Sei sulla pagina 1di 25

Poste Italiane spa

Sped. abb. postale


DL 353/2003
(conv. in L.
27/02/2004 n. 46)
art. 1, DCB Forl
Redazione:
via del Seminario, 85
47521 Cesena
tel. 0547 300258
fax 0547 328812

Diocesi

Attualit

Madonna di Fatima
Peregrinatio
al mare e ai monti

Il vescovo Hindo
e Domenico Quirico
Oriente in guerra

enerd 22 e sabato 23 luglio la statua della MaV


donna sar a Villamarina,

on esiste un islamismo moderato: inN


tervista allarcivescovo siro-

Gatteo Mare e Balze. La


proposta dellUnitalsi

cattolico e a colloquio con


linviato di guerra

Editoriale
E... state in pace, se potete
di Francesco Zanotti

bbiamo vissuto unautentica settimana


di passione. Siamo quasi stremati. Di
certo stressati, sottoposti a un continuo
turbinio di notizie tragiche che ci travolge e ci
inquieta. Non si fa a tempo neanche a
metabolizzare una tragedia che gi dobbiamo
prepararci a quella successiva. Una sequenza
da film dellorrore, dove invece lorrore pare
lasciare il posto alla sensazionalismo,
allemozione del momento, entrambi
amplificati dalla rete che rigurgita di immagini
e di video un tempo impresentabili.
Le immagini da Dacca, dalla Puglia, da Nizza,
dalla Turchia, solo per citare le ultime scrive
Paolo Bustaffa per lagenzia Sir vengono
seguite con il cuore in gola, con tanti perch
che in parte trovano risposta e in parte
rimangono sospesi. Lalta velocit dei fatti e
della cronaca impedisce o rende difficile
incontrare una risposta. Manca una sosta in
cui poter ritrovare se stessi dopo la bufera che
ha sconvolto e piegato.
Eccola lagognata sosta, quella salutare, di cui
avvertiamo immenso bisogno. Abbiamo
necessit di fermarci un attimo. Non si pu
sempre andare a mille, anche solo per
inseguire quanto accade nel mondo, quanto
online viene scritto e pubblicato su infiniti siti,
sulle pagine di Facebook e di tanti altri social
media che ci imbottiscono di notizie sotto una
valanga dalla quale rischiamo di farci
travolgere.
verissimo quanto accaduto nelle ultime
settimane. E ci mancherebbe. Siamo in
guerra, ripete spesso papa Francesco, per
metterci in guardia dai pericoli di un
egocentrismo esagerato che produce poveri e
discriminazioni di ogni genere. Quindi,
stiamo attenti, il messaggio non detto, ma
altrettanto esplicito. Stiamo tutti attenti a come
ci comportiamo, a ci che facciamo, a chi ci
interessiamo.
State buoni , se potete, diceva san Filippo
Neri ai suoi ragazzi senza famiglia e senza
futuro. State in pace, se potete, mi verrebbe da
parafrasare e augurare a chi si accinge ad
andare in ferie o alla Giornata mondiale della
giovent. O a chi, invece, pi impegnato di
prima nel lavoro estivo.
State buoni. State in pace. Prima di tutto con
noi stessi. Fermiamoci. E lo dico sul serio. Non
cade il mondo se non siamo sempre collegati.
Mettiamo in modalit off line. Proviamoci.
Stiamo in silenzio. un esercizio da
recuperare. In ascolto degli altri e della natura
che ci circonda. Non serve andare in isole
esotiche. Bastano le nostre campagne e le
nostre colline, ma anche il mare la sera o di
primo mattino. Mettiamo il cuore in sintonia
con il Creato, quello con la maiuscola, e allora
avremo occhi per vedere anche ci che spesso
sfugge alla nostra attenzione.

9 e 11

Gioved
21 luglio 2016
anno XLIX (nuova serie)

numero 29
euro 1,30

29

AgriRomagna
Inserto speciale
8 pagine
dedicate
ad agricoltura
alimentazione
e ambiente

Il Corriere Cesenate
si ferma per 4 settimane
Torner
in edicola e nelle
case degli abbonati
gioved 25 agosto
Aggiornamenti quotidiani
su corrierecesenate.it

TURISMO E VACANZE. La tragica attualit e la crisi incidono sulle mete prescelte

Stessa spiaggia
stesso mare

SPIAGGIA DI CESENATICO
(FOTO ARCHIVIO PIER GIORGIO MARINI)

Turismo a double face. Una versione nostrana, con la Riviera romagnola in


prima linea e in attesa del pienone di agosto. Dallaltra le meritate ferie, il riposo
da godersi dopo un periodo intenso di lavoro, difficile per la crisi economica,
drammatico per i tragici eventi dovuti al terrorismo di matrice islamica.
Cambiano le abitudini e muta anche lapproccio mentale. La gente ha paura e
non frequenta pi le coste del nord Africa e il Medio Oriente, come confermano
le agenzie di viaggio. Pure lEuropa diventa difficile. LItalia resta una delle mete
pi gettonate, anche se nessuno, o quasi, prenota per tempo e per lunghi periodi.
Ormai tutto provvisorio, vacanze comprese. I primi 20 giorni di luglio, al mare
e in montagna in gran parte con tempo stabile, lasciano ben sperare.
Primo piano alle pagg. 4 e 5

Cesena

12 Estate

Pascal e Cubo
A scuola
ladri e degrado

Longiano
Santissimo
Crocifisso
paese in festa

14

Gli appuntamenti
da vivere
e condividere

16 Sport
Atleta di Cesena
alle Olimpiadi
di Rio de Janeiro

21

Opinioni

Gioved 21 luglio 2016

Nel tunnel del pensiero catastrofista


Lera
della paura

SCONTRO TRENI IN PUGLIA, MARTED 12


LUGLIO: 23 I MORTI (FOTO SIR)

l treno impazzito, il camion assassino, il golpe sanguinario. Si chiusa una settimana shock. E
dopo ogni tragedia, una pi sorprendentemente mostruosa dellaltra, il solito circuito: sgomento,
incredulit, sovraffollamento di immagini, ricostruzioni e un vociare di dolore, commenti,
previsioni, accuse e interviste. Poi cala il sipario. E si fa strada una domanda inquietante: cosa accadr
domani? quando succeder di nuovo? dove? in che modo? Siamo entrati cio nel tunnel del pensiero
catastrofista. Benvenuti quindi nellera della paura.
La postmodernit tecnoliquida ci ha scaraventato nellincertezza, nel fluire delle forme cangianti senza
sostanza, nellistante e nel provvisorio. Insomma la rinuncia allidentit, alla stabilit, alla progettualit
ha creato la premessa. E cos il terrorismo totale non ha avuto difficolt a sbriciolare le ultime
certezze.
Perci oggi sprofondiamo nella paura. Paralizzati, nellattesa di una nuova catastrofe.
In fondo siamo dentro una guerra postmoderna: non eserciti, n campi di battaglia, ma vittime casuali
e luoghi innocenti.
Il pensiero catastrofista esprime fino in fondo la fragilit e la paura dellEuropa. Di una Europa ipocrita.

La postmodernit tecnoliquida ci ha scaraventato nellincertezza, nel fluire delle forme


cangianti senza sostanza, nellistante e nel provvisorio. Insomma la rinuncia allidentit,
alla stabilit, alla progettualit ha creato la premessa. E cos il terrorismo totale non ha
avuto difficolt a sbriciolare le ultime certezze. E cos dopo le tragedie si fa strada una
domanda inquietante: cosa accadr domani? quando succeder di nuovo? dove? in che
modo? Siamo entrati cio nel tunnel del pensiero catastrofista

Analisi di un golpe fallito


Dove va laTurchia?
Lo sa solo Erdogan
l tentativo di colpo di Stato in Turchia stato
caratterizzato da varie stranezze. Alcuni osservatori
attribuiscono la mancata riuscita del golpe e buona
parte delle sue stranezze, alla superficialit e alla
scarsa preparazione dei golpisti. Altri ipotizzano che i
militari ribelli siano stati spinti allazione da attori ben pi
potenti di loro, che allultimo momento li avrebbero
abbandonati in bala di un fallimento annunciato. Quale
che sia la verit, alcuni fatti sono inoppugnabili e da questi
si pu partire per capire dove andr adesso la Turchia.
Prima di tutto, esistono le conseguenze dirette sulle
persone.
Il tentato golpe ha provocato circa trecento morti, fra civili e
militari. Il ripristino dellordine, che assomiglia sempre pi
a una vera e propria vendetta, ha finora comportato
larresto di circa seimila persone. Fra queste, si contano
quasi tremila giudici, compresi alcuni membri degli organi
equivalenti al nostro Csm e al Consiglio di Stato. Una
situazione simile indica una societ spaccata. Erdogan pu
contare su molti sostenitori, ma il suo atteggiamento
sempre pi intollerante nei confronti delle opposizioni, la
sua volont di occupare ogni posto di potere con propri
fedelissimi, la sua intenzione di modificare la Costituzione
in senso presidenziale per concentrare il potere nelle
proprie mani hanno generato forti tensioni.
Dopo quanto accaduto venerd scorso, sul piano interno
molti si attendono che Erdogan, uscito rafforzato dalla
vittoria contro i golpisti e sfruttando le massicce epurazioni
gi avviate, imprima alla Turchia unaccelerazione verso
una forma di autoritarismo sostenuto da unideologia
islamista mutuata dai Fratelli Musulmani e da regole
elettorali fortemente penalizzanti per le minoranze.
Sul piano internazionale, il fatto che Erdogan abbia
immediatamente indicato Fethullah Gulen come
mandante del golpe e che abbia richiesto agli Stati Uniti di
consegnare il suo avversario residente in Pennsylvania
quasi accusando Washington di complicit nellazione dei
militari ribelli, indica che le relazioni fra Turchia e Usa sono
al minimo storico da molti decenni. Erdogan non ha

La fotografia

Turchia, 15 luglio: tentato colpo di Stato dei militari (foto Afp/Sir)


gradito il riavvicinamento fra Russia e Stati Uniti sulla lotta allIsis, le critiche
ricevute per aver lasciato passare migliaia di fondamentalisti islamici europei
verso la Siria, lappoggio dato dallOccidente ai curdi in funzione anti Isis. Si
prefigurano dunque rapporti pi difficili fra gli Usa e Ankara.
Erdogan vender a caro prezzo la possibile collaborazione della Turchia in
ogni ambito e far valere il peso geopolitico del proprio Paese con ancora
meno scrupoli di quanto non faccia adesso.
Una Turchia ancora pi instabile farebbe crollare il settore turistico, gi
fortemente in crisi. Inoltre, uno scontro con lEuropa a un Paese che
intrattiene con lUe il 50 per cento del proprio interscambio commerciale
non conviene mai. Dunque, sul piano interno Erdogan si trova rafforzato,
almeno nel breve periodo. Sul piano internazionale la tensione
probabilmente salir, ma potrebbe valere lo stesso principio, a patto che il
sultano di Ankara non tiri troppo la corda.
Stefano Costalli

S, ipocrita: abbiamo paura perch la


nostra cultura ha rinnegato le nostre
profonde radici identitarie religiose,
immolate sullaltare del laicismo, e
temiamo il suo definitivo sgretolamento
se rapportata a culture che non
rinunciano di certo alle proprie radici.
Abbiamo paura perch abbiamo
rinunciato alla ricerca del senso e del
significato, schiacciati come siamo dalla
necessit di soddisfare lelefantiasi dei
nostri bisogni. Abbiamo paura perch
siamo cos poco aperti alla speranza da
non fare figli e percepiamo la forza e la
potenza dei popoli che, anche se miseri,
fanno figli. Abbiamo paura perch
stiamo costruendo una Europa
depressa, che lotta per leutanasia e il
suicidio, come fossero diritti, e non
abbiamo pi la forza e la voglia di lottare
per la vita. Abbiamo paura perch ci
siamo illusi che la felicit coincida con
lillimitatezza dei desideri. Abbiamo
paura perch alla solidariet e alla stretta
di mano preferiamo squallide chat pi o
meno erotiche e lincontro occasionale e
non sappiamo pi assumerci la
responsabilit dellaltro. Abbiamo paura
perch stiamo crescendo una
generazione di ragazzini e giovani mai
cos devastata dallalcol e dalla droga,
come narrano gli ultimi rapporti Ocse, e
guardiamo smarriti allo specchio la
nostra fragilit di adulti, invocando leggi
per miracolose liberalizzazioni come
risposta al dilagare delleuforia chimica.
Abbiamo paura perch siamo vecchi e
non siamo pi in grado di scommettere
sul futuro e pensiamo che le persone
con lAlzheimer siano un peso e
nientaltro e guardiamo ammirati il nord
Europa, dove le leggi ne consentono la
soppressione eutanasica. Abbiamo
paura perch ogni feto malformato
sacrificato sulla rupe Tarpea di una
moderna eugenetica. Abbiamo paura di
noi stessi. E siamo l, tentati di farla finita
con lEuropa dei nobili principi, della
solidariet, della civilt che pone al
centro la persona e del reciproco aiuto
fra Stati. Stanchi e paralizzati, come Firs,
il vecchio servitore del Giardino dei
ciliegi di Cechov, che impotente assiste
al fallimento devastante dei suoi
padroni, ebbene proprio come Firs,
osserviamo lo svuotamento, il
decadimento e la fine di unepoca senza
neanche capirla.
Uscire dalla paura significa ricominciare
da noi, ripartire da quella briciola di
umano che ancora c, ripartire dal
piccolo e averne cura. Uscire dalla paura
significa tornare a puntare sulla vita.
Che nessuno sia uno stanco e vecchio
Firs, ma che ognuno di noi possa uscire
dalla caverna delle chat, dei social e del
frammentario per recuperare la capacit
di incontrare laltro. No allEuropa
delleutanasia e della morte, s
allEuropa della speranza e della vita.
Tonino Cantelmi

Gioved 21 luglio 2016

Primo piano

Inizio stagione a rilento. Gli eventi sportivi avvicinano giovani e famiglie, senza richiedere sistemazioni alberghiere

Nella Valle del Savio


una stagione
ancora da scrivere
I

LA NOTTE CELESTE
NEL CENTRO DI BAGNO DI ROMAGNA

n luglio scoppiato il caldo e queste prime


Previsioni difficili
domeniche del mese hanno fatto scattare un
anche per la mancata
assalto di tipo ferragostano ai laghi e ai boschi
dAlto Savio.
pubblicazione di statistiche
Ma non il mordi e fuggi di una giornata con
sullandamento turistico
pranzo al sacco e pic nic sul prato che pu
lanciare in orbita leconomia turistica del
da parte della Provincia
territorio.
Landamento si misura in termini di numero di
squadre sportive come il Cesena e la nazionale femminile
turisti che soggiornano nelle strutture, di giornate
di calcio under 19 ad Acquapartita, il Santarcangelo a
complessive, di presenza degli ospiti e, soprattutto, di
Bagno di Romagna; tante manifestazioni sportive come la
fatturato per le imprese che lavorano nel settore.
Gran Fondo del Capitano di ciclismo, e tutto ci porta
La sensazione che questanno si sia verificato un
partecipanti e ospiti.
leggero calo in maggio, come un po in tutta la provincia,
Ma in molti casi le sistemazioni sono spartane, con
anche per le condizioni meteorologiche che, soprattutto
numerosi camper e tante proposte di soggiorno dai prezzi
nei fine settimana, hanno portato tempo incerto o
contenutissimi.
piovoso.
Insomma, se anche il numero complessivo di turisti che
Andamento a rilento, per quel che riguarda Verghereto,
soggiornano pu mantenersi a livello dello scorso anno,
ad esempio il commento del sindaco Enrico Salvi.
la riduzione della durata media dei soggiorni, la
Le tante iniziative di camp e stage per ragazzi e per
preferenza di sistemazioni pi economiche, le proposte
sportivi contribuiscono a tenere, sul piano del numero di
di soggiorno speciali che finiscono per abbattere i prezzi
ospiti e forse anche di presenze, ma sicuramente si tratta
pur di mantenere attive le strutture, il perdurare della
di un turismo per ragazzi e per famiglie sportive che non
sempre richiedono sistemazioni alberghiere di alto livello. crisi economica, contribuiscono a una riduzione
complessiva nel fatturato.
A Bagno di Romagna si tengono stage sportivi come il
La speranza che londata di caldo prosegua e spinga
Milan Junior Camp a Valbonella, il trofeo di nuoto
sempre pi persone a trovare refrigerio, non solo la
sincronizzato Body Art e un camp di nuoto sincronizzato
domenica, nel verde e nel fresco dellAlto Savio.
di livello nazionale a Bagno di Romagna; raduni di

Riviera
romagnola

Per il resto della stagione difficile fare previsioni, in un


mercato turistico in cui si decide sempre pi allultimo
momento se e dove andare in vacanza.
Tra laltro non solo difficile fare previsioni (sempre pi
dipendenti dai siti di previsioni meteorologiche), ma
diventato ancor pi difficile capire effettivamente come
stiano andando le cose.
Dallinizio dellanno la Provincia non elabora e pubblica
pi le statistiche relative allandamento di soggiorni e
presenze turistiche nei singoli Comuni del territorio,
sicuramente un utile punto di riferimento per capire
landamento del settore. Il compito sembra sia passato
alla Regione e attualmente si dispone solo del dato
aggregato per lintera Provincia di Forl, dove da inizio
anno a fine maggio gli arrivi sono complessivamente
calati del 5,3 per cento e le presenze (e cio le notti in cui i
turisti hanno effettivamente soggiornato presso le
strutture ricettive) del 3,9 per cento.
Alberto Merendi

A Cesenatico i commenti degli operatori turistici sono cauti.Quello che andato perso finora
non si recupera. C ancora un mese e mezzo e possiamo fare un buon finale di stagione

La spiaggia c, il mare pure,


alberghi e servizi anche. E i turisti?

tagione estiva sottotono a


Cesenatico. Lo confermano tutte le
associazioni di categoria legate al
turismo balneare.
Per Giancarlo Andrini, presidente di
Confcommercio Cesenatico, La stagione
non partita bene per via del cattivo
tempo di giugno, poi non mai
decollata.
Di positivo Andrini segnala la presenza di
molti bambini in spiaggia: La vacanza
a misura di famiglia un dato di fatto ed
quella che ha resistito di pi. Per il resto
la stagione va un po a rilento. Siamo in
un momento di instabilit generale,
senza una prospettiva chiara per il futuro.
Anche i negozi soffrono. I consumi sono
settoriali. Gli acquisti principali
riguardano giocattoli e prodotti per
bambini.
Luglio - spiega Andrini - sempre stato
un mese da rilanciare. Abbiamo avuto
una bella Notte Rosa, pi soft e senza
sballo. Guardiamo con ottimismo alle
Notte del liscio del 23 e 24 luglio.
Anche per Simone Battistoni, presidente
della Cooperativa bagnini, la stagione
un po sottotono. Siamo stati penalizzati
molto dalle condizioni atmosferiche che
fino al 21 giugno non sono state buone.
In seguito un po di gente arrivata, ma a
macchia di leopardo: ci sono zone pi
affollate e zone meno.
Per il momento non una stagione
esaltante, ma, se il bel tempo ci aiuta,
probabilmente non chiuder in maniera
tragica.
chiaro - continua Battistoni - che
landamento della stagione risente delle
condizioni economiche del Paese. Non
siamo fuori dalla crisi e linsicurezza
bancaria spinge la gente a spendere in
maniera oculata.
Quello che andato perso finora non si

SPIAGGIA DI CESENATICO
(FOTO ARCHIVIO PIER GIORGIO MARINI)

abituati. Da una media di


permanenza in hotel di 5 o 6 giorni
siamo passati a 2 o 3. I consumi sono
calati molto. Gi eravamo in una
situazione abbastanza difficoltosa. Il
commercio quello che sta soffrendo
di pi, in quanto i turisti mordi e
fuggi hanno un budget limitato. I
rappresentanti di commercio dicono
che, come ordini, siamo sotto del 1520 per cento rispetto agli anni scorsi.
La gente non acquista pi.
Cosa si pu fare? Per Albertini
dobbiamo domandarci se il modello
turistico che ci ha portato a
sviluppare uno dei maggiori poli
mondiali del settore sia ancora
valido. Personalmente ritengo che
non lo sia. Lo standard dei prossimi
anni sar questo. Non una crisi
passeggera. Dobbiamo costruire un
nuovo modello di turismo.
Matteo Venturi

Quellinsicurezza che limita il desiderio


artenza affannata per la stagione balneare. Sebbene sia prematuro avere dati accurati
sullandamento turistico in Riviera, chi lavora nel settore non ha dubbi: complici forse
lestate arrivata tardi, linsicurezza economica e gli Europei di calcio, la stagione fatica a
partire.
Abbiamo sentito Giancarlo Barocci, presidente di Adac, Associazione degli albergatori di
Cesenatico.
Non un grande anno - dice con schiettezza Barocci -. Il caldo arrivato tardi, lestate
partita zoppicando. Abbiamo avuto un inizio di stagione di basso prolo. Credevo che le poche
presenze iniziali fossero dovute a Pasqua e Pentecoste cadute presto, invece mi devo ricredere.
Siamo a luglio e ci sono parcheggi liberi ovunque. Questanno non il massimo.
Il sole, anche se tardi, arrivato. Sulla carta non dovrebbe esserci motivo perch la gente non
venga.
Barocci avanza delle ipotesi: Secondo me non che la gente non abbia i soldi per andare in
vacanza. che non li vuole spendere perch non si sente sicura. Con il crollo delle borse e la
crisi delle banche si preferisce tirare un po la cinghia.
Possiamo trovare un appiglio - continua Barocci - nel fatto che negli anni dei Mondiali e degli
Europei di calcio la gente preferisce investire sullacquisto di un nuovo televisore e stare a casa
a guardare la partite della Nazionale. O fa slittare le ferie a dopo il torneo o rinuncia
completamente alle vacanze.
Nonostante le difficolt, Barocci guarda con ottimismo al prosieguo della stagione: La
speranza di ripetere i numeri della stagione dellanno scorso, che sono stati buoni, c.
Limportante non tornare indietro. Dopo tutto, nella prima decade di luglio si registra spesso
una essione di presenze. Il boom dovrebbe venire dopo. Forza e coraggio. Teniamo botta.
Mv

recupera, per c ancora un mese e


mezzo e possiamo fare un buon
finale di stagione.
Per Fabrizio Albertini, presidente di
Confesercenti Cesenatico, I primi
segnali della stagione - Capodanno,
ponti e Pasqua - sono stati positivi,
poi abbiamo sofferto lestate partita
in ritardo. Avevamo speranze
riguardo a luglio, ottimo dal punto di
vista del meteo, ma le aspettative
sono rimaste disattese. Attendiamo i
dati ufficiali, ma il sentore
generalizzato che questa sia
unestate sottotono.
Iniziamo a soffrire anche noi spiega Albertini - di un turismo
mordi e fuggi a cui non eravamo

Primo piano

a gente ormai
intimorita da tutto.
Anche dal vicino che
non ha colpe - dice Gianluca
Manuzzi, titolare dellomonima
e famosa agenzia viaggi di
Cesena, a proposito del timore
di fare viaggi allestero anche
dopo il recente e gravissimo
attentato avvenuto a Nizza il 14
luglio scorso -. Per quel che
riguarda le vacanze, ormai ci
stiamo abituando, purtroppo, a
convivere con questa nuova

Gioved 21 luglio 2016

TURISMO, COME SI CAMBIA | Turchia, Tunisia e Maghreb fuori dagli itineraridi Francesco Zanotti
situazione.
Una notizia dellagenzia Ansa
di luned scorso conferma che
la Turchia, la Tunisia e il
Maghreb in generale ormai
sono fuori dagli itinerari. In
ripresa sono la Grecia, dopo
lemergenza immigrati dei mesi
scorsi, la Spagna e lItalia. Gli
attacchi terroristici e le crisi
internazionali costringono i

tour operator e ridisegnare le


mappe del turismo.
In questo ultimo Primo piano
che precede la pausa estiva ci
siamo interessati di turismo,
secondo un duplice punto di
vista: come la nostra Riviera e
non solo hanno vissuto questa
prima parte di anno, e come i
cesenati si indirizzano per le
loro vacanze. Ne emerge un

dato evidente su tutti: si decide


sempre di pi allultimo
momento, come mete per lo
pi low cost e a basso rischio
terrorismo. Il catastrofismo
imperante (cfr. a pagina 3
lintervento di Tonino
Cantelmi) ha messo paura a
tanti, in una spirale negativa
che toglie certezza sul futuro.
Limmagine complessiva

VIAGGIO NELLE AGENZIE


Il rischio attentati sta modificando
le mete turistiche dei cesenati.
Non si vola pi inTurchia
e in Nord Africa. Per lestate
la scelta ricade soprattutto su
sud Italia, Spagna e Grecia

In vacanza
senza paura
ancora
possibile?
L

ancora avvolta dalla crisi


economica che non accenna a
diminuire e influisce non poco
su come spendere i giorni di
ferie. Infine la nota meteo, sia
quello reale (giugno stato
pessimo) sia quello delle
previsioni. Guardando il cielo,
invece, bello stabile per lintera
settimana. E speriamo anche
per il resto. Su tutti i versanti.

