Sei sulla pagina 1di 10

SALENTO By Run - Costa adriatica

Lunghezza: 80 km in cinque stage


Tecnicit: quasi sempre su terreno semplice che permette una
corsa in natura rilassante e veloce
Info utili: www.viaggiareinpuglia.it
Periodo consigliato: tutto l'anno
Attrezzatura minima necessaria: GPS, riserva idrica adeguate anche in base alla stagione. Consigliato zaino con sacca
idrica (non sono presenti fonti di acqua lungo il percorso). Viveri/
barrette, giacca antivento. Copertura cellulare molto scarsa fuori
dai centri abitati.

SCARICA QUI LA TRACCIA GPS

Salento, Costa adriatica highlights


Correre nel Salento, dagli assolati contrasti delle scogliere che guardano lEst dellEuropa alle rilassanti penombre che filtrano tra sterminati filari di ulivi secolari. Magie che rendono la corsa un viaggio.
Il Salento un trampolino che ci proietta verso altri confini geografici, fisici e mentali!
I percorsi descritti in questa Guida si snodano principalmente sulla costa est del Salento, bagnata dal mare Adriatico.
Il Salento una regione nella regione, come un isola, ancorata
allEuropa come una propaggine che si slancia verso lOriente e che
offre le suggestioni particolari di un ambiente a se stante.
Due coste e due mari che abbracciano una campagna dai dolcissimi pendii, generosa e a tratti lussureggiante, che ha reso nel corso dei secoli questa popolazione ricca e nobile grazie alla coltura
e cultura dellulivo. Il lascito storico di questa aristocrazia sono le
innumerevoli masserie disseminate sul territorio, gli antichi frantoi ipogei e i centri storici di cittadine che sfoggiano con eleganza
palazzi signorili e cattedrali barocche facendo a gara nel sorprendere i visitatori.

Correre sui tratturi e sui sentieri del Salento vuol dire godere di spazi e panorami mozzafiato sulle scogliere adriatiche e sulle spiagge ioniche per poi rinfrescarsi allombra di uliveti dove dominano i
colori e i contrasti di tutte le tonalit del verde assumono tonalit
infinite e finire ad attraversare una piazza assolata dove il tufo e la
dorata pietra leccese danno vita a capolavori sublimi.
Sole, vento, mare, pietre e ulivi...sono gli ingredienti della Nostra
Storia e impregnano ogni chilometro riportandoci ad una dimensione, ormai quasi sconosciuta, di saggezza e appagamento.
La destinazione finale proposta sara Santa Maria di Leuca, lantica porta verso lOriente, ma tutte le tappe intermedie del cammino sono traguardi unici. Ogni meta potrebbe essere linizio di un
nuovo viaggio ma noi ci accontenteremo di sederci con le gambe
stanche a penzoloni come sul bordo di un trampolino lasciando
che lacqua di due mari uniti, ci rinfreschi e si prenda cura di noi.

Salento by Run in 5 stage


I Stage LAGHI ALIMINI - Finish OTRANTO Salento Trail
II Stage OTRANTO PUNTA PALASCIA
Finish PORTO BADISCO Enea Trail
III Stage PORTO BADISCO SANTA CESAREA TERME VIGNACASTRISI Finish DISO Blu Trail
IV Stage DISO SPECCHIA - Finish ALESSANO Trail del Levante
V Stage ALESSANO GAGLIANO DEL CAPO CASTRIGNANO
Finish S. MARIA DI LEUCA Finibus Terrae Trail

Stage I Salento trail


A nord dei Laghi Alimini, due specchi d'acqua circondati da una
natura selvaggia ricca di inaspettati boschi ed uliveti, parte
l'avventura salentina.
Il sud e l'est si confondono nella mente ma nel giusto mezzo di questi due punti cardinali che la traccia GPS e le gambe
ci devono portare.
Giunti alla fine del tratturo ci si collega alla SP48 e si svolta a
sinistra entrando ad Otranto, godendo della bellezza del suo
centro storico per poi uscire in direzione della fine del porto.
Venti chilometri di luce!

Stage II - Enea trail


Start dal molo della Capitaneria di Porto di Otranto, rapida
salita sul promontorio costiero che permette di vedere la costa albanese. Single track impegnativo e bellissimo, in mezzo a pietre ed arbusti mediterranei con passaggio alle cave
di Bauxite dai colori spettacolari ed al faro di Punta Palascia,
l'estremit pi orientale della penisola italiana, il tutto sempre a picco sul mare. Si prosegue seguendo la costa piegando
verso sud-ovest attraverso radure brulle ma altamente spettacolari, costellate da torri o rovine di esse che ci seguono con

lo sguardo, fino al gioiello costituito dall'insenatura di Porto


Badisco, antico approdo di Enea
D'obbligo un tuffo (anche fuori stagione) nelle sue acque trasparenti. Tonificante!

Stage III - blu trail


Dalla baia blu di Porto Badisco la strada si inerpica sul promontorio, splendido il panorama a Torre Minervino. Si scende
fino a Santa Cesarea Terme, rinomato centro di villeggiatura,
da qui si risale prepotentemente e ci si addentra nella campagna passando per Vignacastrisi e Diso. Silenzio!

Stage IV - trail del levante


Da Diso si corre su antichi tratturi, attraverso splendidi e rilassanti uliveti secolari, fino a giungere alla collina dominata
da Specchia. Indimenticabile il suo centro storico. (Eletto tra
i borghi pi belli d'Italia). Qui l'ospitalit, la cultura e la nobilt salentine regnano sovrane. Soggiornare negli hotel diffusi un privilegio unico.

Stage V - finibus terrae trail


Da Specchia si prosegue verso sud, profondamente. Si sente
ormai un profumo diverso nell'aria che si respira correndo. Salmastro. Iodio. Piccole gocce di mare nebulizzate che entrano
nel nostro corpo, fondendoci con quest'ultima propaggine di
terra. Strade bianche costeggiate da antichi muretti a secco,
perfetti, a lato una vecchia ferrovia, uliveti e colline ed infine
lo spettacolo di un tramonto a Leuca. Il mare, anzi i mari che
si chiudono davanti alla fine della terra. Isolati!

Cerca e colleziona le altre


miniguide della Puglia By Run.
LE MURGE
GARGANO E DAUNIA
VALLE DITRIA
COSTA IONICA
SALENTO

COPYRIGHT REGIONE PUGLIAPROMOZIONE - PRIMA EDIZIONE AGOSTO 2013

www.viaggiareinpuglia.it

CONCEPT E REALIZZAZIONE BY SOUL RUNNING - S.P.M. PUBLISHING Srl


www.spmpublishing.com

RUN YOUR PUGLIA EXPERIENCE

Interessi correlati