Sei sulla pagina 1di 32

Supplemento al n 6 di Sailing List

Con il contributo di:

EMIGRAZIONE

speranza
di andate
e ritorni
Allesodo di massa, partito da qui,
Genova dedica un
Centro internazionale di studi
insieme a
una sequenza
di eventi culturali
nellambito
del 2004

Autorit Portuale di Genova

Autorit Portuale di Genova


Palazzo San Giorgio
via della Mercanzia 2,
16123 Genova
Coordinamento, Segreteria
Organizzativa e Ufficio Stampa
Tel. +39 010 2412330/ 2412319
Fax +39 010 2412397
E-mail: emigrazione@porto.genova.it
Indirizzo internet: www.porto.genova.it
Segreteria Amministrativa
Finporto di Genova Spa,
Torre Shipping,
via De Marini 53,
16149 Genova
Tel. +39 010 2413109
E-mail: finportoge@fin.porto.genova.it

Questo supplemento di
Sailing List stato realizzato
grazie al contributo di:

L'impegno dell'Authority per il Centro studi emigrazione

Il secolo degli addii


patrimonio comune

Oggi Genova il primo


porto del Mediterraneo.
Un secolo fa il nostro
scalo poteva vantare un
primato di tutt'altro
genere: era il primo porto
in Italia a imbarcare gli
emigranti e le loro
speranze verso il Nuovo
Mondo.
I grandi transatlantici
salpavano da Genova
carichi di uomini, donne,
bambini alla volta della
sognata Merica e la citt
pullulava di gente con
valigie di cartone in
attesa del turno di
imbarco.
Ma di tutto ci che stato
allora, Genova non
conserva traccia visibile.
Un fenomeno che
durante il cosiddetto
secolo degli addii
anche se a fasi alterne e
con diversa intensit ha
segnato profondamente
non solo l'Italia intera, e
soprattutto la nostra citt
e il nostro porto, senza
peraltro trovare un
doveroso tributo alla
memoria.
Autorit portuale ha
scelto di colmare questa
mancanza e di farsi
promotrice, di concerto
con le istituzioni genovesi
e liguri e con il mondo
dell'Universit e della
ricerca, di un Centro
Internazionale di Studi
sull'Emigrazione Italiana,
pur sapendo che non
sarebbe stato facile.
Ad oltre un anno
dall'inizio del lavoro
preparatorio abbiamo

raggiunto risultati
insperati.
Si sono costituiti un
ampio Comitato
promotore che in fase di
avvio, un Comitato
scientifico di prim'ordine
che sta lavorando sodo
per il raggiungimento
degli obiettivi prefissati e
una struttura di staff che
cura il coordinamento
dell'iniziativa.
Il Centro diventer realt
ad ottobre del 2004 e gi
a marzo l'inaugurazione
di una Consolle
informatica costituir
una prima fondamentale
tappa del percorso
intrapreso.
Inoltre, lungo tutto l'arco
del prossimo anno

Autorit portuale
promuover iniziative
culturali di vario genere
legate al tema
dell'emigrazione, che
costituiranno il
contributo dell'ente alle
celebrazioni per Genova
Capitale Europea della
Cultura 2004.
So bene che il cammino
ancora lungo e non privo
di difficolt ma sono
certo che troveremo lungo
la strada la
collaborazione e il
sostegno di tutti coloro
che hanno a cuore questo
capitolo di storia italiana.
Giuliano Gallanti
Presidente Autorit portuale
di Genova

To fill the gap pertaining


to the memory about the
emigrants who departed
from Genoa's wharves a
century ago, the Port
Authority, along with
various Genoese and
Ligurian institutions in
addition to the university
academic and research
world, is promoting an
International Italian
Emigration Study
Centre. Already a few
months before the
Centre becomes
operative in October
2004, the Port Authority
will promote cultural
initiatives about
emigration as a
contribution for
celebrating Genoa as the
2004 European Capital
of Culture.

La Regione per i centomila migrati

E ora unanagrafe
dei liguri dAmerica

La Regione Liguria
riconosce
nell'emigrazione un
fenomeno sociale di
grande rilievo della
propria storia e di quella
italiana in generale.
Da oltre un decennio si
dotata di una propria
specifica legge che
promuove e disciplina le
attivit in materia per
instaurare e rinsaldare i
rapporti con i liguri nel
mondo e promuovere
attraverso studi e ricerche
la conoscenza di tale
fenomeno.
E' in questo contesto che
la Regione ha da qualche
anno avviato l'ambizioso
progetto di costruire
un'anagrafe
dell'emigrazione ligure
storica che, pur nelle
mille difficolt incontrate
nel reperire, interpolare e
ricostruire dati, ha gi
prodotto circa 10.000
schede nominali
complete, che in un
futuro prossimo potranno
essere estese a copertura
della totalit degli
emigrati negli anni a
cavallo tra '800 e '900,
difficilmente stimabile
ma presumibilmente
superiore a 100.000
unit.
Con tali premesse non
poteva che essere accolta
con favore la proposta di
far nascere a Genova un
Centro di studi
sull'emigrazione avanzata
dall'Autorit portuale
genovese, la cui
collocazione risulta

particolarmente coerente
col ruolo primario avuto
dalla nostra citt e il suo
porto nel periodo storico
della grande emigrazione
italiana, durante il quale,
Genova per il nord e
Napoli per il sud, hanno
rappresentato le porte
d'accesso al Nuovo
Mondo.
La creazione del CISEI
permette pertanto di
saldare un debito
culturale di Genova verso
l'emigrazione, la cui
conoscenza deve esserne
patrimonio, nella
consapevolezza che sono

legati a tale fenomeno


disagi, sofferenze,
discriminazioni e talvolta
anche persecuzioni subite
da nostri conterranei, che
devono essere per noi
spunto per profonde
riflessioni, ma sono
parimenti legati
all'emigrazione successi
internazionali,
riconoscimenti e
consacrazioni da cui
trarre esempio e andare
orgogliosi.
Gianni Plinio
Vicepresidente Regione Liguria

Knowledge about
emigration must
become a cultural
heritage for Genoa. The
Liguria Region, which
for more than a decade
has been working to reestablish ties with
Ligurians around the
world, also intends on
creating a database
about our historical
emigration. Thats why
it supports the creation
of the Cisei in Genoa
that, with Naples, was
one of the gateways for
Italians to the New
World.

