Sei sulla pagina 1di 8

abituarsi a fare qualcosa

accettare di fare qualcosa


aiutare qualcuno a fare qualcosa
andare a fare qualcosa
appartenere a
avere fiducia in
avere voglia di
avvicinarsi a
cercare di fare qualcosa
cercare qualcosa
chiedere a qualcuno di fare qualcosa
cominciare a fare qualcosa
concentrarsi su
condividere con
consigliare a qualcuno di fare
qualcosa
contare di fare qualcosa
(pensare di fare qualcosa)
contare su qualcuno
(avere fiducia in qualcuno)
continuare a fare qualcosa
credere a
(prendere per vero qualcosa)
credere in
(avere fiducia)
decidere di
desiderare qualcosa
educare qualcuno a fare qualcosa
essere degno di fare qualcosa
essere in grado di
evitare di fare qualcosa
fare a meno di fare qualcosa
fingere di fare qualcosa
imparare a fare qualcosa
imparare qualcosa
impegnarsi con qualcuno a fare
qualcosa
iniziare a fare qualcosa
mandare qualcuno a fare qualcosa
mettersi a fare qualcosa
negare di aver fatto qualcosa
pensare a
pensare di
restare a fare qualcosa
riuscire a fare qualcosa
sbrigarsi a fare qualcosa
venire a fare qualcosa

Non mi sono abituato a mangiare alle 3!


Non accettiamo di parlare con voi.
Posso aiutarti a portare la valigia?
Vado a preparare la cena.
Lauto appartiene a mia moglie.
Non ho fiducia in lui.
Ho voglia di mangiare un gelato.
Ci siamo avvicinati a casa per cena.
Cerco di risponderti quando posso.
Cerco le chiavi ma non le trovo!
Ho chiesto a Gabriele di scrivermi una cartolina.
Comincio a stancarmi.
Mi devo concentrare su questa revisione.
Ho condiviso con Simone tutta la mia giovinezza.
Ho consigliato a Luca di andare da uno psicologo.
Conto di finire queste tabelle questa sera.
Pietro, puoi contare su di me!
Non puoi continuare a prendermi in giro!
Non credo a Matteo dopo quello che ha fatto.
Enrico, io ho fiducia in te.
Ho deciso di prendermi una lunga vacanza.
Desideriamo un Natale sereno.
Devi educare Alfredo a non mangiare con le mani.
Non sei degno di rappresentare questa azienda!
Sono in gradi di decidere autonomamente.
Non puoi evitare di urlare quando parli?
Non posso fare a meno di mangiare cioccolata.
Fingi di ascoltarmi?
Oggi ho imparato a fare la costata di fragole!
Ho imparato le sue poesie a memoria.
Mi impegno a studiare di pi!
Luned inizio a studiare portoghese.
Non puoi mandare tuo figlio a prendere il latte?
Se mi metto a raccontarti tutto, non finisco pi.
Nego di averti risposto male.
Ho pensato a te tutto il giorno!
Penso di andare a mangiare tra pochi minuti.
Siamo rimasti a parlare tutta la notte!
Non riesco a cucinare la carbonara.
Mi sbrigo a fare la spesa e arrivo.
Vengo a cucinare a casa tua, posso?

Un esercizio sulle preposizioni da usare nelle principali costruzioni verbali (prima


parte: dal verbo accadere al verbo finire)
accadere
affacciare/affacciar
si
aggiungere
andarci ... mezzo
andare
apparire
appartenere
aprirsi con
assistere
avere ...che fare
avere compassione

Questa storia accaduta


il mio appartamento si
affaccia
Vorrei aggiungere un'altra
cosa
Preferisco non andarci
Vado
La madonna apparsa
Queste cose non appartengono
Avevo bisogno di aprirmi
Hai assistito
Io non ho niente
Ho avuto compassione

avere fiducia

Ma tu hai fiducia

avere voglia

Ho tanta voglia

avviarsi
avvicinarsi
bastare

La storia si avvia
Non avvicinarti
Questo non pu bastare

capitare

Capitano tutte

chiudere

Dopo tanto tempo difficile


chiudere

me
parco
quello che ho detto
mezzo
casa mia
una bambina di Lourdes
te!
qualcuno
spettacolo?
che fare con lui
lui
me?
un gelato!
conclusione
quella bestia!
me!
te!
vecchie abitudini

