Sei sulla pagina 1di 20

Dimensionamento e Protezione dei CONDOTTI SBARRE (CS)

Impieghi ................................................................................................................2
Norme ...................................................................................................................2
Componenti ..........................................................................................................2
Dimensionamento del Condotto Sbarre ................................................................4
Caratteristiche dellalimentazione ..................................................................4
Caratteristiche dei carichi...............................................................................4
Geometria della Conduttura...........................................................................4
Protezione del condotto sbarre .............................................................................9
Protezione contro il sovraccarico.......................................................................9
Protezione contro il corto circuito ......................................................................9
Protezione contro gli effetti termici.................................................................9
Protezione contro gli effetti elettrodinamici ....................................................9
Protezione delle derivazioni ................................................................................14
Protezione contro il cortocircuito:.................................................................14
Protezione contro il sovraccarico: ................................................................14
Caduta di tensione ..............................................................................................15
Calcolo della caduta di tensione con carichi non uniformemente distribuiti. 17
Perdite per effetto Joule......................................................................................18

1
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Impieghi
Negli impianti elettrici in ambito industriale, logistico e nel terziario, lutilizzo dei
condotti sbarre permette di ottimizzare la distribuzione dellenergia anche a
fronte delle successive ed inevitabili modifiche (aggiunte, spostamenti,
sostituzione degli apparecchi utilizzatori) inoltre facilita gli interventi di
manutenzione e le verifiche di sicurezza.
Sono prevalentemente usati per:
-

alimentazione di punti luce, alimentazione di sicurezza e piccola forza


motrice;

linee di distribuzione (medie potenze);

alimentazione e distribuzione di medie e grandi potenze;

collegamenti quadro-trafo o quandro-quadro

alimentazione di utenze mobili (carri ponte).

Norme
Le norme di riferimento per i condotti sbarre sono:
IEC 60439 1 Low-voltage switchgear and controlgear assemblies Part 1:
Type-tested and partially type-tested assemblies
IEC 60439 2 Low-voltage switchgear and controlgear assemblies Part 2:
Particular requirements for busbar trunking systems (busways).

Componenti
I condotti sbarre sono costituiti da:
-

conduttori/sbarre conduttrici : conduttori nudi distanziati in aria o


isolati lungo tutta la lunghezza e compattati a sandwich

congiunzioni : sistema di collegamento elettrico e meccanico fra i vari


elementi;

elementi rettilinei : elementi base della linea per il trasporto e la


distribuzione dellenergia dalla sorgente agli utilizzatori; generalemente
gli elementi sono provvisti di finestrelle di derivazione sulle quali si
2
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

inseriscono le cassette di derivazione che prelevano corrente dal


condotto.
-

elementi di percorso: angoli orizzontali, verticali, elementi a T, giunti


flessibili, per la realizzazione di curve o per il superamento di ostacoli
ed elementi a croce per la realizzazione di qualsiasi percorso;

unit di derivazione: elementi che consentono lalimentazione diretta


di lampade (spine di derivazione) o macchine operatrici (cassette di
derivazione). Generalmente le unit di derivazione integrano al loro
interno un dispositivo di sezionamento e protezione (fusibili o
interruttori automatici MCBs ed MCCBs)

sospensioni/accessori: elementi di fissaggio che permettono di


sospendere il condotto ed eventualmente consentono la sospensione
di carichi speciali (corpi illuminanti, ventilatori, etc.).

3
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Dimensionamento del Condotto Sbarre


Per dimensionare il condotto sbarre occorre determinare la corrente di impiego.
La determinazione della corrente dimpiego comporta la conoscenza dei seguenti
dati:
Caratteristiche dellalimentazione
Tipo di alimentazione generale dei carichi:
-

monofase;

trifase.

Tipo di alimentazione del condotto sbarre:


-

da un estremo;

da entrambi gli estremi;

alimentazione centrale.

Tensione nominale di alimentazione.


