Sei sulla pagina 1di 16

Documentazione tecnica di prodotto

NORMA ITALIANA

Scrittura
Requisiti generali

UNI EN ISO
3098-0
APRILE 2000

Technical product documentation

Lettering

DESCRITTORI

Disegno, disegno tecnico, scrittura, carattere grafico, lettera (simbolo),


specificazione, generalit

CLASSIFICAZIONE ICS

01.100.01

SOMMARIO

La norma specifica i requisiti generali per la scrittura da applicare


nellambito della documentazione tecnica di prodotto, in particolare, nei
disegni tecnici.

RELAZIONI NAZIONALI

La presente norma sostituisce la UNI 7559-1.

RELAZIONI INTERNAZIONALI

= EN ISO 3098-0:1997 (= ISO 3098-0:1997)


La presente norma la versione ufficiale in lingua italiana della norma
europea EN ISO 3098-0 (edizione dicembre 1997).

ORGANO COMPETENTE

Commissione "Disegni tecnici e documentazione tecnica di prodotto"

RATIFICA

Presidente dellUNI, delibera del 21 marzo 2000

RICONFERMA

UNI
Ente Nazionale Italiano
di Unificazione
Via Battistotti Sassi, 11B
20133 Milano, Italia
Gr. 4

NORMA EUROPEA

General requirements

UNI - Milano 2000


Riproduzione vietata. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente documento
pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senza
il consenso scritto dellUNI.

N di riferimento UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina I di IV

PREMESSA NAZIONALE
La presente norma costituisce il recepimento, in lingua italiana, della norma europea EN ISO 3098-0 (edizione dicembre 1997), che
assume cos lo status di norma nazionale italiana.
La traduzione stata curata dallUNI.
La Commissione "Disegni tecnici e documentazione tecnica di prodotto" dellUNI, che segue i lavori europei sullargomento, per delega della Commissione Centrale Tecnica, ha approvato il progetto
europeo il 30 settembre 1997 e la versione in lingua italiana della
norma il 6 marzo 2000.

Le norme UNI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione di nuove


edizioni o di aggiornamenti.
importante pertanto che gli utenti delle stesse si accertino di essere in possesso
dellultima edizione e degli eventuali aggiornamenti.
Le norme UNI sono elaborate cercando di tenere conto dei punti di vista di tutte le parti
interessate e di conciliare ogni aspetto conflittuale, per rappresentare il reale stato
dellarte della materia ed il necessario grado di consenso.
Chiunque ritenesse, a seguito dellapplicazione di questa norma, di poter fornire suggerimenti per un suo miglioramento o per un suo adeguamento ad uno stato dellarte
in evoluzione pregato di inviare i propri contributi allUNI, Ente Nazionale Italiano di
Unificazione, che li terr in considerazione, per leventuale revisione della norma stessa.

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina II di IV

INDICE
PREMESSA

SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

RIFERIMENTO NORMATIVO

DEFINIZIONI

REQUISITI GENERALI

5
5.1

DIMENSIONI
4
Dimensione nominale ............................................................................................................................. 4
............................................................................................................................................................................ 4
............................................................................................................................................................................ 4
............................................................................................................................................................................ 4
Posizione della linea centrale............................................................................................................. 5
............................................................................................................................................................................ 5
............................................................................................................................................................................ 5
Gamma delle dimensioni nominali .................................................................................................. 5
Angolo di scrittura ..................................................................................................................................... 6
............................................................................................................................................................................ 6
Tipi di scrittura ............................................................................................................................................ 6
Dimensioni della scrittura di tipo A.......................................................................................................... 7
Dimensioni della scrittura di tipo B.......................................................................................................... 7
Testi o zone di testo sotto o sopralineate .................................................................................... 7
............................................................................................................................................................................ 8
............................................................................................................................................................................ 8

figura

figura

figura

5.2
figura

figura

figura

prospetto

prospetto

figura

figura

5.3
5.4
5.5

5.6

6
APPENDICE
(informativa)

DESIGNAZIONE

BIBLIOGRAFIA

10

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina III di IV

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina IV di IV

Documentazione tecnica di prodotto


NORMA EUROPEA

Scrittura

EN ISO 3098-0

Requisiti generali
DICEMBRE 1997
Technical product documentation
EUROPEAN STANDARD