Ufficio pellegrinaggi
Perch insieme pi bello

PELLEGRINI
IN TERRA SANTA
(FOTO ARCHIVIO
PIER GIORGIO MARINI)

location che da un po
di tempo non vengono
pi richieste, neanche
per weekend lunghi che
prima organizzavamo
spesso, dicono
dallagenzia Robintur,
ex Veneri. Anche per le
agenzie Travel Zone,
Cisalpina, Lord Travel e
Travel Planet Turchia e
Egitto non attirano pi
estate , come sempre, il
come prima. Le mete estive che
tempo pi propizio per
hanno sostituito le splendide Sharm el
staccare la spina, andare in Sheik e Marsa Alam, sono le spiagge
vacanza, riempirsi gli occhi della Grecia, da Santorini a Mykonos,
di colori e bellezza, ricaricare le
oltre che quelle della Spagna
energie. Le vicende dellattualit
(Formentera, Ibiza, Baleari, Canarie).
incutono non poche paure sulla
Ma non solo. Da diverse stagioni in
possibilit di partire. Gli ultimi
aumento il prodotto nazionale dice
attacchi terroristici in Turchia, in
lagenzia Manuzzi: in particolare si
Bangladesh e a Iraq, senza dimenticare viaggia verso Sicilia e Sardegna.
quelli in Tunisia, a Parigi, e a Bruxelles Secondo Travel Planet lidea delle
dellultimo anno, hanno influenzato e persone per queste vacanze quella di
influenzano le scelte di chi parte per
restare in Italia. probabile che ci sia
un viaggio. Cos emerso dalle
un miglioramento del settore nel
principali agenzie di viaggio della citt. nostro Paese. Soprattutto le famiglie
I cesenati hanno paura di partire?
preferiscono restare. E le grandi
Quali sono le mete pi richieste? La
capitali? Per Cisalpina quando
vacanza allestero tira ancora? E
succedono attentati, normale che il
lItalia? Quali sono i luoghi pi
flusso verso Parigi o altre metropoli si
gettonati dai cesenati?
interrompa. Poi per si riparte quasi
Un dato chiaro: per le agenzie viaggi subito a pieno regime. Anche per Lord
interpellate, le partenze verso Turchia, Travel lEuropa tira, Parigi e le altre
Nord Africa e Medio Oriente si sono
capitali vanno ancora, ma per Lord
praticamente annullate. Turchia,
Byron, agenzia che si occupa di viaggi
Tunisia e le terre del Mar Rosso sono
studio, mandare i ragazzi in Francia lo

scorso inverno stato difficile.


Abbiamo dovuto cancellare Parigi
dalle mete. Anche se stata sostituita
da un aumento di partenze verso
Inghilterra, America e Irlanda. La
prima cosa che ci chiedono prima di
prenotare un viaggio ma sicuro?,
dicono dallagenzia Myricae di
Gambettola che confermano il crollo
delle partenze per lAfrica del Nord.
Mete come Tunisia, Marocco, Egitto
con tutta la penisola del Sinai
sembrano sparite dalla faccia della
terra. La Turchia, dopo lattentato
allaeroporto, si azzerata. Tra le
capitali europee Parigi ha visto calare
le richieste rispetto al periodo pre
attentati. Si vola pi su Valencia o i
Paesi nordici. Le mete pi richieste
sono quelle marittime: Le isole
Baleari, quelle greche e tantissimo il
sud Italia, con il Salento, la Sardegna e
la Sicilia a farla da padrone.
La situazione non tranquilla neanche
in Terra Santa, meta che viene
richiesta meno per Lord Travel e
Cisalpina, mentre per Robintur e
Travel Zone non ci sono stati grossi
cali. Per Myricae la Terra Santa tiene,
grazie a viaggi di gruppo organizzati
dalle parrocchie. In generale,
comunque, si sceglie la destinazione
con pi cautela.
Insomma, la paura c, ma i cesenati si
preparano per la vacanza estiva anche
questanno.
Andrea Pracucci

Sul tavolo una cartina del Mocambique dannata,


libri darte, opuscoli e tante fotocopie-inviti a pellegrinaggi a Lourdes, Grecia, Giubilei, Terra Santa,
San Giovanni Rotondo E con i pensieri alliscrizione-accesso - che fa i capricci e i tempi sono
stretti - in piazza San Pietro del 4 settembre insieme alla Caritas per la canonizzazione di madre Teresa di Calcutta. Incontriamo cos Luciano Veneri,
diacono e incaricato dellUfficio diocesano pellegrinaggi, nel luminoso ufficio al secondo piano
delledificio in via don Minzoni, a Cesena, dove
hanno trovato nuova casa la Curia e il Centro pastorale con tutti gli uffici espressioni dei vari ambiti diocesani.
Aperto quattro anni fa su invito del vescovo Douglas, lUfficio vuole valorizzare la pastorale dei pellegrinaggi per incentivare levangelizzazione attraverso il viaggio - spiega Veneri -. Chi per tradizione
e chi meno, le parrocchie hanno sempre proposto
viaggi nei luoghi della fede, e scopo dellUfficio
quello di mettersi accanto a loro con uno spirito di
servizio. Per scoprire, una volta di pi, che la comunione non solo possibile, ma porta frutto.
LUfficio a disposizione di parrocchie, gruppi e associazioni sia per quello che riguarda la programmazione del viaggio-pellegrinaggio, sia per affiancarli e aiutarli in tutte le pratiche burocratiche.
Pellegrinaggi, e non solo. Grazie alla condivisione
di intenti tra le sette Diocesi della Romagna che
hanno dato vita a Opero (Opera pellegrinaggi
della Romagna), negli ultimi anni sono state diverse le proposte di Illuminaci: giornate culturali
che hanno incontrato varie sensibilit artistiche in
Cattedrali e luoghi del territorio romagnolo che
parlano di fede e di storia.
Il cammino come riscoperta dellandare pellegrini.
Il 2016 stato dichiarato dal ministro alla cultura
Franceschini Anno dei cammini (vi abbiamo dedicato il Primo piano nelledizione del 9 giugno) e
lUfficio pellegrinaggi pu essere di supporto anche
a chi, zaino in spalla e scarpe comode, desidera
mettersi in cammino: C un bel movimento che
avvicina i luoghi della fede al cammino - sottolinea Veneri -. Possiamo dare indicazioni e supporto
per chi desidera ad esempio avere informazioni
sulla Via Francigena o la nuova Via Romea-Germanica. Sono una decina le credenziali Ad limina
Petri che attestano lo status di pellegrino con tanto di timbro della Diocesi in ceralacca che abbiamo distribuito nelle ultime settimane e che sono
ora in cammino.
Sabrina Lucchi

Organizzazione Tecnica Ariminum Viaggi e Robintur Viaggi, IOT e Brevivet - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

TERRASANTA - Giubileo della Misericordia: 8 giorni, dal 6 al 13 oobre 2016


IN AEREO DA BOLOGNA: Nazareth, Monte Carmelo, Cafarnao, i Santuari del Lago di Tiberiade,
Gerico, Betlemme, Gerusalemme con il passaggio della Porta Santa nella Basilica del Getzemani sul Monte
degli Ulivi. Trasferimen per Bologna, pensione completa, ingressi, accompagnatore e guida
da 1.130 euro

SAN GIOVANNI ROTONDO: 2 giorni, il 7 e 8 oobre 2016 - Pellegrinaggio 7 Diocesi della Romagna:
il Volto Santo di Manoppello, San Giovanni Rotondo, Monte SantAngelo e Lanciano.
In pullman G.T. - Hotel 3 stelle a San Giovanni Rotondo - pensione completa - assicurazione

130 euro

LOURDES: 4 giorni: dal 9 al 12 seembre, dal 12 al 15 seembre o dal 15 al 18 seembre 2016


Volo ITC da Bologna - Hotel 3 stelle - pensione completa - assicurazioni

da 595 euro

GRECIA: pellegrinaggio Diocesi di Rimini dal 16 al 23 seembre 2016, guidato dal vescovo Lambiasi
Sulle orme di San Paolo: volo da Bologna, trasferimen in bus, hotel 4 stelle, pensione completa

da 1.140 euro

GIUBILEO OPERATORI DI MISERICORDIA e CANONIZZAZIONE DI MADRE TERESA


Roma, domenica 4 seembre. Con Caritas diocesana: pullman, Messa con papa Francesco e Porta Santa

40 euro

CREDENZIALI C.E.I. AD LIMINA PETRI - Sono disponibili presso lUcio Pellegrinaggi Diocesano
le Credenziali del pellegrino per chi percorrer il Cammino di Sanago, la Via Francigena o altre anche vie di pellegrinaggio.

Vita della Diocesi

Gioved 21 luglio 2016

NOTIZIARIO DIOCESANO

IL GIORNO
DEL
SIGNORE

A Sarsina la Giornata sacerdotale


Gioved 4 agosto alle 10 al teatro parrocchiale Silvio Pellico
Il tradizionale appuntamento estivo che invita tutti i sacerdoti e i diaconi della Diocesi allincontro in occasione della
Festa del Santo Curato dArs, si terr gioved 4 agosto alle 10
presso il teatro parrocchiale Silvio Pellico, a Sarsina.
Nelloccasione, monsignor Walter Amaducci e monsignor
Ernesto Giorgi presenteranno un profilo di monsignor Lino
Mancini e offriranno la loro testimonianza sulla figura di don
Lino, sacerdote diocesano di cui il 3 novembre prossimo
ricorrer il centenario della nascita. A seguire, dibattito e
pranzo insieme.
Per info e prenotazioni: Curia, tel. 0547 1938511.

Il Regno di Dio? Disporci al suo volere e accogliere le sue esigenze


Domenica 24 luglio (Anno C)
17 domenica Tempo Ordinario
Gen 18,20-32; Sal 137; Col 2,12-14; Lc 11,1-13

Giubileo diocesano della fraternit dei diaconi


Domenica 7 agosto alle 18 Messa in Cattedrale a Cesena
In occasione dellAnno giubilare della misericordia e della
festa di San Lorenzo diacono e martire, la fraternit del diaconato permanente parteciperer alla Messa presieduta dal vescovo Douglas in Cattedrale domenica 7 agosto alle 18. Alla
celebrazione sono invitati i parroci delle comunit di origine
e di servizio pastorale dei diaconi. Tutti i diaconi sono invitati
a parteciperare con il proprio abito liturgico (camice e stola).
La celebrazione inizier con il passaggio alla Porta Santa
della Misericordia, in Cattedrale.
A seguire, cena condivisa nei nuovi locali delle opere parrocchiali del Duomo (via Aldini, 10). Per adesioni cena: florianatappi@tiscali.it, tel. 0547 662055, 388 6186867).

Uffici di Curia, chiusura estiva


Chiusura estiva per gli uffici di Curia, dall8 al 20 agosto. Gli
uffici riapriranno luned 22 agosto.

CHIESA INFORMA

Unitalsi e Cvs, festa a Villa Dionora


Appuntamento a domenica 7 agosto alle 15 a Villa Dionora di
Carpineta per gli amici e simpatizzanti della sezione
cesenate dellUnitalsi e del Cvs (Centro volontari della
sofferenza). Alle 15 recita del Rosario e celebrazione della
Messa nel parco della villa. A seguire, momento ricreativo.

l Vangelo della diciassettesima domenica del


Tempo Ordinario ci presenta una catechesi di
Ges sulla preghiera. Possiamo dividere il
discorso del Signore in tre parti: la consegna del
Padre nostro, la parabola dei tre amici e la
conclusione sullefficacia della preghiera. Non si
nasce capaci di pregare, ma lo si diventa seguendo
in primo luogo lesempio di Ges. Il brano
evangelico si apre con il Signore che si trova in un
luogo a pregare e un discepolo gli chiede:
Insegnaci a pregare. Non vuole imparare delle
preghiere, ma come pregare. Il Signore risponde
insegnando il Padre nostro, una sintesi del
Vangelo. Per pregare non c bisogno di utilizzare
tante parole: il Signore sa quello che vogliamo
dirgli. Limportante che la prima parola della
nostra preghiera sia Padre. In questa parola
racchiusa tutta la storia della salvezza e Ges stesso
ci ha insegnato nei Vangeli cosa significhi
mostrando il volto del Padre soprattutto sulla
croce. Cristo non ci consegna una formula da
ripetere, ma uno stile di preghiera e ci indica anche
dei contenuti. Il cardinale Biffi diceva che chi ama
Dio come un padre, non pu non sentirsi a disagio
in questo mondo [] e avere nostalgia di un
mondo diverso, dove la gloria di Dio si manifester
apertamente; in una parola, la nostalgia del
Regno. La speranza del Regno, per, non tanto
sottomettere Dio ai nostri progetti, ma tentare di
disporci al volere di Dio, accogliere le Sue esigenze
e la Sua volont. Ges cinsegna anche a mettere in

fila le cose indispensabili per vivere bene:


il pane, il perdono e la lotta contro il male.
Il pane tutto ci di cui abbiamo bisogno
ogni giorno e che ci mantiene in vita. In
particolare, abbiamo bisogno di essere
perdonati, della nostra razione quotidiana
di misericordia. E la misura del perdono
Dio lha messa nelle nostre mani. Il
Signore non ci fa chiedere di essere
esonerati come per magia dalle prove, ma
la forza per resistere. Al Padre nostro
seguono una parabola e alcuni
avvertimenti che spostano lattenzione
dalluomo che prega a Dio che ascolta.
Attraverso la storia dei tre amici che ruota
attorno a due verbi - chiedere e dare Ges fa dellamicizia una maestra di
preghiera. E ci fa scoprire che noi e Dio
siamo amici, per cui dobbiamo
comportarci con Lui come ci si
comporterebbe con un amico. Dio
talmente amico che possiamo
importunarlo certi che ci ascolta e ci d ci
che a noi utile. In questo tempo giubilare
siamo chiamati a riscoprire la preghiera
come opera di misericordia spirituale
attraverso la quale affidare tutto a Dio - la
Chiesa, le persone, le situazioni - perch se
ne prenda cura. E Dio ci dar sempre di
pi di quello che gli chiediamo. Papa
Francesco in unomelia a Santa Marta ha
affermato: Dio mai ti d un regalo senza
incartarlo bene, senza qualcosa di pi che
lo faccia pi bello. [] E questo di pi che
ci dona il Padre lo Spirito Santo.
Marco Castagnoli

La Parola
di ogni giorno
luned 25 luglio
san Giacomo ap.
2Cor 4,7-15;
Salmo 125;
Mt 20,20-28
marted 26
santi Gioacchino
e Anna
Ger 14,17-22;
Salmo 7/8;
Mt 13,36-43
mercoled 27
santa Natalia
Ger 15,10.16-21;
Sal 58; Mt 13,44-46
gioved 28
santi Nazario
e Celso
Ger 18,1-6; Sal 145;
Mt 13,47-53
venerd 29
santa Marta
1Gv 4,7-16; Sal 33;
Gv 11,19-27
sabato 30
san Pietro crisologo
Ger 26,11-16.24;
Salmo 68;
Mt 14,1-12

A MESSA DOVE

Messe feriali
a Cesena
7.00 Cattedrale, Cappuccine,
Cappella dellospedale
7.30 Basilica del Monte
7.35 Chiesa Benedettine
8.00 Cattedrale, San Paolo,
Addolorata, Villachiaviche
8.30 Madonna delle Rose,
San Rocco, SantEgidio,
cappella del cimitero,
Santo Stefano, Case Finali,
9.00 Suffragio, Addolorata
9.30 Osservanza
10.00 Cattedrale
18.00 Cattedrale, Madonna
delle Rose, San Domenico,
San Paolo, Osservanza
18.30 San Pietro, Santa Maria
della Speranza, Cappuccini,
SantEgidio
20.00 San Giovanni Bono,
Ponte Pietra,
Gattolino, Tipano
20.30 Villachiaviche, San Pio X,
Torre del Moro

Sabato
e vigilie
15.00 Formignano
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno)
17.00 Cappella cimitero Cesena,
Capp. ospedale Bufalini
Luzzena (1 sabato mese),
Bora (2 sabato mese)
17.30 Santuario del Suffragio
Santuario dellAddolorata
18.00 Cattedrale, San Domenico,
Santo Stefano, San Paolo,
Madonna delle Rose,
Diegaro, Borello,
San Giorgio, San Vittore
18.30 Convento Cappuccini,
Case Finali, San Rocco,
San Pietro, SantEgidio,
Santa Maria della Sper.
19.00 Osservanza, Villachiaviche
19.30 Bulgarn
20.00 Tipano, Ruffio,
Pioppa, Pievesestina,
Ponte Pietra, Gattolino
20.30 San Pio X, Calisese,
San Giovanni Bono,
Torre del Moro,
San Mauro in Valle,
Ronta, Bulgaria

Messe festive
7.00 Cattedrale
7.30 Santuario dellAddolorata,
Cappuccine, Martorano,
Calabrina, Ponte Pietra,
Villachiaviche
8.00 Basilica del Monte,
San Pietro, San Pio X,
Santa Maria della Sper.
San Mauro in Valle,
San Giovanni Bono,
SantEgidio, Calisese,
Torre del Moro, Bulgaria,
Madonna del Fuoco,
Macerone, Borello
8.30 Cattedrale, San Rocco,
Case Finali, Tipano,
San Cristoforo,
Gattolino, Roversano
8.45 San Martino in Fiume
9.00 San Giuseppe (Cesena
corso Comandini),
chiesa Benedettine,
Santo Stefano,
San Bartolo, San Paolo,
San Domenico, Diegaro,
Pievesestina, SantEgidio,
Capannaguzzo,
Ponte Pietra,
Santa Maria Nuova,
San Vittore,
San Carlo, Ruffio
9.30 cappella del cimitero,
Santuario dellAddolorata,
Madonna delle Rose,
Osservanza, Villachiaviche,
Montereale, San Tomaso
9.45 Bulgarn
10.00 Cattedrale, Case Finali,
San Rocco, Santa Maria
della Speranza, Ronta,
Bagnile,
Torre del Moro, Carpineta,
Cappuccini, San Pio X,
SantAndrea in B.,
10.30 Santuario del Suffragio,
Casalbono, Bulgaria
11.00 Santuario Addolorata,
Basilica del Monte,
San Domenico,
Santo Stefano,
San Paolo,
San Bartolo, Villachiaviche,
SantEgidio,
San Giovanni Bono,
Calabrina, Calisese,
Gattolino,

11.10
11.15
11.30
17.00
18.00
18.30
19.00
20.00

Madonna del Fuoco,


San Mauro in Valle,
Pievesestina, Pioppa,
Ponte Pietra,
Borello, San Carlo,
San Vittore, Tipano,
Macerone, Capannaguzzo
Torre del Moro
Madonna delle Rose,
Diegaro, Martorano
Cattedrale,
Istituto Lugaresi,
San Pietro, San Pio X,
Cappella del cimitero
Cappella ospedale Bufalini
Cattedrale,
San Domenico
San Pietro, San Rocco,
Cappuccini
Osservanza
San Bartolo, Villachiaviche

Comuni del
comprensorio
Bagno di Romagna
ore 20 (sabato);
11,15 / 20
San Piero in Bagno:
chiesa parrocchiale
ore 18 (sabato);
8 / 11 / 17.
Chiesa San Francesco:
10 / 15,30
Ospedale Angioloni:
ore 16 (sabato)
Selvapiana: 11,15
(20,30 sabato);
Acquapartita: 9
Valgianna: 10
Bertinoro
Santa Maria Nuova: 9,
10,30 (19 sabato)
Cesenatico
Sabato: ore 16 Boschetto;
17,30 Conv. Cappuccini,
Santa Maria Goretti;
18,30 Valverde,
San Giuseppe;
20 Sala;
20,30 Santa Maria Goretti;
21 San Giacomo,
Boschetto

Festivi:7,30 Valverde,
Bagnarola;
8 San Giacomo, Santa
Maria Goretti;
8,30 Sala, Boschetto;
9 Cappuccini, San
Giuseppe, Valverde;
9,15 San Pietro;
9,45 Cannucceto;
10 Villalta;
10,30 Cappuccini,
San Giuseppe;
11 San Giacomo, Sala;
11,15 Bagnarola,
Santa Maria Goretti;
17,30 Cappuccini;
18,30 San Giuseppe,
Valverde,
Zadina Park Hotel;
21 Boschetto,
San Giacomo

Mercato Saraceno
10.00; Ciola: 8,30
Linaro: 11,15;
Monastero
di Valleripa: 9;
Montecastello: 11
Montejottone: 8.30
Montepetra: 8.30
Piavola: prefestiva sabato
ore 18 (San Giuseppe),
9,30 chiesa parrocchiale;
Pieve di San Damiano
11,30;
San Romano: 11;
Taibo: 10

Civitella di Romagna
Giaggiolo: 9,30
Civorio: 9

Roncofreddo
Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
Gualdo: 18 (sabato), 11;
Bacciolino: 9,30

Gambettola
chiesa SantEgidio abate:
8,30 / 10,30 / 18; 20,30
(sabato). Consolata: 19
(sabato); 7,30 / 9,30
Gatteo
ore 20 (sabato);
9 / 11 / 18
SantAngelo: 20 (sabato);
8, 45; Casa di riposo: 9,30
- 11. Istituto don Ghinelli:
18,30 (sabato), 7,30
Gatteo Mare: Sabato 18
20,45; Festivi 7, 8, 9, 11,
18, 20,45
Longiano
Sabato:18 Santuario
SS. Crocifisso;
18,30 Crocetta;
20,30 Budrio
Festivi: ore 7,30 Santuario
SS. Crocifisso;
8 Budrio; 8,30 LongianoParrocchia; 9,30 Budrio,
Santuario SS. Crocifisso;
9,45 Balignano;
10 Badia, Montilgallo;
11 Budrio, LongianoParrocchia, San Lorenzo in
Scanno; 11,15 Crocetta;
18 Santuario Crocifisso

Montiano
ore 20,30 (sabato); 9.
Montenovo:
ore 18,30 (sabato), 10,30

Sarsina
Concattedrale: 7 / 9 /
11 / 18; Casa di Riposo:
ore 16 (sabato);
Tavolicci: 10,30 (liturgia
della Parola con Eucar.);
Ranchio: 20 (sabato), 11;
Sorbano: 9.30;
Turrito: 17 (sabato), 10;
San Martino in Appozzo: 9
(liturgia della Parola con
Eucaristia); Quarto:
10,30; Pieve di Rivoschio:
15,30; Romagnano:
11,15; Pagno: 16
(seconda dom. del mese).
Verghereto
ore 16 (sabato), 9,15;
Balze (chiesa parr): 11,15;
Montecoronaro: 9,45;
Montecoronaro orat. Ville
(al sabato): 16;
Eremo di SantAlberico:
domenica, ore 16;
Alfero: 17 (sab.); 11,15;
Pereto: 10; Riofreddo: 10;
Corneto: 11

DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911

Queste cose vi scriviamo, perch la vostra gioia sia piena (1Gv 1,4)
Direttore editoriale
Piero Altieri
Direttore responsabile
Francesco Zanotti
Vicedirettore
Ernesto Diaco
Membro della
Federazione
Italiana
Settimanali
Cattolici
Associato
allUnione
Stampa
Periodica
Italiana

Testata che fruisce


di contributi di cui
allart. 3 comma 3 della
legge n. 250 del 7/8/1990
Giornale locale ROC
(Registro degli operatori
di comunicazione)

Redazione, Segreteria e Amministrazione


via del Seminario, 85,
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 300258,
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
sostenitore 70 euro;
di amicizia 100 euro;
estero (via aerea) 100 euro.
Settimanale dinformazione
Autorizz. Trib. Forl n. 409, 20/2/68 Iscrizione al Registro nazionale
della stampa n. 4.234
Editore e Propriet
Diocesi di Cesena-Sarsina
Stampa
Rotopress
via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
www.rotoin.it

Tiratura del numero 28 del 14 luglio 2016: 7.901 copie


Questo numero del giornale stato chiuso in redazione
alle 18 di marted 19 luglio 2016

Vita della Diocesi

Gioved 21 luglio 2016

Campo Graal | I ragazzi a Malga Ciapela

Giovent Studentesca | Sul Monte Rosa

UN GRUPPO DI RAGAZZI CHE FREQUENTANO LA SCUOLA MEDIA A CESENA HA PARTECIPATO DAL


6 AL 10 LUGLIO AL CAMPO ESTIVO DEI CAVALIERI DEL GRAAL. Con loro erano presenti a Malga
Ciapela, localit in provincia di Belluno, anche le comunit di ragazzi di Ferrara e Udine-Pordenone.
Il titolo della vacanza stato La vostra gioia sar piena. Fra giochi, passeggiate e canti, si lavorato sulle parole di papa Francesco pronunciate ai ragazzi delle medie il 24 aprile 2016 in Piazza
San Pietro in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia.

DALL11 AL 16 LUGLIO SI SVOLTO IL CAMPO DEDICATO AI RAGAZZI DELLE SCUOLE SUPERIORI


CHE VIVONO LESPERIENZA DI GIOVENT STUDENTESCA, A GRESSONEY-LA-TRINIT, in Valle dAosta, ai piedi del Monte Rosa. Le comunit presenti, oltre quella di Cesena, erano quelle di Bologona e
Ferrara. Sono stati coinvolti circa 250 ragazzi, che hanno potuto vivere assieme per sei giorni fra incontri, passeggiate, giochi e testimonianze.
Nella foto, il gruppo di Cesena.

Gmg in Polonia e a casa

A Rimini sabato 30 e domenica 31 luglio


in collegamento con Cracovia
"Passiamo all'altra riva" il titolo della duegiorni che si svolge a Rimini, in collegamento in diretta con la Gm di Cravovia. Il programma prevede
il ritrovo alle 18 di sabato 30 luglio nel piazzale del
convento delle Grazie (via Covignano 234, Rimini),
breve percorso a piedi no al Seminario diocesano.
Alle 19,30 collegamento con la Veglia e serata musicale. Alle 23,30 chiacchierata sotto le stelle e ri-

poso. Alle 8, colazione e preghiera delle Lodi. Alle 9 Messa e collegamento con la celebrazione eucaristica di Cracovia. Alle 11 conclusione.
Per info: Servizio pastorale giovanile Cesena-Sarsina,
serviziopgx@gmail.com, 328 1891770.

Gmg, aggiornamenti quotidiani sul sito www.corrierecesenate.it


Tutta la Gmg dei giovani della Diocesi di Cesena-Sarsina sul sito online del Corriere Cesenate. I
181 pellegrini sono divisi in due gruppi. I primi 130 sono partiti nella notte tra marted e mercoled scorso. Altri 49 partiranno domenica 24 luglio e arriveranno a Cracovia nella serata di luned 25. Con loro anche una famiglia che viagger in auto. Tutti fanno parte del viaggio
organizzato insieme dalle diocesi della Romagna. Si tratta di 1350 giovani accompagnati da
educatori e sacerdoti. Appuntamento sul sito www.corrierecesenate.it.

Venerd 22 e sabato 23 luglio, traVillamarina, Gatteo Mare e Balze diVerghereto

LUnitalsi porta la statua


della Madonna di Fatima
pellegrina in Diocesi
P

eregrinatio Mariae, la statua della Madonna di Fatima arriva in Diocesi.