Corrente di corto circuito nel punto di alimentazione.
Temperatura ambiente.
Caratteristiche dei carichi
Numero, distribuzione, potenza e cosMe tipo dei carichi alimentati dalla stessa
conduttura;
Geometria della Conduttura
Tipo di posa della conduttura:
-

di piatto;

di costa.

in verticale;

Lunghezza della conduttura.


NOTA: I condotti sbarre vanno distanziati dalle pareti e dai soffitti in modo tale da
permettere il controllo visivo delle connessioni in fase di montaggio e
linserimento agevole delle unit di derivazione.

4
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Il condotto deve essere montato rispettando scrupolosamente le istruzioni di


montaggio per garantire che limpianto abbia le caratteristiche tecniche riportate
nei cataloghi.
Corrente di impiego sistema trifase
La corrente di impiego Ib in un sistema trifase si calcola in base alla seguente
formula:
Ib

Pt b
3 U r cosM m

[A]

(1)

dove:
Pt la somma totale delle potenze attive dei carichi installati in [W];
b il fattore di alimentazione pari a:
1 se si alimenta la conduttura da un solo lato;
se si alimenta la conduttura dal centro o contemporaneamente
da entrambi gli estremi;
Ur la tensione di esercizio in [V];
cosMm il fattore di potenza medio dei carichi.

Scelta della portata


Il condotto sbarra va scelto in modo da avere una portata Iz che soddisfi la
seguente relazione:
I b d I Z 0 kt

IZ

(2)

Dove
IZ0 la corrente che la conduttura (condotto sbarre) pu portare per un
tempo indefinito alla sua temperatura di riferimento1 (40 C);
Ib la corrente di impiego;

Zucchini S.p.A. da sempre dimensiona i propri condotti sbarre per funzionare ad una

temperatura media ambientale di 40 C, mentre le normative di prodotto prescrivono una


temperatura di 35 C. Pertanto, a tutto vantaggio della sicurezza, un condotto sbarre Zucchini
sovradimensionato rispetto a quanto richiesto dalle norme

5
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

kt il coefficiente di correzione per valori della temperatura ambiente


diversi da quello di riferimento, riportato in Tabella 1.
Tabella 1: coefficiente di correzione kt per temperatura ambiente diversa da 40 C.

Temperatura

15

20

25

30

35

40

45

50

1.2

1.17

1.12

1.08

1.05

0.95

0.85

Ambiente[ C]

kt

6
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Tabella 2: valori della portata IZ0 dei condotti sbarre in rame


Size

Type

25
LB254 25A 4 cond. Cu
25
HL254 25A 4 cond. Cu
25
HL2544 25A 4+4 cond. Cu
40
LB404 40A 4 cond. Cu
40
HL404 40A 4 cond. Cu
40
HL4044 40A 4+4 cond. Cu
40
SL 40A 4 cond. Cu
63
SL 63A 4 cond. Cu
100
MS 100A 4 cond. Cu
160
MS 160A 4 cond. Cu
160
SB4 160A 4 cond. Cu
250
MR 250A 4 cond. Cu
250
MRf 250A 5 cond. Cu
250
SB4 250A 4 cond. Cu
315
MR 315A 4 cond. Cu
315
MRf 315A 5 cond. Cu
350
SB4 350A 4 cond. Cu
400
MR 400A 4 cond. Cu
400
MRf 400A 5 cond. Cu
500
SB4 500A 4 cond. Cu
630
MR 630A 4 cond. Cu
630
MRf 630A 5 cond. Cu
700
SB4 700A 4 cond. Cu
800
MR 800A 4 cond. Cu
800
MRf 800A 5 cond. Cu
800
SC 800A 4 cond. Cu
800
SB4 800A 4 cond. Cu
1000
MR 1000A 4 cond. Cu
1000
MRf 1000A 5 cond. Cu
1000
SC 1000A 4 cond. Cu
1000
HRC1 1000A 4 cond. Cu
1000
SB4 1000A 4 cond. Cu
1200
SC 1200A 4 cond. Cu
1250
SC 1250A 4 cond. Cu
1250
HRC1 1250A 4 cond. Cu
1500
SC 1500A 4 cond. Cu
1600
SC 1600A 4 cond. Cu
1600
HRC1 1600A 4 cond. Cu
2000
SC 2000A 4 cond. Cu
2000
HRC1 2000A 4 cond. Cu
2400
SC 2400A 4 cond. Cu
2500
SC 2500A 4 cond. Cu
2500
HRC1 2500A 4 cond. Cu
3000
SC 3000A 4 cond. Cu
3000
HRC2 3000A 4 cond. Cu
3200
SC 3200A 4 cond. Cu
3200
HRC2 3200A 4 cond. Cu
4000
SC 4000A 4 cond. Cu
4000
HRC2 4000A 4 cond. Cu
5000
SC 5000A 4 cond. Cu
5000
HRC2 5000A 4 cond. Cu
*resistenza di fase a Iz0

