Sei sulla pagina 1di 4

PLAYOFF 2009-2010

CREMONESE STADIO ZINI CREMONA (ore 16)

CREMONESE AREZZO
SPECIALE A CURA DI Cinzia Franciò e Mariagrazia Teschi

Paoloni 1 Giusti
A. Bianchi 2 Figliomeni
Malacarne 3 Sereni
Fietta 4 Togni
ALTRA PARTITA
Viali 5 Pecorari Varese-Benevento
Cremonesi 6 Venitucci
Tacchinardi 7 Rizza
Burrai 8 Croce PROSSIMO TURNO
Musetti 9 Chianese 6 giugno
Nizzetto 10 De Oliveira vincente
Villar 11 Essabr Cremonese-Arezzo
Venturato All. Galderisi contro vincente
G. Bianchi 12 Frasca Varese-Benevento
Sales 13 Music
Carotti 14 Miglietta
Galuppo 15 Laverone
Coda 16 Bazzoffia
Guidetti 17 Cannarsa
Varricchio 18 Poli

■ Arbitro: Giacomelli di Trieste


❐ Prezzi: biglietterie aperte dalle 10 alla fine del primo tempo. Tribuna
centrale 35 euro, laterale 25, curve 12

Prima divisione. Si gioca allo Zini alle 16 la partita che potrebbe portare alla finale i grigiorossi di Venturato

