Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 24 luglio 2016 Anno XXix N. 175 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

La deputazione nazionale e regionale avviino una strategia di sviluppo

La politica si svegli dal letargo


nellinteresse della collettivit
Confindustria, dopo decadentismo volta pagina
di Giuseppe Bianca

economia

C
on le dimissioni a commissario di Confindustria di

Occorre
difendere
leconomia
Siracusana

S
ulla vicenda degli accorpamenti delle Camera di Commercio in Sicilia che ha inizio dalla
riduzione del diritto camerale,
approvato dal Governo Renzi
nel 2014 nell'ambito dei provvedimenti finalizzati al riordino
della Pubblica Amministrazione, pubblichiamo integralmente
il nuovo documento redatto dalle associazioni della Camera di
Commercio di Siracusa indirizzato al governo regionale e nazionale, parlamentari nazionali,
regionali e ai sindaci.
Al fine di superare la conseguente crisi funzionale del
sistema camerale e avviare
cos economie di scala Unioncamere Nazionale propone,
all'inizio del 2015, di avviare
accorpamenti di camere con
una dimensione territoriale pari
a 120 mila imprese, riducendone fortemente la presenza sui
territori.

poliziotti in servizio alla


Squadra mobile della Questura di Siracusa, hanno
tratto in arresto.

A pagina due

A pagina cinque

In foto, la sede degli industriali siracusani.

cronaca

Siracusa, Giovanni Maiorana,


si concluso una fase di decadentismo dellassociazione
industriale siracusana, iniziata
in coppia con limprenditore
augustano Gianluca Gemelli
coinvolto nel bubbone dello
scandalo petrolio finito nelle
mani della magistratura potentina. Limprenditore augustano
fini per dimettersi alla fine di
marzo a causa della bufera
giudiziaria nella quale fu coinvolto. I due commissari sinsediarono il primo dicembre.
A pagina tre

cronaca

Acciuffato
un giovane
scippatore
I

Carabinieri della compagnia di Augusta, nel pomeriggio di ieri, hanno tratto in


arresto in flagranza di reato,
per furto con strappo, Agostino Panarello 25enne di
Francofonte, operaio edile,
pregiudicato.

Sopra, foto repertorio dellex ospedale Onp.

N
onostante laltra sera la maggioranza e lAmministrazione
Comunale, peraltro assente, non siamo riusciti nemmeno a votar per decidere quale area scegliere per la costruzione.
A pagina dodici

A pagina cinque

Carabinieri del nucleo


operativo e radiomobile della compagnia di
Siracusa hanno tratto in
arresto Domenico Agati, siracusano, 37 anni,
pescatore, con precedenti di polizia per violazioni della normativa.

Nel

tardo pomeriggio di
venerd personale della polizia giudiziaria del Nictas
dellAsp 8 di Siracusa.
A pagina cinque

Area nuovo ospedale


la Sovrintendenza
si pronunci sullOnp

Fer un uomo: arrestato


un pescatore siracusano

cronaca

Squadra mobile Sequestrato


un pub
arresta
in Ortigia
tre persone
I

Lo chiede il gruppo Vinciullo

In foto, un vicolo di Ortigia.

A pagina cinque

Focus 2
S
ulla vicenda degli accorpamenti delle Camera

di Commercio in Sicilia
che ha inizio dalla riduzione del diritto camerale, approvato dal Governo Renzi nel 2014 nell'ambito dei
provvedimenti finalizzati
al riordino della Pubblica
Amministrazione, pubblichiamo integralmente il
nuovo documento redatto
dalle associazioni della
Camera di Commercio di
Siracusa indirizzato al governo regionale e nazionale, parlamentari nazionali, regionali e ai sindaci.
Al fine di superare la conseguente crisi funzionale
del sistema camerale e
avviare cos economie di
scala Unioncamere Nazionale propone, all'inizio del
2015, di avviare accorpamenti di camere con una
dimensione
territoriale
pari a 120 mila imprese,
riducendone fortemente la
presenza sui territori.
Solo poche Camere in
Italia seguono linvito.
Unioncamere Sicilia, per
la particolare situazione
dovuta al fatto che le camere non hanno fondo
pensionistico,
propone
di accorpare volontariamente le nove camere
di commercio dell'Isola,
riducendole inizialmente
a tre (Palermo-TrapaniCaltanissetta, MessinaCatania-Ragusa-Siracusa
e Agrigento-Enna) per poi
diventare quattro con la
separazione di Messina.
Tale soluzione, frutto di
una situazione contingente, non teneva conto per
delle reale esigenze dei
territori, costretti di fatto
ad accorpamenti disomogenei, frettolosi e improvvisati.
Ad agosto del 2015 viene emanato il decreto del
MISE di accorpamento
delle camere di cataniaRagusa e Siracusa e a
Settembre dello stesso
anno iniziano le procedure di accorpamento cos
come previsto da Unioncamere; a percorso avviato per arriva la Legge Delega c.d. Madia,prevista
dallart.10 della legge
7/8/2015 n124, su riordino delle funzioni delle Camere di Commercio con la
quale il Governo delegato, entro dodici mesi (con
scadenza a ottobre 2016)
ad emanare le norme attuative su questi principi
e criteri direttivi: accorpamento con dimensione
minima di 75mila imprese
in luogo del precedente limite di 120mila, maggiore
attenzione ai territori alla
salvaguardia dei servizi,
nuove e importanti funzioni tra le quali la digitalizzazione, il Suap, formazione
politiche attive sul lavoro,
programmazione ecc. ma
soprattutto l'obbligo di una
rappresentanza equilibrata negli organi camerali,
tradotta in sostanza con
la necessit di non far prevalere in nessun caso un
territorio sullaltro; fondamentale infine anche la
modifica dei criteri di elezione alle cariche camerali
che diventano adesso pi
selettivi e rigorosi e la gratuit degli incarichi.
Ma non tutto: a seguito
della nuova Legge Delega
infatti quasi tutte le Camere di Commercio in Italia
bloccano le procedure di
accorpamento volontarie
ed aspettano le norme attuative della legge Madia;
la Camera di Siracusa ad

Sicilia 24 luglio 2016, Domenica

24 luglio 2016, domenica

Chiesta dalle
Associazione
la revoca
definitiva
e larrivo di un
super
commis
sario
In foto,il tavolo di presidenza
sotto, il pubblico in sala
con la presenza
della deputazione.

Occorre difendere
leconomia Siracusana
bistrattata da Catania

Il nostro sistema produttivo fatto, sorretto da un sistema di infrastrutture


di primordine (escluse le ferrovie che vanno innovate) con ben due porti
nella stessa provincia che fanno parti delle Reti Europee Ten T con Augusta
che appartiene al livello CORE e Siracusa a livello globale(nessun altra presenza
cos di valore in altre citt d'Italia, nella Sicilia neanche a parlarne)

esempio pu scegliere,
secondo le nuove direttive, sia di stare con Catania e Ragusa sia di accorparsi esclusivamente
con Ragusa. Inoltre, visti
i numeri e considerate le
nuove opportunit proposte potrebbe anche,
volendo, restare da sola,
cos come le Camere
delle citt metropolitane
o dei territori montani,
purch economicamente
sostenibili.
Il sistema produttivo di
Siracusa a livello di
eccellenza in tutti i suoi
settori,e le imprese ed i
lavoratori che ne sono
elementi fondanti e qualificati, non possono essere mortificati e sacrificati
per soddisfare piccoli interessi personali.
I sottoscrittori della presente non sostengono
singole persone o specifici interessi,ma il sistema
produttivo locale, di cui la
Camera di Commercio
il centro, e sostiene le
eccellenze del nostro territorio che di pi e ben

oltre la becera rappresentazione che qualcuno


vuole dare .
Il nostro sistema produttivo fatto , sorretto da un
sistema di infrastrutture
di prim'ordine (escluse le
ferrovie che vanno innovate) con ben due porti
nella stessa provincia che
fanno parti delle Reti Europee Ten T con Augusta
che appartiene al livello
CORE e Siracusa a livello
globale(nessun altra presenza cos di valore in
altre citt d'Italia.Della Sicilia neanche a parlarne).
Infrastrutturazioni
che
ancorch da sviluppare
meglio organizzare ,permettono alla provincia di
essere tra le prime d'Italia
per merci spedite all'estero.
Tra le infrastrutture sono
da contare anche quelle
di servizio che garantiscono sviluppo e sostenibilit
nel tempo che pochi altri
territori hanno ,basta pensare al rifornimento idrico
grazie al biviere di Lentini e l'impianto di depura-

zione reflui industriali e d


urbani tra i pi grandi ed
efficienza d 'Europa.
Nonostante ci la costituenda Camera di Commercio mortifica il territorio di Siracusa eliminando
la rappresentanza del
settore Commercio Estero solo perch a Catania
quasi assente.
Non si sta giocando una
partita di calcio .E' in gioco lo sviluppo di un intera
area dalle grandi potenzialit in tutti i settori.
In tale ottica ,per primi, abbiamo pensato
alla costituzione di un'area vasta per la Sicilia
Orientale.L'idea nata a
Siracusa ,poi esportata
altrove,doveva essere un
accordo di tipo pattizio
dove ogni singolo territorio partecipava con le
proprie caratteristiche per
esaltarne gli aspetti positivi e ridurre le vulnerabilit
,nel rispetto delle regole
e con obiettivi di crescita
comune che per si sono
rivelati un grande imbroglio, un confronto con chi

fa del disprezzo delle regole la missione prioritaria


del proprio agire.
Appurato dunque che il
modello di accorpamento
previsto da Unioncamere
non risponde n ai principi
della legge Madia n alle
logiche territoriali, preoccupante stata e continua
ad essere, per certi versi,
anche la condotta fin qui
svolta dal Commissario
ad acta nominato per l'unificazione, il dottor Alfio
Pagliaro. Il Commissario
inizia infatti le procedure
senza coinvolgere il Consiglio Camerale in carica,
organizzando volutamente la corsa ai seggi in maniera assolutamente scorretta e tale da falsare il
risultato finale, non rispetta le regole e le normative del Mise e di Unioncamere, omette persino di
fare i dovuti controlli sulle
imprese e sulle associazioni. Il risultato sotto gli
occhi di tutti, con associazioni fasulle segnalate su
Siracusa e Catania con
migliaia di imprese socie
e decine di imprese che
disconoscono ladesione
a quelle associazioni sul
territorio aretuseo e catanese. Come naturale
conseguenza a queste
irregolarit vengono presentati numerosi ricorsi
alla Regione, al Ministero,
al Tar e alla Magistratura.
In
considerazione
di
quanto esposto, ed anche in riferimento alla
nota del MISE a firma
del Direttore Dott. Vecchio che dice la revoca
della Camera di Siracusa
costituisce comunque un
fatto nuovo che potrebbe
in astratto essere oggetto
di considerazione ai fini
di un eventuale riesame