Iniziativa della Provincia a Lima

Il passato che ritorna


per via multimediale

La vita, la crescita e il
rapporto con le
comunit di emigrati
della nostra provincia
nel mondo ed in
particolare nelle
Americhe un tema
affascinante e di grande
interesse per coltivare la
memoria e per non
disperdere tradizioni,
cultura, storie personali
e collettive.
Peraltro, i grandi
processi di immigrazione
dei genovesi, hanno
lasciato ampia traccia di
s in un insieme di
importanti fonti
documentaristiche e
archivistiche che negli
anni si sono accumulate
presso enti, associazioni,
istituzioni religiose.
Dall'esame di queste
diverse fonti si possono
ricostruire fotografie di
una societ com'era la
nostra tra la fine del
diciannovesimo secolo e
l'inizio del ventesimo,
una societ costretta a
scegliere la strada
dell'emigrazione per
potersi garantire un
futuro.
La Provincia di Genova
da anni impegnata,
anche insieme
all'Unione Regionale
delle Province Liguri,
nel recupero della
memoria, della difesa
della cultura genovese
nel mondo con un lavoro
di messa in rete anche
attraverso strumenti
multimediali.
Emblematica in tal

senso una delle nostre


ultime iniziative: la
creazione di una Sala
multimediale presso
l'Universit Cattolica
Sedes Sapiente di
Lima, in Per, nella
prospettiva di una
cooperazione solidale e
umanitaria di valore e
con la possibilit di
promuovere una visibilit
internazionale alle
istituzioni liguri,
costruendo occasioni
d'incontro reale e virtuale
con la numerosa
comunit di origine
ligure l presente.
il Centro Internazionale
Studi Emigrazione
Italiana iniziativa
promossa dall'Autorit
Portuale, cui concorrono
l'Universit di Genova, la
Camera di Commercio, la
Provincia e il Comune di
Genova, la Regione
Liguria ha suscitato
immediato entusiasmo e
interesse sia per il
tentativo di fare sistema
tra i diversi enti e i
soggetti interessati al
tema, sia per la
concomitanza con l'anno
che vedr Genova
Capitale Europea della
Cultura. In questo
contesto, l'iniziativa, il
programma e il suo
sviluppo concreto trovano
una naturale collocazione
per il proprio valore
culturale intrinseco.
L'adesione al Centro
nasce dunque con lo
spirito di non disperdere
le fonti ma anzi di

valorizzarle in un
progetto culturale che
consenta di riscoprire
origini e tradizioni che
ci appartengono,
consolidando la nostra
attenzione e il nostro
odierno legame con
questo mondo.
Alessandro Repetto
Presidente Provincia di Genova

For years, the province of


Genoa has been working
to preserve Genoese
culture around the world.
It recently created a
multimedia Room at the
Catholic University of
Lima, in Peru, for real
and virtual encounters
with the numerous local
Ligurian communities. Its
support for the Cisei is
based on the spirit of
preserving sources and
enhancing their value in a
cultural project that allows
us to rediscover our
origins and traditions.

Con la partecipazione attiva del Comune

Genova laboratorio
di ricerca storica

Genova stata ieri primo


porto di partenza in
Italia per lemigrazione
verso il nuovo mondo.
Allo stesso modo la nostra
citt oggi punto di
arrivo per buona parte
dei flussi migratori che
arrivano dal sud del
mondo.
La storia si rinnova e il
nostro approccio odierno
alle grandi migrazioni
deve tener conto della
nostra memoria di
migranti.
E anche per questo che
Genova pu e deve essere
punto privilegiato di
osservazione sul

fenomeno migratorio tra


memoria e attualit.
Il Centro Internazionale
Studi Emigrazione
Italiana ha proprio questo
scopo: leggere con
attenzione e rigore
scientifico la storia per
poter trarne una lezione
per oggi. Genova del resto
sempre stata
allavanguardia per gli
studi in questo settore:
lArchivio della Scrittura
Popolare, che costituir
una delle costole del
Centro, rappresenta da
ventanni un patrimonio
irrinunciabile per la
ricerca in tema di

emigrazione.
Accanto al Museo del
Mare e della Navigazione
e in stretto collegamento
con esso, il CISEI sar
punto di riferimento per
quanti, studiosi o
semplici appassionati,
vorranno approfondire la
loro conoscenza di una
parte essenziale della
nostra storia
contemporanea.
Luca Borzani
Assessore del Comune di Genova
alla citt policentrica

Yesterday the point of


departure to America
and today a transition
for travellers from the
south, Genoa can and
must be a privileged
observation point of the
migratory phenomenon
between past and
present.
That's the purpose of
the International
Italian Emigration
Study Centre: to focus
attentively and with
scientific rigour on
history to learn a lesson
for today.

Nascer nell'ambito del 2004

Un Centro studi per capire


il fenomeno emigrazione

Citt di mare, porto di


emigranti. Genova lo da
sempre. Ma per pi di un
secolo, dall'unit d'Italia
in poi, le banchine
genovesi e l'angiporto
sono stati tutto un
pullulare di uomini,
donne, bambini, bagagli,
in attesa di prendere il
mare, destinazione le
promesse Americhe. La
citt ne conserva ancora i
segni.
L'espansione tardo
ottocentesca dello scalo
ha trasformato il vecchio
ponte Federico
Guglielmo, pontile
d'attracco per i primi
transatlantici, in una
struttura articolata,
capace di accogliere le
fiumane che
quotidianamente
arrivavano qui dal Nord
e da tutto lo stivale dal
Veneto alla Sicilia per
affrontare la traversata
transoceanica. A Genova
c'era allora tutto un
pullulare di compagnie
di navigazione, agenzie
di emigrazione, locande e
ricoveri per emigranti.
Per conservare e
valorizzare la memoria di
quest'esodo epocale,
nascer ora a Genova il
Centro Internazionale
Studi Emigrazione
Italiana (CISEI), voluto
dall'Autorit Portuale e
realizzato grazie al
coordinamento di
Finporto. Il Centro vedr
la luce nell'autunno del
2004 quando la citt sar
Capitale Europea della

Cultura. E sullo stesso


fenomeno migratorio, il
porto dar vita -sempre
nell'ambito del 2004- a
una serie di iniziative
riconducibili a quattro
grandi temi culturali,
quali la storia, la musica,
l'immagine, il teatro.
Il Centro studi
dellemigrazione ha
carattere permanente e
mentre da una parte si
avvale di qualificati
esperti, che garantiscono
il rigore scientifico
dell'iniziativa, dall'altra
trova il consenso e il
sostegno di Comune,
Provincia, Regione,
Camera di Commercio,
Universit, Curia
Arcivescovile, Direzione
Marittima della Liguria,
Archivio di Stato,
Soprintendenza per la
Liguria archivistica, che
hanno costituito il
Comitato Promotore
guidato da Autorit
Portuale.
Il Comitato scientifico del
CISEI composto da
Suzanne Branciforte
(consulente di Finporto),
Lorenzo Coveri
(Universit di Genova),
Federico Croci
(Universit di Genova),
Chiara Vangelista
(Universit di Genova),
Ferdinando Fasce
(Universit di Genova),
Valeria Gennaro Lerda
(Universit di Genova),
Antonio Gibelli
(Universit di Genova ),
Adele Maiello (Universit
di Genova), Silvia Martini