Lettering
General requirements (ISO 3098-0:1997)
Documentation technique de produits

NORME EUROPENNE

criture
Prescriptions gnrales (ISO 3098-0:1997)
Technische Produktdokumentation

EUROPISCHE NORM

Schriften
Grundregeln (ISO 3098-0:1997)

DESCRITTORI

Disegno, disegno tecnico, scrittura, carattere grafico, lettera (simbolo), specificazione, generalit

ICS

01.100.10

La presente norma europea stata approvata dal CEN il 10 novembre 1997.


I membri del CEN devono attenersi alle Regole Comuni del CEN/CENELEC
che definiscono le modalit secondo le quali deve essere attribuito lo status di
norma nazionale alla norma europea, senza apportarvi modifiche. Gli elenchi
aggiornati ed i riferimenti bibliografici relativi alle norme nazionali corrispondenti possono essere ottenuti tramite richiesta alla Segreteria Centrale oppure ai
membri del CEN.
La presente norma europea esiste in tre versioni ufficiali (inglese, francese e
tedesca). Una traduzione nella lingua nazionale, fatta sotto la propria responsabilit da un membro del CEN e notificata alla Segreteria Centrale, ha il medesimo status delle versioni ufficiali.
I membri del CEN sono gli Organismi nazionali di normazione di Austria,
Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda,
Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito,
Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera.

CEN
COMITATO EUROPEO DI NORMAZIONE
European Committee for Standardization
Comit Europen de Normalisation
Europisches Komitee fr Normung
Segreteria Centrale: rue de Stassart, 36 - B-1050 Bruxelles

1997 CEN
Tutti i diritti di riproduzione, in ogni forma, con ogni mezzo e in tutti i Paesi, sono
riservati ai Membri nazionali del CEN.
UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 1 di 12

PREMESSA
Il testo della norma internazionale ISO 3098-0 stato elaborato dallISO/TC 10 "Disegni
tecnici, definizione dei prodotti e documentazione relativa" in collaborazione con il CEN/CS.
Alla presente norma europea deve essere attribuito lo status di norma nazionale, o mediante la pubblicazione di un testo identico o mediante notifica di adozione, entro giugno 1998,
e le norme nazionali in contrasto devono essere ritirate entro giugno 1998.
In conformit alle Regole Comuni CEN/CENELEC, gli enti nazionali di normazione dei seguenti Paesi sono tenuti a recepire la presente norma europea: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia,
Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera.

NOTIFICA DI ADOZIONE
Il testo della norma internazionale ISO 3098-0:1997 stato approvato dal CEN come norma europea senza alcuna modifica.

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 2 di 12

SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE


La presente parte della ISO 3098 specifica, con le altre parti della norma stessa, i requisiti
generali per la scrittura da applicare nellambito della documentazione tecnica di prodotto
(in particolare, nei disegni tecnici).
Essa comprende sia le convenzioni fondamentali, sia le regole specifiche relative alla
scrittura mediante:
a) mano libera (avvalendosi di una "quadrettatura di fondo");
b) normografi e strumenti per scrittura manuale (ISO 9178);
c) caratteri trasferibili;
d) sistemi di scrittura e disegno computerizzati.

RIFERIMENTO NORMATIVO
La norma sottoindicata contiene disposizioni valide anche per la presente parte della
ISO 3098 in quanto in essa espressamente richiamata.
Al momento della pubblicazione della presente norma era in vigore ledizione sottoindicata.
Tutte le norme sono soggette a revisione, pertanto gli interessati che stabiliscono accordi
sulla base della presente parte della ISO 3098 sono invitati a verificare la possibilit di applicare ledizione pi recente della norma richiamata. I membri dellISO e dellIEC posseggono gli elenchi delle norme internazionali in vigore.
ISO 128-20:1996
Technical drawings - General principles of presentation - Basic
conventions for lines [Disegni tecnici - Principi generali di rappresentazione - Convenzioni di base delle linee]

DEFINIZIONI
Ai fini della presente parte della ISO 3098, si applicano le definizioni seguenti.

