Sei sulla pagina 1di 1

ALLEGATO 2

Documentazione da far pervenire al GSE, unitamente alla dichiarazione sostitutiva ai sensi del
D.P.R. 445/2000 resa dal Soggetto Responsabile dellimpianto secondo il modello di cui allAllegato
1, entro 30 giorni solari dalla data di primo parallelo della porzione dellimpianto non incentivato
con la rete elettrica, tramite la casella di posta elettronica gestione.esercizioFTV@gse.it, inserendo
nelloggetto la dicitura POTENZIAMENTO NON INCENTIVATO e indicando il numero identificativo
(numero pratica) dellimpianto incentivato, oggetto di potenziamento, ed il suo codice POD:
a) copia di un documento didentit del Soggetto Responsabile in corso di validit;
b) planimetria as-built dellimpianto con indicazione della porzione di impianto incentivata e
della porzione di impianto non incentivata;
c) schema elettrico unifilare as-built dettagliato dellimpianto, riportante:
o lindicazione della porzione di impianto incentivata e della porzione di impianto non
incentivata, redatto ai sensi delle norme tecniche CEI 0-2, CEI 82-25 V2 e, a seconda
dei casi, CEI 0-21 II edizione o CEI 0-16 III edizione;
o lesatta inserzione/posizione delle apparecchiature di misura dellenergia prodotta
(ADM), in modo tale che venga univocamente determinata lenergia elettrica
prodotta da ogni singola porzione di impianto incentivata in qualsiasi Conto Energia
e non incentivata, prevedendo che le misure siano rilevate e trasmesse, da parte
dei gestori di rete, senza la necessit di ulteriori elaborazioni;
o il numero, la potenza nominale, la marca e il modello dei moduli fotovoltaici e degli
inverter utilizzati;
d) attestazione GAUD aggiornata riportante la nuova sezione di impianto relativa
allintervento di potenziamento realizzato;
e) certificato di attribuzione della partita iva e/o la visura camerale come previsto dalla
Circolare delle Entrate 46/E del 19 luglio 2007 qualora limpianto, a seguito del
potenziamento, superi i 20 kW.