Lappuntamento mariano, promosso
dalla sezione cesenate dellUnitalsi, per i
giorni venerd 22 e sabato 23 luglio. Si tratta di
una copia proveniente dal Santuario di Fatima
(Portogallo), tra quelle che peregrinano per
tutto il mondo, e che Unitalsi ha chiesto in preparazione alla ricorrenza dei cento anni delle
apparizioni della Madonna ai tre pastorelli,
avvenuta del 1917.
Venerd 22 luglio alle 11, accoglienza della statua della Madonna di Fatima alla chiesa di Villamarina e processione fino alla chiesa di Gatteo Mare; alle 17,30 preghiera del Rosario meditato nella chiesa di Gatteo Mare; alle 20 Ro-

Incontro a Ronta
Percorsi
Interdiocesani
di Arte e Fede
ercorsi interdiocesani di arte e fede:
lappuntamento che toccher la Diocesi di
Cesena-Sarsina si svolger mercoled 7 settembre
alle 20,45 presso la Pieve di Santa Maria in
Ronta, in occasione della settimana della festa
parrocchiale. Col titolo "Nativit di Maria con
SantAnna e San Gioacchino: la tela ritrovata e il
territori", la serata intende accompagnare lo
sguardo dal quadro, alla storia della comunit
che lo ha commissionato, alle tracce della
devozione mariana riconoscibili nel territorio
costellato di cellette devozionali sorte sin dal
XVII, agli innesti di cardi e decumani delle
centuriazioni romane. Presentano il progetto il
professor Giovanni Gardini e la dottoressa Maria
Grazia Berlini. Introduce don Ettore Ceccarelli e
accompagna La Gregoriana, corale della Basilica
benedettina di Santa Maria del Monte. Lidea dei
percorsi nata allinterno del corso di Teologia e
Pastorale della Bellezza, tenuto presso lIstituto
superiore di Scienze religiose di Forl.

sario e a seguire celebrazione della Messa.


Sabato 23 luglio alle 10,30 processione in
riva al mare con la statua della Madonna di
Fatica, guidata dal vescovo Douglas Regattieri; partenza dalla spiaggia antistante Zona Cesarini (Villamarina) e arrivo alla foce
del Rubicone a Gatteo Mare.
Alle 16, accoglienza della statua della Madonna di Fatima a Balze di Verghereto, preghiera e veglia mariana. Alle 22 celebrazione della Messa.
La mattina di domenica 24 luglio limmagine della Madonna di Fatima verr consegnata alla Sezione Unitalsi umbra per la
rposecuzione della Peregrinatio della Madonna di Fatima.

Il 15 agosto la festa al Monte

Caritas diocesana a Roma


per Santa Madre Teresa
di Calcutta
A 19 anni dalla
morte, Madre
Teresa di Calcutta
sar proclamata
santa a Roma
domenica 4
settembre.
levento da tutti
atteso che papa
Francesco dona la
gioia di vivere.
La "piccola " suora albanese, fondatrice delle
Missionarie della Carit, ha vissuto come una
"matita nelle mani di Dio" perch Lui potesse
disegnare le opere della sua misericordia,
soprattutto quella di confortare con la preghiera
e il calore del suo abbraccio i moribondi nella
baraccopoli di Calcutta.
La Caritas diocesana insieme allUfficio
Pellegrinaggi organizza il viaggio a Roma nella
sola giornata di domenica 4 settembre per
partecipare alla celebrazione in piazza San
Pietro.
Prenotazioni entro il 20 agosto presso Segreteria
Caritas, tel. 0547 22423 e Ufficio pellegrinaggi
(Luciano Veneri 335 8007280). Quota 40 euro
(da versare alliscrizione), pranzo al sacco.

al Monastero di Cesena
Clarisse Cappuccine
Triduo e solennit
di Santa Chiara

Attesi migliaia di pellegrini. La mattina, Messa ogni ora. Alle 18 celebra il vescovo

uned 15 agosto la Chiesa celebra


la festa dellAssunzione della
Beata Vergine Maria. A Cesena la
solennit trova il suo particolare punto
di riferimento alla Basilica dove si prega
la Madonna del Monte, e nellattiguo
monastero animato dai monaci della
congregazione benedettina sublacensecassinese.
Durante la giornata, le Messe saranno
celebrate a ogni ora dalle 6 alle 12. Alle
17 saranno recitati i Vespri solenni. Alle
18 il vescovo Douglas Regattieri
presieder la Messa solenne; i canti
saranno eseguiti dalla corale La
Gregoriana diretta da Pia Zanca.
Lemittente radiofonica Radio Maria
trasmetter in diretta, a partire dalle 18,
il pontificale dellAssunta presieduto dal
vescovo.
Nel giorno della festa, in cripta saranno
disponibili diversi sacerdoti per le
confessioni.

In breve

La solennit sar
preceduta da una
Novena, dal 5 al 14
agosto: al termine della
Messa feriale delle 7,20
ci sar il canto delle
Litanie, seguito dalla
preghiera alla Madonna
del Monte.
Due mostre nel chiostro
Contemporaneamente avr luogo, nei
locali dellAbbazia, la tradizionale
esposizione pittorica che negli anni ha
mostrato la grande qualit artistica dei
pittori della Societ Amici del Monte e ha
richiamato un vasto pubblico.
Sempre nel chiostro dellAbbazia del
Monte si svolger dal 13 agosto all8
settembre una mostra fotografica, curata
da Otello Amaducci, dedicata al
trentennale della venuta di Giovanni Paolo
II a Cesena.

l monastero del Corpus Domini delle Clarisse


Ifronte
Cappuccine, a Cesena (in via delle Clarisse, di
al cimitero urbano) celebra la Solennit
di Santa Chiara.
Nei giorni del Triduo di preparazione (8, 9 e 10
agosto) alle 21 celebrazione eucaristica
presieduta da padre Stefano Cavazzoni, con
riessione su santa Chiara.
Gioved 11 agosto: solennit di santa Chiara:
alle 10,30 celebrazione eucaristica presieduta
dal vescovo Douglas Regattieri; alle 17,30
celebrazione del Transito di santa Chiara,
guidato da padre Stefano Cavazzoni.
Questanno la festa di santa Chiara sar
arricchita dalla presenza di tre sorelle Clarisse
Cappuccine del monastero di Milange
(Mozambico): due sono giovani neo-professe,
che rimarranno nel monastero di Cesena due
anni per un periodo di formazione spirituale,
mentre la sorella che le accompagna suor
Cristiana, che ha vissuto nella comunit di
Cesena dieci anni insieme a madre Veronica,
attuale abbadessa della comunit delle
Cappuccine di Milange.
Queste nostre due sorelle sono ritornate in
Africa nel 2004 per fondare il primo Monastero
di Clarisse Cappuccine in terra mozambicana. Il
Signore ha benedetto questa fondazione, che
attualmente formata da 15 sorelle.

Vita della Chiesa

Gioved 21 luglio 2016

Monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, in unintervista video rilasciata aLAncora

I giornali diocesani hanno un ruolo importante


MONSIGNOR NUNZIO GALANTINO
IL SEGRETARIO GENERALE DELLA CEI
(FOTO ARCHIVIO SIR)

o penso che in una


Chiesa nella quale
Francesco ci invita a
essere attenti soprattutto alle
periferie, i giornali diocesani
abbiano un ruolo molto
importante perch sono la voce
delle periferie, quelle periferie che
spesso vengono ignorate. Cos
monsignor Nunzio Galantino,
segretario generale della Cei, in
unintervista video rilasciata nei
giorni scorsi a LAncora", il
settimanale diocesano di San
Benedetto del Tronto.
evidente spiega monsignor
Galantino che oggi siamo
chiamati a farlo con la sensibilit,
e anche con le tecnologie che sono
pi adeguate al mondo di oggi.
Per questo, continua il segretario

generale
della Cei,
dobbiamo
avere anche
noi, come
realt
diocesane, la
capacit di
avere non
solo la voglia
di
conservare ma anche di innovare, perch
quello che diciamo e quello che facciamo
abbia oggi un senso, perch non detto che
quello che ieri funzionava debba funzionare
anche oggi. C veramente da riflettere e
da impegnarci conclude monsignor
Galantino -. Quindi il mio augurio che
davvero le nostre testate regionali o
diocesane possano continuare ad avere
quella passione che le ha portate a nascere.

Telefonata del Papa a Nizza


Cosa posso fare?.
Incontrer a Roma
i parenti delle vittime
olidariet, vicinanza, conforto e preghiera per
le persone colpite dalla strage del 14
Slugliotutte
a Nizza. quanto espresso in una
telefonata da papa Francesco al presidente
dellassociazione Amiti France-Italie, Paolo
Celi, e al sindaco della citt, Christian Estrosi.
Non mi aspettavo assolutamente la telefonata,
racconta questultimo a Radio Vaticana: Quando
ho risposto, ho sentito: Paolo, sono papa
Francesco. C stato un momento di silenzio da
parte mia. Poi mi ha invitato a portare a tutta la
citt di Nizza, a tutte le famiglie delle vittime, il
suo messaggio di solidariet, di conforto
dicendo: Cosa posso fare?. Celi rivela anche di
aver parlato, con il Papa, di un incontro a Roma
in un futuro prossimo con i familiari delle
vittime, ma senza fissare ancora una data.
Quella del Papa stata una telefonata che ha
dato conforto a migliaia di persone che si
adoperano per alleviare il dolore. stata
veramente fondamentale.

La domenica di papa Francesco.Lospite non va semplicemente servito e nutrito. Occorre che sia ascoltato

e il fare misericordia appartiene


allesperienza del credente, lagire
misericordioso e compassionevole
del samaritano, come abbiamo visto
domenica scorsa, un altro verbo
fondamentale che Luca ci presenta nel
suo Vangelo: ascoltare; ascoltare la parola
di Dio. "Nella capacit dellascolto - ha
affermato papa Francesco allAngelus di
domenica 21 luglio - c la radice della
pace". interessante notare come Luca,
nel suo Vangelo, metta lascolto della
Parola al centro tra il fare misericordia e
pregare, ne parleremo la prossima
domenica. Come dire che nella vita del
cristiano, lascolto alimenta le altre due
opere, anzi sarebbero prive di senso
come un agire che rischia di scadere nella
mera filantropia o un pregare fatto di
parole messe in fila luna dopo laltra,
senza un vero, autentico dialogo con il
Signore. Luca sembra fare riferimento ai
detti dei Padri tramandati dal Talmud,
dove si legge che il mondo poggia su tre
colonne: lo studio della Torah, il culto e le
opere di misericordia.
Nel suo camminare verso la citt di
Gerusalemme, Ges trova ospitalit
presso dei suoi amici. Luca mette in
evidenza le due sorelle, Marta e Maria, e
lascia un po in ombra, nel racconto, il
fratello Lazzaro. Siamo a Betania, e viene
accolto in una casa dove gli offerto cibo
e alloggio, come capiter spesso,
soprattutto nella settimana prima della
passione. Ecco un altro atteggiamento
importante nella vita del credente:
laccoglienza, lospitalit.

La capacit
di ascolto
Nella casa di Betania, Marta , probabilmente, delle due la pi anziana e, dunque, si mette
allopera per accogliere al meglio lospite: "Era tutta presa dalle cose da preparare", leggiamo.
lei che si fa avanti, ma poi lo lascia, quasi si dimentica della sua presenza. "Lospite non va
semplicemente servito, nutrito, accudito in ogni maniera. Occorre soprattutto che sia
ascoltato", ricorda Francesco allAngelus. Lospite, aggiunge il Papa, "va accolto come
persona, con la sua storia, il suo cuore ricco di sentimenti e di pensieri, cos che possa sentirsi
veramente in famiglia". Marta lo tratta come fosse un "ospite di pietra".
Deve farci riflettere, invece, quanto fa Luca, che mette in primo piano Maria di Betania, una
donna che compie, nel sedersi ai piedi del maestro, latto proprio del discepolo, cio lascolto:
come rapita dalla presenza del Maestro e dalle sue parole; mentre Marta si muove
indaffarata. Il tempo dellascolto non sostituisce il tempo del servire. Luca, in sostanza, pone
laccento sul primato della parola di Dio ascoltata e predicata. Anche qui c un rimando alla
tradizione rabbinica che affermava: la tua casa sia un luogo di riunione per i sapienti,
attaccati alla polvere dei loro piedi e bevi assetato le loro parole. Un atto che per era
destinato agli uomini, non alle donne. Maria, nel racconto di Luca, compie un gesto non

usuale, anche coraggioso. E la risposta


che Ges offre a Marta, quando chiede al
Maestro di richiamare la sorella perch
anchessa si prodighi nellaccoglienza
dellospite, eloquente: "Marta, Marta tu
ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di
una cosa sola c bisogno. Maria ha scelto
la parte migliore, che non le sar tolta".
Ges interviene e non rimprovera Marta,
ripete due volte il suo nome in segno di
affetto, ma le offre un modo diverso di
vedere le cose. Ci che il Signore corregge
la preoccupazione di lasciarsi trascinare
pi dagli impegni, dallagitazione che
impedisce lascolto e laccoglienza vera.
Francesco, allAngelus, sposta
lattenzione ai giorni nostri per dire che
lospitalit, una delle opere di
misericordia, virt umana e cristiana,
"che nel mondo di oggi rischia di essere
trascurata". Si moltiplicano le case di
ricovero e gli ospizi, si d vita "a varie
istituzioni che provvedono a molte forme
di malattia, di solitudine, di
emarginazione, ma diminuisce la
probabilit per chi straniero,
emarginato, escluso di trovare qualcuno
disposto ad ascoltarlo". Anche nelle
nostre case spesso manca lascolto,
laccoglienza, perch siamo "presi, con
frenesia, da tanti problemi - alcuni dei
quali non importanti - che manchiamo
della capacit di ascolto. Siamo
indaffarati continuamente e cos non
abbiamo tempo per ascoltare". La
richiesta di Francesco: "Imparare ad
ascoltare e di dedicarvi pi tempo".
Fabio Zavattaro

Attualit

Gioved 21 luglio 2016

Scontro fra treni in Puglia, ad Andria i funerali di 13 delle 23 vittime

o
i
g
g
a
m
o
o
m
Lulti

Il vescovo
Mansi:
Non si pensa
al valore
della vita

A Cesenatico
La guerra con lIsis
per altri 30 anni
Il giornalista Domenico Quirico
ospite ai Luned culturali

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SERGIO MATTARELLA HA PARTECIPATO AI


FUNERALI NEL PALAZZETTO
DI ANDRIA, SABATO 16 LUGLIO (FOTO SIR)

Temiamo che per troppi anni e per tante persone


queste terre siano state considerate le periferie
dellItalia, quelle periferie alle quali
il nostro papa Francesco ha fatto tante volte
riferimento. Sospiriamo il giorno in cui
tutto questo possa dirsi concluso

n acquazzone, vento forte di maestrale e tuoni che


rimbombano in un Palazzetto dello sport adibito a chiesa
per un giorno in tempi record. Sembra che anche il cielo
voglia piangere insieme alla citt
di Andria nel suo giorno pi triste, quello
delle tue promesse.
dellultimo saluto a 13 delle 23 vittime
Vita dimenticata per interessi. La citt ha
dellincidente che marted della scorsa
proclamato il lutto cittadino, cos come
settimana ha sconvolto la Puglia e lItalia
hanno fatto gli altri paesi colpiti
quando i due treni della linea Bari Nord,
direttamente dal disastro. Sugli edifici
tra Andria e Corato, si sono scontrati
pubblici lo sventolio di bandiere a
causando uno dei pi tragici disastri
mezzasta, tutti gli esercizi commerciali
ferroviari della storia recente del Paese.
sono rimasti chiusi. Questo mentre nel
La cerimonia, celebrata nel Palazzetto
Palasport di Andria risuonavano
dello sport di Andria, stata presieduta
amarissime le parole di monsignor Mansi
dal vescovo della citt, monsignor Luigi
dal sobrio altare allestito per loccasione:
Mansi. Le altre, celebrate in forma
Padre, siamo convinti che lapparente tuo
privata nelle proprie chiese. Cinquemila
silenzio ci costringe a scendere in noi
persone commosse e silenziose che
stessi ed ascoltare di pi la voce delle
hanno reso lultimo omaggio a fratelli e
nostre coscienze a volte addormentate,
sorelle strappate alla vita da un tragico
zittite da prassi di vita alle quali ci siamo
errore umano. Tra loro, in
troppo allegramente abituati giungendo a
rappresentanza del proprio dolore e di
considerarle normali, ma non lo sono.
quello dellItalia intera, anche il
Perch non si pensa al valore della vita,
presidente della Repubblica Sergio
delle persone ma a calcoli ottusi di
Mattarella, la presidente della Camera
convenienze e interessi.
Laura Boldrini e il ministro dei Trasporti
E il tutto senza scrupoli generando piccole
Graziano Delrio. Dio mio perch hai
e grandi inadempienze nei confronti del
permesso che sia accaduto tutto questo
proprio dovere, inteso nel senso alto e
ai nostri fratelli?. Monsignor Mansi, nella
nobile del termine. Quel dovere verso i
sua omelia, si fa portavoce del grido di
diritti delle persone, senza diversit e
dolore di un intero popolo.
distinzione. Ma Mansi non si fermato
Dinanzi a tanto dolore - ha detto
qui, e ha continuato accusando lantico
monsignor Mansi - abbiamo anche noi,
pregiudizio nei confronti del Sud Italia,
come Ges sulla Croce, limpressione di
quello che mostra il Mezzogiorno come
essere soli e lasciatecelo dire siamo
arretrato e per il quale sembra quasi
turbati dal tuo silenzio. Il racconto
inutile investire. Temiamo che per troppi
evangelico per ci ha raccontato che quel
anni e per tante persone queste terre siano
silenzio che ha accompagnato Ges
state considerate le periferie dellItalia,
durato solo tre giorni. La risposta stata
quelle periferie alle quali il nostro papa
la resurrezione di tuo Figlio. E questa
Francesco ha fatto tante volte riferimento.
risposta la dai anche a noi che dopo tre
Sospiriamo il giorno in cui tutto questo
giorni celebriamo i funerali con vigorosa
possa dirsi concluso. Speriamo che si
fede. Ma sappiamo che il tuo silenzio ci
sospenda questo fare e che ci si occupi dei
deve lasciare fiduciosi del compimento

diritti di tutte le persone a cominciare dai


pi deboli e fragili, a cominciare proprio
dalle periferie.
Dopo il dolore, giustizia e verit.
Lincidente, il tragico rituale del
riconoscimento delle vittime da parte dei
parenti, poi i funerali. E dal giorno dopo la
ricerca della verit. Mentre la Procura di
Trani prosegue con linchiesta, il sindaco
di Andria Nicola Giorgino, al termine della
funzione religiosa, ha chiesto giustizia e
verit. C dolore e rabbia, ma ho il dovere
di chiedere con voce ferma e decisa
giustizia e verit. Il nostro territorio
martoriato, ma ha saputo reagire con
dignit e forza. In questi giorni la quiete
delle nostre citt stata squarciata da
dolore, polvere e morte. E anche se c
stata unincredibile gara di solidariet il
dolore troppo forte. Ma il nostro
territorio sapr rialzarsi ancora una volta.
Presidente guardi i volti dei familiari
sofferenti e guardi le foto delle vittime. E ci
prometta che non accadr mai pi un
evento del genere. Poi la citazione: La
speranza ha due figli: lo sdegno e il
coraggio. Ora c lo sdegno, ma dobbiamo
far prevalere il coraggio. In questi giorni
nel cuore della Puglia si aperta una ferita
che faticher a rimarginarsi. E il dolore che
provoca quella ferita davvero troppo
grande. Ma quel raggio di sole che alla fine
ha illuminato il Palasport porta un pizzico
di serenit e sembra fare eco alle parole di
monsignor Mansi: Questi nostri fratelli
non sono caduti nel nulla, ma volati
nellabbraccio di tenerezza che solo Tu
puoi.
Andrea Dammacco

Tanta gente luned sera 18 luglio a Cesenatico per


Domenico Quirico. Invitato dalla parrocchia di San
Giacomo per il secondo appuntamento della serie
2016 de I luned culturali, linviato della Stampa ha
tracciato lidentikit del giornalista. Latto
giornalistico - ha detto linviato di guerra rapito nel
2013 dallIsis - la connessione obbligatoria tra il
raccontare e il commuoversi. Solo attraverso la
commozione possibile il passaggio fondamentale
della conoscenza.
Poi ha aggiunto, in merito alla sua professione, che
occorre sempre raccontare la verit ai lettori in un
rapporto di lealt (un rapporto di responsabilit
morale, dir pi avanti nella serata, ndr) con le
persone di cui si parla. Il giornalista colui che
trasforma con le parole ci che ha visto, condiviso,
vissuto in prima persona. Non quello che scrive per
sentito dire. Oggi la stragrande maggioranza dei
giornalisti ha un malvezzo: meno vedi pi scrivi.
Non ho mai scritto un articolo - ha aggiunto Quirico sul racconto di un altro, nemmeno di un profugo. I
miei strumenti di lavoro sono i miei occhi e le mie
orecchie. Non prendo neppure pi gli appunti. Ci
che mi resta ci che merita di essere scritto, dopo
aver fatto selezione con ci che ho vissuto.
Ascolto ci che dice la gente - ha chiosato ancora il
noto giornalista -. Non vado nei Marriott dove si
trovano occidentali perditempo. Io ho sempre un
dopo, vero, per posso garantire che se scrivo
perch cero. Io guardo e racconto, anche solo un
frammento. Il lettore ha diritto di sapere ci che ho
provato. E ho la fortuna di andare dove gli uomini
muoiono. In quel momento io sono gli occhi e le
orecchie di voi lettori. Poi ancora una chicca: Una
buona scrittura giornalistica quella che fa sentire
lodore.
Rispondendo alla numerose domande dal pubblico,
Quirico ha parlato dei tanti giovani disposti a dare la
vita per una fede in un dio immanente che si fatto
stato islamico. A questi giovani stato sottratto il
problema del rimorso. Loro combattono per uno
stato islamico puro e i loro primi bersagli sono gli
islamici che hanno tradito. Il loro intento puricare
lislam. Hanno logiche interne al mondo musulmano.
A loro non importa nulla che noi li consideriamo
assassini. Non siamo il loro referente. anche vero
che siamo davanti, oggi, a mille islam diversi.
Si parlato anche di padre Paolo DallOglio (rapito il
29 luglio 2013) e dei cristiani doriente? Di padre
DallOglio mi hanno riferito nel mio ultimo viaggio in
Siria - ha detto Quirico - che ancora vivo, ma
prendetelo per quel che vale. di sicuro in mano allo
stato islamico. Per quel che riguarda i cristiani in
Medio oriente, credo che quella esperienza, ahim,
sia nita. Hanno resistito mille volte, ma questa
volta non lo faranno pi. L ora tutto cambiato. Le
guerre del califfato dureranno almeno ancora altri
20-30 anni. La guerra mangia la guerra. E non vero
che i migranti sono la quinta colonna del califfato.
Inne una stoccata sui progetti internazionali per
lAfrica. pi facile fare soldi con i Paesi miserabili
che con quelli avanzati, dove c pi concorrenza. In
quegli Stati dove manca tutto, ti comprano anche le
pentole bucate.
Francesco Zanotti

ZONA MULINI (Cesena): su un lotto di circa 380 mq casa indipendente da ristrutturare con ampio giardino privato. Limmobile composto al piano rialzato da soggiorno/pranzo, cucina, due camere da letto, bagno, ripostiglio e al piano seminterrato
da cantine e servizi. Possibilit di sopraelevare e di realizzare tre unit abitative con
progetto gi approvato. 320.000 / Rif. 1590
ADIACENZE OSSERVANZA E CENTRO CITT (Cesena): In piccola palazzina con spese
condominiali contenute appartamento ristrutturato completamente 4 anni fa con materiali moderni. Limmobile si trova al secondo e ultimo piano ed composto da luminoso soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, camera singola, bagno,
balcone verandato, cantina e posto auto in corte condominiale. 169.000 / Rif. 1614
CASE FINALI (Cesena): in zona verde e tranquilla vicino a tutti i servizi in palazzina
di nuova costruzione appartamento al piano terra con ingresso indipendente composto da ampio soggiorno con angolo cottura, 2 camere da letto, 2 bagni, 1 balcone,
tavernetta, cantina, garage doppio e giardino di propriet. Ottime finiture, aspirazione centralizzata, riscaldamento a pavimento con caldaia autonoma, predisposizione aria condizionata e allarme. PRONTA CONSEGNA. 340.000 Rif. 1334-3
SAN MAURO IN VALLE (Cesena): a pochi passi dal centro, immerso nel verde allultimo piano appartamento di nuova costruzione ad alto risparmio energetico
composto da ampio soggiorno/pranzo, cucina abitabile, camera da letto matrimoniale, 2 bagni, 3 logge, ampio sottotetto diviso in 3 vani, piccolo ripostiglio,
cantina e garage. NESSUNA SPESA DI MEDIAZIONE IN QUANTO MANDATARI
A TITOLO ONEROSO. 425.000 / Rif. 0121-2
CENTRO STORICO (Cesena, via Cesare Battisti fronte via Chiaramonti): in elegante
palazzo appartamento al primo piano servito da ascensore composto da ingresso,
soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, bagno con finestra e cantina.
Limmobile gode di eccezionale luminosit e si distingue per gli spazi comodi e
ben disposti. 240.000 / Rif. 1563

PONTE PIETRA (Cesena): in zona residenziale porzione di casa da ristrutturare con ingresso indipendente, cortile privato, garage e ripostigli esterni. Limmobile composto
al piano rialzato da soggiorno e cucina abitabile; al piano primo da 2 camere da letto,
bagno e balcone; al piano seminterrato da cantina. 150.000 / Rif. 1578
ZONA SAN VITTORE (Cesena): in palazzina di 9 unit appartamento in discrete condizioni all'ultimo piano composto da soggiorno, cucina, abitabile, veranda, 2 camere da
letto, 2 bagni, finestrati, balcone, cantina e garage. 150.000 / Rif. 1321
ZONA CENTRALE (vicinanze Giardini di Serravalle, Cesena): in condominio servito da ascensore al primo piano appartamento recentemente ristrutturato composto da ampio ingresso, cucina, soggiorno, 2 camere da letto matrimoniali,
bagno, balcone e cantina. 210.000 / Rif. 1542
ZONA VIGNE (Cesena): In fabbricato costruito all'inizio degli anni 80 vicino al centro e ai servizi appartamento al secondo piano con ascensore composto da soggiorno con cucina a vista, bagno, 2 camere da letto, 2 balconi, garage al piano
interrato. 167.000 / Rif. 2028