3.1

linea centrale: Linea immaginaria passante per la mezzeria di ogni tratto o porzione di
tratto, che forma una parte significativa di ciascun elemento di un carattere grafico.

3.2

Nota 1

Le linee possono essere tracciate per mezzo di una penna tubolare, conformemente alle ISO 9175-1 e
ISO 9175-2.

Nota 2

La linea centrale il dato base di partenza per la realizzazione di strumenti di scrittura, quali normografi o
programmi per la generazione di caratteri.

serie di caratteri grafici: Insieme finito di caratteri grafici diversi, appartenenti ad un determinato tipo di scrittura, costituito da lettere di un dato alfabeto, cifre, segni diacritici, segni di interpunzione ed altri segni grafici, completo per un determinato scopo (vedere anche ISO 2382-4).

3.3

scrittura:
1) Operazione consistente nel tracciamento di caratteri grafici di una data serie su di un
dato supporto di disegno (tecnico) (a completamento di una rappresentazione grafica).
2) Complesso di informazioni non grafiche su di un supporto di disegno (tecnico) (testo,
istruzioni, quote, ecc.).
3) Complesso di caratteri grafici di una data serie che pu essere utilizzata per trasferire
informazioni non grafiche su di un supporto di disegno (tecnico).

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 3 di 12

REQUISITI GENERALI
Le caratteristiche fondamentali richieste per la scrittura sono elencate da 4.1 a 4.3.

4.1

Leggibilit, da ottenersi con uno spazio fra carattere e carattere pari al doppio della grossezza del tratto utilizzato per la scrittura.
Questo spazio pu essere ridotto ad un valore pari alla grossezza del tratto, allo scopo di ottenere un migliore effetto visivo, nel caso di accostamento di caratteri particolari, quali LA,
TV o Tr.

4.2

Compatibilit con i procedimenti di riproduzione generalmente utilizzati (diazocopiatura,


microfilmatura, telefax, ecc.).

4.3

Compatibilit con i sistemi di disegno computerizzati.

DIMENSIONI

5.1

Dimensione nominale
La dimensione nominale della scrittura definita dallaltezza (h) del contorno esterno delle lettere maiuscole (vedere figura 1 e prospetti 1 e 2).
Le dimensioni assegnate nelle figure da 1 a 3 per lalfabeto latino (L) si applicano ugualmente agli alfabeti cirillico (C) e greco (G).
figura

figura

figura

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 4 di 12

5.2

Posizione della linea centrale


Laltezza nominale (h) e lo spazio fra caratteri (a) devono essere utilizzati come riferimento per definire la linea centrale (vedere figure 4 e 5). Per le altre dimensioni vedere i prospetti 1 e 2.
h1 = h d
a1 = a + d
Quando la scrittura ottenuta mediante sistemi CAD (vedere la ISO 3098-5), si devono rispettare le stesse dimensioni valide per le altre tecniche di scrittura.

5.3

figura

figura

Gamma delle dimensioni nominali


La gamma delle dimensioni nominali la seguente:
1,8 mm; 2,5 mm; 3,5 mm; 5 mm; 7 mm; 10 mm; 14 mm; 20 mm.
La ragione 2 che caratterizza le altezze di scrittura stata ottenuta partendo dalla progressione geometrica normalizzata delle dimensioni dei formati della carta (vedere la ISO 216).
La grossezza dei tratti deve essere conforme a quella della ISO 128-20; le lettere maiuscole e minuscole devono avere la stessa grossezza di tratto.