(Autorit Portuale),
Augusta Molinari
(Universit di Genova),
Don Luigi Molinari
(Curia Arcivescovile di
Genova), Francesco
Surdich (Universit di
Genova), cui si
aggiungono i
rappresentanti di
Capitaneria di Porto di
Genova, Soprintendenza
Archivistica della Liguria
e Archivio di Stato.
Il CISEI ha l'ambizione
di raccogliere in s il
patrimonio
dell'esperienza di
emigrazione partita da
Genova, attraverso la
costituzione di una serie
di sezioni documentali
specialistiche. Primo
obiettivo quello di
attuare il recupero di
quel che resta dei registri
di imbarco dal porto di
Genova del periodo della
migrazione di massa e
rendere disponibili
online i dati ivi
contenuti, tassello
fondamentale per la
ricostruzione dell'epopea
migratoria italiana.
Ma vi saranno anche
sezioni specialistiche
dedicate all'esperienza
del viaggio, alla vita e al
lavoro degli italiani nei
Paesi di accoglienza,
all'epistolografia e alla
diaristica, nonch un
archivio fotografico, uno
cinematografico ed una
biblioteca specializzata.
Contatti proficui sono
stati avviati con alcune
delle maggiori realt

CISEI

nazionali e
internazionali, nello
studio dell'epopea
migratoria, quali ad
esempio il Museo di Ellis
Island a New York, la
Fondazione Agnelli di
Torino, lArchivio Storico
Ansaldo.
Silvia Martini

The emigration
phenomenon left its
mark on the history and
development of Genoa
and its port. The Port
Authority intends on
conserving the memory
of more than a century
of transatlantic voyages
that began in the
Ligurian capital. The
Cisei, the International
Italian Emigration
Study Centre, will be
established in 2004 for
that purpose. The
objective is to create an
archive and an on-line
database of the
information in the
embarkation journals
from the port of Genoa.
There will also be a
collection of
photographs and films,
a specialised library and
a collection of diaries
and letters.

Lo spirito del porto


per la Nuova Genova

Cento anni fa, nella Genova perenne


dell'individualismo pi chiuso e
ingeneroso, le comunit del porto
praticavano valori profondamente
diversi.
Per esempio, dimostravano una
lungimiranza e una capacit
progettuale del tutto insolite, in una
citt la cui filosofia di vita - a detta di
molti - sarebbe sostanzialmente
quella del maniman; parola di origine
incerta ma che - grosso modo - sta a
significare una prudenza spinta a
livelli patologici, al punto di
teorizzare l'inazione e l'immobilismo
come modello di profonda saggezza.
Non c' migliore esempio di tale
atteggiamento in controtendenza del
Consorzio Autonomo del Porto,
fondato in quel fatidico 1903
chiamando a farne parte anche le
rappresentanze delle Province, dei

Comuni e delle Camere di


Commercio di Alessandria, Milano e
Torino. Insomma, la macroregione
logistica integrata con un secolo
d'anticipo.
Ma se individualismo - in larga
misura - significa anche egoismo,
allora sono proprio i carbun, gli
scaricatori del carbone, a rivelarsi i
pi controcorrente tra i vari
soggetti che compongono la
variegata comunit del porto
genovese.
Se oggi percorriamo la bellissima
passeggiata sopraelevata alla
Lanterna (realizzata anche con il
contributo della Compagnia dei
lavoratori del carbone Pietro
Chiesa), troviamo lungo il cammino
numerose bacheche che illustrano il
lavoro degli antichi portuali. In una
di quelle stazioni riprodotto il

contratto che l'aspirante carbonaio


doveva sottoscrivere per entrare a far
parte della Compagnia. Fra i primi
impegni da assumere c'era quello nei
confronti del compagno infortunato
sul lavoro e, in caso di morte, verso
la sua vedova e gli orfani.
Ora parliamo di solidariet, allora
si diceva mutualismo. E non solo
nei confronti degli appartenenti alla
corporazione, se vero che la
Compagnia apre gratuitamente la
propria mensa e l'infermeria anche a
tutti i poveri della citt. O come
quando ci si rifiut di prestarsi ad
azioni di krumiraggio a danno dei
portuali di Amburgo in sciopero.
Scelta giudicata sovversiva dai
benpensanti e che offrir al prefetto il
pretesto per chiudere la Camera del
Lavoro. Decisione illiberale, da cui
deriveranno le ben note lotte dei

lavoratori del porto per la riconquista


dei diritti calpestati. Luigi Einaudi ne
sar il primo estimatore.
Indubbiamente l'impegno per
migliori condizioni materiali e morali,
per la dignit del lavoro che diventa
responsabilit del lavoro, cementano
le donne e gli uomini del porto
sviluppando una forte
consapevolezza sociale.
Una consapevolezza che resister a
prove terribili. Come agli albori della
Grande Guerra, quando ci si divide
ferocemente tra interventisti (fedeli agli
ideali risorgimentali) e neutralisti
(propugnatori dell'internazionalismo).
Ma subito dopo i contrasti e le
lacerazioni, ci si ritrova uniti nel
costituire un fondo di sostegno per le
famiglie dei portuali caduti al fronte.
Nell'allestire una nave - durante
l'inverno 1917/18 - con cui far
giungere il soccorso di medicinali e
generi di prima necessit alle
popolazioni stremate della Russia
in piena guerra civile.
Nella Genova delle divisioni e delle
chiusure, un'evidente spinta generosa
a fare societ. Una spinta e un

esempio che nasce nel porto, sotto


la guida di leader umanamente
straordinari. Come Pietro Chiesa,
primo operaio eletto nel Parlamento
italiano.
Ma le banchine e le officine sono il
laboratorio sociale di un'altra
esperienza importante.
E' quasi un luogo comune dire che
la nostra citt non saprebbe
comunicare, sarebbe prigioniera della
propria introversione. Ebbene,
esattamente in quel radioso 1903,
la gente del porto (di cui i carbun
costituiscono la parte pi rilevante)
a raccogliere la somma necessaria per
consentire la nascita del primo
quotidiano d'Italia interamente
finanziato dai lavoratori. Come gi
indicato nella sua testata: Il Lavoro.
I tempi mutano ma il ricordo non
deve essere lasciato appassire.
Sarebbe una perdita troppo grande e
per tutti.
Infatti, i tempi in cui viviamo ci
dicono con grande chiarezza che oggi - per reggere le rotture e le sfide
del cambiamento necessario fare
societ. Cio, sono indispensabili un

consistente capitale sociale (la fiducia


reciproca per operare
concordemente) e un alto
orientamento all agire comunicativo.
Crediamo si possa serenamente
affermare che la Nuova Genova
nascer solo e soltanto imparando a
essere sempre pi aperta e solidale.
Dunque, recuperando appieno la
lezione che quegli uomini e quelle
donne - con umilt pari alla fierezza ci hanno trasmesso con il loro lavoro
quotidiano sulle banchine e nelle
officine del nostro porto. Ritrovando
il loro spirito.
Tirreno Bianchi
Console della Compagnia Pietro Chiesa