Attualit

Lintervista

Dio dov?
A colloquio con larcivescovo Jacques Behnan Hindo,
guida dellarcidiocesi siro-cattolica di Hassak-Nisibi (Siria),
nel corso del meeting dei giornalisti di Grottammare.
Non esiste un islam moderato.
Casomai esiste un islam dormiente
MILITARI SIRIANI
(FOTO ARCHIVIO SIR)

Gioved 21 luglio 2016

Gli Stati Uniti insieme alla Turchia e alcuni


Paesi arabi vogliono cacciare Assad per poter
inserire un governo di comodo. gi
accaduto altrove. Il loro obiettivo quello di
far passare un gasdotto per la Siria e gestirne
le risorse.
Ha incontrato Assad?
S, prima di partire. Quattro giorni fa siamo
stati molte ore insieme, abbiamo parlato di
tutto.
Lo ha visto preoccupato?
No. Consapevole della situazione molto
difficile, ma non preoccupato.
Cosa vi siete detti in particolare? Assad vede
una via di uscita da questa crisi e dal conflitto?
Sappiamo entrambi che il modo migliore per
risolvere lattuale situazione che la Siria
venga lasciata in pace. In tre anni la Siria
sapr risorgere.
Chi sono oggi gli alleati della Siria e di Assad?
La Russia di Putin e lIran, sono al momento
gli unici.
La posizione degli organismi internazionali?
Insufficiente, anche gli aiuti che riceve il
popolo siriano non sono adeguati.

nintervista che risulta ancora pi attuale, dopo il vile attentato di gioved


scorso a Nizza. Raccolta qualche settimana fa, mantiene intatta la sua
lucida lettura della situazione internazionale e del rapporto tra
cristianesimo e islam. fortissima lespressione di monsignor Hindo: Non esiste
un islam moderato. Casomai esiste un islam dormiente che comunque non
impedisce alla Chiesa cattolica che vive in quelle terre difficili di aiutare tutti
coloro che si trovano in difficolt, cristiani, musulmani o di altri religioni che
siano.
Lunico modo per trasmettere al lettore la forza e la severit del tono di voce
usati dallarcivescovo Jacques Behnan Hindo, guida dellarcidiocesi sirocattolica di Hassak-Nisibi (Siria), nel corso del meeting dei giornalisti di
Grottammare, nelle Marche, quello di usare il grassetto per i caratteri di questo
articolo. Voce grossa, con la mano destra tesa verso lalto e le lacrime che
rendevano gli occhi lucidi. Larcivescovo Hindo non riesce a trattenere
lemozione mentre racconta alla folta platea di giornalisti laltra verit sulla
situazione in medio oriente, con la Siria sotto attacco. E poi lepisodio che d il
titolo a questo articolo. A dicembre 2015, racconta il presule, in due attentati
differenti sono morti 14 ragazzi siriani. Ho celebrato il funerale, davanti a me le
14 bare e distese su di esse le mamme e i familiari straziati dal dolore. Alcune
madri piangendo mi hanno gridato: Dov Dio?
Non ho risposto, ma dentro di me sentivo di dover alzare gli occhi al cielo per
chiedere anchio dove fosse Dio, di fronte a tante atrocit, a un Paese, la Siria,
che soffre ingiustamente e vede morire tanti civili. La situazione attuale in Siria
tragica, ha proseguito monsignor Hindo, per colpa di Paesi quali lAmerica, la
Turchia e alcuni Paesi arabi, spinti da interessi di natura economica. Assad pu
contare sulla vicinanza di Russia e Iran. Chiedo a tutti di pregare per la Siria e il
popolo siriano, affinch torni la pace, regni il buon senso tra i governanti.
Eccellenza, sentiamo tante notizie dal medio oriente, ma davvero Assad contro il suo popolo?
No. Assad vuole bene al suo popolo.
E allora come si spiega quanto sta succedendo?

il Periscopio

Dalle domande avr notato che linformazione che riceviamo, sulla Siria, ben altra.
So perfettamente che si cerca di far passare
lidea che Assad cattivo.
A proposito di Assad: il popolo siriano vuole
Assad?
S, certo! Nonostante le voci di parte del
mondo, il popolo ama Assad e Assad
ricambia al suo popolo questo sentimento.
Io non ho votato Assad. Parlo cos per ci che
ho visto.
Come vivono i Cristiani in Medio Oriente e
cosa pensa dei rapporti con lIslam?
I cristiani vivono male. A Deir el Zor prima
della guerra vivevano mille famiglie
cristiane. Adesso nella citt sarebbe rimasto
un solo cristiano. Per quanto concerne
lIslam dico che non esiste un Islam
moderato. Casomai esiste un Islam
dormiente.
Lei chiede sempre di pregare per la Siria, di
pregare tanto. questa lunica strada?
la strada della fede, la mia strada di uomo
di Chiesa: pregare affinch il cuore degli
uomini, dei capi di Stato, sia meno duro e
finiscano ovunque guerre e persecuzioni.
Mario Barbarisi

Villaggio globale
di Ernesto Diaco

LA STORIA CORRE
SUI SOCIAL NETWORK
losservazione,
condita con una
buona dose di
malcelata ineluttabilit, con cui il
noto giornalista
Beppe Severgnini
commentava nei
giorni scorsi il fallito golpe in Turchia. La
storia ha smesso di essere un fiume, con le
sue anse, le sue rapide e le sue correnti
scriveva . diventata un torrente: difficile
da prevedere e faticoso da navigare. Da navigare, beninteso, sullo smartphone.
Nelle ore precedenti era successo che il presidente turco Erdogan, cos ostile ai social
network da limitarli fortemente nel suo
paese, lanciasse il suo appello contro i golpisti proprio servendosi di un video registrato col cellulare e diffuso su FaceTime.
Per poi inviare un sms collettivo alla popolazione chiamata a raccolta (Cari figli della
nazione turca) e twittare ai suoi sostenitori: Chiedo a tutti di andare nelle piazze e
negli aeroporti. Io sar con loro. Il golpe
turco chiosava appunto Severgnini sa di
antico (e di farsa); ma gli strumenti sono incredibilmente nuovi.
Scorrendo dalla Turchia agli orrori di Dallas,
di Nizza e di Dacca, lo sguardo del giornalista cremasco si allarga sulla cronaca delle
ultime settimane, evidenziando il ruolo
avuto dalle nuove tecnologie. Non quelle
appannaggio di investigatori e analisti, ma
quelle che ciascuno porta sempre con s e
che ci hanno cambiato radicalmente lesistenza. Vale la pena seguire il filo del suo ragionamento.
Quelli appena trascorsi sono stati venti
giorni incredibili e istruttivi, in cui abbiamo
intuito la velocit di un mondo che non capiamo pi. Anche chi maneggia notizie da
decenni sbalordito: si sono avverate, tutte
insieme, le fantasie sul mondo collegato,
le previsioni sui nuovi media, le teorie sugli
effetti esponenziali della condivisione.
come se la comunicazione avesse raggiunto,
di colpo, una massa critica; e fermarla non
sia pi possibile. Perch abbiamo saputo
subito le cose e le abbiamo viste subito
dopo; perch abbiamo condiviso immagini,
simboli e paure, litigando con chi ha pi
paura di noi; perch abbiamo capito di condividere tanti strumenti con i nostri nemici
nellombra, con i militari delle caserme, con
la gente nelle strade e con i ragazzi sul lungomare. Perch siamo tutti nel torrente: e
non possibile restare asciutti.
I video amatoriali non sono pi leccezione,
ma la norma. Sono larchivio della contemporaneit. Una mano in tasca o in borsa,
alla ricerca del telefono: documentare
lemergenza ormai un riflesso condizionato, nota ancora Severgnini, concludendo
con una domanda assai spinosa: davanti a
tutto ci, noi giornalisti sapremo trovare un
ruolo?.

di Zeta

La testimonianza di Ania, ex modella polacca, a San Carlo di Cesena


dalla misericordia che arriva la vera felicit

Lamore non si pu comprare

Perch gli aiuti sono non adeguati e cosa


pensa dellaccoglienza dei profughi in Europa?
C bisogno di far lavorare le persone del
posto. Non si aiutano i profughi sradicandoli
dal loro territorio. La Siria deve essere aiutata
a ripartire da dove si fermata. Circa la
solidariet che tutti apprezziamo devo
osservare che, purtroppo, molti degli aiuti
non giungono a destinazione.

11

nia Goledzinowska una ex modella (nella foto). Polacca, viene dal mondo della
moda, del teatro e del successo milanese. Ha girato il pianeta su aerei privati. Le
ha provate tutte, dopo uninfanzia di dolore durante la quale ha subito anche un
abuso. Viene da una famiglia difficile, con il padre alcolista e la madre incapace di
prendersi cura delle due figlie. Questo ha raccontato gioved della scorsa settimana a
San Carlo, in un incontro organizzato nellambito della festa parrocchiale che
questanno ha per titolo La libert di sentirsi amati.
La chiesa gremita di gente. Tutti rimangono incollati alle panche per oltre unora.
Ania si mette a nudo, come ha scritto nel suo libro Salvata dallinferno. Va indietro nel
tempo per spiegare come a 15-16 anni pensasse gi che lunica via di salvezza per lei
fosse la fuga in Italia. Sarebbe dovuta arrivare da noi per andare a lavorare a Milano,
nel bel mondo che conta. Invece, come capita spesso, arriva nelle mani di aguzzini che
vogliono farla prostituire. A casa sua aveva imparato a rubare e spacciare droga, come
capita spesso ai ragazzini che non vanno pi a scuola. A 13 anni tenta anche due volte
il suicidio.
A Torino le rubano i documenti e con quelli anche la speranza di un futuro dignitoso.
Tra coloro che la vogliono sfruttare c anche un ispettore di Polizia che col tempo
verr arrestato e processato. Poi lincontro con un angelo, S, perch ognuno di noi ha
un angelo custode, chiosa Ania che un fiume in piena e parla a braccio per oltre
unora con la passione di chi ha trovato il tesoro nascosto.
Grazie a questo angelo mai pi incontrato, Ania riesce a liberarsi dei suoi persecutori.

Inizia una nuova vita, accanto a un giovane molto


ricco. Per due anni mi sono bevuta questa felicit
finta, confessa con candore. Ma lamore non si
pu comprare. qualcosa che va oltre. I soldi non
centrano nulla. Assumevo droga e mi stavo
bruciando il cervello e il corpo.
Arriva lincontro che cambia la vita. Amici veri e
luomo che una non si aspetta. Ora vivo a 50
chilometri da San Giovanni Rotondo. Mi sono
sposata un pugliese, io che mai sarei voluta
andare nel sud dItalia. Li chiamavo anchio
terroni. Ma le mie amiche suore hanno pregato
ed successo quello che non mi sarei mai
aspettata.
Nella vita di Ania si trova anche lamicizia con
Paolo Brosio, reincontrato nella fede dopo la
conversione di entrambi e una visita decisiva a
Medjugorje, nella ex Jugoslavia. Ania, tu devi
perdonare tutti quelli che ti hanno fatto del male,
si sente dire quello che non avrebbe mai voluto ascoltare. Cos arriva la forza, lass sul monte su
cui si sale pregando, di pronunciare quelle due sole parole: Vi perdono.
dalla misericordia che arriva la vera felicit. Non centra nulla poter andare quattro volte a
settimana dal parrucchiere e poter avere sempre lultima borsa di Louis Vuitton. La verit che si
pu cambiare questo mondo se iniziamo da noi. Solo se sappiamo perdonare, potremo
liberarci dal male. Tratto dal Vangelo, arriva linvito finale a tutti, perch non si avr mai la
giustizia se non si avr lamore: Amatevi gli uni gli altri come Io ho amato voi. (938)

12

Cesena

Gioved 21 luglio 2016

Scuole e degrado

AlPascalritornano i ladri
AlCuboun parcheggio
come area di nessuno

ncora furti allItt Blaise Pascal di Cesena.


Nonostante gli appelli della scorsa primavera
e anche la scelta del dirigente scolastico
Francesco Postiglione di presidiare la scuola di notte
per scongiurare ulteriori intrusioni alcuni
delinquenti, qualche settimana fa, sono tornati a far
visita ai corridoi del piano terra del Pascal.
Hanno rubato, come negli altri casi - dice
Postiglione - pochi spiccioli (le macchinette del bar
erano ovviamente poco cariche vista la fine
dellattivit didattica) e hanno soprattutto fatto puro
vandalismo, svuotando estintori e distruggendo una
macchina con un sasso. Abbiamo consegnato alla
polizia il dvd con le riprese delle telecamere che
dopo i primi furti di aprile-maggio avevamo fatto
installare. Non si rassegna il dirigente, ma
attualmente non sa quali altre soluzioni mettere in
campo per evitare ulteriori scorribande notturne.
Anche la strategia di fare personalmente la guardia
notturna stata usata. Considerando, ovviamente,
che non pu essere reiterata nel tempo, direi che
non so cosaltro inventarmi. Credo che nessuno
possa dire che al Pascal la scuola non abbia fatto
tutto il possibile: telecamere, sensori di allarme ex
novo installati nei corridoi, puntate notturne del
dirigente. Oltre alla segnalazione puntuale e ripetuta
alle autorit di competenza. Ad oggi alcuni punti
critici della sicurezza notturna del Pascal non sono
ancora stati risolti e si confida sul fatto che si
possano trovare presto delle soluzioni.
La nostra scuola spesso al centro di furti sottolinea Postiglione - perch c un viale di uscita,
d su via Plauto, che al buio da due anni. La barra
dingresso rotta, e quindi quando il cancello
esterno aperto (e resta aperto fino alle 21 per le
attivit di volley), pu entrare chiunque negli spazi
giardino della scuola e non essere visto a causa
dellestrema oscurit. Se poi il cancello viene lasciato
aperto anche nelle ore notturne, come

ANNIVERSARIO

ANNIVERSARIO

IL PARCHEGGIO
DEL CUBO,
IN PIAZZALE
SANGUINETTI
A CESENA.
A DESTRA,
IL PRESIDE
DELLISTITUTO
TECNICO
TECNOLOGICO
BLAISE PASCAL
FRANCESCO
POSTIGLIONE

Nonostante
la video
sorveglianza
e le ronde
notturne
del dirigente
proseguono
gli scassi
allItt.
Occorrono
maggiori
controlli e pi
illuminazione.
La scuola
nel mirino di
vagabondi e
tossici in cerca
di pochi
spiccioli

personalmente mi capitato di
verificare durante le mie ronde
(lasciato aperto dal volleyclub, o
dalla ditta che fa le pulizie, o dai
collaboratori scolastici e custodi del
corso serale delle altre scuole) un
bellinvito a entrare e a devastare. La
nostra scuola vicina al cavalcavia
della stazione, che come noto
luogo di incontri tra spacciatori e
consumatori di droghe. Ho saputo
dal questore che sono proprio questi
soggetti quelli che hanno compiuto
nei mesi scorsi gli atti di furto e
intrusione a scuola.
LItt Pascal non lunico istituto nel
mirino di vandali e tossici. della
scorsa settimana la denuncia del
preside del Liceo Monti Giancarlo
Domenichini che
gi tre anni fa sulle
colonne del
Corriere Cesenate
aveva descritto la
situazione di grave
degrado in cui
versa larea del
Cubo sede del
Liceo e
dellIstituto
tecnico per
Geometri. Il
problema sorto con lapertura del
ristorante American Graffiti che ha
generato uno spostamento di tutte
quelle persone che un tempo
bivaccavano nei giardini limitrofi a
piazza Moro, trasferitisi proprio sotto
di noi nel parcheggio pubblico del
Cubo (parcheggio Sanguinetti) o
sulle scale antincendio dove
stazionano per lo pi in estate. Qui in
questi anni abbiamo trovato di tutto:
escrementi, bottiglie, tracce di uso di
stupefacenti. Ogni mattina, durante
lanno scolastico, per mantenere il
decoro, la pulizia e soprattutto
lefficienza delle scale di sicurezza
parte del nostro personale
impegnato su questi spazi nei
porticati. Davanti a un tale quadro il
sindaco di Cesena Paolo Lucchi ha
avanzato la proposta di chiudere il
parcheggio Sanguinetti scatenando
molte polemiche fra lopposizione
che intravede in questa ipotesi una
non soluzione al problema e invita
a tenere aperto il parcheggio,
adottando delle misure di sicurezza.
Spero - conclude Domenichini - che
si tratti di un provvedimento
temporaneo: il parcheggio nelle
mattinate dinverno sfruttato da
numerosi docenti e non docenti di
tutto il polo scolastico della stazione.
Sarebbe uno spreco, vista la
funzionalit della struttura e i costi
sostenuti per realizzarla. Inoltre,
anche con la chiusura del parcheggio
resterebbe il libero laccesso alla
corte interna del Cubo, dove nel
tardo pomeriggio, a scuola gi
chiusa, si rifugiano personaggi di
ogni genere.
Barbara Baronio

ANNIVERSARIO

ANNIVERSARIO

Il 27 luglio 2015
salita alla Casa del Padre

GIAN ANGELO SIROTTI

6 agosto 2007 - 6 agosto 2016

7 agosto 2013 - 7 agosto 2016

Mercoled 27 luglio

Io sono la resurrezione e la vita


Chi crede in me non morr in eterno

CECILIA GARAFFONI

alle 18,30 nella chiesa

Lamore sopporta tutto,


lamore va oltre la morte,
lamore non teme niente

figlia, sorella, zia affettuosa,


attenta e fedele;
bibliotecaria appassionata.

di San Pietro,

Una Messa di suffragio sar


celebrata mercoled 27 luglio
alle 18 a San Domenico
di Cesena

la Messa sar
celebrata in sua memoria
e suffragio
nel settimo anniversario
della morte

BARBARA DOMENICONI
in Romboli
Nel nono anniversario
della sua morte, familiari
e amici la ricordano
con immutato affetto
La Messa di suffragio
sar celebrata
nella chiesa di San Carlo
venerd 5 agosto alle 20,30

Scuola e maturit
Tra maturi
e supermaturi
Istituti superiori
Prosegue la pubblicazione dei risultati della maturit negli
Istituti scolastici di Cesena e comprensorio.
LICEO SCIENTIFICO AUGUSTO RIGHI
Tutti promossi i 226 studenti (1 non ammesso alle prove)
distribuiti in 10 classi, compresa quella nella sede di Bagno di
Romagna. Si contano 17 supermaturi, di cui 5 con lode: si tratta
di Alessandro Abbondanza, Michael Bacchi, Michele Baldari,
Francesco Casadei (5B) e Francesco Casadei (5C). Gli altri
centisti sono Simone Amorosino, Federica Casadei, Matteo
Costabile, Filippo Faedi, Martina Franchini, Federica La Rocca,
Laura Marconi, Giacomo Marinaro, Rebecca Occhipinti, Giovanni
Radicchi, Mattia Rossi e Chiara Tomei.
LICEO MONTI
Lunica lode per Paola Zonzini. Per il resto positivi i risultati per
i 150 candidati (4 gli esclusi) impegnati nelle prove desame. Gli
altri 13 maturi con il massimo dei voti sono Veronica Ceccaroni,
Valentina Del Grosso, Viola Ferroni, Andreea Evelym Scripcaru,
Virginia Raffaeli, Carlo Scotto di Clemente, Alessia Lambertini,
Margherita Pepoli, Manuel Purita, Silvia Brighi, Beatrice Leucci,
Giulia Rossi, Federica Severi.
ISTITUTO TECNOLOGICO PASCAL
Il migliore Mattia Vincenzi, che agguanta il 100 e lode. In
totale sono 113 i neo maturi (7 i respinti in precedenza). Gli altri
3 centisti sono Antonio Sampaoli, Fabrizio Margotta, Gianmarco
Magnani.
ISTITUTO PROFESSIONALE PER LINDUSTRIA E LARTIGIANATO
COMANDINI
Tra i 67 neo diplomati (2 non ammessi alla maturit) spiccano i
centisti Simone Basti e Andrea Tassani, entrambi della 5A. Tra
gli indirizzi della scuola c anche Produzioni tessili sartoriali,
trasferitosi dal Versari qualche anno fa. Massimo dei voti per
Sophie Righi, Maria Zoffoli e Rebecca Brighi.
ISTITUTO PROFESSIONALE VERSARI-MACRELLI
In totale 210 i candidati impegnati nellesame, compresi i 16
esterni. A questi si aggiungono le due classi del corso serale di
San Patrignano di Rimini. Tra i privatisti si contato 4 bocciature,
che vanno ad aggiungersi ai 6 non ammessi a sostenere le prove.
Tre le 'centiste': Sophie Righi e Maria Zoffoli dell'indirizzo
graca e Rebecca Brighi dei servizi socio-sanitari.
ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE
LEONARDO DA VINCI DI CESENATICO
La scuola raggruppa il Liceo scientico e delle scienze umane
Ferrari e lIstituto tecnico economico Agnelli. Buoni risultati per
i 72 candidati dello Scientico, tra cui 6 centisti, con lode per
Delielena Poli e Filippo Venturi. Gli altri sono Federico Cichetti,
Martina Foschi, Luca Perini, Chiara Pollini. Sono invece 99 i neo
ragionieri (2 non ammessi alle prove). In 8 hanno agguanto il
massimo dei voti: lode e onore per Andrea Pracucci e Giulia De
Luca. Gli altri centisti sono Nathan Robert Bursic, Camilla
Sanzaro, Sara Morelli, Elisa Tronetti, Marzia Mauri e Fan Yang.
ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE M. CURIE DI SAVIGNANO
La scuola propone tre percorsi di studio: Liceo scientico,
Istituto tecnico tecnologico e Istituto professionale
abbigliamento e moda orientato al settore calzaturiero. Prova
superata per tutti i 115 studenti. Nel dettaglio, tra i 62 dello
Scientico si registrano 4 maturi con il massimo dei voti: Chiara
Fabbri, Ivan Savini, Stoyan Emilov Stankov e lode per Diego
Zamagni. Buoni risultati anche per i 33 studenti dellIti e per i 20
del Professionale, dove si registra il 100 di Chiara Campanile.

ANNIVERSARIO

11 agosto 2010
11 agosto 2016

ALBERTO MONDARDINI

STEFANO TORDI

Il tempo passa
ma il ricordo di te rimane
indelebile nel cuore di chi ti ha
voluto bene

GIUSEPPINA BENEDET
in Bonoli
Nel terzo anniversario
parenti e amici ti ricordano
in una Messa di suffragio
che sar celebrata
nella chiesa parrocchiale
di San Carlo
domenica 7 agosto alle 9

ANNIVERSARIO

Nel sesto anniversario


della nascita al cielo
sar celebrata una Messa
di suffragio
domenica 7 agosto alle 10
nella chiesa
di Case Finali di Cesena

14 agosto 1994 - 14 agosto 2016

Una Messa a suffragio


sar celebrata
domenica 14 agosto alle 8,30
a San Rocco
e alle 18,30
a Santa Maria
della Speranza

Cesena

Gioved 21 luglio 2016

13

Presentate nei giorni scorsi le Linee dindirizzo per la riorganizzazione ospedaliera

Ausl Area Vasta


Tutti gli aggiustamenti
per un servizio migliore
na riduzione di 107 posti
Qualche posto letto in meno, ma ambulanze
letto in tutta lArea Vasta
per Cesenatico e Santarcangelo.
Romagna dellAsl,
automediche e ambulanze
La riorganizzazione comporter,
nelle aree di confine tra i vari ambiti,
per ilBufalinidi Cesena, piccole riduzioni.
potenziamento della degenza nelle
terapie intensive e degli ospedali di
Un maggior numero di posti letto saranno
comunit centrali nella gestione delle
assegnati in Medicina interna e alle unit
cure intermedie.
Sono questi alcuni dei temi al centro
operative di Neurochirurgia e Maxillo Facciale
del documento che illustra le Linee
dindirizzo per la riorganizzazione
riduzione di posti letto quasi impercettibile perch a
ospedaliera dellazienda Usl Romagna. La bozza del
Cesena, ad esempio, i posti letto saranno due in meno. La
documento stata presentata la scorsa settimana in un
riorganizzazione porter a un incremento di posti letto in
incontro con la stampa alla presenza di Marcello Tonini,
Medicina interna. Le unit operative dei Neurochirurgia e
direttore generale dellAusl Romagna.
Maxillo Facciale, avendo un tasso di occupazione
Questa la Carta didentit dellazienda sanitaria
Romagna. Evidenzia i punti di eccellenza dellazienda - ha superiore alla media regionale vedranno, un aumento di
posti letto di sei unit. Pi sensibile il calo su Ravenna,
sottolineato Paolo Lucchi, presidente della Conferenza
dove si passer dagli attuali 1.618 posti letto ai 1.525 dopo
Territoriale Sociale e Sanitaria e sindaco di Cesena-. La
il riordino. Sorvegliati speciali gli ospedali di Lugo e
riorganizzazione avverr in base al decreto ministeriale
Faenza, in cui i punti nascita hanno registrato
Balduzzi. Questo documento sar presentato nei vari
rispettivamente 621 e 708 nascite. Il decreto Balduzzi distretti e nei 33 Comuni dellArea Vasta per raccogliere le
ha continuato Guerra - indica che i punti nascita sotto le
indicazioni di tutti.
mille nascite debbano essere soppressi. Per il momento
Il decreto Balduzzi impone degli standard che
abbiamo chiesto una deroga alla Regione per conservare
determineranno una riduzione di 107 posti letto. Per
questi punti nascita. Vedremo cosa si decider. Abbiamo
quanto riguarda la nostra Area - ha garantito Giorgio
voluto anche dare una risposta al servizio di Pronto
Guerra, direttore Sanitario dellAusl Romagna - questa

Proposta didattica pi ampia

Comune, Asp e Conservatorio


Trovato laccordo per il Corelli
on la sigla della convenzione, diventata operativa la collaborazione
Cgestione
tra il Comune di Cesena, lAsp e il Conservatorio Bruno Maderna per la
dellIstituto Corelli. Nello specico al Conservatorio, diretto da
Paolo Chiavacci, sono affidati lattuazione e il coordinamento dei corsi
musicali, il reclutamento, la contrattualizzazione e la gestione del
personale docente incaricato, la gestione didattica di tutti i docenti e
quella degli strumenti musicali e del patrimonio documentario della
biblioteca e della fonoteca. AllAsp Valle Savio, che continuer a mettere
a disposizione la sede di Palazzo Nadiani, toccano lorganizzazione e la
gestione delle attivit amministrative, la denizione, sentito il Comune e
il Conservatorio, delle rette per la frequenza ai corsi annuali e relativa
riscossione, la gestione del personale di ruolo. Con la pubblicazione di
tre bandi, il Conservatorio ha gi avviato la procedura di selezione dei
docenti e, rispetto al passato, lofferta didattica si allarga a tutti gli
strumenti classici e non. Che il reclutamento fosse affidato in via
esclusiva al Conservatorio per desta non poche preoccupazioni tra i
docenti e i genitori degli alunni, che allAmministrazione comunale
hanno chiesto la continuit della funzione educativa del Corelli, basata
sul piacere di imparare rispettando le modalit di apprendimento dei
bambini. Perplessit anche sul fatto che la contrattualizzazione dei
docenti incaricati passi al Conservatorio, anzich rimanere allAsp. (Fs)

intervento delle aree di confine di Santarcangelo e


Cesenatico che potranno avere rispettivamente
unambulanza con medico, un servizio prima attivo solo
nel periodo estivo. Le terapie intensive saranno
conservate e garantite anche quelle semplici.
Grande rilevanza viene attribuita nel documento agli
ospedali di comunit gestiti da medici di medicina
generale o da medici del Ssn e finalizzati a modelli
assistenziali intermedi tra lassistenza domiciliare e
lospedalizzazione. Proprio alla luce delle esigenze del
territorio i posti a valenza intermedia passeranno dagli
attuali 56 a 127, aumentando di 71 posti letto di cui 45
arrivano da riconversione di posti letto gi esistenti, ma
destinati ad altro, e 26 da nuova realizzazione. Saranno
interessati i territori di Cesenatico e San Piero in Bagno.
Barbara Baronio

Matrimoni e segni dei tempi


Beatrice e Stefano
linvito a nozze corre via internet

Laurea

tempi cambiano e le partecipazioni per il giorno del


fatidico s viaggiano in rete e su Whatsapp, con un
video e un questionario da compilare online. Loro
sono Stefano Berlini (di Ronta) e Beatrice Pacchioni (di
Borello), che si sposeranno a fine agosto nella chiesa
parrocchiale di Ronta di Cesena.
Gli invitati, centinaia di persone, hanno ricevuto in
maniera digitale il video in cui i due fidanzati annunciano
le nozze. Poi, pi sotto, tramite un modulo di Google
forms, gli invitati devono comunicare la presenza (se alla
cerimonia, alla festa o a entrambi i momenti), quante
persone e la lista con i nomi dei presenti. Vivremo la
luna di miele - dicono i futuri sposi - in realt missionarie
in oriente. Per questo non facciamo lista di nozze ma
quello che vorrete donare sar utilizzato per le missioni
che ci ospiteranno, per il viaggio e per la nostra casa.
Abbiamo deciso di fare la partecipazione online - spiega
Beatrice - per raggiungere tutti gli invitati in maniera
semplice, economica e anche ecologica.
Come dire: non conta la tipologia di partecipazione:
limportante sposarsi e far festa con familiari e amici.
Cris. Rici.

