Sei sulla pagina 1di 19

55

Casa Prima

Dal Convegno di Roma 2012


ROSANNA ZERILLI

Sabina Spielrein tra Jung e Freud


L.A. 171-144

INTRODUZIONE
Nella Russia pre sovietica il potere zarista aveva regolamentato il settore
degli studi secondo la razza di appartenenza. Per gli ebrei abitanti nella
zona della Russia che andava dal Baltico a Odessa, una regione vastissima molto popolosa, era proibito studiare in Russia e quindi numerosissime erano le presenze di studenti e studentesse russe in Svizzera, dove le
universit erano aperte ad ogni etnia.
La famiglia Spielrein abitava a Rostov sul Don in un elegante palazzotto barocco: il padre era un ricco commerciante di alimenti per animali
e la madre una dentista, che praticava pi per suo piacere che per bisogno. Sabina era la maggiore dei figli: seguivano altri tre fratelli, ai quali
veniva impartita una educazione internazionale: in casa di parlava correntemente il tedesco e forse il francese, oltre al russo; la prima infanzia
di Sabina fu caratterizzata da strane abitudini come ad esempio quella
dai tre ai sette anni di impedirsi la defecazione sedendosi sul calcagno e
a obbligandosi a trattenere le feci anche per due settimane!!
Secondo Carotenuto successivamente ai sette anni intervenne labitudine alla masturbazione, che continu a lungo. Come evidente latmosfera familiare non era certamente una atmosfera adatta alla crescita
naturale dei figli: infatti Sabina fu condotta dai genitori al Burgholzli gi
allet di diciotto anni, evidentemente per gravi disturbi.
Le vicende successive a questo ricovero sono descritte nel testo che
segue almeno fino al 1923, data in cui ella decise di tornare in Russia,
seguendo anche un consiglio di Freud, come si legge nella lettera del 9
febbraio 1923 citata nel seguito di questa trattazione.
Molto probabilmente questa decisione fu connessa alla mutata situazione politica della Russia del 1917, dove la prima guerra mondiale, e
la rivoluzione socialista avevano decisamente mutato la situazione politica.

56

Casa Prima

Sorprende a questo proposito lapprovazione di Freud al suo progetto


di tornare in patria, che risulta dalla sua lettera citata in seguito.
La seconda guerra mondale, con loccupazione da parte dei tedeschi
della parte della Russia dove si trova Rostov sul Don, determin il suo
destino.
Secondo Carotenuto sembra che Sabina ignorasse la sorte terribile
riservata dai tedeschi agli ebrei, e si sia presentata spontaneamente al
comando tedesco, insieme alle due figlie.
Questa circostanza appare poco credibile a chi ha vissuto le terribili
vicende di quel periodo: nel 1941, in piena seconda guerra mondiale,
infatti, le efferatezze dei nazisti erano ben note ai popoli occupati e nessuno ignorava la crudele sorte riservata ai chi veniva catturato e spedito
in vagoni piombati in Germania.
BARBONCINO BAGNATO
(Barboncino bagnato mi chiama il mio genio interiore. Oh, spirito protettore, dammi la forza di sopportare tutto questo! Gi pi volte ho opposto
resistenza al mio amico, anche sabato scorso lho fatto.Essere una delle
tante che spasimano per lui e ricevono in cambio uno sguardo benevolo e
qualche buona parolaabbiamo parlato insieme di tante cose interessanti
e mi ha proposto di far pubblicare il mio secondo lavoro accanto al suo e a
quello del Dr. Honegger: Anche lui ha trovato degno di elaborazione il concetto di istinto sessuale-istinto di morte
Oh, spirito protettore, risparmiami queste esperienze terribili. Non posso
in nessun modo essere una delle tanteNon mi ha dato forse tempo addietro la sua anima?Con tutta la mia fede giovanile, non voglio assolutamente
essere mai pi un barboncino bagnato!)
Quando sono arrivata a Kussnacht la cameriera mi ha avvertito che il
dottore non poteva ricevermi. E io mi sono sentita come un barboncino
bagnato. Per di pi pioveva a dirotto e me ne sono andata senza sapere
quando avrei trovato un traghettoLa sera ho appreso di aver fatto un torto
al mio amico. Il giorno che ero andata da lui gli era nata una figlioletta e non
poteva lasciare sola sua moglie
Questa era per me la pi grande soddisfazione Allora non una tra le tante, ma una che lunica, perch certamente nessuna altra ragazza poteva
capirlo come me, nessuna poteva sorprenderlo con un tipo di pensiero cos
autonomo e cos analogo

