Sei sulla pagina 1di 11

RED E

MANUALE DUSO

03-07-13

REV.

DATA

Verifica ed Approvazione R.T.

INDICE

1 - SICUREZZA ......................................................................... ...........Pag. 3


2 - DESCRIZIONE GENERALE ...........................................................Pag. 4
3 - INSTALLAZIONE ............................................................................Pag. 4
4 - PREDISPOSIZIONI .........................................................................Pag. 4
5 - FUNZIONAMENTO .........................................................................Pag. 5
6 - TEST E COLLAUDO FINALE .........................................................Pag. 5
7 - SCHEMA COLLEGAMENTI ............................................................Pag. 7
8 - MAPPA SCHEDA RED-E ................................................................Pag. 8
9 - POSSIBILI INCONVENIENTI E RIMEDI .........................................Pag. 9
10 - CARATTERISTICHE TECNICHE ...................................................Pag. 9
11 - DIMENSIONI E PESO .....................................................................Pag. 9
12 - CONTROLLI E MANUTENZIONE ...................................................Pag. 10
DICHIARAZIONE DI CONFORMITA ................................................Pag. 11

RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

1 SICUREZZA
SMS vi ringrazia per lacquisto di RED-E, il dispositivo automatico di ritorno al piano pi vicino, nel
senso favorevole di marcia, per ascensori a fune e vi raccomanda di leggere attentamente le
seguenti indicazioni per la vostra sicurezza.

Punto

Memo

Il dispositivo ha un peso notevole. Sollevarlo da terra con mezzi adeguati


per evitare problemi alla propria salute.

Il dispositivo ha un peso notevole. Una volta sollevato da terra fare


attenzione in fase di appoggio o di fissaggio ad una parete.

Se il dispositivo visibilmente danneggiato, se mancano componenti, o se la


taglia del dispositivo non adeguata a quella dellimpianto, NON procedere
assolutamente allinstallazione.

Linstallazione, il controllo e la manutenzione del dispositivo devono essere


effettuate esclusivamente da personale qualificato e devono essere eseguite
solo quando isolato dalle sorgenti di alimentazione. Uninstallazione errata
pu causare il malfunzionamento dellapparecchiatura, lesioni o anche la
morte. Seguire scrupolosamente le norme di sicurezza vigenti.
Prima di effettuare qualsiasi collegamento, assicurarsi che il quadro di
manovra sia privo di alimentazione e che linterruttore IG del dispositivo sia
disattivo. Evitare che qualsiasi tipo di oggetto esterno entri nel dispositivo in
quanto pu portare al malfunzionamento dello stesso o a condizioni di
pericolo al momento della connessione alla rete elettrica.
Collegare la terra del dispositivo alla terra dellimpianto per la protezione dai
contatti indiretti, secondo le normative vigenti. Proteggere adeguatamente
tutti i collegamenti per evitare contatti accidentali.

7
8
9

10

Descrizione
Linvolucro metallico del dispositivo ha bordi taglienti, maneggiarlo con
attenzione utilizzando guanti idonei allo scopo.

Per garantire il corretto funzionamento del dispositivo e per non incorrere in


rischi di incendio, utilizzare cavi di sezione adeguata in funzione della
corrente e della lunghezza del collegamento.
Dopo avere messo in funzione e provato il dispositivo, rimuovere leventuale
ponte fatto sul 4 polo per garantire il corretto funzionamento in caso di
apertura manuale dellinterruttore generale. Chiudere linvolucro metallico
per evitare contatti accidentali.
Il dispositivo funziona a batterie, fornite da SMS su richiesta.
Assicurarsi di utilizzare batterie adeguate al dispositivo e alla corrente di
carica indicata, per evitare rischi di esplosione dovuti alla liberazione di
idrogeno. Non invertire la polarit delle batterie, n cortocircuitarle.
Consultare la documentazione fornita dal costruttore delle batterie.

Gli esempi e gli schemi contenuti in questo manuale sono riportati a solo titolo
dimostrativo. Il contenuto del presente manuale soggetto a modifiche senza obbligo di
preavviso. In nessun caso verr accettata la responsabilit per danni,
indiretti o consequenziali risultanti dallutilizzo o dallapplicazione del dispositivo.

RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

2 DESCRIZIONE GENERALE
Il dispositivo realizzato entro una scatola metallica ed costituito dai seguenti componenti:
- Interruttore generale (IE)
- Trasformatori elevatori (T1 T2)
- Contattori per motore (TP1TP2)
- Scheda di controllo e potenza (REDE)
- Precablato per le connessioni al quadro di manovra
Possono essere montate schede opzionali, per aggiungere funzioni non presenti sul modello base. Le
istruzioni per il collegamento delle schede opzionali sono fornite separatamente, allegate alle schede :
1) Scheda REOPLC: realizza il comando per un pattino retrattile, laccensione della luce cabina ed il circuito
di scambio per utilizzare linterruttore di fermata esistente anche in emergenza.
2) Scheda REOPTS: realizza gli scambi necessari a suddividere la serie di sicurezza in pi sezioni, per
trasferirne il controllo a RED-E isolando tutti i circuiti del quadro ad esse connessi.
3) Scheda REODA: realizza la gestione in emergenza del secondo accesso alla cabina.
4) Scheda REOPDC: realizza la gestione di un operatore porte DC e di un pattino retrattile.
Allaccensione del RED-E, a partire dal software R05, sui 3 led di diagnostica viene visualizzato per circa 5
secondi un codice a led indicante le schede opzionali riconosciute, secondo la tabella seguente.
Possibili combinazioni di montaggio delle schede opzionali RED-E
SCHEDE PASSIVE
REOPTS
REOPLC

REODA

SCHEDE ATTIVE (Comunicazione seriale)


REOPDC n.1
REOPDC n.2
OK

Sempre possibile

Da sola o con REOPTS

SI

NO

NO

SI

Sempre possibile

Da sola o con REOPTS

NO

SI

NO

SI

Sempre possibile
Sempre possibile

Da sola o con REOPTS


Da sola o con REOPTS

NO
SI

SI
SI

SI
NO

SI
SI

Sempre possibile

Da sola o con REOPTS

NO

NO

NO

SI

Sempre possibile
Sempre possibile

Da sola o con REOPTS


Da sola o con REOPTS

SI
SI

SI
NO

SI
SI

NO
NO

Sempre possibile

Da sola o con REOPTS

NO

NO

SI

NO

LEDs RED-E

3 PREDISPOSIZIONI
RED-E viene consegnato con le seguenti predisposizioni:
Tensione bobina FRENO 48/60Vdc , per tensioni diverse e necessario spostare la connessione
BRAKE sul trasformatore T1 dal terminale 70 al terminale voluto.
Operatore porte trifase 125Vac. Per tensioni diverse e necessario spostare le connessioni
DOOR1 e DOOR2 sui trasformatori T1 e T2 dal terminale 125 al terminale voluto.
In caso di Operatore porte MONOFASE oppure TRIFASE comandato da REGOLATORE VVVF,
e necessario spostare il connettore volante connesso a 3P su VF. In questa configurazione
disponibile una tensione dalimentazione di 230Vac su MP1 MP2.
Tensione di manovra AC, per tensione di manovra DC e necessario spostare il connettore volante
connesso ad AC su DC.

4 INSTALLAZIONE
RED-E facilmente installabile a parete vicino al quadro di manovra.
I collegamenti elettrici devono essere effettuati secondo lo SCHEMA COLLEGAMENTI del Par.7, tenendo
presente le seguenti precisazioni:
- Collegare lalimentazione 1~230V 50/60Hz per il carica batterie ai terminali F-N (colore AZZURRONERO/MARRONE).
- Collegare le 4 batterie in serie come indicato nel disegno seguente:
CONDUTTORE
ROSSO