Mercoled 13 luglio

DIMITRI FUSAROLI
si laureato
in Odontoiatria e Protesi Dentaria
presso lUniversit degli studi di Roma
Tor Vergata
con votazione 110/110 e lode
I genitori Gastone Fusaroli
ed Elena Dimitriadu gli augurano
uno splendido futuro lavorativo

14

Speciale estate

Gioved 21 luglio 2016

Tanti appuntamenti da vivere e condividere


Cesena

Sere in concerto
La rassegna promossa dagli
Amici della Musica Alessandro
Bonci prosegue nel mese di agosto nel chiostro di San Francesco.
Gioved 4 agosto alle 21,30 si esibir Guido Pistocchi con la
tromba e partecipazione del
Bruno Signorini quintet. Gioved 11 agosto alle 21,30 omaggio
a Fabrizio De Andr con la voce
narrante di Roberto Mercadini e
la musica della 3Montiband di
Montiano, diretta da Alessandro
Fattori. Gioved 18 alle 20,20 musica rock e moderna interpretata
dallEnsemble Rock in Frack Barock. Gioved 25 alle 20,30 esecuzione dellopera lirica Tosca di
Giacomo Puccini con I Mimi
della lirica Citt di Ravenna. Voci
di Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Sherrill Milnes. Con la National philarmonic
orchestra-London opera chorus.
Ingresso a offerta libera.

Estate in musica
Il festival musicale allinterno
della Rocca malatestiana per
marted 2 agosto alle 21,30 prevede il concerto degli Skatalites;
venerd 5 agosto della band Verdena. Mercoled 17 agosto alle 21
nel chiostro di San Francesco si
esibir il Gruppo cameristico riminese diretto da Iader Abbondanza. Marted 23 agosto alle 21
ai Giardini Savelli concerto jazz
di Guido Pistocchi.

LA NOTTE DEL LISCIO FA BALLARE TUTTA LA ROMAGNA


Quasi 60 appuntamenti nei giorni dal 20 al 24 luglio, oltre 30 formazioni tra orchestre
tradizionali e band giovanili, pi di 300 musicisti e tante scuole di ballo con oltre 500
ballerini da tutta Italia. Un evento organizzato dalla regione Emilia Romagna in collaborazione con i territori e le associazioni. Tutto questo La notte del liscio. Tra gli
appuntamenti, i suggestivi concerti allalba, come quello di Mirko Casadei e Moreno
Il Biondo a Bellaria la mattina di sabato 23 luglio (Polo Est) e quello dellorchestra Dal Vangelo Secondo a Cesenatico domenica 24 (spiaggia libera zona Colonia Agip). Sabato 23 luglio, appuntamento in piazzale Fellini a Rimini con Goran Bregovic che reinterpreter il liscio, oltre a una Romagna Mia eseguita assieme allorchestra
Mirko Casadei, con ospiti i Khorakhan, il cantautore Cisco e Raoul Casadei.
E ancora, incontri culturali sulla storia del liscio, come quello del 21 luglio a San Mauro Pascoli dal tema La musica
popolare romagnola di fine 800, e la mostra fotografica itineranteIl Viaggio delle Innamorate. Appuntamenti
anche con il ballo in spiaggia al tramonto, enogastronomia tipica. Gran finale domenica 24 luglio, a Cesena, con le
orchestre La Storia di Romagna e Dal Vangelo Secondo che daranno vita, in piazza del Popolo con inizio alle 21,
a una serata unica dedicata al ballo liscio con la partecipazione di scuole di ballo provenienti da tutta Italia.
Il programma con tutti gli eventi consultabile sul sito www.notteliscio.it.

170esimo del Bonci


Si festegger luned 15 agosto alle 20 lanniversario dellinaugurazione del teatro
Bonci. Dopo il saluto del sindaco Paolo
Lucchi e dellassessore alla Cultura Christian Castorri, Franco Mescolini interpreter il gonfaloniere Saladino Saladini con
Denis Campitelli nei panni di un rappresentante delle maestranze.

Cesenatico

Opere di Misericordia
Avr luogo luned 1 agosto alle 21,15 nel
cortile del Museo della Marineria lultimo
incontro organizzato dalla parrocchia di
San Giacomo nellAnno giubilare della
Misericordia. Leconomista Flavio Delbono parler sul tema Dare da mangiare
agli affamati: la distribuzione della ricchezza nelleconomia globalizzata.

Concerti dorgano

Altri due concerti nella chiesa di San Giacomo, organizzati dalla parrocchia e da
Si riprender marted 16 e merAdac, con la direzione artistica di Sylvia
coled 17 agosto alla Rocca mala- Angelini. Sabato 6 agosto alle 21,30 Mattestiana dalle 16 alle 24 lantica
teo Bonfiglioli allorgano, Francesco Perin
tradizione cesenate promossa dal ed Eugenio Sorrentino alle trombe ese1378 da Galeotto Malatesta. In
guiranno brani di Charpentier, Bach, Purprogramma balli popolari, giochi cel, Corelli, Gabrielli, Aguilera De Heredia
medievali come il tiro con larco, e Haendel. Sabato 20 agosto alle 21,30 la
osservazione del cielo, attivit
famiglia tedesca Klaesener (organo, vioper bambini, musica. Ingresso a lino e violoncello) proporr musiche di
offerta libera.
Bach, Massenet, Reger, e Bridge. Ingresso
a offerta libera a favore della Nuova FaCorse allIppodromo miglia.
Dopo lo svolgimento del Gran
premio Augusto Calzolari sabato Festa di Garibaldi
30 luglio alle 21, lIppodromo del Si terr sabato 6 e domenica 7 agosto la
Savio ha in programma per satradizionale festa di Garibaldi. Sabato alle
bato 6 agosto il Gran premio
21,30 palio della cuccagna con la sfida tra
Citt di Cesena. Sabato 20 agosto i rioni cittadini, preceduta dalla sfilata da
si disputer la finalissima del tor- piazza Andrea Costa al porto canale, acneo Superfrustino.
compagnata dalla banda. Domenica alle
9,30 sfilata dei Garibaldini con autorit e

Fiera dagosto 2016

banda fino al monumento. Escursione di motonavi e lancio in mare di


una corona dalloro a ricordo dei Caduti. Alle 22 spettacolo pirotecnico
sulla spiaggia di piazza Andrea Costa.

Incontri con gli autori


Si parler ancora di libri allAntico Casale di Cannucceto. La sera di
gioved 4 agosto Edda Negri Mussolini ed Emma Morriconi presenteranno Donna Rachele mia nonna. La moglie di Benito Mussolini. L11
agosto incontro con Giorgio Lugaresi per Il percorso pi importante
della meta. Il 18 agosto con Fabrizio Nonis per Beker. Chiunque pu
essere bravo in cucina purch ci metta passione.

Gambettola
Estate 2016

In piazza Togliatti, sabato 20 agosto alle 20,30, lassociazione culturale


Amici della scuola proporr Una notte sotto le stelle, osservazione
scientifica della volta celeste con animazione e spettacolo di magia.

Gatteo

Festa di San Lorenzo


La festa patronale, giunta alla 35esima edizione, sar celebrata marted
9 e mercoled 10 agosto nel Castello Malatestiano e nel centro storico
con musica e spettacoli per grandi e bambini. Mercoled alle 20 in
piazza Fracassi-Poggi celebrazione della Messa. In piazza Vesi esibizione degli allievi della Scuola di musica, canto e teatro di Gatteo e alle
21,15 conferimento del premio Gatteo, terra dei talenti nella corte del
Castello. Sabato e domenica dalle 20 alle 23 alloratorio di San Rocco si
potr visitare la mostra a cura dellassociazione Var Volti della Misericordia: Grazie per essere stato strumento di un miracolo.

Bagno di Romagna
Tra cielo e terra

Per il ciclo di conferenze al Palazzo del Capitano, gioved 4 agosto alle


21 Miroslav Brta parler diRecenti scoperte ad Abusir. Gioved 25
alle 21 Giancarlo Cortini terr una relazione sulle Stelle di neutroni e
buchi neri: quando la gravit vince su tutto.

Il teatro delle terme


Si svolgeranno nel Padiglione delle Fonti gli spettacoli organizzati dal
Comune, dalla compagnia teatrale Nata e dalla societ Bagno di Romagna Calcio col contributo di sponsor. La compagnia Nata presenter
gioved 4 agosto alle 21,30 Annunziata detta Nancy; gioved 11 Divina Commedia al bar; gioved 18 Pinocchio e gioved 25 Melina.

Alfero

52 Palio dei somari


Organizzato dalla Pro loco, il
palio si svolger in forma di competizione in sella al somaro in cui
si sfideranno otto partecipanti.
La manifestazione si aprir alle
21 di sabato 13 agosto con la sfilata medievale e proseguir domenica 14 dalle 15 con la corsa
sui somari.

Balze

Palio della Bigoncia


In piazza la sera di luned 15 agosto si terr la sfida tra 6 tiratori
per ogni rione. Uno per volta saliranno su un carretto trainato da
due tiratori avversari con una
lunga asta che dovranno infilare
in un piccolo anello appeso a
una grande pentola (la Bigoncia)
piena dacqua. Vincer chi riuscir pi volte a svuotarla.

Montecoronaro

Sagra dellacqua cotta


Organizzate dalla Pro loco, l1 e il
2 agosto si svolgeranno la 7
sagra dellacqua cotta e la 43
festa di mezza estate. In programma pranzo, esibizione di
ballerini, manifestazioni sportive
come la Romagna bike cup, spettacoli musicali e degustazioni.
Domenica 2 agosto alle 10,30 celebrazione della Messa in onore
dei Caduti di tutte le guerre con
picchetto degli Alpini e deposizione di corona dallora al Monumento ai Caduti.

Ville di
Montecoronaro
Sagra della pera
cocomerina
Lassociazione culturale Pro Ville
ha organizzato la 14esima sagra
della pera cocomerina che si
terr nei giorni 19, 20 e 21 agosto.
coltivata in particolare a Ville di
Montecoronaro, piccolo paese ai
piedi del Fumaiolo. Matura alla
fine di agosto e la tardiva alla fine
di ottobre. Durante i giorni della
sagra si terranno spettacoli per
grandi e piccini. Sar in funzione
lo stand gastronomico.

Longiano

Sarsina

La parrocchia di San Cristoforo celebrer la festa sabato 20 e domenica


21 agosto. Sabato alle 18 il vescovo Douglas Regattieri presieder la
Messa a conclusione dei lavori di restauro della chiesa. Alle 21 la commedia Al doni muderni di Giusi Canducci, messa in scena dalla filodrammatica longianese Hermanos. Domenica 21 festa del Cuore
Immacolato di Maria con la Messa alle 18 e la processione con la statua
della Madonna. Alle 21 spettacolo musicale con lorchestra Fuori
tempo.

Sei spettacoli allArena plautina


nel mese di agosto alle 21,30.
Marted 2 Siccome laltro impegnato con Renato Pozzetto;
gioved 4 Moni Ovadia in Le
supplici di Eschilo in prova; domenica 7 Serial killer per signora di Douglas e Cohen;
Gioved 11 Lavaro di Molire
con Alessandro Benvenuti; mercoled 17 Paolo Graziosi e Daniela Poggi in Agamennone di
Fabrizio Sinisi da Eschilo; domenica 21 in prima nazionale Mostellaria di Plauto. Venerd 12
alle 21 sar eseguita Aida di
Giuseppe Verdi. Sabato 20 alle
21,30 in piazza Plauto recital di
Gene Gnocchi.

Festa parrocchiale

Musica e comicit
Nel piazzale della chiesa di San Lorenzo in Scanno, sabato 6 agosto alle
21, concerto della rassegna Borgo sonoro con punto di ristoro. Gioved 18 un altro concerto in piazza Malatestiana. In piazza Tre Martiri,
gioved 4 agosto alle 21,15 show di Paolo Cevoli e marted 9 Giobbe Covatta in 6 (Sei gradi) con la partecipazione di Ugo Gangheri. Ingresso libero.

Mercato Saraceno
Palcoscenici destate

In piazzetta Petrucci, gioved 4 agosto alle 21, musica di cantautori bolognesi. Venerd 5 agosto alle 19 a Bora festa di mezza estate con musica e stand gastronomici. Venerd 12 agosto alle 21 a Serra spettacolo
in dialetto sulle lavandaie. Sabato 13 alle 19 a Monte Castello musica
country. Sabato 20 alle 21 a San Romano concerto della rassegna
Borgo sonoro e a Mercato Saraceno sabato 20 e domenica 21 alle 12
Cariolando, corsa di caratelle professionali e goliardiche.

Montiano

Spettacoli di burattini
Alla Rocca malatestiana, luned 1 agosto alle 21, il Teatro del Drago presenter Il grande trionfo di Fagiolino, pastore e guerriero. A Montenovo, luned 8 agosto alle 21 Il rapimento del principe Carlo.

Plautus festival

San Mauro P.
Processo
a Giulio Cesare

A Villa Torlonia, per iniziativa di


Sammauroindustria, si svolger il
10 agosto alle 21 la 16esima edizione del Processo. Il primo fu
dedicato allomicidio impunito
del padre di Giovanni Pascoli il X
agosto che anche il titolo di una
sua famosa poesia. Questanno
sar su Giulio Cesare con accusa
e difesa e voto popolare finale.

Cesenatico

Gioved 21 luglio 2016

15

Manovra necessaria per assestare i conti


le
a
n
u
Bilancio com
Pesano 5,8 milioni di euro di Ici e Imu sulle piattaforme

Servono quattro milioni di euro


U

na manovra da quattro milioni


di euro per rimettere in equilibrio il bilancio. quella che ha
predisposto la giunta Gozzoli a poche
settimane dallinsediamento. I tempi
stringono - spiega il nuovo sindaco -.
Entro il 31 luglio i Comuni hanno lobbligo di sottoporre al Consiglio lassestamento del bilancio 2016 e la salvaguardia degli equilibri.
Equilibri che per Cesenatico non sussistono e che rendono necessaria la
manovra.
A pesare come un macigno sui conti
del Comune - specifica Gozzoli - vi sono i 5,8 milioni di euro provenienti
dallassoggettamento di Ici e Imu delle piattaforme Eni, la cui esigibilit
ancora oggetto di discussione e la cui
riscossione non sar immediata.

Escludendo la quota di 1,8 milioni gi


inseriti a bilancio come fondo di svalutazione, mancano 4 milioni di euro
per rimettere in pareggio i conti.
Nei giorni scorsi, il Collegio dei revisori dei conti ha notificato al Comune
la necessit di congelare tutte le spese a eccezione di quelle urgenti.
Gozzoli parla di una situazione molto critica per chi deve amministrare
una citt turistica.
La manovra prende le mossa da un taglio sulla spesa corrente di oltre
600mila euro che tocca vari capitoli di
spesa. Si va dal personale, con il blocco dei concorsi, alla Cesenatico Servizi, dalle voci turismo, sport e cultura,
allacquisto di beni e servizi, passando
per la riduzione dellindennit del
presidente del Consiglio comunale.

Sar inoltre necessario non accendere nuovi mutui e ricorrere con parsimonia allo strumento dellanticipazione di cassa.
Il resto della quota stato colmato
con 500mila euro provenienti dal recupero di somme Ici e Imu. Utilizzato
per coprire la parte corrente anche un
milione di euro di oneri di urbanizzazione.
Altre somme arrivano dal frazionamento in tre anni del disavanzo 2015
(1,5 milioni). Utilizzati 383mila euro
di ricavi patrimoniali (azioni di Hera)
per coprire due quote del disavanzo
prodotto a seguito del riaccreditamento straordinario.
Capitolo Tari. C un ammanco di 2
milioni di euro, per il fatto che nelle
tre annualit precedenti non stato

previsto un adeguato fondo rischi per insoluti.


Sar coperto da un aumento consistente della tariffa.
Sul piano degli investimenti - annuncia Gozzoli
- stata messa al centro la scuola con due interventi immediati per la messa in sicurezza della
media Arfelli (200mila euro) e della scuola Saffi
(485mila euro). Risorse anche per due interventi di verifica della vulnerabilit nelle scuole e per
la sistemazione dellimpianto di condizionamento del museo della Marineria.
Matteo Venturi

Esposizione

Celebrazioni per il Patrono della citt

Una pantera...
in teatro

Parrocchia in festa
aspettando san Giacomo
Domenica 24 luglio
animazione con il coro
dei bambini. Luned 25,
alle 21, messa
con il vescovo Douglas
e processione

Cesenatico, citt posta sulla via


Francigena orientale (strada che
conduceva i pellegrini da
Canterbury in Inghilterra fino a Roma)
affacciata sul Porto canale
leonardesco, la comunit parrocchiale
di San Giacomo Apostolo si appresta
a festeggiare il Santo patrono della
citt.
Domenica 24 luglio in compagnia del
parroco don Gian Piero Casadei e del
Coro dei bambini di San Giacomo si
terr lormai abituale e atteso
appuntamento che storicamente
richiama centinaia di persone tra
famiglie, turisti e bambini: Aspettando
San Giacomo. Dalle 21,15 in piazza
Ciceruacchio sul Porto canale, saranno
attivi dei laboratori creativi per
bambini e sul palco allestito per
loccasione verranno eseguiti canti
tradizionali, linno dedicato al Santo e
il racconto della storia dellapostolo.
Luned 25 luglio, giorno del Santo
patrono, alle 21 il vescovo Douglas
celebrer la Messa nella chiesa di San
Giacomo. A seguire la processione
intorno al Museo della Marineria,

Curiosa presenza
FOTO CR

LA FACCIATA DELLA CHIESA DI SAN GIACOMO,


SUL PORTO CANALE

segno dellamore della citt a San


Giacomo.
Fede, tradizione e festa. Queste le
parole chiave per San Giacomo a
Cesenatico. Una citt intera che si
stringe intorno alla barca di questo
pescatore della Palestina che ancora
oggi fa camminare persone da ogni
parte del mondo.
Ma chi era san Giacomo? Predic il
Vangelo in Spagna. Quando il paese
iberico cadde in mano araba (sec. IX),
il corpo del Santo fu portato nel nordovest della regione e seppellito nel
luogo poi notissimo come Santiago de
Compostela, letteralmente San
Giacomo del campo della stella.
Nellangoscia delloccupazione, gli si

Fermo biologico
No alla pesca per 43 giorni
Lacchini (presidente cooperativa Armatori): Provvedimento
giusto, ma dobbiamo ancora riscuotere indennizzi 2015
FABIO LACCHINI
FOTO CR

l fermo pesca, per le coste


romagnole, scatter il 25 luglio e
proseguir fino al 5 settembre. Lo ha
stabilito il Ministero delle Politiche
agricole, alimentari e forestali attraverso
un decreto firmato nei giorni scorsi. Si
fermeranno tutte le barche della grande
pesca, quelle con il sistema a strascico,
mentre possono continuare a uscire in
mare quelle che portano avanti lattivit
con piccoli attrezzi da posta. Un

tributa un culto fiducioso e


appassionato degli spagnoli, facendo
di lui il sostegno degli oppressi. La
tomba divenne meta di grandi
pellegrinaggi medioevali, tanto che il
luogo prese il nome di Santiago (da
Sancti Jacobi, in spagnolo Sant-Yago) e
nel 1075 fu iniziata la costruzione della
grandiosa basilica a lui dedicata.
Patrono dei pellegrini, ogni anno
centinaia di migliaia di persone si
accingono da tutto il mondo a
percorrere gli 800 Km del camminopellegrinaggio di Santiago che
attraversando la Francia e la Spagna
giunge al Santuario di Compostela,
presso la tomba dellApostolo.
Davide Stefanini

provvedimento necessario per il


ripopolamento dei pesci nelle nostre
acque, ma che nasconde anche criticit
legate alla riscossione delle coperture
finanziaria per armatori e marinai.
Larresto temporaneo dellattivit di
pesca - spiega Fabio Lacchini,
presidente della Cooperativa armatori
di Cesenatico - ben accetto per due
motivi. Per la sua valenza biologica
perch in quei 40 giorni si auspica che il
pesce si riproduca, faccia le uova in
modo che quando si torna in mare ce ne
sia molto da pescare. Inoltre si tratta di
un periodo utile per risistemare i
pescherecci che dopo un anno di lavoro
in mare sono da aggiustare e
necessitano di manutenzione. Il fermo
molto atteso sia dagli armatori (i
proprietari delle barche) sia dai
pescatori perch il periodo
antecedente il blocco non molto
redditizio n per la pesca del pesce a
strascico n del pesce azzurro che in
questo periodo di forte caldo poco
commercializzabile perch aumenta la

C anche una pantera fra gli animali


imbalsamati in mostra presso il teatro
polivalente della parrocchia di San
Giacomo, sul Portocanale. La mostra
rester visitabile fino all11 settembre ed
ad ingresso gratuito. Il curatore, nonch
tassidermista di fama nazionale, il
cesenate Antonio Berardi (nella foto).
Centinaia gli esemplari esposti, frutto di
oltre 50 anni di attivit di colui che
considerato fra i migliori imbalsamatori
dItalia. La pantera apparteneva a uno
zoo e Berardi ha avuto lautorizzazione a
imbalsamarla. Sono centinaia le persone
che, ogni sera, si recano alla mostra. I
bambini hanno cos modo di vedere
animali altrimenti inavvicinabili.
Questanno la mostra arricchita anche
da una bacheca dedicata ai fossili, molti
dei quali recuperati nel territorio
romagnolo
Cristiano Riciputi

sua deperibilit.
Un provvedimento necessario, anche se,
sottolinea Lacchini, andrebbe rivisto.
Il fermo pesca eseguito tutto nello
stesso periodo non idoneo perch le
tipologie di pesce sono diverse. Per le
seppie sarebbe giusto fermarsi a
maggio, per i tonni a giugno, per le
canocchie a dicembre. Anche se in
questa maniera diventa pi
impegnativo. Non solo, ma sebbene il
decreto preveda in quel periodo un
indennizzo economico dello Stato in
base al volume della barca per gli
armatori e lerogazione del trattamento
di Cassa integrazione guadagni
straordinari in deroga marittima (Cigs),
i fondi del Ministero vengono elargiti a
rilento, dice Lacchini che sottolinea
anche come i soldi per il fermo pesca
del 2015 non li abbiamo ancora visti.
Nel decreto ministeriale sono previsti,
ma arrivano sempre in ritardo, tanto
che ogni anno gli addetti ai lavori
temono che non verr pi pagato
Michela Mosconi

16

Valle del Rubicone

Gioved 21 luglio 2016

Domenica 24 luglio la festa di San Cristoforo

Longiano in festa
Tanti gli appuntamenti
ongiano in festa. Domenica
Da sabato 23 luglio
24 luglio si celebra san
al via la 55esima edizione
Cristoforo, protettore degli
automobilisti e patrono della citt. della Settimana longianese.
Alle 9,20 si terr la processione e
Marted 26 luglio si celebra
la benedizione degli automezzi,
con partenza dalla chiesa
in Santuario la festa
parrocchiale del capoluogo.
del Santissimo Crocifisso
Marted 26 luglio in Santuario
ricorre la festa del Santissimo
Linaugurazione fissata per le 20,30 di sabato 23
Crocifisso, anniversario della traslazione della sacra
luglio. A seguire, musica folk romagnola con
immagine dal chiostro allinterno della chiesa.
lorchestra Silvagni. La serata inserita nel
Saranno celebrate Messe alle 6,30, 7,30, 8,30, 9,30,
programma della Notte del liscio della regione
11 e 19. La Messa delle 9,30 sar presieduta da fra
Emilia-Romagna.
Giovanni Voltan, ministro provinciale dei frati
Domenica 24 serata Radiogramma live con lo
minori conventuali, quella delle 11, solenne, dal
show comico e musicale di Francesco Damiano e
vescovo Douglas Regattieri.
Leo Mas. Luned 25 si esibir lorchestra Titti
Alle 17,30 prevista la recita del rosario e, alle 18, la
Bianchi.
processione per le vie del centro storico con
Marted 26, festa del Crocifisso, alle 21,30
limmagine del Crocifisso, accompagnata dal corpo
suoneranno Katia e Max Delfiore. Alle 23 ci sar il
bandistico Citt di Gambettola.
tradizionale spettacolo pirotecnico.
Legata alla festa del Crocifisso, si terr, da sabato 23
Mercoled 27 concerto dei Moka Club. Gioved 28
luglio a luned 1 agosto, la 55esima edizione della
sar la volta dellorchestra Mirco Gramellini.
Settimana longianese.
Venerd 29 festa della birra con afro dj set.
La kermesse, organizzata dalla Pro loco con il
Confermato per sabato 30 luglio lappuntamento
patrocinio del Comune, prevede dieci serate di
con la sfilata dei carri agricoli.
festa, dalle 21 alle 24, in piazza Tre Martiri con
Domenica 31 luglio torna la Giornata dello sport.
intrattenimento per tutti a ingresso gratuito.