57

Casa Prima

Domani sar di nuovo da lui e ci siamo proposti di rimanere al lavoro. Il


mio unico desiderio per il momento di restare amici anche domani.
Dal Diario di Sabina, settembre 1910 (Carotenuto, pag.297)
LA STORIA
Nel 1904 Jung aveva appena iniziato la sua pratica professionale
presso il pi famoso Istituto dellepoca, il Burgholzli di Zurigo. Tra i primi pazienti di cui egli si occup un posto di tutto rilievo spetta a Sabina
Spielrein, una giovane ebrea russa, che vi fu condotta dai genitori a causa di seri disturbi psichici allet di 18 anni.
Il ricovero di Sabina dura circa un anno (dal 17 agosto 1904 al 1
giugno 1905) ma il rapporto tra i due prosegue anche dopo, diventando
lentamente qualcosa di diverso, che coinvolge ambedue in un amore sul
quale molti ricercatori si sono applicati nel tentativo di comprendere entro quali limiti questo sentimento si manifest. Fu consumato o no?
Dallo studio delle 46 lettere di Jung a Sabina, delle 12 di Sabina a
Jung, delle numerose tra Jung e Freud, non vi sono evidenze precise,
ma molto probabile che un rapporto cos intenso sia stato consumato
anche materialmente: questa circostanza non riveste peraltro una particolare importanza nella valutazione della complessa vicenda.
Al momento dellincontro con Sabina, Jung aveva circa 30 anni, era
sposato e aveva appena avuto la sua prima figlia. Una lettera anonima
(attribuita alla moglie di Jung) avverte la madre della Spielrein della
relazione tra i due, che quindi scrive a Jung per avere spiegazioni: Jung
risponde vilmente non negando i fatti, ma affermando che siccome egli
non era pagato, il rapporto tra lui e la ragazza non doveva necessariamente essere considerato un rapporto professionale, e dichiarando che
nel caso che si volesse limitare la relazione allambito professionale, il
suo onorario era di 10 franchi svizzeri lora1. Una figura meschina, come
egli stesso fu costretto ad ammettere in una successiva lettera a Freud2.
1
Da una lettera di Jung alla madre di S: Da medico le sono diventato amico poich ho
smesso di tenere in disparte i miei sentimenti. Potevo abbandonare facilmente il ruolo di
medico perch non mi sentivo impegnato come tale, non avendo mai preteso un onorario.
questultimo che segna chiaramente i limiti ai quali sottoposto medicoomissisIl mio
onorario di Fr.10 per consultazione. Le consiglio di scegliere la soluzione prosaica perch
pi prudente e non crea degli obblighi per il futuro. Pag.130
2
Carotenuto, Diario di una segreta simmetria, Sabina Spielrein tra Jung e Freud, Casa Editrice Astrolabio, 1999, pag.115.

58

Casa Prima

Vedendosi rifiutata, la ragazza, decisamente una personalit notevole,


non si ritira in buon ordine, anzi!
Ricorre a Freud, chiedendogli di iniziare una analisi con lui, e chiedendo la sua protezione, che Freud accorda in parte senza farsi coinvolgere per non compromettere il suo rapporto con Jung, designato come
suo successore, al rapporto con il quale egli teneva molto, anche in considerazione della sua preoccupazione che la psicanalisi non fosse recepita come una faccenda esclusivamente ebraica.
Ma in una lettera successiva alla prima richiesta di Sabina, in data
28 agosto 1913, Freud dimostra di aver cambiato idea, e conclude con
questa frase fatidica noi siamo e rimaniamo ebrei. Gli altri non faranno
che servirsi di noi e non ci comprenderanno n apprezzeranno mai3.
LA STORIA DI SABINA
Sabine Spielrein nacque a Rostov sul Don, il 7/11/1885 in una famiglia ebrea benestante: il padre era un ricco commerciante di alimenti
per animali, la madre una dentista pi per passione che per necessit.
Sabina era la maggiore dei figli ed ebbe due fratelli minori. Dai 4 ai 7
anni ella fu oggetto di persecuzione da parte del padre, che la sculacciava in presenza di altri membri della famiglia, obbligandola poi a baciargli le mani dopo la promessa di essere obbediente, secondo quanto
risulta dai testi pubblicati. Questa testimonianza, riportata da Carotenuto4 autorizza una ulteriore ipotesi: nella narrazione avvenuta in occasione del suo ricovero al Burgholzli Sabina assicura che se dovesse dire
tutto ci lagiterebbe troppo e il dottore sarebbe spettatore di qualcosa
di terribile. In unaltra occasione, accusava una forte agitazione: diceva
di sentire qualcosa come un mollusco che le si muoveva sulla schiena
e una mano che lafferrava dai fianchi. Parla confusamente di un grave
scandalo occorso in famiglia, ma non specifica di cosa si trattasse e poi,
di seguito, racconta di una scenata del padre5.
Secondo Jung (nella cartella clinica): il padre minacci di picchiarla. La condusse in una stanza particolare ordinandole di prepararsi.
Lei per lo preg continuamente di non picchiarla, mentre lui le stava gi
3
Aldo Carotenuto: Diario di una segreta simmetria, Sabina Spielrein tra Jung e Freud,
Casa Editrice Astrolabio, Roma, gennaio 1999 con prefazione di Bruno Bettelheim, pag 271
4
Ibidem
5
Ibidem pag 58