Cremonese, calma e sangue freddo


Iduegoldivantaggiodigara1vannoamministraticonintelligenza per mettere a segno il gol del-
di Giorgio Barbieri
l’assoluta tranquillità. E mi-
REGOLAMENTO
Calma e sangue freddo. La Cre- ster Roberto Venturato lo sa,
monese deve affrontare gara 2
della semifinale playoff senza
stavolta non c’è bisogno di spie-
gare la tattica ai giocatori.
L’Arezzo deve vincere
Quindi è presumibile vedere
pensare di avere già passato il
turno prima di giocare ma an-
che senza tensione (o pressio-
la solita difesa a quattro, un
centrocampo a fisarmonica
almeno con 3 gol di scarto
ne) in corpo. Si tratta dei secon-
di novanta minuti di una sfida
che alla fine del primo tempo i
che passa da tre a cinque a se-
conda dell’occorrenza, due gio-
catori (Nizzetto e Villar) a dare
per qualificarsi alla finale
grigiorossi vincono per 2-0. Un una mano all’unico attaccante
risultato rassicu-
rante ma certo
non definitivo.
L’Arezzo per po- Quasi scontato
di ruolo Musetti.
Semplice quasi
lapalissiano.
Anche se poi, in
L’ Arezzo per qualificarsi deve
necessariamente vincere con tre gol
di scarto a Cremona. I gol segnati in
trasferta non hanno valore doppio e dunque
la squadra toscana deve avere una
ter sostituire la caso di approdo differenza reti maggiore della Cremonese
Cremonese nel-
la finale (con Va-
il ricorso al modulo in finalissima, oc-
correrà trovare
se vuole proseguire la propria avventura
nei playoff. Non basta nemmeno vincere
rese o Beneven-
to? Lo sapremo
che ha funzionato qualche nuovo
espediente tatti-
con due gol di scarto perché in base al
regolamento sarebbe premiata la
solo oggi verso
le 18) deve vince-
domenica scorsa co, soprattutto
se l’avversaria
Cremonese piazzatasi meglio in
campionato. Se al termine dei 90 minuti di
re allo Zini 3-0. per la la promo- oggi la Cremonese andrà in finale, il suo
Ergo, deve com- zione in serie B calendario potrebbe essere diverso in base
piere un miracolo. sarà il Varese. In quel caso oc- gnando sulla panchina amaran- l’attacco e con la disperazione Viali, Alberto all’avversario che troverà. Se la finale sarà
La Cremonese può affrontare corre vincere almeno una del- to. Non potrebbe essere in pan- che offusca ogni motivo di pru- Bianchi contro il Benevento la gara di andata si
china, non avendo l’Arezzo fat- denza. Però non ci saranno gli e Musetti
la partita nello stesso modo del- le due gare e l’ultima si gioche- squalificati Mazzoni (portiere) giocherà in Campania il 6 giugno, mentre il
rebbe in trasferta. E quindi di- to la revoca scritta della squali- festeggiano un ritorno a Cremona il 13 giugno. Al
l’andata, lasciando ai toscani il fica alla Lega e dovendo scon- e Erpen (ala destra), mentre gol
compito di spingere a testa bas- venterebbe fondamentale la l’attaccante Maniero è vicino contrario, se la finale sarà
tare ancora due giornate di del bomber Cremonese-Varese, la gara di andata si
sa per raccogliere la tripletta partita dello Zini. Se invece squalifica. Ma tutt’al più la so- al forfait fisico. grigiorosso
vincente. Ai grigiorossi basta passerà il Benevento sarà suffi- Il popolo grigiorosso sino a ieri giocherà allo ‘Zini’, mentre il ritorno
cietà toscana sarà chiamata a non aveva risposto in massa al- Nella foto sopra all’‘Ossola’. In base all’avversario
mettersi lì, attenti in mezzo al ciente una semplice ripassata pagare una multa e Galderisi il saluto cambieranno anche ‘gli obblighi’ della
campo e in difesa, pronti a lan- del modulo attuale. la chiamata della prevendita.
ad allungare di un’altra giorna- Segno che qualcuno considera dei giocatori squadra grigiorossa: in caso di sfida contro
ciare nei vuoti che inevitabil- L’Arezzo arriva a Cremona feri- ta il periodo di punizione. Ma la partita inutile e scontata. E ai loro tifosi il Benevento basterebbero due pareggi per
mente si creeranno le riparten- to da un’altra, l’ennesima setti- questo non ci interessa poi mol- c’è chi, giustamente, rifiuta i alla fine arrivare in serie B, nel caso in cui l’altra
ze (una volta si chiamavano mana di passione. Semplici è to. Galderisi sicuramente por- prezzi alti e senza sconti per della partita finalista fosse il Varese, occorre vincere
contropiede, ma anche il lin- tornato a casa sua a Firenze, tarà a Cremona una squadra ca- donne e bambini praticati dal- di Arezzo almeno una partita per sperare nel salto di
guaggio calcistico si evolve) Galderisi è tornato pur mugu- rica emotivamente, votata al- la Lega di serie C. (Ib frame) categoria. ■
Quotidiano di Cremona e Crema
L’andata. Musetti e Alberto Bianchi decidono il match
Domenica 30 maggio 2010
La Provincia

Una partenza sprint


Arezzo ingabbiato
di Ivan Ghigi

L a Cremonese con una par-


tenza aggressiva ma allo
stesso sicura ha messo in
cassaforte il turno di andata vin-
cendo ad Arezzo per 2-0. Sacrifi-
cando il classico 4-4-2 con un
PLAYOFF
CREMONESE

più coperto 4-5-1, che all’occor-


renza poteva diventare un
4-3-3, Roberto Venturato ha tro-
vato la soluzione giusta per scar-
dinare il 4-4-2 applicato da Sem-
plici.
Determinante, si diceva, la
partenza con la Cremonese che
nel giro di cinque minuti trova
subito due occasioni: suggeri-
mento di Tacchinardi per Mu-
setti che perde l’attimo giusto e
successivamente passaggio di
Burrai per Musetti che anticipa
Mazzoni. Il gol mette sui binari
giusti la gara, nel senso che la
Cremonese costringe l’Arezzo a