in autotutela delle determinazioni fin qui assunte,


ove tele ipotetica esigenza trovasse conferma in
ulteriori diversi elementi
ed in una pi complessiva
rivalutazione dellintera vicenda da parte dellamministrazione regionale le
sottoscritte associazioni
intendono con lincontro
di oggi coinvolgere tutto
il territorio a cominciare
dai Sindaci sui cui territori
lavorano e producono le
migliaia di imprese e poi
la rappresentanza dei Deputati regionali e nazionali, oltre alle associazioni,
agli ordini professionali
per chiedere al Parlamento Siciliano, al Governo
Regionale e al Governo
Nazionale quanto segue:
1) la sospensione, a seguito della legge Madia, di
tutti gli accorpamenti in Sicilia cos come avvenuto
nel resto d'Italia, in attesa
dei relativi decreti attuativi
e avvio di un confronto sul
posizionamento delle camere sui territori siciliani;
2) l'invio del pi volte
annunciato Super Commissario da parte della
Regione Sicilia al fine di
rivedere e verificare nel
dettaglio le procedure di
accorpamento irregolari
e non trasparenti messe
in atto dal commissario
Pagliaro;
3) che la Regione Sicilia,
Commissione attivit produttive (dopo laudizione
gi in calendario) e Presidenza, si faccia carico di
un incontro al MISE e in
Conferenza Stato/Regioni per prendere atto della
decisione di revoca della
delibera di accorpamento con Catania e Ragusa assunta dal consiglio
camerale di Siracusa in
data 16/06/2016, organo
democraticamente eletto
e, nel momento della decisione, nel pieno delle sue
funzioni.
Infine, domani il 25 luglio,
si terr l'assemblea dei
soci Sac che dovr valutare sia l'ipotesi di privatizzazione sia la nuova
governance dell'Aeroporto di Catania.
Il territorio di Siracusa, attraverso il Libero Consorzio dei Comuni e la Camera di Commercio possiede
due quote della Societ e
non pu, in nessun caso,
essere ignorato o sottostimato.
Mentre non appare di alcun interesse qualunque
discorso legato alle poltrone o agli incarichi, si
ritiene imprescindibile la
necessit di non lasciare
inascoltate le esigenze di
un territorio importante e
strategico come quello di
Siracusa.
Nell'ipotesi di approvazione della privatizzazione
poi le eventuali risorse
derivanti dall'operazione
potrebbero, con assoluta tranquillit, garantire
l'autonomia e la sostenibilit economica della
Camera di Commercio di
Siracusa, incluso il mantenimento degli ex funzionari e dirigenti in pensione,
rispettando cos gli oltre
150 anni di storia dell'ente camerale aretuseo. Le
associazioni: Confindustria, Cna, Sicilia Imprese,
Confartigianato,
Claai,
Confagricoltura, Cia, Confesercenti, Assoimprese,
Confcooperative, Legacoop, Agci Cisl, Uil, Ugl,
Unione Consumatori, Ordini Professionali.

servizi

Cimitero
di Siracusa invaso
dai rifiuti,
emergenza

Al cimitero monumentale di
Siracusa quello che si temeva
puntualmente successo. E
scattata l' emergenza pulizia.
I rifiuti - prevalentemente fiori
secchi con relative confezioni di
cartoni - non vengono pi ritirati
e questo gi avviene da parecchi giorni determinando una situazione alla quale sar difficile

Sicilia 3

porre rimedio, almeno nel breve


termine. I cittadini si lamentano
del degrado al cimitero, infuriati i titolari di chioschi di fiori che
a loro dire non possono pi lavorare, non sanno dove riporre
i fiori secchi. Addirittura alcuni
cassonetti si presentano malfunzionanti e senza ruote, tanto che
riescono a stare allimpiedi per

SiracusaCity

equilibrio di peso. Maleodoranti i


cassonetti sono stati pi volte attenzionati agli operatori delligm,
i quali per ragione logistica preferiscono svuote i cassonetti integri. Maleodore nausebondo,
con le temperature alte i cittadini
rischiano di contrarre malattie.
Una situazione allarmante che
occorre trovare rimedio.

La politica si svegli dal letargo


nellinteresse della collettivit

Con le dimissioni di Maiorana si


concluso una fase di decadentismo dellassociazione industriale
di Giuseppe Bianca

C
on le dimissioni a
commissario di Con-

findustria di Siracusa,
Giovanni Maiorana, si
concluso una fase di
decadentismo
dellassociazione
industriale
siracusana, iniziata in
coppia con limprenditore augustano Gianluca
Gemelli coinvolto nel
bubbone dello scandalo
petrolio finito nelle mani
della magistratura potentina. Limprenditore
augustano fini per dimettersi alla fine di marzo a
causa della bufera giudiziaria nella quale fu coinvolto. I due commissari
sinsediarono il primo
dicembre dello scorso
anno.
Da quel momento, Maiorana rimasto da solo
alla guida degli industriali siracusani in un
regime
commissariale
che si protrae ormai da
oltre due anni. Incapace di unire le fila interne
per pianificare un organigramma.
Il primo commissario, Ivo
Blandina, past president
di Confindustria Messina, si era insediato nel
dicembre 2014, a seguito
della delibera del collegio
dei probiviri che aveva
dichiarato decaduto dalla carica di presidente,
Francesco Siracusano.
Ivo Blandina, insieme
con due consiglieri di
Confindustria Siracusa,
espressione delle grandi e delle piccole e medie imprese, ha tenuto
le redini fino a dicembre
quando si dimesso
per essere sostituito
con la nomina del duo
Maiorana-Gemelli, che
aveva il preciso compito di proseguire lattivit
istituzionale e assicurare
lattenzione alle problematiche del territorio e
delle imprese associate
fino allattuazione della
riforma di Confindustria
in Sicilia. Un compito

gravoso nel quale Maiorana si gettato anima e


corpo, consapevole del
ruolo delicato che gli
stato affidato, quello di
guidare un organismo
che esprime un vasto e
qualificato parco imprese associate.
Adesso la palla ripassa
al collegio dei probiviri di
Confindustria nazionale,
chiamato a nominare un
nuovo commissario per
garantire la continuit
della governance degli
industriali siracusani.
Ci auguriamo che il
prossimo commissario
sia scelto dalla base afferma il presidente di
Ance Siracusa, lassociazione provinciale dei
costruttori aderente a
Confindustria, ingegnere Massimo Riili, che ieri

Sopra, la sede di Confindustria Siracusa.


mattina si recato nella
sede di viale Scala Greca per porgere il proprio
saluto e ringraziamento
al dimissionario Giovanni Maiorana - Il nostro
auspicio che venga

nominata una persona


del posto, un volto nuovo
che sappia coniugare le
esigenze delle imprese
associate alla capacit
di gestire i fattori esterni
nella loro interezza. Ci

auguriamo, soprattutto,
che il nuovo commissario non venga calato
dallalto senza sentire
i rappresentanti delle
imprese, insomma, che
non sia una nomina

verticistica ma del tutto


inclusiva. Laltro tema
caldo riguarda la revoca
all'accorpamento volontario con le altre camere
di commercio di catania
e Ragusa nato a giugno
dello scorso anno.
Labbiamo detto numerosissime volte, i catanesi
hanno un modo di pensiero diverso dal nostro,
tendono come i dinosauri a mangiare il piccolo
senza scrupoli. Negli
affari sono sempre affamati. I siracusani si sono
fidati fin troppo, ma come
si dice non mai troppo
tardi. La politica si svegli, il sindaco di Catania
ha preso cappello sull'aereoporto come se fosse
il solo socio di maggioranza, mentre il primo
cittadino di Siracusa, in
letargo, facente funzione del Libero consorzio
(ex Provincia socio Sac
insieme alla Camera di
Commercio al 25%) ha
capito che occorre fare la
voce grossa tutelando gli
interessi della collettivit
siracusana,
diffidando
il governatore Crocetta
a compiere decisioni discutibili, domani in occasione dell'assemblea dei
soci Sac che dovr valutare sia l'ipotesi di privatizzazione sia la nuova
governance dell'Aeroporto di Catania.

Madeddu: Prendiamo esempio dal passato e prevalga il bene comune

Le

sorti della Salute


di questa nostra terra
sono argomenti della
massima importanza e
lOrdine dei Medici di
Siracusa non pu non
prendere posizione sulle
vicende relative ai ritardi
nella scelta del sito per
il nuovo ospedale. Oggi
il rischio che si corre
quello di perdere il finanziamento che lo Stato
ha finalmente stanziato
per il nuovo nosocomio
cittadino, da cos tanti
anni atteso dalla gente.
Un ospedale di grande
respiro che, assicurando
lemergenza sullintero
territorio provinciale, si
pensi ad esempio allemodinamica e alla rete
per linfarto, deve essere pensato per lintera
provincia e non solo per
la citt capoluogo.
E quanto afferma il presidente dellOrdine dei
Medici di Siracusa Anselmo Madeddu che prosegue: Il direttore generale dellAsp di Siracusa

ha gi chiarito come non


sia possibile mortificare
le attese dei cittadini allocando un ospedale di
tale portata negli angusti
spazi dellex ONP. Dunque, oggi, lintera classe
medica della provincia di
Siracusa chiede al Consiglio comunale la massima tempestivit nella
scelta, al fine di evitare
che si possa perdere il
finanziamento previsto
dallo Stato. Siamo certi che questo accorato
appello non potr che
essere accolto da amministratori sensibili che
hanno a cuore il bene
della citt.
Nel volume sulla storia
della Sanit nella nostra
provincia, che lOrdine
dei Medici ha di recente
presentato, siamo andati a recuperare diversi
episodi da cui possibile trarre messaggi importanti. A tal proposito
ci piace ricordarne uno,
in particolare, che si distingue su tutti per la

Il presidente Madeddu.
grande lezione etica che
vi dentro. Si tratta di
una straordinaria vicenda che abbiamo scovato
tra le antiche pagine ingiallite degli Atti del Senato Siracusano presso
lArchivio di Stato. E un
documento redatto in
uno stupendo volgare
siciliano
cinquecentesco. Siamo, infatti, nel
1520, esattamente il 30
novembre, ed i Senatori