Numero
conduttori
4
4
4+4
4
4
4+4
4
4
4
4
4
4
5
4
4
5
4
4
5
4
4
5
4
4
5
4
4
4
5
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4

IZ0
[A]
25
25
25
40
40
40
40
63
100
160
160
250
250
250
315
315
350
400
400
500
630
630
700
800
800
800
800
1000
1000
1000
1000
1000
1200
1250
1250
1500
1600
1600
2000
2000
2400
2500
2500
3000
3000
3200
3200
4000
4000
5000
5000

rph*
xph
Ur
[m:/m] [m:/m] [V]
6,964 1,144
400
6,876 1,400
400
6,876 1,400
400
3,556 0,792
400
3,516 1,580
400
3,516 1,580
400
2,173 0,290
400
1,648 0,637
400
0,790 0,366
400
0,574 0,247
400
0,335 0,314
500
0,285 0,205 1000
0,285 0,205 1000
0,194 0,205
500
0,216 0,188 1000
0,216 0,188 1000
0,142 0,188
500
0,115 0,129 1000
0,115 0,129 1000
0,092 0,129
500
0,073 0,122 1000
0,073 0,122 1000
0,077 0,122
500
0,047 0,122 1000
0,047 0,122 1000
0,038 0,027 1000
0,072 0,122
500
0,038 0,120 1000
0,038 0,120 1000
0,037 0,026 1000
0,038 0,097 1000
0,068 0,120
500
0,035 0,021 1000
0,034 0,023 1000
0,035 0,076 1000
0,030 0,022 1000
0,025 0,018 1000
0,034 0,074 1000
0,020 0,015 1000
0,025 0,074 1000
0,019 0,012 1000
0,016 0,011 1000
0,019 0,040 1000
0,014 0,011 1000
0,017 0,031 1000
0,013 0,009 1000
0,015 0,031 1000
0,011 0,007 1000
0,011 0,026 1000
0,008 0,005 1000
0,008 0,023 1000

7
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Tabella 3: valori della portata IZ0 dei condotti sbarre in alluminio