In luce aspetti poco esplorati dell'impatto migratorio

E il popolo delle stive


sbarc con la sua musica
Jazz e tango, una contaminazione continua.
Gli effetti del fenomeno su letteratura, cinema e teatro, filo
conduttore di mostre e spettacoli

Sar il fil rouge


dell'emigrazione a legare
gli eventi che a partire
dai primi mesi del 2004
porteranno alla
'inaugurazione del
Centro Internazionale
Studi Emigrazione
Italiana (CISEI), prevista
per il mese di ottobre.
Il CISEI si candida a
rappresentare un centro
di eccellenza per lo studio
dell'emigrazione in Italia
e all'estero.
Il percorso proposto con
gli eventi vuole aiutare a
leggere la nostra epopea
di emigrazione, come in
un colorato caleidoscopio,
attraverso la storia, ma
soprattutto la letteratura,
la musica, il cinema, la
fotografia, il costume.
L'intento di ricostruirne
la complessit
dell'immagine,
riconducendo a fattor
comune il ruolo che i
nostri connazionali
hanno giocato anche
nella nascita e nello
sviluppo delle diverse arti,
nei paesi di accoglienza.
Oggetto di indagine
diventano quindi
l'incontro tra la musica
degli emigranti e quella
dei paesi di destinazione:
ad esempio il ruolo
giocato dalla musica
popolare italiana nello
sviluppo del jazz, e in
questo senso anche la
parte avuta dai musicisti

di bordo che diventavano


tramite tra la musica della
partenza e quella
dell'arrivo; e ancora
l'impatto di un articolato
fenomeno come quello
migratorio sulla
letteratura italiana
dell'epoca e nel contempo
su quella dei Paesi
d'accoglienza, ma anche
gli effetti che quell'impatto
a distanza di pi di un
secolo ancora oggi esercita.
Tema che sar
approfondito in un
convegno internazionale,
presenti scrittori,
giornalisti, uomini politici
tra i pi rappresentativi.
Cos come nel cinema la
storia degli emigranti
diventa da un lato
testimonianza e
ricostruzione, attraverso le
preziose immagini tratte
dagli archivi storici, e
dall'altro narrazione e
romanzo attraverso il
racconto delle vicende dei
singoli. Ed cos che si
pensato di raccontarla:
con una rassegna che
proponga sia le immagini
di repertorio, sia le
indimenticabili pellicole
con cui i grandi registi
hanno contemperato la
creativit della fiction con
la realt documentale.
Lo stesso ha fatto la
fotografia, con centinaia
di immagini scattate sulle
banchine di imbarco, nelle
sale di terza classe dei

transatlantici, all'arrivo
ad Ellis Island o nei
grandi porti del Sud
America, una
ricostruzione visiva che
l'Autorit portuale
proporr organizzando
mostre di livello
internazionale.
s.m.

Emigration will be the


underlying theme that
unites all the 2004
cultural events taking
place up to the
inauguration of the Cisei.
The program, along with
the scheduled events, was
created to help
understand our
emigration epopee, like in
a colourful kaleidoscope,
through history, but
above all through
literature, music, cinema,
photography and
customs.

Il contributo dell'Autorit portuale a Genova 2004

Una traversata lunga un anno


fra spettacolo storia e immagini
Dicembre 2003
Concerto spettacolo TRAVERSATA

Gennaio 2004
Convegno LE ROTTE DIFFICILI
Mostra e presentazione fumetto ONE WAY

Marzo 2004
INAUGURAZIONE DELLA CONSOLLE INFORMATICA, dedicata all'emigrazione, a Palazzo San Giorgio

Aprile 2004
Rassegna cinematografica L'AVVENTURA NECESSARIA

Maggio 2004
Mostra DA GENOVA PER ELLIS ISLAND: l'esperienza degli emigranti italiani

Estate 2004
Commedia musicale CON LE SPALLE AL MARE
Spettacolo teatrale PARTENZE
Concerto spettacolo I MUSICISTI SULL'OCEANO
Concerto CORO MONTE CAURIOL

Ottobre 2004
BIENNALE EUROPEA DELLE RIVISTE CULTURALI
Convegno storico ITALIANI NEL MONDO
Inaugurazione del CENTRO INTERNAZIONALE STUDI EMIGRAZIONE ITALIANA
Convegno CAMMINI DI DONNE DA GENOVA AL MONDO DAL MONDO A GENOVA
Spettacolo teatrale LETTERE DA LONTANO

Novembre 2004
Spettacoli teatrali nell'ambito del progetto EDEN: DISTANT e ALLA CONQUISTA DEL MESSICO

Chitarre e organetti
in classe emigranti
Concerto-spettacolo TRAVERSATA di Beppe Gambetta e il suo ensemble

Data 22.12.2003, Ore 20,30


Luogo Teatro della Corte di Genova
Organizzatori Centro Didattico e Ricerca Musicale / Teatro Stabile di Genova
Ingresso ad invito
Info Autorit Portuale di Genova - Coordinamento, Segreteria Organizzativa,
Ufficio Stampa: - Tel. 0039 010 2412330/ 2412319 - Fax 0039 010 2412397
Indirizzo internet: www.porto.genova.it
Il progetto Traversata
nasce dalla passione di
Beppe Gambetta, Carlo
Aonzo e Marino Coppo
per la musica suonata
nelle traversate
transoceaniche nei primi
decenni del secolo scorso.
Come gli emigranti di un
tempo, i tre musicisti
portano sulla scena
chitarre, mandolini,
organetti e una ricchezza
musicale straordinaria,
che era patrimonio dei
diseredati che, nelle
prime decadi del secolo
scorso, lasciavano l'Italia
in cerca di fortuna.
La storia della musica
d'oltreoceano ricca di
melodie nate
dall'incontro delle varie

tradizioni italiane e locali


e da vere elaborazioni
che, oltre a creare delle
variazioni originali
hanno influenzato le arie
del paese di approdo
contribuendo alla nascita
di nuove correnti
musicali americane.
Tutto questo raccolto
nello spettacolo
presentato in prima
mondiale da Beppe
Gambetta dove i
musicisti si alternano
sulla scena attorniati da
un ensemble di danzatori
e cantanti.

