loro principale funzione energetica
per le cellule. I monosaccaridi possono combinarsi e formare i...
2) ...disaccaridi = contengono due molecole di zucchero unite da un
legame covalente (saccarosio [glucosio + fruttosio], lattosio [glucosio
+ galattosio]). I disaccaridi, come i polisaccaridi, sono prodotti con
reazioni di condensazione, in cui i monosaccaridi si uniscono con
legami covalenti e con leliminazione di una molecola dacqua, possono
essere anche ulteriormente divisi di nuovo per idrolisi con laggiunta di
una molecola dacqua. La loro funzione principale il trasporto dei
carboidrati.
3) ...polisaccaridi = contengono pi di due molecole di zucchero
(amido , cellulosa). Hanno una funzione prevalentemente strutturale:

amido principale polisaccaride di riserva delle piante. E


composto da lunghe catene che per essere assorbite devono
essere spezzate (idrolizzate)
cellulosa principale polisaccaride strutturale delle piante. Pur
essendo molto simile dal punto di vista strutturale allamido ha
una ramificazione pi complessa. Servono degli enzimi molto
potenti per idrolizzare la cellulosa, presenti, per esempio, nei
ruminanti e nelle termiti.
glicogenoprincipale polisaccaride di riserva negli animali.
I LIPIDI
I lipidi sono sostanze organiche idrorepellenti: tendono ad allontanarsi
dallacqua perch sulla superficie della molecola non ci sono cariche, quindi
prevale la coesione.
Hanno una funzione strutturale e di riserva energetica.
Una molecola di grasso formata da tre molecole di acido grasso unite con
legami covalenti a una molecola di glicerolo. Come per i disaccaridi e
polisaccaridi ogni legame tra glicerolo e acido grasso si forma con
leliminazione di una molecola dacqua (condensazione). [Una molecola di
acido grassomonogliceride, due molecoledigliceride, tre molecole
trigliceride].

Contengono nove volte di energia pi che i carboidrati a parit di peso


conseguenza dellidrofobia delle molecole. I composti di questo gruppo
comprendono:
i grassi e gli oli
i fosfolipidi
le cere
il colesterolo ed altri steroidi.
I grassi e gli oli

Contengono pi legami carbonio-idrogeno ricchi di energia rispetto ai


carboidrati, perci contengono pi energia chimica. Le molecole di
grasso sono chiamate anche trigliceridi e sono estremamente idrofobe.
Un acido grasso dove non ci sono doppi legami tra gli atomi di carbonio
detto saturo (burro e lardo), altrimenti insaturo (olio doliva, di mais).
I fosfolipidi
Hanno una funzione strutturale: costituiscono le membrane delle cellule.
Sono formati da acidi grassi, glicerolo, acido fosforico e basi contenenti
azoto: sono diversi rispetto ai trigliceridi perch uno dei tre residui di acido
grasso viene sostituito da un gruppo fosforico a sua volta legato ad una base
azotata.
Le cere
Altri lipidi semplici importanti sono le cere, che si trovano ad esempio nei
rivestimenti protettivi delle foglie, a cuiconferiscono impermeabilit.
Il colesterolo e altri steroidi
Il colesterolo appartiene agli steroidi e, anche se questi non assomigliano
strutturalmente agli altri lipidi, sono raggruppati con essi per la loro insolubilit
in acqua. Ci sono due tipi di colesterolo:
il colesterolo buonodetto anche HDL, viene demolito nel
fegato
il colesterolo cattivosi deposita nelle arterie e ostacola il
passaggio del sangue fino a che non lo blocca definitivamente.
LE PROTEINE
Tra le molecole organiche pi diffuse ci sono le proteine: sono molecole molto
grandi composte da lunghe catene di amminoacidi, dette catene
polipeptidiche.
Gli amminoacidi
Sono costituiti da carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto. In tutto ci sono 20
amminoacidi diversi; il legame che tiene uniti due amminoacidi detto
legame peptidico.
Da questa ventina di amminoacidi si pu ottenere numerosi tipi di molecole
proteiche diverse fra loro. Alcune proteine sono fibrose (cheratina) e hanno
un importante ruolo strutturale; altre sono globulari (enzimi che funzionano da
anticorpi) e hanno una funzione regolatrice e di protezione.

OH

Questa la struttura base della molecola ed uguale in tutti gli amminoacidi;


lunica cosa che li differenzia il gruppo contrassegnato dalla lettera R che
possiede una struttura chimica diversa in ogni amminoacido. Ci sono anche
alcuni amminoacidi detti essenziali che non possiamo produrre ma che
provengono dal mondo animale (uova, latte, formaggi).
Le proteine non sono caratterizzate solo dalla loro sequenza, ma anche dal
modo in cui questa sequenza si dispone nello spazio. I principali livelli di
organizzazione delle proteine sono:
struttura primaria la sequenza lineare di amminoacidi.
struttura secondaria la catena di amminoacidi si dispone a
spirale.
struttura terziariaquando, nelle proteine globulari, la struttura
secondaria si ripiega su se stessa.
struttura quaternariail ripiegamento di due o pi catene di
amminoacidi una sullaltra.
Lemoglobina
Lemoglobina una proteina fabbricata e trasportata nel sangue dai globuli
rossi. Le sue molecole si possono combinare debolmente con lossigeno,
catturandolo nei polmoni e liberandolo nele altri parti del corpo. Lanemia
falciforme una malattia in cui le molecole di emoglobina sono difettose.
GLI ACIDI NUCLEICI
Gli acidi nucleici sono formati da lunghe catene di molecole chiamate
nucleotidi. Un neuclotide formato da un gruppo fosfato, uno zucchero a 5
atomi di carbonio e una base azotata.
----------------------------------------------------------fosfato (P) zucchero (R) base azotata
--------------------------------------------------------Ci sono 4 diverse basi azotate:
tinina
guanina

citosina
adenina
Dalla particolare frequenza di queste basi azotate si pu scoprire quale
amminoacido va aggiunto, inoltre vi una corrispondenza rigida tra una base
azotata e unaltra.
DNA,RNA e ATP
La funzione pi importante degli acidi nucleici consiste nella conservazione
dellinformazione genetica, necessaria per trasmettere ad una generazione
successiva le caratteristiche ereditarie della specie; questa informazione si
trova scritta allinterno dei geni e viene tradotta e utilizzata nella costruzione
delle proteine che formano le strutture dellorganismo.
Dal punto di vista chimico gli acidi nucleici si differenziano in acido
desossiribonucleico (DNAle sue molecole contengono il patrimonio
genetico di ciascuna specie) e acido ribonucleico (RNAle sue molecole
utilizzano le informazioni contenute nel DNA per la sintesi delle proteine
allinterno della cellula).
Ladenosina trifosfato (ATP) la molecola utilizzata da tutti gli organismi
viventi come riserva di energia prontamente utilizzabile. Essa alimenta gran
parte delle attivit cellulari, tra cui i movimenti muscolari, la sintesi delle
proteine, la divisione cellulare e la trasmissione degli impulsi nervosi.