Size

Type

Numero
conduttori
4

IZ0
[A]
160

rph*
Xph
[m:/m] [m:/m]
0,591
0,260

Ur
[V]
1000

160

MR 160A 4 cond. Al

160

MRf 160A 5 cond. Al

160

0,591

0,260

160

SB4 160A 4 cond. Al

160

0,431

0,260

500

250

MR 250A 4 cond. Al

250

0,394

0,202

1000
1000

1000

250

MRf 250A 5 cond. Al

250

0,394

0,202

250

SB4 250A 4 cond. Al

250

0,226

0,202

500

315

MR 315A 4 cond. Al

315

0,236

0,186

1000
1000

315

MRf 315A 5 cond. Al

315

0,236

0,186

315

SB4 315A 4 cond. Al

315

0,181

0,186

500

400

MR 400A 4 cond. Al

400

0,144

0,130

1000

400

MRf 400A 5 cond. Al

400

0,144

0,130

1000

400

SB4 400A 4 cond. Al

400

0,125

0,130

500

500

SB4 500A 4 cond. Al

500

0,102

0,127

500

630

MR 630A 4 cond. Al

630

0,072

0,097

1000

630

MRf 630A 5 cond. Al

630

0,072

0,097

1000

630

SC 630A 4 cond. Al

630

0,072

0,029

1000

630

SB4 630A 4 cond. Al

630

0,073

0,097

500

800

MR 800A 4 cond. Al

800

0,062

0,096

1000

800

MRf 800A 5 cond. Al

800

0,062

0,096

1000

800

SC 800A 4 cond. Al

800

0,067

0,027

1000

800

SB4 800A 4 cond. Al

800

0,071

0,096

500

1000

SC 1000A 4 cond. Al

1000

0,062

0,023

1000

1000

HRC1 1000A 4 cond. Al

1000

0,068

0,087

1000

1200

SC 1200A 4 cond. Al

1200

0,054

0,023

1000

1250

SC 1250A 4 cond. Al

1250

0,044

0,021

1000

1250

HRC1 1250A 4 cond. Al

1250

0,044

0,066

1000

1500

SC 1500A 4 cond. Al

1500

0,041

0,023

1000

1600

SC 1600A 4 cond. Al

1600

0,035

0,017

1000

1600

HRC1 1600A 4 cond. Al

1600

0,041

0,066

1000

2000

SC 2000A 4 cond. Al

2000

0,029

0,016

1000

2000

HRC1 2000A 4 cond. Al

2000

0,034

0,053

1000

2250

HRC2 2250A 4 cond. Al

2250

0,032

0,049

1000

2400

SC 2400A 4 cond. Al

2400

0,028

0,012

1000

2500

SC 2500A 4 cond. Al

2500

0,022

0,011

1000

2500

HRC2 2500A 4 cond. Al

2500

0,022

0,034

1000

3000

SC 3000A 4 cond. Al

3000

0,020

0,011

1000

3200

SC 3200A 4 cond. Al

3200

0,017

0,009

1000

3200

HRC2 3200A 4 cond. Al

3200

0,020

0,034

1000

4000

SC 4000A 4 cond. Al

4000

0,014

0,008

1000

4000

HRC2 4000A 4 cond. Al

4000

0,017

0,024

1000

4500

HRC2 4500A 4 cond. Al

4500

0,014

0,024

1000

*resistenza di fase a Iz0

8
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Protezione del condotto sbarre


Protezione contro il sovraccarico
La protezione contro il sovraccarico dei condotti sbarre effettuata con lo stesso
criterio usato per i cavi. Occorre verificare la relazione:
Ib d In d Iz

(3)

dove:
Ib la corrente per il quale dimensionato il circuito;
In la corrente nominale del dispositivo di protezione; per dispositivi a
corrente In variabile, questa la corrente selezionata;
Iz la correte che il condotto sbarre pu portare per un tempo indefinito.
Protezione contro il corto circuito2
Il condotto sbarra, va protetto sia contro gli effetti termici sia contro gli effetti
elettrodinamici della corrente di cortocircuito.
Protezione contro gli effetti termici
Occorre verificare la seguente relazione:
I2t CB d I2t BTS (4)
dove :
I 2t

CB

lenergia specifica lasciata passare dallinterruttore di protezione in

corrispondenza della massima corrente di cortocircuito nel punto di installazione,


ricavabile dalle curve riportate sui cataloghi degli interruttori;
I 2t

BTS

il valore dellenergia specifica sopportabile dal condotto sbarre, fornito

dal costruttore (vedi Tabella 4 e Tabella 5).