Nelle foto: Federica Calvino Prina,


Steve Playernelle, Beppe
Gambetta e Carlo Aonzo

Concert-Show:
TRAVERSATA
("CROSSING")
by Beppe Gambetta and
his ensemble
Date 22 Dec. 2003, 9
p.m.
Location Teatro della
Corte, Genoa
Organisers Musical
Research and Education
Centre / Teatro Stabile,
Genoa
Beppe Gambetta, Carlo
Aonzo and Marino Coppo
help us to relive the music
of the emigrants with
guitars, mandolins and
barrel organs
accompanied by dancers
and singers.

Le rotte difficili
di ieri e di oggi
Convegno Le rotte difficili - I percorsi dei fenomeni migratori tra storia e
attualit
Data Gennaio 2004 - Orario 9/18
Luogo Palazzo San Giorgio
Organizzatori Autorit Portuale di Genova
Info Autorit Portuale di Genova - Coordinamento, Segreteria Organizzativa,
Ufficio Stampa: Tel. 0039 010 2412330/ 2412319 - Fax 0039 010 2412397
Indirizzo internet: www.porto.genova.it

Le grandi migrazioni
transoceaniche di ieri, dal
vecchio al nuovo
continente, a confronto
con le migrazioni di oggi,
dai Paesi in via di
sviluppo verso il miraggio
Europa. Due fenomeni a
confronto che saranno
indagati in un convegno
internazionale che si
terr a Genova in
Gennaio e che sar
dedicato alla storia
dell'emigrazione tra
memoria e attualit.
Ne discuteranno nomi di

spicco della letteratura,


della musica, del
giornalismo, della
politica e della societ
tutta che si daranno
appuntamento con il
nuovo anno a Palazzo
San Giorgio, per dare
l'avvio ad un nutrito
programma -promosso
dall' Autorit portuale- di
iniziative che
accompagneranno tutto il
2004 e che avranno come
unico filo conduttore
proprio il tema
dell'emigrazione.

The difficult routes


conference - Migratory
phenomena: history and
current issues
Date January 2004
Location Palazzo San
Giorgio
Hours 9 a.m. to 6 p.m.
Organisers Port
Authority of Genoa
Old and new emigration
phenomena are analysed
during a conference
attended by important
names in the fields of
literature, music, journalism,
politics and society.

La storia a fumetti
del sogno americano
One Way Mostra fumettistica

Data 19-31 Gennaio 2004, orario 9-18


Luogo Palazzo San Giorgio Sala delle Compere
Organizzatori Associazione Culturale Scuola Chiavarese del Fumetto
Info Associazione culturale Scuola Chiavarese del Fumetto - Tel. +39 0185 311714
E-mail: kivi@libero.it

In occasione di Genova
2004, la Scuola
Chiavarese del Fumetto
ha proposto all'Autorit
Portuale di Genova un
progetto per l'ideazione e
la realizzazione di un
fumetto che ha come
tema l'emigrazione, tra
memoria e attualit.
Il progetto si chiama One
Way e sviluppa la
tematica della differenza
culturale e
dell'integrazione degli
emigranti nei paesi di
accoglienza, a partire
dalla storia
dell'emigrazione italiana
otto- novecentesca, per
arrivare al fenomeno
migratorio attuale dai
paesi in via di sviluppo

verso l'Europa.
Il fumetto si compone di
25 tavole, i cui originali
verranno esposti dal 19
gennaio al 31 gennaio
2004 a Palazzo San
Giorgio.
I volumi verranno invece
utilizzati come
strumento didattico sia
presso il laboratorio
didattico del costituendo
Centro Internazionale
Studi Emigrazione
Italiana, sia nelle
iniziative promosse da
Autorit Portuale su
questo tema.

One Way Comics exhibition


Date 19-31 January 2004, 9
a.m. to 6 p.m.
Location Palazzo San
Giorgio Sala delle Compere
Organisers Chiavari Comics
School Cultural Association
From Italian emigration
between the late 1800s and
early 1900s to the
immigration of nonEuropeans into Europe in
2000: the 25 pages of the
One Way exhibition, created
by the Chiavari Comics
school, focus on cultural
differences and integration.

Con un clik si accende


il computer della memoria
Inaugurazione della Consolle Informatica

Data Marzo 2004


Luogo Palazzo San Giorgio
Organizzatore Autorit Portuale di Genova
Info Autorit Portuale di Genova - Coordinamento, Segreteria Organizzativa,
Ufficio Stampa: Tel. 0039 010 2412330/ 2412319 - Fax 0039 010 2412397
Indirizzo internet: www.porto.genova.it
L'Autorit Portuale
realizzer una Consolle
informatica
sull'Emigrazione italiana
in partenza da Genova,
strumento che verr
presentato a Palazzo San
Giorgio nel mese di
Marzo 2004.
La Consolle comprender
materiali provenienti da
Archivi cartacei, Archivi
audio, Archivi
cinematografici, nonch
documentazione di vario
genere.
Per realizzare la
Consolle, l'Autorit
Portuale di Genova ha
dato vita ad un gruppo di
lavoro che avr il compito
di individuare e

sviluppare i contenuti
scientifici del programma
informatico nonch la
tecnologia atta a
sostenere il progetto.
Il gruppo di lavoro
composto oltre che da
rappresentanti
dell'Autorit Portuale, da
docenti e ricercatori
universitari che fanno
capo al Comitato
Scientifico del CISEI.
La Consolle costituisce, in
nuce, il primo nucleo del
lavoro di ricostruzione
storico-archivistica che
sar al centro dell'attivit
del Centro Internazionale
Studi Emigrazione
Italiana.

Inauguration of the
Information Technology
Console
Date March 2004
Location Palazzo San
Giorgio
Organiser Port Authority
of Genoa
The Information
Technology Console, an
archive of pictures as well
as audio recordings and
films about Italian
emigration, will be
presented in March 2004.
This is the Cisei's first set of
initiatives.

L'avventura necessaria
raccontata dal cinema
Rassegna cinematografica L'avventura necessaria

Data aprile 2004; programma in via di definizione


Luogo Cineclub Lumire
Organizzatore: Cineclub Louis & Auguste Lumire
Info Cineclub Louis & Auguste Lumire
Tel. +39 010 502545 / 502749 / 505936 - E-mail: redlefty@tin.it

Il progetto presentato dal


Cineclub Louis & August
Lumire di Genova va
sotto il titolo L'avventura
necessaria: cinema tra
emigrazione ed
immigrazione dall'800 ai
giorni nostri. Si tratta di
una rassegna
cinematografica
d'eccezione che prevede
una settimana di
proiezioni con pi di 40
film, nazionali ed esteri,

dedicati a cinefili e non.