59

Casa Prima

alzando la gonna da dietro: finalmente egli si fece impietosire costringendola per a baciare in ginocchio limmagine del nonno giurando di voler
essere sempre una bambina educata: dopo questa scenata umiliante i
ragazzi laccolsero fuori con un saluto gioioso. La paziente sottolinea in
questa descrizione soprattutto le cose che le aveva detto il padre e che
ferivano la sua pudicizia
Secondo me non si tratt soltanto di una semplice sculacciata, ma di
una vera e propria violenza sessuale praticata dal padre nellet pi formativa: successivamente ella continu a masturbarsi, specie in occasione di minacce da parte del padre e di chiunque costituisse una autorit.
Allet di diciotto anni fu necessario il suo ricovero al Burgholzli, dopo
un inutile tentativo in unaltra clinica, che non port ad alcun miglioramento. Secondo Carotenuto appare veramente strano che n Jung, n
tantomeno Freud quando verr informato del caso da Jung, abbiano
minimamente accennato alla possibilit di un conflitto incestuoso6.
Da non sottovalutare inoltre la circostanza che Jung stesso era stato
nella sua infanzia oggetto di violenza sessuale da parte di un amico o
parente del padre, circostanza che forse egli censur nella valutazione
delle conseguenze dellesperienza di Sabina.
Sempre secondo Carotenuto, eppure, in una lettera che Jung si era
preso lonere di scrivere per conto di Sabina al padre, datata 23 maggio
1905 e allegata alla cartella clinica, si legge: le ho promesso di scriverle io al posto suo per farle sapere che la ama molto malgrado tutto.
Quel malgrado tutto7 fa pensare a qualcosa di pi grave di semplici
sculacciate
LA BREVE VITA DI SABINA
Dopo la laurea in medicina da lei conseguita dopo la sua dimissione
dal Burgholzli, si laurea gi nel 1911 e inizia una attivit di psicoterapeuta
e di studiosa, pubblicando ben 31 lavori su argomenti svariati, che vanno
dalla schizofrenia allerotismo orale rimosso alla psicologia del bambino,
tra i quali meritano particolare attenzione quelli sullanima, sullombra,
sullistinto di morte, etc, argomenti che sarebbero stati oggetto dellattenzione di Jung e di Freud in date ben successive alle sue intuizioni.
Ibidem, pagina 60
Ibidem, pagina 60

6
7

60

Casa Prima

Lultimo suo lavoro di cui abbiamo notizia del 1931 sui disegni
infantili a occhi chiusi e aperti.
Ben ventanni di attivit professionale, di cui la letteratura psicanalitica ignor completamente lesistenza fino al 1977, quando furono scoperti i documenti che furono oggetto dellattenzione di Carotenuto nel
suo testo Diario di una segreta simmetria pi volte citato.
Trattandosi di una donna che ha partecipato in modo pi che sporadico alla vita e allattivit professionale di due personaggi dellimportanza
di Freud e Jung, dei quali esistono numerose esaurienti biografie, il mistero della sua scomparsa dalla successiva abbondantissima letteratura
psicanalitica fino al 1977 tuttora inspiegato.
GLI OROSCOPI DEI TRE PROTAGONISTI
SABINE SPIELREIN
Sabine Spielrein nacque a Rostov sul Don, il 6/11/1885 (gregoriano).
Il tema, presunto, calcolato per le ore 12. Non stato possibile appurare lora di nascita.