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 5 di 12

5.4

Angolo di scrittura
La scrittura pu essere verticale (diritta), come indicato nelle figure da 1 a 5, o inclinata
(pendente) verso destra a 75 rispetto allorizzontale (vedere figura 6).
figura

5.5

Tipi di scrittura
I differenti tipi di scrittura sono i seguenti:
-

scrittura di tipo A, verticale (V)


scrittura di tipo A, inclinata (S)

Dimensioni specificate nel prospetto 1

scrittura di tipo B, verticale (V)


(tipo da preferire)
scrittura di tipo B, inclinata (S)

Dimensioni specificate nel prospetto 2

scrittura di tipo CA, verticale (V)


scrittura di tipo CA, inclinata (S)
scrittura di tipo CB, verticale (V)
(tipo da preferire)
scrittura di tipo CB, inclinata (S)

Vedere ISO 3098-5


(per le applicazioni CAD)

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 6 di 12

prospetto

Dimensioni della scrittura di tipo A

Dimensioni in mm
Caratteristica

Rapporto
in funzione
di h

Dimensioni

Altezza di scrittura

(14/14)h

1,8

2,5

3,5

10

14

20

Altezza della lettera minuscola (altezza della lettera x)

c1

(10/14)h

1,3

1,8

2,5

3,5

10

14

Coda della lettera minuscola

c2

(4/14)h

0,52

0,72

1,4

2,8

5,6

Rialzo (ramo asta) della lettera minuscola

c3

(4/14)h

0,52

0,72

1,4

2,8

5,6

Zona interessata dai segni diacritici (lettera maiuscola)

(5/14)h

0,65

0,9

1,25

1,75

2,5

3,5

Spazio fra i caratteri

(2/14)h

0,26

0,36

0,5

0,7

1,4

2,8

Spazio minimo fra le linee di base della scrittura

1)

b1

(25/14)h

3,25

4,5

6,25

8,75

12,5

17,5

25

35

Spazio minimo fra le linee di base della scrittura

2)

b2

(21/14)h

2,73

3,78

5,25

7,35

10,5

14,7

21

29,4

Spazio minimo fra le linee di base della scrittura

3)

b3

(17/14)h

2,21

3,06

4,25

5,95

8,5

11,9

17

23,8

(6/14)h

0,78

1,08

1,5

2,1

4,2

8,4

1,44)

14

20

Spazio tra le parole

Grossezza del tratto


1)
2)
3)
4)

(1/14)h

0,13

4)

0,18

4)

0,25

0,35

4)

0,5

0,7

4)

Stile di scrittura: lettere maiuscole e minuscole con segni diacritici (vedere figura 1).
Stile di scrittura: lettere maiuscole e minuscole senza segni diacritici (vedere figura 2).
Stile di scrittura: lettere maiuscole solamente (vedere figura 3).
Valori arrotondati. I valori delle dimensioni da c1 fino ad e sono calcolati dai valori arrotondati di d.

prospetto

Dimensioni della scrittura di tipo B

Dimensioni in mm
Caratteristica

Rapporto
in funzione
di h

Altezza di scrittura

(10/10)h

Dimensioni

1,8

2,5

3,5
4)

10

3,5

4)

10

4)

Altezza della lettera minuscola (altezza della lettera x)

c1

(7/10)h

1,26

1,75

2,5

Coda della lettera minuscola

c2

(3/10)h

0,54

0,75

1,05

1,5

2,1

4,2

Rialzo (ramo asta) della lettera minuscola

c3

(3/10)h

0,54

0,75

1,05

1,5

2,1

4,2

Zona interessata dai segni diacritici (lettera maiuscola)

(4/10)h

0,72

1,4

2,8

5,6

Spazio fra i caratteri

14

(2/10)h

0,36

0,5

0,7

1,4

2,8

Spazio minimo fra le linee di base della scrittura

1)

b1

(19/10)h

3,42

4,75

6,65

9,5

13,3

19

26,6

38

Spazio minimo fra le linee di base della scrittura

2)

b2

(15/10)h

2,7

3,75

5,25

7,5

10,5

15

21

30

Spazio minimo fra le linee di base della scrittura

3)

b3

(13/10)h

2,34

3,25

4,55

6,5

9,1

13

18,2

26

Spazio tra le parole

(6/10)h

1,08

1,5

2,1

4,2

8,4

12

Grossezza del tratto

(1/10)h

0,18

0,25

0,35

0,5

0,7

1,4

1)
2)
3)
4)