Siracusani sono riuniti


al Castello Maniace per
decidere, allora come
ora, le sorti della Sanit
siracusana. La regina
Germana di Foix aveva
deciso di nominare alla
guida del Protomedicato (la pi importante organizzazione sanitaria
del passato) un giovane
inesperto e incapace,
ma
raccomandatissimo, come si direbbe
oggi. La citt era allora
divisa tra opposte fazioni politiche e dilaniata
da laceranti lotte intestine. Ma la Salute dei
cittadini era qualcosa
di troppo importante e
non ammetteva deroghe al senso civico. E
cos avviene il miracolo. Il Senato Siracusano
si compatta e con una
audacia inconsueta si
oppone al volere della regina in nome della
Salute della citt. E la
regina si arrende. Questo documento, rubato
alla polvere e alloblio, ci

d occasione di riflettere
sulla stupenda lezione di
senso civico che i nostri
antichi padri ci seppero
allora dare con grande
umilt, e di cui oggi ci
sarebbe tanto bisogno,
quando pretesero dalla
regina il massimo rigore
nelle nomine in Sanit,
perch ci sarebbe andato di mezzo quello che
veniva allora percepito
come il bene comune e
supremo da tutelare al
di sopra ogni egoistico
interesse
economico
politico e di parte: la
saluti et beneficiu di quista chitati ! Ebbene, che
si prenda esempio oggi
dai nostri antichi padri,
che prevalga insomma
il senso civico, e che ci
si compatti dunque in
nome dei valori comuni
e supremi da tutelare,
ancora una volta, per il
bene dei cittadini, al di l
di qualunque altro legittimo interesse: la Salute e il Beneficio di questa nostra amata Citt!

SiracusaCity 4

Sicilia 24 luglio 2016, Domenica

24 luglio 2016, Domenica

Consiglio comunale spaccato


sul premio Archimede
"Bilancio e area per l'ospedale entro
ferragosto" lo ha chiesto Sorbello.
Approvato il collegamento per Priolo

C
on il via libera al
collegamento su stra-

da tra Siracusa e il sito


archeologico di localita
Thapsos, nella penisola Magnisi, tenere di
Priolo, si chiusa la
sessione del Consiglio
comunale iniziata gioved sera.
Il consiglio comunale,
in seconda convocazione, ha approvato
infatti lo schema di
convenzione, gi deliberato dal vicino Comune, e che adesso
dovr essere sottoscritto dai due sindaci.
La proposta partita
da Priolo: il servizio di
linea a finalit turistica
sar a costo zero per
le due Amministrazioni,
giornaliero, dalle 9 alle
18 con unora di sosta
dalle 13 alle 14. I mezzi
usciranno ed entreranno in citt da Sud ed
effettueranno fermate
in via Rubino, corso
Gelone e al parcheggio
Von Platen.
La seduta si poi
sciolta, per mancanza
del numero legale, nel
corso della votazione
dellarticolato del regolamento sullistituendo
Premio Archimede,
riconoscimento
che
lAmministrazione ave-

va pensato per promuovere le eccellenze del territorio che si


siano distinte Nella
tutela e valorizzazione
delle attivit tradizionali locali, nei settori
dell'enogastronomia e
dell'artigianato tradizionale locale.
Illustrata
in
aula
dallassessore
Gasbarro, la proposta
stata criticata sia dalle opposizioni che dal
gruppo di maggioranza Udc-Siracusa democratica.
Il dibattito.
Per Salvatore Castagnino La proposta in
se degna di apprezzamento, ma occorre
dare unaltra denominazione, non possiamo intitolare al nostro
genio un premio enogastronomico;
concetto ribadito anche da
Alberto Palestro per il
quale E riduttivo limitare la denominazione
Premio Archimede
ad un settore specifico.
Occorre ripensarlo per
altri ambiti per evitare
in futuro di non potere
utilizzare il nome del
nostro concittadino pi
illustre. Bene il contenuto della proposta,
ma no a questa deno-

Lultima seduta del consiglio comunale di Siracusa.

minazione. Latto
stato discusso in commissione, il consigliere
Palestro poteva sollevare queste obiezioni
in quella sede, non in
Consiglio la sintesi
dellintervento di Fortunato Minimo.
Per Cosimo Burti La
proposta
completa
il percorso avviato
con listituzione della
De.Co.: entrambe mirano a valorizzare il
comparto agro alimentare che deve diventare la spina dorsale della nostra economia.
Se Salvo Sorbello ha
parlato di Ennesima
dimostrazione
della mania di annunci
dellAmministrazione,
Massimo Milazzo ha

scorto nella denominazione del premio il


Vero vulnus della proposta. Non possiamo
precluderci la possibilit di usare il nome di
Archimede per eventuali futuri riconoscimenti a personalit o
iniziative di altra natura
o ben pi importanti.
Ottimo provvedimento- ha detto Elio Di Lorenzo- ma la denominazione va cambiata.
Mi piacerebbe votarlo
ma se il nome una
pregiudiziale abbandoner laula.
Nel suo intervento di
replica
lassessore
Gasbarro ha ribadito come La genialit
sia un concetto che
pu essere esteso a

tutte le declinazioni.
Recepisco le perplessit dellaula- ha concluso- e da qui la mia
proposta di approvarlo
intanto per la parte che
riguarda le tradizioni e
lavorare insieme per
individuare altre sezioni di questo Premio.
Nel dibattito successivo sono intervenuti
Carmen Castelluccio,
che ha definito la proposta Meritevole di
accoglimento visto che
il Consiglio daccordo
nel merito.
Ben vengano i riconoscimenti per tutte le eccellenze che il territorio
riesce ad esprimere;
Salvo Castagnino, che
ha proposto il cambiare la denominazione

originaria in Premio
allenogastronomia
siracusana;
Alberto
Palestro che Pur condividendo il provvedimento nel merito- ha
detto tra laltro- purtroppo ci crea imbarazzo nel votarlo per la
denominazione e ci fa
registrare la mancata
volont
dellAmministrazione di ritirarlo;
linvito al ritiro del provvedimento venuto
anche dal consigliere
Elio Di Lorenzo che ha
ribadito limbarazzo a
votare la proposta; Salvo Sorbello che ha parlato di Arroccamento
dellAmministrazione
su un premio e su un
nome a fronte dei tanti problemi della citt;
Massimo Milazzo che
ha parlato di Un'altra
pagina che poteva essere evitata; ed Enrico
Lo Curzio che ha parlato di Arroganza della maggioranza che si
vuole portare allestremo
abbandonando
laula in fase di votazione.
Per Salvo Sorbello
deprimente constatare
come per il consiglio
comunale di Siracusa
le priorit non siano la
spazzatura o il bilancio ma il bus turistico
con Priolo e il premio
Archimede per l'enogastronomia. Archimede
peraltro buono per
tutte... le salse: ma
lo sanno che non conobbe neppure alcuni
dei prodotti alla base
della tradizione della
nostra cucina (pomodori, patate, peperoni,
limoni ecc...)? Serve
uno scatto d'orgoglio
e prima di Ferragosto
si approvi il bilancio e
si decida per l'area del
nuovo ospedale.

Presentato il capitano Rossella Capuano


Inchiesta Inda, sequestro beni
la decisione ritorna in Cassazione neo comandante della Compagnia di Augusta

Inchiesta Inda, il procedimento relativo al ricorso presentato dalla Procura di Siracusa,


relativo al rigetto della misura
cautelare personale nei confronti delle persone coinvolte
nellinchiesta sullInda, istituto
nazionale del dramma antico, la
corte di Cassazione ha rimesso
alla seconda sezione della suprema corte. Il provvedimento
stato motivato con la competenza di quella sezione, che si
gi espressa rigettando il ricorso della Procura che aveva
insistito per applicare ad alcuni
imputati le misure personali con
il sequestro dei beni. Si tratta
di una grande vittoria - spiega
lavvocato Giambattista Rizza, a
Roma insieme lavvocato Luigi
Latino, in difesa degli imputati perch la seconda sezione si
gi espressa rigettando il primo
ricorso della magistratura e, conoscendo gli atti, non potr che
essere conseguenziale.

Il comandante provinciale dei Cara-

binieri di Siracusa, colonnello Luigi


Grasso, ha presentato ieri mattina
alla stampa il neo comandante della
compagnia Carabinieri di Augusta,
cap. Rossella Capuano provente
dal comando del nucleo operativo e Radiomobile della compagnia
Carabinieri di Ferrara, promossa al
grado di capitano nel mese di aprile.
Il cap. Rossella Capuano, originaria
di Roma, stata nel mese di settembre 2014 al comando del nucleo
operativo e radiomobile estense;
prima ancora a Firenze aveva svolto per due anni lincarico di comandante di plotone presso la scuola
Marescialli e Brigadieri dellArma
dei Carabinieri.
Lufficiale, dopo la maturit scientifica, dal 2007 al 2009 ha frequentato
il corso Orgoglio dellAccademia
militare di Modena dove stata
nominata sottotenente. Successivamente stata trasferita presso
la Scuola Ufficiali Carabinieri di
Roma per frequentare il 189 corso
di Applicazione. Dopo la nomina a
tenente, ha frequentato il 18 corso
di Perfezionamento laureandosi in

Il cap. Rossella Capuano.


Giurisprudenza presso lUniversit
di Roma Tor Vergata.
A Ferrara da circa due anni, ha assunto il comando del Norm e, sin
da subito, ha avviato complesse e
articolate attivit investigative che
hanno interessato non solo il capoluogo ferrarese ma anche diverse regioni italiane. Il neo capitano
Rossella Capuano ha manifestato
grande soddisfazione per il suo
trasferimento al Comando della
Compagnia Carabinieri di Augusta.

