Sei sulla pagina 1di 4

GUERRA FREDDA

La Guerra Fredda la conseguenza della Seconda Guerra Mondiale,


dalla quale sono emerse due superpotenze: Stati Uniti e Unione
Sovietica. Dopo il conflitto le due nazioni processarono i generali
tedeschi e giapponesi a Norimberga e a Tokyo con laccusa di aver
calpestato tutte le regole umanitarie; anche gli USA calpestarono
ogni diritto umanitario con la bomba atomica, ma non vennero mai
processati perch vinsero la guerra.
Gli Stati Uniti emersero non solo come vincitori ma anche pi ricchi
di prima, pi sviluppati scientificamente, e inoltre avevano il dollaro
che era la moneta con pi valore, avevano la bomba atomica,
larma pi potente al mondo e infine godevano del prestigio di aver
trionfato su nazismo e fascismo.
LUnione Sovietica, invece, anche se aveva vinto la guerra non
aveva uneconomia fortissima, ma aveva un apparato militare
gigantesco e il suo prestigio era pi alto di quello americano perch
anche avendo subito il pi alto numero di vittime era riuscita a
sconfiggere i tedeschi nella battaglia di Stalingrado evitando la fine
della guerra e la vittoria di Hitler.
Le due superpotenze durante la guerra si riunirono per tre volte, la
pi importante fu la Conferenza di Jalta nel 1945, in Crimea, con la
quale si decise:
La fondazione dellOnu.
La smilitarizzazione e il disarmo della Germania.
La libert dellEuropa e il suo diritto a eleggere governi
democratici. Dopo le conferenze ci furono i trattati di Pace del
1947:
La Germania venne divisa in due: a ovest la Repubblica
federale tedesca sotto il controllo americano; a est la
Repubblica democratica tedesca sotto il controllo sovietico;
anche la capitale Berlino venne divisa in due.
LAustria fu separata dalla Germania e fu divisa in quattro parti
tornando unita solo nel 1955.
La Iugoslavia fu considerata vincitrice grazie alla Resistenza di
Tito.
LItalia fu privata di tutte le colonie compresa lAlbania; nel
1954, inoltre, dovette cedere a Tito lIstria per riavere Trieste.
La Polonia perse i territori occupati da Stalin, ma riusc a
riprendersi quelli invasi da Hitler.

LUnione Sovietica oltre a parte della


Polonia riusc ad annettersi anche i
Paesi baltici e altri territori come
Romania, Polonia e Finlandia.
Il Giappone perse tutte le colonie nel Pacifico e pass sotto il
controllo degli Stati Uniti.
Inoltre tutti i capi di stato si impegnarono a rispettare i governi
democratici e a non intervenire mai nei loro affari.
Dopo la Seconda guerra mondiale divenne presidente degli Stati
Uniti Harry Truman, il quale era pi anticomunista di Roosevelt,
facendosi subito nemica lUnione Sovietica. Stalin al contrario degli
altri paesi non ridusse il numero di militari
e costrinse le nazioni sotto il suo controllo a instaurare regimi
comunisti e a cedere i loro prodotti allUrss a prezzi bassissimi,
trasformando quindi i paesi orientali in Stati satelliti. Gli USA quindi,
diedero inizio a delle operazioni che avevano come obiettivo il
contenimento del comunismo e lo sviluppo dellEuropa attraverso il
Piano Marshall. Il continente si ritrov diviso in due parti: Blocco
occidentale e Blocco orientale.
Nel 1949 fu realizzata la bomba atomica sovietica, che fece nascere
negli Stati Uniti il problema della Sicurezza Nazionale. Inizialmente
gli USA riunirono le nazioni del blocco occidentale in unalleanza
armata chiamata Patto Atlantico, che nello stesso anno si
concretizz con la fondazione della Nato; i paesi facenti parte della
Nato potevano usufruire della bomba atomica ma dove aiutare
militarmente gli USA nel caso in cui partecipasse a un conflitto.
Nel 1955 lUrss rispose agli Stati Uniti con la creazione del Patto di
Varsavia che assicurava ai paesi del blocco orientale la protezione
nucleare e in cambio, come nel Patto Atlantico, dovevano aiutare
lUrss nel caso in cui fosse scoppiata una guerra.
Nello stesso anno la Cina divenne una repubblica popolare guidata
da Mao che voleva fondare una societ comunista.
In estremo oriente emerse un grande problema: la Corea, che
venne divisa dalle superpotenze al 38 parallelo:
La Corea del Nord era occupata dai sovietici e aveva come
capitale Pyongyang.
La Corea del Sud era occupata dagli americani e aveva come
capitale Seul.
La Corea Nord non rispett i patti e invase il sud facendo nascere
una serie di contrattacchi che avrebbero potuto far scoppiare una
guerra nucleare. Fortunatamente la questione venne spostata sul
tavolo delle trattative e si concluse nel 1953 ribadendo la divisione
della Corea.

Durante la Guerra Fredda Stati Uniti e Urss spesero moltissimi soldi


per i servizi segreti: la Cia americana e il Kgb sovietico, entrambe
avevano il compito di spiare laltra nazione.
Nel 1953 mor Stalin e nel 1956 Nikita Krusciv denunci
pubblicamente i crimini che commise lex dittatore: inizia la nuova
fase chiamata disgelo.
Negli Stati Uniti venne eletto presidente il generale Eisenhower. I
due si resero disponibili nellistituire una Coesistenza Pacifica che
aveva due princpi:
Evitare un confronto militare.
Impegnarsi a non intervenire luno nel Blocco dellaltro.

Nel 1960 divenne presidente degli Stati Uniti John Kennedy che in
base a un grandioso progetto cerc di:
Demolire la Frontiera del pregiudizio e della segregazione
come diceva Martin Luther King.
Varcare la Frontiera del pianeta esplorando nuovi mondi.
Abbattere la Frontiera dellingiustizia sociale, varando un
programma di assistenza in favore dei poveri e degli
emarginati.
Far crollare la Frontiera del Terrore collaborando con lUrss
In aiuto di Kennedy ci fu anche papa Giovanni XXIII.
I sovietici notando che troppe persone fuggivano dalla zona est di
Berlino per andare a quella ovest, innalzarono il 12 agosto 1961 il
muro.
Nel 1962 ci fu la crisi di Cuba che inizi quando Kennedy scopr che
lUrss aveva basi missilistiche proprio sullisola e per tredici giorni il
presidente americano lott contro i sovietici ottenendo ,grazie
anche allaiuto di papa Giovanni XXIII che intervenne in
mondovisione, lo smantellamento delle basi. In quei giorni lintero
mondo era sullorlo della Terza Guerra Mondiale.
Nel 1963 venne assassinato Kennedy a Dallas, in Texas.