Sei sulla pagina 1di 18
ASSOCIAZIONE IGIENISTA ITALIANA Per Ia prevenzione e la cura della malattia con l'igiene naturale (sede provvisoria) Via P. Pinetti 91/4 - 16144 Genova - Tel. 010/823427 edi regionali dell’Associazione Igienista Italiana: GENOVA Centro 16124: Maria Mendola - Centro Culturale M. Mendo- la, Via Edilio Raggio 3/2 - Tel. 010/292536, MOSSANO (VI) 36020: Dorina Grassi SAVONA 17100: Claudia Rosso, C.so Colombo, 8/11.- Tel. 019/28262 SAVOSA 6942 - Svizzera: Jacques Morosini, Via Cantonale 12-C - Tel. 091/567305 NOCERA INF. (SA) 8401. Tel. 081/927173 s SANTA CRISTINA QUINTO (TV) 31100: Alfio Liberalato, Vicolo Cor- narotta, 1 - Tel, 0422/598265 ROMA 00184: Dott. Guglielmo Lanza, Via SS. Quattro, 56/8 (Colos- seo), - Tel. 06/7311287 BAREGGIO (Mi) 20010: Carlo Fortini - Galleria d'Arte ‘ll Castello’, - Via Manzoni 316 - Tel. 02/9013519 WALL. @ una Associazione registrata legalmente. Essa non @ legata a hessun gruppo politico né religioso. Gli scopi della Societa, privi di lucro, sono: a) Diffondere letteratura d'igiene naturale e affine, per alutare le Persone a capire le vere cause della malattia e come eliminarla in modo naturale. b) Associare all Igienisti Italiani e favorirne | rapporti. c) Colla: borare per lo sviluppo del'alimentazione bionomica (biologica), e facili- tame l'acquisto ai consumatori. d) Formare centri igienisti per produrre cibi non tossici e per permettere agli interessati di trascorrere un sog- giorno al centro igientsta. e) Contribuire al ripristino e alla protezione della flora © della fauna, f) Fondare comunita d'igienisti. Chiunque conosce ed approva il nostro programma pud aderire all’Ass, Igienista Italiana. La quota d'adesione all’A.l.|. per lanno 1981 @ di L. 2.000 annue per i soci normali. Una offerta libera annua superiore a L, 2.000 per i soci sostenitori. Gli studenti, i disoccupati, ecc. possono aderite gratuitamente. Si pud diventare simpatizzanti dell'A.l!l. senza aderire ma’ inviando una offerta annua non inferiore alla quota d'adesio- Ne. Tutti i soci @ simpatizzanti dell’A.|\|. hanno diritto a ticevere gratuita- mente il Notiziario dell’A.L, la rivista d'igiene naturale (quando sara Pubblicata), 0 eventuali opuscoli che la Direzione stima utile inviare ai Propri soci. LETTERATURA DIIGIENE NATURALE ‘Combinazioni alimentari fattore di salute Dr. H, Shelton Ml parere degli igienisti sulle piante medicinall e 'aglio Dr. H. Shelton : Dott. Luigi Daina, Via Napoli, 41 - Guarisciti da te stesso (in) ristampa) J. Rialland Tossiemia e disintossicazione Dr. J. Tilden Le mie esperienze con gli alimenti viventi Dr. C. Nolfi Come alimentarsi per acquistare salute M. Manca) Vivere sani M. Manca Cistintoterapia la micoterapla__—_G.C. Burger - L. Dehautval - M. Manca Periodo di transizione - 2.a parte Dr. H. Shelton - A, Passebecq Su richiesta si spedisce la lista della letteratura dl'igiene naturale e affine con i relativi prezzi in lingua italiana, francese e inglese. nnnkae tae a METODO IGIENISTA LA SALUTE CON LIGIENE NATURALE M, MANCA Vivere sani I FATTORI NATURALI CHE ASSICURANO UN’OTTIMA SALUTE A CURA DELL’ASSOCIAZIONE IGIENISTA ITALIANA medici come i guaritoti, e li igienisti non f ali. Gli igienisti predicano non hanno rimedi art un modo di vita e nient | Dietro queste brillanti facciat ocieta attual tattiene | | lattie, come le mosche non causano la . 