Sei sulla pagina 1di 2

Medicina basata sulle evidenze e medicina osteopatica | FisioBrain

19/08/16, 12:48

Medicina basata sulle evidenze e medicina osteopatica


Pubblicato da Samuele Passigli il 4 gennaio 2015 in Osteopatia
Emanuele Tortoli Fisioterapista, SPT, DO

Fin dallanno della sua introduzione la medicina basata sulle evidenze (EBM) stata
accolta come un cambiamento di paradigma diventando lo standard con cui
giudicare le decisioni cliniche. Alcuni autori hanno riassunto in 5 punti le criticit
dellapproccio EBM (Cohen AM, Hersh WR, 2004):
1) il problema filosofico di non considerare lempirismo come base scientifica per la
conoscenza;
2) la ristretta definizione di EBM, inclusa la gerarchia delle evidenze, che escluderebbe
informazioni importanti utili per il processo decisionale clinico;
3) la mancanza di uno strumento che ne provi realmente lefficacia;
4) la scarsa applicazione pratica dei principi dellEBM;
5) la scarsa considerazione verso la relazione medico-paziente.

Nel 2008 un assemblea di delegati dellAmerican Osteopathic Association ha ribadito i


principi della medicina osteopatica:
il corpo ununit, la persona linsieme composto dal corpo, la mente e lo spirito;
il corpo capace di una autoregolazione, una autoguarigione ed in grado di
mantenere lo stato di salute;
la struttura e la funzione sono reciprocamente correlate;
il razionale del trattamento osteopatico basato sul capire i principi fondamentali del
corpo umano, lautoregolazione e linterrelazione tra struttura e funzione.

La filosofia della medicina osteopatica stata ulteriormente descritta da altri autori


http://www.fisiobrain.com/web/2015/medicina-basata-sulle-evidenze-e-medicina-osteopatica

Pagina 1 di 2

Medicina basata sulle evidenze e medicina osteopatica | FisioBrain

19/08/16, 12:48

(Rogers FJ et al. 2002):


il paziente il punto di riferimento dellatto sanitario;
il paziente ha la responsabilit primaria della sua salute;
un programma di trattamento efficace per la cura del paziente si basa sui principi
proposti.

Il fatto di considerare il singolo paziente al centro della medicina osteopatica stato


definito come un paradosso per tentare di mantenere una professione distinta ma alla
pari della medicina tradizionale.
Un autore (Howell JD, 1999), definisce la medicina osteopatica paradossale in quanto:
1. la medicina osteopatica manipolativa, che rappresenta la caratteristica peculiare
della medicina osteopatica, secondo i sondaggi, non ampiamente diffusa;
2. lapproccio sulla globalit della persona stato adottato anche dalla medicina
convenzionale.

Questi fattori rappresenterebbero una sfida al diritto di proclamarsi una professione


sanitaria distinta. Quello che divide realmente la filosofia osteopatica e lEBM la
statistica. LEBM considera campioni di popolazione, basandosi su un approccio
matematico in relazione alla cura del paziente nettamente in contrasto con lapproccio
basato sul singolo paziente della medicina osteopatica. In poche parole, il rapporto
rischio-beneficio di una popolazione al centro del modello decisionale clinico
dellEBM mentre la medicina osteopatica mette il singolo paziente al centro del
processo decisionale. Nella migliore delle ipotesi, lEBM pu offrire la migliore
decisione per un grande gruppo di persone in uno spazio di tempo pi grande
possibile. Il problema filosofico che non c nessuna garanzia che quello che funziona
per molte persone vada bene per il singolo paziente. Anche se ci sono alcuni dissidenti,
la medicina osteopatica rischia di abbracciare pienamente lapproccio EBM a causa
della sua spinta normativa nella pratica della medicina in generale. Losteopatia
potrebbe non essere in grado di sottrarsi al cambiamento, considerando lEBM pu
ulteriormente migliorare la sua efficacia, ma concentrarsi sulla singolarit di ogni
paziente dovrebbe rimanere la sua priorit.
Parker JD. Reversing the paradox: evidence-based medicine and osteopathic
medicine. J Am Osteopath Assoc. 2014 Nov;114(11):826-7.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25352403

http://www.fisiobrain.com/web/2015/medicina-basata-sulle-evidenze-e-medicina-osteopatica

Pagina 2 di 2