Alle 15 si svolger il terzo Granpremio citt di


Longiano, gara ciclistica juniores, in collaborazione
con la societ Sidermec - Fratelli Vitali. Alla sera si
esibiranno gli Amici della danza e ci sar la
tradizionale spaghettata.
Luned 1 agosto finale della festa con la 3Monti
Band in concerto.
Attivi ogni sera lo stand gastronomico della Pro loco
in piazza Racca, una piccola fiera lungo le vie del
borgo e il mercatino dellusato, a cura del gruppo
scout Cesena 1, presso il chiostro del convento
francescano.
Aperture straordinarie per tutti i musei della citt.
Visitabili ogni sera, presso la sala San Girolamo,
lesposizione dei pittori della Pescheria Vecchia di
Savignano e la mostra di ricamo del gruppo le
Nuvole di Longiano.
Matteo Venturi

Savignano

stata inaugurata domenica scorsa

Piadiniamo

CroceVerde, una sedia


per il trasporto disabili
L

a Croce Verde di Gambettola,


operante nei territori comunali
di Gambettola, Gatteo, Longiano,
Montiano e Roncofreddo si dotata
di un nuovo servizio. Si tratta di una
sedia motorizzata con cingoli, per
salire e scendere le scale. Uno
strumento molto funzionale per il
trasporto in sicurezza di persone
disabili.
Linaugurazione ufficiale, con tanto di
taglio del nastro dal parte del sindaco
di Gambettola Roberto Sanulli,
avvenuta domenica 17 luglio in piazza
Pertini, alla presenza del direttivo
della Croce Verde gambettolese,
rappresentato dal presidente
Gianfranco Pichierri, dal presidente
onorario Bruno Gobbi, dal consigliere
Ivo Bellavista e da diversi volontari.
Lacquisto della sedia motorizzata,
reso possibile grazie al contributo di
diverse aziende gambettolesi e di
Montiano, ha fatto variare la scala
delle priorit degli acquisti - ha
precisato il presidente Pichierri -. Per i
servizi che svolgiamo si rivelata una
esigenza primaria, ancora prima

Tre giorni di festa

Il taglio del nastro


in piazza Pertini
a Gambettola, con il
sindaco Roberto Sanulli,
e i vertici
dellassociazione
dellacquisto di una nuova
ambulanza, come era stato
programmato.
Il momento dellinaugarazione stato
anche loccasione per ricordare le
varie attivit che la Croce Verde svolge
nei vari territori comunali:
lassistenza durante le varie
manifestazioni, il trasporto da e per
lospedale sia per ricoveri, o per
effettuare visite ed esami per qualsiasi
persona ne avesse bisogno,
soprattutto anziani, lorganizzazione
di corsi di primo soccorso di 1 e 2
livello, e le varie campagne di
prevenzione. A tal proposito il
presidente Pichierri ha annunciato
che, a partire dal mese di agosto,

A Gatteo Mare
grande folla
per le reliquie
di san Giovanni
Paolo II

partir una campagna di prevenzione


delle malattie cardiovascolari. Ogni
primo gioved del mese, dalla
mattina, la Croce Verde di Gambettola
sar presente in piazza Pertini, con
infermieri e volontari. Sar a
disposizione gratuitamente per tutti i
cittadini che volessero effettuare test
per glicemia, colesterolo, pressione
arteriosa e saturimetria.
La campagna di prevenzione alle
malattie cardiovascolari ha il
patrocinio dellamministrazione
gambettolese.
Nella foto un momento
dellinaugurazione ufficiale con la
sedia motorizzata.
Piero Spinosi

iecimila persone in chiesa a


Gatteo Mare da venerd 15 a
domenica 17 luglio per
lesposizione continua delle
reliquie di san Giovanni Paolo II.
Lo comunica don Mirco Bianchi,
parroco di Villamarina e Gatteo
Mare, che ha registrato nei tre
giorni un afflusso ininterrotto di
fedeli.
Le reliquie (una piccola ciocca di
capelli) sono state portate in

Romagna da don Jarek Cielecki,


sacerdote polacco originario di
Niegowic, un piccolo villaggio dove
papa Wojtyla fu vicario parrocchiale
allinizio del suo sacerdozio.
Allappuntamento conclusivo della
tre giorni, la recita della coroncina
della Divina Misericordia, erano
presenti alcuni giovani della nostra
Diocesi, alla vigilia della partenza
per la Gmg di Cracovia.
Mv

La piadina, regina del prossimo ne settimana.


A Savignano sul Rubicone apre i battenti la
quinta edizione di Piadiniamo, la Romagna
comera una volta. Un percorso degustazione
con i migliori dieci chioschi del territorio,
spettacoli, dimostrazioni, vecchi mestieri,
fattorie a cielo aperto, giochi di una volta,
mercatino delle arti manuali, il tradizionale
Palo della Cuccagna e la Balera di una volta.
Si svolger da venerd 22 luglio alle 18,
proseguendo sabato 23 e domenica 24, a
ingresso gratuito. Ogni anno levento richiama
decine di migliaia di visitatori anche per la
ricchezza della proposta con artigiani,
fotogra, chioschisti e produttori di piadina
artigianale. Si svolger nel centro storico del
paese per iniziativa dellAssociazione I-Fest, al
timone Gianmarco Casadei e Mattia Matro, e
con il patrocinio del Comune di Savignano sul
Rubicone.
Un percorso enogastronomico immerso nelle
atmosfere di un tempo, quelle raccontate da
Secondo Casadei e Tonino Guerra, condito da
spettacoli e musica di strada, balli folkloristici,
rievocazioni poetiche del dialetto e degli
antichi mestieri. La ricostruzione di uno
spaccato festoso della Romagna di una volta,
per conoscerla meglio. Con la stessa nalit
torneranno il percorso del grano, i giochi di
allora e il mercatino delle arti manuali
riservato agli artigiani e ai creatori di ingegno.
In omaggio alla vocazione della citt,
Piadiniamo riserver uno spazio ai giovani
fotogra amatoriali che potranno esporre i
propri scatti sul tema della piadina e della
Romagna, strizzando locchio al 25 SI Fest di
Savignano sul Rubicone.

Valle del Savio

Gioved 21 luglio 2016

17

La danza della vita in mostra fino al 31 luglio


Venti opere esposte nelle sale di via IV Novembre

Pittura

Le ballerine di Raggi danzano a Sarsina


N

elle arti maggiori come la pittura, la scultura, la musica o


la danza ci sono i segreti della vita. A parlare Marco Raggi, 49 anni,
eclettico artista che sta esponendo le sue
opere a Sarsina, presso le sale del Centro
Internazionale di Studi plautini in via IV
novembre. La mostra si intitola La danza della vita. Venti dipinti per lartista
originario di Portico di Romagna, ma ora
residente a Meldola dove ha il proprio
studio. stata inaugurata il 14 luglio
scorso e rimarr aperta fino al 31 luglio.
Nel corso della sua vita Raggi ha ricevuto una formazione varia. Diplomato in
Ebanisteria a Forl, ha proseguito la sua
ricerca nel campo del ferro e del cuoio
abbinata a un percorso interiore che lo
ha portato a viaggiare molto, specialmente in India studiandone larte e la

A Tavolicci trucidate 64 persone

cultura e dove si potuto confrontare


con altri maestri e artisti. Ne rimasto
influenzato. Mi ispiro molto alle culture orientali, ma ho cercato di portarle
nellattualit, nella cultura occidentale.
Sul tema della danza quella esposta a
Sarsina la sua prima mostra. Si tratta di
pezzi mai usciti prima dal suo studio.
Spiegando largomento dellesposizione
plautina dice, La vita come una danza.
Basti pensare al valzer, ritmo e melodia.
Si balla in un senso, ci si ferma, si riprende in un altro senso. C questo dinamismo che si ritrova anche nella vita, con
momenti belli, ma anche drammatici. E
questo insieme che ci tiene vivi.
Danza dei fiori, danza dei girasoli. Molti
gli elementi anche della natura che
compaiono nei dipinti di Raggi, dove
allimprovviso anche i fiori si trasforma-

LA MESSA DI SUFFRAGIO DELLO SCORSO ANNO


COI BAMBINI DI VILLACHIAVICHE

In ricordo delle vittime

Venerd 22 luglio
la Messa in suffragio
delle vittime. Mostre,
documentari, escursioni
organizzate dal gruppo
Giovani per il territorio
totale di 83 abitanti della frazione, che si
ripopolata con la costruzione di nuove
case negli anni 60. Sulle dinamiche
della tragedia si sono fatte varie
ricostruzioni, soprattutto in varie
pubblicazioni anche recenti, che spesso
si discostano un poco dai racconti degli
abitanti del luogo. Recentemente sono
venuti alla luce documenti importanti
che hanno fatto chiarezza sulla
responsabilit dellaccaduto e sulle
dinamiche dellorrenda strage. In
memoria delle vittime in programma
una Concelebrazione in suffragio,
venerd 22 luglio alle 20 nel Sacrario dei
Caduti, una chiesa costruita sul luogo in
cui riposano i resti mortali delle vittime.
Il gruppo giovani per il territorio 2016

Montecastello | Reti elettriche intelligenti

incontrer i promotori del progetto e le


famiglie di Tavolicci. Sabato 23 alle 18 si
inaugurer la mostra Vita quotidiana a
Tavolicci nel 44, seguita dalla cena
sullaia e alle 21,30 la proiezione del
documentario i bambini di Tavolicci
di Valentina Giovanardi. Domenica 24
luglio dalle 10 si terranno escursioni nel
bosco sui Sentieri della memoria
(anello piccolo) e visite guidate alla
casa-museo di Tavolicci. Alle 12,30
pranzo sullaia a cura di punto
Macrobiotico di Forl. Alle 15 ritrovo del
corteo presso lex ristorante di Tavolicci
e commemorazione laica in suffragio
delle vittime delleccidio del 22 luglio
1944.
Daniele Bosi

Ci sar anche il vescovo monsignor Douglas


Regattieri a celebrare al passo del Carnaio,
presso il cippo che ricorda la strage, la Messa
per le vittime delleccidio nazifascista del 25
luglio 1944 tra cui anche il sacerdote don Ilario
Lazzaroni, fratello del parroco di Montegranelli.
Don Ilario vede n dal mattino il fumo e il fuoco
della case distrutte e tante persone,
soprattutto donne e bambini, ammassate al
Passo del Carnaio. Cerca di consolarle portando
con s lolio santo. Nel pomeriggio decide di
andare a parlare con i superiori dellesercito
tedesco, ma viene falciato da una raffica di
mitra. Ad una delle ultime curve della strada
del Carnaio una croce ricorda il sacerdote.
Per tutta la giornata del 25 luglio milti della
polizia italo-tedesca rastrellano prima Bagno di
Romagna e poi San Piero alla ricerca di 30
uomini da fucilare come rappresaglia per
luccisione di tre tedeschi avvenuta nei giorni
precedenti. In serata donne e bambini vengono
rilasciati, mentre vengono fucilati i sei uomini
prelevati nella zona del Carnaio n dal mattino
ed altri 21 portati da San Piero.
Il programma della commemorazione, nel 72
anniversario, prevede per domenica 24 la
celebrazione della Messa al cippo presso il
passo del Carnaio alle 9,30. Alle 11,30 la
deposizione delle corone in ricordo delle
vittime al cimitero di San Piero e alle 11,15 in
piazza Martiri i saluti istituzionali e lintervento
dellonorevoole Lidia Menapace, staffetta
partigiana, scrittrice, voce del pacismo
italiano.
Luned 25 alle 8 verr celebrato un ufficio
funebre presso la Chiesa del Cimitero di S.Piero.
Alberto Merendi

Diverse le zone critiche nel mercatese

Con le piogge
tornano
le frane
P

E-distribuzione, con l'amministratore delegato Gianluigi Fioriti, ha presentato a


Monte Castello (gioved 14 luglio) la rete elettrica del futuro, con la realizzazione
di Grid4eu, un progetto europeo sperimentale per l'ottimizzazione nei canali di
distribuzione e nei sistemi di accumulo dell'energia elettrica con innovativi
sistemi di controllo e gestione. Nella foto, la visita agli impianti, con lassessore
regionale Palma Costi, il sindaco Monica Rossi e il vice Luciano Casali. (Al.me)

Strage del Carnaio


Messa al cippo

Tempo di memoria
a 72 anni dalleccidio
ccidio di Tavolicci, venerd 22
luglio ricorre il 72 anniversario
della strage, avvenuta nel 1944.
Alle prime luci dellalba, i militari del IV
battaglione della polizia italo tedesca
circondarono il piccolo abitato in
Comune di Verghereto nella parrocchia
di Monteriolo. Entrarono nelle case e
obbligarono gli abitanti a radunarsi
nella cucina della famiglia Baccellini. I
dieci capifamiglia vennero schierati
sulla piazzetta del paese per farli
assistere al massacro delle loro mogli e
dei loro figli. Uno dei militari, messosi
sulluscio della cucina, con un fucile
mitragliatore spar sulle donne e sui
bambini mentre venne appiccato il
fuoco al locale sottostante. I capi
famiglia furono costretti a camminare
verso il casolare di Ca Sem dove i militi
uccisero i componenti di unintera
famiglia, quindi a procedere fino alla
casa di Campo del Fabbro dove furono
assassinati. Furono barbaramente
trucidate 64 persone tra cui 20 uomini,
25 donne e 19 bambini di et inferiore a
10 anni, cinque dei quali non avevano
compiuto ancora un anno det, su un

no in ballerine.
Le opere sono caratterizzate da colori intensi. Dietro alle mie opere c lo studio
del colore, ma non solo. Curo molto le
forme e le tecniche. Il colore simbolo di
gioia. Cerco di utilizzarlo molto, anche
nei quadri tristi perch anche dalla tristezza pu scaturire gioia. La tecnica utilizzata quella dellastratto, con luso di
una spatola grande e lacrilico. Alcune
opere sono realizzate a pennello.
La mostra visitabile dal luned al venerd dalle 8 alle 13, il sabato e la domenica dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 18, e durante le serate del Plautus Festival fino
alle 23. La mostra patrocinata dal Comune di Sarsina, dalla Pro Loco plautina
e dalla Banca di Credito Cooperativo di
Sarsina.
Mm

roblema frane nel territorio mercatese. Le abbondanti precipitazioni


nella giornata di gioved della scorsa settimana hanno causato frane a Taibo
e nel centro cittadino nella zona della residenza protetta Casa Insieme con il rischio, sventato, del trasferimento forzato
di alcuni anziani.
Da una zona terrazzata delledificio - ha
spiegato il sindaco Monica Rossi - lacqua,
che non riusciva a scorrere per canaline e
grondaie, si infiltrata lungo il pavimento e ha provocato la caduta di qualche
pannello di controsoffito nei locali sottostanti. Abbiamo dovuto spostare alcuni

anziani nella parte vecchia delledificio. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco che con le pompe hanno
prosciugato il terrazzo e le infiltrazioni si sono fermate.
Le situazioni problematiche sono state numerose,
seguite soprattutto dal vicesindaco e assessore ai lavori Pubblici Luciano Casali e dai tecnici comunali.
A Taibo, dove intervenuto per seguire la situazione anche il tecnico della Provincia Leopoldo Raffoni, visto che rimasta interessata dallinvasione di
fanghiglia anche la strada provinciale di fondovalle,
si provveduto a ripulire lasfalto.
Altri problemi si sono verificati poco oltre Taibo, in
direzione Mercato Saraceno - ha spiegato la Rossi Due minifrane si sono attivate nella zona di Monte Castello, Casali. I tecnici hanno girato tutto il territorio, compresi Montessasso e Ponte Giorgi.
Il problema che non abbiamo le risorse per intervenire - ha detto il sindaco -. Abbiamo mandato
una relazione in Regione e ci aspettiamo disponibilit. Tra le criticit segnalate anche la strada TaiboCastello dove si sono verificati anche danni a privati. Non danni esagerati, ma certamente una lunga
serie di difficolt.
Alberto Merendi

18

Solidariet

Gioved 21 luglio 2016

Inaugurato
in corso Cavour,
a Cesena,
nei giorni scorsi
dal sindaco
Paolo Lucchi
Accoglie
i senza fissa
dimora nelle ore
pomeridiane

e
l
a
i
c
o
s
o
r
t
n
Nuovo Ce

IL SINDACO PAOLO LUCCHI,


LASSESSORE SIMONA BENEDETTI E IL DIRIGENTE GAGGI
CON GLI OSPITI E GLI OPERATORI DEL SERVIZIO
LA MARMOTTA ROSSA

I primi passi deLa marmotta rossa


i chiama La marmotta rossa e nei
giorni scorsi ha aperto le porte per
accogliere i senza fissa dimora (e
non solo) di Cesena. Si tratta del centro
sociale realizzato dal Comune di Cesena,
dai Servizi Sociali dellUnione Valle del
Savio e dallAsp Cesena Valle Savio, che
in questo modo hanno voluto dare
risposta alle esigenze di alcune persone
che si trovano in difficolt abitative e
non solo.
Dopo alcuni mesi di rodaggio (lattivit
partita a febbraio), nei giorni scorsi si
svolta la cerimonia di inaugurazione
ufficiale, alla presenza del sindaco di
Cesena Paolo Lucchi e dellassessore ai
Servizi per le Persone Simona Benedetti.
Da tempo sappiamo anche grazie
allattivit dellunit di strada Via delle
Stelle e allesperienza del Centro di
accoglienza notturna - hanno
sottolineato il sindaco e lassessore
Benedetti - che in citt ci sono molte
persone che, per vari motivi, non hanno
una dimora stabile. Si tratta di un
fenomeno drammatico e purtroppo in
crescita, che non riguarda solo Cesena,
ma lintero Paese. Quando abbiamo

Pensioni, sentenza della Corte


Con la sentenza n. 173 del 2016, la Corte
costituzionale ha preso in esame le
censure formulate da varie Sezioni
giurisdizionali regionali della Corte dei
conti, relative al cosiddetto Contributo
di solidariet (dal 6 al 18 per cento)
introdotto nel triennio 2014-2016 sulle
pensioni di importo pi elevato, e cio
superiore da 14 a oltre 30 volte al
trattamento annuo minimo Inops. Si
tratta delle disposizioni di cui allart. 1,
comma 486 della legge n. 147 del 2013.
La Corte ha ritenuto infatti che il
contributo di solidariet non rivesta la
natura di imposta non essendo acquisito
dallo Stato, ma prelevato invece in via
diretta dallInps e dagli altri enti
previdenziali coinvolti, che lo
trattengono allinterno delle proprie
gestioni, con speciche nalit
solidaristiche. Inoltre, oltre a essere una
misura di solidariet previdenziale,
secondo la Corte Costituzionale stata
imposta dalla crisi contingente, riguarda
solo pensioni pi elevate e si presenta
come un prelievo sostenibile,
proporzionale e utilizzato solo una
tantum.
Con la stessa sentenza la Corte ha
respinto anche un ricorso contro il
meccanismo automatico di perequazione
delle pensioni voluto dal Governo Letta.
Infatti le pensioni tra tre e sei volte il
minimo Inps (tra 1.500 e 2.900 euro)
avevano subto tra il 2012 e 2013 un
blocco della rivalutazione. Dal nuovo
anno invece per tali pensioni prevista
una rivalutazione progressivamente
decrescente, dal 100 al 40 per cento.
stato valutato non come un blocco
integrale della rivalutazione, ma come
una rimodulazione della percentuale di
perequazione automatica rispondente ai
criteri di progressivit, proporzionalit e
sostenibilit.

aperto il centro non sapevamo


esattamente come sarebbe stata accolta
liniziativa. A distanza di alcuni mesi
possiamo dire che La marmotta rossa
diventata un punto di riferimento per
tanti, con un bel clima di condivisione,
al punto che alcuni degli ospiti si sono
attivati, insieme agli operatori, per
rendere la struttura sempre pi
piacevole e accogliente anche attraverso
attivit pratiche di allestimento. Lo
stesso nome La marmotta rossa stato
suggerito da uno dei frequentatori, che
ha associato la propria condizione a
quella di una marmotta. Questo
animale, infatti, presenta caratteristiche
che ricordano molto da vicino chi
costretto a vivere in strada: come loro, la
marmotta capace di adottare abitudini
e comportamenti, a volte estremi, che le
permettono di vivere in ambienti
inospitali; ma presenta anche una
spiccata socialit, che risulta essere
elemento determinante per la
sopravvivenza.
Il centro La Marmotta Rossa si trova a
Cesena in corso Cavour, vicino alla
Stazione, ed aperto tutti i giorni (ad

esclusione del venerd) dalle 15,30 alle


18,30, compresi sabato e domenica. Al
suo interno vi sono tre postazioni
internet e accesso wifi libero, una
piccola cucina attrezzata, una tv e una
biblioteca per il servizio prestito libri.
Ogni giorno vi operano due educatori
che facilitano laccesso e lintegrazione
con gli altri ospiti. Forniscono inoltre un
sostegno in varie attivit, ad esempio
nella compilazione e nella stampa dei
curriculum vitae, nella ricerca del lavoro
e in altre importanti funzioni come
linvio ai servizi sociali o ad altri servizi
del territorio. inoltre presente
allinterno della struttura un piccolo
centro di ascolto.
Nei primi cinque mesi di attivit sono
passate dal centro oltre 120 persone, con
una media di circa 15 presenze al giorno.
Lutenza prevalentemente maschile,
con la presenza sia di italiani che di
stranieri. Il Centro collabora con
lUnit di strada Via delle stelle, lOpera
Don Dino, Caritas, il Centro stranieri,
lUfficio mediazione, il progetto Oltre la
strada, lunit di strada Riduzione del
danno.

NOTIZIARIO PENSIONATI
La Fnp Cisl si attivata per tempo nel
promuovere ricorsi pilota in tutta Italia, per
continuare a sostenere lillegittimit del
blocco pensionistico e per sottolineare il
valore delle pensioni non come un privilegio
ma come salario differito.