Si consumato gioved sera e per il quale stato arrestato lautore

Fer un uomo: arrestato


un pescatore siracusano
Una ritorsione per il mancato interessamento
al recupero di un telefonino rubato allamico
I

Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Siracusa hanno tratto in arresto Domenico Agati, siracusano, 37
anni, pescatore, con precedenti di polizia per
violazioni della normativa sulle armi, poich
individuato quale responsabile del ferimento
di un uomo sottoposto agli arresti domiciliari.
Nella notte tra il 21 e il 22 luglio luomo si
presentato alla porta dingresso di unabitazione sita in viale Algeri, a volto travisato da
casco ed armato di una pistola cal. 7.65; dopo
aver suonato, ha atteso che la porta venisse
aperta e, avuta al suo cospetto la vittima, le
ha dapprima puntato la pistola al viso per poi
abbassare larma e sparare un colpo che lha
attinta al ginocchio destro. Compiuta lazione
delittuosa liomo si dato a repentina fuga a
bordo di uno scooter. Immediato lintervento
dei Carabinieri di Siracusa che, in ogni loro
componente, hanno avviato una serrata indagine per individuare lautore del reato,
conclusasi favorevolmente gioved 21 luglio,
allorquando l Agati stato rintracciato e tratto
in arresto.
Per risalire allidentit dellautore, i Carabinieri
si sono basati sulle poche informazioni fornite
dalla vittima, che sentita nellimmediatezza del
fatto dopo essere stata dimessa dallOspedale Umberto I, ha dichiarato di non conoscere
lautore del ferimento, fornendo al contempo
alcune indicazioni sulla sua corporatura, sui
vestiti indossati e sul modello di scooter utilizzato per la fuga. Proprio grazie a questi elementi e ad un minuzioso lavoro di analisi delle
telecamere cittadine e private, i Carabinieri di
Siracusa sono riusciti ad individuare il tragitto

In ottemperanza ordine di esecuzione

La Squadra mobile
arresta tre persone

I poliziotti in servizio alla Squadra mo-

bile della Questura di Siracusa, hanno


tratto in arresto Sebastiano Montalto
39 anni, siracusano, in ottemperanza
dellordine di esecuzione del magistrato
di sorveglianza di Siracusa che dispone
la sospensione degli arresti domiciliari
con conseguente carcerazione, emesso ieri dal Tribunale di Siracusa Ufficio
di Sorveglianza. Dopo le incombenze di rito il predetto stato accompagnato presso la casa Circondariale di
Siracusa.
I poliziotti della Squadra Mobile hanno
arrestato Marco Campisi 40 anni, siracusano, in ottemperanza al decreto di
sospensione della misura della detenzione domiciliare e ordine di carcerazione, emesso in data gioved scorso
dallUfficio di Sorveglianza di Siracusa.
Luomo, dopo gli adempimenti di rito,
stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Siracusa. Infine sempre i
poliziotti in servizio alla Squadra Mobile
e alle Volanti della Questura di Siracusa,
hanno tratto in arresto Concetto Antony Magnano 20 anni, siracusano, in
atto sottoposto alla misura di sicurezza
dellobbligo di dimora. Lo stesso stato
posto agli arresti domiciliari.

di fuga utilizzato dallAgati ed ulteriori dettagli


del mezzo, ponendosi alla sua ricerca. Ricerca conclusasi proprio nei pressi di viale Tica,
quando una pattuglia dellAliquota Radiomobile ha notato uno scooter somigliante a quello
ricercato, parcheggiato dinanzi un esercizio
commerciale. Lattenzione dei militari stata
ancor pi carpita quando il proprietario dello
scooter ha raggiunto il mezzo e, forse per il
nervosismo, ha avuto qualche difficolt a rimetterlo in moto. Condotto in caserma per gli
accertamenti, l Agati crollato ammettendo
le sue responsabilit e riconducendo il gesto
al fatto di voler intimidire larrestato domiciliare affinch si attivasse per fargli riottenere
un cellulare rubato giorni addietro ad un suo
conoscente. Curiosamente, la maglietta utilizzata dallaggressore e descritta ai Carabinieri
dalla vittima la stessa indossata nella foto
della patente di guida con cui lAgati stato
identificato; su questa maglietta, rinvenuta in
casa dellAgati, saranno espletate verifiche
tecniche, al pari del casco, per accertare i residui di polvere da sparo.
Riguardo larma utilizzata per il ferimento, larrestato ha riferito di essersene liberato subito dopo aver compiuto il gesto gettandola in
mare. Le ricerche, nel punto indicato dallarrestato ed in altri possibili luoghi individuati dai
Carabinieri, hanno sinora dato esito negativo. LAgati stato associato presso la Casa
Circondariale Cavadonna di Siracusa, a
disposizione dellAutorit Giudiziaria. Luomo
stato arrestato dai Carabinieri per tentato
omicidio e per detenzione e porto illegale di
arma da sparo.

Sicilia 5

SiracusaCity

Scaturisce da numerosi esposti


e segnalazioni di residenti della zona

Sequestrato un pub
in Ortigia per disturbo
alla quiete pubblica

Nel tardo pomeriggio di ve-

nerd personale della polizia


giudiziaria del Nictas dellAsp 8 di Siracusa, unitamente a personale militare della
stazione Carabinieri Ortigia,
in esecuzione del Decreto di
Sequestro Preventivo a firma di Andrea Migneco, Gip
del Tribunale, hanno posto
sotto sequestro, nel centro
storico di Ortigia, un esercizio commerciale (pub) noto
per intrattenimenti musicali
live.
Le indagini, disposte dal postituto procuratore Margherita Brianese e coordinate
dal Procuratore della Repubblica, Francesco Paolo
Giordano, scaturiscono da
numerosi esposti e segnalazioni di residenti della zona,
che, esasperati dalle emissioni sonore ben oltre gli
orari e limiti di accettabilit

e tollerabilit si sono rivolti direttamente alla Procura


della Repubblica.
Ai tre indagati S.E, S.G. e
A.G.L. (gestore di fatto e
amministratori) viene contestato il reato di cui all art.
659 del c.p. per avere cagionato, in orario notturno
sino a notte inoltrata, disturbo alla quiete pubblica e al
riposo delle persone residenti nella zona. Agli stessi
viene altres contestata la
violazione dellart. 650 del
c.p. per aver reiteratamente disatteso i provvedimenti
dellAutorit Comunale con
i quali dapprima era stato
loro imposto di adoperare
un mixer per il contenimento del rumore (mixer divelto)
e poi era stata disposta la
cessazione dellattivit sino
ad adeguamento ai limiti di
emissioni sonore consentiti.

Trovato il corpo delluomo scomparso

Un uomo di 42 anni stato trovato senza vita, Nicola Cappello stato ritrovato nei pressi di una villetta abbandonata non
distante dallabitazione dello stesso e non visibile dalla strada.
L'uomo si era allontanato da casa alle tre della scorsa notte.
Pare che il decesso sia causato da impiccagione. Sul posto si
recato il Pm di turno, Antonino Nicastro, cui spetter decidere
se effettuare l'autopsia sul corpo del quarantaduenne.
Pertanto, stato revocato il piano coordinato di ricerche che si
erano immediatamente avviate anche con l'ausilio di un elicottero e di alcune unit cinofile per ritrovare l'uomo.

A Francofonte due arresti in sei giorni

Acciuffato un giovane dopo


aver commesso lo scippo

I Carabinieri della compagnia di Augusta, nel pomeriggio

di ieri, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per furto


con strappo, Agostino Panarello 25enne di Francofonte,
operaio edile, pregiudicato. Il teatro dellepisodio nei
pressi della banca credito siciliano di Francofonte. Nella calma del primo pomeriggio un anziana donna, dopo
aver prelevato dal bancomat del denaro, si dirige verso
casa. Improvvisamente, per, alle spalle le si avvicina un
giovane che dopo averle strappato la borsa si allontana
correndo. La donna cercava invano di raggiungerlo ma
fortunatamente, subito dopo, incrociava la pattuglia dei
Carabinieri di Francofonte che effettuava la perlustrazione
sul suo territorio. La donna scossa ed agitata riusciva a
fornire le indicazioni sulla via di fuga portando i Carabinieri ad una facile svolta investigativa. In qualche minuto,
Comandante e militari dellintero presidio territoriale si ponevano alla ricerca del malvivente che veniva rintracciato e bloccato innanzi la propria abitazione con la borsa
della donna che teneva ancora in mano. Dalla successiva
visione delle telecamere della zona i militari riuscivano a
riscontrare che larrestato non aveva agito da solo; difatti
con lui cera un altro complice che tuttora ricercato per il
concorso nel furto. Il Panarello che era uscito dal carcere
la scorsa settimana perch al termine di una perquisizione
domiciliare veniva tratto in arresto per spaccio di sostanze
stupefacenti o psicotrope, dopo le procedure di legge, su
disposizioni dellA.G., stato nuovamente associato alla
casa circondariale Cavadonna di Siracusa. Un colpo finito male grazie al pronto intervento ed alla approfondita
conoscenza del territorio dei Carabinieri ma anche grazie
allaiuto della vittima e di qualcuno che per caso si trovava
a passare di li assistendo impotente alla scena.

Lentini denunciata una donna

Controlli amministrativi
Un arresto e due denunce

Gli agenti, in servizio al Commissariato

Ortigia, unitamente a personale della Polizia Provinciale e del Sian-Asp 8


Siracusa, hanno effettuato dei controlli
amministrativi e igienico-sanitari presso
esercizi pubblici di ristorazione, per la salvaguardia e la tutela della salute pubblica. A seguito dei controlli, la titolare di un
esercizio commerciale stata sanzionata amministrativamente per una somma
pari a euro 2.000 per non aver compilato
mensilmente le schede riguardanti la pulizia e la sanificazione dei locali Haccp.
Nel corso dei controlli del territorio gli
agenti in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, hanno arrestato Gabriele Scalia 32 anni, siracusano, per il
reato di evasione dagli arresti domiciliari.
Gli Agenti hanno, inoltre, denunciato due
persone D.M.A. 38 anni, siracusano, per
il reato di furto con destrezza commesso
nel capoluogo lo scorso 18 giugno e G.C.
48 anni, siracusano, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari ed
assente al controllo.
Gli agenti in servizio al Commissariato hanno denunciato una donna L.G. 35
anni, residente a Lentini, per il reato di
detenzione ai fini di spaccio di sostanza
stupefacente. In particolare, a seguito di
perquisizione domiciliare, sono state rinvenute nellabitazione del predetto due
piantine di cannabis indiana.