Casa Prima

61

Si pu tuttavia ipotizzare un ascendente Capricorno, in quanto nel


1907 quando la sua vita cambi repentinamente col ricovero e con
lincontro con Jung Urano si trovava allinizio del segno e uno dei metodi pi attendibili della rettifica si basa sul passaggio di Urano all ASC,
se e quando avviene un importante cambiamento di vita.
Inoltre, sempre con questa ipotesi (ore 12) nellastrocartografia Marte passerebbe proprio sulla Svizzera.
Limportante congiunzione di Sole-Luna-Mercurio in decima casa
opposta alla congiunzione di Nettuno e di Plutone in quarta casa, che
simboleggia la famiglia, lambiente natale, forse la patria, dalla quale
ella fugg manifestando in varie occasioni il desiderio di non tornarvi.
Da non sottovalutarsi Plutone in aspetto favorevole con Urano, che la
apre alle nuove idee della sua epoca, in particolare alla psicanalisi, che,
dopo averla guarita, diventa anche la sua professione, nella quale sa farsi avanti con coraggio e determinazione.
Si rivolge al pi celebre medico del momento, Freud, dopo aver sperimentato un rapporto coinvolgente, formativo, ma difficilissimo con Jung,
confermato dalla collocazione di Saturno alla cuspide della settima casa:
una vita di relazione difficile, intensa e conflittuale (aspetto con Urano).
Marte nel Leone, alla cuspide dellottava casa, le sue intuizioni sono un
elemento di instabilit emotiva, ma non riducono, anzi valorizzano la sua
intensit affettiva e sessuale, che le dona una notevole attrazione non
soltanto fisica, ma soprattutto psicologica.
Lascendente nel Capricorno sul quale si trova Venere la rende intimamente stabile, oltre che dotata di una forte capacit volitiva, ma non
la esime da notevoli frustrazioni, dovute allopposizione di Saturno, di cui
abbiamo un esempio abbastanza significativo nella pagina del suo diario
nella quale ella parla di se stessa come di barboncino bagnato citata
allinizio della presente trattazione, nella quale ella manifesta anche la
sua originalit di giudizio e la sua capacit autocritica.
Il suo ritorno nella citt natale, in piena seconda guerra mondiale,
dopo una serie di peregrinazioni in varie citt dEuropa, ebbe lapprovazione di Freud8, al quale ella si rivolse dopo la delusione di Jung, dal
quale peraltro non seppe mai separarsi. Questa decisione le fu fatale:
secondo una versione, peraltro priva di documentazione, sembra che
ella abbia cercato volontariamente la propria morte presentandosi spon8

Ibidem pagina 283

62

Casa Prima

taneamente, insieme alle due figlie, ai nazisti che occupavano la sua


citt natale, che avevano appena realizzato una retata di ebrei e che la
uccisero insieme ad altri suoi concittadini.
Notiamo il transito, davvero significativo, di Saturno-Venere-Urano
proprio su Plutone (circostanza che qui pu essere collegata con la guerra) opposti alla sua triplice congiunzione Sole-Luna-Mercurio, che qui
simboleggia anche la sorte delle sue due figlie, uccise insieme a lei.
JUNG

Carl Gustav Jung nacque a Zurigo, il 26/07/1875, alle ore 19,329.


Personalit autorevole, che vive con particolare intensit la vita di
relazione: il Sole e Urano si trovano infatti nella settima casa e non possiedono aspetti negativi. Non si pu negare una certa irriducibilit agli
schemi di fedelt coniugale particolarmente forti nel suo tempo.
9
Da testo n.1 molto probabile che oggi noi dobbiamo ringraziare la Spielrein per il concetto junghiano di Anima che lei certamente rappresent per Jung e per aver approfondito la
consapevolezza di Jung del controtransfert.pag.35