Alla proiezione dei film
verranno abbinati una
serie di dibattiti che
vedranno la presenza di
attori e registi di fama
internazionale. Quattro le
sezioni previste dal
programma: la traversata
atlantica, i nuovi flussi,
l'emigrazione italiana
in Germania, una
retrospettiva su Alberto
Sordi.

Film review: L'avventura


necessaria ("The
necessary adventure")
Date April 2004;
Hours to be defined.
Location Lumire Film
Club
Organiser Louis &
Auguste Lumire Film
Club
The Lumire Film Club
presents a movie review
about emigration: 40 films
in one week, including
debates and meetings with
actors and directors.

Alla Commenda arriva


il museo di Ellis Island
Mostra DA GENOVA PER ELLIS ISLAND - l'esperienza degli emigranti
italiani

Data 15 giugno 2004 / 15 agosto 2004


Luogo Commenda di Pr
Organizzatori The Ellis Island Immigration Museum / Autorit Portuale di Genova
Info Suzanne Branciforte - s.branciforte@wind.it.net

La mostra DA GENOVA
PER ELLIS ISLAND:
l'esperienza degli
emigranti italiani sar
allestita negli spazi
interni della Commenda
di Pr nell'estate 2004.
Il materiale espositivo,
proveniente dal Museo di
Ellis Island, sar
composto da fotografie di

emigranti italiani, una


raccolta di storie
consultabili su supporto
informatico, una sezione
dedicata alla musica e
alla discografia
dell'epoca, il video Isle
of Hope, Isle of Tears,
oltre naturalmente ad
una esposizione di oggetti
appartenuti ai nostri
connazionali immigrati.

Exhibition: DA GENOVA
PER ELLIS ISLAND
("FROM GENOA TO
ELLIS ISLAND"): the
experience of Italian
emigrants
Date 15 June 2004 15 August 2004;
Location Commenda di
Pr
Organisers The Ellis
Island Immigration
Museum / Port Authority
These important exhibition
documents came from the
museum on New York's
Ellis Island, where
emigrants arrived from
Europe at the beginning of
the 1900s: an exhibition
with photographs, period
pieces, along with
interactive and
multimedial stations.

Alle spalle il mare


e un passato di stenti
Commedia musicale CON LE SPALLE AL MARE

Data primavera\estate 2004 calendario in via di definizione


Luogo Palazzo San Giorgio
Organizzatori Fabio Massimo Amoroso / Andrea Nicolini
Info IBR Sistemi - Tel 010 803885 - E-mail conlespallealmare@ibrsistemi.com

Fabio Massimo Amoroso


e Andrea Nicolini
propongono, in occasione
di Genova 2004, una
rivisitazione della
commedia musicale Con
le spalle al mare,
spettacolo allestito alcuni
anni addietro a Palazzo
San Giorgio, a cui si
affiancher una mostra
multimediale che sar
esposta a Palazzo San
Giorgio tra la primavera e

l'estate del 2004.


Il progetto, che avr come
scenario il loggiato e le
sale di Palazzo San
Giorgio, racconta la storia
dei nostri conterranei che
lasciavano l'italia per la
Merica: i loro
sentimenti e le loro
emozioni prendono corpo
dalle memorie pi o
meno nitide di vecchi
naviganti in un intreccio
di storie un po' bizzarre.

Musical comedy: CON LE


SPALLE AL MARE
("WITH THE BACK TO
THE SEA")
Date spring-summer
2004; schedule to be
defined
Location Palazzo San
Giorgio
Organisers Ludus in
Fabula Ensemble
What are often bizarre
memories of our fellow
countrymen who departed
for "Merica" are chronicled
by a show and an
exhibition at Palazzo San
Giorgio.

Italiani nel mondo


in convegno a Genova
Convegno ITALIANI NEL MONDO

Data 1-2 Ottobre 2004; ore 9-18


Luogo Palazzo San Giorgio Sala delle Compere
Organizzatori Comitato Nazionale Italiani nel Mondo / Genova 2004
Info Autorit Portuale di Genova - Coordinamento, Segreteria Organizzativa,
Ufficio Stampa: Tel. 0039 010 2412330/ 2412319 - Fax 0039 010 2412397
Indirizzo internet: www.porto.genova.it
Il Comitato Nazionale
Italia nel Mondo,
costituito con decreto del
Ministero per i Beni e le
Attivit Culturali il 15
Marzo 2000, organizza a
Genova nell'autunno del
2004, un Convegno di
resoconto delle sue
attivit di ricerca. Al
convegno, che sar
ospitato a Palazzo San
Giorgio l1 e il 2 Ottobre
2004, saranno invitati i
massimi studiosi dei
fenomeni migratori
italiani e stranieri, circa
200 da ogni parte del
mondo. Gli organizzatori
del Convegno hanno gi
chiesto il patrocinio della

Presidenza della
Repubblica e del
Ministero per gli Italiani
nel Mondo. Partecipano
inoltre i Ministeri degli
Affari Eteri, della
Pubblica Istruzione e
dell'Universit e della
Ricerca, nonch gli uffici
per le questioni
emigratorie delle Regioni
italiane. Il Convegno
stato inserito nel Libro
Rosso del Comitato 2004.

Conference: ITALIANI
NEL MONDO
("ITALIANS AROUND
THE WORLD")
Date 1-2 October 2004; 9
a.m. to 6 p.m.
Location Palazzo San
Giorgio Sala delle
Compere
Organisers Italy in the
World National
Committee /Genoa 2004
A conference, with
participation by 200
experts from Italy and
around the world, sets the
stage for the activities of
the Italy in the World
National Committee,
established by the Ministry
of Cultural Heritage on 15
March 2000.

Il CISEI nasce
nel Columbus Day
Inaugurazione del Centro Internazionale Studi Emigrazione Italiana

Data 12 Ottobre 2004


Luogo Commenda di Pr
Organizzatori Comitato Promotore CISEI
Info Autorit Portuale di Genova - Coordinamento, Segreteria Organizzativa,
Ufficio Stampa: Tel. 0039 010 2412330/ 2412319 - Fax 0039 010 2412397
Indirizzo internet: www.porto.genova.it
Il programma di iniziative sul tema emigrazione, a cui
dar vita l'Autorit Portuale nel corso del 2004,
culminer con l'inaugurazione del Centro
Internazionale Studi Emigrazione Italiana che
avverr in concomitanza con il Columbus Day.
Il progetto, come noto, ha l'ambizione di raccogliere
il patrimonio dell'esperienza dell'emigrazione italiana
partita da Genova nel CISEI, che sar composto da
una serie di sezioni documentali specialistiche.
Primo obiettivo quello di attuare il recupero dei
registri di imbarco dal porto di Genova del periodo
dell'emigrazione di massa e rendere disponibili online
i dati ivi contenuti, tassello fondamentale per la
ricostruzione dell'epopea migratoria italiana.
Il Centro Internazionale Studi Emigrazione Italiana
vuole essere, nel contempo, spazio espositivo sul tema
della memoria storica degli emigranti italiani e centro
di eccellenza negli studi e nella ricerca sul tema
dell'emigrazione italiana.