All’andata due espulsi


scoprirsi per cercare il contro-
piede. I locali però non trovano
sbocchi, la difesa grigiorossa li-
mita al massimo Chianese e Ma-
2009-2010

niero e il solo Erpen porta qual-


che giocata pericolosa.
Nella ripresa l’Arezzo deve at- AREZZO 0
taccare a testa bassa ma non ci CREMONESE 2
riesce e la Cremonese raddop-
pia sfruttando un calcio piazza- Arezzo: Mazzoni, Laverone, Sereni, Pecorari
to di Malacarne per mandare in (dal 18’ st De Oliveira), Togni, Figliomeni, Erpen,
gol Alberto Bianchi di testa. La Miglietta (dal 18’st Venitucci), Chianese, Croce
gara è chiusa, l’Arezzo si scom- (dal 14’st Fofana), Maniero. A disposizione: Giu-
pone, tanto è vero che su un lan- sti, Cannarsa, Essabr, Music. All. Semplici.
cio di Malacarne, Musetti parte Cremonese: Paoloni, A. Bianchi, Malacarne,
indisturbato verso la porta e la Fietta, Viali, Cremonesi, Tacchinardi, Burrai, Mu-
sua conclusione viene intercet- setti (dal 29’st Varricchio), Nizzetto (dal 9’s Pra-
tata da Mazzoni di mani fuori dolin e dal 31’ st Sales), Villar. A disposizione: G.
area. Il portiere viene espulso, Bianchi, Carotti, Guidetti, Coda. All. Venturato.
Semplici ha già bruciato i cam- Arbitro: Ruini di Reggio Emilia (assistenti Vuolo
bi e va in porta la punta Manie- di Nocera Inferiore e Secco di Bassano del Grap-
ro che si supera sulla punizione pa; quarto uomo D’Alesio di Forlì).
di Burrai. L’Arezzo resta in no- Reti: nel pt. Musetti al 3’, nel st A. Bianchi al10’.
ve per l’espulsione di Erpen reo

2 di aver dato una gomitata a Ma-


lacarne, ma la Cremonese prefe-
risce amministrare il doppio
vantaggio. Per il tecnico Sempli-
Note: spettatori quattromila circa. Espulsi Maz-
zoni al 19’st per parata di mano fuori area e Er-
pen al 27’ st per atteggiamento violento. Ammo-
niti Croce; Fietta, Burrai. Calci d’angolo 8-8.
ci è l’ultima gara della stagione Semplici è stato esonerato
all’Arezzo. ■ Cremonesi anticipa l’attaccante De Oliveira (Ib frame)

Via Linari - S. LORENZO A. di SOLAROLO RAINERIO (CR)


Tel. Az. 0375 310191 - Abit. 0375 95361
Cell. 335 321867
L’ALTRA SEMIFINALE (STADIO OSSOLA, ORE 16)

Quotidiano di Cremona e Crema


Domenica 30 maggio 2010
La Provincia
Il Benevento deve vincere
I l Benevento si prepara ad
affrontare un’impresa
proibitiva, ossia vincere sul
campo del Varese ancora inviolato.
Per la sfavorevole posizione di
raddrizzare la gara rimontando
altrettante volte. Alla rete di
Ebagua al 13’ ha risposto al 25'
Ciarcià. All’inizio della ripresa
Zecchin ha riportato in vantaggio il
classifica, la squadra di Acori deve Varese raggiunto su calcio di rigore
vincere almeno una partita e il da Evacuo al 19'. Oggi la squadra di
pareggio per 2-2 nel turno di andata Giuseppe Sannino (un esperto in
non ha migliorato la situazione. tema di playoff) deve solo
Dunque Evacuo e soci oggi alle ore amministrare la gara poiché può
16 sono obbligati a raccogliere i tre contare su due risultati su tre. Il
punti sul suolo lombardo. Nella gara Varese esce di scena solo in caso di
di andata il Varese ha mostrato tutto sconfitta, ogni altro punteggio
il suo stato di forma passando due invece lo proietterà in finale. Ma
volte in vantaggio, nonostante i all’‘Ossola’ appunto, finora non ha
campani siano poi riusciti a vinto nessuno. ■ Acori del Benevento