Casa Prima

63

Come noto, Urano simboleggia, oltre ad una accentuata volont di


indipendenza, anche una notevole tendenza alla trasgressione alle regole. Nella sua intensa vita molta importanza ebbero i rapporti affettivi non
certo fedelissimi agli schemi borghesi della sua epoca10.
Non soltanto la relazione con Sabina Spielrein, infatti, fu importante
nella sua vita, ma anche quella con Toni Wolff, che egli inser nella sua
famiglia come una parente fino alla sua morte e che come tale viene
ricordata dagli eredi Jung11.
Molto rilevante anche la stretta congiunzione di Venere e Mercurio
in piena sesta casa, che simboleggia la professione e che si trova nel
segno che pi di ogni altro indica la medicina.
Indicativa della sua autorevolezza la collocazione di Giove in Bilancia nellottava casa, in trigono a Saturno in prima casa, che accenna ad
una accentuata sensibilit e intuizione non priva di saturnina prudenza,
che permette al soggetto una visione realistica della realt, senza trascurare laspetto economico.
LAscendente si trova ai primi gradi dellAcquario: loriginalit del
suo pensiero ben simboleggiata da questa collocazione zodiacale. Nettuno in terza casa, in aspetto difficile con il Sole, evidenzia la sua tendenza alla fantasia e alla ricerca di soluzioni originali, oltre che ai suoi
studi, che spaziano in ambiti non soltanto medici, ma si estendono anche
allalchimia, allastrologia, alla storia, etc.
Marte in Sagittario, privo di aspetti notevoli indica la conflittualit che
il nativo ha vissuto nei suoi rapporti affettivi e professionali, dando prova
di coraggio, ma talvolta anche di vilt, come egli stesso ammette in una
lettera a Freud.
La Luna quasi congiunta a Plutone indica il rapporto con la donna,
che egli sente confusamente come una esigenza ambivalente, che favorisce rapporti non certo limpidi, ma fortemente coinvolgenti con laltro
sesso, come dimostra anche una sua lettera a Sabina, nella quale egli la
supplica come un amante insicuro12.

Da una lettera di Jung a S.: sono alla ricerca di qualcuno che capisca come amare,
senza penalizzare laltro, renderlo prigioniero o dissanguarlo completamentepag.88
11
Nadia Neri, Oltre lOmbra-Donne intorno a Jung, Borla editore, 1995 pag. 42
12
Ora mi restituisca qualcosa dellamore, della pazienza e dellaltruismo che io riuscii a
darle nel momento della sua malattia. Ora sono io il malato ()
10

64

Casa Prima

FREUD

Sigmund Freud, nato a Friburgo il 6/05/1856 alle 18,3013


Il Sole, Mercurio e Urano si trovano nel Toro, dove soggiorna anche Plutone, nella settima casa: leccezionalit di una cos forte presenza nella casa
dei rapporti non soltanto affettivi, ma anche professionali evidente. Il Toro
un segno conservatore, che sente accentuatamente limportanza del sesso,
nel quale egli ha vissuto non poche contraddizioni, dovute anche alla mentalit del suo tempo, ma soprattutto alla sua scelta di convivere per tutta la
vita in un matrimonio nel quale incluse anche la cognata Minna, con la quale
sembra accertato egli ebbe una relazione particolarmente intensa che dur
per tutta la vita14. Secondo Onfray, un autore che non si limita a smitizzare, ma addirittura denigra la figura di Freud, tale relazione fu vissuta
anche materialmente secondo modalit perlomeno sorprendenti: pare,
ad esempio, che nella sua casa di ben 17 stanze la cognata Minna occu13
Pag. 152: ogni psicanalista procede esattamente fin dove glielo consentono i suoi complessi e le sue resistenze interne (da Freud)
14
(v. Michel Onfray, Crepuscolo di un idolo, smantellare le favole freudiane, Ponte alle
Grazie, edizione italiana 2011)