Nel

Siracusano 6

24 LUGLIO 2016, domenica

Sicilia 24 LUGLIO 2016, domenica

Gli appassionati o
i semplici curiosi
potranno assistere alle lezioni
aperte con alcune
delle personalit
italiane pi rilevanti del mondo
della creativit

Design in town

Al via Design in town la summer


school della creativit
Parte

questa mattina
domenica 24 luglio alle
ore 12:00 con il saluto ai
30 studenti universitari
del Vicesindaco Francesco Italia, lavventura
siracusana di Design in
Town. Giunta alla sua
quarta edizione, Design
in Town un progetto che mette insieme
i grandi professionisti
della creativit italiana e
giovani creativi, facendoli lavorare su progetti
veri al servizio del territorio. Patrocinata dal
comune di Siracusa e
organizzata dalla Associazione Good Design
presieduta da Pasquale
Volpe, Design in Town
(www.designintown.
org), che fa base allAntico Mercato di Ortigia,
investir la citt con la
sua carica di creativit a
cui tutti potranno fornire il proprio contributo
partecipando gratuitamente a uno dei tanti
laboratori e workshop
in collaborazione con
Made Program Accademia di Belle Arti Rosario Gagliardi.
Dal 24 luglio all8 agosto 2016 per un programma ricchissimo che
prevede: 16 giorni di attivit no-stop, 30 giovani designer selezionati
in tutta Italia, 20 docenti
di fama internazionale,

Workshop, mostre gratuite e lezioni aperte


allinsegna di arte e design
6 tematiche di lavoro,
12 mostre-evento, 6 lezioni aperte su design,
creativit, fotografia, architettura, storytelling, 6
laboratori creativi aperti
a tutti.
Gli appassionati o i
semplici curiosi potranno assistere alle lezioni
aperte con alcune delle
personalit italiane pi
rilevanti del mondo della
creativit. Si parte luned
25 luglio alle ore 22:00

ncessante lattivit
sul territorio palermitano del sindacato Ugl.
In data 22 luglio,
presso la nuova
sede dellUgl Unione Territoriale
di Palermo in Piazzale Ungheria, si
tenuto il Direttivo
Provinciale dei Segretario Provinciali
Responsabili di categoria. Presentate
nella sessione estiva del Direttivo dal
Responsabile UglUtl del capoluogo
regionale Giuseppe
Messina, e dalla
Responsabile Enas
di Palermo, Claudia
Di Paola, la nuova

con Luoghi: progettare significa rappresentare, la prima lezione


aperta al pubblico tenuta
da Francesco Cavalli e
Sergio Mechinelli. Ogni
progetto un servizio
fotografico, un piano
urbanistico, una identit visiva o una pice
teatrale determina un
proprio significato in
relazione alle scelte formali dellautore. I luoghi che ci circondano,

una citt, una casa, una


scuola, un libro, un sito
web, ma anche una campagna o una costa marina, narrano loro stessi
attraverso una specifica
voce, una chiave interpretativa caratteristica.
Ogni luogo pu essere
rappresentato attraverso
mille linguaggi differenti. E la rappresentazione
stessa diventa un nuovo
strato di realt. Francesco Cavalli un diretto-

re creativo, progettista e
stratega si comunicazione che vive e lavora a
tra Milano e New York.
Fondatore dello studio
Leftloft. Ha insegnato
comunicazione visiva
al Politecnico di Milano e alla NABA. Sergio
Menichelli un graphic
designer fondatore dello
studio FM Milano con
il quale ha lavorato per
importanti brand nazionali ed internazionali. ha
insegnato al Politecnico
di Milano, allIsia di Urbino e allUniversit del
Design di San Marino.

Previsteanchealtredatedelliniziativa#maipiusolanelmesedi agostonell'hinterlandpalermitano

Femminicidio: lUgl sbarca


in Sicilia con liniziativa #maipiusola

campagna di sensibilizzazione nazionale dellUgl #maipiusola contro il


femminicidio , che
sar messa in campo dal 30 giugno al
6 luglio dallEnasUgl in 100 piazze
dei maggiori capoluoghi italiani.
LUgl sar presente
con i suoi gazebo
contro la violenza
in ambito familiare
per la Sicilia Occidentale, sabato 30
luglio dalle ore ore

10,00, a Balestrate,
nel lungomare presso il Lido Squalo
dove prevista la
presenza del Segretario Generale Paolo Capone, e sabato
6 agosto 2016 dalle
ore 18,00, presso la
Piazza di Terrasini.
Infine, sono previste anche altre
date delliniziativa
#maipiusola
nel
mese di
agosto
nell'hinterland palermitano, le quali
saranno comunicate ufficialmente dal
sito www.uglsicilia.
it e tramite la pagina
ufficiale sul social
facebook, Ugl-Utl
Palermo.

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Passione Civile sulle dichiarazione


del Presidente del Consiglio di Noto

Il rinnovo del Con- Si colgono i primi segnali inquietanti per le prospettive


siglio Comunale si
che si delineano per i prossimi cinque anni
completato. Sono
state esaurite tutte le
procedure protocollari - dichiara Aldo
Tiralongo di Passione
Civile -, i giuramenti
di rito, l'elezione del
Presidente e del vice
Presidente, e gi si
colgono i primi segnali inquietanti per
le prospettive che si
delineano per i prossimi cinque anni.
Avevo gi visto qualcosa tramite i social
network, ma non
avendo potuto essere
presente di persona
alla prima seduta del
Consiglio, ho voluto
attendere la pubblicazione del relativo
verbale per averne
certezza. Ho, cos,
avuto contezza della
dichiarazione di investitura del nuovo Presidente del Consiglio
Comunale, Veronica
Pennavaria, di una
sincerit disarmante,
scevra almeno dalle
affermazioni tanto rituali quanto ipocrite.
Il rito voleva che il
nuovo presidente del
consiglio esordisse
confermando il suo
ruolo di garanzia e di

Consiglio Comunale di Noto


imparzialit. Non solo So, ha declamato,
per ragioni di stile ma che mi spetta un ruoperch cos deve esse- lo di imparzialit e di
re e cos disciplinato garanzia, tuttavia ri-

di non potr essere


equidistante. Quando
ci saranno posizioni
contrastanti non po-

Cari amici del PD, adesso ci siete.


Fatevi sentire. Alzate non la voce,
ma semplicemente il ditino per rammentare
la grammatica della democrazia
dal Regolamento del
Consiglio Comunale:
sar il presidente di
tutti.
Assolutamente no.

cordo che sono stata


eletta con la lista di
Patto per Noto e con
la coalizione del sindaco Bonfanti, quin-

tr che far prevalere


quella sostenuta dalla
amministrazione.
Dichiarazione sconcertante con l'imme-

diato sostegno da
parte del consigliere
Campisi: lei in primis il Presidente di
questa maggioranza
che l'ha votata.
A parte il timido ma
intelligente intervento
del consigliere Rosa,
della sparuta schiera
dell'opposizione, tempestivamente tacitato
dal marito della neo
Presidente (noi abbiamo vinto, voi avete
perso), il silenzio assoluto.
Il Partito Democratico? Silente. Neppure
un sommesso richiamo a quelle che sono
le pi elementari regole della democrazia.
Il PD ha fatto una scelta -da me osteggiata
perch ritenuta etica-

Oggetti da regalo, giocattoli e cosmetici, trovati dai finanzieri sugli scaffali di unattivit commerciale

Pozzallo, la Guardia di Finanza sequestra


oltre 160.000 prodotti non conformi

axi sequestro da
parte delle Fiamme
Gialle del Comando Provinciale di
Ragusa di prodotti
non conformi agli
standard di sicurezza nazionale ed europei, pertanto non
sicuri.
Loperazione, condotta dai militari
della Tenenza di
Pozzallo, ha portato
al sequestro di oltre
160 mila articoli tra
bigiotteria, oggetti
da regalo, giocattoli
e cosmetici, trovati
dai finanzieri sugli

scaffali di unattivit
commerciale a Pozzallo.
Le irregolarit riscontrate riguardano una
serie di violazioni
al Codice del Consumo, dovute alla
commercializzazione
di prodotti non sicuri, in quanto sprovvisti di certificazione ed
etichettature relative
alla loro provenienza
e alla composizione
merceologica. Tutte
queste informazioni sono di rilevante
importanza per la tutela della sicurezza e

della salute dei consumatori. Devono,


quindi, essere immancabilmente presenti nelletichetta
dei prodotti in vendita. Al termine dellattivit, oltre al sequestro, scattata anche
la segnalazione del
titolare alla Camera
di Commercio di Ragusa, organo competente allirrogazioni
delle sanzioni amministrative.
Loperazione evidenzia, ancora una volta,
il costante presidio
attuato sul territorio
dalle Fiamme Gialle ragusane a tutela delleconomia
legale, atteso che
la vendita di prodotti non sicuri, oltre a

mente e politicamente
errata- sulla base di un
assunto: alleiamoci
con chiunque pur di
essere presenti. Solo
cos potremo condizionare e controllare.
Cari amici del PD,
adesso ci siete. Fatevi sentire. Alzate non
la voce, ma semplicemente il ditino per
rammentare la grammatica della democrazia.
Se non avete la capacit e il coraggio di
fare almeno questo
dimostrerete che la
scelta alle scorse amministrative non era
tatticismo ma rappresentazione di un partito che ha smarrito la
propria identit politica e l'etica che ne era
il fondamento.
minacciare la salute dei consumatori,
altera pesantemente
il regolare funzionamento del mercato,
penalizzando gli imprenditori onesti.
Per tutelare i consumatori, dal 2014,
consultabile il sito
internet https: //siac.
gdf.it, uninnovativa
piattaforma
informatica che illustra il
Sistema Informativo
Anti- Contraffazione
(S.I.A.C.), progettualit co-finanziata
dalla Commissione
Europea ed affidata
dal Ministero dellInterno alla Guardia di
Finanza, dove sono
offerti, tra laltro, ai
cittadini informazioni e consigli utili sul
mondo della contraffazione.