5.6

Stile di scrittura: lettere maiuscole e minuscole con segni diacritici (vedere figura 1).
Stile di scrittura: lettere maiuscole e minuscole senza segni diacritici (vedere figura 2).
Stile di scrittura: lettere maiuscole solamente (vedere figura 3).
Valori arrotondati.

Testi o zone di testo sotto o sopralineate


Quando un testo o una zona di testo deve avere sottolineature o sopralineature, il tratto
tracciato sopra o sotto il testo deve essere interrotto in corrispondenza delle code delle
lettere minuscole (per esempio figura 7) ed alle lettere maiuscole e minuscole con segni
diacritici (per esempio cediglia, tilde, dieresi, vedere figura 8). Qualora ci non sia possibile, occorre aumentare la distanza fra le linee di base della scrittura.

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 7 di 12

figura

figura

DESIGNAZIONE

6.1

La designazione delle scritture dei tipi A e B deve comprendere i seguenti elementi,


nellordine indicato:
a) "Scrittura";
b) "ISO 3098";
c) il tipo di scrittura ("A" o "B");
d) linclinazione della scrittura ("V" o "S");
e) il tipo di alfabeto ("L", "G" o "C");
f) la dimensione nominale della scrittura, in millimetri.
Esempi
La scrittura di una serie di caratteri grafici di tipo B verticali, in alfabeto latino, di dimensione nominale 5 mm, deve essere designata come segue:
Scrittura ISO 3098 - BVL - 5
La scrittura di una serie di caratteri grafici di tipo A, inclinati, in alfabeto greco, di dimensione nominale 3,5 mm, deve essere designata come segue:
Scrittura ISO 3098 - ASG - 3,5
La scrittura di una serie di caratteri grafici di tipo B inclinati, in alfabeto cirillico, di dimensione nominale 1,8 mm, deve essere designata come segue:
Scrittura ISO 3098 - BSC - 1,8
UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 8 di 12

6.2

La designazione delle scritture dei tipi CA e CB deve comprendere gli elementi seguenti,
nellordine indicato:
a) "Scrittura";
b) "ISO 3098";
c) il tipo di scrittura ("CA" o "CB");
d) il tipo di spaziatura [tabulata (T) o proporzionale (P)];
e) linclinazione della scrittura ("V" o "S");
f) il tipo di alfabeto ("L", "G" o "C");
g) la dimensione nominale della scrittura, in millimetri.
Esempi:
La scrittura di una serie di caratteri grafici di tipo CB, con spaziatura tabulata, inclinata, in
alfabeto latino, di dimensione nominale 2,5 mm deve essere designata come segue:
Scrittura ISO 3098 - CB TSL - 2,5
La scrittura di una serie di caratteri grafici di tipo CA, con spaziatura proporzionale, verticale, in alfabeto greco, di dimensione nominale 3,5 mm, deve essere designata come segue:
Scrittura ISO 3098 - CA PVG - 3,5

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 9 di 12

APPENDICE
(informativa)

A BIBLIOGRAFIA
[1]
[2]
[3]
[4]
[5]
[6]
[7]
[8]

ISO 128:1982, Technical drawings - General principles of presentation


ISO 216:1975, Writing paper and certain classes of printed matter - Trimmed sizes A and B series
ISO 2382-4:1987, Information processing systems - Vocabulary - Part 4: Organization
of data
ISO 3098-5:1997, Technical product documentation - Lettering - Part 5: CAD lettering
of the Latin alphabet, numerals and marks
ISO 9175-1:1988, Tubular tips for hand-held technical pens using India ink on
tracing paper - Part 1: Definitions, dimensions, designations and marking
ISO 9175-2:1988, Tubular tips for hand-held technical pens using India ink on
tracing paper - Part 2: Performance, test parameters and test conditions
ISO 9178-1:1988, Templates for lettering and symbols - Part 1: General principles
and identification markings
ISO 9178-3:1989, Templates for lettering and symbols - Part 3: Slot widths for
technical pens with tubular tips in accordance with ISO 9175-1