Inauguration of the International


Italian Emigration Study Centre
Date 12 October 2004
Location Commenda di Pr
Organisers CISEI Promoter
Committee
The culminating event about
emigration in 2004, the year of
culture, is the inauguration of the
International Italian Emigration
Study Centre. This is both an
exhibition about the historical
memory and a centre of
excellence for emigration studies
and research.

Costituiscono il Comitato Promotore del Centro Internazionale Studi Emigrazione


Gli Enti:
Autorit Portuale di Genova, Regione Liguria, Provincia di Genova, Comune di Genova,
Universit di Genova, Curia Arcivescovile, Camera di Commercio di Genova, Archivio di
Stato, Direzione Marittima della Liguria, Soprintendenza Archivistica per la Liguria.
Gli organi del Comitato Promotore sono:
Assemblea: composta da un rappresentante per ciascun componente del Comitato Promotore
Consiglio: costituito da un rappresentante di Autorit Portuale, Regione Liguria,
Provincia di Genova, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova
Comitato Scientifico: composto da
BRANCIFORTE SUZANNE Universit per Stranieri di Siena
COVERI LORENZO Facolt di Lingue e Letterature Straniere Universit di Genova
CROCI FEDERICO Facolt di Lettere e Filosofia Universit di Genova
DON MOLINARI LUIGI Curia Arcivescovile di Genova
FASCE FERDINANDO Facolt di Lettere e Filosofia Universit di Genova
GENNARO LERDA VALERIA Facolt di Lettere e Filosofia Universit di Genova
GIBELLI ANTONIO Facolt di Lettere e Filosofia Universit di Genova
MAIELLO ADELE Facolt di Scienze Politiche Universit di Genova
MARTINI SILVIA - Autorit Portuale di Genova
MOLINARI AUGUSTA Facolt di Scienze della Formazione Universit di Genova
SURDICH FRANCESCO Facolt di Lettere e Filosofia Universit di Genova
VANGELISTA CHIARA Facolt di Lettere e Filosofia Universit di Genova
A cui si aggiungono i rappresentanti di Capitaneria di Porto, Archivio di Stato e
Soprintendenza Archivista per la Liguria.

Anche a teatro partire


vuol dir sempre soffrire
Spettacolo teatrale PARTENZE

Data Estate 2004


Luogo: Porto Petroli
Calendario in via di definizione
Organizzatori Teatro Cargo

Info Tel +39 010 694240

Nel Ponente genovese, su


un molo in disuso del
Porto Petroli, il Teatro
Cargo allestir, per un
mese, lo spettacolo
teatrale PARTENZE .
Il Teatro per circa un
anno ha svolto ricerche
storiche negli archivi e
biblioteche alla scoperta
delle lettere, diari, e
ricordi appartenuti agli
emigranti. Tale ricerca ha
portato alla luce
frammenti, tessere di un
grande mosaico della
memoria che si
ricostruisce
evocativamente nello
spettacolo proposto.
PARTENZE uno
spettacolo sulle vicende

dei singoli che vanno ad


intrecciarsi nel grande
sogno di coloro che
lasciavano la propria
terra.
Ad animare la traversata
sono i sentimenti pi
contrastanti: il coraggio,
la speranza, i ritorni a
casa, le proprie
tradizioni, la
disperazione, l'avventura,
il ricominciare da zero,
chi ce l'ha fatta e chi no.
Passato e futuro, in
questo viaggio, si saldano
nella memoria che ci
traghetta verso
un'immagine di Genova
citt moderna e
industriale, carica di
fascino e leggende.

Show: PARTENZE
("DEPARTURES")
Date Summer 2004
Location Petroli Port
Schedule to be defined
Organiser Cargo Theatre
The Cargo Theatre, after a
year of archive research
activities, created Partenze
(Departures), a show that
re-creates the feelings of
the individuals involved in
the migratory phenomena,
linking the Genoa of the
past with today's modern
and industrial city.

I musicisti sull'oceano
parole e suoni dal vivo
Convegno e suoni I musicisti sull'oceano - Storie di bordo e di emigrazione

Data Estate 2004


Luogo da definirsi
Ore 21
Organizzatori Louisiana Jazz Club / Museo del Jazz
Info Louisiana Jazz Club / Museo del Jazz - Tel. +39 010 585241
E-mail info@italianjazzinstitute.com
Quante colonne sonore
hanno avuto le traversate
transoceaniche dai primi
anni del Novecento in
poi? Dagli organetti dei
viaggiatori di terza classe
ai pianoforti a coda dei
saloni di prima, dalle
orchestrine di foxtrot ai
cantanti impomatati, il
Louisiana Jazz Club
ricostruir per un paio di
serate ambienti ed

atmosfere dell'epoca,
portando sul palcoscenico
i musicisti di bordo che
per molti anni hanno
seguito le rotte di
transatlantici e delle navi
da crociera. Un tuffo nel
passato per ricostruire
quella parte
fondamentale della vita
di bordo che era
l'intrattenimento.

Musicians on the ocean


Conference and sounds
Stories of life on board
and emigration
Date Summer 2004
Location to be defined
Time 9 p.m.
Organisers Louisiana
Jazz Club
The Louisiana Jazz Club
reconstructs the onboard
ambiences and sound
atmospheres, presenting
musicians who played for
years on transatlantic
liners and cruise ships.

Monte Cauriol d voce


ai canti della nostalgia
Concerto del CORO MONTE CAURIOL

Data Estate 2004


Luogo da definirsi
Ora 21
Organizzatori Associazione CORO MONTE CAURIOL
Info Coro Monte Cauriol - Tel. +39 010 2511273 - E-mail coromontecauriol@libero.it

L'Associazione Coro
Monte Cauriol, da anni
impegnata in seminari e
concerti con lo scopo di
far conoscere il valore del
canto popolare, ha svolto
una ricerca sui canti di
emigrazione tra '800 e
'900. Le melodie degli
emigranti saranno
proposte in un concerto
che avr luogo a Genova
nell'estate del 2004.

CORO MONTE
CAURIOL Concert
Date Summer 2004
Location to be defined
Time 9 p.m.
Organisers CORO
MONTE CAURIOL
Association
This chorus, which for
years has been involved
with seminars and concerts
to promote the
characteristics of popular
music, presents the songs
in vogue during the
emigration between the
late 1800s and early
1900s.

