Sei sulla pagina 1di 2

GRISELDA IN PETRARCA,BOCCACCIO E CHRISTINE DE PISANE di Sara Introini.

- In Boccaccio il titolo è corto, in Petrarca il titolo più lungo sottolinea le virtù di Griselda
mentre in C. De Pisane ci dice chi sono i protagonisti e anche lei sottolinea le virtù.

- Boccaccio nella narrazione è più vario mentre Petrarca e C. De Pisane sono più precisi
soprattutto su alcuni punti ad esempio lei dice: “Bologna la Grassa” , “rimane incinta dopo
un anno” ,“Griselda aveva 18 anni” o “ era assai bella di corpo e di viso”.

- Rispetto a Boccaccio e Petrarca che non lo dicono nei loro scritti, C. De Pisane ci dice il
giorno delle nozze nel descrivere Griselda che “ portava un’anfora sulla testa”.

- Petrarca e in C. De Pisane ci dicono che Griselda sarebbe morta anche lei per il figlio/a se il
marito avesse voluto.

- In tutti e tre è presente la richiesta di Griselda al marito,di tenere su almeno una veste per
coprire il grembo dal quale aveva avuto i suoi 2 figli quando lui le dice di tornarsene dal
padre.

- In C. De Pisane quando lei gli chiede di poter tenere su la veste prima di andarsene lei
scrive:” Il Marchese allora non riuscì a trattenere le lacrime” negli altri autori non è presente
ciò.

- C. De Pisane scrive anche “la sua vecchia tunica tutta rotta che aveva conservato il padre” la
quale le viene consegnata al suo ritorno a casa, gli altri due autori non sono così precisi,
dicono solo vecchi stracci.

- Boccaccio quando descrive le nozze tra i due è meno dettagliato di Petrarca, C. De Pisane è
molto sintetica

- Nella descrizione delle nozze Boccaccio e Petrarca parlano di “corona” e “anello” C. De


Pisane dice solo: “abiti e gioielli”.

- C. De Pisane alla fine è l’unica che sottolinea che a riportare i figli è la sorella.

- In C. De Pisane è presente l’espressione”svenne dalla gioia “ alla scoperta che quella era la
figlia e non la nuova moglie.

- Alla fine delle novelle di tutti e sono presenti parole di lodi per Giannucolo il padre di
Griselda.

- Boccaccio e Petrarca nella parte finale dicono solo che i figli si sposeranno dopo che lui gli
lasciò in eredità le sue proprietà mentre C. De Pisane dice che il figlio gli succedette con
approvazione dei baroni.

- Boccaccio scrive in volgare,Petrarca in latino facendo riferimento ai classici mentre C. De


Pisane in francese.

- Solo in Petrarca è presente il segno della croce che fa Griselda sui figli quando glieli portano
via.
- Boccaccio schernisce Gualtieri per esaltare Griselda mentre Petrarca presenta Gualtieri dal
suo rango

- In Boccaccio è presente la matta bestialità.

- In C. De Pisane l’aspetto che caratterizza è la forza delle donne e traduce il testo sotto i
connotati dell’aristocrazia francese, personalizzandolo.

- In Boccaccio Griselda viene spogliata davanti a tutti prima del matrimonio mentre in
Petrarca in le matrone la circondano, in C. De Pisane le donne entrano in casa e la vestono.

- Boccaccio è più immediato mentre Petrarca introduce all’insegnamento morale dei


personaggi.