Protezione contro gli effetti elettrodinamici
Occorre verificare la seguente relazione:
Ikp CB d Ikp BTS (5)
2

Non necessario verificare la protezione contro il cortocircuito nel caso in cui si utilizzino

interruttori automatici modulari fino a 63A se correttamente dimensionati per la protezione dal
sovraccarico. In tal caso, infatti, la protezione contro gli effetti sia termici sia elettrodinamici
sicuramente soddisfatta in virt della limitazione offerta da tali dispositivi di protezione.

9
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

dove:
Ikp CB il picco lasciato passare dallinterruttore di protezione in corrispondenza
della massima corrente di cortocircuito nel punto di installazione, ricavabile dalle
curve di limitazione riportate sui cataloghi degli interruttori;
Ikp BTS il massimo valore di picco della corrente sopportato dal condotto sbarre
(vedi Tabella 4 e Tabella 5).

10
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

START

Ib

Temperatura
<> 40 C ?

yes

no

k t from
Table 1

k t=1

Busway choice
(Ib < k t*I Z0=I Z)

Voltage drop
OK ?

no

yes
Circuit b reaker
choice

Ib < I nCB < I Z ?

no

yes

I 2t CB < I 2t Busway ?

no

yes

I kp CB < I kp Busway ?

no

yes

END

Figura 1: Flow Chart protezione Condotto Sbarre

11
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Tabella 4: valori dellenergia specifica e del picco sopportabili dai condotti sbarre in rame
2

Size

Type

25
25
25
40
40
40
40
63
100
160
160
250
250
250
315
315
350
400
400
500
630
630
700
800
800
800
800
1000
1000
1000
1000
1000
1200
1250
1250
1500
1600
1600
2000
2000
2400
2500
2500
3000
3000
3200
3200
4000
4000
5000
5000

LB254 25A 4 cond. Cu


HL254 25A 4 cond. Cu
HL2544 25A 4+4 cond. Cu
LB404 40A 4 cond. Cu
HL404 40A 4 cond. Cu
HL4044 40A 4+4 cond. Cu
SL 40A 4 cond. Cu
SL 63A 4 cond. Cu
MS 100A 4 cond. Cu
MS 160A 4 cond. Cu
SB4 160A 4 cond. Cu
MR 250A 4 cond. Cu
MRf 250A 5 cond. Cu
SB4 250A 4 cond. Cu
MR 315A 4 cond. Cu
MRf 315A 5 cond. Cu
SB4 350A 4 cond. Cu
MR 400A 4 cond. Cu
MRf 400A 5 cond. Cu
SB4 500A 4 cond. Cu
MR 630A 4 cond. Cu
MRf 630A 5 cond. Cu
SB4 700A 4 cond. Cu
MR 800A 4 cond. Cu
MRf 800A 5 cond. Cu
SC 800A 4 cond. Cu
SB4 800A 4 cond. Cu
MR 1000A 4 cond. Cu
MRf 1000A 5 cond. Cu
SC 1000A 4 cond. Cu
HRC1 1000A 4 cond. Cu
SB4 1000A 4 cond. Cu
SC 1200A 4 cond. Cu
SC 1250A 4 cond. Cu
HRC1 1250A 4 cond. Cu
SC 1500A 4 cond. Cu
SC 1600A 4 cond. Cu
HRC1 1600A 4 cond. Cu
SC 2000A 4 cond. Cu
HRC1 2000A 4 cond. Cu
SC 2400A 4 cond. Cu
SC 2500A 4 cond. Cu
HRC1 2500A 4 cond. Cu
SC 3000A 4 cond. Cu
HRC2 3000A 4 cond. Cu
SC 3200A 4 cond. Cu
HRC2 3200A 4 cond. Cu
SC 4000A 4 cond. Cu
HRC2 4000A 4 cond. Cu
SC 5000A 4 cond. Cu
HRC2 5000A 4 cond. Cu