Il salario non ha genere


In Emilia Romagna in media un lavoratore
guadagna il 22 per cento in pi di una
lavoratrice. questo il dato che emerso dal
convegno Il salario non ha genere
organizzato dalla Cisl Emilia Romagna. Se,
infatti, in media un uomo guadagna 27.030
euro allanno, lo stipendio di una donna di
18.110 euro annui. Il divario aumenta no al
30 per cento se si considerano i salari dei
soli lavoratori dipendenti.
Al convegno hanno partecipato larcivescovo
Zuppi, Enrica Gentile, presidente dei giovani
imprenditori di Unindustria di Bologna ed
Emma Petitti, assessore regionale alle pari
opportunit.
Come ben spiegato dai relatori, il vero
problema il ruolo che la donna svolge in
famiglia, che la porta spesso a chiedere il
part time per accudire gli o parenti anziani.
Ed proprio questo doppio lavoro che le
donne svolgono in famiglia che deve essere
riconosciuto.
In Emilia Romagna il livello migliore, ma il
divario c. E secondo lassessore Petitti
non un tema di competenze, perch le
donne qui hanno accesso a una formazione
di qualit e assicura limpegno della
Regione su questo problema.
La disparit si perpetua proprio perch si
continua a vivere in questa ingiustizia senza
rendersene conto. Afferma Giorgio Graziani,

Tumori rari
Per lIrst Irccs di Meldola
nuovi sviluppi
Varcato il primo step dallIstituto Tumori della
Romagna (Irst) Irccs per entrare a far parte dei
centri Euracan (European Rare Cancer), rete che
raccoglie i pi qualicati Istituti europei impegnati
nello studio e nella cura dei tumori solidi rari.
Grazie allapprovazione e sostegno ricevuto dal
Ministero della Salute e dalla Regione Emilia
Romagna che, di fatto, hanno attestato il valore
del Centro romagnolo per lintero Sistema
sanitario locale e nazionale, Irst Irccs ha potuto
presentare domanda di ingresso a Euracan,
progetto promosso dallUnione Europea e
dallOrganisation of European Cancer Institutes
(Oeci) per garantire a tutti i pazienti europei le
migliori e pi innovative cure per questo tipo di
tumori e per far crescere le prospettive di
guarigione dei malati.
La rete raccoglie attualmente 67 centri di 18 Paesi
europei. Quattro gli Istituti emiliano-romagnoli
che, avendo intrapreso il medesimo percorso
dingresso, potranno presto farne parte secondo
diverse declinazioni. LIstituto Tumori della
Romagna stato ritenuto meritevole per le
competenze nellambito dei tumori rari solidi
delladulto sviluppate dal Centro di Osteoncologia
e Tumori Rari (Cdo-Tr) Irst guidato dal dottor Toni
Ibrahim sotto la direzione scientica del professor
Dino Amadori, in collaborazione con i
professionisti dellAsl Romagna, sede di ForlCesena.
Questo sicuramente un ulteriore passo avanti
nel processo di internazionalizzazione intrapreso
dal nostro Istituto - commenta Dino Amadori,
direttore scientico Irst Irccs - che, pur
mantenendo le sue forti radici nel sistema
sanitario nazionale e nellambito della ricerca
oncologica, in particolar modo nel gruppo
Alleanza contro il cancro, sta lavorando
nellottica di consolidare collaborazioni di alto
valore scientico a livello globale. Nello specico,
trattandosi di importanti patologie, seppur rare,
la scelta di mettere insieme casistiche ed
esperienze sicuramente la strategia vincente.
Con tumori rari si intende un ampio numero di
tipologie di cancro con unincidenza inferiore a 6
per 100mila abitanti, che possono interessare
qualsiasi organo. Euracan ha classicato tutti i
tumori solidi rari delladulto in 10 tipologie: i
sarcomi, i tumori rari neuroendocrini,
neuroncologici ginecologici, genito-urinari, quelli
delle ghiandole endocrine, della zona testa-collo,
del torace, del tratto digestivo, il melanoma
dellocchio e non melanoma della cute.

a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL


(tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena

Adiconsum attenta alla vicenda della Cassa di Risparmio di Cesena


Con riferimento alla difficile situazione della Cassa di
Risparmio di Cesena, le associazioni dei Consumatori
Adiconsum, Federconsumatori e Adoc operanti nella
provincia di Forl-Cesena, comunicano ai cittadini, ai
risparmiatori e agli azionisti di questo importante
istituto di credito che la vicenda monitorata con
estrema attenzione e che verr seguita unitariamente.
A tale proposito rendono noto che in data 6 maggio le
associazioni hanno richiesto, inviando una raccomandata, un incontro ai vertici dellistituto di credito
per avere informazioni e chiarimenti in merito alla situazione, alla solvibilit dellistituto di credito e al
suo stato di salute, ma da parte della banca non giunta alcuna risposta.
Per dare continuit alle proprie legittime richieste e per cercare di tutelare al meglio i cittadini risparmiatori, Adiconsum, Federconsumatori e Adoc seguono attentamente levolversi della situazione e informano che gli sportelli sono a disposizione dei cittadini/risparmiatori per informazione e tutela.
Le associazioni auspicano che i cittadini si rivolgano a esse al fine di conoscere nel dettaglio le attivit
avviate e per condividere unitariamente il percorso da intraprendere per lesercizio della tutela dei diritti dei risparmiatori perch uniti potranno essere pi forti.
Per informazioni rivolgetevi ai nostri Sortelli Adiconsum Forl-Cesena: via R. Serra 15, Cesena, tel.
0547 644656; piazza del Carmine 20, Forl, tel. 0543 454570.

segretario generale della Cisl Emilia


Romagna, che prima di tutto
bisogna rendersi conto del problema
e fare un monitoraggio permanente
dei livelli retributivi in ogni settore,
che a oggi ancora non esiste. Allo
stesso tempo, sostiene Graziani,
serve unazione a livello
contrattuale che tenga conto delle
condizioni di genere. Insomma,
non possiamo lasciare che passino
altri settantanni per arrivare alla
parit degli stipendi.

Volontari
in pista
Come ogni anno gli
amici di Anteas
Cesena si sono
ritrovati al Ristorante
la Scuderia,
allinterno
dellIppodromo di
Cesena, per stare
insieme e salutare
linizio dellestate.

Cultura&Spettacoli

Gioved 21 luglio 2016

Cesena, quattro appuntamenti serali nei venerd di agosto

Canale 24 digitale terrestre

Al chiostro del Monte


tornano a risuonare
I suoni dello Spirito
G

iunta al tredicesimo anno di vita, la rassegna I suoni dello spirito promossa


dalla Societ Amici del Monte ritorna nel
suggestivo e accogliente chiostro dellAbbazia
del Monte, a Cesena.
La manifestazione ha la direzione artistica di
Paolo Turroni e si svolger nelle serate dei quattro venerd di agosto. Con letture di testi e
lascolto di musiche, si vuole investigare i temi
della spiritualit nel senso pi ampio del termine, attraverso testi e musiche. Questanno ci
sono alcuni anniversari a guidare la scelta dei
brani letterari, senza dimenticare il Giubileo,
declinato nei luoghi sacri della Diocesi di Cesena-Sarsina. Infatti, ogni sera, interverr una

19

lomeo de la
Casas, difensore degli Indios contro
la violenza
dei conquiESTERNO DELLA BASILICA DEL MONTE
stadores.
(FOTO ARCHIVIO PIER GIORGIO MARINI)
La
serata
conclusiva,
Corale dal territorio diocesano e verranno pro- venerd 26 agosto, sar dedicata al tradizioiettate delle immagini legate ai luoghi giubila- nale viaggio letterario che conclude la mari, in un ideale filo rosso dedicato alla storia e nifestazione, questa volta indirizzato a Roalla fede di questi luoghi del nostro territorio. ma. Interverranno le voci di Loris Canducci,
Entrando nel dettaglio delle serate, questi sono Alessandra Fabiani, Sabrina Guidi, Daniela
i temi proposti: venerd 5 agosto, una serata Montanari, Iuri Monti, Ilario Sirri, Paolo Turdedicata a William Shakespeare, nel quattro- roni. Per sottolineare il legame della rassecentesimo anniversario della sua morte; ve- gna con il territorio, in apertura di serata,
nerd 12 agosto, serata dantesca, con lettura quattro autori contemporanei - Tonina Faccommentata del Canto I dellInferno; venerd ciani, Franco Casadei, Maria Gabriella Con19, un recital dedicato alla conquista spagnola ti e Antonio Gasperini - presenteranno una
dellAmerica del Sud, in occasione di un dop- loro composizione legata al tema spirituale.
pio anniversario: 400 anni dalla morte di Gar- La rassegna inizier alle 21, a ingresso libecilaso de la Vega el Inca, storico della conqui- ro, e si svolger nel Chiostro piccolo; si terr
sta spagnola, e 450 anni dalla morte di Barto- anche in caso di maltempo (al coperto).

Thats livedomenica 24 luglio allOrogel StadiumManuzzidi Cesena

Sugli schermi
di TeleRomagna
il Vangelo della gioia
roseguono su
P(canale
Teleromagna
14 digitale
terrestre) le
puntate sul
Vangelo della
gioia.
Appuntamento
ogni venerd alle
9,30, ogni sabato
alle 18,15 e ogni
domenica alle 7,15
sul canale 14 con
larcivescovo di Modena-Nonantola,
monsignor Erio Castellucci, originario di Forl
(nella foto).
Sul canale 74 (Teleromagna news) le stesse
puntate si possono seguire il venerd alle 23,
il sabato alle 14 e la domenica alle 19,20.

Cinema
di Filippo Cappelli
Uci Romagna (Savignano sul Rubicone)
Aladdin (Cesena)

CELL
di Tod Williams

FOTO DARCHIVIO
DELLEDIZIONE 2015
(LA PRIMA)
DEL ROCKIN MILLE.
LO SCORSO ANNO
LA MANIFESTAZIONE
SI SVOLTA
ALLIPPODROMO DI CESENA

Mille musicisti. Ununica


travolgente passione
P

arte gioved 21 luglio, lintensa


tre giorni di prove in vista del
maxi-concerto allo stadio
Manuzzi di domenica 24 luglio,
quando 1000 persone suoneranno
contemporaneamente una scaletta di
16 brani. Una piccola antologia della
storia del rock pensata per entrare
nella Storia del Rock.
Gli organizzatori, ad ogni modo, nella
Storia ci sono gi entrati
organizzando, nel luglio scorso, il

celebre video-appello ai Foo Fighters


al parco ippodromo di Cesena,
unimpressionante performance di
1000 persone che riscosse
lapprezzamento della band di
Seattle (volata poi a Cesena nel
novembre successivo).
Gli artisti per Thats live sono
arrivati da tutta Italia e, in qualche
caso, anche dallestero. Si tratta di
250 cantanti, 750 tra bassisti,
chitarristi e batteristi, oltre a 20

tastieristi, 30 suonatori di cornamuse


e 50 violinisti.
In parte reduci dei 1000 dello scorso
anno, in parte alla prima esperienza,
nel gruppo di musicisti ci sono anche
volti noti del panorama musicale
italiano. Tra loro Cesario degli Elio e
le Storie Tese, Cesare Mac Petricich
dei Negrita, Federico Poggipollini (gi
chitarrista dei Litfiba), Raoul Casadei
e Livio Magnini dei Bluvertigo.
I cancelli per gli spettatori si
apriranno a partire dalle 18, mentre il
concerto vero e proprio (durata
prevista un paio dore) comincer
alle 21,30. Per ingressi dellultimo
minuto sar aperta la biglietteria lato
Curva Mare. I cancelli chiuderanno
circa mezzora dopo linizio dello
spettacolo.
MiB

alla libreria cattolica SAN GIOVANNI nuova sede: corso Sozzi 39, Cesena (tel. 0547 29654)
I ROMANZI PER LESTATE
Ecco alcuni libri da portare in vacanza
Per il genere romanzo segnaliamo che presso leditrice Bompiani uscito Le
cose semplici di Luca Doninelli; Per il genere giallo presso Sellerio troviamo Laltro capo del filo di Andrea Camilleri; DaVinCiclone di Giampalolo Guida edito da Scripta Maneant; Gli anni di Annie Ernaux edito da
LOrma vincitrice del Premio Strega Europeo 2016 romanzo autobiografico

e al contempo cronaca collettiva del nostro


mondo dal dopoguerra a oggi.
Riguardo al genere testimonianza segnaliamo la nuova uscita di Itaca libro Come
essere felici con 1, 2, 3 figli? di Rosa PichAguilera Roca. Moglie, madre e lavoratrice
part-time, Rosa Pich ci svela in queste pagine come si possa essere felici e passarsela
alla grande con i figli, siano 1, 2, 3 o 18,
come nel suo caso. Da Einaudi Notti in
bianco, baci a colazione di Matteo Bossola
e Mio fratello rincorre i dinosauri toccante racconto di Giacomo Mazzariol che
ci racconta la sua vita, la sua quotidianit
con un tocco delicatissimo e carico di tenerezza, mettendo in gioco affetto e sentimenti per il proprio fratellino down.
Piemme ha pubblicato Un cuore nuovo di
Beatrice Fazi gi ospite a Cesena durante la
festa di San Giovanni.
Per una lettura diversa 96 Lezioni di felicit di Marie Kondo Il manifesto dellordine scritto da una fata zen che in grado di
risvegliare lanima delle cose.

Dopo il film 1408 del 2007, diretto da Mikael


Hfstrm e tratto come questo Cell da un
libro di Stephen King, John Cusack e Samuel L.
Jackson tornano insieme a sfidare lorrore del
quotidiano. L una stanza dalbergo, oggi l'utilizzo del cellulare che trasforma i popoli in automi: premesse interessanti, sviluppo troppo
frettoloso e un finale confuso.
La trama: aeroporto di Boston, giorni nostri. Il
fumettista Clay Riddell (John Cusack) appena atterrato e attorno a lui una folla di gente
intenta ai propri affari. Clay telefona alla moglie, da cui separato, che abita insieme al figlio Johnny nel New Hampshire: dice di voler
tornare a casa, ma la linea cade, i telefoni sembrano smettere di funzionare emettendo solo
un segnale sconosciuto e cominciano ad accadere strane cose. Tutti coloro che stanno parlando al cellulare, o che indossano degli
auricolari, improvvisamente schiumano bava
dalla bocca; peggio, nel giro di pochi minuti
diventano estremamente violenti. E il caos si
scatena sul mondo.
La sceneggiatura stata scritta dallo stesso
King insieme ad Adam Alleca. E si vede. King,
per quanto sia uno dei pi conosciuti scrittori
horror viventi, non mai stato un fulmine di
guerra quando si trattato di scrivere per il cinema, e Cell conferma questa impressione.
Forse perch, come succede spesso, la sua narrativa adatta alla carta e non alla celluloide.
Da questo punto di vista Cell parte alla
grande, con un misterioso segnale emesso dai
cellulari che trasforma le persone in zombie
rabbiosi. Bella poi l'idea che abbiano una
mente alveare e si muovano come uno stormo
di uccelli. Poi Williams riesce a infilare qualche
inquadratura interessante. Per le sorprese si
fermano qui. Lalone di mistero sfuma pian
piano lasciando il posto a un road movie in
salsa zombie stravisto e prevedibile. Per non
parlare del finale. Lo scontro fra il protagonista
Clay e il villain che si cela dietro la mente collettiva si risolve in un perfetto anticlimax, lasciando inoltre pi dubbi che certezze (come
aveva fatto Clay a disegnarlo prima dell'apocalisse? E chi quelluomo col cappuccio rosso?
lui che usa il segnale per soggiogare il
mondo o al contrario solo unaltra pedina?).
Poi la chiusura sembra messa l a casaccio, giusto perch non si aveva nientaltro. E in effetti
non spiega nulla. Lunico che si salva Samuel
Jackson, sufficientemente ironico da far sorridere quando appare. Ma dopo una trentina di
minuti di visione si perde ogni interesse, si finiscono per perdere anche gli snodi fondamentali e tutto diventa confusionario. Pare di
assistere all'episodio pilota di una serie contro
luso dei telefonini rifiutata dalla produzione.
E del tutto inutile, visto che un paio di ragazzi
davanti a me hanno acceso il cellulare a met
film disinteressandosi delle vicende sullo
schermo e roteando la fotocamera su vari
punti della stanza. Doveva esserci un Pokemon molto raro in agguato.

20

Cesena&Comprensorio

Gioved 21 luglio 2016

Cesena
Sette attori e tre musicisti
Sar presentato sabato 23 luglio alle 21,30 nel
chiostro di San Francesco il nuovo spettacolo
del Teatro delle Lune liberamente tratto dal
libro di Maria Carmela Gianessi La prigione
dellodio a cura di Maurizio Mastrandrea e
Monica Briganti. Sul palco gli attori Monica
Briganti, Sabrina Guidi, Giorgia Ricci, Maurizio
Mastrandrea, Vincenzo Morrone, Maurizio
Cirioni e Vincenzo Rendina. Al pianoforte
digitale Antonio Salerno, al violino Claudio
Castagnoli e al violoncello Matteo Mazzoni. Col
contributo della Bcc di Sala.

Un libro per aperitivo


In piazza Bufalini venerd 29 luglio alle 19
Roberto Mercadini presenter il nuovo romanzo
di Ugo Cornia Buchi (Feltrinelli, 2016). Il
51enne scrittore e losofo modenese con una
comicit intrisa di nostalgia scava nel suo
passato: oggetti, persone, ricordi ed emozioni.

Festa Amici del Monte


La societ Amici del Monte, per sabato 30
luglio dalle 18 a villa Dionora a Carpineta, ha
organizzato la sua 3 festa, in collaborazione
col quartiere Cesuola. Interverranno Africo
Morellini, Franco Fabbri, Paolo Turroni, e
Santino Neri. Presenter Ines Briganti.
Saranno presenti lassessore Christian Castorri
e il presidente del quartiere Amleto Gazza.

Commedie dialettali
Nel chiostro di San Francesco domenica 24
luglio alle 21 la compagnia E zoc di Villanova
(Forl) porter in scena E maridaz de palazon
del suo repertorio. Domenica 31 alle 21 La
Caveja Ravgnana (Ravenna) presenter
Filippo, Palin e la mama su dli, tre atti
brillanti di Eligio Cottignoli. Regia di Carla
Fabbri. Ingresso unico 6 euro.

Sere destate
Prosegue la rassegna musicale promossa dagli
Amici della musica Alessandro Bonci nel
chiostro di San Francesco. Gioved 28 luglio
alle 21,30 in programma Musiche dal mondo
col Nanni quintet. formato da Stefano
Nanni al pianoforte digitale, Gianluca Nanni
alla batteria, Giorgio Fabbri al basso, Lele
Riceputi alla chitarra e voce, e Paola Fabris,
voce.

A Formignano
I balli della tradizione
popolare romagnola
Sabato 30 luglio alle 21, presso lex
villaggio minerario di Formignano,
nelllambito delliniziativa promossa
dallAuser cittadina, dal Comune di
Cesena e dalla Societ di ricerca e studio
della Romagna mineraria e denominata
"Metti una sera a Formignano..." (in
memoria del 60esimo anniversario delle
tragedie delle miniere di Formignano, 4
agosto 1956, con tre morti e di
Marcinelle, in Belgio, 8 agosto 1956, con
duecentosessantadue morti, di cui
centotrentasei italiani) si terr uno
spettacolo con letture di brani e danze,
sui balli della tradizione popolare
romagnola, a cura del Gruppo Balli
Popolari Auser Cesena.
Il Gruppo, nato nel 2011 allinterno
dellassociazione stessa, propone
esibizioni e animazione di danza della
tradizione popolare romagnola, italiana e
internazionale e ha al suo attivo
numerose partecipazioni a feste indette
da enti e associazioni. Il repertorio
quello dei balli legati ai grandi eventi
della vita e ai pi signicativi momenti
del lavoro, occasione di incontro e
condivisione, di emozioni e relazioni.
Per loccasione i ballerini saranno
accompagnati dal due Roberto Bucci
(violino) e Marina Valli (chitarra), del
Gruppo della Carampana, che
proporranno musiche e balli "saltati"
tradizionali, tramandati oralmente da
suonatori e ballerini e brani di liscio
antico diffusi in Romagna e
nellAppennino bolognese no a met del
Novecento.

I giorni del Capitano

Luned culturali

Nel centro storico dal 27 al 31 luglio si rievoca


linsediamento del nuovo Capitano nella Val di
Bagno che faceva parte dello Stato orentino.
Si tratta della XIV edizione della rievocazione
storica rinascimentale organizzata dalla Pro
loco. In programma conferenza di Gianni Rossi,
menu rinascimentali nei ristoranti, giochi,
corteggi, spettacoli di sbandieratori e
balestrieri e festa serale. Domenica 31 alle 11
Messa in abito depoca.

Cesena
Tipano in festa

Nel cortile del Museo della Marineria, venerd


22 luglio alle 21,15, si terr il 3 incontro sulle
Opere di Misericordia promosso dalla
parrocchia di San Giacomo sul tema La strage
di Erba: il perdono impossibile. Uno
straordinario esempio di perdono raccontato
da chi ha vissuto quella tragica esperienza:
Carlo Castagna. Parteciper Lucia Bellaspiga,
giornalista di Avvenire, che vi ha dedicato il
suo libro.

La parrocchia di Tipano organizza Tipano in


festa, evento che si svolger dal 19 al 24
luglio. Iniziata marted 19 luglio, la festa
prosegue ogni sera durante le quali si potr
ascoltare musica, mangiare negli stand
gastronomici, e, per i pi piccoli, giocare nei
gonabili. Lingresso gratuito.
Gioved 21, musica con lorchestra
romagnola Stefania Ciani; venerd 22, Margo
80; sabato 23, orchestra Franco Dolce Vita.
Domenica 24 esibizione dei ballerini Casadei
Danze.

Cesenatico
Concerto allalba

Cesenatico

Bagno di Romagna

Gambettola

Appuntamenti estivi

Sulla spiaggia libera della colonia Agip


domenica 24 luglio alle 6 musiche dei primi
decenni del secolo scorso con lorchestra
Dal Vangelo Secondo Casadei.
Suoneranno Vanni Crociani alla
sarmonica, Daniele Greggi al clarinetto,
Giacomo Toschi al sax alto, Alessandro
Padovani al contrabbasso, Michele Barbagli
alla chitarra e Daniele Tizzano alla
batteria.

Avr luogo domenica 24 luglio dalle 6,30 alle 12,30


il XXIII memorial Renzo Frisoni,
gara di mediofondo ciclistica, organizzata dal
Pedale polisportiva gambettolese, con partenza dal
parco Fellini, dove previsto anche larrivo.
Alle 21 al centro sociale Antonio Ravaldini
musica degli anni 60-70.
In piazza Sandro Pertini, domenica 31 luglio dalle
21 concerto del corpo bandistico Citt di
Gambettola diretto da Mauro Ricci.

Arte sacra
Incontro al Monte
AllAbbazia del Monte, sabato 23 luglio alle
21,15, padre Prospero Rivi, guardiano del
convento dei Cappuccini di Cesena,
terr una conferenza, corredata da
immagini, dal titolo Larte sacra del XX
secolo nei luoghi francescani della diocesi di
Cesena-Sarsina.

Al Palazzo del Ridotto una mostra darte contemporanea per lestate di Cesena

Spiriti ardenti
tra arte
e fotografia
Q

uesto un cambio di rotta


per il Comune di Cesena e
per la Galleria darte".
Esordisce cos lassessore alla cultura,
Christian Castorri, presentando la mostra che stata inaugurata sabato 16 luglio al Palazzo del Ridotto. "Ovviamente dobbiamo fare i conti con le risorse
che abbiamo, ma questa la prima tappa di un percorso che porter al pieno
rilancio della Galleria comunale darte.
Le risorse, ora, inutile nasconderlo, sono assai limitate: dovremo cercarne di
nuove per il futuro".

Mercato Saraceno
Notte saracena

La IV edizione della Notte saracena,


organizzata dalla Pro loco e dal
Comune, avr luogo sabato 30 luglio.
Dalle 18 gruppi musicali, artisti di
strada e danzatori animeranno il
centro storico. Sar allestito un
mercatino di artigianato in via Largo
Fiume e in piazza Gaiana. Dalle 19,30
sar aperto lo stand gastronomico in
piazzetta del Savio.

te e fotografia", essa si presenta come un


dialogo fra due discipline artistiche, la
fotografia e la pittura: sei artisti, Paola
Babini, Moreno Bondi, Paola Campidelli, Daniele Masini, Carlo Ravaioli, Eros
Renzetti, hanno composto unopera di
ampie dimensioni, un quadrato di 170
centimetri di lato, evocativo nel numero
dei 170 anni che festeggia il Teatro Comunale. Allorigine dei loro lavori stanno delle fotografie, anchesse esposte,
che illustrano alcune opere teatrali anMarisa Zattidate in scena in passato sul palcosceniPAOLA CAMPIDELLI
ni, architetto
co del "Bonci". Unica eccezione fra gli
MASCHERE BALLERINE
ben noto in
artisti, Paola Babini ha lavorato sul teacitt per le
tro stesso, per un omaggio allarchitetto
numerose mostre darte che ha organizzato, delinea Vincenzo Ghinelli, colui che ha realizzato il
in sintesi lesposizione: "Il nostro uno sguardo al Teatro, di cui non rimangono immagini e ben
passato attento al futuro. Larte contemporanea, in pochi documenti darchivio.
questo senso, fondamentale, perch ci permette di La mostra rester aperta fino al 25 settembre,
far dialogare il passato con il nostro tempo. Il luogo a ingresso gratuito, col seguente orario: marin cui si svolge la mostra estremamente simbolico, ted-domenica, 18-21; mercoled, sabato, doperch il Palazzo del Ridotto da sempre il luogo menica anche 10,30-13; a luglio, apertura sedincontro della citt. Al Ridotto evochiamo il Teatro rale il venerd fino alle 23,30. Info: tel. 0547
Comunale, ovvero laltro luogo simbolo di Cesena". 356327.
Venendo alla mostra, intitolata "Spiriti ardenti tra arPaolo Turroni

Mercato Saraceno
Palcoscenici destate

Ancora spettacoli a cura delle Pro


loco del territorio e del Comune.
Sabato 23 luglio dalle 19 nel centro
storico di Monte Castello la Notte
del liscio con la Bucci band che
interpreter musiche di Vittorio
Borghesi. Venerd 29 alle 20 Serata
insieme per Anna organizzata
dallassociazione Amici di Casa
insieme.

Montiano

San Mauro P.

Festa del Baccellierato

Premio Pascoli di poesia

Si svolger luned 25 luglio alle 21,15


in piazza Maggiore la 20esima festa
del Baccellierato per gli studenti che
hanno conseguito la maturit nel
2016 e per i laureati dal 2015 a oggi.
Dopo il saluto del sindaco Fabio
Molari sar effettuata la consegna dei
premi. Sar presente Valentina Orioli,
docente di Urbanistica a Cesena e neo
assessore al Comune di Bologna.

Si svolger sabato 30 luglio alle


21,15 a Casa Pascoli la premiazione
della XVI edizione del concorso
promosso da Sammauroindustria. I
vincitori sono la cesenate Mariangela
Gualtieri nella sezione in lingua con
Le giovani parole e il milanese
Stefano Casacca nella sezione opera
prima con Oggi si viaggia a parole.
A seguire, musica jazz dei PoetryO.

Nove amici in mountain bike | Santiago arriviamo

Valle Savio
Sarsina, teatro e musica
Il Plautus festival prevede per domenica 24 luglio
alle 21,30 allArena plautina la commedia di
Plauto Miles gloriosus; per sabato 30 luglio Re
Lear di Shakespeare, per domenica 31 Edipus
di Giovanni Testori. Prenotazioni allo 0547
698102. A cura della Pro loco, sabato 23 luglio
alle 21,30 concerto di Gino Paoli e Danilo Rea.
Prenotazioni al 348 6027567.

Commedia a Balze
Nella sala parrocchiale nelle serate del 24 luglio,
9, 21 e 24 agosto alle 21 la compagnia teatrale
Balzarana presenter Maciste contro tutti.
Ingresso 10 euro.