CREMONESE
I grigiorossi. Fuori sono Zanchetta, Pradolin, Gori e Rossi. Ha recuperato Nizzetto

Mister Venturato non cambia

2009-2010
Pradolin non ce la fa. La botta
Vanno in campo gli stessi di Arezzo
subita alla spalla domenica scor-
sa ad Arezzo non permette al
centrocampista di essere a di-
Cremo a gonfie vele
nel torneo ‘Vivolo’

PLAYOFF
sposizione per la partita di oggi
allo Zini. Nizzetto invece, che
domenica aveva chiesto il cam- Cremonese in evidenza nella
bio dopo avere avvertito una for- prima giornata del torneo
te fitta all’altezza del torace, è ‘Vivolo’ per la categoria Esor-
del tutto recuperato e oggi do- dienti organizzato dal Cen-
vrebbe partire titolare. Zan- tro Sportivo Stradivari sui
chetta resta fuori per precauzio- campi di via Milano. Ieri po-
ne, anche se le sue condizioni meriggio i gri-
(problema muscolare al polpac- giorossi hanno
cio sinistro) sono in netto miglio- battuto 3-0 la
ramento. Fuori da tempo invece Lazio n ella
Gori e Rossi, i due sono out per prima partita
questa fase finale. e il Piacenza
L’allenatore grigiorosso Ro- per 3-2 nella
berto Venturato comunque non seconda gara.
dovrebbe avere problemi a man- Le altre due
dare in campo una formazione L’argentino Villar fra Laverone e Venitucci (ib frame) Fietta è in diffida ma ci sarà partite sono
competitiva, soprattutto se i ti- così finite: Ju- Bonali
tolari di domenica scorsa ripete- petersi, squadra che convince cessiva. Venturato però pare Ma pronto anche a scambiarsi ventus-Piacen-
ranno la buona prestazione.
Non è da tutte le squadre di que-
sta categoria lasciare in panchi-
na tre attaccanti del calibro di
non si cambia. Fietta e Burrai so-
no gli unici due ammoniti di do-
menica scorsa e quindi hanno in-
filato la strada della diffida. Al
non abbia intenzione di rispar-
miarli, anche se i rischi sono no-
tevoli. Confermata con ogni pro-
babilità la presenza dell’argenti-
di fascia con Nizzetto.
Non cambia la difesa, non
cambia il centrocampo, non
cambia l’attacco. A questo pun-
za 1-7, Lazio-Juventus 2-0.
Stamattina la squadra gri-
giorossa allenata da Bonali
affronterà la Juventus dopo
3
Guidetti, Coda e Varricchio. Ma primo cartellino giallo scatterà no Villar, da piazzare sulla sini- to auguriamoci che non cambi la sfida fra Piacenza e Lazio.
anche oggi la cosa potrebbe ri- la squalifica per la partita suc- stra a dare una mano a Musetti. nemmeno il risultato. (barb)

VENDITA - ASSISTENZA - RICAMBI


CREMONA - Via Rosario, 4/A PIERRE AUTO
Tel. 0372 43.64.64 - Fax 0372 43.65.99 PONGINIBBI
CENTRO REVISIONE AUTO www.pierreauto.peugeot.it - e-mail: info@pierreauto.it
Quotidiano di Cremona e Crema
Domenica 30 maggio 2010 L’arbitro.AComo,Benevento,colFigline
La Provincia

Con Giacomelli
la Cremonese
ha vinto 3 volte su 3
PLAYOFF
CREMONESE

Galderisi ai tempi della Cremonese, un solo campionato in panchina nel 2000-2001 (ib frame)
AREZZO — Leonardo Sempli-
ci è stato esonerato da tecnico
dell’Arezzo per lasciare il po- Il tecnico ha ripreso il suo posto in sostituzione di Semplici
sto a Giuseppe Galderisi. La
sconfitta nella gara di andata
contro la Cremonese è costata
cara e gli effetti sono stati de-
vastanti, non solo per il pubbli-
co aretino ma anche in società.
Piero Mancini, presidente del-
Galderisi torna allo Zini
la squadra amaranto, prova in-