1 le pe pretendono di guarire le malattie, come | | G. B. Shaw | | menzogne mediche, le urdita evide dottrine mediche sono znnotata a loro sso infame e di sua Hi uomini sono stati vittime pit delle della cat Una mostruosita come la vaccinazione & fondata non sul LA MALATTIA QUESTA SCONOSCIUTA Se un individuo sta per annegare ¢ un hagnino si precipita per salyatlo, ci verrebbe in mente di tentare ogni cosa per impedire al soccorritore di aiutare colui che annega? Se pur la cosa possa sem- brare strana, quando uno si ammala quasi tutti si danno molto da fare per impedire al malato di riacquistare una vera salute. Pet capire questa verit’ & indispensabile sapere che cosa & la malattia ¢ in cosa consiste il suo veto sccpo. Nel suo opuscolo «Tossiemia e Disintossicazione», parlando della malattia, il Dr. J-H. Tilden dice: «Non esiste malattia di per sé. Cid che @ chiamato malattia @ una salute alterata provocata dalla ritenzione di rifiuti nel sangue, ad un grado tale che Ia re- istenza del corpo & intaccata. Questi rifiuti sono chiamati tossine ¢, in quantitd normali ¢ limitate, sono naturali e provocano una stimolazione necessaria. Ma, come tutti gli stimolanti, quando ne viene ritenuta una quantita eccessiva nell’organismo, creano una eccessiva stimolazione la cui conseguenza ¢ lo snervamento e Vubriachezza organica, la Tossiemia. Un’influenza di carattere mentale o fisica che riduca Vener- gia nervosa sotto il grado in cui le secrezioni ed escrezioni posso- no soddisfare alle domande dell’organismo, causa la ritenzione dei rifiuti nel sangue accrescendo Ia Tossiemia oltre il punto di resistenza e provocando una crisi. Secondo Ia filosofia delle Tos sine, ogni cosiddetta malattia @ una crisi di Tossiemia: questo si gnifica che Je tossine si sono accumulate nel sangue al disopra del punto di tolleranza ¢ Ia crisi, la pretesa malattia, chiamatela ffreddore, influenza, polmonite, mal di testa o febbre_ tifoide, 2 un'eliminazione vicariante. La natura si sforza di sbarazzare. il corpo dalle tossine. Ogni trattamento che intralei questo. sforzo di climinazione fa fallire Ia natura nel suo intento di auto-guari. gione. La medicina classica definisce queste crisi acute ¢ quando si ripetono un numero sufficiente di volte esse diventano croniche © malattie organiche. Quale sara Ja natura di queste crisi? Ogni organo del corpo al di sotto del grado di resistenza vitale organica, in un momento wione tossiemica sara sollecitato da un’eli. minazione vicariante. Per esempio se gli organi vulnerabili sono i polmoni; la tubercolosi, Ia polmonite, la bronchite ¢ V'asma sa- anno il tipo di queste crisi; se una ghiandola endocrina si trova al di sotto del livello vitale organico sari chiamata a fare gli onori dell’eliminazione; ¢ se & la ghiandola tiroide ne conseguir’ ipertiroidismo con i suoi sintomi complessi, : La lista completa delle malattie pud essere esaminata e risolta nell stesso modo. Qualsiasi sintomo complesso citiate, si pud provare che la causa scatenante @ la tossiemia. Lasciate i sosteni- tori di una causa distinta per ogni sintomo complesso, una causa specifica per ogni cosiddetta malattia, sforzatevi di trovare una causa che sia sempre una causa. Le spiegazioni della medicina uf- ficiale possono soddisfare un giovane medico agli inizi della pro- fessione ma certo non un vecchio medico di, provata esperienza, soprattutto se @ equilibrato e se la sua logica non @ a rimorchio di una credenza o di una scuola. I microbi, come il caldo, il freddo, gli abiti, Valimento, la bevanda, ogni oggetto intorno all’uomo possono divenire un