colpire

La pallottola lo ha colpito

morte

concedere

Non posso concedere pi


niente

voi

concentrarsi

Bisogna concentrarsi

lavoro

condannare

L'uomo stato condannato

20 anni di prigione

condurre

La Roma conduce

Milan per tre a uno

confidare

Devo confidare solo

un po' di fortuna

consistere

Il mio piano consiste

questo

convenire

Devi convenire

me che una buona idea

corrispondere

Quello che dici non


corrisponde

verit

cospargere il
capo ... cenere

Ho sbagliato: devo
cospargermi il capo

cenere? tu

costare

Il mio comportamento
costato caro

tutti

costringere

Non mi puoi costringere

fare quello che dici tu

credere
dare

Ma tu credi
Ho dato uno schiaffo

Dio?
mio fratello

dare atto

Devo dare atto

dare ... tu

Credo che possiamo darci

dare ... sicuro


dare
darla a bere

sicuro

La finestra d

parco

Non crederai di darla a bere


Ho deciso

decidersi

Finalmente ti sei deciso

dire
discutere
dispiacere
distinguere
entrare a far parte
escludere

tu

Il risultato, ormai, si pu dare

decidere
dipendere

tutti voi che siete stati onesti

Questo non dipende

me!
cambiare lavoro
tornare!
me

Questo un segreto: non lo


dir

nessuno

Abbiamo discusso a lungo

politica

Se non dispiace
Bisogna distinguere un
problema
Quando sei entrato a far parte
Non puoi escludermi

voi, per me va benissimo


altro
nostro club?
tua vita!

esortare qn

Esorto tutti voi

restare calmi

essere caro

Questo libro molto caro

miei genitori

essere degno
essere in grado
essere nelle mani

Uno cos non degno


Siete in grado
Siamo nelle mani

di stare fra la gente civile


fare quest'esercizio?
Dio!

essere sulle tracce

La polizia sulle tracce

criminale

estrarre a sorte

Il vincitore sar estratto

sorte

estrarre da qc
fare a meno
fare riferimento
farsi ... parte

L'oro si estrae
Non posso fare a meno
Faccio riferimento
Se questo che vuoi io mi
far

miniere
te!
quanto hai detto prima
parte

fidarsi

Non mi fido

fingere

Non voglio fingere

di essere diverso

Hai finito

fare questo test?

finire

te!

Alcuni verbi italiani reggono una preposizione:


abituarsi a: Devo abituarmi a fare colazione alle otto
accontentarsi di: Per il momento, mi accontento di questo
allontanarsi da: Si allontanato dalla citt
approfittare di: Approfitta dell'occasione
cominciare a: Ho cominciato a studiare litaliano a maggio
contare su: Contiamo su di te
continuare a: Luca continua a studiare
copiare da: L'ho copiato da questo libro
dispiacere di: Mi dispiace di dovere ascoltare questo
finire di: Luigi ha finito di fare i compiti molto tardi
imparare a: Dopo molto tempo, ho imparato a sciare
iniziare a: Abbiamo iniziato a studiare cinque minuti fa
leggere su: L'ho letto su questa rivista
mandare a: La mamma mi ha mandato a prendere il latte
mettersi a: Luigi si messo a studiare seriamente
parere di: Pare di s
partecipare a: Non ho partecipato a quella riunione
pensare a: Penso spesso a te
provare a: Voglio provare a fare questo test di italiano
restare a: Dai Carlo, resta a mangiare con noi!
rimanere a: Rimani a farmi compagnia questa sera?
riuscire a: Non riesco ad addormentarmi
sapere di: Sa di essere il pi intelligente
sbrigarsi a: Sbrigati a vestirti, siamo gi in ritardo!
smettere di: Mio padre ha smesso di lavorare a sessantanni
terminare di: Sandra ha terminato di studiare tre anni fa

Verbi che reggono la preposizione di davanti all'infinito:

chiedere: Ti chiedo di non fare questo


proibire: Mi hanno proibito di entrare
pensare: Penso di uscire domani
dire: Mi hanno detto di non comprare il giornale
decidere: Ho deciso di rimanere in Italia
augurare: Ti auguro di passare un buon fine settimana
cercare: Cerca di capirmi
accorgersi: Avevo bevuto troppo e non mi sono accorto di avere esagerato
dimenticarsi: Alberto si dimenticato di comprare il pane
ricordarsi: Ti sei ricordato di chiudere le finestre?
evitare: Il ladro scapp ed evit cos di finire in carcere
sperare: Spero di vederti presto
temere: LItalia temeva di perdere la partita contro la Croazia