I tph
I tN
2
2
[(kA) s] [(kA) s]
0,48
0,48
0,64
0,64
0,64
0,64
0,73
0,73
1
1
1
1
7,29
7,29
7,29
7,29
20,25
20,25
30,25
30,25
100
60
312,5
187,5
312,5
312,5
169
101,4
312,5
187,5
312,5
312,5
169
101,4
900
540
900
900
756,25 453,75
1296
777,6
1296
1296
756,25 453,75
1296
777,6
1296
1296
3969
3969
756,25 453,75
1296
777,6
1296
1296
3969
3969
1600
1600
1024
614,4
7744
7744
7744
7744
2500
2500
7744
7744
7744
7744
2500
2500
7744
7744
3600
3600
7744
7744
7744
7744
4900
4900
30976 30976
8100
8100
30976 30976
8100
8100
30976 30976
8100
8100
30976 30976
10000 10000

I tPE
2
[(kA) s]
0,48
0,64
0,64
0,73
1
1
7,29
7,29
20,25
30,25
60
187,5
312,5
101,4
187,5
312,5
101,4
540
900
453,75
777,6
1296
453,75
777,6
1296
2381,4
453,75
777,6
1296
2381,4
960
614,4
4646,4
4646,4
1500
4646,4
4646,4
1500
4646,4
2160
4646,4
4646,4
2940
18585,6
4860
18585,6
4860
18585,6
4860
18585,6
6000

Ipeakph
[kA]
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
17
52,5
52,5
26
52,5
52,5
26
63
63
58
75,6
75,6
58
75,6
75,6
139
58
75,6
75,6
139
84
60
194
194
105
194
194
105
194
132
194
194
154
387
198
387
198
387
198
387
220

IpeakN
[kA]
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
10,2
31,5
31,5
15,6
31,5
31,5
15,6
37,8
37,8
34,8
45,4
45,4
34,8
45,4
45,4
83,4
34,8
45,4
45,4
83,4
50,4
36
116,4
116,4
63
116,4
116,4
63
116,4
79,2
116,4
116,4
92,4
232,2
118,8
232,2
118,8
232,2
118,8
232,2
132

12
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Tabella 5: valori dellenergia specifica e del picco sopportabili dai condotti sbarre in alluminio
2

Size

Type

63
160
160
160
250
250
250
315
315
315
400
400
400
500
630
630
630
630
800
800
800
800
1000
1000
1200
1250
1250
1500
1600
1600
2000
2000
2250
2400
2500
2500
3000
3200
3200
4000
4000
4500

MS 63A 4 cond. Al
MR 160A 4 cond. Al
MRf 160A 5 cond. Al
SB4 160A 4 cond. Al
MR 250A 4 cond. Al
MRf 250A 5 cond. Al
SB4 250A 4 cond. Al
MR 315A 4 cond. Al
MRf 315A 5 cond. Al
SB4 315A 4 cond. Al
MR 400A 4 cond. Al
MRf 400A 5 cond. Al
SB4 400A 4 cond. Al
SB4 500A 4 cond. Al
MR 630A 4 cond. Al
MRf 630A 5 cond. Al
SC 630A 4 cond. Al
SB4 630A 4 cond. Al
MR 800A 4 cond. Al
MRf 800A 5 cond. Al
SC 800A 4 cond. Al
SB4 800A 4 cond. Al
SC 1000A 4 cond. Al
HRC1 1000A 4 cond. Al
SC 1200A 4 cond. Al
SC 1250A 4 cond. Al
HRC1 1250A 4 cond. Al
SC 1500A 4 cond. Al
SC 1600A 4 cond. Al
HRC1 1600A 4 cond. Al
SC 2000A 4 cond. Al
HRC1 2000A 4 cond. Al
HRC2 2250A 4 cond. Al
SC 2400A 4 cond. Al
SC 2500A 4 cond. Al
HRC2 2500A 4 cond. Al
SC 3000A 4 cond. Al
SC 3200A 4 cond. Al
HRC2 3200A 4 cond. Al
SC 4000A 4 cond. Al
HRC2 4000A 4 cond. Al
HRC2 4500A 4 cond. Al