Speciale 8

Sicilia 24 LUGLIO 2016, domenica

24 LUGLIO 2016, domenica

Credito, nuove opportunit per


lo sviluppo della piccola impresa

Presentato

laccordo tra ATS


Servizi, societ
controllata
da
Confesercenti, e PerMicro,
leader nel settore del microcredito italiano.
La partnership
finalizzata al
sostegno
delle
micro e piccole
imprese italiane.
Nei prossimi 24
mesi si sosterr
lavvio e lo sviluppo di oltre
300 microimprese, con una generazione di almeno 500 nuovi
posti di lavoro.
Lintesa tra una
delle pi rilevanti
associazioni
imprenditoriali
italiane e la principale istituzione
di microcredito
in Italia consente di favorire
laccesso al credito, attraverso
la
concessione
di finanziamenti fino a 25.000
euro per lavvio
di nuove imprese e per la crescita delle associate
a Confesercenti
Nazionale. PerMicro e ATS,
cos, si focalizzano ancora di
pi sulle piccole
attivit imprenditoriali in tutto
il territorio nazionale: ATS
presente con una
rete di oltre 200
collaboratori e
PerMicro opera
attraverso 14 filiali, 5 delle quali
in agenzie BNL.
BNL
Gruppo
BNP Paribas
socio industriale
e principale azionista di PerMicro e, nellambito dellaccordo,

Accordo tra ATS Servizi e PerMicro. La partnership


finalizzata al sostegno delle micro e piccole imprese italiane

contribuir con
i propri servizi
ad aiutare ulteriormente quanti, con unidea
imprenditoriale

tola (Vicedirettore
Generale
BNL
Gruppo
BNP Paribas e
Responsabile
della Divisione

importante per
le piccole imprese e le start up
poter beneficiare di strumenti
che agevolino il

tutto
giovani,
abbiano
unidea dimpresa,
sostenibile
nel
tempo e magari originale ed

La presentazione
dellaccordo si
svolta
presso la
sede di
Confesercenti Nazionale

sostenibile, vogliano avviare


unattivit.
La presentazione dellaccordo
si svolta presso
la sede di Confesercenti Nazionale.
Sono intervenuti Massimo Vivoli (Presidente
di Confesercenti
Nazionale),
Marco
Taran-

Retail e Private della Banca),


Andrea Limone
(Amministratore Delegato di
PerMicro) e Libero Camellini
(Amministratore
Delegato
di ATS Servizi
Confesercenti).
Massimo Vivoli,
Presidente Confesercenti sottolinea: molto

credito.
Lintesa con PerMicro in tal senso rilevante, in
quanto punta a
sostenere queste
realt, che sono
strategiche per
il sistema economico italiano.
Il microcredito sempre pi
unulteriore opportunit
per
quanti, soprat-

innovativa, che
possa
rappresentare un futuro di lavoro e di
crescita commenta
Marco
Tarantola, Vice
Direttore
Generale di BNL
e Responsabile
della Divisione
Retail e Private
della Banca. Per
questo siamo da
anni partner di

PerMicro ed insieme abbiamo


contribuito alla
nascita e alloperativit di migliaia di piccole
imprese. Oggi si
aggiunge un ulteriore importante
partner con il
quale proseguire
in questattivit
dai risvolti economici e sociali.
Oltre il 50%
delle imprese e
start-up sostenute da PerMicro
opera nel commercio e nei servizi.
Grazie a questo
accordo, PerMicro consolider
la sua presenza
nel settore e risponder,
con
maggiore efficacia e tempestivit, alle esigenze
crescenti di credito, offrendo a
nuovi
soggetti
unopportunit
unica di partenza o di rilancio,
con importanti
ricadute territoriali in termini
di occupazione
aggiunge
Andrea
Limone,
Amministratore
delegato di PerMicro.
Libero Camellini, Amministratore delegato di
Autostrada Telematica Servizi,
commenta:
La
creazione
di nuova impresa e il supporto
allimpresa minore sono strategici in un sistema
economico come
quello nazionale. Laccordo con
PerMicro vuole
fornire un supporto a chi rischia e ha voglia
di fare.

Libri, racconti e laboratori


per bambini, musica e mostre
N

on chiude e non
rallenta le attivit
culturali in estate
la Biblioteca comunale G. Agnello ,
guidata dalla Dirigente del Sesto Settore, Paola Capp.
Anzi, nel Palazzo
della Cultura Messina-Carpinteri di
via XX Settembre
36, dov allocata, tra compu-ter a
disposizione e aria
fresca, un continuo
fermento di iniziative e di appuntamenti in questo Luglio e
Agosto, nellambito
delle manifestazioni del 13 Festival
del
Mediterraneo
approvate dallAmministrazione comunale su proposta
dellAssessore allo
Spettacolo, Marilena Miceli. Un cartellone di appuntamenti, tra libri,
musica e mostre,
ma in particolare i
laboratori di lettura per i pi piccoli,
e non solo, come
sempre
realizzati
in collaborazione
con le volontarie di
Nati per Leggere,
artisti e realt associative locali come
Sergio Carpinteri e
Tarar Tararera,
o la Biblioteca di
genere Ipazia e
Centro di documentazione della Rete
Centri Antiviolenza
di Raffaella Mauceri, che a Canicattini
Bagni ha uno sportello ascolto.
Dopo
lincontro
dello scorso 12 Luglio con Le avventure di Cappuccetto... a colori - Dolci
letture al gusto di
cioccolato, Marted 26 Luglio, ore
18:00, ritornano le
letture ad alta voce
per i bambini, nel
Cortile del-la fontana della Biblioteca comunale G.
Agnello, con il
bellissimo e magico libro di Agns de
Lestrade e Valeria
Docampo La gran-

Gli appuntamenti di luglio e agosto alla biblioteca comunale


G. Agnello e al palazzo della cultura Messina-Capinteri

de fabbrica delle
parole. la storia
di uno strano paese
dove le parole sono
in vendita e solo
i pi ricchi posso

salvadanaio... Ma
non sveliamo come
va a finire.
A seguire, un altro
straordinario
racconto,
l'universo

Il libro, decorato e
intagliato, entra nella mitologia russa e
racconta della magica creatura alata,
regale, bellissima,

Un cartellone di appuntamenti, tra libri,


musica e mostre, ma in particolare i laboratori di lettura per i pi piccoli, e non solo,
come sempre realizzati in collaborazione
con le volontarie di Nati per Leggere, artisti e realt associative locali
permettersele. E un
bambino, Philas,
che vorrebbe dire
"Ti amo" alla dolce
Cybelle non ha abbastanza soldi nel

magico del famoso


L'uccello di fuoco
dal ballet-to di Igor
Stravinskij, scritto
dallolandese Charlotte.

sfuggente, luminosa e accecante, che


pu por-tare fortuna
a chi riuscir ad afferrarla.
Ma soprattutto i

Sicilia 9

Nel

Siracusano

bambini che lascolteranno sapranno se


lo Zare-vi Ivan e
lUccello di fuoco
riusciranno a liberare la bella principessa prigioniera del
mago Kaej.
Subito dopo saranno realizzati dai
bambini origami a
tema e infine, com
nella tradizione degli appunta-menti
per i pi piccoli
della Biblioteca di
Canicattini Bagni,
merenda per tutti,
ed essendo destate,
un bel gelatino per
rinfrescarsi.
Laltro appuntamento, sempre nel Cortile della fontana
della Biblioteca comunale G. Agnello, questa volta per
i pi grandi, sar per
Mercoled 27 Luglio alle ore 18:30,
con
lesperienza
della Biblioteca di
genere
Ipazia,
diretta dalla Professoressa Angela
Adamo, e Centro
di
documentazione della Rete Centri Antivio-lenza di
Raffaella Mauceri,
recentemente inaugurata in via Brenta
67 a Siracusa.
Allincontro
saranno presenti la
Direttrice
Angela
Adamo, studiosa e
ricercatrice, la Presidente della Rete
Centri Antiviolenza,
la giornalista ed editora Raffaella Mauceri, e la referente di
Canicattini Bagni,
lAvvocata
Nelly
Ficara.
La Biblioteca di genere Ipazia, come
ricorda la sua Diret-

trice, uno spazio


materiale, mentale
e intellettua-le con
una specifica identit: quella di offrire alle donne libri e
documenti che testimoniano la cultura,
la sa-pienza, il genio
delle donne.
Libri di letteratura,
saggistica e narrativa dove tutto lo scibile umano stato
rivi-sitato e messo
in discussione da eccelse menti femminili che hanno guardato e analizzato il
mondo da un punto
di vista altro rispetto al pensiero
unico,
invadente,
dominante delluomo. Non solo, ma
nei libri di questa
speciale biblioteca
ci sono diverse opere di alcune fra le
pi grandi scrittrici
di fama mondiale
che co-stituiscono
laltra faccia del patrimonio culturale
dell'umanit: la faccia rivoluzionaria
del femminismo.
Gli appuntamenti al
Palazzo della Cultura Messina-Carpinteri non finisco con
questi due incontri,
ma proseguono ancora con gli spazi
per i bambini, la
musica e le mostre:
27-28-29 Luglio
(ore 17:00) di scena
Il dadaismo - Laboratori per bambini a cura dellAssociazione
Tarar
Tararera, con linaugurazione della mostra dei lavori realizzati dai bambini il
29 Luglio ore 21:00;
Sabato 30 Luglio
ore 17:00 Incontro
con la fisarmonica
digitale dimostrazione concerto con
Sergio Scappini;
Domenica 31 Luglio (ore 21:00)
recital di Arpe per
bambini di Laura
Vinciguerra e Lucia
Basile;
Dal 6 al 13 Agosto (ore 19 - 21)
Mostra dellartista
canicattinese Sergio
Carpinteri Lunico
equili-brio / disequilibrio, pitture,
sculture, incisioni,
libri dartista sul
tema della giustizia
e carceri in Italia.

Culto 10

di Roberto Tondelli

llimprovviso e giustamente, mezzo mondo


si messo a chiedere
con insistenza la verit sulla morte di Giulio
Regeni, il giovane ricercatore trucidato al Cairo
in circostanze a dir poco
strane. Anche se molti
immaginano quale pu
essere la verit sulla sua
morte, tutti concordano
nel pretendere di sapere
la verit su ci che gli
accaduto davvero. Ci
sono poi anche quelli che
sono indifferenti a questa
verit, ma se quel giovane italiano fosse stato parente loro, forse la penserebbero diversamente.
Tuttavia la riflessione
simpone: in fondo, che
differenza c? Se Regeni stato ucciso perch
travolto da una vettura o
ammazzato da una banda
di delinquenti o torturato
e ucciso da forze diverse, che differenza c?
Perch mai cos importante conoscere la verit
sulla sua morte? Non si
pu negare che queste
sono domande rilevanti.
La risposta infatti cruciale da molti punti di
vista... E dimprovviso
nella nostra societ, pur
cos indifferente e scettica e distratta, ricompare
un problema che pareva
dimenticato:
CONOSCERE LA VERIT.
Infatti, chi riflette capisce che dalla conoscenza
della verit dipende (1)
la vita stessa di altri che
dovessero venire a trovarsi in una situazione
analoga, (2) il giudizio
giusto su persone, fatti,
circostanze, e (3) la considerazione per la vita di
un giovane a cui stata
fatta una grande ingiustizia. Dunque il problema
della verit strettamente connesso alla vita, al
giudizio, alla giustizia.
Ebbene, non occorre fare
poi un gran salto per pensare a un altro trentenne,
ammazzato anche lui da
forze potenti, come lignoranza, il pregiudizio,
lodio. Anche lui era un
giovane ricercatore, uno
che cercava persone scoraggiate, amareggiate e

Sicilia 24 LUGLIO 2016, domenica

Verit solo
per Regeni?