Biennale europea
delle riviste culturali
Mostra-convegno Biennale Europea delle riviste culturali

Data: Ottobre 2004


Luogo: Palazzo San Giorgio
Ora 9.00-18.00
Organizzatori Associazione Culturale Passaggi
Info Tel. +39 010 2471058

L'Associazione culturale
Passaggi organizza la
terza edizione della
BERC, Biennale
Europea delle Riviste
Culturali che sar
ospitata nei saloni di
Palazzo San Giorgio a
Ottobre 2004.
La manifestazione
prevede l'allestimento di
uno spazio espositivo nel
loggiato di Palazzo San
Giorgio e comprender

alcuni stand espositivi


con una breve rassegna
delle pi prestigiose
riviste culturali europee.
Un altro spazio sar
organizzato per la
proiezione a circuito
chiuso di audiovisivi e
sar allestito anche un
accesso alla consultazione
informatica via Internet.
Una sezione sar
dedicata alle riviste
storiche.

European Biennial of
cultural magazines
Exhibition-Conference
Date October 2004
Location Palazzo San
Giorgio
Hours 9 a.m. to 6 p.m.
Organisers Passaggi
Cultural Association
One section of Berca, the
European Biennial of
cultural magazines, will
play host to an exhibition
dedicated to emigration in
the halls of Palazzo San
Giorgio. There will also be
an area for video
projections and Internet
connections.

Cammini di donne
sulle rotte della speranza
Convegno CAMMINI DI DONNE DA GENOVA AL MONDO, DAL MONDO
A GENOVA

Data 22-23 Ottobre 2004


Luogo Palazzo San Giorgio Ora 15\19.30 e 9.30\17.
Organizzatori Associazioni Femminili
Info Centro Italiano Femminile, Circolo Aldo Moro, Donne e societ,
Laboratorio politico di donne, Lyceum, Progetto Donna
Tel +39 010 2464168 - E-Mail. magabell@libero.it
Le associazioni
femminili: Progetto
Donna, Cif, Laboratorio
Politico delle Donne,
Circolo Aldo Moro,
Donne & Societ, Lyceum
hanno presentato il
progetto del Convegno
Cammini di Donne: da
Genova al Mondo, dal
mondo a Genova. che avr
come tema l'esperienza
femminile di emigrazione
ed immigrazione.

Il Convegno vuole
tracciare il quadro sia
storico che attuale del
fenomeno migratorio
femminile grazie
all'intervento dei
maggiori studiosi
dell'argomento.
L'evento avr la
collaborazione con
alcune Facolt
dell'Universit di Genova
e si svolger a Palazzo
San Giorgio il 22 e il 23
Ottobre 2004.

Conference: CAMMINI
DI DONNE DA GENOVA
AL MONDO, DAL
MONDO A GENOVA
("PATHS OF WOMEN
FROM GENOA TO THE
WORLD, FROM THE
WORLD TO GENOA")
Date 22-23 October 2004
Location Palazzo San
Giorgio
Hours 3-7:30 p.m. and
9:30 a.m. to 5 p.m.
Organisers Women's
Associations
Women's migratory
phenomena, whose routes
were often separated from
the men's movements, are
the subject of a conference
organised by various
women's associations to
reconstruct their history
and current trends.

Lettere da lontano
in scena al Garage
Spettacolo teatrale LETTERE DA LONTANO

Data Ottobre 2004


Luogo Teatro Garage
Ora calendario in via di definizione
Organizzatori Teatro Garage
Info Teatro Garage - Tel. +39 010 511447 5222185 -E-mail teatro.garage@tiscali.it

Lo spettacolo teatrale
Lettere da lontano
l'evento proposto del
Teatro Garage incentrato
sul tema dell'emigrazione.
Il racconto epistolare
degli emigranti sorto
dal materiale storico:
lettere e diari di
emigranti italiani
dell'inizio del 900 ed
rappresentato con diverse
forme espressive: parole,
musica, immagini. La
recitazione supportata
da immagini video che
scorrono sul fondo e dalle
musiche composte per
l'occasione, frutto di una
ricerca popolare
rielaborata in chiave
personale dall'autore.

Show: LETTERE DA
LONTANO ("LETTERS
FROM AFAR")
Date October 2004
Location Garage Theatre
Schedule to be defined
Organisers Garage
Theatre
Letters and diaries of
emigrants are presented
and acted out through
various expressive formats:
words are supported by
images, videos and music.

Dai conquistadores
a chi cercava pane
Il progetto Eden si compone di due spettacoli teatrali:
DISTANT - ALLA CONQUISTA DEL MESSICO

Data: DISTANT: 11\12\13 Novembre 2004


ALLA CONQUISTA DEL MESSICO: 17\18\19 Novembre 2004
Luogo Teatro Gustavo Modena Ora 20.30
Organizzatori Teatro di Fabio /Genova 2004
Info Association Culturelle TEATRO DI FABIO, Compigne
Tel / fax : 00333 44 97 35 34 - E-mail: teatrodifabio@wanadoo.fr
La compagnia teatrale di
Fabio ha sviluppato il
progetto Eden,
composto da due
spettacoli Distant e Alla
conquista del Messico che
saranno rappresentati al
Teatro Modena nel
Novembre 2004.
La trama di Distant
incentrata sulla citt di
Genova che ha visto
partire e arrivare migliaia
di emigranti in cerca di
integrazione ed
identificazione. Ancora
oggi nella societ

genovese convivono varie


comunit: africane,
sudamericane, asiatiche.
La Conquista del Messico
racconta l'epopea delle
migrazioni per mare e
delle spedizioni
immediatamente
successive alla scoperta
del Nuovo Mondo.
Lo scopo del progetto
teatrale quello di creare
un momento di incontro
e di scambio tra cittadini
intorno a temi forti che
hanno accompagnato
l'uomo nella storia e che
caratterizzano il presente:
il viaggio, l'illusione, la
scoperta, le migrazioni e
l'utopia.

Eden Project consisting of


two shows
Dates
DISTANT: 11-13
November 2004
ALLA CONQUISTA DEL
MESSICO
("CONQUERING
MEXICO"): 17-19
November 2004
Location Gustavo
Modena Theatre
Time 8:30 p.m.
Organisers Fabio
Theatre/Genoa 2004
Two shows presenting
different viewpoints of the
encounter between
cultures. The first focuses
on Genoa, a city of
emigration that today also
hosts numerous
immigrants. The second
chronicles the stories of the
first Europeans who
reached the New World
immediately after
Columbus' voyage.

Supplemento al n6 - 2003 di

Periodico della Comunit Portuale di Genova

redazione Agenzia NEC


impaginazione e grafica Marcella Tealdi
stampa Algraphy - Genova
traduzioni Terrence Agneessens
concessionaria pubblicit: N. Giemme s.r.l.
via dei Franzone 6/1 - Genova - tel 010.3106520
fax 010.3106572 - n.giemme@tiscali.it