I tph
2
[(kA) s]
7,29
112,5
112,5
100
312,5
312,5
169
625
625
169
900
900
625
625
1296
1296
1444
1024
1296
1296
1764
1024
6400
1600
6400
6400
2500
6400
6400
2500
6400
3600
4900
25600
25600
8100
25600
25600
8100
25600
8100
10000

I tN
I tPE
2
2
[(kA) s] [(kA) s]
7,29
7,29
67,5
67,5
112,5
112,5
60
60
187,5
187,5
312,5
312,5
101,4
101,4
375
375
625
625
101,4
101,4
540
540
900
900
375
375
375
375
777,6
777,6
1296
1296
1444
866,4
614,4
614,4
777,6
777,6
1296
1296
1764 1058,4
614,4
614,4
6400
3840
1600
960
6400
3840
6400
3840
2500
1500
6400
3840
6400
3840
2500
1500
6400
3840
3600
2160
4900
2940
25600 15360
25600 15360
8100
4860
25600 15360
25600 15360
8100
4860
25600 15360
8100
4860
10000
6000

Ipeakph
[kA]
10
30
30
17
52,5
52,5
26
52,5
52,5
26
63
63
52,5
52,5
75,6
75,6
80
67,5
75,6
75,6
88
67,5
176
84
176
176
105
176
176
105
176
132
154
352
352
198
352
352
198
352
198
220

IpeakN
[kA]
6
18
18
10,2
31,5
31,5
15,6
31,5
31,5
15,6
37,8
37,8
31,5
31,5
45,4
45,4
48
40,5
45,4
45,4
52,8
40,5
105,6
50,4
105,6
105,6
63
105,6
105,6
63
105,6
79,2
92,4
211,2
211,2
118,8
211,2
211,2
118,8
211,2
118,8
132

13
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Protezione delle derivazioni


Se la derivazione, in genere costituita da cavi in tubo, non gi protetta contro il
cortocircuito e il sovraccarico dal dispositivo posto a monte del condotto, si
applica quanto segue:
Protezione contro il cortocircuito:
non necessario proteggere la derivazione contro il cortocircuito se
contemporaneamente:
a. la lunghezza non supera i 3 m;
b. ridotto al minimo il rischio di corto circuito;
c. non in vicinanza di materiale combustibile.
Nei luoghi con pericolo di esplosione e a maggior rischio in caso di
incendio la protezione da cortocircuito richiesta in ogni caso.
Protezione contro il sovraccarico:
la portata della derivazione in genere inferiore a quella del condotto
sbarre, quindi di solito necessario proteggere anche la derivazione
contro il sovraccarico.
Il dispositivo di protezione contro il sovraccarico pu essere posto
allinterno dellunit di derivazione oppure sul quadretto di arrivo.
In questultimo caso la protezione contro il sovraccarico pu essere
assicurata anche dagli interruttori posti a protezione delle singole partenze
dal quadretto se la somma delle loro correnti nominali inferiore o uguale
alla portata Iz della derivazione.
Nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio richiesto che il
dispositivo di protezione contro il sovraccarico sia installato nel punto di
derivazione, quindi allinterno dellunit di derivazione.

14
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Caduta di tensione
Se lo sviluppo di una linea particolarmente lungo necessario verificare il
valore della caduta di tensione.
Per sistemi trifasi con fattore di potenza (cosMm) non inferiore a 0.8, la caduta di
tensione si pu calcolare con la seguente formula semplificata:

'u

a 3 Ib L (rt cos M m  x sin M m )


[V]
1000

(6a)

Per linee monofasi la formula diventa:

'u

a 2 Ib L (rt cos M m  x sin M m )