65

Casa Prima

passe quella immediatamente adiacente alla sua Il Suo Ascendente


nel segno governato da Marte dello Scorpione, con il governatore dello
stesso Marte in undicesima casa in Bilancia opposto a Giove: sono valorizzate la quinta e lundicesima casa, che danno indicazioni preziose
sulla accentuata conflittualit sessuale e sociale del personaggio, che ha
subito difficolt notevoli non soltanto nella professione.
noto che durante la seconda guerra mondiale egli fu costretto a emigrare per sfuggire alle persecuzioni naziste, sollecitato e sostenuto anche
finanziariamente da Marie Bonaparte, una delle sue molte pazienti, che
pag una grossa somma ai tedeschi per farlo fuggire in Inghilterra.
La psicanalisi da lui fondata si basa essenzialmente su una innovativa
quanto rivoluzionaria visione dellimportanza del sesso, in particolare delle
difficolt emotive causate dal rifiuto di questo importante elemento della vita,
rifiuto che egli studi con passione, riconoscendo in questo atteggiamento
moralistico lelemento principale della nevrosi.
Il suo Medium Coeli in Leone indica con chiarezza limportanza preponderante nel suo bilancio di vita della professione, nella quale egli ha vissuto
il massimo delle gratificazioni ma anche delle contestazioni, che non sono
mancate nella sua storia personale. In particolare la forte presenza planetaria
in Gemelli (Luna e Saturno) sono un elemento di forte perplessit circa la
sua vita sessuale, nella quale egli ha sperimentato tutte le difficolt della sua
epoca non permissiva. Nettuno e Giove nel segno ambivalente dei Pesci,
alla cuspide della quinta casa, aggiungono evidenza allaspetto sessuale, nel
quale egli ha vissuto la sua personale rivoluzione, pagando anche un prezzo
non indifferente nella sua salute: da non sottovalutare il suo iniziale coinvolgimento nelluso di cocaina, che egli per un certo periodo ritenne utile e
consigli come strumento di guarigione (v. i suoi scritti sulla cocaina, ignorati
dalla successiva cultura freudiana, in particolare dal suo biografo pi noto,
Ernst Jones, ampiamente citati da Onfray) che di certo non influenz positivamente la sua salute.
GLI OROSCOPI COMPARATI
Sabine e Jung
La Venere di Sabine in trigono al Nettuno di Jung: la giovane
affascinata da Jung, che al suo ricovero al Burgholzli di Zurigo riesce a
capirla e soprattutto a guarirla, simboleggiando lincontro con una figura paterna positiva capace di compensarla di quella negativa della sua

66

Casa Prima

infanzia. Si stabilisce un legame affettivo molto intenso, sul quale molte


sono le opinioni degli studiosi: personalmente sono incline e ritenere che
il rapporto sia stato effettivamente consumato,ma questa circostanza
non riveste una importanza fondamentale. Nella dottrina e nella letteratura, infatti, lamato ha sempre una valenza paterna nellamore di una
donna.
La collocazione di Nettuno di Sabine, proprio sul Plutone di lui, che
opposto al Sole di Sabine indica quanto lelaborazione fantastica cont
nel rapporto: la sua fantasia di un figlio, Sigfried, al quale ella attribuiva
il compito di conciliare la sua appartenenza allebraismo con larianesimo di Jung ebbe una notevole importanza: il nome di Freud, Sigmund,
era quello del padre di Sigfried nella leggenda dei Nibelunghi, notissima
nella cultura europea dellepoca.
Questo complesso intreccio fu alla base di una intensa corrispondenza anche con Freud, che tent di distoglierla da questa illusione, ricordandole, tra laltro, che tra ebrei e ariani non vi sarebbe mai stata una
reale possibilit di vera comprensione

67

Casa Prima

JUNG E FREUD

Lanalisi del difficile rapporto tra i due fondatori della psicanalisi basato sulloroscopo comparato tra i due rivela interessanti risvolti.
Balza agli occhi anzitutto la stretta congiunzione dei due Luminari: La
Luna e il Plutone di Jung sono proprio sul Sole di Freud: il rapporto intenso ma conflittuale, data la presenza di Urano e Mercurio oltre a Plutone
nelloroscopo di Freud che indica con chiarezza la valenza rivoluzionaria
della sua visione sessuale, che costitu sempre il principale problema per
il padre della psicanalisi, che non toller la visione innovativa di Jung:
che si differenzi dallopinione del maestro quando pubblic la sua prima
opera importante, Trasformazioni e simboli della libido.
Da non sottovalutare a questo proposito lopposizione del Giove di
Jung in Bilancia alla Venere congiunta al Nodo di Freud, che costitu
un importante elemento del rapporto tra i due, inizialmente positivo, e
successivamente conflittuale, che, a parte linterferenza della figura di
Sabina nella vita di tutti e due, costitu il vero elemento di rottura tra le
due personalit.

68

Casa Prima

FREUD E SABINA

Questi due oroscopi forniscono importanti elementi di interpretazione. Anzitutto lopposizione di Sole, Mercurio, Urano e Plutone in Toro di
Freud alla triplice congiunzione di Sabina in Scorpione di Sole, Luna e
Mercurio. Un aspetto fortissimo, che ben spiega il bisogno di Sabina di
un intervento di sostegno autorevole nel suo rapporto con Jung, dopo
la cocente delusione che egli le inflisse: non sappiamo bene a quale terribile scandalo alludeva Jung nella sua lettera a Freud, nella quale egli
attribuisce al suo rifiuto di darle un figlio il motivo della rottura clamorosa. Ci avvenne dopo una lettera anonima che sembra la moglie di Jung
abbia inviato a Freud, pregandolo di intervenire nellaffaire per ricondurre Jung nel matrimonio, che per non si realizza pienamente secondo le
sue aspettative. Freud infatti risponde ambiguamente alla prima richiesta di Sabina e successivamente, anche senza prendere posizione in suo
favore, la consiglia di troncare il rapporto con Jung, e infine la sostiene
nella sua decisione, fatale, di tornare in patria.
Il Saturno nelloroscopo di Freud opposto alla Venere di Sabine,
evidente che la severit e forse anche let di Freud mal si conciliano con