CONDUTTORE
NERO

+ -

+ -

+ -

Collegare i terminali L1-L2-L3 (colore NERO-GRIGIO-MARRONE) in parallelo allalimentazione trifase


del quadro di manovra (3~230/400V 50/60Hz)
Collegare i terminali S1-S2 (colore ROSSO) al 4 polo dellInterruttore Generale F.M. nel locale
macchine. Se il 4 polo aperto, lemergenza non abilitata al funzionamento.
Questo ingresso pu essere utilizzato per disabilitare lemergenza in condizioni particolari come, ad
esempio, manovra di ispezione o manovra pompieri (in tal caso collegare in serie al 4 polo, contatti puliti
che risultino aperti durante tali manovre).
RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

Collegare i terminali U-V-W-PE (colore NERO+GIALLO/VERDE) al motore (in caso di motori a 2 velocit,
allavvolgimento di alta), in parallelo al collegamento esistente.
Interrompere lalimentazione per lelettromagnete del freno, collegando la linea proveniente dal quadro ai
terminali FQ+FQ- (colore VIOLA/NERO) e lelettromagnete del freno ai terminali F+F- (colore VIOLA).
Rispettare le polarit.
Collegare il motore porte come segue:
1. MOTORE PORTE TRIFASE (FUNZIONAMENTO DIRETTO)
Interrompere lalimentazione per il motore porte, collegando la linea proveniente dal quadro ai terminali
MPQ1-MPQ2-MPQ3 (colore BIANCO/NERO) ed il motore porte ai morsetti MP1-MP2-MP3 (colore
BIANCO).
2. MOTORE PORTE MONOFASE O TRIFASE CONTROLLATO DA REGOLATORE VVVF
Spostare il connettore volante connesso a 3P su VF
Interrompere lalimentazione per il motore porte, collegando la linea proveniente dal quadro ai terminali
MPQ1-MPQ2 (colore BIANCO/NERO) e lalimentazione per il motore o il regolatore VVVF ai terminali
MP1-MP2 (colore BIANCO). Collegare in parallelo ai comandi del regolatore delle porte i seguenti
terminali: MP3 (colore BIANCO) al comune dei comandi, MP4 (colore BIANCO/ROSSO) al comando
di apertura porte e MP5 (colore BIANCO/VERDE) al comando di chiusura porte.
Interrompere linizio della catena delle sicurezze collegando la linea che viene dal vano al terminale IS
(colore BLU) e la linea che viene dal quadro al morsetto ISQ (colore BLU/NERO). Interrompere la fine
della catena delle sicurezze collegando la linea che viene dal vano al terminale FS (colore ARANCIO) e
la linea che viene dal quadro al terminale FSQ (colore ARANCIO/NERO).
Collegare il terminale M- di colore NERO alla terra del quadro di manovra.
Collegare i terminali Z1-Z2 (colore ROSSO) allimpulsore di fermata in emergenza N.C.
RED-E non prevede unuscita specifica per la segnalazione Emergenza in corso; se necessario,
collegare il segnale luminoso al secondario 0-24 del trasformatore T1 oppure T2: qui disponibile una
tensione 24Vac per tutto il ciclo di emergenza.

5 FUNZIONAMENTO
RED-E entra in funzione quando si ha la mancanza della tensione di rete, anche di una sola fase, ed il 4
polo e chiuso.
Trascorsi 4-5 secondi, si accende il Led B e inizia il ciclo di emergenza, che viene comunque portato a
termine anche se ritorna lalimentazione da rete.
Vengono isolati i circuiti del quadro di manovra relativi al freno, serie sicurezze, motore porte, ecc
(collegamenti con i conduttori bicolori), quindi linverter ausiliario alimenta i due trasformatori T1 e T2.
Il ciclo di emergenza prosegue in modo diverso in funzione della posizione della cabina:
Con cabina al piano, RED-E comanda lapertura delle porte. Trascorso il tempo di apertura, tarabile col
trimmer P, RED-E si arresta ed pronto per un nuovo ciclo demergenza.
Con cabina fuori piano, RED-E controlla lo stato delle sicurezze. Se la serie delle sicurezze risulta aperta,
comanda la chiusura delle porte per un tempo massimo di 20 secondi. Quando la serie delle sicurezze
risulta chiusa, interrompe la chiusura delle porte e comanda lattrazione dei contattori TP1 e TP2.
Successivamente, viene azionato linverter di potenza per la movimentazione della cabina.
Vengono eseguiti 2 test per verificare la direzione piu favorevole di marcia, dopo di che il movimento della
cabina prosegue fino al primo piano che incontra e, dopo il ritardo di fermata (tarabile col trimmer R), la
cabina si arresta, cadono i contattori di marcia e si aprono le porte.
Trascorso il tempo di apertura porte, RED-E di arresta ed pronto per un nuovo ciclo demergenza.