[V]
1000

(6b)

dove:
a il fattore di distribuzione della corrente, funzione di come alimentato
il circuito e della disposizione dei carichi elettrici lungo il condotto sbarre,
riportato in Tabella 6;

15
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Tabella 6: fattore di distribuzione della corrente

Tipo di

Disposizione dei

Fattore di distribuzione della

alimentazione

carichi

corrente a

Carico concentrato alla


Da un solo estremo

fine
Carico uniformemente

0.5

distribuito
Da entrambi gli

Carico uniformemente

estremi

distribuito

0.25

Carichi concentrati agli

0.25

estremi

Centrale

Carico uniformemente

0.125

distribuito

Ib la corrente di impiego [A];


L la lunghezza del condotto [m];
rt la resistenza di fase per unit di lunghezza del condotto sbarre
misurata a regime termico [m:/m];
x la reattanza di fase per unit di lunghezza del condotto [m:/m];
cosMm il fattore di potenza medio dei carichi.
La caduta di tensione in percentuale si ricava da:

'u %

'u
100
Ur

(7)

dove Ur la tensione nominale del sistema.


Per limitare la caduta di tensione nel caso di condotti sbarre molto lunghi si pu
prevedere unalimentazione in posizione intermedia, anzich nel punto terminale
(vedi Tabella 6).

16
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Calcolo della caduta di tensione con carichi non uniformemente


distribuiti.
Nel caso in cui i carichi non possano essere considerati uniformemente
distribuiti, la caduta di tensione pu essere determinata in modo pi accurato
utilizzando le relazioni sotto riportate.

Figura 2: distribuzione dei carichi

17
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Per la distribuzione dei carichi trifasi in figura, la c.d.t. pu essere determinata


dalla seguente formula nelle ipotesi (generalmente verificata) che il condotto
sbarre abbia sezione costante:

'u

3[rt ( I1 L1 cos M1  I 2 L2 cos M 2  I 3 L3 cos M 3 )  x( I1 L1 sin M1  I 2 L2 sin M 2  I 3 L3 sin M 3 )]

generalizzando diventa:
'u

3 rt I i Li cos M mi  x I i Li sin M mi
[V]
1000

(8)

dove:
rt la resistenza di fase per unit di lunghezza del condotto sbarre
misurata a regime termico in [m:/m];
x la reattanza di fase per unit di lunghezza del condotto [m:/m];
cosMmi il fattore di potenza medio del carico i-esimo;
Ii la corrente del carico i-esimo [A];
Li la distanza del carico i-esimo dallorigine del condotto sbarre [m].

Perdite per effetto Joule


Le perdite per effetto Joule sono dovute alla resistenza elettrica del condotto
sbarre.
Lenergia persa dissipata in calore e contribuisce al riscaldamento della
conduttura e dellambiente. Il calcolo della potenza persa un dato utile per
dimensionare correttamente limpianto di condizionamento delledificio.
Le perdite in regime trifase valgono:

Pj

3 rt I b2 L
[W] (9a)
1000

mentre, in regime monofase

18
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19

Pj

2 rt I b2 L
[W] (9b)
1000

dove:
Ib la corrente di impiego [A];
rt la resistenza di fase per unit di lunghezza del condotto misurata a
regime termico [m:/m];
L la lunghezza del condotto [m].
Per un calcolo accurato le perdite devono essere valutate tronco per tronco
considerando le correnti che vi transitano; ad esempio nel caso della
distribuzione dei carichi rappresentata nella Figura 1 si ha:
lunghezza

corrente transitante

perdite

1 tronco

L1

I1+I2+I3

P1=3rtL1(I1+I2+I3)2

2 tronco

L 2-L1

I2+I3

P2=3rt(L2-L1)(I2+I3)2

3 tronco

L 3-L2

I3

P3=3rt(L3-L2)(I3)2

Perdite totali nel condotto sbarre

Ptot=P1+P2+P3

19
Zucchini S.p.A.: Dimensionamento e Protezione dei Condotti Sbarre

di

19