Sei sulla pagina 1di 4

PFM

Storia di un minuto
Introduzione
(Strumentale)
Impressioni di settembre
Quante gocce di rugiada intorno a me,
cerco il sole ma non c'
Dorme ancora la campagna, forse no,
sveglia, mi guarda, non so.
Gi l'odore della terra odor di grano,
sale adagio verso me.
e la vita nel mio petto batte piano,
respira la nebbia, penso a te.
Quanto verde tutto intorno a ancor pi in
l,
sembra quasi un mare l'erba,
e leggero il mio pensiero vola e va
ho quasi paura che si perda
Un cavallo tende il collo verso il prato
resta fermo como me:
faccio un passo, lui mi vede, gi
fuggito
Respiro la nebbia, penso a te.
No, cosa sono adesso non lo so
sono un uomo, un uomo in cerca di se
stesso!
No, cosa sono adesso non lo so,
sono solo, solo il suono del mio passo
Ma intanto il sole tra la nebbia filtra gi:
il giorno come sempre sar!
festa
festa
come sempre la festa
d'un leggero uccello che va
e come sempre la festa
di chi .
Dove...Quando... ( Part 1)
Dove stai? Dove sei?
Solo dentro me.

Cosa fai? Come sei?


Solo come me.
Inventarti qua e l
gioco vecchio oramai:
bussa gi
la fretta di te.
Che farai amore mio,
che sorriso avrai?
Dai tuoi s dai tuoi no
cosa imparer?
Principessa serena del cielo che avr,
bussa gi la fretta di te,
bussa gi la fretta di te,
bussa gi la fretta di te.
Dove....Quando (Part II)
(Strumentale)
La carrozza di Hans (il viaggio )
Guarda, cerca,
corri lontano,
vola
Hans il mercante
aspetta lontano,
vola
Piccolo uomo
signore del mondo
vai
La carrozza attende gi
non ti fermare,
a cassetta sali e va
non ti voltare,
suona un corno da cocchiere,
lustra l'abito del Re;
la carrozza di Hans.
Strade e strade correrai,
senza contare,
cieli e cieli finirai,
tu sai volare,
suona un corno da cocchiere,
lustra l'abito del Re;
la carrozza di Hans.
Grazie davvero

Piove gi:
piove piano,
piove su di me;
viene giorno, viene piano,
quieto qui da me,
piove gi, piove gi.
Suona gi sullo stagno,
cade senza et.
sui colori gioca piano,
l'acqua senza et.
Piove sul mondo da vivere,
piove sul giorno che qua
piove sul tempo che arriver.
Grazie davvero di vivere,
grazie del giorno che qua,
grazie del tempo che arriver.
Piove gi, piove piano,
piove su di me:
viene giorno, viene piano,
quieto qui da me:
piover!

Per un amico
Appena un po
Via di qua
via di qua
come andrei via di qua
subito, come vorrei.
Partirei, correrei
verso un altra verit.
Ci credessi appena un po'
basterebbe, so che partirei.
Via di qua, via di qua
tu du du...
subito, via di qua.
In un altra realt.
Ritrovarmi, appena un po'
per vedere spazio davanti a me.
via di qua
via di qua
tu du du...
subito
via di qua.

Per un amico
Non domandarmi se un giorno
cambier,
comincia a fare qualcosa e cambier
con te cambier.
Tu scappi e poi ti nascondi e non si
pu,
tu vivi i tuoi compromessi e non si
pu...
non pi tempo di sogni devi lottare
di pi,
di pi... di pi...
di pi, di pi, di pi...

Il Banchetto
Sire, Maesta
Riverenti come sempre siam tutti qua
Sire, Siamo Noi
Il poeta, L'assassino E Sua santita
Tutti, Fedeli Amici Tuoi.
ah... Maesta
Prego, Amici Miei,
Lo Sapete Non So Stare Senza Di Voi
Presto, Sedetevi,
Al Banchetto Attendevamo soltanto
voi
Sempre Ogni Giorno Che verra
Finche Amore E pace regnera.
Tutti Sorridono
Solo Il popolo Non ride, ma lo si sa
Sempre Piagnucola
Non Gli va mai bene niente chissa
perche,
Chissa perche perche ecc. ecc. ...
Geranio (il sogno e la realt)
Balla piano nella via
balla il vento della notte
balla un sogno che non c' pi.
Balla l'ombra della luna

sfiora il tempo la fortuna


balla piano, balla laggi.
Balla solo nella via
balla un sogno gi lontano
balla piano, balla laggi.
Balla, balla l'allegria
solo un bimbo, melograno
balla, piange nella via
balla, neve, gelo e fame
balla, gocce cosa sia
balla e cuoce le campane
balla il suono della guerra
fuochi intorno e neve in terra
balla il suono della via
balla un suono andato via
balla piano, balla laggi.

Lisola di niente
Lisola di niente ( la ricerca
della verit)
Ma la verit
il numero che ho
triste camminare
inutili perch;
favole e bugie
che parlano di Dio
stupidi soldati
che chiedono di me
Solo nei giardini delle menti siede
il tempo che verr
siede chi ha perduto accarezzando
quella pace che non ha
e pace di un momento riposare
su quest'isola di niente...
Ma la verit
il numero che ho
triste camminare
inutili perch.
E come un aquilone
che vento non ha

io non pano pi
di credere di perdonare:
troppe verit
che chiedono di me
Is My Face on Straight
Inflate you waistcoat, wind down
your eyes,
Tie on your best smile, check your
disguise.
Dryclean your old jokes, practise
despair,
Hide your relations under the stairs.
You're invited to attend the turkey
party convention;
Isn't that nice?
You can leave your troubles at the
door
We have ways to make you cheer
As long as you're not sick or poor
A negro or a queer.
We can fit you with a suit of clothes
That will make you look like us,
An appointments book and a new
outlook
A ladder or a truss
Have another cup of reality
Drink and drink some more!
You can own a boat, a house, a car,
Or live like Howard Hughes;
Come on what have you got to lose...
And if you're discreet there are
pleasures sweet
You can even swap your wife
If you'11 only sign the dotted une
You'11 be fine... Oh so fine...
Thank you for joining here are your
pills
The man in the white coat wilI send
you the bill.
Would you like to meet
Our most distinguished member... a
doctor Faustus by name!
Is my face on straight?
Will they laugh at the gate
Oh I mustn' t be late
Is my face on straight?

Is my face on straight?
Will they let me throught the gate
Oh I mustn't be late
Is my face on straight... Is my face on
straight...
Is my face on straight?

Luna Nuova
Cielo di Marzo
di luna nuova
sogni di fortuna
saggi ubriachi tra i fuochi accesi
a bruciar paure
Canta il vecchio la follia
dell'ultimo dei re
canta il bimbo la magia
di un'alba che vedr
tace l'uomo attende gi
la pioggia che cadr...
Piccola piet
gioco che non ha
mai mai mai fine.

Dolcissima Maria
Dolce Maria
dimentica i fiori
dipinti dal tempo
sopra il tuo viso,
e gli anni andati via
seduta ad aspettare
una lunga, lunga via
nessuno da incontrare...
Non voltarti pi
E il giorno arriver
vestito di poesia
ti parler di sogni
che non ricordavi pi,
e ti benedir
dolcissima Maria
Dolce Maria
dagli occhi puliti
dagli occhi bagnati
tempo d'andare:
presto sentirai
profumo di mattino
e il tordo canter
volandoti vicino...
non voltarti pi.
E qualcuno se vorrai
vestito di poesia
ti coprir d'amore
senza chiederti di pi,
e t'accarezzer
dolcissima Maria