PARTIRANNO ALLA VOLTA DI SANTIAGO DI COMPOSTELA, IN SPAGNA. E LO FARANNO IN SELLA


ALLA LORO MOUNTAIN BIKE. Sono nove ciclisti di Ronta. Percorreranno il cammino francese, da
Saint Jean Pied de Port, nei Pirenei in Francia, fino a Finisterre, sulloceano Atlantico, passando appunto per Santiago, sulla tomba dellapostolo san Giacomo. Si tratta di quasi 900 chilometri da macinare in poco pi di dieci giorni.
La partenza da Cesena in pulmino (che servir, guidato a turni, anche come ammiraglia per tutto il
percorso) prevista sabato 27 agosto e il rientro in calendario per domenica 11 settembre. Sul
sito del Corriere Cesenate (www.corrierecesenate.it) seguiremo le tappe dellintero itinerario. Ecco i
nomi dei partecipanti (nella foto di fianco alla parrocchiale di Ronta) allimpresa: si tratta di quattro
coppie di sposi Loris Piraccini e Rita Legni, Oriano Urbini e Mirella Piraccini, Daniele Battistini e Anna
Tumedei, Daniele Turci e Piera Sbrighi, e dellamico Oscar Maraldi.

Musica a SantAlberico
Rassegna di musica classica e sacra nei suggestivi
luoghi delleremo a cura di Moreno Mariani.
Sabato 30 luglio si esibir la corale polifonica
Antonio Vivaldi di Gambettola. Sabato 6 agosto
il duo di auti dolci. Sabato 20 agosto concerto
alla sarmonica classica di Ilario Ciccioni.
Ingresso gratuito.

Sport

Una cesenate
alle Olimpiadi
A

Gioved 21 luglio 2016

21

Giocher con la SabVolley

lle Olimpiadi di Rio de Janeiro anche Margherita


Magnani, atleta cesenate specialista nel
mezzofondo. La comunicazione arrivata luned
scorso, attraverso il sito ufficiale della Fidal, la
Federazione italiana di atletica leggera. Definita la
composizione della squadra azzurra che prender parte
ai XXXI Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Allelenco si
aggiungono, dopo i positivi riscontri del weekend, Sonia
Malavisi (Fiamme Gialle, asta), Margherita Magnani
(Fiamme Gialle, 1500m), e Marco Lingua (Marco Lingua
4ever, martello), si legge in una nota.
MARGHERITA MAGNANI
La notizia era nellaria dopo lottima prova della
PARTECIPER ALLE OLIMPIADI
cesenate che sabato 16 luglio, al Meeting di HeusdenA RIO DE JANEIRO
Zolder, nei 1500 metri, arrivata ottava, coronando la
sua migliore prestazione dellanno correndo la distanza di 1500 metri in 4 minuti, 7
secondi e 91 centesimi. la prima volta di una atleta donna cesenate allOlimpiade.
Ventinovenne, con un breve trascorso da pallavolista, la Magnani cresciuta nel vivaio
dellatletica Endas Cesena e dopo il trasferimento al Cus Bologna, dallottobre 2010
milita nel gruppo sportivo delle Fiamme Gialle di Ostia. stata tre volte campionessa
italiana assoluta sui 1500 metri (2013, 2014 indoor e 2015 outdoor) e detiene il record
italiano assoluto sui 1000 metri indoor. Ha vinto la medaglia dargento sui 1500 metri ai
Giochi mondiali militari di Mungyeong 2015 in Corea del Sud.

Bianca Mazzotti
sbarca in A2
C

ompie 18 anni fra 4 mesi, ma ha gi firmato il suo primo contratto da giocatrice professionista di volley. Bianca Mazzotti, classe 1998 di Cesena, ma da un paio
danni si trasferita in Lombardia per inseguire il suo sogno sportivo. Nei giorni scorsi
stata voluta da una compagine di A2, la Sab
Volley Castellanza (Varese), squadra neopromossa. Il ruolo di Bianca quello di palleggiatrice. Non sar titolare, almeno allinizio del
campionato, ma lesperienza le sar utilissima per respirare laria del professionismo,
senza dimenticare che anche lanno scorso, a
Busto Arsizio, si era affacciata alla prima squa-

dra tramite una convocazione. La Yamamay


Busto Arsizio ha concesso la giovane giocatrice in prestito. La squadra fra laltro quella
della citt in cui studia e questo le permetter di non modificare abitudini e amicizie. Frequenta listituto tecnico per geometri e questanno ha conseguito la media dell8.80. Ringraziamo di cuore il procuratore Filippo Nicastro e il direttore sportivo Christian Merati dicono i genitori di Bianca Serena Evangelisti
e Davide - per essere riusciti a conciliare le esigenze di squadra, quelle scolastiche e la passione che Bianca ha per questo sport.
Cristiano Riciputi

Calcio serie B. Il Cesena in ritiro ad Acquapartita fino a gioved 4 agosto

ufficialmente partita la stagione del


2016/2017 del Cesena Calcio. Dopo
la presentazione ufficiale della rosa
che affronter il prossimo campionato di
serie B, tenutasi gioved 14 luglio
allOrogel Stadium Dino Manuzzi, la
squadra da una settimana si trova in ritiro
ad Acquapartita (Bagno di Romagna)
dove sta sostenendo la preparazione (fino
al 4 agosto). Ai bianconeri in ritiro, si sono
aggiunti i difensori Antonio Balzano
proveniente dal Cagliari, Michele Rigione,
da Lanciano, e il portiere Michael Agazzi
dal Milan. Un Cesena dalla rosa in
divenire e per il quale difficile fare
previsioni sugli obiettivi della stagione. Si
prevedono manovre per sfoltire lattacco
con Ragusa, Ciano e Djuric molto richiesti
sul mercato.
Tra le amichevoli di luglio spiccano
Cesena - Primavera in programma sabato
23 luglio alle 17 al Campo di Acquapartita;
Forl - Cesena in programma marted 26
luglio alle 20,30 allo stadio Morgagni di
Forl, e Cesena - Fiorentina in programma
venerd 29 luglio alle 20,45 allOrogel
Stadium - Dino Manuzzi, valevole per il
Memorial Lugaresi. Per questa
occasione il presidente ha annunciato
che chi ha gi sottoscritto labbonamento
potr entrare allo stadio al prezzo di tre
euro, sia in curva che nei distinti. Gioved
scorso, alla conferenza stampa erano
presenti oltre al presidente e al mister
massimo Drago, anche il veterano
Daniele Capelli e i due neoacquisti
bianconeri, Romano Perticone e Andrea
Schiavone.
Il 95 per cento dei giocatori in rosa - ha

Al via la stagione

SOTTO, LA PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA


ALLOROGEL STADIUM DINO MANUZZI
(PIPPOFOTO)

SABATO 14 LUGLIO: ALLENAMENTO MATTUTINO


PER IL CESENA SOTTO GLI OCCHI
DI MISTER DRAGO. FOTO MM

Dopo la conferenza stampa


di presentazione
della squadra, i bianconeri
impegnati nelle prime sedute
di allenamento
Mercato ancora aperto

Azeglio
Vicini,
Una vita
in azzurro
FOTO MAURO ARMUZZI

dichiarato con orgoglio Lugaresi - sono di


nostra propriet. Il presidente
bianconero si dice soddisfatto del
mercato, che si chiuder a fine agosto e
con trattative ancora in essere. Siamo
contenti del lavoro fatto in sede di
campagna acquisti. Abbiamo coperto
quasi tutti i ruoli. Ci sar ancora qualche
movimento in entrata e in uscita.
Lugaresi si poi soffermato sugli obiettivi
della prossima stagione, senza
sbilanciarsi troppo. Con la rosa al
completo puntiamo a un campionato
che possa fare divertire, portare alto
lonore del Cesena in Italia, in unottica di
correttezza e di spirito di sacrificio che ci
ha sempre contraddistinto. Un punto di
forza lallenatore Massimo Drago, che
stato riconfermato.

uecento i soci del Panathlon Club


Cesena che insieme ai loro ospiti
sono intervenuti, sabato scorso 16
luglio, al Grand Hotel Da Vinci di
Cesenatico in occasione della
presentazione del libro Una vita in
azzurro di Azeglio Vicini.
Presenti, per la sorpresa allex ct della
Nazionale, i suoi pretoriani che, da lui
allenati, salvarono il Cesena dalla
retrocessione in serie C nel lontano 199293 con ben dodici risultati utili

consecutivi: Maurizio Marin, Filippo


Masolini, Gianbattista Scugugia,
Filippo Medri, Gianpiero Ceccarelli,
Alberto Fontana, Stefano Dadina,
Christian Lantignotti, Adriano
Piraccini, Alessandro Teodorani, Luigi
Piangerelli.
Durante la serata, condotta dal
giornalista Giorgio Martino, stato
festeggiato il trentennale di fondazione
del Panathlon club di Cesena di cui
Azeglio Vicini presidente onorario.

Ciclismo

Assolo di Diego Molisso


Lesordiente di 1 anno della Fausto Coppi
di Cesenatico, Diego Molisso ha vinto alla
media dei 44 orari con tre minuti di
vantaggio la gara di domenica 17 luglio a
Porto SantElpidio. scattato dal 1 giro
del circuito di quattro chilometri da
ripetere sette volte. Ben protetto dai suoi
compagni di squadra Manuel Vannucci,
Simone Garuffi e Jacopo Spano
(classicatisi al 4, 7 e 8 posto).

22

Sport Csi

Gioved 21 luglio 2016

Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano


Comitato di Cesena

Presentata lasquadradel Centro sportivo di Cesena

Tutti i numeri (e i nomi)


del Consiglio
e delle Commissioni

a riunione del Consiglio del Csi Cesena di


domenica 26 giugno stata una delle pi
importanti del quadriennio 2012/2016. Non solo
perch ne sanciva la chiusura, con i vari bilanci e
riflessioni sul futuro dellassociazione, ma anche perch
apriva un altrettanto momento associativo: lapertura
ufficiale del quadriennio 2016/2020 con lapprovazione
del nuovo organico del Csi di Cesena. Riconferme e nuovi
incarichi, questo quanto approvato in quella sede nella
prima riunione consiliare dei nuovi eletti per il prossimo
quadriennio. A tutti laugurio di un buon lavoro!
Consiglio: Luciano Morosi (presidente), Alessandro
Santini (vice presidente vicario), Renato Quadrelli (vice
presidente). I consiglieri: Fiorenzo Antolini, Stefano
Battistini, Paolo Calbucci, Giovanni Ceccarelli, Stefano
Cecchini, Alfredo Cola, Adriano Flamminj, Fabrizio Merli,
Giovanni Pretolani, Christian Valbonesi. Segretario Matteo
Grotti.
Presidenza: Luciano Morosi, Alessandro Santini, Renato
Quadrelli, Stefano Cecchini, Mauro Armuzzi, don
Giovanni Savini, Marco Casali, Massimo Danesi, Adriano
Flamminj, Valerio Fabbri, Giuseppe Degli Angeli, Sara
Amati.
Segreteria: Anna Maria Martini, Denis Pieraccini, Monica
Baldazzi. Revisori dei conti: Massimo Danesi, Valerio
Bertozzi, Marco Fiumana.
Commissioni Tecniche: Renato Quadrelli direttore Area

Sportiva; Flamminj Adriano


vice.
Calcio a 11, a 7, a 5 e
Giovanile: Adriano
Flamminj, responsabile coordinatore; Fiorenzo Antolini,
calcio a 11; Simon Babini, calcio a 11; Christian Valbonesi,
calcio a 7; Denis Pieraccini, calcio a 5 maschile e
femminile; Luciano Valeriani, calcio giovanile; Giovanni
Ceccarelli, calcio giovanile; Daniele Della Strada, Doas e
CeAF.
Pallavolo: Alessandro Venzi, responsabile; Stefano Gurioli,
componente; Marco Censi, designatore arbitri.
Beach tennis: Giuseppe Corzani, responsabile. Scacchi:
Patrizio Di Piazza, responsabile. Pattinaggio: Giuseppe
Degli Angeli, responsabile; Stefano Ceccarelli,
componente. Ginnastica ritmica: Gabriela Aldronic,
responsabile; Adeline Ursache, componente. Ginnastica
artistica, Centri estivi e Centri Giovanili: Alessandro
Santini, responsabile, Giovanni Boschi coordinatore,
Mauro Armuzzi componente. Sport invernali: Giovanni
Ceccarelli, responsabile. Ciclismo: Fabrizio Merli,
responsabile. Nuoto: Cristina Nanni, responsabile. Atletica
leggera: Giovanni Pretolani, responsabile. Pallacanestro:
Massimo Santarelli, responsabile; Carlo Venturi,
componente. Ballo: Mauro Armuzzi, responsabile.
Amici del Lugaresi: Luciano Morosi e Alessandro Santini,
rappresentanti Csi Cesena.
Associazione Sportiva Csi Cesena: AdrianoFlamminj,

presidente. Parrocchie, Diocesi, Consulta Giovanile e


Aggregazioni laicali: Marco Casali, responsabile; Renato
Quadrelli, componente, don Giovanni Savini,
componente. Stampa e comunicazione: Mauro Armuzzi,
responsabile; Marco Fiumana, componente, Luciano
Morosi, componente; Daniele Della Strada, componente.
Commissione Grandi Eventi: Renato Quadrelli,
responsabile; Giovanni Ceccarelli, componente.
Giustizia Sportiva: Giudice Unico: Elio Lorenzini giudice
unico; Nerino Passotti, aiuto giudice unico. Commissione
giudicante: Luca Spignoli, presidente; Roberto Raccagni,
componente; Enrico Severi, componente; Angelo
Muccioli, componente; Piero Ferrara, rappresentante
gruppo arbitri di calcio.
Commissione Arbitri e Giudici di Gara: Marco Censi,
presidente; Gabriele Agostini, calcio; Fabrizio Merli,
ciclismo; Patrizio Di Piazza, scacchi; Cristina Nanni,
nuoto; Massimo Bigi, beach tennis; Massimo Santarelli,
pallacanestro; Stefano Ceccarelli, pattinaggio; Giovanni
Boschi, ginnastica.
Gruppo Arbitri di Calcio: responsabile: Valerio Fabbri;
Consiglio: Novella Razzani, Massimo Gregori, Angelo
Macchini, Giovanni Della Strada, Del Vecchio Paolo.
Revisori dei conti: Lucchi Andrea, Vito Perna.

MOUNTAIN BIKE.Tre percorsi per la gara di domenica 31 luglio


con partenza dalla parrocchia di Case Finali di Cesena

FOTO DARCHIVIO (EDIZIONE 2015)


DELLA GRAN FONDO CICLOTURISTICA
CITT DI CESENA

Sui sentieri di collina


la Gran fondoCitt di Cesena

omenica 31 luglio avr luogo la


3 edizione della Granfondo
cicloturistica Citt di Cesena,
10 Trofeo Sport per crescere
insieme, 9 tappa del circuito Csi
Pedalando con gusto, nonch 3
appuntamento del tritticoIn bici per
unire. Domenica 8 maggio il Baracca
Lugo aveva organizzato il Giro della
Romagna e domenica 19 giugno
lArs et Robur di Cesena aveva
indetto la 15 Granfondo Memorial

Corzani.
Levento, a cura dellUsd San Marco
di Cesena, prevede tre tipi di
percorso: uno lungo (110 chilometri
con un dislivello di 2.100 mt), che,
partendo dalla parrocchia di Case
Finali di Cesena prosegue per
Borello, Piavola, Linaro, Ranchio,
Monte Mercurio, Pieve di Rivoschio,
Pian di Spino, Teodorano, Monte
Cavallo, Formignano, Cesena, Rio
Eremo, Sorrivoli, Monteleone,

Montiano, Calisese e ritorna in


parrocchia.
Il secondo percorso medio (85
chilometri con un dislivello di 1.200
mt), con la variante che da
Formignano arriva a Cesena. Il terzo
quello corto (60 chilometri con un
dislivello di 750 mt), che contempla il
passaggio a Piavola e il ritorno alla
parrocchia di Case Finali.
Lungo il tragitto sono previsti
numerosi punti di ristoro per le
migliaia di ciclisti attesi anche per
questa edizione, alla luce degli
importanti riscontri numerici
ottenuti nei primi due anni.
Accanto alla Granfondo vengono
proposte altre due iniziative: la sera
di gioved 28 luglio, Cesena Mtb
night, un percorso in notturna per le
strade del nostro Comune e nella
stessa giornata del 31 luglio il Giro
del Buongustaio per i possessori di
tessere cicloturistica, il cui percorso
parte sempre dalla parrocchia di
Case Finali per toccare poi le localit
di San Carlo, Borello, Piavola e Linaro
e, passando ancora per Borello e San
Carlo, ritornare a Cesena.
Le iscrizioni si ricevono sino al 29
luglio presso Alice Bike in via Cervese
2361, Cesena, tel. 0547 481046;
sabato 30 luglio dalle 9 alle 12,30 e
dalle 15 alle 19 e domenica 31 luglio
dalla 6,30 alle 7,30 presso la
parrocchia di Case Finali di Cesena.
La partenza prevista domenica 31
luglio dalle 6 alle 7,30.

Tornei estivi
I primi risultati
Lattivit sportiva promossa dal comitato cesenate
del Csi non conosce soste e prosegue anche durante
il periodo estivo, in cui vengono organizzati da
varie societ numerosi tornei calcistici.
I risultati delle prime competizioni hanno
evidenziato per il Torneo di calcio a 5 maschile
Memorial M. Calisesi indetto dal Centro Giovani
Praconi e giunto alla sua ottava edizione (cui
hanno partecipato otto societ) il successo nella
nale Big dellUs Gli Zii, per 8 a 7, dopo la disputa
dei calci di rigore, sul Bar Bot e la vittoria
conclusiva nella nale Small dellUs Sgumb, con il
parziale di 6 a 3, sullHomo Viator.
Per quanto concerne il 4 Torneo di calcio a 8
maschile di Romagnano, curato dallomonima
societ sportiva locale, che ha visto ladesione di
nove formazioni, nel turno di seminale il Bar
Leonardi Montecastello ha superato agevolmente
per 5 a 1 lUs Invito e il Romagnano ha prevalso di
misura (4 a 3), sul Cheers Agrimarket. Nella nale
valevole per il primo posto il Romagnano ha vinto
con un solo goal di scarto (3 a 2), a spese del Bar
Leonardi Montecastello.
Nel 27esimo Torneo di calcio a 5 maschile di Santa
Maria Nuova, organizzato dalla Pol. 1980, che ha
fatto registrare la presenza di nove compagini, il
turno di seminale ha visto il successo del Fantapes
(5 a 3), sulla Pol. 1980 e della Tranceria Ermeti (7 a
5) dopo i calci di rigore, ai danni del Tin Trip; nella
nalissima il Fantapes ha regolato con il classico
punteggio di 2 a 0 la Tranceria Ermeti.
Inne, per la 10 Toyota Cup, torneo di calcio a 5
maschile di Sarsina, indetto dalla Pol. Il Circolo
Sarsina che ha coinvolto nove squadre, il Grottino
ha vinto la nale per il 3 posto, battendo con una
sola rete di differenza (5 a 4), lOlimpia Costruzioni
e la Cangini Benne si aggiudicata la vittoria
assoluta della competizione, superando per 6 a 2
lUs Gli Implacabili.

Pagina aperta

Il direttore risponde

Gioved 21 luglio 2016

23

LOcchio indiscreto

Luomo moderno pare acceccato dallodio


Non pi in grado di riconoscere la bellezza del dono della vita

aro direttore, oggi il 15 luglio 2016. Mi sveglio con il sorriso stampato sulla faccia
pronta a godermi un altro giorno di meritato
riposo dopo la maturit. Accendo il telefono,
guardo le notifiche e una in particolare colpisce la
mia attenzione Attentato a Nizza. 84 morti e decine di feriti. Subito corro ad accendere la televisione per informarmi sullaccaduto e quella che
doveva essere una mattinata tranquilla di riposo si
trasforma in una giornata turbolenta e piena di inquietudine. Mille domande mi frullano nel cervello, ma ce n una che pi di tutte fa sobbalzare il
mio cuore: Come pu luomo essere capace di arrivare a tanto? Come pu luomo scegliere il male per
s stesso e per gli altri?.
Non capisco perch luomo stia tentando di suicidarsi in questo modo cos brutale e barbaro. Non
dovrebbe essere la vita il dono pi bello e sacro che
ci stato fatto? Eppure luomo odierno accecato
non si sa bene da cosa, dallodio forse, e non pi
in grado di riconoscere la bellezza di tale dono. Diceva Beatrice nel I canto del Paradiso Vero che,
come forma non saccorda / molte fiate a lintenzion de larte, / percha risponder la materia sorda,
/ cos da questo corso si diparte / talor la creatura,
cha podere /di piegar, cos pinta, in altra parte, ovvero tutto ci che stato creato tende naturalmente
a ritornare dal suo creatore, ma luomo, essendo
dotato del libero arbitrio ha la capacit di piegare
la volont divina, di distorcerla, di deviarla verso
unaltra direzione. E in questo modo luomo, scegliendo di indirizzare la sua libert verso il male,
diventa schiavo di esso e inizia a provare odio. I terroristi odiano gli occidentali, gli occidentali odiano
a loro volta i terroristi. I terroristi diffondono panico e terrore. Gli occidentali rincarano la dose di
bombardamenti. E tutto questo fino a quando?
Fino a quando anche lultimo terrorista non sar
annientato? Non credo proprio.
Luomo occidentale non si rende pi conto che se
esiste un califfato che si fa chiamare Isis, se esistono
dei terroristi che si fanno esplodere o che investono
quante pi persone possibili durante un momento
di festa, allora il problema non sta nella pazzia di
questi ultimi, ma nel fatto che noi stessi non abbiamo pi un punto di riferimento, una guida da
seguire. Ricordo che dopo gli attentati di novembre,
un mio carissimo professore disse a me e ai miei
compagni Questo quello che i terroristi fanno:
induriscono il cuore delluomo e spingono noi occidentali a pensare che la nostra vita non ha senso. E
se il cuore delluomo si indurisce, se luomo convinto di potercela fare da solo perch tanto nulla ha

senso e smette quindi di seguire una guida, allora


la fine. Se smettiamo totalmente di seguire e non
cominciamo a plasmare il nostro spirito e a correggerlo prima che il male si incallisca, come dice
Seneca in una delle Epistulae ad Lucilium, allora
il male stesso predominer. Il problema sta
quindi nel mantenere il cuore aperto alla realt
senza lasciare che questi attentati intacchino la
nostra vita quotidiana rendendola piena di
paura e di angoscia. Il nocciolo della questione
sta nel cercare una guida che ci permetta di dare
un giudizio sulla realt che stiamo vivendo, perch altrimenti rischiamo di combattere lodio con
lodio, il che assolutamente inutile. Pi ci lasciamo spaventare dai terroristi, pi cediamo a
questo odio, e pi la nostra libert diminuisce, si
frantuma, e il nostro cuore si indebolisce. Ma se
invece teniamo vive le domande, e iniziamo a
chiederci qual lorigine, il motivo ultimo di tutte
queste stragi allora possiamo avere una possibilit di vincere questa guerra contro il terrorismo.
Il segreto per combattere il terrore e la paura non
rispondere con le stesse armi dei terroristi, nonostante questa sia la via pi razionale da seguire,
ma trovare una guida da seguire, un punto fermo
e saldo che non vacilla davanti a queste assurde
atrocit e nemmeno davanti alla morte.
Elisa Del Testa (Cesena)

arissima Elisa, grazie di cuore per questo


tuo intenso e appassionato scritto a cui do
spazio molto volentieri. bello che una
giovane fresca di maturit (e che maturit, visto
il tuo 100 su 100, complimenti!) si interroghi, e lo
faccia pubblicamente, su temi cos importanti e
delicati. Colgo solo un brandello del tuo scritto.
Ti chiedi come mai certi giovani possano uccidere cos facilmente. Arrischio una risposta
prendendo ci che ha detto luned scorso a Cesenatico il noto giornalista della Stampa, Domenico Quirico (cfr. pag. ). A queste persone stato
tolto il problema del rimorso. Combattono convinti di essere nel giusto e di dover stabilire un
nuovo ordine sociale, secondo la loro fede e le
loro convinzioni. Questa guerra, ha aggiunto
Quirico, durer ancora 20-30 anni.
Mi fermerei qui. Ce n abbastanza per riflettere,
anche per approfondire quanto ha detto sempre
Quirico nel corso della sua serata invitato dalla
parrocchia di San Giacomo.
Buone e meritate vacanze.
Francesco Zanotti
zanotti@corrierecesenate.it

Locchio indiscreto di questa settimana ci


viene segnalato da un gentile abbonato. Il pilone sorregge il cartello che indica la nuova
rotonda di Case Missiroli venendo da Rimini
verso Cesena. Nel 2015, mentre rientrava a
casa, il nostro amico stato tamponato da
una vettura che lo ha spinto contro il cartello
che segnala la rotonda (foto a sinistra). La sicurezza era data da una transenna che, al momento dell'impatto, si completamente
piegata. Cosa stato fatto per mettere in sicurezza la strada? Semplicemente
stata spostata la transenna inutilizzabile dallaltro lato del cartello, sostituendola
con quella dellaltra parte. Alla faccia delle strade sicure!

Festa della Madonna a Balze


di Verghereto, il grazie
del parroco don Renato
Un grazie a monsignor vescovo per la
sua presenza, le celebrazione e il Magistero autorevole con cui ci ha guidati.
Un grazie a don Alessandro per la maestria con cui ci ha preparati alla festa.
Un grazie a tutti i volontari che hanno
curato gli allestimenti e la logistica per
la realizzazione dei vari eventi nei quattro giorni di Festa e per la accoglienza
dei numerosi pellegrini. Un grazie a tutti
gi intervenuti a rendere onore alla Madonna, in particolare ai pellegrini venuti
dal circondario e alle sezioni Unitalsi e
Cvs di Cesena. Un grazie alla Beata Vergine Maria per essere riapparsa in tutto
il suo materno splendore e per averci
ancora una volta indicato la strada di
Cristo, suo Figlio.
don Renato Baldazzi
parroco di Balze e Montecoronaro

TURISMO

Cos cambiano
le vacanze
Tempo destate
Tutti
gli appuntamenti
del territorio
C.I.P. - Via del Seminario 85 - Corriere Cesenate 2016