Sei sulla pagina 1di 2

2. Quante scale bisogna conoscere?

Aggiungendo alle sei qualit di accordo gli accordi alterati, che vedremo
successivamente, e altri tipi di voicings si giunge ad un numero considerevole di accordi.
E inevitabile essere presi dallo sconforto in quanto si pensa che a questa quantit di
accordi corrisponda un altrettanto cospicuo numero di scale.
In realt per produrre musica gi ad un livello pi che dignitoso sufficiente conoscere
quattro tipi di scale 1 ed i modi relativi. Queste scale coprono praticamente quasi tutti
i tipi di accordo.

scala diatonica maggiore


scala minore melodica ascendente
scala ottofonica o diminuita o semitono/tono (1/2) o tono/semitono (2/1) o
ancora simmetrica
scala a toni interi

Si tenga inoltre presente che per il modo minore la scala minore armonica ci serve, per
ora, per costruire gli accordi mentre per limprovvisazione si far riferimento alla
minore melodica ascendente, alle scale derivate dalla scala maggiore e alle altre scale
indicate.
Ecco un prospetto delle quattro scale, dei modi derivati e degli accordi a cui ognuna fa
riferimento.

Questo prospetto puramente indicativo in quanto solo una corretta analisi armonica
delle funzioni degli accordi a suggerirci perci quale scala preferire.
1

E di questo avviso anche Mark Levine nel suo noto testo The jazz theory book

Un discorso a parte meritano le scale pentatoniche e blues 2 a cui dedicato uno studio
particolare.
Esercizi:
Rapportare ad ogni accordo le scale relative rispettando il seguente prospetto da trasportare in tutte
e dodici le tonalit sempre secondo il ciclo delle quarte:
-

Cmaj7
Cmaj7#11
C-maj7
C-7
C-7b5
C7
C7#11
C7b9
C7alt
C7susb9
C7#5
C

Scala
Scala
Scala
Scala
Scala
Scala
Scala
Scala
Scala
Scala
Scala
Scala

diatonica maggiore
lidia
minore melodica
dorica, frigia e eolica
locria, Scala locria#2
misolidia
lidia di dominante
ottofonica 1/2
superlocria
frigia, II modo minore melodico
a toni interi
ottofonica 2/1

Dello stesso autore vedere: Pentatoniche tra tonale e modale