Pur essendo diventati una societ praticamente senza Dio, come se fosse rimasto in noi
il lucignolo fumante di qualcosa che, se pur vagamente, percepiamo come importanza di conoscere la verit
annichilite dal male, per
rinfrancarle,
incoraggiarle, amarle. Era Ges
Cristo. Allimmenso potere religioso politico del
suo tempo (solo del suo
tempo?), egli pone un

semplicemente che
vero ci che lui insegna
o che fa, ma afferma di
essere Lui stesso la verit. Da quel momento in
poi, per il cristianesimo
ogni verit (sul caso Re-

Parte integrante della


nostra identit culturale
(e quindi religiosa) il
desiderio, la ricerca e il
ritrovamento di ci che
verit. Il principio di
questa identit, spesso

e intercessori sono stati


prodotti e costruiti nei
secoli fra uomini e Dio?
Si sono costruite organizzazioni religiose dotate di un potere mondiale, anzi davvero globale,

Non occorre fare un gran


salto per pensare a un altro
trentenne, ammazzato
anche lui da forze potenti,
come lignoranza, il
pregiudizio, lodio. Anche
lui era uno che cercava
persone scoraggiate e
annichilite dal male, per
incoraggiarle, amarle.
Era Ges Cristo

In alto, Giulio Regeni;


A lato, Manifestazione in ricordo di Giulio;
sopra, Ges Cristo in croce.
problema fondamentale, quello della verit. Il
potere religioso politico
o di altra natura pensa
di detenere il monopolio della verit e di poter
gestire tale monopolio a
suo piacimento. Ges si
oppone a un tale potere con unaffermazione
tanto perentoria quanto
polemica: LA VERIT
SONO IO (Giovanni
14,5).
Si noti che Ges non dice

geni o altro) espressione della verit pi grande


e alta che Cristo Ges
stesso. Il motivo per cui
ci teniamo tanto a conoscere la verit (sul caso
Regeni o altro) che, pur
essendo diventati una societ praticamente senza
Dio, come se fosse rimasto in noi il lucignolo fumante di qualcosa
che, seppur vagamente,
percepiamo come importanza di sapere la verit.

Sport
In alto mare lorganico del Siracusa per la difficolt di colmare i ruoli scoperti Palazzolo
Patron
Il giornalista come
fonte di notizie sportive nel microcosmo
Cutrufo
provinciale del meridione non una nosi dichiara
vit. Per cui quando
a tarda sera squilla
soddisfatto
il telefono puoi stare
tranquillo che allal24 luglio 2016, Domenica

ignorato o confusamente
noto, questo: nel Cristo
Ges del Nuovo Testamento la verit. Fuori
di Lui la menzogna.
Io sono la via, la verit e
la vita; nessuno viene al
Padre se non per mezzo
di me (Giovanni 14,6).
Affermazione esclusiva?
Forse presuntuosa? Nonostante questa chiara
affermazione di Ges,
quanti mediatori e mediatrici e intermediari

che si presentano come


intermediarie fra uomini
e uomini, e fra uomini e
Dio. Si tratter di organismi e strutture vere o false? La domanda lecita
e pertinente.
Ora cercate di uccidere
me, uomo che vi ho detta
la verit che ho udita da
Dio (Giovanni 8,40).
Come mai Ges dice la
verit e viene ucciso?
Spesso si ama la menzogna e si uccide la verit.

La dichiarazione di Ges
non potrebbe essere pi
chiara e veritiera. Eppure
a quanti uomini, ben diversi da Ges, si d grandissimo credito, sia in religione sia in altri campi,
perch? Chi mai attribuisce oggi unimportanza
cruciale a ci che Ges
Cristo realmente dice
nelle pagine ispirate del
Nuovo Testamento? E
chi, invece, d retta a
presunti messaggi celestiali o angelici?
Voi conoscerete la verit e la verit vi far
liberi (Giovanni 8,24).
Affermazione vera, ma
caustica allorecchio di
chi pensa di non essere
schiavo di nessuno. Per
la verit di Cristo Ges
direttamente connessa
alla libert della persona
umana. Libert dal male,
dallerrore, dal peccato, dal pensiero stolto,
dallignoranza, dal pregiudizio, dal perpetrare e
dal fare il male allaltro.
Eppure spesso si preferiscono le banalit alla
veracit di Cristo. Perci le chiese diventano
agenzie sociali o agenzie
matrimoniali o club di
amici con tante attivit
attraenti e piacevoli. Chi
mai sa o ricorda che Dio
attrae solo mediante la
Parola di Cristo? Beato
chi la ascolta e la mette
in pratica.
Forse oggi questa Parola
non basta pi?! Se cos,
dovremo soffrire molte
cose prima di tornare ad
apprezzare la Parola che
rende liberi. A coloro che
scommettono e puntano
su poteri e beni di questo
mondo Ges dice la verit: Non di pane soltanto
vivr luomo, ma di ogni
parola che procede dalla
bocca di Dio (Matteo
4,4). Beato chi impara
Cristo e imita Cristo.
La verit Lui soltanto. (Chiesa del Signore
Ges Cristo via Modica 3 di fronte allingresso Istituto F. Insolera
conversazioni bibliche:
mercoled e venerd ore
19:30; culto al Signore domenica ore 10:30
info: 3404809173
email: chiesadicristo@
alice.it).

tro capo del filo c


un amico-lettore che
scusandosi per il disturbo ti chiede le
ultime novit sulla
campagna acquisti,
unanticipazione su
quelle che legger
domani. E tu che al
lettore hai assegnato
un posto in prima fila,
non puoi tirarti indietro, e dopo aver recuperato il notes zeppo
di appunti, cominci a
sciorinargli gli ultimi
nomi.
Lattaccante
Christian Cesaretti,
il portiere Giuseppe
Ingrassia,
lesterno
di attacco Francesco
Potenza. Sono tutti in
prova e quindi nulla
di certo, ma il lettore
che aspetta il grosso
nome, pur grato per
le confidenze, non fa
neanche molto per
nascondere la sua
delusione.
Stessa
storia per le trattative.
Accenni a Pasquale
Rainone, centrale difensivo della Casertana o a Marco Caldore,
esterno di centrocampo, o a Pietro Marino,
di professione portiere? Ma ben presto ti

Sicilia 11

Campagne acquisti come segreti di stato


fra conferme, smentite e flop annunciati

Elementi in prova di cui si sa poco o niente, trattative che si arenano prima ancora di Abbiamo fatto un
lavoro cercando
cominciare e intanto il tempo scorre e fra due settimane si inizia con la Coppa Italia buon
sin da subito di com-

Sopra, Giuseppe Ingrassia e Francescco Potenza.


accorgi che ci vuole
ben altro per schiodare il tuo interlocutore dalle posizioni
di pessimismo. Uno
stato danimo diffuso
fra i tifosi, fra i quali
un buon 30 per cento
teme per il salvataggio della categoria,
un altro 60 per cento
ipotizza una risicata
salvezza, e solo il 10
per cento pensa che

il Siracusa si manterr nelle prime posizioni. E anche se la


campagna acquisti si
svolge sotto legida
di un oculato e condiviso controllo della
spesa, essa non pu
prescindere dalle conoscenze specifiche
e dallintuito delloperatore di mercato
dal quale in buona
parte dipende il tipo

del campionato che la


squadra si appresta
a disputare. Purtroppo dalle nostre parti,
quando la squadra va
bene tutto merito di
chi ha fornito al tecnico le pedine da assemblare. Se invece
la squadra va male,
la colpa soltanto
del tecnico, che il pi
delle volte finisce per
pagare in prima per-

sona. Un equivoco
dal quale bisogna
liberarsi per essere
nelle condizioni migliori per giudicare
gli avvenimenti. Al
momento, dunque,
le uniche certezze
sono le riconferme.
E in alcuni casi neanche quelle, perch un
giocatore appartiene
ad una societ e ad
una squadra quando
il contratto firmato
entra in cassaforte.
Come nel caso di Moi
che se aveva veramente dei problemi
familiari preesistenti,
non si capisce perch
non li abbia manifestati al momento in
cui gli stata chiesta
la sua disponibilit a
tornare a Siracusa.
Sono piccoli dettagli
di una campagna acquisti che facile non
, ma che facciamo di
tutto per rendere ancora pi difficile con
qualche leggerezza
di troppo.
Armando Galea

pletare la rosa rinforzandola nei reparti in


cui il tecnico riteneva
pi opportuno, ha
affermato
Graziano
Cutrufo patron del
Palazzolo sono certo che la qualit, in
un campionato lungo
come quello dEccellenza, far la differenza. Se si continua a
programmare e, soprattutto, a lavorare
in sinergia, cos come
del resto stato fatto
lo scorso anno, - ha
aggiunto il presidente del Palazzolo -
soltanto questione di
tempo, i risultati e le
soddisfazioni arrivano.
Auguro dunque a tutti
i ragazzi, soprattutto
ai nuovi arrivati Messina, Figura, Concialdi e
Chiavaro, un buon inizio di stagione e sono
certo che i sacrifici fatti
saranno ripagati dalle
prestazioni dellintera
squadra. Questanno,
ne sono certo, - ha
concluso - ci divertiremo.