6 TEST E COLLAUDO FINALE


Dopo aver effettuato i collegamenti come da schema, con lInterruttore Generale Forza Motrice aperto,
controllare lo stato di carica delle batterie:
- togliere temporaneamente il connettore CN8 e misurare la tensione delle 4 batterie in serie:
deve essere >48V e <54V.
Chiudere lInterruttore Generale Forza Motrice e controllare che limpianto funzioni regolarmente.
Controllare in particolare il funzionamento allapertura dei contatti della serie di sicurezza.
Provare ora il funzionamento in emergenza, procedendo nel modo seguente:
- Togliere lalimentazione Luce, aprendo lInterruttore luce cabina.
- Togliere la Forza Motrice aprendo il relativo Interruttore Generale, con impianto fuori piano.
- Collegare insieme i conduttori S1-S2, in quanto con il 4 polo aperto limpianto non pu andare in
emergenza.
Dopo alcuni secondi inizia la manovra di emergenza, con le modalit descritte nel precedente paragrafo
FUNZIONAMENTO.
RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

6.1 REGOLAZIONI
RED-E non necessita di particolari regolazioni. Tuttavia, al fine di adattarsi a qualunque tipo di impianto,
sono previste le seguenti regolazioni:
Trimmer P : Tempo di apertura porte (da 0 a 31 secondi)
Trimmer R : Ritardo di fermata (da 0 a 5 secondi)
Trimmer V : Tensione duscita al motore di trazione (da 18 a 36V)
Trimmer F : Frequenza duscita al motore di trazione (da 1 a 10Hz)
IMPORTANTE: La coppia di un motore aumenta aumentando la Tensione (V) e diminuendo la Frequenza (F).
Tuttavia, tale operazione aumenta le correnti assorbite dal motore stesso, con possibile
intervento delle protezioni di sovraccarico.
Normalmente le tarature di fabbrica (V = 50% e F = 50%) garantiscono un buon funzionamento
su qualunque tipo di motore.

6.2 ISTRUZIONI PER ESEGUIRE LE PROVE DI ISOLAMENTO


1. Porre linterruttore IE di RED-E in posizione OFF.
2. Scollegare il filo NERO M- dal quadro di manovra.
3. Nelle condizioni in cui si prova lisolamento dei vari circuiti del quadro di manovra, controllare
lisolamento dei circuiti di RED-E rispetto a terra e agli altri circuiti sui morsetti:

A1
125
220
F

sul contattore TP1


sui trasformatori T1 e T2
sui trasformatori T1 e T2
alimentazione carica-batterie 1~230Vac

Conduttori Rosso/Nero agli estremi della serie delle batterie (0V, 48V)

RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

7 SCHEMA COLLEGAMENTI

RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

8 MAPPA SCHEDA RED-E

ST

ST, RS : Presenza rete


trifase

RS

CB

UP

4P
CH

AP

BK

VP

CB : Caricabatteria attivo
IB : Batterie invertite

KE

CC

IB

OP

BC

WP

UP,VP,WP : Segnalazione
uscita motore

SP4
SP3

SP2

SP1

CT

ZF

SCHEDA RED-E

P : Ritardo apertura porte,


da 0,1 a 31 secondi
ON
R : Ritardo di fermata,
da 0 a 5 secondi
A,B,C : Leds di
diagnosi

Ingressi :
Uscite

SW1

1 2 3 4

F : Frequenza di uscita
motore da 1 a 10 Hz
V :Tensione di uscita
motore da 18 a 36 Vac

C
ST-RS: Controllo rete trifase; ZF: Ingresso zona di fermata (Z1-Z2); 4P: Ingresso 4 polo;
CT: Ingresso controllo contattori .
KE: Scambio serie di sicurezza; CC: Comando contattori; CH: Chiusura porte; AP: Apertura porte; BK: Freno motore;
BC: Bypass economia contattori: OP: Uscita opzionale (2 contatti in scambio sulle morsettiere M1 ed M2).