69

Casa Prima

le aspettative di una donna giovane e delusa che si attendeva dal Maestro un intervento pi consistente. Da non sottovalutare limportanza che
Saturno riveste per lei anche dal punto di vista materiale e organizzativo.
Freud accoglie infatti la giovane psicanalista nella cerchia dei suoi allievi
e la introduce nellambiente professionale, favorendo la sua presenza ai
suoi famosi mercoled, anche senza fornirle quel sostegno completo che
ella si attendeva da lui. Il Marte di Freud in Bilancia congiunto al Giove e
Urano di Sabine simboleggia la sua innocente perseveranza.
I TRANSITI
SABINE SPIELREIN, 1/01/1904

Data presunta del suo arrivo al Burgholzli, e suo primo incontro con
Jung: Urano sta per arrivare alla congiunzione con Venere, Sabine
pronta per lamore: ma la sua Venere di nascita opposta al suo Saturno, che si troverebbe nella sua settima casa, se lora quella da me
scelta, le 12.
Lamore arriva, ma lopposizione al Saturno natale di Sabina ostacola
la sua realizzazione, lei si sente un barboncino bagnato nel rapporto

70

Casa Prima

con un uomo celebre, per di pi sposato e padre, come gi evidenziato.


Ma Nettuno in congiunzione con il suo Saturno natale eccita la sua fantasia, fissandola sulla sua illusione di poter avere un bambino da Jung,
quel Sigfried che alimenter per tutta la vita il suo sogno di conciliare il
suo ebraismo con larianesimo di Jung. Infine Giove in Pesci in aspetto
positivo con Sole-Luna-Mercurio natali indica con chiarezza limportanza
che ella attribuisce a questo incontro, da lei vissuto come uno strumento
di autorealizzazione e che infatti costituisce levento pi importante della
sua breve vita.
C.G. JUNG: 1/01/1904

Venere alla fine dello Scorpione ha appena superato lopposizione con


la Luna di nascita ed opposto a Plutone, perturbando latmosfera affettiva rassicurante e stabile che aveva caratterizzato fino ad allora la sua
vita affettiva. Ma ci che pi sembra rilevante lopposizione di Urano
a Luna-Plutone che coinvolge la quinta e la undicesima casa, simboleggiando laspirazione, di certo inconscia, a notevoli cambiamenti specie
nel sesso, nel quale egli non era soddisfatto della sua vita coniugale.

Casa Prima

71

Infine, Saturno e Marte in Acquario sono opposti rispettivamente al


Sole e a Urano in Leone, facendolo sentire bisognoso di aiuto e inerme
di fronte ad una donna che accende il suo bisogno di un rapporto individuale.
Nellincontro con Sabina, calcolato per il primo gennaio 1904, vediamo Plutone allopposizione del suo Marte natale, dal segno dei Gemelli
a quello del Sagittario: il suo inconscio bisogno di nuove esperienze sessuali (Plutone alla cuspide della sua quinta casa),Nettuno in discreto aspetto con il suo Nettuno natale, alla cuspide della sesta casa che
simboleggia appunto la sua professione di medico e che lo induce a seguire per la prima volta la pratica freudiana nel trattamento della nuova
paziente.
Urano ha appena toccato il suo Marte natale opposto a Plutone in
transito, elemento che indica soprattutto il clima cosmopolita della Svizzera dellepoca, che ospitava una notevole quantit di ebree russe alle
quali in patria non era consentito di frequentare lUniversit.
Saturno in Acquario appena transitato sul suo Ascendente segnala
lapertura del nativo ai nuovi sviluppi non soltanto culturali ma anche
professionali, egli infatti d le dimissioni dal Burgholzli, sembra per evitare uno scandalo, ma quale?
Infine, Giove in Pesci era in aspetto favorevole con la importante
congiunzione di Venere e Mercurio nel suo tema natale in sesta casa: uno
stimolo notevole per la sua formazione medica, che in effetti inizia con la
pratica dellanalisi freudiana per la quale egli scrive a Freud chiedendo
il suo appoggio.
Nellincontro con Sabina Jung realizz quindi non soltanto il suo bisogno di originalit nella teoria e nella pratica medica, ma anche e forse
soprattutto la sua esigenza di un rapporto libero dagli schemi borghesi
che il suo matrimonio garantiva, ma diede inizio a quella liberazione dal
rapporto paterno con Freud che ormai cominciava a percepire come
oppressivo, anche se continua a viverlo ancora per qualche anno: la sua
definitiva separazione dal padre della psicanalisi non sembra abbia avuto
una particolare connessione con lincontro con Sabina, ma fu determinato dalla progressiva divergenza scientifica. Per Jung infatti la sessualit,
pur essenziale nella vita dellindividuo, non sufficiente a spiegare la
complessit della nevrosi.