VERBI CHE REGGONO L'INFINITO


Molti verbi in italiano si costruiscono con l'infinito, che pu essere preceduto o meno da una preposizione.
Ecco l'elenco dei pi comuni:
1-

1-

1-

verbi che non richiedono una preposizione davanti


all'infinito:
amare

to love

desiderare

to wish

dovere

to have, must

fare

to do, to make

lasciare

to let

piacere

to like

potere

to be able

preferire

to prefer

sapere

to know (to be able


to)

sembrare

to appear

volere

to want

verbi che richiedono la preposizione a davanti all'infinito:


abituarsi

to get used to

insegnare

to teach

affrettarsi

to hurry

invitare

to invite

aiutare

to help

mandare

to send

andare

to go

mettersi

to begin, start doing

arrivare

to arrive, succeed obbligare

to force s/one to

cominciare

to begin

pensare

to think ->attenzione!

condannare

to condemn

persuadere

to persuade, convince

continuare

to continue

prepararsi

to prepare

convincere

to convince

provare

to try

divertirsi

to have fun

rimanere

to remain doing
s/thing

esitare

to hesitate

rinunciare

to give up

forzare

to force s/one to

riuscire

to succeed

imparare

to learn

servire

to serve

impegnarsi

to commit
oneself

uscire

to go out

incoraggiare

to encourage

venire

to come

verbi che richiedono la preposizione di davanti


all'infinito:
accettare

to accept

pensare

to think -

>attenzione!
accorgersi

to realize

pentirsi

to repent

aspettare

to wait

permettere

to permit

aver bisogno

to need

pregare

to beg

aver fretta

to be in a hurry

preoccuparsi

to worry about

avere l'intenzione to intend

proibire

to forbid

aver voglia

to wish

promettere

to promise

aver paura

to be afraid of

proporre

to propose

cercare

to try

rendersi conto

to realize

chiedere

to ask

ricordarsi

to remember

confessare

to confess

rifiutare

to refuse

consigliare

to advise

ringraziare

to thank

contentarsi

to be satisfied

rischiare

to risk

credere

to believe

sapere

to know

decidere

to decide

scegliere

to choose

dimenticare

to forget

smettere

to stop

dire

to say, tell

sognare

to dream

domandare

to ask

sperare

to hope

dubitare

to doubt

stancarsi

to get tired

evitare

to avoid

suggerire

to suggest

finire

to finish->attenzione! temere

to fear

impedire

to prevent

tentare

to attempt

meravigliarsi

to be surprised

valere la pena

to be worth

ordinare

to order

non vedere l'ora to look forward

Verbi e preposizioni
Alcuni verbi vogliono la preposizione A davanti allinfinito che segue.
Vado a fare una passeggiata (ANDARE)
Provo a scrivere un libro (PROVARE)
Mi abituo a leggere (ABITUARSI)
Non riusciamo a ricordare le parole (RIUSCIRE)
Vieni a vedere un film (VENIRE)
Ho imparato a sciare da poco (IMPARARE)
Resti a giocare a carte? (RESTARE)
Sbrigati a finire il lavoro (SBRIGARSI)

Rimango a guardare la televisione (RIMANERE)


Ti mando a prendere il pane (MANDARE)
La preposizione A segue anche quei verbi che indicano linizio e la continuazione di unazione.
Ho cominciato a seguire il corso a Ottobre. (COMINCIARE)
Avete iniziato a vedere la televisione due ore fa. (INIZIARE)
Si messo a studiare sul serio. (METTERSI)
Continua a nevicare. (CONTINUARE)
Altri verbi invece vogliono la preposizione DI.
Ho deciso di andare allestero. (DECIDERE)
Pensiamo di alzarci presto. (PENSARE)
Ti auguro di stare bene. (AUGURARE)
Cerca di telefonare. (CERCARE)
Mi sono accorto di avere perso le chiavi. (ACCORGERSI)
Mi ha chiesto di andarci. (CHIEDERE)
Ci siamo dimenticati di telefonare. (DIMENTICARSI)
Mi sono ricordato di farti gli auguri. (RICORDARSI)
Dice di aspettare. (DIRE)
Evita di cadere. (EVITARE)
Speriamo di finire presto. (SPERARE)
Temo di perdere. (TEMERE)
Sono seguiti da DI anche i verbi che indicano la fine di unazione.
Ho finito di lavorare tardi. (FINIRE)
Ho smesso di fumare. (SMETTERE)
Ho terminato di studiare. (TERMINARE)