IMPOSTAZIONI
Dip Switch SW1
1
2
3
4
Solder points
SP1
SP2
SP3
SP4

Descrizione
ON : INTERR. DI FERMATA CON CONTATTO N.A.
OFF : CON CONTATTO N.C.
ON : PORTE IN CHIUSURA FORZATA
OFF : PORTE IN CHIUSURA NORMALE
N.U.
N.U.
N.U.
N.U
Impostazioni solder points
(Funzione dei contatti puliti NO-NC delle morsettiere M1 e M2 Un solo solder point deve essere chiuso)
Chiuso : KE1 (emergenza in corso)
Chiuso : CC ( comando contattori motore)
Chiuso : CH (chiusura porte)
Chiuso : AP (apertura porte)

Impostazione di fabbrica.
-

DIAGNOSTICA
Led A

Led B

Led C

Descrizione
Non pronto per emergenza (4 Polo aperto)
Pronto per emergenza (4 Polo chiuso)
Ciclo di emergenza in corso
Ciclo di emergenza concluso
Sovracorrente inverter ausiliario
Sovracorrente inverter motore
Tensione batterie troppo bassa o troppo alta
Mancata partenza
Scaduto tempo massimo
Corrente motore rigenerata verso le batterie
Motore non collegato
Contattori incollati

RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

Note

= Led spento
= Led acceso
= Led lampeggiante

9 POSSIBILI INCONVENIENTI E RIMEDI


1) Con la tensione di rete le porte funzionano regolarmente mentre in emergenza le porte ruotano in
senso contrario:
Invertire MP1 con MP2 ed invertire MP1Q con MP2Q
2) Quando inizia lemergenza, linverter ausiliario va in blocco per sovracorrente (lampeggia il led A):
Controllare i collegamenti tra RED-E e quadro di manovra e provare a isolare i circuiti singolarmente e
reinserirli uno alla volta, quando si trova il collegamento che causa il problema, controllare il circuito
corrispondente.
3) Quando RED-E pilota il motore, linverter di potenza va in blocco per sovracorrente (lampeggia il led B):
Verificare che la taglia del dispositivo sia adeguata alla taglia del motore. Controllare che i terminali U,
V e W siano connessi unicamente allavvolgimento di alta velocita del motore.
Diminuire la tensione di uscita dellinverter di potenza (ruotando il trimmer V in senso anti-orario) ed
aumentare la Frequenza di uscita (ruotando il trimmer F in senso orario).
4) Quando RED-E pilota il motore, i Led UP, VP, WP lampeggiano, ma il motore non si muove:
Aumentare la tensione di uscita dellinverter di potenza, ruotando il trimmer V in senso orario.
Diminuire la frequenza di uscita dellinverter di potenza, ruotando il trimmer F in senso antiorario.
5) La scelta del senso di marcia non corretta, cio ad esempio viene scelto il senso di marcia sfavorevole,
e RED-E non in grado di comandare il motore:
Provare a diminuire la frequenza di uscita dellinverter di potenza, ruotando il trimmer F in senso antiorario.
6) Il movimento della cabina in emergenza avviene con un funzionamento intermittente:
Non un difetto di funzionamento, questo tipo di manovra viene attivata per motivi di sicurezza, per
evitare che su impianti con argano reversibile la cabina possa raggiungere una velocit incontrollata e
pericolosa.
7) Quando la cabina raggiunge linterruttore di fermata, non si ferma a livello del piano:
se la cabina oltrepassa il piano, ruotare il trimmer R in senso anti-orario.
se la cabina si ferma prima del piano, ruotare il trimmer R in senso orario.