«Ma non faccio miracoli»


2009-2010

fatti questa mossa per non la-


sciare nulla di intentato. La
scelta, oltre a provocare altro
sbandamento nello spogliato-
io dell’Arezzo, non ha certo su- dì: «Cosa credono? Io non ho la Quanto alla formazione Gal- Oggi a Cremona dirige Piero Giacomelli (nella foto Ib fra-
scitato la felicità di Giuseppe bacchetta magica, se m’avesse- derisi si ritrova senza gli squa- me con il Figline allo Zini) della sezione di Trieste, un arbi-
Galderisi che ha risposto per ro lasciato lavorare oggi forse lificati Erpen e Mazzoni e do- tro che la Cremonese ha già incontrato tre volte in questa
la grande professionalità che non saremmo arrivati a questa vrà rinunciare sia a Fofanà stagione. E con lui in campo i grigiorossi di Venturato han-
lo contraddistingue (e per inte- situazione. Però, essendo io che a Maniero, che accusa un no sempre vinto: 1-0 a Como, 3-1 a Benevento, 5-1 con il Fi-
ressi meramente economici le- sotto contratto, devo tornare dolore alla coscia e gline allo Zini.
gati a obblighi contrattuali) in panchina. E lo faccio con la pare debba fermar- I nostri giudizi passano dal 5,5 della partita con il Figline
pur sapendo bene che la squa- voglia di chi può dimostrare, si. al 6 per la gara di Benevento, per finire al 6,5 della trasfer-
dra gli era stata tolta a tre gior- anche se in una sola partita, di Le squadre di Modulo offensivo ta di Como. Ecco i giudizi da noi espressi in pagella. Co-
nate dalla fine. E ora si ritrova essere un vero professionista. Galderisi (a Cremo- mo-Cremonese: «Non combina danni, anche se qualche vol-
a dover compiere un mezzo mi- A Cremona voglio vincere, an- na ci si ricorda an- con trequartista ta decide di testa sua senza chiedere ai collaboratori: 6,5».
racolo, ossia vincere con tre che con un gol di scarto, per- cora del suo Fog- Benevento-Cremonese: Stavolta scontenta i padroni di ca-
gol di scarto a Cremona. ché Galderisi conosce la forza gia) sono sempre la possibile sa. Ma nel complesso dirige con polso la partita: 6». Cremo-
Il tecnico ha intenzione di fa- di questa squadra. Ma, atten- molto aggressive e nese-Figline: «Non convince del tutto. E molto meno lo fan-
re bella figura, se non di passa- zione, nel calcio non avvengo- probabilmente c’è soluzione adottata no i suoi due assistenti: 5,5».

4 re il turno quanto meno di usci-


re con un buon risultato dal
campo di via Persico. Lo stesso
ex allenatore grigiorosso così
no mai i miracoli...»
Insomma lo scoramento in
casa toscana è tanto (secondo i
quotidiani aretini solo un cen-
da attendersi un
Arezzo offensivo:
pare infatti che il tecnico parti-
rà con la difesa a tre utilizzan-
Un arbitro dunque che porta fortuna alla Cremonese,
con una media voto di 6. Una sufficienza che l’arbitro trie-
stino deve mantenere anche nella gara odierna. Giacomel-
li sarà sorretto dagli assistenti Granella di Nichelino e Le-
ci aveva riferito del suo ritor- tinaio di tifosi sarà al seguito do un trequartista dietro le vato di Torino. Il quarto uomo è Barbiero di Vicenza.
no all’Arezzo lo scorso marte- della squadra). due punte.