Dopo otto sedute di allenamento arrivano risposte positive

Siracusa calcio, soddisfatti


i preparatori atletici
Dopo otto sedute di allenamento
arrivano
risposte
positive dal ritiro di
Palazzolo Acreide.
A sancire il buon avvio sono il preparatore atletico Cristian
Bella e il preparatore dei portieri Graziano Urso (entrambi al secondo anno
nello staff tecnico di
Andrea Sottil). Per
la rosa stata completata la fase dei
test. I ragazzi hanno risposto bene
ha detto il professore Bella ai controlli
sul rapporto massa
magra massa grassa. Stiamo ripristinando lo stato di
forma a livello di
aerobica e di forza

per raggiungere i
valori della scorsa
stagione. La prima
fase di preparazione sar completata
con il primo impe-

gno di coppa Italia


previsto per il 7 agosto. Quando torneremo a Siracusa
avvieremo la preparazione settimanale
standard con i ritmi
del campionato. Ma
la squadra sta gi
bene, nessuno
sovrappeso e dunque non si reso
necessario un lavoro supplementare.
Soddisfatto anche
il responsabile dei Sopra, i preparatori: Cristian Bella e Graziano Urso. Nel riquadro, Sottil.
portieri.
DAlessandro ha lavorato leti in condizioni e moderno e i principi Il Siracusa svolger
bene nelle vacanze quindi abbiamo av- di gioco della squa- doppie sedute fino
cos come Serenari viato il ripasso per dra perch il por- a marted quanche ha lavorato con le componenti tec- tiere oggi parte do nel pomeriggio
me ha detto Gra- niche e le situazioni integrante del gioco giocher la prima
ziano Urso -. Nella- di gioco. Abbiamo della squadra. E il partita amichevole
rea portieri siamo svolto le prime se- nostro primo difen- contro una formapartiti forte perch dute video con i sore e il nostro pri- zione di calciatori
siracusani.
abbiamo trovato at- modelli del portiere mo attaccante.

Industria 12

Sicilia 24 luglio 2016, domenica

Sullarea dellex ONP si pronunci la Sovrintendenza


cos la finiamo con questo vergognoso valzer

N
onostante
laltra
sera la maggioranza e

lAmministrazione Comunale, peraltro assente, non siamo riusciti


nemmeno a votar per
decidere quale area
scegliere per la costruzione del nuovo ospedale, tuttavia continuano a fare proclami e a
indicare nellarea dellex
ONP il luogo dove costruirlo. Lo dichiarano
lOn. Vincenzo Vinciullo,
Presidente della Commissione Bilancio e Programmazione allARS
ed i Consiglieri Comunali
Salvatore Castagnino e
Fabio Alota.
La cosa pi assurda di
tutta questa vicenda
che per continuare a
nascondere la loro inettitudine assoluta e lincapacit di amministrare
la citt, vorrebbero fare
passare il principio che
loro sono amministratori
parsimoniosi e gli altri invece vorremmo sperperare il denaro pubblico.
Premesso che la storia
di questa citt dimostra
esattamente il contrario
e cio che noi, quando
abbiamo
amministrato, lo abbiamo fatto con

Spettacoli

La cosa grave per costatare che lAmministrazione Comunale, nel prospettare


questa ipotesi, non abbia preventivamente chiesto alla Sovrintendenza un parere

assoluta parsimonia e
assoluto rispetto del denaro pubblico, cosa che
loro non possono dire,
dal momento che pi
volte la Procura stata costretta a verificare
gli atti amministrativi di
questa Giunta, ma su ci
non volevamo assolutamente intervenire, come
abbiamo fatto fino adesso, ma, tirati per i capelli,
alla fine quasi obbligo
fare notare questa differenza di comportamento
fra noi e loro.
Ci posto, hanno proseguito Vinciullo, Castagnino e Alota, dal momento che si continua
a ritenere larea dellex
ONP utile e che si possono perfino abbattere i
padiglioni costruiti negli
anni 30 e che lAmministrazione Comunale
non ricorda nemmeno
lesistenza della D.Dir
ARTA del 3 agosto 2007
n. 669 Norme tecniche di attuazione della
zona FS2 del P.R.G. di
Siracusa, dove stato
stabilito che nellarea

dellex ospedale neuropsichiatrico: sono vietate


modifiche dellimpianto
originario, delle facciate
e lespianto delle alberature esistenti, di che
cosa stiamo parlando se
non possiamo espiantare nemmeno un albero?
E del resto, nel 91,
quando venne presentato il progetto del consorzio Prometeo, la Sovrintendenza diede parere
negativo.
A mo di esempio, vorremmo ricordare che
nel 98, quando ancora
non erano passati i famosi 70 anni, la Sovrintendenza di Siracusa,
a firma dellarch. Francesco Santalucia, cos
si esprimeva sul padiglione ex Terzo Donne
dellex ONP: ledificio
in oggetto di notevole
interesse storico e monumentale, questufficio
esprime parere favorevole alle opere previste ai sensi della legge
1089/39.
Quindi, ci significa che,
ancor prima del decorre-

argomento e siccome
non possiamo continuare a perdere tempo, dal
momento che nessuno
dellAmministrazione
Comunale ha chiesto un
parere alla Sovrintendenza, lo facciamo noi
pubblicamente.
Chiediamo ufficialmente
alla Sovrintendenza di
Siracusa di farci sapere
se sullex ONP esistono
ancora i vincoli pi volti
reiterati nel corso degli
anni, ogni qualvolta si
pensato di fare manutenzione ordinaria e
straordinaria sugli edifici
oppure se questi vincoli sono venuti meno e
quindi si possono abbattere i padiglioni esistenti
e costruire un edificio di
almeno 5 piani.
Perch vorrei ricordare
che dati i metri quadrati necessari, dobbiamo
realizzare non meno di
6 piani, lelisuperficie e
un parcheggio idoneo
ad accogliere i pazienti,
i parenti, i dipendenti di
un ospedale di 401 posti
letto e cio non meno di

Sicilia 24 luglio 2016, domenica

Film su Rai 3 con Circo estate; Stalker - Caccia all'uomo su Rete4

Provaci ancora Prof su Rai 1, Hawaii Five-O su Rai 2


Cambio vita film su Italia1, Matrimoni e altre follie su Canale 5
Quinta stagione su
Rai Uno alle 21.25
del telefilm "Provaci ancora Prof" Torna Provaci ancora
Prof!, la fortunata
fiction di Rai Uno
che vede Veronica
Pivetti nei panni
della Prof. di lettere
con la passione per
il giallo Camilla
Baudino. Sei nuovi
episodi
realizzati
fra Torino e Roma
con la regia di Tiziana Aristarco.
Nuove puntate
della quarta stagione su
Rai 2
alle 21.10 Hawaii
Five-0" L'omicidio
di un addetto alla
piscina di una villa porta la Five-0 a
scoprire una cellula
terroristica formata da insospettabili

re dei 70 anni, le opere


allinterno dellex ONP
erano classificate come
di notevole interesse
storico e monumentale.
Ora, che sono passati
anche i 70 anni, ci potrebbe essere un rafforzamento di queste misure.
E del resto, a questa
amministrazione, dalla
memoria cortissima o
inesistente, vorrei ricordare che per lex ONP
si applica ci che stato
stabilito per il ponte sul
fiume Cassibile e cio
che non si pu toccare
quello che gi esiste, per
cui la proposta di demolizione e ricostruzione
del ponte sul fiume Cassibile, nonostante fosse
unopera di Protezione
Civile di assoluta necessit, stata impedita dalla Sovrintendenza
perch si fatto ricorso
al Regio Decreto di cui in
precedenza, che ancora
produce effetti nel nostro
Paese.
E siccome non possiamo logorarci su questo

1000 posti macchina.


La Sovrintendenza di
Siracusa non pu non
rispondere, nel rispetto
del ruolo istituzionale di
tutti.
Crediamo che la Sovrintendenza, se gi
non lha fatto, debba far
pervenire al Comune
una risposta. La cosa
grave per costatare
che lAmministrazione
Comunale, nel prospettare questa ipotesi, non
abbia preventivamente
chiesto alla Sovrintendenza un parere, come
cosa che sarebbe stata
necessaria ancor prima
di portare la proposta in
Consiglio Comunale.
Rimane sempre per il
problema di fondo, hanno concluso Vinciullo,
Castagnino e Alota, cio
che la proposta, formulata al Consiglio Comunale errata perch il
Consiglio Comunale non
pu scegliere la busta
n.1, n.2 n.3 o, come in
questo caso, la busta
n.4, ma pu votare solo
su una proposta secca,
cio ununica ipotesi su
cui il Consiglio Comunale dovr dire s oppure
no.

studenti americani
indottrinati da AlQaeda...
Su Rai 3 alle 21.15
andr in onda Circo Estate Spettacolo circense, appuntamento ormai
consolidato con il
Circo Massimo di
Roma.
Conduce:
Andrea Lehotska.
Telefilm su Rete
4 alle 21.15 con
Stalker - Caccia
all'uomo l recente arrivo di Jack
nell'unita'
TAU
non e' stato accolto
con favore da tutti
i componenti della
squadra. Trent in
particolare non si
lascia sfuggire occasione per punzecchiarlo con sarcasmo e la stessa Beth
non sembra partico-

larmente entusiasta
di averlo con se'. Per
sua fortuna, Jack dispone di esperienza
e grandi capacita'
professionali
che
gli consentono di
conquistarsi ugualmente il rispetto dei
colleghi. La giusta occasione gli si
presenta quando un
cecchino spara alla
figlia di un tenente
della polizia. Grazie all'intuito e alla
tenacia di Jack, si
arrivera' alla soluzione del caso.
Fiction su Canale
5 alle 21.10 della
serie tv Matrimoni
e altre follie Dopo
essere stato investito, Ivan, che ha
un braccio fasciato
schiavizza Orazio
come fac totum,.

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
CHIUSO PER FERIE
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
STAR TREK BEYOND
ore 18:00 20:00 21:00
THE LEGEND OF TARZAN
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI

Momentaneamente la direzione del


Centro
Sportivo
e' passata a Tony
che riceve la vista
di Claudio, un suo
vecchio amico dal
passato burrascoso.
Intanto a Parco Paradiso, arriva una
multa:
qualcuno
non ha rispettato
le regole dei rifiuti
differenziati. Cinzia
decide cosi' di ispezionare i rifiuti di
tutti i vicini per tro-

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

vare il responsabile.
Commedia su Italia 1 alle 21.10 con
il film il film Cambio vita Mitch e
Dave sono cresciuti
insieme e un tempo
erano praticamente inseparabili, poi
si sono un po' persi
di vista. Dave adesso e' sposato, padre
di tre figli ed e' un
avvocato
sempre
molto impegnato.
Mitch, invece, e' rimasto un bambino-

ne single, che non


ha un lavoro fisso e
non si e' mai deciso
a prendersi una responsabilita' nella
vita.
Film su La7 alle
21.10 "La rivincita
delle bionde" Bionda frivola viene lasciata dal fidanzato appunto perch
troppo frivola. Per
dimostrare il contrario Elle andr ad
Harvard e si diplomer in legge.