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 10 di 12

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 11 di 12

PUNTI DI INFORMAZIONE E DIFFUSIONE UNI

Milano (sede)

Via Battistotti Sassi, 11B - 20133 Milano - Tel. 0270024200 - Fax 0270105992
Internet: www.unicei.it - Email: diffusione@uni.unicei.it

Roma

Via delle Colonnelle, 18 - 00186 Roma - Tel. 0669923074 - Fax 066991604


Email: uni.roma@uni1.inet.it

Ancona

c/o SO.GE.S.I.
Via Filonzi - 60131 Ancona - Tel. 0712900240 - Fax 0712866831

Bari

c/o Tecnopolis CSATA Novus Ortus


Strada Provinciale Casamassima - 70010 Valenzano (BA) - Tel. 0804670301 - Fax 0804670553

Bologna

c/o CERMET
Via A. Moro, 22 - 40068 San Lazzaro di Savena (BO) - Tel. 0516250260 - Fax 0516257650

Brescia

c/o AQM
Via Lithos, 53 - 25086 Rezzato (BS) - Tel. 0302590656 - Fax 0302590659

Cagliari

c/o Centro Servizi Promozionali per le Imprese


Viale Diaz, 221 - 09126 Cagliari - Tel. 070349961 - Fax 07034996306

Catania

c/o C.F.T. SICILIA


Piazza Buonarroti, 22 - 95126 Catania - Tel. 095445977 - Fax 095446707

Firenze

c/o Associazione Industriali Provincia di Firenze


Via Valfonda, 9 - 50123 Firenze - Tel. 0552707206 - Fax 0552707204

Genova

c/o CLP Centro Ligure per la Produttivit


Via Garibaldi, 6 - 16124 Genova - Tel. 0102476389 - Fax 0102704436

La Spezia

c/o La Spezia Euroinformazione, Promozione e Sviluppo


Piazza Europa, 16 - 19124 La Spezia - Tel. 0187728225 - Fax 0187777961

Napoli

c/o Consorzio Napoli Ricerche


Corso Meridionale, 58 - 80143 Napoli - Tel. 0815537106 - Fax 0815537112

Pescara

c/o Azienda Speciale Innovazione Promozione ASIP


Via Conte di Ruvo, 2 - 65127 Pescara - Tel. 08561207 - Fax 08561487

Reggio Calabria

c/o IN.FORM.A. Azienda Speciale della Camera di Commercio


Via T. Campanella, 12 - 89125 Reggio Calabria - Tel. 096527769 - Fax 0965332373

Torino

c/o Centro Estero Camere Commercio Piemontesi


Via Ventimiglia, 165 - 10127 Torino - Tel. 0116700511 - Fax 0116965456

Treviso

c/o Treviso Tecnologia


Via Roma, 4/D - 31020 Lancenigo di Villorba (TV) - Tel. 0422608858 - Fax 0422608866

Udine

c/o CATAS
Via Antica, 14 - 33048 San Giovanni al Natisone (UD) - Tel. 0432747211 - Fax 0432747250

Vicenza

c/o TECNOIMPRESA I.P.I. S.r.l.


Piazza Castello, 2/A - 36100 Vicenza - Tel. 0444232794 - Fax 0444545573

UNI
Ente Nazionale Italiano
di Unificazione
Via Battistotti Sassi, 11B
20133 Milano, Italia

La pubblicazione della presente norma avviene con la partecipazione volontaria dei Soci,
dellIndustria e dei Ministeri.
Riproduzione vietata - Legge 22 aprile 1941 N 633 e successivi aggiornamenti.

UNI EN ISO 3098-0:2000

Pagina 12 di 12