allea- to secondario della Tossiemia; ma nessuno di questi oggetti o elementi che circondano V'uomo possono causare la malattia a meno che abbiano la possibilita di snervare il corpo e reprimere Veliminazione delle tossine saturando cosi il sangue di cellule morte, causando la malattia, l'unica, la Tossiemia. Un digiuno ¢ un’alimentazione assai leggera, il riposo a letto € Vabbandono delle abitudini logoranti, fisiche e mentali, per- metteranno alla natura d’climinare le tossine accumulate; poi dopo Pabbandono delle abitudini snervanti e Vadozione di abitu- dini di vita sana, la salute ritorneri e si manterri, ma sari an- cora necessario perché la persona guarisca che perseveri. Questo vale per tutte le cosiddette malattie, E si, conviene anche alla vostra, voi che mi scrivete per domandarmi se il Sistema di guarigione Til- den si pud applicare al vostro caso. Non comprendete dunque che la legge ¢ Vordine animano YUniverso? Lo animano, ieri, oggi, domani, sempre. La Tossiemia spiega il modo in cui la legge uni versale agisce nella salute e nella malattia. Una malattia obbedi- 2 sce alle stesse leggi di un’altra; un uomo & come un altro uomo; un fiore @ come un altro fiore; il carbonio & lo stesso, sia nel pane, nello zucchero, nel carbone e nel diamante. Si, una’ malattia pud essere guarita (?) nello stesso modo di un’altra salvo che lorga. no colpito dalle crisi di Tossiemia non venga distrutto Come abbiamo potuto capire, ogni malattia si manifesta solo perché la produzione di rifiuti internt risulta superiore allelimina. zione, intossicando cost il sangue ad un tenore superiore alla tolle- ranza, ¢ siccome la persistenza di avvelenamento potrebbe distrug. gere Porganismo, quest'ultimo si serve della malattia per climinare i rifiuti interni, Il dolore & un segnale d’allarme, per avvertire l'uomo che Vorganismo 2 stato danneggiato, obbligandolo contemporanea. mente a non fare uso dell’organo doloroso incaricato di eliminate le tossine, Per esempio la natura si serve del mal di testa o della de- bolezza per costringere il malato a riposatsi, adoperando cosi l’ener- gia fisica per disintossicare il corpo. Con la mancanza d’appetito o con Pajuto del vomito Ia natura impedisce alorganismo dessere maggiormente intossicato da una supernutrizione o lo salvaguarda dal- Vingerite cibi nocivi, usando Venergia che avrebbe dovuto spendere per una digestione laboriosa a pro della disintossicazione. Per merito del calore prodotto da una forte febbre, il fisico brucia i rifiuti interni effettuando cosi una eliminazione acuta. Il corpo si serve del pus per isolare e rigettare una materia estranea che ha in- vaso l’organismo, € cosi via: tutti i sintomi delle cosidette malattie non sono niente altro che un’opera naturale mirante a disintossica. re il corpo per tidare al malato Ia salute. Conoscendo questa verita, & facile capire che combattendo i sintomi del male, con qualsiasi mezzo, non si fa altro che ostacolate il saggio lavoro della natura. Anche se 1a cosa pud sembrare paradossale, un malato pud riacquistare una buona salute solo se resta malato finché la malattia non abbia ultimato il suo corso naturale, Molti medici ammettono che tante malattie si possono guarite senza I’uso delle medicine, ma per alcune malattie essi ritengono in. dispensabile I'uso dei farmaci. Gli igienisti affermano che tutte le malattie che si curano con medicamenti possono ugualmente essere eliminate senza V’uso di questi. Tutti i medicinali sono mate-