10 CARATTERISTICHE TECNICHE
RED-E dotato di ununica scheda che raggruppa le seguenti funzioni:
Caricabatteria in grado di erogare una corrente di 200mA con una tensione di 54Vdc, adatta per
caricare n4 batterie 12V in serie, fino a 12Ah.
La tensione dalimentazione deve essere di 230Vac 50/60Hz +/-10%
Inverter ausiliario trifase 3x36Vac 15A in grado di alimentare i 2 trasformatori da 200VA.
La massima potenza prelevabile e di 600VA
Inverter di potenza trifase PWM, con regolazione di tensione da 18 a 36Vac.
TAGLIA 1: Corrente massima erogabile 18A. E adatto a pilotare motori fino a 18A nominali.
TAGLIA 2: Corrente massima erogabile 25A. E adatto a pilotare motori fino a 25A nominali
RED-E e protetto contro i sovraccarichi, linversione accidentale delle batterie ed i corto-circuiti in uscita, sia
nelle sezioni ausiliarie che nella sezione di potenza.
NON e protetto da sovratensioni derivanti da errate connessioni sulle uscite del motore o da
sovralimentazioni (tensioni di batterie superiori a 60Vdc).

11 DIMENSIONI E PESI
DISPOSITIVO
RED-E
RED-E

TAGLIA 1
TAGLIA 2

Altezza
(mm)

Larghezza
(mm)

Profondit
(mm)

Peso (kg)
senza batterie

Peso (kg)
con batterie

360
360

360
360

210
210

18
19

28
29

RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

12 CONTROLLI E MANUTENZIONE
In qualsiasi caso di verifica o modifica elettrica,
assicurarsi di avere aperto il 4 polo del dispositivo e
di avere scollegato qualsiasi sorgente di alimentazione.
Verificare periodicamente quanto segue, iniziando con tensione presente :
1) Tensione batterie. Se la tensione delle batterie corretta, sulla scheda RED-E non devono
comparire segnalazioni di allarme (vedere a pag.8)
2) Il led VERDE del caricabatterie deve essere acceso.
3) Spegnendo linterruttore generale, senza aver fatto un ponte sul 4 polo, loperazione di emergenza
non si deve avviare.
4) Chiudendo il 4 polo con un ponte a filo, loperazione di emergenza deve avviarsi e terminare
regolarmente. Per cortesia seguire le indicazioni del punto 6 TEST E COLLAUDO FINALE.
Se loperazione di emergenza non termina regolarmente e la scheda MIAE indica Tensione batterie
troppo bassa, probabilmente le batterie sono da sostituire.
Rimuovere il ponte fatto sul 4 polo.
5) Dopo alcuni anni di esercizio, tipicamente 4, sostituire le batterie e applicare unetichetta indicante la
data della sostituzione.

RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

10

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA

Costruttore:

SMS SISTEMI E MICROSISTEMI s.r.l.

Indirizzo:

Via Guido Rossa, 46/48/50 40056 Crespellano (BO) - Italia

Prodotto:

DISPOSITIVO DI EMERGENZA
RED E

Modello:

I suddetti prodotti sono conformi alla seguente DIRETTIVA EUROPEA:


95/16/CE

ASCENSORI

Per valutare la conformit, sono state considerate le seguenti NORME:


EN 81.1: 1998 + Emendamenti A1,A2,A3

DATA: 12-04-2012

SMS SISTEMI E MICROSISTEMI s.r.l.


____________________________

Ing. VITTORIO MAZZONI


CONSIGLIERE DELEGATO

Per ulteriori informazioni :


SMS SISTEMI e MICROSISTEMI s.r.l. (Gruppo SASSI HOLDING)
Cap. Soc. 260.000 i.v.
Via Guido Rossa, 46/48/50 40056 Crespellano BO
R.E.A 272354 CF - Reg. Imprese Bo 03190050371 P.IVA IT 00601981202
Tel. : +39 051 969037 Fax : +39 051 969303 Tel. Assistenza Tecnica : +39 051 6720710
Sito : www.sms.bo.it
E-mail : sms@sms.bo.it
RED-E MANUALE DUSO Versione 2 del 03-07-2013

11