72

Casa Prima

LA FINE DI SABINA: 1/07/1942

Plutone e Marte si trovano in Leone in aspetto di sestile con lUrano natale: Sabina fiduciosa in se stessa, ormai una riconosciuta psicanalista,
ha fondato una clinica per bambini, ha insegnato allUniversit, ha praticato
con successo la psicanalisi in Russia, a Mosca e in altri luoghi dEuropa. In
piena guerra mondiale, decide di tornare infine nella sua citt nativa, Rostov
sul Don.
Nettuno si trova in Vergine proprio sul Giove natale di Sabina in trigono con il suo Nettuno congiunto a Plutone natale: il mistero di questa
decisione, di cui non abbiamo nessun elemento di valutazione pratica,
ben simboleggiato da Nettuno, il pianeta del mistero oltre che della
fantasia. Che ella abbia cercato una pacificazione con le sue origini dalle
quali aveva preso la distanze ventanni prima? Questo interrogativo resta
tuttora senza risposta.
Saturno e Urano in Gemelli stimolano il suo Urano di nascita, che
cosa cercava Sabina in questo ritorno? Inoltre, Giove congiunto a Venere in piena settima casa fa pensare ad una realizzazione nella vita di
relazione, che per lei era la vita stessa. A queste domande non abbiamo
una risposta soddisfacente. Secondo Carotenuto sembrerebbe che ella non

Casa Prima

73

fosse adeguatamente informata delle intenzioni naziste: questa ipotesi non


convince chi ha vissuto personalmente il periodo di occupazione nazista durante la seconda guerra mondiale. Tutto il mondo sapeva della tragica sorte
riservata agli ebrei nei territori occupati dai tedeschi nel periodo pi nero del
secolo scorso.
Il mistero quindi permane
Infine, un altro interrogativo si pone a chi abbia affrontato il problema
delloblio che ha colpito una autrice cos originale. Le sue intuizioni anticipano di circa un decennio le scoperte di Freud e Jung: concetti come
la traslazione, oggi pi modernamente acculturata con il termine di transfert, il concetto di Anima-animus e dellOmbra di Jung costituiscono un
contributo notevole allo sviluppo della psicanalisi, che, ormai accertato, sono intuizioni di Sabina, di cui ella scrive ampiamente sia nel diario
che nella sua folta corrispondenza con Jung e con Freud (5)
Non si tratter per caso di un lapsus dovuto al permanere nella storia
della cultura del solito atteggiamento maschilista della cultura ufficiale?
Per completezza, ricordiamo qui che anche il cinema si interessato alla vicenda: nel 2002 Roberto Faenza dedic allargomento un film
Prendimi lanima. Nel 2008 anche David Cronenberg si occup dedic
alla vicenda A Dangerous Method. In passato anche altri film si sono
occupati della psicanalisi, senza grande successo.

Bibliografia
1) Coline Covington e Barbara Wharton: Sabina Spielrein, una pioniera dimenticata della psicanalisi, Biblioteca Vivarium, Milano settembre 2007.
2) Aldo Carotenuto: Diario di una segreta simmetria, Sabina Spielrein tra
Jung e Freud, Casa Editrice Astrolabio, Roma, gennaio 1999 con prefazione di
Bruno Bettelheim.
3) Nadia Neri: Oltre lOmbra Donne intorno a Jung, Borla, 1995.
Michel Onfray: Crepuscolo di un idolo, smantellare le favole freudiane
4) Lisa Appignani e John Forrester: Sigmund Freud e le sue donne, La Tartaruga Edizioni, 2007.